sabato 19 maggio 2018

CF playoff: Iussine in semifinile

Supera il primo turno dei play off la potente formazione della storica società pallavolistica aretina che, guidata dall’allenatrice Locci, batte anche nel match di ritorno il sestetto della Pallavolo Cascina, accedendo alla semifinale. Tra le mura amiche del PalaIus le IUSSINE, mercoledì 16 maggio alle ore 21:00, hanno confermato la loro forza e tenacia. La gara di andata era stata vinta in trasferta dalle biancorosse 3 set a 1, pertanto a Maccagnolo servivano solo due set per superare la prima fase. Consapevoli di dover iniziare la gara con le vele ammainate, le aretine entrano in partita molto concentrate e precise, esprimono un gioco pulito ed efficace, qualitativamente e tecnicamente migliore rispetto a quello espresso dalla squadra avversaria, ricca di potenziale, ma ancora forse troppo acerba e giovane. Luciana Locci, coadiuvata da mister Paffetti, schiera la formazione titolare che già aveva convinto nella precedente gara. Alla diagonale palleggiatrice – opposta Manuela Di Crescenzo e il capitano Elisa Nataletti, all’attacco di banda Alessia Ricciarini e Ndey Sokhna Diouf, nel ruolo di centrali Chiara Morari e Irene Magnanensi; a guidare il reparto difensivo il libero Angelica Bufalini. Ad impreziosire la rosa titolare: Margherita e Chiara Borgogni, Sofia Magnanensi, Giorgia Gamberi e Viktoria Mariottini. Dopo la vittoria dei primi due set (25-22 / 25-17), giocati ad alta intensità da entrambe le rose in gara, le IUSSINE, conquistato il passaggio allo scontro successivo, hanno leggermente calato l’attenzione sopraffatte dalla gioia, regalando alle avversarie il terzo set(21-25). Decise comunque a vincere davanti al proprio caloroso pubblico conquistano il quarto parziale (25-23) e chiudono conseguentemente la gara con il punteggio di 3-1. Bella prestazione di squadra, ottimo ed efficace l’assetto offensivo, preciso ed attento il reparto difensivo. Non c’è tempo per rilassarsi, stasera, sabato 19 maggio, nuovamente al PalaIus verrà disputata la partita di andata di una delle due semifinali play off del campionato regionale serie C toscano: le IUSSINE affronteranno alle ore 18:00 le atlete del Dream Volley Group Pisa, vincenti dallo scontro con l’Am Flora Buggiano, mentre il match di ritorno a Pisa, verrà giocato mercoledì 23 maggio alle ore 21:00. Continuate a sognare con le biancorosse la promozione in B.

Fonte: Ufficia stampa – Ius Pallavolo Arezzo

venerdì 18 maggio 2018

Sabato ore 21,00 Don Vivaldi tutta giallorossa!

Non ci sono né scuse né attenuanti, tutto il campionato, tutti i sacrifici, tutti gli allenamenti e tutti i sogni delle nostre coccinelle passano per la gara di sabato sera. Sarà una notte piena di stelle, in cielo ma anche in campo, contro il Pantera Lucca ci si gioca una buona fetta di…promozione in Serie C. La gloriosa storia della Folgore ma soprattutto le ragazze ed i tifosi meritano la risalita in C subito. Nel campionato appena finito le “coccinelle” non hanno deluso ed alla fine è arrivato il terzo posto, a pari punti con Ospedalieri-Pisa, che ci hanno superato solo per pochi set ma che ci sono costati non poter giocare questa finale-spareggio dei play off con la prima in trasferta e con la possibilità di giocarsi l’eventuale golden-set in casa ma fa lo stesso perché sabato vogliamo fare una grande partita ed un grande risultato per poi andare a difenderlo mercoledì 23 a Lucca. La squadra è pronta, l’entusiasmo per queste due gare contro il Pieve a Nievole (giocate veramente bene e sopratutto con grande volontà e voglia di stupire) ci fa senz’altro dimenticare le piccole delusioni eventuali della regular season, gli sforzi ed i sacrifici fatti, la logica stanchezza che un po’ attanaglia tutte le squadre in questo finale di stagione e quindi…..il cuore oltre l’ostacolo e mordiamo il Lucca senza lasciargli tregua, neanche per un attimo. Ma questa operazione andrà fatta anche e sopratutto con l’apporto di tutti, specialmente del nostro fantastico pubblico. A bando le polemichette ed i musi lunghi, a bando i dissapori, Sabato (e Mercoledì) stringiamoci tutti intorno a Nicola ed alla squadra, cerchiamo con tutte le forze di rendere la don Vivaldi una piccola “bolgia” e di portare di peso noi, con il nostro tifo e con il nostro amore questa squadra alla vittoria più netta. Tutto il resto che verrà è e sarà marginale! La nostra palestra, non ci sono altre possibilità quest’anno, dovrà essere di due soli colori, il giallo ed il rosso, bandiere, foulard, striscioni, manifesti…tutti giallorossi e trombe, tamburi e voce e tutti in coro e fino alla fine. Sabato ci si gioca un anno, ci si gioca la promozione e quindi perché non esserci tutti e perché non essere anche noi attori principali, insieme alle nostre coccinelle!!!

