lunedì 5 novembre 2018

Scandicci torna il sorriso, espugnata Chieri!

La Serie A1 di pallavolo femminile non conosce sosta e appena tre giorni dopo il turno infrasettimanale del 1 novembre, le squadre sono di nuovo in campo. Per la terza giornata della Samsung Volley Cup A1, la Savino Del Bene Scandicci va a far visita al Reale Mutua Fenera Chieri, squadra neo promossa e alla vigilia della gara ancora a caccia dei primi punti nel massimo campionato italiano. Per la sfida del PalaFenera coach Parisi punta su di un 6+1 composto da Malinov al palleggio in diagonale con Haak, al centro la scelta del tecnico calabrese, vista l’assenza di Adenizia, è quella di optare per Mazzaro, già titolare a Filottrano, e sulla campionessa del mondo Stevanovic. Nel reparto di banda la maglia da titolare è invece sulle spalle di Bosetti e Mitchem. Merlo è il libero. Le padrone di casa di Coach Secchi scendono invece in campo con De Lellis al palleggio in diagonale con la cubana naturalizzata azera De La Caridad Silva. Le centrali sono Middleborn e Barysevich. L’ex Scandicci Perinelli e l’ex Firenze Aliyeva sono invece le schiacciatrici titolari. Nel ruolo di libero si alternano Caforio e Bresciani. L’avvio di gara vede Chieri caricata dal piccolo, ma rumoroso palazzetto di casa. La partenza della squadra di Secchi è sprint, il Fenera prima va sul 2-0, poi raggiunto sul 2-2 con un muro firmato da Stevanovic, trova la grinta per gonfiare di nuovo il gap. Dopo il 3-3 messo a terra da Mitchem infatti, Chieri va sul +4 (8-4). La Savino Del Bene però si rimette velocemente in carreggiata e pareggia sul 9-9 sfruttando due attacchi consecutivi di Haak, che mette in difficoltà la difesa di Silva. Il primo vantaggio della squadra di Parisi arriva sul 9-10. La prima frazione inizialmente è emozionante e combattuta, ma due punti consecutivi di Mitchem ed un attacco in primo tempo di Stevanovic portano il punteggio sul +3 per la Savino Del Bene (12-15). Il +5 è invece frutto di un errore al servizio di Chieri e di un punto di “esperienza” di Bosetti che, davanti a muro a due, colpisce in alto e le sfrutta a suo favore l’opposizione avversaria (14-19). La Savino allunga con autorevolezza e con una cannonata di Haak da posto 4 chiude vincendo il set sul 17-25. Il secondo set si apre con una super difesa di Merlo e con il conseguente punto di Stevanovic (1-2), Chieri però non si è arresa: sfruttando qualche sbavatura di Scandicci e una fast di Middleborn pareggia i conti, prima sul 2-2, poi sul 3-3. Per far il +2 Haak sale in cielo e scarica a terra tutta la sua forza. Per poco il 3-5 non scava il cratere nel taraflex piemontese. Chieri rintuzza gli attacchi della squadra di Parisi e si porta sul -1 (7-8). Bellissimo lo scambio che vale il 12-14 Scandicci: da una parte e dall’altra arrivano attacchi pesanti, ma alla fine è Lucia Bosetti a salire in cielo e murare l’attacco a tutto braccio di Silva (12-14). Sul 14-14 Chieri ritrova la parità, trascinata dalle fiammate di Silva, ma prima Mitchem e poi Haak riportano il punteggio sul +2 (14-16). Sempre un attacco della texana Mitchem porta la Savino Del Bene sul +5 (14-19). Parisi sfrutta il roster a sua disposizione e, dopo aver sfruttato Papa nel primo set, manda in campo Bisconti per Merlo. Il finale di frazione è quasi un monolgo scandiccese, con Stevanovic che a rete aziona i “tentacoli” e manda a terra il pallone del 16-25. Nel terzo set l’avvio è nel segno dell’equilibrio, con le squadre che giocano punto a punto e si fermano 9 volte sul risultato di parità (9-9). A rompere l’equilibrio è Scandicci che va sul +4 con Malinov che schiaccia a terra un pallone difeso male da Chieri. Il mani out di Bosetti vale invece il + 5 (11-16). Chieri colpita da una bordata di Haak vacilla (12-20), la formazione di Secchi non si arrende, ma la forza della Savino Del Bene è troppo superiore. Haak con un mani out fa 15-22, Angelina risponde con l’attacco del 16-22, mentre il 16-23 lo firma Valeria Papa. La chiusura di set è affidata ancora una volta a Stevanovic, che stavolta in fast mette a terre il pallone che chiude la frazione di gioco e nell’occasione anche la partita. 19-25 e 0-3 per Scandicci, con Isabelle Haak che si prende il premio di MVP della gara e coach Parisi, ex Chieri, che viene celebrato con i cori della tifoseria di casa. Coach Parisi post partita: “Abbiamo avuto un inizio molto contratto, ci siamo portati dietro un po’ di paure di quanto successo giovedì, che un po’ ci ha condizionato. Per fortuna dopo Novara abbiamo avuto due giorni di allenamento e poi siamo subito potuti tornare in campo, era importante farlo. Dopo una prima fase di primo set dove eravamo molto contratti, per fortuna siamo riusciti a trovare più equilibrio nel nostro campo e le cose sono andate un po’ meglio. Per loro non è stata la migliore gara, ma devo dire che in alcune situazioni abbiamo lavorato bene. Dobbiamo lavorare molto sulla battuta, perchè dobbiamo essere più aggressivi in questo fondamentale. Era importante vincere perchè adesso abbiamo una settimana per lavorare con calma. Abbiamo la necessità di stare in campo per conoscerci meglio e per far sì che le ragazze del Mondiale smaltiscano un po’ stanchezza mentale.” Jovana Stevanovic post partita: “Il nostro primo obiettivo è trovare un gioco di squadra. Siamo da poco insieme, a Novara abbiamo subito una brutta sconfitta, ma adesso dobbiamo guardare avanti per il nostro futuro. Non è importante contro che giochiamo, è più importante come. Il lavoro muro difesa ha funzionato bene e anche il servizio. Ci stiamo allenando bene, abbiamo preparato bene la gara. In questa partita è andato tutto bene.”
Reale Mutua Fenera Chieri – Savino Del Bene Scandicci: 0-3 (17-25, 16-25, 19-25)
Reale Mutua Fenera Chieri: Bresciani, Perinelli 4, Caforio, Dapic, Scacchetti, Aliyeva 4, De La Caridad 11, Tonello, Angelina 2, Middleborn 5, Barysevich 7, De Lellis, Akrari. All.: Secchi L.
Savino Del Bene Scandicci: Mastrodicasa, Bisconti, Malinov 2, Hood, Mitchem 10, Merlo, Papa 3, Haak 18, Mazzaro 6, Zago, Caracuta, Stevanovic 9, Bosetti 8, Vasileva. All.: Parisi C.
Arbitri: Maurizio Canessa, Massimo Piubelli.
Spettatori: circa 1100 spettatori.

    Choose :
  • OR
  • To comment
Nessun commento:
Write commenti