venerdì 29 maggio 2020

CS Pallavolo Casciavola - Acquisti e cessioni

La Pallavolo Casciavola comunica di aver raggiunto un accordo per la stagione 2020/2021 con le giocatrici Sara Beverly Interlandi (schiacciatrice), Eleonora Gori (centrale) e Elena Masotti (Palleggiatrice), che quindi vestiranno la maglia rossoblu anche nel prossimo campionato di serie C. Allo stesso tempo la società ha preso atto della volontà delle giocatrici Susanna Rovai e Marta Gnesi di ritirarsi dall’attività agonistica e quindi entrambe lasciano la società dopo solo una stagione. A loro la Pallavolo Casciavola esprime i più sinceri ringraziamenti per l’impegno e la professionalità mostrata e nello stesso tempo formula l’augurio di poter ottenere, al di fuori dei campi di gioco, tutte le soddisfazioni che hanno ampiamente dimostrato di meritare. Inizia a prendere così forma la Pallavolo Casciavola, targata gruppo Peditrica, che nella prossima stagione disputerà il suo secondo campionato di serie C consecutivo. Dopo la conferma di coach Fabrizio Ricoveri, ecco tre importanti tasselli della squadra che sta nascendo. SARA BEVERLY INTERLANDI (SCHIACCIATRICE), promossa capitano all’inizio del girone di ritorno, Interlandi è alla sua terza stagione con la maglia della Pallavolo Casciavola, con la quale ha ottenuto anche la promozione dalla serie D alla serie C. ELEONORA GORI (CENTRALE) arrivata nella passata stagione dal Tomei Livorno, Gori si è subito ritagliata uno spazio importante nello scacchiere di Fabrizio Ricoveri, per lei non solo soddisfazioni sul taraflex nella passata stagione, Gori infatti, nell’ottobre scorso ha conseguito la laurea in Chimica e Tecnologie Farmaceutiche: il voto? 100 e lode. In esempio di come sport e studio possono andare a braccetto. ELENA MASOTTI (PALLEGGIATRICE) Doveva prendersi un anno sabbatico, ma a gennaio il richiamo del campo è stato più forte di ogni altra cosa e così Masotti è tornata in rossoblu, dopo aver, qualche mese prima, conquistato la promozione in serie B2 con la maglia del VBC Calci. Solo lo stop ai campionati imposto dal Covid ha frenato la corsa di Elena Masotti, confermata in cabina di regia anche per la prossima stagione.

Massimo Corsini
Ufficio Stampa Pallavolo Casciavola / VCC

Asd Pallavolo Sestese "La Ripartenza"

E' il Presidente della ASD Pallavolo Sestese Angiolo Berti a parlare "Voglio innanzitutto ringraziare i nostri Tecnici ed Atleti, riteniamo di essere stati una delle prime società in Italia a ripartire e di questo un grazie va anche al nostro Direttore Tecnico Alessandro Pinna ed al Direttore Sportivo Gabriele Stefani. Gli allenamenti sono ripresi il 4 maggio con la prima "apertura" Governativa e Regionale, i nostri atleti della Under 18, Under 16 e Under 14 hanno ricominciato a correre, con una attività di corsa leggera dopo 2 mesi di attività casalinga. Gli atleti sono stati georeferenziati e ognuno con partenza dalla propria abitazione ha avuto un percorso con un passaggio " obbligato " in una via, in modo che ogni allenatore per il proprio gruppo potesse "controllare il passaggio" degli atleti e verificarne l'attività, questo ha fatto ricominciare tutti a muoversi in maniera organizzata e con grande partecipazione per 4 volte alla settimana. Dal 18 maggio poi con la possibilità di ulteriori movimenti sono iniziate anche le sedute all'aperto presso i parchi della città riaperti, con allenamenti sempre individuali, a piccoli gruppi, in cui ognuno con un proprio pallone ( che si portava da casa e quindi esclusivo ), ha effettuato semplici esercizi di controllo per riprendere il via con i vari fondamentali. Dal 25 maggio l'attività sta proseguendo presso il Palasport di Sesto Fiorentino con attività individuali e sempre all'aperto a piccoli gruppi, coinvolgendo anche gli under 13 e con palloni sempre portati da casa dagli atleti, con esercizi al muro, di ripristino sia della forma fisica che di lavoro tecnico sui fondamentali individuali nel massimo rispetto delle indicazioni Federali e dove la presenza di un nostro Tecnico e del Covid Manager garantisce che il protocollo sanitario venga rispettato. Un ringraziamento particolare a tutte le famiglie della ASD Pallavolo Sestese che hanno collaborato in maniera fattiva a questa ripresa e sperando che, se le condizioni sanitarie lo permetteranno, si possa rientrare anche all'interno degli impianti nelle prossime settimane. A tal proposito stiamo lavorando in collaborazione con le realtà del territorio per questo, anche se le norme attuali, difficilmente consentiranno a strutture come la nostra di poter mettere in pratica i protocolli richiesti, ancora troppo complessi per l'attività all'interno delle palestre.

ASD Pallavolo Sestese
Jacopo Primicerio
Responsabile stampa
Rapporti Istituzionali

giovedì 28 maggio 2020

Noi ripartiamo

Il Volley Prato da lunedì riprende l’attività delle proprie squadre. Lo fa attenendosi strettamente alle regole e con tutte le precauzioni necessarie. Il lavoro dello staff della società pratese in vista della ripresa, del resto, inizia da lontano con dirigenti e coach, guidati dal direttore tecnico Mirko Novelli, che si sono messi a studiare protocolli specifici per prepararsi al via. Il Volley Prato è l’unica delle società della pallavolo pratese ed una delle poche in Toscana a ripartire e quindi avrà gli occhi addosso di tutti gli altri. “Ripartiamo dal 25 maggio e lo facciamo all’aperto e con regole precise per la sicurezza dei ragazzi e dei tecnici – ci conferma il Presidente Giovanni Giuntoli - Abbiamo stilato due protocolli per la ripartenza. Uno riguarda le attività outdoor e l’altro quelle indoor. All’inizio e per almeno due settimane, vista la maggiore complicatezza delle misure necessarie ad allenarci al chiuso, inizieremo ad allenarci all’aperto e per questo ci siamo dati regole precise. Abbiamo confrontato i protocolli con quando stabilito dal Governo e poi con quanto stabilito dalla Federazione ed abbiamo lasciato libera scelta alle famiglie se far partecipare o meno i ragazzi agli allenamenti. Partiamo non perché siamo i più bravi ma perché ci abbiamo lavorato per due settimane e adesso siamo pronti”. Nello specifico come vi siete organizzati? “Gli allenamenti saranno svolti per gruppi ai giardini di Maliseti, vicini alla palestra dove solitamente si tengono allenamenti e gare. Ognuno dei nostri allenatori avrà il ruolo di Covid Manager, così come indicato dalla Fipav, ed a questa figura sarà demandato il controllo sul rispetto delle misure di precauzione. Ogni gruppo sarà composto da 6/8 ragazzi e farà attività prettamente fisica. Per i più piccoli utilizzeremo anche palloni ed ogni gruppo avrà i suoi ed utilizzerà sempre quelli che verranno sanificati. I gruppi inoltre avranno a disposizione gel ed i ragazzi si alleneranno tenendo la distanza di due metri. Al primo episodio di mancato rispetto delle regole da parte anche solo di uno degli atleti interrompiamo l’attività di quel gruppo”. Saranno coinvolti tutte le squadre? “Tutte. Dalle 17.30 alle ore 21.00, per tre volte la settimana, si alterneranno i nostri gruppi dall’Under 13 fino alla prima squadra. Naturalmente orari, giorni e modalità potranno subire delle variazioni se dovessimo accorgerci che i giardini non ci consentono di svolgere l’attività al meglio e nel rispetto delle regole di sicurezza”. Come è stata accolta questa decisione dalle famiglie? “Con grande gioia. Tornare a far attività vuol dire tornare a stare insieme, tornare ad essere e sentirsi squadra e questo, dopo un periodo di contatti limitati, è molto importante per tecnici, atleti e famiglie”.

Comunicato Volley Prato

CS Pallavolo Casciavola, conferma allenatore Serie C

La Pallavolo Casciavola comunica di aver raggiunto un accordo con coach Fabrizio Ricoveri che così sarà l’allenatore della Perfecto Oro anche per la stagione 2020/2021. Per Fabrizio Ricoveri, classe 1961, questo sarà il secondo anno consecutivo sulla panchina della Pallavolo Casciavola che disputerà il campionato di serie C. Il coach cascinese, lo ricordiamo, era approdato in rossoblu nell'estate 2019 ad 11 anni di distanza dal suo esordio in panchina proprio con la società casciavolina. Nel 2008/09 il punto più alto (fino adesso) della sua carriera quando conquista la promozione in serie B1 con il Cascina, società nella quale resta fino al 2012 con un ciclo fatto di due promozioni, e altrettante salvezze in una categoria importante come quello che al tempo era il terzo gradino del Volley nazionale. Il tecnico, con lo staff dirigenziale è già al lavoro per completare la rosa della squadra con l’obiettivo di migliorare i risultati, parziali a causa dell’emergenza coronavirus, ottenuti lo scorso anno.