Cambio sulla panchina del Volley Peccioli

Serie D 2018/2019 per la prossima stagione, la società Volley Peccioli saluta e ringrazia doverosamente coach Fabio Giannotti. A lui va riconosciuto grande merito per il lavoro svolto nella stagione sportiva appena terminata, conclusa con un ottimo piazzamento molto vicino alla zona play off. Non è un addio ma un arrivederci e di conseguenza auguriamo a Fabio una stagione ricca di successi e soddisfazioni. Da stasera inizia una nuova avventura per le nostre ragazze della Serie D 2018/2019 con il ritorno in panchina dell'esperta coach casalinga Eleonora Panaiotti, a lei auguriamo buon lavoro. La società sta lavorando per definire al meglio la rosa delle 13 atlete, da stasera e nella prossima settimana sono previsti contatti con nuove atlete.

Volley Peccioli

PlayOff Rosa per la salita in Serie C

Valdarno Figline – Pantera Lucca 0-3 0-3
passa il turno Pantera Lucca
Montebianco Pieve Nievole – Folgore Lupi Estintori 1 – 3 1-3
passa il turno Folgore
VBA Firenze – Ospedalieri Pisa 1 – 3 2 – 3
passa il turno Ospedalieri
Casarosa Fornacette – Arnopolis Stia 0 – 3 0 – 3
passa il turno Arnopolis
Bellaria Pontedera – Volley Piandiscò 1 – 3 0 – 3
passa il turno Piandiscò
Bagno a Ripoli – ACQ Massa 2 – 3 0 – 3
passa il turno ACQ Massa
In base alla classifica della regular season la ragazze giallorosse incontreranno il Pantera Lucca in due gare, la prima Sabato Prossimo alla don Vivaldi e la seconda Mercoledì a Lucca. La vincente di questo spareggio sarà promossa in Serie “C”

Stagione conclusa per la Serie C Img Solari. Il Discobolo vince e passa in semifinale playoff

Niente impresa nei quarti di finale playoff per la Serie C Img Solari del Centro tecnico territoriale Monsummano: dopo il 3-2 subito in gara 1 al PalaCardelli, le termali si arrendono anche in gara 2 in casa del Discobolo Viareggio, che vince 3-1 (parziali: 25-18, 18-25, 25-14, 25-18). Un match apparso mai in discussione, condotto dalle versiliesi con le biancoblù a rincorrere nel punteggio, senza mai riuscire ad esprimere tutte le potenzialità mostrate durante una comunque ottima stagione, culminata con il 4° posto nel girone B di regular season e con l´accesso ai playoff, traguardo mai raggiunto dalla società nei suoi 28 anni di storia. Il Discobolo nella doppia sfida si è dimostrato più forte della formazione di Antonio Galatà e Cesare Arinci, che al PalaCamaiore ha commesso troppi errori gratuiti e indecisioni, e ha perso punti per la poca attenzione e grinta, nonostante un set conquistato che però non ha dato la carica giusta al gruppo per cercare di ribaltare lo score. Hanno cercato di tenere a galla la squadra i due centrali, capitan Maestri e Bianciardi, e il libero Spadoni, sempre combattiva e determinata in ricezione. "Discobolo ha meritato e va avanti – commenta il team manager Andrea Lami – nelle semifinali playoff si sono qualificate le squadre arrivate 2° e 3° nei due gironi, le viareggine insieme a Dream Volley Pisa, Pallavolo Arezzo ed Euroripoli. A noi resta un po´ di amaro in bocca, ma dobbiamo subito cominciare a pensare alla prossima stagione".

