venerdì 31 marzo 2017

L'Empoli Pallavolo ospita il Castelfiorentino, è un derby che vale

Nel girone “E” di B2 Nazionale, a soltanto cinque gare dal termine, esiste una sola certezza assoluta, la retrocessione della Carrarese, ci sono poi indizi più o meno consistenti, che riguardano sia la testa che la coda. C’è ancora tanto in ballo ed a questo punto ogni gara assume un grande peso, questo vale anche per l’Empoli che vuole mantenere il primato e Castelfiorentino che ambisce alla salvezza, le due esigenze cozzano ed ecco che questo scontro si prefigura come assai combattuto, sofferto ed incerto. La formazione ospite arriva da una vittoria a spese dell’Idea Volley Bologna, anche se la situazione di classifica rimane precaria, mentre le ragazze di Tagliagambe arrivano da una vittoria di carattere in quel di Imola, l’ennesima e speriamo non l’ultima. Appagamento, rilassamento, tutta roba da evitare, umiltà, determinazione e consapevolezza invece, dev’essere il pane quotidiano, dopodiché non è il caso di crogiolarsi nel celebrare quello che si è fatto sino ad oggi (anche se è davvero tanto), ma avere l’obiettivo di non mollare, restando al pezzo, fino al traguardo finale!... Continua il momento magico, da condividere insieme ai propri sostenitori nel covo giallonero del Palaramini, è una stagione speciale e come tale va goduta e vissuta per intero, senza esaltazioni eccesive (comunque premature), vivendo il momento e facendo festa, di volta in volta, nel momento che una vittoria si concretizza, considerando il fatto che l’avversario di turno è sempre lì, si frappone ed ha il compito istituzionale di contrastare i sogni delle magliette giallonere.

Fonte: Empoli Pallavolo – Ufficio Stampa

mercoledì 29 marzo 2017

Il pensiero va già a gara2 dei quarti di finale dei play off, domenica 2 aprile si gioca a Mondovì

Gara1 si è chiusa con un esito positivo. La Emma Villas Siena ha vinto la prima partita di questi play off, reagendo e rimontando contro un forte e coriaceo Vbc Mondovì. Il match si è chiuso sul 3-1 per i padroni di casa. Gli spettatori presenti al PalaEstra si sono certamente divertiti assistendo allo spettacolo in campo con le giocate di Vedovotto, Spadavecchia e Patriarca da un lato e di Paoletti, Bolla e Cortellazzi dall’altro lato. Domenica 2 aprile le due squadre torneranno ad affrontarsi per gara2, che si giocherà in Piemonte, al PalaManera a partire dalle ore 18. I tifosi della compagine biancoblu toscana si stanno già organizzando per effettuare la trasferta e seguire i loro beniamini in quest’altra tappa fondamentale nel cammino dei play off. In gara1 i centrali Vincenzo Spadavecchia e Stefano Patriarca hanno giocato una grande gara, mettendo a segno 14 punti ciascuno. Dopo un avvio difficile (con Paoletti autore di 7 punti nel primo set), la Emma Villas si è riorganizzata con una ricezione migliore e con una presenza più attenta a muro. Alla fine sono stati ben 15 i muri vincenti realizzati dai giocatori allenati da coach Paolo Tofoli (2 nel primo set, 5 nel secondo, 4 sia nel terzo che nel quarto parziale): di questi, 5 sono stati opera di Spadavecchia e 4 di Patriarca, mentre 3 a testa li hanno messi a segno Padura Diaz e Vedovotto. Molto positiva è stata la prestazione dello schiacciatore con la maglia numero 4, che è stato autore di 17 punti. “Sono contento della prestazione della squadra – ha commentato al termine del match Stefano Patriarca –. Credo che sia stata una delle nostre migliori prove in questa stagione. Nello spogliatoio già prima della gara il clima era quello giusto, poi invece qualcosa nel corso del primo set non è andato al meglio. Ma siamo stati bravi a riprenderci e a riscattarci, ci siamo sciolti e abbiamo mostrato una buona pallavolo. Quando giochiamo così è dura per ogni squadra affrontarci. Mondovì è una formazione molto tosta e agguerrita, adesso sta giocando davvero bene e con un’ottima battuta. Domenica 2 aprile al PalaManera sarà un match ancora più difficile, dovremo offrire una grande prestazione per riuscire a centrare il risultato positivo”. Pienamente recuperato è il libero Andrea Cesarini, che ha superato i piccoli problemi fisici che ha affrontato nelle ultime settimane. “Nelle gare dei play off devi vincere, e ci siamo riusciti – ha affermato nel post match –. In questa fase la caratteristica più importante è la concretezza. Mondovì ha iniziato gara1 veramente bene e battendo forte, noi abbiamo saputo soffrire e alla lunga siamo venuti fuori”. L’appuntamento è quindi per domenica 2 aprile alle ore 18 a Mondovì. La gara sarà visibile sulla piattaforma Sportube al costo di 2,90 euro. La Emma Villas Siena spera di centrare una vittoria che darebbe al team di coach Paolo Tofoli l’accesso alle semifinali. I piemontesi di coach Mauro Barisciani sperano invece di impattare la serie; in caso di vittoria del Vbc Mondovì sarebbe necessaria gara3, che si giocherebbe mercoledì 5 aprile alle ore 20,30 al PalaEstra senese. Le squadre che supereranno questo turno dei play off inizieranno a giocare le semifinali a partire da domenica 9 aprile, data nella quale è prevista la gara1.