Massimo Corsini
Ufficio Stampa Pallavolo Casciavola / VCC

Empoli Pallavolo: completati tre importanti acquisti per la serie B1

Nella prima squadra anche la giovanissima Ludovica Mennecozzi, miglior palleggiatrice d’Italia under 16 Empoli Pallavolo: completati tre importanti acquisti per la serie B1 In arrivo tra le fila giallonere la schiacciatrice ed ex maglia azzurra Laura Baggi e la veneta Giada Barbiero, entrambe con esperienze sportive di livello nella massima serie Nuove importanti new entry nella Timenet Empoli Pallavolo. Sono stati perfezionati infatti in questi giorni i contratti di acquisizione di pallavoliste di talento provenienti anche dalla serie A del Campionato Nazionale di Pallavolo Femminile: si tratta di Laura Baggi, Giada Barbiero e Ludovica Mennecozzi. Le tre atlete si andranno ad unire alle altrettante giocatrici della passata stagione sportiva che sono state riconfermate: la centrale Marlene Silva Ascensao (classe 1991) con la sorella gemella Raquel Silva Ascensao (ruolo opposto) e l’altra centrale, Syria Tangini (anno 1997). Sta fiorendo quindi la rosa della prima squadra dell’Empoli Pallavolo anche se il cammino è ancora lungo prima di arrivare al completamento della formazione. Tutte saranno affidate alla sapiente guida di mister Paolo Collavini, anch’egli riconfermato nel suo incarico. Il primo nuovo innesto nella squadra di punta della società empolese è quello della schiacciatrice Laura Baggi (anno 1992) atleta di grande esperienza originaria di Lodi con alle spalle la maglia della Nazionale Italiana di pallavolo (Under 18,19 e 20) e numerosi Campionati sia in A1 che in A2, l’ultimo delle quali disputato nella serie A2 in Puglia per la squadra Cuore di Mamma di Cutrofiano: “Sono entusiasta di questo nuovo inizio e spero di cominciare prima possibile. La prima sensazione che mi ha trasmesso il Presidente Antonio Genova è proprio l’entusiasmo che accresce la voglia di far parte di questo percorso, a maggior ragione dal momento che ho sentito solo parlare bene sia della società sia del coach. Il desiderio di giocare è lo stesso che avevo nella massima serie, l’avventura è diversa. Inoltre quest’anno porto avanti il tirocinio per la laurea specialistica in nutrizione che spero di poter svolgere sul territorio empolese. Per me quello che conta è raggiungere l’obiettivo, quindi affronterò il nuovo Campionato con tutta la carica e l’energia possibili. Sono curiosa e non vedo l’ora di conoscere di persona le mie nuove compagne di squadra”. Il coinvolgimento insomma non manca ed è contagioso anche a distanza, come conferma la veneziana Giada Barbiero (classe 2000) che giocherà con la maglia giallonera nel ruolo di opposto con il quale ha militato nella passata stagione in serie A2 tra le fila delle Sorelle Ramonda Ipag di Montecchio Maggiore (Vicenza) e, nella stagione ancora precedente, per il Volley Soverato nella medesima categoria. “Già avere così presto la conferma di questa opportunità mi dà grande entusiasmo – commenta Giada – inoltre il fatto di aver sentito solo commenti positivi sull’Empoli Pallavolo accresce in me la voglia di far parte di questa società che ha molte ambizioni. Spero di riuscire a dare il massimo: provengo da un biennio passato in serie A2 e confido di mettere in campo tutto quello che ho imparato. Per me è una sfida che mi dà l’occasione di dimostrare il lavoro che ho fatto in questi anni. Sono giovane rispetto a giocatrici di maggiore esperienza ma il mio intento è quello di mettermi in gioco fino in fondo”. Della Timenet Empoli Pallavolo farà parte anche una nuova alzatrice, Ludovica Mennecozzi (classe 2003) giovanissima marchigiana proveniente dalla Igor Gorgonzola Novara in serie B1 e già vincitrice del premio under 16 come migliore palleggiatrice d’Italia. “In primis desidero ringraziare il mio procuratore Fabrizio Speciale per avermi portato in questa squadra – esordisce Ludovica - Il primo impatto è positivo, sono tutte persone brave e serie. Sono felicissima e non vedo l’ora di iniziare la preparazione dopo questo caos per l’emergenza Coronavirus. Ho tanta voglia di imparare, credo che sarà un percorso molto costruttivo accanto ad atlete di esperienza. In questi mesi sto cercando di mantenermi in forma, peccato che non si giocherà il Campionato Italiano di beach volley di cui sono una grande appassionata e che mi ha regalato tante soddisfazioni: ho iniziato a giocare all’età di dieci anni e ho vinto tutte le tappe dello scorso torneo under 19 tranne purtroppo la finale. Affronterò invece il prossimo Campionato in B1 con la Timenet con determinazione e con la voglia di vincere di sempre, non accetto facilmente le sconfitte. Darò il massimo anche in ogni allenamento, essendo la regista della squadra questo è un fattore importante. Spero che vada tutto nel migliore dei modi come desideriamo”. In questi giorni sono in corso ulteriori incontri da parte della dirigenza e contatti per individuare le giocatrici in possesso non solo delle capacità tecniche, ma anche dello spirito e dell’entusiasmo giusto per condividere il progetto della società giallonera.

Ufficio Stampa
UNIKA Comunicazione e PR
Debora Ragionieri
Mail: infounikacom@gmail.com

mercoledì 20 maggio 2020

Comunicato Ariete Prato Volley Project

L’Ariete PVP riparte dallo staff tecnico. Non sono momenti semplici per lo sport e non lo sono per il volley. A maggior ragione per le piccole società che si trovano a dover programmare un futuro ricco di incognite e di dubbi. Partire da dei punti fermi, però, può aiutare e questo ha fatto l’Ariete PVP del Presidente Fabio Galeotti che ha deciso di confermare lo staff tecnico. Un’operazione che dimostra la voglia di ripartire della società pratese e che serve soprattutto a dare fiducia alle atlete, alle giovani del vivaio ed alle loro famiglie. “Abbiamo confermato in toto il nostro staff tecnico – conferma Galeotti – E’ la prima mossa che abbiamo voluto fare in vista della ripartenza. Giacomo Raffa, Niccolò Panti, Lorenzo Berti e Matilde Bartolini saranno ancora i nostri tecnici di punta e con loro stiamo programmando il futuro del PVP”. Un futuro che ricomincia dal 25 maggio? “Siamo molto prudenti. I protocolli circolati finora per la ripartenza sono molto complessi e di difficile applicazione soprattutto per società del nostro livello. Le ragazze si sono sempre allenate online in questi mesi e penso che continueremo con questa modalità. Non vogliamo correre rischi”. Intanto, però, come dicevamo è iniziata la programmazione della prossima stagione. Dopo lo staff sarà la volta delle atlete? “Stiamo già parlando con le ragazze della prima squadra. L’idea è quella di ripartire da uno zoccolo duro importante per confermarci competitivi. Allo stato dell’arte, però, è ancora prematuro parlarne”. Cosa vi preoccupa di più della futura stagione 2020-2021? “Ci preoccupa l’aspetto economico. Come ripartiremo? Se lo faremo a porte chiuse dovremo fare i conti con i mancati introiti della biglietteria e del bar. Incassi di non grandi dimensioni ma che in società come la nostra possono aiutare. Oltre a questo poi dovremo capire se tutti i nostri sponsor ci confermeranno il loro appoggio. Noi abbiamo fiducia che lo facciano ma, ripeto, il futuro è davvero pieno di incognite e la ripartenza va studiata bene”.

Comunicato Ariete Prato Volley Project

Lucia Bosetti resta a Scandicci per il quarto anno consecutivo

La Savino Del Bene Volley comunica che la schiacciatrice Lucia Bosetti sarà una atleta della squadra del Patron Nocentini anche nella stagione 2020/21. Bosetti vestirà la maglia della Savino Del Bene Scandicci per la quarta stagione consecutiva dopo oltre ottanta partite a Scandicci e oltre settecento punti segnati. 
LE PAROLE DI LUCIA BOSETTI 
“Sono molto emozionata di poter fare un altro anno alla Savino Del Bene Volley. E’ il quarto a Scandicci ed è la società nella quale sono rimasta più a lungo. Amo la città, i tifosi e sento quella maglia come mia, non potevo chiedere di meglio. La scorsa stagione è stata complicata perché non sono mai riuscita a dare alla squadra il contributo che avrei voluto, ho cercato di farlo in tutti i modi ma mi sono dovuta operare. Voglio ricompensare la società e la città degli sforzi fatti l’anno scorso provando a tornare al 100% per far sorridere i tifosi. Mi sto allenando da tempo per tornare in campo nelle migliori condizioni possibili”

Ecco Yvon Beliën, un'altra stella oranje per Il Bisonte

Il legame fra Firenze e i Paesi Bassi rimane indissolubile. Dopo Laura Dijkema e Nika Daalderop, che hanno salutato il club qualche settimana fa, un’altra stella della nazionale oranje vestirà la maglia de Il Bisonte nella prossima stagione: la società è lieta di annunciare l’ingaggio della centrale Yvon Beliën, che ha firmato un contratto annuale e che ha scelto di indossare il numero 11. La ventiseienne olandese, reduce da tre stagioni in Turchia (l’ultima al Galatasaray) non ha bisogno di grandi presentazioni, avendo già mostrato le sue qualità anche nel campionato italiano, fra Piacenza e Modena: in due stagioni in A1 ha messo a segno 609 punti (quasi 10 di media a partita) con 156 muri (seconda solo alla Stevanović), risultando fra le migliori centrali in circolazione. In più con la sua nazionale (in cui gioca dal 2013) può vantare numerosi allori internazionali, e la partecipazione a due mondiali e una olimpiade: insomma, una fuoriclasse che farà molto comodo a coach Mencarelli, e che va ad aggiungersi al capitano Sara Alberti nel reparto delle centrali de Il Bisonte. 
LA CARRIERA – Yvon Beliën nasce il 28 dicembre 1993 a Budel, nei Paesi Bassi, e inizia la sua carriera nel club della città natale, il Ledûb, ad appena 14 anni. Nel 2009 si trasferisce al Peelpush, poi nella stagione successiva passa al Talent Team Papendal, una sorta di club Italia olandese, mentre nel 2011 viene ingaggiata dal Weert, con cui in due annate conquista per due volte la Supercoppa d’Olanda. Nel 2013, a vent’anni, debutta nella nazionale maggiore del suo paese, disputando World Gran Prix e Campionati Europei, mentre a livello di club decide per la prima volta di trasferirsi all’estero sbarcando in Germania, nell’Aachen. Nel 2014 gioca il suo primo mondiale per poi venire ingaggiata dallo Schweriner, sempre in Germania, mentre nel 2015 approda per la prima volta in Italia, giocando due stagioni con la River Volley (la prima come Nordmeccanica Piacenza e la seconda come Liu-Jo Nordmeccanica Modena) e raggiungendo in entrambe la finale scudetto e la finale di Coppa Italia, oltre a debuttare in Champions League. Nel frattempo con la nazionale vince due argenti agli europei (nel 2015 e nel 2017), un bronzo al World Grand Prix (2016) e partecipa anche alle Olimpiadi del 2016 (chiuse al quarto posto), poi nel 2017 lascia l’Italia per accasarsi in Turchia, dove rimane per tre stagioni: nella prima gioca col Bursa (arrivando in finale in Challenge Cup), nella seconda (dopo il quarto posto ai mondiali con l’Olanda) col Beşiktaş e nella terza col Galatasaray, prima di tornare in Italia per vestire la maglia de Il Bisonte Firenze. 
LE PAROLE DI YVON BELIËN - “Ogni giorno che passa sono sempre più entusiasta ed impaziente di venire a Firenze. Mi sta mancando molto giocare a pallavolo durante questo periodo di pandemia, e non vedo l’ora di tornare a praticare lo sport che mi piace di più. I componenti dello staff che ho già conosciuto sono davvero gradevoli, la squadra che sta nascendo è giovane ma ricca di talento, e sono convinta che potremo crescere e migliorare molto durante la stagione”. 