Ufficio Stampa – Luca Signorini

Serie C Femminile Playoff: Il Dream ri-batte il Buggiano per 3 - 0

DVG - UPV Buggiano 3 - 0 ( 25/16 27/25 25/16)
DVG: Crecchi, Ferrari, Landolfo, Lilli, Loni, Montanini, Passaglia, Rolla, Sciabordi, Sergi, Zapico. Libero: Battellino. All. Grassini, Sterminio.
UPV Buggiano: Alexandru, Bettaccini, D´Annibale, Del Colombo, Falseni, Frediani, Marcheschi, Menicocci, Sorini, Venuzzo, Zerini. Libero: Sasselli. All. Ribechini, Pieri.
Arbitri: Gronchi, Alberti.
Bastava un set alle gialloblu pisane per passare il quarto di finale contro il Buggiano, che però non si sono accontentate ed hanno fatto bottino pieno. In un paladream finalmente gremito le ragazze di Grassini hanno affrontato la gara di ritorno contro l´UPV Buggiano con estrema attenzione e determinazione imponendo il loro gioco fin dalle prime azioni di gioco. Il Buggiano ha provato a controbattere, ma il divario tecnico già evidenziato nella gara di andata è stato incrementato da un ottima serata delle attaccanti pisane. Dopo essersi aggiudicate il primo set per 25/16, a risultato acquisito, il tecnico Grassini operava alcuni cambi in vista della prossimo incontro che vedrà il Dream impegnato ad Arezzo contro lo IUS che ha eliminato la Pall. Cascina. Ferrari e compagne hanno un pò allentato la presa consentendo alle avversarie di giocare e di conquistare un buon vantaggio fino ad arrivare ad un passo del vincere il secondo set, ma sul 24 a 19 le borghigiane si piantavano mentre le pisane con una imperiosa rimonta recuperavano lo svantaggio andando poi a vincere il set per 27 a 25. Terzo set con ulteriori cambi da entrambe le parti, ma il risultato non cambiava ed era il Dream sostenuto dalla propria tifoseria chiudeva l´incontro con un ulteriore 25/16.

Fonte: l.v.

Martedì 22 Maggio al Papillon il giusto tributo a una squadra che ha compiuto un’impresa leggendaria

Sarà martedì 22 maggio il momento della grande festa promozione della Emma Villas Siena. E’ arrivato quindi il momento tanto atteso dai tifosi biancoblu che potranno vivere una intera serata assieme ai campioni che hanno permesso di coronare un sogno e di conquistare l’ambitissimo campionato di Superlega. La festa verrà svolta al locale Papillon e prenderà il via alle ore 21. Per tutti i tifosi senesi ci sarà la possibilità di fare fotografie e selfie con i pallavolisti del team senese, di farsi firmare autografi, di scambiare quattro chiacchiere con tutti i giocatori del roster biancoblu. Sarà un altro grande momento di un’annata che passerà alla storia della società guidata dal Presidente Giammarco Bisogno e dello sport senese. La crescita dell’entusiasmo attorno a questo progetto pallavolistico e anche del numero degli spettatori presenti alle gare interne della Emma Villas Siena al PalaEstra sono due risultati straordinari e che riempiono di orgoglio i membri della società biancoblu. Già al primo anno di Serie A2 (era la stagione 2015-2016) la Emma Villas Siena fece registrare il più alto numero di spettatori dell’intero torneo. Quest’anno quel numero è letteralmente “esploso”, con una moltiplicazione pazzesca. A testimoniarlo ci sono i dati dei playoff, con la finale giocata contro la Monini Spoleto che è stata straordinaria anche da questo punto di vista oltre che per lo spettacolo e il bel volley che si è visto sul taraflex. In gara1, martedì 1 maggio, al PalaEstra sono arrivati 2.500 spettatori. Il 5 maggio il PalaRota di Spoleto è andato sold out già il giorno prima della sfida, e nel palazzetto dello sport umbro sono arrivati circa 200 tifosi senesi (tutti i posti a disposizione sono andati rapidamente esauriti) che per l’intera durata dell’incontro hanno sostenuto la formazione allenata da coach Juan Manuel Cichello, esultando alla fine del match per la splendida vittoria senese. E poi c’è stata l’apoteosi, gara3 dell’8 maggio, con 3.500 spettatori a riempire il PalaEstra per la sfida piena di emozioni che ha portato la Emma Villas Siena in Superlega. Si tratta del secondo risultato più alto in quanto a numero di spettatori della Serie A2 negli ultimi venti anni. Quella serata è già nei libri di storia sportiva senese e nei migliori ricordi dei tifosi biancoblu. Adesso è il momento conclusivo per la stagione della compagine senese. Martedì tutti insieme festeggeremo la promozione nella massima serie pallavolistica nazionale e celebreremo una squadra che ha compiuto qualcosa di leggendario.