martedì 28 marzo 2017

Play off con Bolzano, andata giovedì al Mandela, ritorno lunedì 3 a Bolzano

Con il nono posto finale al termine della regular season, Il Bisonte Firenze si è guadagnato l’opportunità di partecipare al primo turno dei play off scudetto, affrontando l’ottava classificata, ossia il Sudtirol Bolzano. L’andata si giocherà giovedì 30 marzo alle 20.30 al Mandela Forum di Firenze, mentre il ritorno andrà in scena lunedì 3 aprile alle 20.30 al PalaResia di Bolzano. Questo primo turno prevede la formula della doppia sfida di andata e ritorno, con eventuale set di spareggio sul campo della gara di ritorno in caso di identico quoziente set (per esempio vittoria per 3-0 e sconfitta per 0-3): in pratica, passerà ai quarti di finale la squadra che nel doppio confronto avrà conquistato più set, con il Bolzano che grazie alla sua ottava posizione avrà il vantaggio di giocare il ritorno in casa, e quindi di poter disputare l’eventuale golden set davanti ai propri tifosi.
Se Il Bisonte Firenze passerà il turno si qualificherà ai quarti di finale, dove affronterà eventualmente l’Imoco Conegliano con la formula delle due gare vinte su tre. L’andata si giocherà in casa della peggiore classificata, il ritorno e l’eventuale spareggio in casa della migliore classificata, con il seguente calendario:
Gara-1: venerdì 7 aprile o sabato 8 aprile, ore 20.30
Gara-2: lunedì 17 aprile ore 20.30
Eventuale Gara-3: martedì 18 aprile ore 20.30

Questo invece il tabellone dei play off scudetto:
(1) Imoco Volley Conegliano - (8) Sudtirol Bolzano / (9) Il Bisonte Firenze
(4) Foppapedretti Bergamo - (5) Liu Jo Nordmeccanica Modena
(2) Pomì Casalmaggiore - (7) Unet Yamamay Busto Arsizio / (10) Saugella Team Monza
(3) Igor Gorgonzola Novara - (6) Savino Del Bene Scandicci

Pallavolo Fucecchio - Liberi e Forti 3-0 (25-16/25-23/25-18)

