lunedì 21 gennaio 2019

Serie C: sconfitta con la capolista, senza demeritare

SCOTTI 2.0 TOYOTA EMPOLI PALLAVOLO - TECNOALARM PONTEMEDICEO 0-3
22-25 14-25 20-25
La capolista Pontemediceo passa sul campo della Scotti 2.0 Toyota Empoli Pallavolo con un 3-0 rotondo ma quanto mai faticato; sicuramente molto più di quello che avrebbe lasciato presagire la differenza di classifica e di punteggio tra le due squadre. Solo nel secondo set il dominio delle valdarnesi è stato totale, ma il primo e il terzo set sono stati lottati e combattuti ben di più di quanto lascino trasparire i punteggi finali. A onor del vero Pontemediceo si è presentata sul nostro campo priva di uno dei due centrali titolari e questo sicuramente qualcosa ha pesato nell'economia del gioco della capolista, d'altro canto anche noi avevamo una delle due esterne fin qui titolari non al meglio con un conseguente rimaneggiamento della formazione di partenza. Al "pronti via" Empoli appare in palla, smentendo la consuetudine che ha visto finora quasi sempre degli inizi di gara difficoltosi da parte delle giallonere. Le ragazze di mister Dani si portano sul 6-4 ma Pontemediceo ricuce subito lo svantaggio e si va avanti di pari passo fino al 14-14. Un nostro strappo ci porta in vantaggio 17-14, ma non riusciamo a consolidare il divario e Pontemediceo torna in parità sul 18-18. Le valdarnesi si portano poi avanti di un break e dal 20-21 salgono al 21-23 e infine chiudono il set 22-25. Nel secondo set cambia del tutto lo spirito dell'incontro poiché le nostre ragazze accusano il colpo e a livello psicologico non riusciamo a lottare alla pari come nel primo parziale. Pontemediceo allunga subito e il divario si fa presto importante, Dani chiede timeout sul 4-8 e poi sull'8-17 ma la marcia delle avversarie è inarrestabile e malgrado anche diversi cambi nelle nostre il set si chiude con il pesante punteggio di 14-25. L'incontro sembrerebbe chiuso qui, la terza frazione sulla carta ormai dovrebbe essere solo una formalità; ma le giallonere riescono a ritrovare lo spirito pugnace del primo set e malgrado un avvio in salita (5-7 Pontemediceo, poi 7-9) arrivano ad appaiare le avversarie sul 10-10, e successivamente a lottare punto a punto fino ad un notevole strappo delle valdarnesi che le porta sul 13-17. Di nuovo con le ultime energie rimaste Empoli raggiunge la parità sul 18-18, ma Pontemediceo fa valere la propria superiorità tecnica e guadagna l'importante vantaggio del 18-21. Un "rosso" per proteste ad una giocatrice empolese (con conseguente punto di penalizzazione che attesta lo score a 18-22) chiude virtualmente il set, che termina 20-25 per Pontemediceo. Il più classico dei confronti "testa-coda" ha visto dunque la ovvia e pronosticata vittoria della capolista, che tuttavia ha faticato molto più di quanto si sarebbe immaginata, e fatto salvo il secondo set non ha mai avuto il pieno controllo del match. La nostra squadra dunque prosegue nei propri progressi nel gioco ma ancora non riesce a capitalizzare le buone performances viste nelle ultime gare. E' importante ora più che mai che le ragazze guidate da mister Dani mantengano la necessaria compattezza di squadra e che insistano a lottare con questa continuità e questa voglia di non arrendersi, perché sarebbe davvero un peccato gettare alle ortiche tutta la fatica fatta fin qui per raggiungere questo buon livello di gioco. Dopo la sosta del prossimo week-end il 2 Marzo comincerà il girone di ritorno e fin dalla prima partita (trasferta con Olimpia) le giallonere dovranno iniziare a mettere a frutto gli evidenti progressi fatti di recente. Molti degli scontri diretti con le avversarie della lotta salvezza saranno tuttavia tra le mura amiche, fattore quanto mai positivo, e non dovremo d'ora innanzi sbagliare neanche un colpo se vorremo continuare ad avere qualche speranza di salvezza.
TABELLINO: Buggiani (4), Calamai (9), Tagliavia (8), Veracini (7), Lucchesi (3), Borghi (2), Scardigli (L), Bini (0), Taddei (0), Talluri (1), Vannini (0), Boschi (1)

Fonte: av

    Choose :
  • OR
  • To comment
Nessun commento:
Write commenti