venerdì 7 giugno 2019

TecnoAmbiente sconfitta tra gli applausi ma in B salgono i pisani di Massimiliano Piccinetti

La TecnoAmbiente ci prova, ma alla fine fa festa il Dream Volley. Grandi emozioni alla “Don Vivaldi” di San Miniato, dove le due compagini si sono affrontate ad armi pari, in una finale incandescente. La palla decisiva, tuttavia, è stata messa a segno dai pisani, che in virtù del successo per 3-1 si sono aggiudicati la promozione in serie B nazionale. La squadra di coach Fabrizio Ciarla, tuttavia, ha chiuso il proprio percorso a testa altissima. L'immagine più significativa risale all'immediato dopo gara, con tutti gli atleti giallorossi applauditissimi dal pubblico locale, accorso in massa nell'impianto di via dei fossi. Bertolini e compagni si sono battuti come leoni, ma alla fine il grande cuore del team di San Miniato non è bastato a frenare la corsa del Dream Volley. La finale è stata conquistata con tanto ardore e fatica, grazie ad un gruppo di atleti straordinari su tutti i punti di vista. Il bilancio della stagione è assolutamente positivo: è mancata solo la ciliegina sulla torta. Tornando al match, le due formazioni si sono date battaglia ad armi pari nel primo set (8-7 e 15-15), poi la TecnoAmbiente è stata brava a prendere il largo, sfruttando i colpi di Cantini e Salini (21-18). Nel finale, il sestetto di San Miniato sembra avere maggiore benzina e piazza, con merito, la zampata decisiva (25-21). Immediata la risposta dei pisani: il duello si protrae per larghi tratti e nessuna delle due compagini riesce ad andare in fuga (10-10 e 17-18). Nel botta e risposta conclusivo, stavolta, tocca al Dream Volley sorridere (23-25). Sull'1-1, la TecnoAmbiente prova a rialzarsi e combatte alla pari (6-6), poi i pisani allungano di nuovo e costringono Ciarla a fermare il gioco sul 15-18. Nella parte conclusiva del set, la truppa di San Miniato non riesce più ad incidere e Pisa passa a condurre le danze (21-25). E' un duro colpo per gli atleti di casa, che anche nel quarto parziale faticano a contenere la buone giocate di Sabatini e compagni. Il Dream Volley sale sul 7-12 e Ciarla getta nella mischia Bini e Lazzeri. I nuovi innesti fanno bene alla squadra di San Miniato, che punto dopo punto accorcia le distanze fino al 18-20. Il finale è da cardiopalma, poi arriva il primo tempo vincente di Grassini che fa calare il sipario sulla stagione delle due squadre. Complimenti a Pisa, formazione solida, con importanti qualità, ma, come detto, tanti applausi per gli atleti di San Miniato, protagonisti di una stagione straordinaria, frutto di un lavoro splendido svolto da giocatori e staff, sostenuti a loro volta da un pubblico caloroso e appassionato, che anche mercoledì, alla “Don Vivaldi”, ha lottato dall'inizio alla fine al fianco dei propri beniamini. Per il Dream Volley invece futuro da definire, Sabatini potrebbe anche appendere le scarpette al chiodo dopo una stagione esaltante ma caratterizzata da qualche problema alla schiena ed una probabile sinergia tra Fucecchio e Dream con base a Pontedera potrebbe far nascere una squadra competitiva per la serie B per tentare il salto in serie a3. Piccinetti invece potrebbe prendere una serie C o una serie D sempre al Dream Volley se andasse in porto una sinergia tra la stessa societa' Pisana e Migliarino con valorizzazione degli under 18 delle 2 societa'. Ultima segnalazione per il piu' giovane in campo, Lorenzo Marranini classe 2003 che dopo aver perso la finale regionale under 16 con i Lupi di Santa Croce di Andrea Prosperi battuti dal Prato ( 10° poi a livello nazionale con lo scudetto vinto da Cuneo sui Diavoli Rosa) ha contribuito da alzatore al successo dei Pisani nella regular season.
TecnoAmbiente San Miniato – Codipi Dream Volley Pisa 1-3 (25-21, 23-25, 21-25, 23-25)

    Choose :
  • OR
  • To comment
Nessun commento:
Write commenti