Formazione Pallavolo Fucecchio: Bartalini, Casali, Ciabattini, Danti, Fiaschi, Martini(k), Menicucci, Morganti, Pellegrini, Marchetti(l); 1° allenatore Luca Barboni; 2° allenatore Manuele Marchi.
Formazione Pallavolo Liberi e Forti: Colli V.(k), Santucci, ColliniS., Macchi, Rustichini, Martino, Morozzi, Fiesoli, Merlini, Rubertelli, Mannini(l), n.e.Macchi; 1° allenatore Cosimo Becucci; 2° allenatore Alice Cherubini.
1° arbitro Roberto Giannino´ (Fi);
2° arbitro Fabrizio Aristodemo (Fi).
Il Fucecchio torna subito alla vittoria a spese di Liberi e Forti. Lo fa con una prestazione maiuscola di tutte le sue atlete, che incoraggiate dal proprio pubblico danno il meglio di loro in ogni reparto. La squadra orfana di capitan Fagni e Morganti presente ma non al meglio per poter dare il suo contributo, conscia del fatto che i cambi sono ridotti al limite sfodera una prestazione di ottimo livello. Da evidenziare la bella prestazione di Ciabattini, che nel momento del bisogno è stata devastante sia in battuta che in attacco e a muro vera spina nel fianco della squadra avversaria. Nostra miglior realizzatrice la giovanissima Bartalini, che sta andando avanti pure in U16, avendo vinto il proprio campionato provinciale di categoria si trova a disputare le fasi finali regionali di categoria. Andiamo alla gara, primo set partenza guardinga da ambo le parti. Le due squadre si studiano, 4-4/8-8/12-12. Poi Fucecchio prende il largo 18-13 e chiude il set 25-16. Pochi gli errori da parte di Fucecchio che con una ricezione migliore riesce a portare più attacchi, che fanno la differenza per portare a casa il set. Secondo set senz´altro il migliore di Liberi e Forti, che ci mette seriamente in difficoltà. Dopo un inizio abbastanza equilibrato, 4-4/7-7, la squadra avversaria prende il largo, 9-14. Fase centrale della gara dove Fucecchio non riesce a passare, Liberi e Forti si avvede del nostro momento di difficoltà, 12-18, non va. Barboni chiama il tempo e al rientro in campo la musica cambia. Riprendiamo Liberi e Forti sul 21-21, per poi andarcene 23-21 e chiudere il set 25-23. Terzo set ancora la squadra avversaria che ci mette in difficoltà sin dall´inizio 2-6, ma dura poco,8-8. Poi una fase centrale della gara altalenante 12-10/13-13, ovvio che vogliono provare a rientrare in gara. Ma niente da fare, Fucecchio allunga, anche al centro Danti e Pellegrini la fanno da padrone, 21-16. Martini e Fiaschi in banda danno il meglio di sé, dietro Marchetti è una garanzia, Menicucci in regia fa il suo dovere. Il set si chiude senza grandi patemi d´animo 25-18. Che dire: troppo Fucecchio stasera, con una panchina semivuota la squadra si è presa le sue responsabilità e non ha mai dato segni di cedimento, bella prova di carattere. Adesso ci attendono due gare in trasferta molto importanti. Cercheremo di farci trovare preparati e al gran completo.

Comunicato del 26 Marzo, i risultati delle gare delle squadre maggiori del Prato Volley Project.

Serie C Girone A – Ariete Prato Volley Project - Astra Chiusure Lampo 1-3 (25-19; 17-25; 17-25; 22-25), arbitri Ferro e Gagliardo.
Prato perde anche con l’Astra e adesso i play off non sono più una certezza. Brutta prova della squadra di Targioni che, dopo un buon primo set, si perde nelle sue insicurezze ed amnesie concedendo campo ad un Bagno a Ripoli che alla fine ha meritato il successo. Ora l’Ariete è quinta e la sesta, Certaldo, è vicina. Insomma, se si vuole mantenere l’accesso ai play off serve cambiare registro in fretta. La gara. Prato in campo con Bartolini e Borchi in diagonale, Morotti e Legnini al centro, Carovani e Speranza di banda e la coppia Nelli e Marchesini ad alternarsi nel ruolo di libero. Inizio con grande equilibrio ma Prato meno precisa e con due sciocchezze sotto (3-7). Contro break PVP (8-7) con gravi carenze ospiti in ricezione. Era questo il fondamentale che faceva la differenza. Bartolini al servizio prendeva di mira Taddei e Prato saliva sul 16-11. Starnotti nel suo turno di battuta metteva pressione sulla ricezione di casa e l’Astra tornava sul meno uno (16-15). Ariete che conquistava faticosamente il più due (19-17 e 20-18). Errore ospite per il 21-18. Prato dopo il time out di Morettini saliva sul 23-18 e poi chiudeva. Nel secondo Bartolini al servizio per il 6-0 Prato. Ricezione ospite in ambasce (8-2) ma PVP che non ne approfittava regalando punti ad un’Astra in difficoltà (10-7). Tre i muri consecutivi sui primi tempi dietro pratesi e Targioni chiamava tempo con le sue avanti 12-10. Equilibrio sul 13-13 e Targioni a cambiare in regia inserendo Ambrogetti. Coach pratese al tempo sul 16-19 Astra con l’Ariete in confusione. Dentro Rosati. Black out Prato e ospiti a chiudere in scioltezza. Nel terzo ospiti avanti 1-3 ma Prato subito a ricucire. Dentro Cafissi. Prato sul 10-9 ma troppo discontinua ed a subire il break dell’Astra (12-15). Sul 13-16 dentro Foggi. Prato in rottura prolungata ed a sbagliare a ripetizione. Dentro Varani. Astra avanti 15-23 ed a chiudere senza problemi. Nel quarto Prato ancora sotto choc (3-9). Tempo Targioni a scuotere le sue. Carovani al servizio e Speranza in attacco per il break (9-11) e tempo Morettini. Speranza e Legnini per il meno uno (11-12) ma Ariete che poi tornava a commettere ingenuità in attacco e ricezione consentendo il nuovo break ospite (11-15). Prato deficitaria a muro dove Bagno a Ripoli passava comodo e saliva sul 13-18. Parto con Legnini al servizio rientrava nuovamente (16-18) ma ancora distrazioni e ospiti sul 17-23. Ariete di cuore e orgoglio (21-23). Astra che saliva 21-24 con una fast non contrastata dal muro pratese.
La rosa dell’Ariete Prato Volley Project: Bartolini, Carovani, Legnini, Morotti, Cafissi, Speranza, Foggi, Rosati, Varani, Nelli, Ambrogetti, Borchi, Marchesini. All. Marco Targioni