Serie C/M: Montebianco, si vola verso le semifinali

I ragazzi di Francesconi battono l'Emma Villas anche in gara due (1-3): ora è caccia a Firenze.
Forte del sostanzioso 3-0 conquistato tra le mura amiche quattro giorni fa, il Montebianco Volley di Andrea Francesconi, accompagnato dal valido e sempre attento Valerio Ancillotti, va nella città del Palio per archiviare il tema qualificazione. A Siena, precisamente nell'impianto "PalaCorsoni", c'è gara due dei quarti playoff contro il giovane Emma Villas di Raimondo Della Volpe. Come già sottolineato all'andata, da queste parti c'è grande euforia per le vicende sul campo che hanno riguardato la prima squadra del blasonato sodalizio senese, con l'approdo ufficiale in serie A1. Nonostante il passivo pesante rimediato in terra valdinievolina, anche la seconda squadra Emma Villas vuole fare qualcosa di strabiliante, tentando una rimonta epica: i ragazzi di Della Volpe dovrebbero, infatti, vincere 3-0 ed aggiudicarsi anche il successivo set di spareggio. Se davanti a loro, però, c'è la Pieve ammirata Sabato scorso, allora ecco da retorica si passa presto all'utopia. Francesconi, ad ogni modo, ha tenuto il proprio roster concentrato solo verso l'obiettivo principale che deve essere quello di archiviare ogni faccenda il prima possibile. In vista di questo incontro, a formare la diagonale con Pianigiani c'è Andrea Carrai (Fattorini a riposo precauzionale), Magni-Menichetti al centro, Francesconi-Lombardi bande, Pasquetti libero. Prima parte molto serrata: Siena, come da previsione, tenta subito l'assalto, a mente libera e senza avere nulla da perdere. E' Ferdinando Della Volpe, il migliore all'andata dei suoi, a scaldare il pubblico di casa con l'attacco da seconda linea (4-3). Crivellari, di seconda, tiene i suoi a +2 (6-4), stessa sorte per Masutti con l'attacco sporcato dal muro (7-5). Ma la parità arriva con la grande difesa di Pasquetti, a metterci il corpo sulla sventola di Della Volpe, che commette invasione (7-7). Ancora parità sul 10-10 dopo una pestata dai nove metri, ma poi è il giovane Carrai a mettersi in evidenza con fendente mancino in prima linea e servizio che costringe al fallo in palleggio la squadra di casa (10-12): Della Volpe R. pensa bene di fermare il gioco. Della Volpe F. spara out (11-14) e Carrai tira sul muro-out per il 12-15 ospite. Ancora +3 con l'attacco di Francesconi sulle mani alte (13-16). Lombardi out (16-17), sebbene la palla toccata dal muro, poi Della Volpe con attacco e muro fa 18 pari. L'oppostone numero 10 senese, sempre lui, porta avanti i suoi (20-19) e time out Francesconi. Carrai incoccia sul muro avversario (21-19), poi errore grossolano della seconda linea di casa e pari che arriva nell'azione seguente con l'ace di Lombardi, mettendo in affanno Santoni: 21-21. Della Volpe prima, Francesconi dopo (22-22), ma è sempre il posto due di casa a trafiggere in diagonale (24-23), trovandosi poi in posto quattro quando mura Francesconi per il 25-23. Nel secondo set Pieve riparte a spron battuto con Francesconi (mani alte-out, 3-5), poi è Menichetti a mettere a dura prova i riflessi di Santoni (5-7), ma è 8-8 sull'attacco di Masutti (palla che sembrava out). Ancora punteggio inchiodato dopo il colpo da posto quattro di Della Volpe (12-12), ma Lombardi sfodera il diagonale del 13-15. Time out Siena. Magni impeccabile in primo tempo e rapace sulla free ball del 14-17. Break Pieve con Lombardi (15-18) ed il contrattacco di Francesconi (15-20). Della Volpe dà speranza ai suoi (17-21), poi ancora +3 Pieve (19-22), prima dell'out dell'opposto locale che non sarà impeccabile poco dopo con l'imprecisione che decreta il pari dei set, ma soprattutto il passaggio del turno ospite: 19-25. La semifinale c'è! Gara che si mantiene piacevole nelle battute iniziali del terzo, con l'Emma Villas che