Nominato Massimo Righi nuovo Presidente della Lega Pallavolo Serie A

L’Assemblea straordinaria elettiva, convocata in videoconferenza, ha eletto all’unanimità Massimo Righi presidente della Lega Pallavolo Serie A, come successore al dimissionario Diego Mosna. L’Assemblea ha anche votato riconfermando in blocco l’intero Consiglio di Amministrazione uscente che resta composto da Stefano Fanini (Verona), Lucio Fusaro (Milano), Giulia Gabana (Modena), Albino Massaccesi (Civitanova), Stefano Santuz (Padova), Gino Sirci (Perugia), Angelo Agnelli (Bergamo), Michele Miccolis (Castellana Grotte), Rossano Romiti (Grottazzolina). Diego Mosna rimane in carica in qualità di Presidente Onorario, veste che ricopriva anche durante la presidenza dell’attuale Ministro Paola De Micheli. “Ho accettato la candidatura che mi era stata espressamente richiesta dai Club – ha confermato Righi all’Assemblea, – mettendomi come sempre a disposizione delle Società e della loro volontà politica. I Club avevano preso atto delle dimissioni di Diego Mosna ma volevano confermare il Consiglio uscente, di cui già facevo parte, con una presidenza interna che continuasse il lavoro fatto per superare nel migliore dei modi un periodo complesso, non solo per il nostro Consorzio ma per l’intera attività sportiva mondiale. Ringrazio tutti per la fiducia”. L’Assemblea ha votato all’unanimità la modifica al Regolamento Ammissione Campionati 2019/20, che prevede l’adeguamento alle Linee Guida per la riduzione dei compensi votate dalle Consulte e rese pubbliche lo scorso 27 aprile, e approvato il nuovo Regolamento Ammissione Campionati 2020/21 da sottoporre alla FIPAV. Il Consiglio, riunitosi in sessione separata una volta eletto, ha anche confermato Massimo Righi in carica come amministratore delegato e ha fissato l’elezione dei vicepresidenti alla prossima convocazione. 
Il neo presidente
Massimo Righi è l’ottavo presidente della storia della Lega Pallavolo Serie A. Succede a Diego Mosna, che era stato alla guida della Lega per tre mandati non consecutivi (2004-2009, 2010-2014, 2019-2020). Amministratore Delegato della Lega Pallavolo Serie A dal 2004, Massimo Righi aveva prima ricoperto il ruolo di Direttore Generale per 4 anni. È stato Direttore Generale della Lega Pallavolo Serie A Femminile dal 1995 al 2000. Classe 1961, bolognese, laureato in Giurisprudenza, ha iniziato la sua carriera nello sport prima sul campo da basket, poi come libero professionista presso lo Studio Legale Martinelli-Rogolino di Bologna, specializzandosi in Diritto Sportivo e Tributario: è tuttora Presidente della Corte Sportiva di Appello della FIP Emilia-Romagna. Docente in numerosi corsi, convegni e master sportivi, dal 2018 è anche Segretario Generale della Volleyball Leagues Association. 
I presidenti della Lega Pallavolo Serie A
Carlo Francanzani dal 1987 al 1997
Bruno Da Re dal 1997 al 2000
Giorgio Varacca dal 2000 al 2002
Bruno Da Re dal 2002 al 2004
Diego Mosna dal 2004 al 2009
Claudio Sciurpa dal 2009 al 2010
Diego Mosna dal 2010 al 2014
Albino Massaccesi dal 2014 al 2016
Paola De Micheli dal 2016 al 2018
Diego Mosna dal 2019 al 2020

Fonte: Sito Ufficiale LegaVolley.it

martedì 19 maggio 2020

UnoMagliaValdarninsieme Intervista alle ragazze B2 femminile Federica e Giulia

Bentornati, continuiamo la nostra carrellata con un'altra giovane ma già veterana di questa squadra, palleggiatore classe 2000, protagonista della promozione dalla C di qualche anno fa e ormai punto fermo del Valdarninsieme, Federica Monchi. Giulia Manetti il braccio armato della formazione. Anche a loro abbiamo fatto tre domande: 
Prima: Fateci un resoconto della stagione e raccontateci lo stato d'animo al termine di questa stagione 
Seconda: Avete rimpianti per quello che poteva essere? 
Terza: Quali aspettative avete per il futuro? 
Fede a te la parola. 
Che dire! Il rimpianto per questa stagione è la fine, così brusca e totalmente inaspettata. Ma anche i tre punti persi a Pontemediceo non sono stati da meno! Scherzi a parte...si parla in generale di rimpianto, ma a questo punto direi di nostalgia, perché la voglia di riprendere in mano quella palla e alzarla alle mie compagne è tanta, davvero tanta. Ad esempio un sabato pomeriggio sono andata alla Decathlon e la prima cosa su cui ho posato lo sguardo sono stati i palloni da pallavolo contornati dal nastro per non essere toccati. Se non è nostalgia questa! Per quanto riguarda la parte di stagione giocata, credo che ancora una volta abbiamo dimostrato di essere una squadra sia nelle vittorie che nelle sconfitte, e che ciascuna di noi è indispensabile per la riuscita della squadra. Questo a mio parere è uno dei vantaggi e degli aspetti che ci contraddistingue da tante altre squadre che abbiamo incontrato in questa stagione e in quelle precedenti. Ci siamo battute con grande spirito in partite importanti come quella contro Villa d'oro, una vittoria che non si dimentica. Tante altre sfide importanti ci attendevano se non fosse stato per questo Virus che ci ha tenuto e ci tiene distanti. Per la prossima stagione, beh, credo che sarà difficile per molte società ripartire e spero che noi ce la faremo come sempre. Il lavoro da fare sarà tanto, specialmente all'inizio, i mesi di stop sono stati tanti rispetto ai soliti mesi estivi. In ogni caso, tra i dolori muscolari di preparazione e il fiatone per la corsa che ci attende, spero di ritrovare tutte le mie compagne, questo per me credo sia l'importante e ovviamente l'obiettivo sarà quello di arrivare a fine stagione con quello che forse quest'anno ci saremmo potute guadagnare. Il mio progetto? Quello di poter far ancora parte della squadra e continuare la mia passione! Sono cresciuta molto in questa società, mi ha permesso di giocare in C dalla stagione 2015/ 16, anno della promozione, e da lì ho sempre fatto parte della prima squadra in B2. Mi sono sempre trovata con tutti, allenatori e compagne, ma queste compagne e questi allenatori non li voglio mollare! 
Grazie Fede, anche per te l'augurio è di vedersi al più presto in palestra ad alzare alle tue compagne. 
Dalla testa della squadra passiamo la parola al braccio armato, centrale dai grandi mezzi fisici, giocatore in continua crescita, Giulia Manetti! Giulia le tue considerazioni. 
Salve a tutti! Sicuramente la parola giusta in questo momento è delusione, ci è rimasta un po' di amarezza per una stagione non finita che poteva darci grandi soddisfazioni, eravamo partite molto bene e nonostante qualche defalliance lungo la via, siamo sempre rimaste nelle zone alte della classifica e dentro i play off. Quest'anno c'era un'alta probabilità di accedere ai play off che sono sempre uno stimolo in più per un atleta. 
Per quanto riguarda la prossima stagione mi auguro che si possa ripartire da dove ci siamo lasciati, perché sicuramente e a maggior ragione la fame di raggiungere l'obiettivo play off sarà maggiore visto l'amaro in bocca che ci ha lasciato la stagione precedente. Comunque principalmente spero che il gruppo sarà lo stesso dello scorso anno e che ci sia sempre l'armonia che ci ha contraddistinto fuori dallo spogliatoio. 
Grazie Giulia, appuntamento anche con Te in palestra.

lunedì 18 maggio 2020

Capolona Subbiano Pallavolo, i progressi in stagione del Gruppo Under 16

Composta interamente da giocatrici sotto età (annate 2005, 2006 e 2007), nella stagione 2019-20 la nostra Under 16 ha lasciato il segno, protagonista di una crescita garantita dall’esperienza di Mimmo Manfredonia, coach di lungo corso che ha abbracciato il progetto mettendo a disposizione della società competenza e passione. Il Torneo regionale di Rosignano a settembre è stata la prima tappa di un percorso in cui era fondamentale amalgamare vecchie e nuove giocatrici. I progressi del gruppo si sono misurati nel campionato Under 16, in un girone di qualificazione ad alto coefficiente di difficoltà superato con l’ottimo secondo posto agguantato in rimonta; poi gli ottavi, vinti a scapito degli amici del Primo Salto Siena e infine i quarti, combattuti e persi con onore contro il forte Volley Arno Montevarchi. Il piazzamento della squadra più giovane tra le migliori otto del campionato, risultato mai conseguito da CSP in questa categoria, era preludio ad un Under 16 2020-21 da giocarsi da protagonista. Purtroppo l’esplosione della pandemia ha troncato una stagione ancora tutta da vivere; nel pieno del campionato di Terza Divisione, infatti, la squadra navigava al secondo posto dietro la corazzata Rapolano, con la prospettiva concreta dei play-off da disputare per tentare il salto di categoria. Nel prossimo anno sportivo la squadra ripartirà dal campionato Under 17 che vedrà ai nastri di partenza più o meno gli stessi organici che si sono sfidati in U16. L’obiettivo principale sarà confermare il risultato puntando magari a qualcosa in più, consapevoli dei grandi margini di miglioramento di un gruppo che ha tanta voglia di rivestire un ruolo di primo piano in un campionato che sarà senz’altro estremamente competitivo. 
Ad maiora semper!

