lunedì 11 dicembre 2017

1 Div/F: Montebianco, tanti rischi ma i tre punti ci sono!

La squadra di Branduardi a fatica con La Fenice: è comunque terzo posto solitario (15)
Gara interna da prendere con le molle per la 1 Div/F di Lorenzo Branduardi ed Elena Paladini: alla "Fanciullacci" arriva il pericolante Pistoia Volley La Fenice guidato in panchina da Sergio Fanti. Nonostante la classifica attualmente deficitaria, quello fuxia-blu è un roster dove non mancano gli elementi di talento e buona qualità come la regista ex Milleluci Francesca Tucci, le attaccanti Gaia Melani e Costanza Orlandini, le ex Svp Marta Giovannelli ed Eleonora Giusti ed il libero Sofia Corrente. Pieve deve lamentare l'assenza pesante di Silvia Martini al centro, dunque c'è Stefanelli a fare coppia con Melania Mariotti; al palleggio parte Paladini, opposto Tedeschi, recuperata nelle ultime ore, in posto quattro Lippi C. e capitan Martina Mariotti, libero Petrucci. Ma è un avvio quasi soporifero da parte della squadra di casa, che commettere alcuni errori determinanti per facilitare il lavoro delle ragazze di Fanti: la Fenice va avanti fin da subito (1-5) e legittima il punteggio graffiando spesso con la brava Melani e continuando ad usufruire delle gentili concessioni bianconere. Tante le incertezze in ricezione da parte delle locali, non in grado di dare una svolta al proprio gioco. Verso la parte conclusiva della frazione, Branduardi cambia la regia con l'ingresso di Gori, ma le fuxia-blu resistono (20-23) e trovano il vantaggio (21-25). Le note positive iniziano a vedersi al rientro in campo: le bianconere, dove c'è l'ingresso in seconda linea di Lippi G., trovano maggiore confidenza con il servizio ed è il turno di Melania Mariotti, importante anche in attacco, per avviare la reazione delle compagne (14-9/18-14). Calo pievarino e La Fenice di nuovo a contatto (19-18), ma Martina Mariotti e Lippi C. architettano la fuga bianconera (23-19), pareggiando le sorti (25-20). Terzo set sempre sul filo del rasoio tra le due squadre: il Montebianco non riesce a trovare la continuità per staccare l'avversario, a sua volta sempre capace di rispondere (dentro, nel frattempo, Giovannelli e Tempestini). Pieve allunga nella fase calda, 20-18/22-18, subisce il quasi ritorno ospite (24-22), ma in qualche modo mette in cassaforte il prezioso e sudato vantaggio (25-23). Nel quarto set c'è la reazione di una Fenice che non ci sta a mollare e, incitata da coach Fanti, effettua la prima prova di fuga sull'8-12 con Melani. Il servizio di Lippi è importante per il sorpasso (15-14). Dopo la nuova parità ospite, complici alcuni errori diretti, il Montebianco stacca, sia pure con qualche patema, l'avversario con il contrattacco di Martina Mariotti (18-16), e sfrutta i tanti errori al servizio delle fenicine. Il che permette a Pieve di rifiatare, quindi Melania Mariotti (22-19) e l'ace di Chiara Lippi sanciscono la vittoria per la compagine di casa (25-21). Non una prova complessiva brillante, simile a quella del turno precedente a Casalguidi. Di fronte alle pievarine c'era un avversario molto migliorato e che ha venduto cara la pelle per strappare quanto meno un punto che non sarebbe stato immeritato. Diciamo che la cattiveria delle padrone di casa nei momenti clou del match ha fatto la differenza, brave a reagire dopo lo 0-1 in un contesto non semplice. Il Montebianco, e questa è l'altra nota lieta di giornata, sale a quota 15 ottenendo il momentaneo terzo posto in solitaria. Ma sarà fondamentale tornare ad esprimere un livello di gioco di alto tenore in vista della difficile trasferta di Camigliano (ore 19) con il giovane Nottolini di Stefano Capponi, formazione con 6 punti, ma in crescita nelle ultime settimane e che potrà contare sul fattore campo per provare a mettere in difficoltà le nostre portacolori.
Montebianco Volley-Pistoia Volley La Fenice 3-1 (21-25/25-20/25-23/25-21): Charlier, Corsi, Gori, Lippi C., Lippi G. (L1), Mariotti Martina, Mariotti Melania, Paladini, Petrucci (L2), Stefanelli, Tedeschi, Travaini. All.: Branduardi. Vice all.: Paladini.

    Choose :
  • OR
  • To comment
Nessun commento:
Write commenti