martedì 27 novembre 2018

Serie C: terza vittoria consecutiva per i lupi

SERIE C 7°giornata: Polochem Verdolini Lupi-Volley Cecina 3-2 (25-21, 18-25, 25-22, 19-25, 19-17).
Lupi: Adamo (L), Bottari (4), Caproni (10), Carrai (5), Checcucci (1), Coltelli (10), Giustini (1), Mannucci (9), Nieri (10), Riposati L. (K) (9), Riposti M. (16), Sljivic (2). I Allenatore Zingoni, II Allenatore Prof. Bastiani, Dirigente accompagnatore Macchia, Addetto all’arbitro Coltelli.
Era nell’aria la vittoria di prestigio, ossia la conquista di una gara contro una squadra importante che dimostrasse di che pasta sono fatti i nostri ragazzi. Contro un avversario con giocatori di esperienza, i Biancorossi finalmente non si intimidiscono, tirano fuori le unghie e portano a casa, meritatamente, 2 punti vincendo al tie break dopo quattro match point annullati. Primo set con la diagonale di regia Riposati L. e Mannucci, Caproni e Nieri al centro, Coltelli e Riposati M. attaccanti ricevitori, Adamo libero. Partenza forte di Santa Croce, con Mannucci subito sugli scudi che prova ad effettuare il primo allungo sul 4-1, subito rintuzzato da Cecina che accorcia fino al 5-4. Nuovo e decisivo allungo dei Conciari, che con una serie di battute di Riposati L. costringe il coach avversario Cavallini a due time out. Niente da fare, i Lupi sono concentrati. Nieri e Caproni al centro fanno il loro lavoro e si portano sul 15-7. Il tentativo di rimonta cecinese viene quindi rintuzzato da un doppio attacco di Caproni e da una diagonale di Riposati M., che permettono la conquista del primo set. Secondo parziale con la medesima formazione. Cecina parte forte, si porta sul 4 a 1. Riposati L. in battuta innesca la rimonta, impattando il set sul sei pari. Cecina appare superiore a muro, gli attacchi conciari si fanno più imprecisi. Gli avversari pertanto ne approfittano portandosi sul 9-14. Zingoni reagisce con il cambio della diagonale di costruzione Riposati L. – Mannucci rispettivamente con Carrai-Checcucci. Entrano Bottari per Caproni, Giustini per Coltelli e Sljivic per Riposati M. I conciari riducono lo svantaggio, ormai però il set è perso, permettendo al Cecina di portarsi in parità. Dopo il cambio campo i Lupi ripartono forte. 4 a 1 e poi 11-5. Sul 14 a 6 coach Cavallini chiama il suo secondo time out. Il set sembra prendere una dinamica favorevole e tranquilla, ma con una squadra giovane ed inesperta come la nostra under 20 niente è scontato. Cecina comincia a rosicchiare punti e mette a segno una serie di break che porta il risultato sul 20 pari. Coltelli viene sostituito da Sljivic e coach Zingoni prende un giallo, in risposta ad un altro preso da un avversario cecinese. Tutto in pochi minuti, a dimostrazione che la tensione sale alle stelle. I Lupi, con grande soddisfazione del pubblico presente, reagiscono molto bene e si portano sul 22-20. Una magia di Mannucci, dopo ben tre difese avversarie, suona la carica e porta alla conquista di un soffertissimo set, grazie anche all’onnipresente Adamo che trasmette sicurezza a tutto il reparto. Quarto set, fotocopia del secondo. Cecina parte bene, conquista 3-4 punti di vantaggio che sagacemente riesce a mantenere fino alla reazione dei Lupi che porta alla parità a 16. A questo punto però arriva il black out conciario, con un break di sei punti subiti che in questa categoria non si dovrebbe verificare. Coach Zingoni cambia Bottari per Nieri e Sljivic per Coltelli. I cambi permettono di ridurre il deficit ma non di azzerarlo. Due pari e pronti per l’ultima, decisiva battaglia. Tie break non per deboli di cuore. Coach Zingoni cambia la formazione iniziale con Sljivic al posto di Coltelli, autori entrambi di un buon match. Partenza bruciante di Cecina, che si porta sul 4 a 0. Lo svantaggio resta nonostante il time out ed il cambio campo. Entrano Bottari per Caproni e Carrai per Mannucci. Sono proprio i due cambi, a dimostrazione dell’ottima qualità del roster fatto tutti di potenziali titolari, a dare la carica. Bottari “the wall” cementifca Cecina con tre muri; Carrai – ben lanciato da Riposati L. – innesca la remuntada. Si scatena Riposati M., autore di 16 punti, che in contesti competivi e fatti di tensione in campo si esalta. Sua la pipe che carica a mille la squadra e porta all’incredibile recupero da 11 – 13 a 14-13. A questo punto comincia la sofferenza per gli spettatori di casa con 4 match point per gli Ospiti annullati. Bottari con 2 muri ribalta la situazione e Carrai mette finalmente a terra il pallone del 19-17 per l’apoteosi finale dei ragazzi e del pubblico. Con questa vittoria i Lupi si portano nella parte alta della classifica, anche se le squadre direttamente concorrenti hanno 1-2 partite da recuperare. La settimana scorsa volevamo una prova di forza contro avversari più blasonati. La risposta c’è stata, anche e soprattutto dal punto di vista caratteriale, considerato che a questa squadra i requisiti atletici e tecnici non mancano. Servirà un’ulteriore prova convincente, domenica 2 dicembre a Migliarino, contro una squadra molto forte abituata a giocare in un campo che – per usare un eufemismo – non ha gli spazi del PalaParenti.

MASSIMILIANO SARTORI IN COLLABORAZIONE CON LORENZO RIPOSATI

    Choose :
  • OR
  • To comment
Nessun commento:
Write commenti