ASD Capolona Subbiano Pallavolo

UnoMagliaValdarninsieme Intervista alle ragazze B2 femminile Aurora e Valentina

Pubblichiamo con grande piacere alcune considerazioni delle ragazze della B2 femminile Unomaglia Valdarninsieme. 
Al termine di una stagione a dir poco anomala e in un periodo certo inaspettato, la nostra serie B2 femminile Valdarninsieme torna a farsi sentire e a parlare sono proprio le protagoniste di questa stagione, che ha visto le ragazze valdarnesi comunque protagoniste. Abbiamo fatto tre domande alle nostre ragazze: 
Prima: Fateci un resoconto della stagione e raccontateci lo stato d'animo al termine di questa stagione 
Seconda: Avete rimpianti per quello che poteva essere? 
Terza: Quali aspettative avete per il futuro? 
Iniziamo la nostra carrellata con la giocatrice che scende in campo con la maglia diversa dalle altre, parola ad Aurora Morandini! 
Ciao Aurora cosa ci rispondi alle nostre domande? 
Ciao a tutti! Riguardo al resoconto, ritengo che in questo parziale di stagione, avremmo sicuramente potuto fare di meglio. Come spesso ci è accaduto anche gli anni passati, non siamo riuscite a concretizzare partite importanti finendo con l'essere sempre poco soddisfatte dei risultati ottenuti, se pur lusinghieri. Detto questo, se fossimo state più brave con i fatti, piuttosto che con le parole, a quest'ora invece di essere arrabbiate ed invidiose, nei confronti delle squadre che saliranno in B1, saremmo noi a festeggiare! Quindi il mio stato d'animo in questo momento è un po' altalenante, sono arrabbiata, delusa per come tutto si è concluso, ma allo stesso tempo sono entusiasta e impaziente di iniziare una nuova stagione. Di rimpianti ne ho anche troppi: aver dato per scontato tante cose, che dalla sera alla mattina abbiamo dovuto abbandonare, come gli allenamenti, le nostre abbuffate del giovedì, ma soprattutto le gare.... Questo periodo mi è servito molto per riflettere e ho capito ancora di più l'importanza che ha per me questo sport che amo e che mai darò più per scontate tutte quelle cose semplici ma per me essenziali. Per la prossima stagione mi aspetto e mi auguro di poter far parte di un gruppo di ragazze competitivo per affrontare il campionato nel migliore dei modi riuscendo a giocarsela fino in fondo, arrivare ai play off e lottare senza mollare neanche di un centimetro l'obiettivo finale:LA PROMOZIONE! 
Grazie Aurora, la promozione va bene anche diretta, ti aspettiamo in palestra. A presto! 
Passiamo il testimone a Valentina Mantelli, attaccante/ricevitore di esperienza, nonostante che la freschezza in campo la faccia sembrare ancora una ragazzina, e punto cardine del Valdarninsieme. Ciao Vale le tue considerazioni. 
Ciao a tutti! Anche questa volta è stata un'annata fantastica...d'altronde quando c'è un gruppo che ormai è come una famiglia non si può che migliorare col tempo. L'affiatamento, la complicità, le risate, il divertimento e la voglia di stare insieme sicuramente non ce li toglierà mai nessuno. Purtroppo questa stagione dal punto di vista formale è come se non ci fosse stata, ma per noi c'è stata eccome! Per quanto possibile ci siamo tolte delle grandi soddisfazioni, mostrando un ottimo gioco e facendo appassionare sempre più persone al nostro sport e al nostro gruppo. Mi dispiace non aver finito il campionato perché davvero ce la potevamo fare a raggiungere quegli obiettivi di cui avevamo parlato insieme ed in cui iniziavamo davvero a credere ed ad avere la consapevolezza dei nostri punti di forza e dei nostri punti deboli. Una delle poche cose positive che posso cogliere da questa sospensione è la voglia di tornare in palestra a sudare con le mie compagne e con tutto lo staff. Tutto questo ha fatto riaccendere dentro di me una grande grinta e se c'era un dubbio di attaccare le ginocchiere al chiodo, sicuramente questo sarà rimandato a data da destinarsi. Grazie Vale ti aspettiamo in palestra con questa determinazione. Appuntamento a domani con altre nostre atlete. 

Marco Zatini - www.valdarninsieme.it

domenica 17 maggio 2020

Confermata Sara Silvestri per la stagione 2020/2021

Subito a ruota arriva la conferma di coach Sara Silvestri al comando del gruppo Under19/Prima Divisione femminile che difenderá i colori nero-fuxia del Montebianco Pieve Volley per la stagione 2020/2021. Si vuol delineare un gruppo giovane con ottime prospettive di crescita che sia linfa vitale per la prima squadra del futuro. Un grosso in bocca al lupo a Sara !!! 

sabato 16 maggio 2020

Le strade tra l’head coach Santi e il Calenzano si dividono


Il Calenzano Volley comunica di aver interrotto i rapporti lavorativi con coach Santi Francalanza. A lui sono rivolti i più sentiti ringraziamenti per la competenza, la serietà e la professionalità dimostrate sin dal loro primo giorno a Calenzano. La scelta dell’head coach e del responsabile tecnico sarà comunicata dopo aver individuato la figura per noi più idonea al nuovo progetto. “Volevo comunicare – afferma con decisione il presidente Masetti – che il Calenzano Volley non vuole modificare nessuno degli obiettivi della passata stagione. Vogliamo esclusivamente rinnovare un percorso. L’obiettivo della Serie C? Rimangono i playoff, nessun ridimensionamento. Mentre nel giovanile puntiamo sia ad una pallavolo d’Elité che a campionati dove viene premiato più lo scopo sociale”

Comunicato Ufficiale Pallavolo Delfino Pescia

La società Pallavolo Delfino Pescia desidera salutare e ringraziare il tecnico Giuseppe Politi che, per esigenze personali, ha deciso di non proseguire la collaborazione con la società per la prossima stagione agonistica. Giuseppe ha contribuito al raggiungimento di una bellissima promozione in Serie C della nostra prima squadra femminile ed ha contribuito alla crescita di quasi tutte le nostre ragazze dei gruppi giovanili, e per questo la società non può che esserne riconoscente. Un grosso in bocca al Lupo (non a caso..) per un futuro di successi da parte di tutta Casa Delfino. 

Pallavolo Delfino Pescia

Lorenzo Branduardi, confermato per la stagione 2020/2021 alla guida della nostra Serie C Femminile

Prima importante riconferma nel settore tecnico della Pieve Volley targata Montebianco, Lorenzo Branduardi sarà anche per la prossima stagione alla guida della prima squadra femminile del sodalizio presieduto da Severi Saverio. In attesa di conoscere i termini di ripresa dell’attività sportiva si intensifica il lavoro per la composizione della rosa. In bocca al lupo Lorenzo!!!!

Stiamo lavorando per voi!

La palestra è ormai chiusa da più di due mesi, proprio pochi giorni fa avremmo dovuto festeggiare la fine dei campionati ma purtroppo non è stato possibile concluderli. Sentiamo tantissimo la mancanza dello scalpiccio dei vostri piedi in campo e sulle tribune, nonché le grida del tifo e il rumore della palla; ed è proprio con la voglia di tornare al più presto a quelle emozioni che stiamo già lavorando in vista della nuova stagione! Non sarà una ripartenza, ma una continuazione di ciò che è stato fatto in questa "mezza stagione". Vogliamo ripartire da dove ci siamo lasciati sia con i progetti interni alla Pallavolo I'Giglio che con quello riguardante l'Union Volley Valdelsa. Ci saranno cambiamenti? Certo, ma anche tante conferme! Naturalmente ci saranno delle correzioni da fare, delle modifiche da apportare, e ci stiamo già adoperando per migliorare l'esperienza che vogliamo farvi vivere in palestra. Il tutto nella massima sicurezza, aspettiamo infatti di sapere le direttive per la riapertura per organizzare al meglio il ritorno in palestra. Al momento non possiamo dirvi di più, ma continuate a seguirci e presto saprete le prime novità. La Pallavolo I'Giglio c'è e non vede l'ora di riniziare!

In attesa di ripartire con le giovani atlete allenate da coach Luca Filippi

Continua la lontananza per tutti a causa di questa pandemia da Coronavirus, ma a poco a poco la situazione sembra si stia riprendendo, anche se con molte difficoltà, ma l'importante è non mollare e rispettare le regole imposte. Per la pallavolo ancora non ci sono disposizioni in merito, oltre a quella di stare lontano dai campi e non poter giocare con la palla, ma la passione di amare questo sport non finisce per questo, ed ecco la funzione delle nuove tecnologie dove si rimane in contatto virtualmente in attesa di riabbracciarsi quanto prima. Vogliamo tornare all'inizio della stagione 2019/2020 dove la società aveva individuato una nuova figura da inserire nel giovanile, oltre ai tecnici già presenti da anni, per seguire la fascia di età 15/17 anni, inserendo il coach Luca Filippi, allenatore dalle buone aspettative e così è stato. Abbiamo chiesto a coach Luca Filippi di parlarci della sua nuova esperienza con la nostra società, dove è stato apprezzato del lavoro svolto ottenendo buoni risultati e riuscire a dare molte soddisfazioni alle proprie atlete. Ecco quanto ci riferisce coach Luca Filippi. Voglio parlare di Volley, ma purtroppo devo partire da un argomento che ha condizionato la vita di tutti Noi, i Coronavirus, ha fatto e sta facendo gravi danni al nostro Paese, ha minato la nostra salute, l'economia, i nostri affetti più cari sono messi a dura prova da questo terribile nemico; ha messo in ginocchio anche tutto lo sport, compresa la nostra amatissima pallavolo. La nostra stagione 2019-20 si è interrotta all'inizio di marzo, per essere precisi dopo l'ultima partita giocata a Ponsacco il 4 marzo con la 2 DIV. Purtroppo da quel momento si sono chiuse le porte di tutti gli impianti sportivi. Direi quindi che posso tirare un bilancio, ma partiamo dall'inizio. La Nostra stagione è iniziata a fine agosto, la società mi ha affidato un gruppo di giovani atlete molto numeroso, con il quale abbiamo deciso di fare il campionato U16 e 2 Div. In U16 sin dalle prime partite amichevoli, abbiamo capito di poter fare bene ed in effetti siamo state a lungo al primo posto della classifica del girone B1 e poi abbiamo partecipato ai Play off, purtroppo nella partita secca contro Livorno (battuto 2 volte in regular season), siamo incappate in una brutta prestazione, ed il nostro sogno si è concluso. In 2 Div. abbiamo fatto parecchia fatica soprattutto all'inizio del campionato. Non abbiamo mai preso grosse pallonate, ma venivamo regolarmente fregate dalla poca esperienza, ma il lavoro svolto in palestra, piano piano ha iniziato a dare i suoi frutti. Sono iniziati ad arrivare i primi successi ed al momento della sospensione del campionato la nostra classifica era 8° posto e quindi mantenimento della Categoria. Personalmente un anno molto piacevole, ho conosciuto una società fatta da persone piene di professionalità e competenza, ma soprattutto con grande passione. Un gruppo di atlete con voglia di lavorare e di migliorarsi capaci di affrontare le pari età e di battagliare ad armi pari con atlete molto più grandi ed esperte. Quindi per concludere cosa dire se non FORZA CASTELFRANCO ci rivediamo in palestra appena possibile. Luca I complimenti da parte della società per il lavoro svolto e le soddisfazioni ottenute con le ragazze sempre al tuo fianco insieme alla dirigenza della ASD Pallavolo Castelfranco, ci rivedremo presto. 