Volley Sei Rose Rosignano - Lucchese Unione Pallavolo 1 - 3 (25/19 23/25 19/25 20/25)

Grande, bella, confortante vittoria, quella ottenuta dalla Lucchese, sul difficilissimo campo del Rosignano, al termina di una gara avvincente, ben giocata da entrambe le formazioni, con scambi lunghissimi ed esaltanti ed un livello tecnico veramente alto. La capolista questa sera ha fatto rivedere di che pasta è fatta mettendo in campo tecnica, volitività, carattere ed un gran cuore. Tenuta precauzionalmente a riposo Barberini, Bigicchi schiera Mazziotta, Torriani, Batastini, Risaliti, che verrà sostituita, durante la gara, da una positiva Bigicchi, Batori, Dentini e Davini libero. Il primo set vede un sostanziale equilibrio fino al 10 pari, poi la compagine di casa riesce ad allungare, approfittando anche di alcune disattenzioni delle ospiti e gestire il vantaggio fino al 1 a 0. Anche la seconda frazione ricalca in parte la prima e Rosignano riesce a portarsi in vantaggio addirittura sul 17/12. A questo punto inizia una nuova partita, la Lucchese, stimolata dal proprio mister, reagisce con grinta e riagguanta le avversarie portandosi addirittura avanti sul 22/18. Rosignano non ci sta, riacciuffa le avversarie sul 23 pari ma, al termine di un estenuante ed emozionante scambio, commette un errore permettendo alla Lucchese di avere un set ball che non verrà sprecato 1 a 1. Terzo e quarto parziale hanno un andamento analogo, la partita rimane sempre combattuta ed incerta, ma le lucchesi si tengono costantemente in vantaggio e pur permettendo alcuni recuperi alla compagine di casa, chiudono meritatamente i due set e si aggiudicano questa determinante ed importantissima gara. Ci attende, adesso, una settimana di lavoro intenso e propedeutico, in vista dello scontro clou di sabato prossimo, quando verrà a farci visita, alle ore 18.00 al Palaitis, quel Donoratico, secondo in classifica e staccato di 4 punti, che era partito in questo campionato con tutti i favori del pronostico.
Tabellini: Torriani 24, Dentini 13, Batastini 12, Batori 11, Bigicchi 5, Risaliti 4, Mazziotta 3, Davini 0 Libero, N.e. Angeli, Barberini, Armadori, Bartoli. Allenatore secondo Candalise.


Serie C: grandissima prova di carattere di AM Flora!!

