mercoledì 19 settembre 2018

Un anno speciale per l'Ariete Prato Volley Project

E’ quello che spera di vivere l’Ariete PVP ed è quello che vuole vivere Rosita Ridolfi. Roberto Latini l’ha scelta come capitano della sua squadra dando così continuità ad un ruolo che Rosita ricopriva già nel Viva Volley. Esperienza, qualità tecniche indiscutibili ed un carisma indiscutibile sono le armi che metterà a disposizione dell’Ariete per una stagione, un’annata che per lei sarà speciale di sicuro ma che assieme alle sue compagne proverà a far diventare eccezionale. Come stai vivendo questa nuova avventura da capitano della squadra che da sola rappresenterà Prato in Serie CF? “Non mi aspettavo di essere chiamata a ricoprirlo quest’anno. Mi fa effetto solo dirlo ed è senza dubbio una responsabilità che sento. Per me il ruolo di capitano non è banale. Vuol dire essere d’esempio in allenamento, in campo e fuori dal campo, soprattutto per le più giovani. E’ un onore ma anche un onere che sostengo volentieri”. Per tutti siete la squadra favorita del vostro girone. Fate gli scongiuri o vi fa piacere? “Nessuna delle due cose. Siamo realiste, sappiamo che la nostra squadra è praticamente una selezione di due squadre e quindi abbiamo le nostre sicurezze. Sappiamo dove vogliamo arrivare ed abbiamo un obbiettivo chiaro che è il salto di categoria”. In un girone forse non di ferro ma sicuramente ricco di insidie. “Sicuramente con tante formazioni che hanno qualità. La prima la incontriamo all’esordio. Lo IUS Arezzo è una squadra quadrata, che ha una sua precisa fisionomia e che gioca assieme da sempre. Oltre a questo possono contare su un palazzetto molto caldo e, soprattutto in casa, sono molto temibili. L’esordio in campionato ad Arezzo sarà difficilissimo. Poi ci sono Calenzano, che ha allestito una buona squadra ed ha un tecnico come Francalanza di cui ho grande stima, il Pontemediceo, squadra giovane e di grande qualità, e l’Euroripoli, che anche se ha perso Sacchetti, ha comunque una rosa molto competitiva ed un signore allenatore. Insomma, sarà un campionato tosto”. Il mercato del PVP ha pescato moltissimo nella vicina Quarrata da dove sono arrivate ragazze che conoscevi benissimo anche prima di esserne compagna di squadra. Le hai trovate cresciute, cambiate? “Come hai detto alcune di loro le conoscevo anche prima e devo dire che la cosa che mi ha colpito di più è la loro unione. Tutti mi dicevano che la forza del Quarrata dell’anno passato è stato il gruppo. Avendo adesso alcune di loro come compagne ne ho avuto la conferma”. Ti ha fatto strano invece trovarti come compagne le ex avversarie dei derby con il PVP? “All’inizio si ma è normale. Siamo sempre state dalla parte opposta della rete e quindi ci eravamo solo incontrate come avversarie. Sono cose normali per chi fa sport”. Quanto ti è dispiaciuto che di questo gruppo non faccia parte Eleonora Nesi? “Egoisticamente moltissimo. Prima che decidesse di andare a Quarrata mi ha chiesto un consiglio. Gli ho detto che se fosse rimasta sarei stata felice ma che, onestamente, la scelta giusta era quella di provare l’esperienza in categoria superiore. Sono ancora convinta di questo, è una scelta che ho fatto anche io a sedici anni e mi ha aiutato molto a migliorare e crescere. Forse è una scelta che Eleonora poteva fare prima ma va bene così”. Piccola intrusione nella tua vita privata. Questo sarà un anno speciale per te non solo in campo? “E’ vero il 22 dicembre mi sposo ed è una cosa bellissima. Salterò il richiamo invernale in palestra ma il 1 gennaio sarò di nuovo a disposizione del coach. Con il babbo direttore sportivo è il massimo che sono riuscita a strappare e cercherò di rifarmi poi in estate”. Prima di diventare capitano dell’Ariete PVP c’è stato un momento in cui hai pensato di smettere? “Si ci ho pensato. Non sapevo se avrei avuto più la forza per affrontare il lavoro in palestra e tutto ciò che comporta essere atleta. Invece, poi, sono tornata ad allenarmi e non ho avuto dubbi”. Semmai ci ripenserai a fine stagione, magari con un anno speciale alle spalle e con la possibilità di smettere con gioia, dopo una stagione importante e quindi chiudendo in bellezza? “E’ il consiglio che mi ha dato mia sorella Giulia. Bisogna sentire dentro quando è il momento di smettere ma è sempre meglio farlo dopo una stagione bella, soddisfacente. Lei lo ha fatto e voglio seguire il suo esempio. Anche per questo voglio che questo anno sia speciale”.