vuole chiudere con onore, 7-7 a firma Masutti e mani out di Della Volpe (10-8). Lo stesso attaccante fa +3 e poi è out Menichetti per il 12-8 Emma Villas. Entra Del Testa per Lombardi e qualche minuto dopo anche Pilucchini per Magni. Siena avanti 14-11, poi ace di Verdino (16-12). Rigo ferma Carrai (17-12), ma Pieve non ci sta e Pilucchini si presenta con il muro del 17-15. La parità si fa concreta con Francesconi, a sporcare sulle mani del muro (18-18). Pianigiani combina bene con Menichetti per il 20-20. Momento importante per la fuga ospite: Carrai micidiale due volte su altrettanti ottimi inviti di Pianigiani (20-22), Menichetti non sbaglia. Chiude un servizio out Emma Villas (21-25). Nel quarto set c'è Flego in regia, confermati Del Testa e Pilucchini. Del Testa a segno con l'ace del 2-4, seguito allo stesso modo da Pilucchini (3-6) e dal murone di Menichetti su Della Volpe (4-8), stavolta ad agire come S1. Pieve aumenta sempre più le distanze con l'ace di Francesconi (5-10) e l'out di Rende (5-12). Dopo il time out senese c'è l'ingresso di Fronteddu in seconda linea, all'esordio nei playoff. Pilucchini blocca l'attacco di Castagnini (6-14), il quale metterà fuori per l'8-16 Pieve. Carrai in mezzo al muro (10-17), quindi ace di Pilucchini per il netto 10-19. E' il momento di Niccolò Poli, a bagnare il suo debutto al posto di Francesconi. Della Volpe trova le mani alte del muro (12-19), quindi è proprio il giovane Poli a mettersi in risalto al servizio, favorendo i contrattacchi di Carrai e Menichetti (13-22). Poli bomber dai nove metri a bagnare la linea alle spalle della difesa di Siena. Della Volpe - ottima, in generale, anche stavolta la sua prova - mette out dai nove metri (14-25). Il Montebianco plana in semifinale! E' questo il verdetto più importante che esce dalla ruota di Siena, e lo fa al termine di un'altra ottima prestazione, che l'ha visto rimontare dopo l'iniziale vantaggio dei padroni di casa. Un episodio che non ha scalfito minimamente il morale di una squadra, quella di Francesconi, capace di ripartire con la concentrazione adatta per ritrovare le proprie certezze e mettere in cassaforte la qualificazione. Buon gioco negli ultimi due set, quando lo staff tecnico ha ruotato il roster a disposizione, raccogliendo ottime indicazioni dai nuovi entrati, subito sul pezzo. Diciamo che nell'arco della doppia sfida non c'è mai stata storia, se non a parte qualche lampo offerto dal team di Della Volpe R., un collettivo giovane e di grandi speranze, la cui stagione resta comunque esaltante, con un secondo posto di pregevole fattura nel girone e tante prospettive interessanti per il futuro. Si chiude un capitolo, i quarti, e se ne apre un altro, la semifinale. Sulla strada della truppa di Francesconi c'è il colosso Firenze Volley. Non servono troppe presentazioni: nella sfida di andata della regular season parlammo di "finale anticipata" tra due squadre di altissimo blasone. Il roster di Lapo Saccardi, come noto, ha monopolizzato la regular season con ben 72 punti. Ma i playoff sono un campionato a parte e questa non è assolutamente una semplice nota di cronaca. Lo testimonia la storia, peraltro recente, che risale ad appena due stagioni fa quando, ironia della sorte, la semifinale fu proprio Pieve-Firenze. Addirittura, quella volta i gigliati si presentarono da imbattuti, salvo poi trovare uno strepitoso Montebianco. E allora assicuratevi subito un posto presso le tribune della "Fanciullacci", Sabato ore 21, perché ci sarà da accompagnare i boys in questa sfida tra titani dove lo spettacolo è garantito. FORZA PIEVE!!!
Emma Villas Cus Siena-Montebianco Volley 1-3 (25-23/19-25/21-25/14-25): Carrai, Del Testa, Fattorini, Flego, Francesconi, Fronteddu (L2), Lombardi, Magni, Menichetti, Pasquetti (L1), Pianigiani, Pilucchini, Poli. All.: Francesconi.