Fonte: Società ap

Iniziati "i lavori" per la prossima stagione sportiva. Stefano Capponi nuovo tecnico della prima squadra.

Archiviata la stagione, la dirigenza bianconera è già al lavoro per allestire la prossima stagione sportiva sempre in maniera seria, professionale, entusiasmante e da protagonista come si addice al nome Nottolini. Il punto fermo individuato dalla massima dirigenza bianco-nera sarà quello di portare avanti il progetto Nottolini, garantendo continuità a quanto di buono è stato fatto in questi anni e cercando di uscire da questo difficile momento con ancora più entusiasmo. Quindi è confermata la partecipazione della Pallavolo Nottolini con la prima squadra al Campionato Nazionale di Pallavolo, la priorità al nostro settore giovanile con i nuovi cambiamenti U13, U15, U17 e U19, il progetto del nuovo Palasport che sta andando avanti con il Comune di Capannori e la rinnovata partnership con la Savino del Bene di Scandicci che milita in A1. La prima squadra, del dopo Becheroni sarà affidata al “nostro” Stefano Capponi, coadiuvato da Matteo Lupetti come secondo allenatore. Stefano, ligure di nascita ma lucchese di adozione è da 10 anni in Società e, oltre ad essere un conoscitore del mondo Nottolini, vanta come 2° allenatore, un campionato di serie B2, con annessa promozione e un campionato di serie B1. Molto amato ed apprezzato dalle “sue” ragazze, oltre ai titoli giovanili regionali vinti con la Under 16 della Nottolini, negli ultimi anni è stato alla guida della Serie D con la ToscanaGarden Nottolini e sempre con ottimi risultati in particolare nell’ultimo campionato appena concluso, dove, con atlete Under 18 si trovava al 3° posto e in piena corsa playoff a scapito di squadre più collaudate ed esperte. 
Buon lavoro Stefano. 
#WeAReNottolini #NienteE'ComeEsserci

Nominato ieri Massimo Righi nuovo Presidente della Lega Pallavolo Serie A

L’Assemblea straordinaria elettiva, convocata questa mattina in videoconferenza, ha eletto all’unanimità Massimo Righi presidente della Lega Pallavolo Serie A, come successore al dimissionario Diego Mosna. L’Assemblea ha anche votato riconfermando in blocco l’intero Consiglio di Amministrazione uscente che resta composto da Stefano Fanini (Verona), Lucio Fusaro (Milano), Giulia Gabana (Modena), Albino Massaccesi (Civitanova), Stefano Santuz (Padova), Gino Sirci (Perugia), Angelo Agnelli (Bergamo), Michele Miccolis (Castellana Grotte), Rossano Romiti (Grottazzolina). Diego Mosna rimane in carica in qualità di Presidente Onorario, veste che ricopriva anche durante la presidenza dell’attuale Ministro Paola De Micheli. “Ho accettato la candidatura che mi era stata espressamente richiesta dai Club – ha confermato Righi all’Assemblea, – mettendomi come sempre a disposizione delle Società e della loro volontà politica. I Club avevano preso atto delle dimissioni di Diego Mosna ma volevano confermare il Consiglio uscente, di cui già facevo parte, con una presidenza interna che continuasse il lavoro fatto per superare nel migliore dei modi un periodo complesso, non solo per il nostro Consorzio ma per l’intera attività sportiva mondiale. Ringrazio tutti per la fiducia”. L’Assemblea ha votato all’unanimità la modifica al Regolamento Ammissione Campionati 2019/20, che prevede l’adeguamento alle Linee Guida per la riduzione dei compensi votate dalle Consulte e rese pubbliche lo scorso 27 aprile, e approvato il nuovo Regolamento Ammissione Campionati 2020/21 da sottoporre alla FIPAV. Il Consiglio, riunitosi in sessione separata una volta eletto, ha anche confermato Massimo Righi in carica come amministratore delegato e ha fissato l’elezione dei vicepresidenti alla prossima convocazione. Il neo presidente Massimo Righi è l’ottavo presidente della storia della Lega Pallavolo Serie A. Succede a Diego Mosna, che era stato alla guida della Lega per tre mandati non consecutivi (2004-2009, 2010-2014, 2019-2020). Amministratore Delegato della Lega Pallavolo Serie A dal 2004, Massimo Righi aveva prima ricoperto il ruolo di Direttore Generale per 4 anni. È stato Direttore Generale della Lega Pallavolo Serie A Femminile dal 1995 al 2000. Classe 1961, bolognese, laureato in Giurisprudenza, ha iniziato la sua carriera nello sport prima sul campo da basket, poi come libero professionista presso lo Studio Legale Martinelli-Rogolino di Bologna, specializzandosi in Diritto Sportivo e Tributario: è tuttora Presidente della Corte Sportiva di Appello della FIP Emilia-Romagna. Docente in numerosi corsi, convegni e master sportivi, dal 2018 è anche Segretario Generale della Volleyball Leagues Association.
I presidenti della Lega Pallavolo Serie A
Carlo Francanzani dal 1987 al 1997
Bruno Da Re dal 1997 al 2000
Giorgio Varacca dal 2000 al 2002
Bruno Da Re dal 2002 al 2004
Diego Mosna dal 2004 al 2009
Claudio Sciurpa dal 2009 al 2010
Diego Mosna dal 2010 al 2014
Albino Massaccesi dal 2014 al 2016
Paola De Micheli dal 2016 al 2018
Diego Mosna dal 2019 al 2020 

Fonte: Sito Ufficiale LegaVolley.it

giovedì 14 maggio 2020

Peimar passa il testimone ma rimane in campo

Ufficiale.
Peimar Calci, nella figura del suo Presidente Marco Casale, comunica di aver ceduto il titolo sportivo in data odierna al Cuneo Volley, per la partecipazione al prossimo Campionato di serie A2. La Peimar ufficializza quindi la cessione al Club piemontese biancoblu, dopo l’accordo tra Marco Casale e Gabriele Costamagna, vicepresidente del Cuneo, firmato alle ore 16.00 di oggi, dopo alcuni giorni di trattative. “E' una grande soddisfazione per noi aver stretto questa alleanza. Con il Cuneo Volley si è subito instaurata una sintonia profonda, in primo luogo legata alla condivisione di valori e ambizioni comuni, che si sono trasformati in comunanza di progetti e future collaborazioni. Siamo orgogliosi di poter portare avanti il progetto del volley con questa squadra determinata e lungimirante, e di poter abbinare la green energy all'attività sportiva di primissimo piano. Un sentito ringraziamento va a Gabriele Costamagna, che ha condotto la trattativa in modo esemplare, generando questo enorme risultato" - commenta il Presidente Marco Casale. Il Presidente, con uno sguardo fiducioso verso il futuro coglie l’occasione di ringraziare chi con affetto e partecipazione ha seguito e contribuito alla intensa stagione appena conclusa, ottenendo risultati entusiasmanti sul prestigioso palcoscenico di serie A2.

Comunicato Ufficiale Peimar Volley

Morando: “L’annata non e’ finita come avremo voluto”

In questo momento di Fase 2, a parlare è Matteo Morando, Scoutman della prima squadra e coach della Terza Divisione Femminile. 
Le dichiarazione di Morando:“L’annata non è finita come volevamo con la Terza Divisione. Per prima cosa perchè abbiamo chiuso con una sconfitta e poi perchè non abbiamo, come tutti, potuto portare a termine la stagione. Dispiace aver disperso il lavoro fatto proprio nel momento più bello dove le vittorie avrebbero avuto un sempre maggior peso. Ma ci siamo dovuti doverosamente tutti fermare. L’obiettivo ora è la salute ma anche il pensiero a riprendere l’attività e il ritrovarsi tutti insieme a fare il nostro amato sport nelle palestre. Vorremo buttare tutto alle spalle e ripartire già subito e invece dovremo aspettare e sperare che a settembre si possa cominciare di nuovo con lo sport di squadra, allenarsi e anche a giocare partite. Progetti e programmi sono tutti in stand by. Attendiamo notizie certe e protocolli di sicurezza, utilizzo palestre e sanificazione per poter convocare i gruppi e iniziare programmare la nuova stagione, che tutti speriamo riparta nei tempi e nei modi consueti. 

