lunedì 14 maggio 2018

Playoff 1 Div/F: Montebianco, gara uno di finale è bianconera

Contro Valdiserchio la squadra di Branduardi rimonta e vince 3-1
Ci siamo! Arriva il fatidico momento della serie di gare che mettono in palio la promozione in Serie D. Come ampiamente documentato in occasione dell’ultima di regular season, sono il Montebianco Volley e la Pallavolo Valdiserchio, nonché le due capoliste dei rispettivi gironi, a fronteggiarsi ai fini della conquista di un posto al sole, vale a dire verso la categoria regionale. In una “Fanciullacci” da sold-out, con una ricchissima rappresentanza di sostenitori di entrambe le squadre – davvero tanti, per la cronaca, i supporters provenienti dalla Media Valle – va in scena il primo dei due match previsti dal calendario, più eventuale terzo, che si disputeranno nel giro di due (o tre) settimane. Grazie alla classifica avulsa favorevole, complice il punto in più conquistato, il Montebianco di Branduardi inizia tra le mura amiche. L’avversario di Mariotti e compagne è un roster di tutto rispetto, molto attrezzato in ogni reparto e ben guidato dalla coppia Maurizio Misale-Igor Salotti. Il Valdiserchio è squadra che è cresciuta tantissimo nelle ultime due stagioni, sfiorando già il salto di categoria nel passato torneo. Branduardi e le sue ragazze hanno avuto modo di lavorare in modo accurato, senza tralasciare alcun dettaglio. Paladini-Tedeschi in diagonale, Melania Mariotti-Martini al centro, Lippi C.-Martina Mariotti in banda, Lippi G. libero. Dall’altra parte Misale schiera Paoli-Chiappa palleggiatore/opposto, Frulletti-Bertolami al centro, Unti Arianna-Martinelli in posto quattro, libero Moscardini. All’attacco di capitan Unti (1-3) risponde il servizio di Paladini, andando a punzecchiare la ricezione di Moscardini (6-4). Martini non sbaglia in primo tempo (8-6); Tedeschi infila il contrattacco del confermato +2 (11-9), ma Valdiserchio fa leva su uno dei suoi battitori in salto, l’opposto Chiappa, che costringe più volte la squadra di casa alla ricostruzione difficoltosa, favorendo le rigiocate a segno di Frulletti (11-12). Dopo il turno del posto due numero 9 ospite, tocca all’S2 Martinelli dare il suo contributo dai nove metri, perciò è Chiappa a colpire da seconda linea (12-15). Martina Mariotti cerca di avviare la risalita delle bianconere (14-15), però Lippi C. non sfrutta la palla del possibile 16-16: le ragazze di Misale ne approfittano sul turno in battuta della centrale Frulletti, con la compagna di ruolo Bertolami a capitalizzare il 14-19. Una fase contrassegnata più dagli errori diretti o infrazioni commessi dalle bianconere, complice anche l’efficacia al servizio da parte del team di Borgo A Mozzano. A poco serve il time out di Branduardi: altri due errori in attacco fanno viaggiare a vele spiegate la Pallavolo Valdiserchio (15-22), che non ha problemi a chiudere grazie al muro di Martinelli su Lippi C. (16-25). E’ solo l’inizio di una partita che tanto deve ancora raccontare. Branduardi riporta la calma tra le file del suo team, apparso poco concentrato lungo il prosieguo del primo set, nonostante un inizio incoraggiante. Comunque è il Montebianco a tornare in campo con una nuova determinazione. C’è Chiara Gori, al palleggio, a rilevare Paladini. L’attacco bianconero cresce di livello: Tedeschi e Martini, due volte a testa, non perdonano a seguito dell’importante servizio di Lippi C., autrice dell’ace che porta Pieve sul 9-4. Misale decide di parlare alle proprie ragazze e la pausa fa bene ad Unti e compagne, pronte a dare battaglia sull’attacco da seconda linea di Chiappa (9-7). Ma è la stessa compagine lucchese a farsi male con tre errori di fila (12-7). Non c’è tregua in un match dal continuo botta e risposta: Unti accorcia in contrattacco (13-11), Martina Mariotti pesca la zona di conflitto dai nove metri (15-11), quindi, nonostante l’out di Chiappa (18-14), è il Valdiserchio a mettere pressione sul turno della nuova entrata Mugnai (per Bertolami): 18-17. Pieve è brava a resistere, quindi assesta un nuovo break grazie ai colpi in successione di Lippi C., la diagonale di Martina Mariotti ed il contrattacco di Tedeschi (21-18). L’opposto viareggino è incontenibile (23-19) ed è il suo ace, nastro permettendo, ad impattare il conto: 25-19. Valdiserchio prova a reagire nel terzo con i due ace di Martinelli (0-3). Punto