Playoff Serie D/F: Montebianco, sempre e comunque a testa alta! Al "Pala Don Vivaldi" pievarine con onore

Termina una stagione positiva per la squadra di Russo e Romano.
A caccia dell'impresa! Dopo la sconfitta di Sabato scorso, il Montebianco Volley di Ambra Russo e Giacomo Romano concentra ogni energia residua nella "mission impossible" di gara due, a San Miniato Basso. Le bianconere provano a fare breccia nel pur inespugnabile "Pala Don Vivaldi", da sempre teatro di grandi successi per il sodalizio giallorosso. C'è da superare il fortissimo Lupi Estintori della coppia Manetti-Simonetti, già protagonista di una prova eccellente qualche giorno prima a Pieve a Nievole, ora deciso a chiudere la pratica, forte del quasi rassicurante vantaggio maturato in quattro set alla "Fanciullacci". Nei due giorni che hanno preceduto questa seconda sfida, le pievarine hanno lavorato con il massimo impegno al fine di raccogliere le ultime forze e certezze: la squadra è motivata e va in terra pisana con il coltello fra i denti nel tentativo di fare qualcosa di meglio rispetto a gara uno. Lo staff tecnico, infatti, ha insistito molto sulla tenuta psicologica delle atlete, ben conscio delle difficoltà che si celano dietro a questo match. Pieve recupera Giulia Lupi, assente nella prima sfida, ma perde Stefanelli, andando purtroppo ad aggiornare il dolente tema defezioni. Perciò formazione consueta per Russo: Lupi-Bardelli in diagonale, Petrini-Amadei al centro, Belli-Focosi in banda, Farci libero. Prime fasi del set che vedono le ospiti tenere testa al quotato San Miniato, lavorando bene nella situazione di difesa-contrattacco con Amadei (3-5), così facendo poco dopo con Focosi (5-7) e Belli (9-10). Questo era stato anche l'inizio che aveva fatto ben sperare quattro giorni fa. Però, proprio come allora, poi è la squadra di Nicola Manetti a sprigionare il suo immenso potenziale. La ricezione non va, e allora il Lupi Estintori macina gioco con Gragnoli che si affida al potente opposto Puccioni, bravo ad alternare la varietà di colpi, accompagnato dal servizio incisivo dell'S1 Saviozzi, altro terminale offensivo assai temibile: 13-10. Russo prova a fermare il ritmo della squadra di casa, riuscendoci solo parzialmente, con le bianconere che si portano a -2 (15-13). Questo, tuttavia, è anche l'ultimo squillo bianconero nella frazione: Pieve manifesta una fatica tremenda nel mettere palla a terra, cosa che riesce bene invece a Bartali, beffando la seconda linea ospite con svariati pallonetti o mani out (20-13). Tre errori diretti in prima linea più il muro di Barzagli valgono il netto vantaggio targato Lupi Estintori: 25-13. Nel secondo set un avvio bruciante della squadra di casa potrebbe già tagliare le gambe alle bianconere: 5-1 San Miniato con Bartali. Ma le ragazze di Manetti commettono allo stesso tempo alcune ingenuità che riportano a galla Pieve (6-5), capace di impattare con l'ace di Bardelli ai danni di Saviozzi (7-7). La stessa numero 5 sanminiatese tira in contrattacco per il nuovo allungo locale (10-7), ed è Puccioni ad esibirsi con muro vincente e colpo morbido da seconda linea, rafforzato dall'ace di Saviozzi: 15-10. Scenario che si fa ancor più critico per le ospiti dopo gli attacchi a segno di Barzagli con pallonetto e fast, 20-15. Non vuole assolutamente mollare il Montebianco: Lupi prende l'iniziativa in attacco, quindi è Focosi a sorprendere Sasselli dal punto di battuta; perciò tutto da rifare per San Miniato quando Petrini prende le misure a Saviozzi: 20-20 e secondo time out Manetti. Ma Pieve continua a dare seguito al suo ottimo stato di forma, mettendo in fila un nuovo parziale di 0-4 con la sette di Petrini e due attacchi di Belli, a giocare abilmente sul muro granitico giallorosso: 20-24. Gragnoli accorcia al servizio (22-24), time out Russo, ma c'è la parità sul primo tempo di Petrini. Terzo set ed altra partenza sprint San Miniato, che vuole stroncare sul nascere qualsiasi pericolo con gli attacchi di Barzagli e Puccioni (6-2). Pieve che gioca d'attesa, si ricompatta e coglie il momento ideale per colpire con Amadei (7-5) e l'ace di Bardelli (8-7). Parità dopo un errore pisano in prima linea, ma Saviozzi trova il pertugio in mezzo (11-8), Puccioni spolvera le mani del muro (13-10) ed ancora Saviozzi attacca bene in P1 (14-11). La possente numero 5 di Manetti lascia il posto a Radesca per il giro in seconda linea. Pieve riparte e Belli stuzzica al servizio proprio la nuova entrata numero 26, con sorpasso bianconero dopo due out sanminiatesi (15-16) e pausa richiesta da Manetti. Pieve ha più di un problema nella ricostruzione, buon per Barzagli e Bartali che raggranellano un parziale di 5-0 (20-16). Torna Saviozzi e San Miniato sfrutta il servizio dell'opposto Puccioni per punire le incertezze altrui con la rientrante numero 5 giallorossa (23-17). Russo prova ad organizzare l'ultima avanzata delle sue ragazze, nonostante sia Barzagli a regalare ben sette match-point qualificazione al team di Manetti: 24-17. Bardelli annulla il primo e va al servizio. Le tribune si svuotano ed i commenti della maggior parte dei presenti sono "ormai è andata". Pieve, nel frattempo, cancella altre due palle-match alle padrone di casa (24-20), costringendo