Francesco Rossi – Ufficio Stampa

Non c’è due senza tre: Lia Malinov resta a Scandicci

La Savino Del Bene Volley comunica che la palleggiatrice Ofelia Malinov sarà una atleta della squadra del Patron Nocentini anche nella stagione 2020/21. La regista azzurra classe 1996 vestirà, infatti, la maglia della Savino Del Bene Scandicci per la terza stagione consecutiva. Dopo 69 partite e oltre 200 punti siglati, la storia insieme di Malinov e Scandicci continua. 
LE PAROLE DI OFELIA MALINOV 
“Sono felicissima di fare un altro anno alla Savino Del Bene Scandicci, non vedo l’ora di iniziare. Sono carichissima dopo tutto quello che c’è stato e ho una voglia incredibile di poter vincere qualcosa e portare qualcosa di importante a questa società che di anno in anno punta sempre più in alto. Dispiace per come è finita questa stagione ma, comunque, questo dispiacere si trasforma in una grande voglia di tornare a giocare. Sono carica per tornare a lavorare in palestra a Scandicci che per me è come una seconda casa”

La Pallavolo Nottolini ringrazia Valentina Maltagliati

La Società Pallavolo Nottolini ha deciso di interrompere la collaborazione con l’attuale Team Manager Valentina Maltagliati. La società intende ringraziare Valentina per l'impegno, la dedizione e la serietà con cui ha lavorato in questi anni sia come giocatrice che come dirigente. 
Grazie Valentina

Fonte: Addetto Stampa Società

mercoledì 13 maggio 2020

Grazie mille Sandro

Dire Becheroni è sempre stato dire… Nottolini e viceversa. Beh è vero! Perché insieme abbiamo vinto tanto; dalle numerose promozioni sul campo, ai titoli regionali giovanili vinti, senza dimenticare le numerose vittorie locali. Insieme abbiamo gioito (molto) e pianto (poco) in tutte le categorie, su tutti i campi gara, con il nostro PalaPiaggia sempre gremito e pronto a incitarci. Insieme abbiamo vinto tanto con le nostre squadre "under", con la Serie D e su su fino alla Serie B1. Insieme abbiamo visto e fatto crescere tante “bimbe”, le nostre bimbe che calcano ancora i campi di gioco di tutte le categorie. E insieme abbiamo ancora in mente i fantastici 2 giorni di coppa Italia al Palatagliate di Lucca. Ma, dopo 17 anni insieme, forse era giunto il momento di separarci. Era giunto il momento di iniziare ognuno di noi una nuova vita, una nuova sfida, un nuovo progetto. Grazie Sandro, grazie mille. La Pallavolo Nottolini ti sarà sempre riconoscente per quanto hai fatto e quanto hai dato per questi colori. 

Fonte: Addetto Stampa Società

Celine Van Gestel, una belga in posto quattro

Arriva dal Belgio il terzo colpo di mercato de Il Bisonte Firenze, che è lieto di ufficializzare la firma di un accordo di un anno (con opzione per il secondo) con la schiacciatrice classe 1997 Celine Van Gestel. Gioventù, spensieratezza e potenzialità tecniche e fisiche importanti continuano ad essere le linee guida nelle scelte della dirigenza del club fiorentino: Van Gestel, che vestirà la maglia numero 7, non ha ancora compiuto ventitré anni, ma ha già avuto modo di mettere in mostra tutte le sue qualità anche a livello internazionale, essendo un punto fermo della nazionale belga ormai dal 2015. In più, l’ultima stagione con l’Allianz Stoccarda le ha regalato l’opportunità di confrontarsi con un campionato competitivo come quello tedesco e con la Champions League, aprendole la strada alla prima esperienza italiana. Van Gestel va ad aggiungersi a Mikaela Foecke nel reparto delle schiacciatrici di posto quattro de Il Bisonte, ed è pronta a dare il suo contributo sia in prima che in seconda linea, grazie a qualità polivalenti che la rendono una giocatrice di grande equilibrio. 
LA CARRIERA – Celine Van Gestel nasce il 7 novembre 1997 a Turnhout, in Belgio, e dopo le prime esperienze giovanili con Spinley Dessel e Smash Oud-Turnhout, a neanche quindici anni viene ingaggiata da uno dei club più importanti del suo paese, l’Asterix Kieldrecht (poi diventato Asterix AVO Beveren): in sette stagioni con questa maglia riesce a portarsi a casa sei scudetti di fila dal 2014 al 2019, cinque coppe del Belgio consecutive dal 2014 al 2018 e due Supercoppe del Belgio nel 2012 e nel 2014, oltre a partecipare ogni anno alle varie competizioni europee. Nel frattempo, dopo la trafila con le nazionali giovanili, a diciassette anni e mezzo debutta con la nazionale maggiore, venendo subito convocata per i campionati europei del 2015 e poi disputando anche le successive edizioni del 2017 e 2019, così come la VNL nel 2018 e nel 2019. Proprio nel 2019 decide di tentare la sua prima avventura all’estero, firmando per le tedesche dello Stoccarda: con questo club partecipa per la prima volta alla Champions League (arrivando ai quarti), e perde la finale di Coppa di Germania prima dell’interruzione del campionato a causa della pandemia e del trasferimento a Il Bisonte. 
LE PAROLE DI CELINE VAN GESTEL - “Prima di tutto, sono davvero felice di poter vestire la maglia de Il Bisonte Firenze. Ho parlato con diverse connazionali che hanno giocato in Italia, e mi hanno detto che la serie A1 è un campionato molto competitivo, con tante buone squadre. Credo che l'anno prossimo potremo formare una squadra forte e compatta e spero che insieme potremo disputare una stagione piena di successi con tante partite entusiasmanti. Non vedo l'ora di vivere in una bellissima città come Firenze e spero di cominciare questa nuova avventura prima possibile”.

martedì 12 maggio 2020

Empoli Pallavolo: si ricostruisce la nuova B1 partendo dalle riconferme

Fiducia rinnovata al coach Paolo Collavini che avrà come suo secondo il tecnico Andrea Schiavetti 
Il Presidente Genova: “Guardiamo avanti partendo dalla prima squadra”. Il coach Collavini: “Cerchiamo ragazze pronte a fare un salto di qualità”. Le gemelle Ascensao e Tangini sono le atlete confermate. Riparte dalla conferma di coach Paolo Collavini e di alcune giocatrici della passata stagione la costruzione della nuova prima squadra dell’Empoli Pallavolo, in attesa del Campionato Nazionale femminile di serie B1 2020/2021. In questi giorni il Presidente Antonio Genova sta lavorando con lo staff della società giallonera per la scelta delle atlete che andranno a comporre la rosa definitiva, contando sull’opportunità di un mercato aperto prima del previsto dopo lo stop ai tornei per l’emergenza Coronavirus e che da oggi entra nel vivo. “Archiviata la stagione purtroppo con largo anticipo – dichiara il Presidente Genova - adesso si volta pagina. Guardiamo già al futuro con le riconferme di alcune atlete e la definizione dello staff tecnico. Pur nella consapevolezza che tutto non sarà più come prima, continueremo con attenzione, cura, senza alcuna fretta e ponderando bene le scelte che andremo a fare, il nostro lavoro di costruzione in primis della prima squadra. Poi dedicheremo altrettanto tempo ed impegno per completare la nuova serie C con le ultime atlete mancanti e tenendo presenti gli ottimi risultati conseguiti nella passata stagione, programmando al contempo anche l'intero settore giovanile che per l’Empoli Pallavolo è molto importante, consolidando le soddisfacenti collaborazioni ed i progetti avviati con alcune società a noi vicine”. Intanto è stata rinnovata la fiducia al tecnico Paolo Collavini, subentrato subito dopo l’avvio del girone di ritorno allo storico coach Luigi Cantini e che anche per la prossima stagione guiderà la prima squadra. Collavini nel prossimo Campionato di B1 sarà affiancato da un nuovo secondo allenatore, Andrea Schiavetti, da anni in forza come tecnico alla società empolese e che prenderà il posto di Guido Pillori. “C’è sempre stata la volontà da entrambe le parti di continuare il percorso intrapreso insieme – commenta coach Collavini a proposito della sua riconferma – per quanto mi riguarda ho una grandissima motivazione, c’è da fare tanto. La cosa più importante è il feeling che si è creato con il Presidente Genova, cosa non facile da trovare fra un tecnico e una società sportiva, nel condividere un modo di concepire la squadra e la società stessa. E’ stimolante per un allenatore e quindi direi che è una partenza speciale. Per la selezione delle ragazze della B1 da oggi siamo nel mezzo del mercato con la serie A che va a chiudere i primi ruoli e quindi apre soluzioni per la B. In questo senso siamo pronti a intervenire, cercando giocatrici che, come l’Empoli Pallavolo, si trovino nel momento giusto della loro vita per compiere un salto di qualità. Il nostro lavoro si concentra su atlete con possibilità di crescita, motivate, oltre che su qualche figura più esperta che dia stabilità alla squadra. E puntiamo a valorizzare il territorio, raccogliendo la sfida di trovare qualche giovane atleta interessante nel contesto di riferimento”. Tra le atlete al momento riconfermate figurano le due gemelle Marlene e Raquel Silva Ascensao (classe 1991) e la centrale Syria Tangini (anno 1997). “Sono contentissima di tornare a far parte della Timenet Empoli Pallavolo – commenta la centrale Marlene Ascensao – dal momento che mi sono sempre sentita a casa con questa società e le persone che ne fanno parte. A causa della situazione del Covid-19 purtroppo non abbiamo potuto concludere la stagione come previsto, spero che nella prossima potremo ottenere ottimi risultati. Quest’anno poi a metà del campionato mi sono separata da mia sorella per esigenze sportive: è stata la prima volta in tutta la nostra carriera che ci ha fatto vivere una situazione mai sperimentata. Adesso riaverla di nuovo in squadra è per me una marcia in più perché lei sa come prendermi e aiutarmi nei momenti di difficoltà, ci capiamo al volo. Entrambe vogliamo ringraziare per questo il nostro procuratore Fabrizio Speciale”. Sulla stessa scia la sorella Raquel Ascensao, che torna nuovamente con entusiasmo a indossare l’uniforme giallonera: “Sono felice di rientrare dopo aver lasciato le mie compagne un po’ a malincuore, anche se fa parte della vita di un’atleta ed era una decisione che dovevo prendere – ammette Raquel, riconfermata nel ruolo di opposto nella Timenet Empoli e che per qualche tempo è entrata a far parte del Centro Volley Spezia nel campionato di serie B2 – E’ stata un’esperienza che non rinnego, anzi, mi è servita molto ed approfitto dell’occasione per ringraziare la società dove ho trovato un ambiente familiare e accogliente. Sono tuttavia felice di tornare ad Empoli e di poter giocare con mia sorella. Stare separate per noi è complicato sia dentro che fuori dal campo. Il fatto di non aver potuto finire il Campionato ci darà secondo me più voglia di farci valere e uno stimolo ulteriore dopo mesi di fermo: affronteremo il prossimo torneo con grinta e tanto entusiasmo”. Il tris di giocatrici riconfermate, tutte provenienti dalla provincia di Roma, si completa con la centrale Tangini che non fa mistero della sua gioia: “Sono felicissima di essere stata scelta per la nuova squadra – confida Sirya – Dopo aver girato per lavoro tutta l’Italia avevo trovato ad Empoli una seconda famiglia quindi sono contenta di restarci. In verità un po’ ci speravo, soprattutto considerando come è finita la stagione: non mi piace lasciare le cose a metà quindi spero davvero di fare bene nella prossima, continuando a fare un buon Campionato. I buoni propositi ci sono tutti. E poi sono felice di avere ancora come compagne di squadra le gemelle Ascensao, al di là del fatto che siamo tutte romanesche, perché sono persone splendide così come il nostro coach con cui mi sono trovata benissimo sin dal primo momento sia sotto l’aspetto tecnico che per quello umano: Collavini ci trasmette quanto ci tiene e la sua passione, questo è molto importante”. In attesa di ricevere indicazioni in merito alla ripresa della preparazione atletica che probabilmente slitterà di qualche mese, le giocatrici della Timenet Empoli Pallavolo si stanno allenando presso i loro comuni di residenza, ponendo le basi per costruire la nuova squadra di B1 e affrontare nel miglior modo possibile il prossimo Campionato.