Ariete Prato Volley Project

martedì 18 settembre 2018

Continua la preparazione del Fucecchio al campionato di serie B2 Nazionale

Seconda partita amichevole giocata sabato 15 settembre a San Miniato contro la Folgore serie C. Giocati 5 set tutti aggiudicati al Fucecchio. A parte il risultato, le ragazze di Fucecchio hanno ben figurato. Si è visto un buon affiatamento anche con le nuove arrivate, infatti Bruni, Neri, Coselli, Mannucci, Sasselli e Barzagli si stanno ben integrando. Dopo la partita tutte a cena alla sagra del Galletto a Fucecchio per una bella serata. Mercoledì prossimo, prima partita del torneo Unipol Sai a Calenzano serie C.

Pallavolo Fucecchio

Torneo di Gambassi Terme

Prima uscita stagionale per la nostra B1 al torneo di Gambassi Terme, organizzato perfettamente dalla neonata società Gambassi Volley, torneo triangolare a cui partecipavano: Bionatura Nottolini, Empoli Pallavolo e Montesport. Il torneo ha regalato ottimi momenti di volley e la nostra squadra con 2 successi su due gare si è aggiudicata la coppa per il 1° posto, ma sopratutto ha messo in mostra un ottimo amalgama e molta voglia di ben figurare, visto anche il corposo turn over messo in atto che ci dimostra quanto già si siano integrati i nuovi acquisti con le veterane. Sono state partite abbastanza intense, seguite da un folto pubblico che ha fatto da cornice a una bella giornata di volley. Alla fine della giornata premiazioni effettuate dal Sindaco di Gambassi e dai dirigenti della neonata Gambasi Volley, a cui auguriamo un futuro denso di soddisfazioni. Finite le premiazioni tutti al parco comunale per un ricco Buffet offerto dall´organizzazione. Becheroni e Lupetti a fine gara hanno espresso parole di elogio per tutta la squadra ma in particolar modo per l´esordio di Becucci, Battellino, Batori e Migliorini che si sono dimostrate atlete affidabili e dotate di grande grinta.

Fonte: Addetto stampa

Pratelli-Barucci: continua la collaborazione con Empoli

Anche quest´anno la Pallavolo I´Giglio continua la sua collaborazione con Empoli Pallavolo. Le nostre due atlete di seconda divisione Irene Barucci e Elisa Pratelli andranno infatti anche a supportare l´U18 di Empoli durante le partite di campionato. Il nuovo percorso delle due giocatrici con la squadra empolese comincerà già da questo fine settimana con il triangolare Signa-Viaccia-Empoli che si svolgerà domenica 16 Settembre alla Palestra S.Media in Via Calamandrei a Signa.
Di seguito il programma dell´evento:
Ore 10:00 Le Signe - Volley Viaccia
Pausa Pranzo
Ore 15:30 Empoli Pallavolo - Le Signe
A seguire Volley Viaccia - Empoli Pallavolo
Facciamo un grande in bocca al lupo ad Elisa e Irene per questa nuova opportunità, anche nella speranza che questa collaborazione tra le due società resti duratura per garantire sempre il meglio a tutte le giocatrici sia de I´Giglio che di Empoli.

Ingaggiata la "beacher" Valentina Ripoli

Nuovo innesto per l´Ambra Cavallini. Da qualche giorno, infatti, il roster a disposizione di Luciano Mancini è stato rinforzato con l´arrivo dell´esperta schiacciatrice Valentina Ripoli. Classe 1978, è reduce dal campionato di serie D con la casacca della Pallavolo Ospedalieri Pisa, dove ha conquistato la promozione nella massima categoria regionale. Un curriculum vasto, quello di Valentina, che iniziò a praticare il volley nel settore giovanile della Libertas Rosignano. Dopodichè, passò al San Vincenzo, prima di vestire le maglie di Pisa, Lucca, Cascina e San Giuliano. In mezzo a queste esperienze, anche quella con la Vbc Pontedera, nel torneo di serie C del 2009-2010. "Torno a difendere questi colori a distanza di alcuni anni - dice la nuova schiacciatrice - si tratta della mia prima stagione in un campionato nazionale e cercherò di dare il massimo per la squadra". Valentina, al di là della pallavolo indoor, è un amante del beachvolley e a dimostrarlo sono le sue qualità nei fondamentali di seconda linea e la sua abilità nei colpi di attacco. "All´Ambra Cavallini ho trovato un ottimo ambiente, speriamo di disputare un bel campionato".