dopo punto, Pieve ricuce con pazienza grazie ad un cambio palla regolare, con Tedeschi in evidenza (5-6). Moscardini vola da tutte le parti, segnale di una prima linea bianconera piuttosto incisiva, e Pieve avanti 10-7 sull’out di Frulletti (10-7). Si rifà la centrale numero 27 di Misale (10-10), ma Valdiserchio si perde per strada, dovendo soccombere di fronte a tre numeri di alta scuola da parte di capitan Martina Mariotti, a scrivere il perentorio 16-10 pievarino. Misale chiama ancora tempo, ma la prima linea di casa, orchestrata da una Gori protagonista di una regia quasi impeccabile, è scatenata: Tedeschi e Lippi C. arrotondano sul 20-12. Ed è l’ace proprio di Lippi C. ai danni di Unti a ribaltare il punteggio dei set: 25-15. Fondamentale tenere questo tasso di concentrazione ed il Montebianco esplicita il concetto, firmando il primo break di sostanza del quarto set con due magistrali contrattacchi in diagonale di Lippi C. (7-3). Martinelli prova a ridurre il distacco (10-6), ma Misale si vede costretto a stoppare la contesa sull’out di Unti (12-6). La frazione prosegue sui binari più congeniali alla squadra di casa, in linea con quanto accaduto nel periodo precedente, così Tedeschi (grande recupero di Gori) e la fast di Melania Mariotti, su un altro invito squisito della giovanissima regista bianconera, portano a otto le lunghezze di vantaggio: 15-7. Il rischio è quello di accomodarsi e ridare speranza ad un avversario fino a quel momento annichilito, ma che tenta di rialzarsi dopo qualche errore di troppo in attacco delle padrone di casa (17-13). Tedeschi è concreta nella rigiocata del 18-13, Lippi C. trova le mani alte del muro ospite (nonostante le proteste altrui) per il 19-14, però Valdiserchio è tutt’altro che k.o.: Chiappa sfodera la battuta in salto e squadra di Misale a -3 (20-17). Branduardi infonde coraggio al suo roster in vista del finale di set: le ospiti sbagliano due volte al servizio (23-18), nonostante il nuovo -3 di Unti (23-20). Melania Mariotti sale in cattedra con fast del 24-20 ed il muro su Mugnai che mette in archivio gara 1 di finale: 25-21. Un match a tratti vibrante, con tanti scambi di altissima fattura da parte delle due contendenti, ad appassionare il folto pubblico sulle tribune. Sapevamo che quello venuto a Pieve a Nievole è un avversario corazzato, che non molla mai. Evidente, però, è stato il cambiamento in positivo fatto registrare dalla squadra di Branduardi a cavallo tra primo e secondo set. A dire il vero, anche all’inizio le pievarine non stavano demeritando, però sono stati più gli errori diretti, che hanno inciso sul morale, a pregiudicare la prima frazione. Dal secondo set le bianconere sono cresciute in modo esponenziale in tutti i fondamentali: servizio pungente, posizioni in difesa pronte ad arginare le sortite avversarie, ed una prima linea di fronte alla quale nulla ha potuto la pur ben organizzata formazione lucchese. Esultanza giusta, ma contenuta nel post-partita, dopo aver rovesciato le sorti di un incontro iniziato in malo modo. Sappiamo di non aver fatto ancora niente, se non effettuato il primo passo di un percorso ancora lungo; si è disputato solo il primo tempo tra le due squadre. Dobbiamo tornare in palestra con grande concentrazione per lavorare su alcune situazioni che potevamo interpretare meglio, consapevoli, soprattutto, che ci aspetta una nuova guerra. Perché così sarà al Palasport di Borgo a Mozzano Sabato prossimo alle 18.30. Valdiserchio è capace di tutto e sul parquet di casa proverà a fare l’impresa: un 3-0 significherebbe promozione per le ragazze di Borgo a Mozzano. In caso di 3-1 per la squadra di Misale si andrebbe a gara 3, da disputarsi tra quattordici giorni a Pieve a Nievole. Mentre, con almeno due set, il verdetto più importante andrebbe a favore delle bianconere. Questi sono tre scenari possibili che possono scaturire dal risultato di gara 1. Le pievarine dovranno scendere in campo con le consuete tranquillità e grinta per conseguire l’obiettivo di vittoria, senza pensare assolutamente ad ogni sorta di combinazione.
Montebianco Volley-Pallavolo Valdiserchio 3-1
(16-25/25-19/25-15/25-21): Biancalana, Charlier, Gori, Lippi C., Lippi G. (L1), Marega, Mariotti Martina, Mariotti Melania, Martini, Paladini, Tedeschi. All.: Branduardi.

    Choose :
  • OR
  • To comment
Nessun commento:
Write commenti