Ufficio Stampa
UNIKA Comunicazione e PR
Debora Ragionieri

Chiara Cavallini: “Non c’e’ cosa piu’ bella che trasmettere la propria passione a qualcun altro”

In questo momento di Fase 2, a parlare è Chiara Cavallini, Allenatrice del MiniVolley e dell’Under12 Femminile. Questa si spinge sugli argomenti riguardanti la situazione. Le dichiarazioni dell’allenatrice sul MiniVolley:“Il momento che stiamo affrontando non è facile per nessuno, a maggior ragione per i giovanissimi lupacchiotti, abituati a sfogarsi in palestra liberi di imparare ma soprattutto di esprimersi al meglio. Quest’anno siamo arrivati a un gruppo di 20 ragazzi con il MiniVolley, sempre presenti e vogliosi di imparare e come società avevamo molti progetti per loro che sicuramente cercheremo di mettere in atto prossimo anno. Tutt’ora vengono sempre spronati con nuove sfide e giochi per tenerli impegnati come se fossero in palestra, posso capire che non sia lo stesso visto che la palestra per molti è quel luogo dove lasciare i problemi e le preoccupazioni fuori e divertirsi con gli amici ma sono sicura che per loro la gioia di prende in mano il pallone e palleggiare non è cambiata. La pallavolo insegna che, come ogni sport di squadra, ci si aiuta a ci si rialza insieme. Una volta che torneranno in palestra sarà emozionante vederli correre ancora per accaparrarsi i palloni nuovi che piacciono a tutti”. Sull’Under12 Femminile:“Sono bimbe che, pure vendendole per solo un allenamento alla settimana, mi danno tantissimo. Sono tutte bambine con davvero tanta passione per la pallavolo. Quando esci dopo un loro allenamento, hai sì mal di gola per aver ripetuto 25 volte un esercizio, ma felice perché sai che quel esercizio, se non gli è riuscito in palestra, ci riproveranno a casa e quando tornerai ti diranno:“Ci ho provato tutta la settimana e ora mi riesce”. Non c’è cosa più bella che trasmettere la propria passione a qualcun altro che la porterà avanti”. 

Francesco Rossi – Ufficio Stampa

La FIPAV anticipa alcune indicazioni sulla struttura dei campionati per la stagione 2020-2021

Nei prossimi giorni il Consiglio Federale ratificherà la guida pratica che come ogni anno conterrà la normativa che regolamenterà tutti i Campionati e, con la volontà di andare incontro alle società e alla loro programmazione, la Fipav anticipa alcune indicazioni strutturali sull’ impostazione della prossima stagione sportiva. Dopo la conclusione della stagione decretata l’8 aprile a causa della pandemia legata al Covid-19, verranno introdotti alcuni significativi cambiamenti per i Campionati Nazionali di Serie B, primi tra tutti la riduzione della durata dei campionati (il ridotto numero di gare implicherà meno trasferte e meno tasse gara) e gironi composti al massimo da 12 squadre. Per quanto riguarda i reintegri e la loro eventuale definizione si terrà conto della classifica avulsa comprensiva di tutte le gare disputate fino alla conclusione della stagione indetta dalla Fipav. Il reintegro dalle Serie C Regionali alla Serie B Maschile e alla B2 Femminile avverrà utilizzando la classifica di tutte le gare regionali disputate fino alla conclusione della stagione e l’ordine dei reintegri sarà stabilito dalla classifica dell’osservatorio campionati relativo alla stagione 2018/2019. In caso di rinuncia al reintegro della società avente diritto si procederà con il reintegro della società immediatamente successiva nella classifica del medesimo comitato regionale sino al raggiungimento della quarta classificata. L’eventuale completamento degli organici al termine delle iscrizioni, sarà valutato dal Consiglio Federale con l’eventuale reintegro di ulteriori squadre in Serie B Maschile (massimo otto) e in Serie B2 Femminile (massimo tredici). In materia di tempistiche, sono state indicate le scadenze relative ai primi adempimenti della stagione sportiva, posticipandole rispetto al passato, con l’obiettivo di aiutare la programmazione societaria, fermo restando che l’iter sarà dettato dai tempi dell’emergenza sanitaria e dai relativi provvedimenti governativi. Altro significativo cambiamento per la stagione 2020-2021, sarà la strutturazione dei Campionati Giovanili, che vedranno protagonisti atleti e atlete Under 13, 15, 17, 19, con nuove indicazioni tecniche relativamente all’altezza della rete e l’utilizzo del ruolo del libero con possibilità, per i Comitati Periferici, di ampliare l’attività con campionati Under 14, 20, 21 maschili e femminili, che si concluderanno, comunque, con la Fase Regionale. 
Maggiori informazioni e dettagli sono elencati nel video presente qui 

Fonte: Federvolley

Sara Folegnani: “Potremo tornare presto a vestire la maglia dei Lupi”

In questo momento difficoltoso, a parlare è Sara Folegnani, Allenatrice dell’Under12/13 e Under14 del Settore Giovanile Maschile. Questo si spinge sugli argomenti riguardanti la situazione imprevedibile. Le dichiarazioni della coach:“I miei lupacchiotti e io eravamo alla nostra prima stagione insieme e stavamo lavorando molto bene, sia in termini di affiatamento che di risultati sul campo. È dispiaciuto a tutti dover interrompere la stagione ed il lavoro in palestra, ma nonostante questo, posso dire che il nostro affiatamento di squadra sta continuando a crescere. Ogni settimana, con ciascun gruppo facciamo incontri in videochiamata dove ci ritroviamo a chiacchierare e scherzare; alcune volte facciamo un po’ di parte fisica insieme. Il “senso” di tutto ciò è lo spirito di appartenenza. Speriamo di poter ripartire a settembre con le categorie Under 12-13-15 e poter tornare ad indossare con orgoglio la maglia dei Lupi”. 

Francesco Rossi – Ufficio Stampa

Il Cus Siena Volley Femminile non si ferma

Dopo l’ufficialità della chiusura dei campionati 2019/2020 la dirigenza si è subito messa a lavoro per programmare la stagione 2020/2021. Nonostante il clima di incertezza e la preoccupazione per la situazione che questa emergenza sanitaria ha causato, l’ottimismo unito alla passione e alla determinazione hanno spinto lo staff a mettersi all’opera con riunioni in videoconferenza al fine di dare la possibilità a tutte le atlete, dalla B2 alll’S3, di tornare in palestra a divertirsi non appena possibile. Sarà un lavoro duro che dovrà tenere conto delle prescrizioni che gli enti preposti imporranno per garantire la sicurezza di giocatori e staff ed è per questo che abbiamo ritenuto di cominciare a programmare fin da subito. Partendo dalla prima squadra, che parteciperà al campionato nazionale di serie B2, si procede con il settore giovanile fiore all’occhiello della società che, grazie alla competenza e professionalità dei propri coach ha sempre dato ottimi risultati e formato diversi giocatrici, terminando con le giovanissime pallavoliste dell’S3 (quello che una volta era il minivolley). Obbiettivo della programmazione è quello di garantire lo standard qualitativo e professionale che ha sempre contraddistinto il Cus Siena Volley con un pensiero alle famiglie che ci hanno sempre dato fiducia e seguito nelle nostre scelte. Vi terremo informati presto. Stay tuned!!

Cus Siena Volley Femminile

La Fipav e il Politecnico di Torino lavorano a un protocollo per il ritorno in campo

Nella giornata di giovedì la Giunta della Federazione Italiana Pallavolo, assieme al Direttore Tecnico del settore giovanile maschile Julio Velasco e al medico federale, dott. Sergio Cameli, ha incontrato in video conferenza il rettore del Politecnico di Torino, prof. Guido Saracco. Presupposto di partenza dell’incontro è stata la reciproca volontà di un chiarimento su ciò che è accaduto nei giorni precedenti riguardo la nota vicenda da una versione circolata in modo ufficioso di un report redatto dal CONI, dal CIP e dal Politecnico di Torino dal titolo “Lo Sport riparte in sicurezza”. Il dossier aveva evidenziato il sorprendente risultato secondo il quale la pallavolo è lo sport a più alto rischio di contagio, conclusione tra l’altro del tutto estranea alla versione del lavoro poi pubblicata dal Politecnico. Le parti, appurato che alla base di quanto accaduto c’è stato un grave equivoco di fondo (che comunque ha arrecato alla disciplina e all'Ateneo un danno di immagine), hanno manifestato la volontà di collaborare per favorire lo studio e la ricerca per la realizzazione di strumenti di protezione personale creati ad hoc per la pallavolo (come ad esempio mascherine in grado di adattarsi al viso degli atleti senza pregiudicarne le prestazioni), oltre che di voler condividere un percorso che porti alla stesura di un protocollo contenente le linee guida necessarie per un ritorno in campo. La Fipav e il Politecnico di Torino, attraverso questo chiarimento e questa nascente collaborazione, hanno l’intenzione di ribadire la volontà di assicurare a tutti i tesserati un impegno costante nel tutelare la salute e il ritorno in campo in totale sicurezza nel momento in cui le autorità governative lo permetteranno.