L´amichevole contro Pisa finisce in parità

Foto www.ambracavallinipontedera.it
Un altro test per l´Ambra Cavallini. Ieri sera, al PalaZoli, la truppa di Luciano Mancini ha disputato la seconda amichevole contro Dream Volley Pisa, prossima avversaria nel campionato di B2. La gara è finita in parità (2-2) ed entrambe le formazioni si sono praticamente equivalse. Primo set di marca locale, mentre Pisa ha conquistato il secondo e il terzo. Nel quarto e ultimo parziale, invece, nuova vittoria dell´Ambra Cavallini, sempre sul filo di lana. Per l´occasione, coach Mancini non ha potuto schierare Meucci e Chericoni, tenute a riposo precauzionale. Al centro, assieme a Chini, ha giocato Bardi, tornata eccezionalmente al ruolo ricoperto da giovanissima. Da registrare il debutto della nuova regista Buttarini. La squadra di Mancini tornerà in campo mercoledì, a Certaldo, per la prima gara del trofeo "Unipol Sai".

Secondo Posto per Timenet Empoli al Torneo di Gambassi

Soddisfatto il coach Cantini: "Buona performance con discreti margini di miglioramento"
La squadra giallonera ha disputato ieri pomeriggio, sabato 15 settembre, il triangolare contro Montesport Montespertoli e Bionatura Nottolini di Capannori in occasione del Torneo di Gambassi Terme che si è svolto presso la Palestra comunale, piazzandosi al secondo posto. La Timenet Empoli ha infatti vinto il primo scontro affermandosi per 2-1 sulle ragazze del Montesport e, successivamente, si è battuta con grinta contro le lucchesi che però sono riuscite ad imporsi per 2-1. Una prova, quella delle giallonere, apprezzata dal coach Luigi Cantini che, in questo periodo di partite amichevoli, approfitta di ogni occasione per provare le giocatrici in campo nelle diverse combinazioni a sua disposizione. "Siamo in fase di costruzione della squadra - commenta Cantini - e c´è indubbiamente molto lavoro da fare. Le ragazze avvertono una certa stanchezza fisica ed è naturale che sia così. Ci vuole il tempo necessario per assestarsi e creare la giusta sintonia che porterà al gioco di squadra. Per il momento sono soddisfatto delle loro performance anche se vi sono discreti margini di miglioramento considerate le potenzialità delle atlete". La rosa deve ancora essere completata con due elementi ma, nel frattempo, tutte le giocatrici hanno avuto e avranno modo di mettersi alla prova. Dopo l´amichevole contro Pallavolo Fucecchio di giovedì scorso terminata con un vantaggio di 2 set a 1 in favore delle giallonere, e il Torneo di Gambassi di ieri che è stato seguito come sempre dai numerosi supporters, la Timenet Empoli ha un fitto programma di partite pre Campionato di B1. Per questo mese, il prossimo 18 settembre ospiteremo al Palaramini il Volley Quarrata alle ore 20:45 e per il 20 settembre è prevista la trasferta in provincia di Pistoia per affrontare il Volley Quarrata alle ore 21.00 presso il PalaMelo; il 25 settembre sempre alle 21.00 si giocherà per la rivincita contro Bionatura Nottolini al PalaPiaggia di Capannori mentre il 28 le empolesi si misureranno nuovamente col Montesport alle ore 21.00 al Palazzetto Comunale di Montespertoli. A ottobre, invece, l´appuntamento per i tifosi gialloneri sarà in casa, al PalAramini, alle ore 21.00 con due amichevoli: martedì 2 per la partita di ritorno contro Biuonatura Nottolini e giovedì 4 ottobre in occasione dell´incontro con il Donoratico Volley.

