mercoledì 9 maggio 2018

La regia della Savino Del Bene nelle mani di Malinov

Ofelia Malinov è della Savino Del Bene. “Lia”, una delle giocatrici più talentuose a livello europeo, ha firmato per Savino Del Bene e sarà la nuova regista della squadra di Carlo Parisi. La giovane palleggiatrice della Nazionale arriva dalla Foppapedretti Bergamo, dove suo padre Atanas aveva griffato i primi trionfi italiani negli anni Novanta. Ofelia, “Lia”, arriva a Scandicci con la voglia di recitare un ruolo importante in un roster che non nasconde le proprie ambizioni e per rilanciarsi definitivamente dopo l’infortunio di un anno fa che la costrinse a rinunciare anche all’avventura Azzurra. Adesso è pronta a partecipare da protagonista a questo momento della storia della pallavolo scandiccese. Ofelia ama un gioco veloce, le piace chiamare in causa spesso le sue centrali e varia molto le palle servite alle attaccanti.
LA CARRIERA
Nata a Bergamo il 29 febbraio 1996, alta 180 centimetri, ruolo palleggiatore: è Ofelia Malinov, figlia dell’allenatore bulgaro Atanas Malinov e della ex pallavolista Kamelia Arsenova. Nella stagione 2011-12 disputa il suo primo campionato di Serie B1 con il Bruel Volley Bassano, squadra a cui resta legata per oltre tre anni. A metà stagione 2014-15 viene ceduta alla squadra federale del Club Italia, per disputare il campionato di Serie A2. Con la stessa squadra, un anno dopo, debutta in Serie A1. Nel 2016 passa all’Imoco Volley di Conegliano, con cui vince la Supercoppa italiana 2016 e la Coppa Italia 2016-17. Nella passata stagione è protagonista con la Foppapedretti Bergamo, il presente e il futuro sono nella Savino Del Bene.

    Choose :
  • OR
  • To comment
Nessun commento:
Write commenti