sabato 16 dicembre 2017

Natale amaro per Massa. La squadra di Nello Mosca perde anche contro Alessano

Natale amaro per Massa. La squadra di Nello Mosca perde anche contro Alessano e complica dannatamente la propria corsa salvezza ed una classifica che si fa difficilissima. Analisi facile quella della gara con Alessano più precisa ed efficace e Massa a pagare le consuete amnesie nei momenti decisivi dei set e la propria discontinuità di gioco. Ora la pausa prima del ritorno in campo per il match di Reggio Emilia che si giocherà il 26 dicembre.
ACQUA FONTEVIVA MASSA – AURISPA ALESSANO 1-3
Acqua Fonteviva Massa: Bortolini, Cuk, Leoni, Briglia, Bolla, Bernieri di Lucca, Nannini, Calarco, De Marchi, Briata, Silva, Biglino. All. Mosca; 2° all. Urbani.
Aurispa Alessano: Peluso, Morciano, Alberini, Loglisci, Cordano, Russo, Tomassetti, Lipinski, Lugli, Usai, Lazzaretto, Culafic. All. Tofoli; 2° all. Bramato.
Arbitri: Maurina Sessolo e Massimo Pibelli; addetto video check Roberto Tavarini.
Parziali: 19-25; 24-26; 25-23; 22-25.
1° set: Massa in campo con Leoni e Cuk in diagonale, Biglino e Nannini al centro, De Marchi e Bolla in attacco e Bortolini libero. Ospiti con Alberini in regia e Culafic opposto, Tomassetti e Usai al centro, Lipinsky e Lazzaretto in banda e Loglisci libero. Primo parziale che Massa iniziava male (1-4 e 2-6). Poca ricezione, poco muro e poca difesa. Insomma, tutto troppo facile per Alessano che scappava subito e che manteneva senza troppa fatica un vantaggio minimo di tre punti per tutto il parziale. Lipinski e Culafic molto efficaci ma brava la squadra pugliese anche con i centrali e con un Alberini sfrontato e lucido nelle fase delicate. Ospiti sul 6-11 e poi sull’11-16. Buona Alessano anche in difesa e nonostante Massa tornasse sul 13-16, ospiti che non si scomponevano a continuavano a giocare in grande scioltezza (15-19 e 18-22). Chiusura a 19;
2° set: buona partenza Massa nel secondo set (3-2 e 6-5). Massa che sembrava tornata in campo con un atteggiamento molto più positivo e che manteneva l’equilibrio fino al 7-7. Poi piccolo passaggio a vuoto della Fonteviva con break ospite (9-11 e 11-13). Tempo di Mosca che però non fermava il black out dei ragazzi di casa. Alessano saliva sul 13-18 con un buon turno di servizio di Usai e la ricezione di casa in crisi. Reazione di Massa con un buon De Marchi che riportava sotto i suoi (18-19). Qui la Fonteviva perdeva però ancora contatto (19-21) e doveva faticare per riagganciare gli ospiti. Cuk portava Massa sul 22-21, Lipinski sbagliava due palloni importanti e Massa aveva il suo primo set point (24-23). Qui, però, la Fonteviva sbagliava una ricezione e regalava il set agli ospiti;
3° set: Massa reagiva nel terzo. Equilibrio fino 6-6 con Massa che trovava il break più volte (4-2, 11-9 e 13-11) ma veniva sempre riagganciata per meriti pugliesi e per errori propri. Dentro Silva per Bolla. Tempo Mosca sul 16-17 e su una palla contestata dalla stessa panchina di casa con conseguente giallo al tecnico della Fonteviva. Dopo la pausa gran turno di servizio di Cuk con un ace e con Biglino che murava Usai per il 21-19. Culafic saliva in cattedra per i suoi ed il finale sembrava una sfida tra la Fonteviva ed il montenegrino. Sul 24-23 era però de Marchi a trovare la soluzione vincente per Massa;
4° set: nel quarto ancora equilibrio (3-3 e 7-7) con tanti errori gratuiti da ambo le parti. Massa trovava il break sul 13-10 e 14-11 con muro di Nannini su Culafic e pallonetto di Cuk. Qui, però, Massa si spengeva e Alessano ne approfittava per salire sul 15-18. A fermare l’emorragia di punti per Massa era Bolla ma il finale era ancora tutti di marca pugliese con Culafic che conquistava il 17-21 e gli errori di Massa che facilitavano la chiusura ospite.

    Choose :
  • OR
  • To comment
Nessun commento:
Write commenti