Ufficio Stampa FIPAV

Novita’ per i tifosi abbonati alla stagione 19/20

Novità importanti per tutti gli abbonati della Savino Del Bene Volley Scandicci. La società, insieme a Boxoffice Toscana, ha predisposto la seguente possibilità per tutti i suoi tifosi in possesso della tessera di abbonamento. Come previsto per legge (art.88 DL Marzo 2020, n°18) e non essendo possibile rimborsare in denaro il valore dell’abbonamento, la società mette a disposizione un voucher dell’importo corrispondente al valore delle gare non usufruite a coloro che lo richiederanno. Chi può richiederlo? Come posso utilizzarlo? Il tifoso in possesso di un titolo di abbonamento stagionale potrà richiedere l’emissione di un voucher digitale di valore corrispondente ai ratei delle partite non disputate ovvero quelle contro Conegliano, Perugia e Filottrano. Il voucher ha la durata di un anno dalla sua emissione e può essere richiesto da oggi 8 Maggio fino al 1 Luglio 2020. Questo è spendibile per l’acquisto di titoli di accesso per eventi dello stesso organizzatore, ovvero Savino Del Bene Volley Scandicci. Come faccio a richiederlo? Per richiedere il voucher occorre scrivere una mail a info@savinodelbenevolley.it nella quale si indicano Nome, Cognome, N°Carta Abbonamento. Il voucher sarà emesso entro un mese dalla richiesta. La società ringrazia tutti i tifosi per la pazienza avuta e la vicinanza dimostrata in un momento difficile come questo e ci tiene a precisare che, per adesso, non ci sono date fissate per la ripresa delle attività sportive con e senza pubblico. Certi della Vostra comprensione, la Savino Del Bene Volley ringrazia tutti i tifosi. 

Il Bisonte Firenze parla giapponese: ecco Naoko Hashimoto

Il mercato de il Bisonte Firenze prosegue con un colpo di grandissimo valore: il patron Wanny Di Filippo, il presidente Elio Sità e il direttore sportivo Duccio Ripasarti sono lieti di annunciare l’ingaggio della prima giocatrice giapponese della storia del club, la palleggiatrice Naoko Hashimoto, che ha firmato un contratto annuale e che vestirà la maglia numero 10. Con i suoi 36 anni da compiere a luglio, la regista nipponica (ex nazionale del suo paese e al primo anno in Italia) è pronta ad offrire un importante contributo di classe ed esperienza a coach Mencarelli, completando in maniera perfetta un reparto che può già contare su Carlotta Cambi: Hashimoto ha alle spalle un background di primo livello in Europa, grazie a otto stagioni spese fra Svezia, Svizzera, Germania e Romania e alla partecipazione a due edizioni della Champions League con Zurigo e Csm Bucarest, ed è anche una vincente, avendo conquistato il titolo nazionale in ben quattro paesi (Giappone, Svizzera, Tailandia e Romania). Il Bisonte potrà quindi contare su una giocatrice di assoluta affidabilità, che incarna perfettamente le classiche qualità della scuola giapponese, dalla grande velocità di esecuzione all’innato istinto difensivo. 
LA CARRIERA – Naoko Hashimoto nasce l’11 luglio 1984 a Okayama, in Giappone, e dopo il ciclo dei tornei scolastici con la squadra del suo istituto (Shujitsu), nel 2003 comincia la carriera professionistica con le Hisamitsu Springs: in sei stagioni con questo club vince fra le altre cose uno scudetto nel 2007 e due V.League Top Match (un torneo fra le migliori squadre giapponesi e coreane) nel 2006 e nel 2007, anno in cui si guadagna anche il titolo di MVP della manifestazione. Nel 2009 decide di trasferirsi per la prima volta in Europa accettando l’offerta delle svedesi dell'Engelholms, con le quali in due stagioni conquista per due volte il NEVZA (un torneo fra le migliori squadre scandinave), poi nel 2011 torna in patria con le JT Marvelous, mentre l’anno successivo sbarca nuovamente in Europa con il Volero Zurigo, aggiudicandosi la Coppa di Svizzera e lo scudetto. Alla fine di questa stagione, nell’estate del 2013, viene convocata per la prima volta nella nazionale giapponese, debuttando nel World Grand Prix e vincendo la medaglia d'argento al campionato asiatico e oceaniano, poi si accasa ancora una volta nelle JT Marvelous, che lascia nel 2014 per trasferirsi in Romania nell’Alba-Blaj. Prima della fine del campionato firma per le tailandesi del Bangkok Glass, con cui si aggiudica lo scudetto, poi nel 2015 rientra in patria, stavolta ingaggiata dall’Hitachi Rivale, mentre nel 2016 approda per la prima volta in Germania al Rote Raben Vilsbiburg. L’anno successivo torna in Romania, nel CSM Bucarest, squadra nella quale rimane per due stagioni conquistando nel 2018 il doblete scudetto-coppa rumena, poi nel 2019 passa alla Dinamo Bucarest, prima del trasferimento a Il Bisonte. 
LE PAROLE DI NAOKO HASHIMOTO - “Non vedo l'ora di giocare con Il Bisonte Firenze nella prossima stagione, e sono anche molto emozionata: è sempre stato il mio sogno giocare in Italia, per chi non lo sarebbe? Tutti in Giappone sanno che la serie A1 è uno dei migliori campionati di pallavolo al mondo, e che l’Italia è un ottimo paese in cui vivere: in più nel mio paese ci sono tantissime persone che conoscono il marchio Il Bisonte, è molto famoso e apprezzato qui in Giappone”.

La Curva Parenti: “Lottavamo noi sugli spalti e i giocatori in campo”

Dopo l’allentamento del lockdown incorso in queste ultime due settimane, la situazione sembra finalmente volgere verso un miglioramento significativo. Riassuntiva la citazione in diretta radiofonica, da parte di Mentana, celebre giornalista:”La pandemia se mai c’è stata, oggi se ne è andata”. Adesso è il momento di affrontare la situazione ascoltando le dichiarazioni del tifo conciario. La Curva Parenti è stata chiamata in causa per carpire che aria tira nel tifo santacrocese:“Sulla stagione diciamo che dopo tante amarezze stavamo dominando e secondo me potevamo ambire ai Play Off. Sul momento: purtroppo siamo in una situazione inaspettata, nessuno avrebbe mai pensato che nel 2020 potesse accadere una cosa del genere; il Futuro sarà molto incerto, speriamo che la società faccia del proprio meglio con i mezzi che avrà a disposizione costruendo una squadra che abbia come priorità la fede per questa Maglia in qualsiasi campionato saremo. Noi non molleremo mai e daremo sempre tutto”. Altro pensiero che arriva dal tifo organizzato santacrocese:”Nonostante in questa stagione ci siano stati periodi sì e periodi no, saremmo potuti arrivare lontano e divertirci molto, purtroppo il tutto è stato interrotto da un brutto periodo della vita che nessuno, nel 2020, si sarebbe aspettato. Quindi non ci resta che sperare in un futuro migliore e tornare più forti”. Continuano le dichiarazioni dei supporters dei Lupi:“A livello di tifo per me la stagione è stata abbastanza buona. Il nostro sostegno in casa non è mai mancato e la mentalità in curva è cresciuta giornata dopo giornata; peccato per alcune trasferte non organizzate a dovere (tuttavia rimane memorabile quella di Mondovì). Il futuro per noi ultras è un punto interrogativo, ultras vuol dire sopratutto aggregazione e gruppo, tutte circostanze in piena contraddizione con questo Covid-19. Appena torneremo alla normalità, saremo pronti a riempire gli spalti e tornare a casa privi di voce per i nostri Magici Lupi”. I sostenitori continuano con le dichiarazioni:“Volendo fare lo spiritoso direi due cose:1) con Padura in squadra e 2) con il sottoscritto nel video della canzoncina di Natale, direi che ci è andata anche bene, sarebbe potuto succedere di peggio. Volendo fare il serio invece: la stagione era iniziata bene con squadra ottima e tifosi gasatissimi. Una fase intermedia con risultati al di sotto delle aspettative. Una ripresa portentosa che si è purtroppo interrotta senza dare alla squadra e a noi della Curva la possibilità di esprimere tutto il nostro potenziale. Non dimentichiamoci che fra sosta per Coppa Italia, porte chiuse non vediamo una partita (tifiamo) dai primi di febbraio. Il futuro lo vedo molto incerto, l’unica speranza è il tempo: da qui alle prime partite della prossima stagione ci sono circa 5 mesi, speriamo che nel frattempo la situazione si sia normalizzata”. Altro messaggio speranzoso:“Una stagione, avendo parlato con il mister, programmata per far bene ai Play off, e diciamola tutta, avremo potuto fare davvero bene. NOI siamo stati grandi. Sono felice per l’apporto avuto dai ragazzi giovani e felice delle nostre serate organizzate e le varie braciate fatte. Ho fiducia nella ripresa dei campionati di pallavolo, non so come organizzeranno ma, o a porte chiuse o a porte aperte..Noi ci saremo. Sarà obbligo dare di più”. Continua l’apporto di pensieri della Curva:“E’ stata una stagione partita con tanta carica sia per la squadra che per la curva. Abbiamo fatto una trasferta a Mondovi, dove sembravamo una curva da Superlega, e abbiamo continuato bene sia noi che la squadra. Dopo un paio di partite, anche a causa degli infortuni, è calata la squadra, abbiamo preso quella serie di sconfitte che sembrava interminabile, e purtroppo quando non gira la squadra, non gira la curva. Ma sul finale ci eravamo ripresi, sia noi, che la squadra. Lottavamo noi in tribuna e loro in campo”. Altro messaggi dal tifo biancorosso:“Purtroppo questo virus ci ha bloccato sul più bello. Ci sarebbe piaciuto vivere fino all’ultimo questa stagione. La nostra figura sarebbe balenata davanti agli occhi di tutti. Speriamo bene nella prossima”. Ridateci la nostra passione:“E’ stata una bella stagione. Peccato che nel momento più bello sia uscita questa pandemia che ci ha divisi. Spero che il prossimo anno torni tutto come prima. Ci manca il vedersi al palazzetto, abbracciarsi, le partite. Chi ha i Lupi nel DNA la domenica è al palazzetto in qualsiasi modo. Ci manca il pre partita. Vorremo che a settembre ci ridessero la possibilità di coltivare questa passione, che ormai è da molto che va avanti”. 

Francesco Rossi – Ufficio Stampa