Fonte: Ufficio Stampa Empoli Pallavolo

Prime indicazioni per Totire dal test amichevole in casa del Mondovì

Si chiude per 3-1 in favore dei padroni di casa della VBC Mondovì il primo test match del precampionato conciario, con la Kemas Lamipel di Totire che fa comunque vedere alcune buone cose contro un avversario che sarà protagonista insieme ai Lupi nel Girone Bianco della prossima A2. L’occasione è quella del “Memorial Tomatis”, ma più che una vera partita amichevole si può parlare di un allenamento congiunto, con i due allenatori che danno spazio a tutti gli effettivi a disposizione focalizzandosi di più sulle varie situazioni di gioco che sul punteggio della gara. Scesa in campo con Acquarone in regia e Wagner opposto, Ferraro e Bargi coppia centrale, Colli e Grassano di banda e Taliani libero, la Kemas Lamipel ha disputato un buon primo parziale dove si sono viste ottime combinazioni ed interessanti spunti di gioco che hanno permesso ai santacrocesi di imporsi per 25-21. Poi, già dal secondo set, è iniziata la girandola di cambi ed è subentrata anche una certa stanchezza, segno tangibile del gran lavoro svolto in queste settimane da Totire e dal suo staff a livello di preparazione fisica. Mondovì, già alla seconda partita di precampionato, ha pian piano recuperato lo svantaggio iniziale andando ad imporsi per 25-19 nel secondo set e per 25-16 nel terzo, mentre nella Kemas Lamipel si alternavano tutti i giocatori (ampio spazio per Snippe già dal secondo set, ma anche per Andreini, Crò, Baciocco e Tamburo) che hanno potuto così mettere un po’ di minutaggio effettivo nelle gambe. Stesso leit-motiv anche nel quarto set con i padroni di casa che alla fine hanno prevalso per 25-21 chiudendo di fatto la contesa per 3-1. Comunque soddisfatto il tecnico biancorosso Totire che ha tratto indicazioni interessanti sullo stato fisico e tecnico del gruppo, ottenendo preziosi dati sui cui lavorare nei prossimi giorni in modo tale da far crescere sempre più la squadra, sia a livello di brillantezza e condizione che nelle varie fasi di gioco, dove si andranno sempre più ad affinare le varie intese tra i giocatori. Già nella prossima settimana si potrà vedere parte di questo processo di crescita nel test in programma giovedì 20 in casa del Volley Tricolore Reggio Emilia e ancor di più in occasione del debutto casalingo che avverrà sabato 22 quando al PalaParenti arriverà la Fonteviva Livorno.

Ufficio Stampa Kemas Lamipel Lupi

Prosegue la preparazione, giovedì test con la Nottolini

Sabato e domenica di libertà per le ragazze de Il Bisonte Firenze, che hanno chiuso ieri pomeriggio, con un duro allenamento al PalaFilarete, la loro seconda settimana di preparazione in vista della serie A1 2018/19. Alle sei giocatrici della prima squadra presenti dal primo giorno (Francesca Bonciani, Sara Alberti, Sonia Candi, Alice Degradi, Indre Sorokaite e Maila Venturi), da giovedì si sono aggiunte a rotazione alcune ragazze del team di B2 della Rinascita Il Bisonte, che hanno permesso a coach Caprara di cominciare a lavorare anche sul gioco e sulle varie situazioni tattiche. Dopo questi due giorni di riposo, da lunedì la squadra si ritroverà di nuovo al PalaFilarete, con il Mandela Forum ancora ‘occupato’ dai mondiali di volley maschile. Il lavoro procederà al ritmo di due allenamenti giornalieri fino a giovedì, quando Il Bisonte sarà impegnato al PalaPiaggia di Capannori nel primo test agonistico della sua preparazione: alle 18.30 andrà in scena l’allenamento congiunto con il club di B1 della Bionatura Nottolini Capannori, che sarà anche l’occasione per festeggiare la promozione dalla B2 alla B1 del club lucchese.

Volley Arezzo Under 13 Maschile: grande entusiasmo

Quest’anno l’under 12 e 13 maschili sono state affidate dalla dirigenza amaranto a Fulvio Lunetti. Lunetti ed Erika Caneschi in palestra con i ragazzi dai primi di settembre stanno lavorando per formare e preparare al meglio la stagione in vista dei campionati di categoria. “Sono molto soddisfatto ed entusiasta di poter lavorare con questi ragazzi già dopo un paio di settimane di lavoro Il gruppo è quasi raddoppiato e questo non può essere che uno stimolo per tutti – afferma Lunetti – Nonostante i numerosi nuovi arrivi il gruppo è già affiatato e tutti i ragazzi sono molto motivati e presenti : il che rende veramente piacevole e stimolante lavorare in palestra. Caneschi sta educando i ragazzi alla preparazione atletica e della coordinazione, in questa fase dello sviluppo è importante curare molto questo aspetto, se un ragazzo conosce se stesso e sa muoversi riesce meglio nella tecnica. Stiamo crescendo e i ragazzi sono pronti a divertirsi. Alla grande”

Ufficio Stampa Volley Arezzo