giovedì 27 dicembre 2018

Savino instancabile, vittoria con Bergamo e sorpasso su Conegliano

Santo Stefano da leoni per la Savino Del Bene Scandicci. Davanti ad un Palazzetto Dello Sport pieno come ormai consuetudine, la squadra allenata da Carlo Parisi è costretta al tie break da una Zanetti Bergamo pimpante e cinica. Parisi schiera il solito sestetto con Haak opposta a Malinov, Adenizia e Stevanovic come centrali, Capitan Bosetti e Vasileva in banda e Merlo come Libero. Bertini risponde con Cambi-Smarzek, Acosta e Courtney come schiacciatrici, Tapp e Olivotto al centro e Sirressi libero. Avvio forte di Bergamo con Smarzek (1-3), Haak accorcia ma poi sbaglia al servizio (2-4); poi Malinov colpisce la difesa ospite ma l’opposto polacco porta le ragazze di Bertini sul più tre (4-7). La Savino Del Bene non ci sta con Bosetti (5-7) e tra un errore ed Adenizia il punteggio torna in parità (8-8). Merlo vola contro la sua ex squadra, Bosetti chiude la pipe ed è vantaggio scandiccese (9-8), sul punto successivo Bertini chiama tempo. La Savino Del Bene macina punti, Bosetti fa ace (11-8) e guida la squadra (14-10). Haak trova l’ace (15-10), Bosetti schianta una bomba sul muro bergamasco (17-11) ma due errori fanno tornare sotto le ragazze di Bertini (17-13). Adenizia sale sulle scale e trova la fast (18-14), poi Haak allunga con facilità (21-16) ma Mingardi e Smarzek riportano Bergamo sotto costringendo Parisi al tempo (22-20). Haak poi chiude il primo set con una diagonale fulminante sul 25-21. Il secondo parziale si apre come il precedente: Bergamo a tutta con Acosta (1-2),ma Scandicci è viva e risponde con Bosetti (2-4). La Savino Del Bene allunga nuovamente con Stevanovic (6-2), ma Smarzek attacca bene la pipe (8-4) e Mingardi ha caldo il braccio (8-6). Sempre Acosta e poi l’ex Modena portano avanti le ospiti (8-9) obbligando Carlo Parisi a parlare con le sue ragazze. Mingardi ha armato il braccio e continua il suo giro di battuta con un ace (8-10), Haak chiude il punto successivo e capitan Bosetti fa pari (11-11). La partita va avanti punto a punto fino all’ace di Tapp (13-16), poi Haak carica il Palazzetto dello Sport di Scandicci (15-16) ma Acosta allunga ancora (16-18) e Parisi chiama tempo. Bergamo conduce sul più tre (17-20), Adenizia chiude a muro (18-20) e la Savino prova a riagganciare le ospiti ma Stevanovic mette fuori un attacco di Acosta (21-24). Le ragazze di Parisi tornano sotto fino al 23-24, poi la centrale ex Casalmaggiore sbaglia il servizio consegnando il set a Bergamo. Il terzo parziale vede Vasileva iniziare a tutta (5-3), la Savino Del Bene allunga poi con l’ace di Stevanovic (8-5), ma Smarzek tiene Bergamo a vista (8-7). Haak fa continuare la marcia delle locali (11-7) e poi chiude una diagonale potentissima (13-9) capace di far esplodere tutto il Palazzo. Adenizia va in primo tempo (14-10), Bergamo tenta di restare agganciata ma Haak allunga ancora (16-11). Bosetti cerca e trova il maniout(18-13) ma Smarzek prima e Mingardi poi portano Bergamo a 15. Il turno di servizio di Mingardi è sempre efficace (20-18) ma la Savino Del Bene con l’ingresso di Caracuta si avvicina all’obiettivo (23-18), salvo poi trovare una Bergamo attenta (24-21) che costringe Parisi al tempo. Adenizia poi trova il punto set. Nel quarto, le ragazze di Carlo Parisi partono bene ma Acosta trova la pipe che permette alle orobiche di allungare (3-4) ma Haak chiude la diagonale e riporta avanti le locali (5-4). Smarzek lotta nel duello delle opposte (7-8), ma la Savino Del Bene cala e Bergamo ne approfitta con Acosta e Mingardi (12-15). Parisi parla con le sue ragazze e Stevanovic trova l’ace (14-15); Bergamo non molla (15-19) e continua a macinare con Olivotto (18-21), Papa spezza il break (20-22) e Bosetti riporta la Savino a meno uno (22-23) ma Mingardi fa vincere il parziale a Bergamo (23-25). Adenizia apre il set corto a muro, ma Smarzek porta avanti le lombarde (2-3). Papa riporta sul pari il punteggio e poi Bosetti allunga (4-3), la Savino Del Bene preme l’acceleratore e va al cambio campo sul 8-3 dopo una murata di Stevanovic. Bosetti trascina le compagne (11-4), ma Strunjak non molla (13-8) e costringe Parisi a fermare tutto. La Savino Del Bene poi, con cuore e grinta chiude sul 15-8 e porta a casa altri due punti. Le parole di Carlo Parisi: “I risultati dicono che bisogna avere pazienza, qualcosa per strada si può perdere, siamo coscienti di questo e tutti devono prendere atto che è così. Tutte le squadre giocano alla morte, stasera Bergamo ha giocato bene ed in difesa ha preso tutto quello che c’era da prendere mentre noi sotto questo punto di vista siamo andati in calo. Ancora una volta però, voglio fare i complimenti alle ragazze perché è un altro tie break che viene dopo la partita di due giorni fa contro Firenze. È una squadra che c’è e che ha volontà e quindi andiamo avanti”.
Savino Del Bene Scandicci-Zanetti Bergamo 3-2 (25-21, 23-25, 25-21, 25-21, 15-8)
Savino Del Bene Scandicci: Bisconti ne, Malinov 2, Adenizia 15, Scott-Hood ne , Mitchem ne, Merlo L, Papa 2, Haak 27, Mazzaro ne, Zago ne, Caracuta, Stevanovic 12, Bosetti 18(K), Vasileva 10 . All.: Carlo Parisi Vice All.: Simone Bendandi
Zanetti Bergamo: Smarzek 26, Imperiali ne, Olivotto 7, Sirressi L, Courtney 4, Tapp 8, Carraro, Mingardi 16, Cambi(K) 2, Loda ne, Acosta 15, Strunjak 2. All.: Matteo Bertini Vice All.: Daniele Turino
Arbitri: Moratti e Saltalippi

    Choose :
  • OR
  • To comment
Nessun commento:
Write commenti