Manetti al time out. Divario ancora abissale, però Barzagli mette out (24-21). Pieve recupera l'inverosimile nelle due azioni seguenti: ne approfitta Focosi con un mani out e poi con un nuovo contrattacco (proteste locali per un tocco dell'asta) che rimette incredibilmente tutto in discussione: 24-23. La squadra di Russo non vuole lasciare nulla di intentato e ingaggia un duello all'ultimo sangue a riaccendere gli animi del pubblico intero: le ospiti smorzano più volte le intenzioni di Barzagli e Saviozzi, ma anche la difesa pisana si fa trovare pronta. Focosi va all'attacco ma è il muro dell'ex Barzagli a strozzare l'urlo in gola dei tifosi ospiti, liberando invece quello di fede giallorossa: è il 25-23 che regala a San Miniato il passaggio del turno. La gara, a questo punto, non ha più alcun significato ed il quarto set si gioca solo per prassi: Manetti dà spazio a Bartalucci, Peruzzi e Perrottelli; dall'altra parte entrano Bigagli e Petrucci. San Miniato che archivia il match sul 25-10. Nonostante l'esito amaro, caratterizzato anche in questa gara due da una partenza tutta in salita, il roster bianconero ha dato fondo a tutte le proprie risorse, andando al di là dei propri limiti: lo dice una seconda frazione conquistata grazie ad una condotta di gioco ordinata, senza numeri trascendentali in attacco, ma con una riduzione cospicua degli errori, invece diventati più frequenti nel team pisano. Lo testimonia un terzo set nel quale la squadra di Russo e Romano ritrova quelle grinta e fiducia indispensabili per provare l'assalto disperato, specie quando le ragazze di Manetti decidono di spingere con veemenza per achiviare ogni discorso. Il Montebianco che più ci piace, già ammirato in altre circostanze, è quello che, ad un passo dal baratro, gioca con la mente sgombra senza più guardare il tabellone, senza più pensare a ciò che potrà essere, gettandosi anima e corpo all'inseguimento di una parità da impossibile diventa possibile, regalando nuove ed inaspettate emozioni alla platea del "Pala Don Vivaldi". L'ultimo scambio del terzo set non può fare altro che confermare la tendenza di quel finale pazzesco, tenendo tutti con il fiato sospeso, quale epilogo di una battaglia dalle infinite sorprese. Alla fine c'è chi ha avuto il merito di spuntarla e tirare un sospiro di sollievo e chi ha ceduto con l'onore delle armi, senza nulla da rimuginare, perchè consapevole di avere dato il massimo con tutto se stesso. Ed è questa l'immagine che vogliamo ricordare: quella di una squadra dura a morire, più forte di ogni avversità, di ogni infortunio (quest'anno la lista della spesa non è niente a confronto), che mai si vuole dare per vinta, anche di fronte ad un grandissimo avversario. Cogliamo l'occasione per fare a San Miniato il classico in bocca al lupo per il doppio turno decisivo con il Volley Pantera di Romboni e Della Santa. Per quanto riguarda le pievarine, affidiamo alla dirigenza, intercettata nel post-partita, l'analisi a tuttotondo: "Si può parlare senza alcun dubbio di stagione positiva. La squadra ha raggiunto l'obiettivo che era stato prefissato in fase di preparazione, i playoff. Oltretutto non è stato facile conseguirlo, dal momento che abbiamo dovuto fare fronte a tante defezioni. Un po' di rammarico è legato proprio a quest'ultimo aspetto, con qualche indisponibilità anche nell'ambito del doppio spareggio, e poi per qualche punto lasciato per strada in regular season, con un piazzamento che poteva essere migliore. Momento cruciale per la ripresa è stato dopo il k.o. di Massa, quando le nostre portacolori non hanno più concesso nulla, ottenendo sei vittorie di fila che hanno permesso loro di centrare il traguardo dichiarato". A caldo, abbiamo provato anche a cogliere qualche indiscrezione sull'immediato futuro: "Nella prossima stagione l'intenzione sarà sempre quella di allestire un roster idoneo a confermare l'obiettivo raggiunto nelle ultime tre stagioni, quindi di attestarci nella fascia alta. Siamo un movimento in grande crescita, abbiamo raggiunto per tre volte i playoff in quattro anni di attività, il progetto è in pieno fermento. Dovremo fare delle scelte per rinforzare i reparti dove sarà necessario intervenire. Però, sarà tutto più chiaro tra qualche settimana, anche perché la stagione non è ancora finita ed un'altra nostra formazione è ancora in ballo. Diversi scenari si potrebbero delineare". Una battuta finale su squadra e staff tecnico: "Nonostante le molte difficoltà attraversate, è doveroso ringraziare gli allenatori e le atlete per gli sforzi profusi, riuscendo a centrare un risultato importante per la società". Infine, da parte del sottoscritto preme ringraziare il direttore sportivo, tutti i dirigenti, tecnici e giocatrici che si sono avvicendati, per ogni momento vissuto in questi quattro anni stupendi, con l'auspicio che possano essere conseguiti risultati ancor più strepitosi, aggiungendosi a quelli già ottimi appena raggiunti. A presto... E sempre FORZA PIEVE!!!
Lupi Estintori San Miniato-Montebianco Volley 3-1 (25-13/22-25/25-23/25-10): Amadei 11, Bardelli 3, Belli 8, Bigagli, Farci (L1), Focosi 4, Lupi 2, Petrini 11, Petrucci (L2). N.e.: Francia, Stefanelli, Travaini. All.: Russo. Vice all.: Romano.

giovedì 17 maggio 2018

Conclusa una positiva stagione per la Libertas Orcia

Campionato terminato anche per i ragazzi della Serie D maschile, campionato più positivo per i nostri ragazzi di coach Andrea Benicchi, a cui va il merito di aver costruito una squadra unita e combattiva in pochissimo tempo, una squadra che ha chiuso con un'ottima sesta posizione in campionato, ad un passo dai Play-Off per la Serie C. Un campionato, quello della serie D, con trasferte in tutta la Toscana segnato da alti e bassi, ma l'importante è stato vederli vincere con un ennesimo 3-2 nell'ultima e bellissima partita di campionato contro i secondi in classifica, i fortissimi ragazzi fiorentini del Chianti Volley. Veramente un campionato difficile e molto lungo anche per la Serie D, che però ha dato tanta soddisfazione vista la buona posizione alla prima esperienza di Serie D dopo alcuni anni di Prima Divisione. Un grazie speciale va a Mister Andrea e a Luca Gambino che hanno avuto la pazienza, la bravura e la capacità di costruire da zero una sqaudra; poi ovviamente grazie anche al capitano Tommaso Flori, Giulio Bonucci, Luca Mariani, Francesco Distefano, Michele Agnorelli, Simo Cittino, Lorenzo Agnelli, Gianluca Magini, Flavio Contorni, Leonardo Zeppi, Alessandro Guidolavespa Guidotti, Francesco Falluomini, Fabio Nofroni, Elia Ciolfi e Riccardo Cinti. Un grazie speciale anche ai ragazzi delle vecchie glorie che quel sabato 23 Dicembre hanno dato vita ad una partita spettacolare con una full immersion di emozioni, flash-back e ricordi indelebili: Andrea Ricci, Emilio Bindi, Riccardo Talenti, Mirco Mancini, Alberto Mammarella, Marco Clemente, Giacomo Quinci, Mirko Ferretti e Damiano Scali. E appuntamento alla prossima stagione, una nuova stagione con tante novità...

Asd Libertas Orcia