Oasi Volley - AM flora 2-3 (19-25 – 25-12 – 23-25 – 25-14 - 11-15)
AM Flora in grossa emergenza: Bettaccini con febbre, Zerini presente, ma con problemi di salute, Falseni e Battaglini non disponibili e per questo motivo vengono aggregate al gruppo Marcheschi e Natali . Primo set Gragnoli al palleggio, Vanuzzo opposta, Frediani e D´Annibale di banda, Fichera e Natalini centrali, Sasselli C. libero. Partono bene con battute che mettono in difficoltà la ricezione delle padroni di casa e sul 9-14, in uno scontro accidentale, si infortuna Gragnoli che però stringe i denti e continua a giocare, Vanuzzo colpisce duro e passa sia da prima che da seconda linea. D´Annibale in attacco fa fare tilt, sul 19-24 esce Frediani, ed è ancora un´ottima D´Annibale a chiudere 19-25. Nel secondo è la battuta delle padroni di casa a far soffrire tanto le ospiti e il muro invalicabile crea un solco difficile da colmare, esce Gragnoli, dolorante al ginocchio post scontro del set precedente, ed entra Zerini, che sotto antibiotici fa fatica e Buggiano soccombe 25-12. Terzo set, oltre alla solita formazione, entra Marcheschi, che per regolamento con questo ingresso lascerà la Prima Divisione, che sarà la chiave che farà vincere la partita. Partono contratte le ragazze di Ribechini e Tognocchi con Pelliccia che "fa male" sia in attacco che in battuta, 8-2, poi battute e attacchi ottimi ed è parità 12-12, punto punto con molti errori delle padroni di casa, Frediani preme in battuta e D´Annibale sigla il 21-24, sul 22-24 esce D´Annibale, entra Sasselli I. ma chiude Frediani 23-25. Quarto set l´Oasi sale in cattedra, Vanuzzo prova a far riemergere le compagne di squadra 12-5, Baldaccini a muro e al centro piega le mani, sul 15-7 esce D´Annibale entra Sasselli I., sul 17-9 esordisce Natali al posto di Fichera ma è l´Oasi che conquista il quarto set 25-14. Tie-Break partono molto forte le borghigiane con Vanuzzo e Frediani in attacco, ace di D´Annibale 1-5, Francesconi tuona dalla panchina e le sue atlete ubbidiscono, 6-6, poi punto ospiti e sparacchiata fuori e 6-8, l´Oasi si fa del male da sola 8-11, esce Frediani, entra Sasselli I., Vanuzzo fa punto 9-12, l´Oasi di avvicina, 11-12, time-out Flora, rientro in campo e con un ottimo recupero di Sasselli C. che, complice il nastro, sigla il tredicesimo punto assieme all´ace di Vanuzzo e ad un "murone" di Natalini chiudono il set e l´incontro. Esplode la gioia per una vittoria del cuore gialloblu che ha fatto le capriole vista l´enorme emergenza in cui le ragazze si sono trovate a giocare contro la terza squadra del girone... Che dire... i deboli di cuori con voi non hanno scampo, siete STUPENDE!!!
AM Flora: Vanuzzo 19, D´Annibale13, Frediani 12, Fichera 8, Natalini 5, Marcheschi 2, Sasselli C. 1, Gragnoli, Zerini, Sasselli I., Natali. I Allenatore Ribechini, II Allenatore Tognocchi. Dirigente Accompagnatore Fichera.

La Serie C Img Solari Ergon non sbaglia: battuto 3-1 il Pistoia Volley La Fenice

Riscatta la prestazione opaca di una settimana fa la Serie C Img Solari Ergon, che al palazzetto dello sport di piazza Pertini supera il Volley Pistoia La Fenice 3-1 (parziali: 25-15, 25-16, 23-25, 25-23), ribaltando anche il risultato della gara di andata. Con questi tre punti Monsummano tiene a distanza proprio Pistoia (8 punti) e Discobolo Viareggio (6), mentre si avvicina al settimo posto in classifica, ora lontano soltanto due lunghezze. Le biancoblù partono forte e dominano i primi due set, lasciando alle ospiti le briciole di un´incisiva pallavolo. Qualche titubanza nel terzo gioco, per la reazione delle avversarie e forse per la troppa tranquillità delle termali, che comunque perdono la frazione con punteggi alti. Nel quarto e decisivo parziale Monsummano è costretta a inseguire fino al 21-21, poi uno scatto di orgoglio e di prestazione fa mettere la quinta alla squadra di head coach Paolo Pocai che così chiude la sfida sul 3-1. Questa la formazione scesa in campo: Marsili in regia, Moriconi (capitano) opposto, Maestri e Chiti centrali, Davini e Bruni di banda, Spadoni libero. Nel quarto set dentro Iozzelli al posto di Marsili, cambio azzeccato che dà nuovo vigore al gioco biancoblù, e di Bartolini, in continuo recupero, che ha sostituito Chiti.

Ufficio Stampa – Luca Signorini

Volley Livorno cade a Ponsacco

Sabato 26 marzo alla Palestra Iacopini di Ponsacco, la nostra squadra e’ stata sconfitta per 3 a 1 dalla formazione locale. Sconfitta, che lascia un po di amaro in bocca per come è maturata. Senza nulla togliere alle atlete di casa, l’approccio alla partita da parte delle nostre ragazze, non è stato dei migliori. A questo si aggiunge un arbitraggio non proprio impeccabile e l’aggressività delle avversarie, ed il gioco è fatto. Si parte con il primo set combattuto sin dall’inizio. Le due squadre si rincorrono e la frazione procede sul piano dell’equilibrio fino al 20 pari. Dopo un time out di Coach Ciarla, sono però le gialloblu che allungano decise e chiudono per 25 a 21. Tutto facile? Neanche per idea: Ponsacco rientra in campo determinata e dopo una fase iniziale equilibrata, si prende un piccolo margine sul 14 a 9. Dentro Baldini Alice per Serena Bitossi. Le atlete di casa riescono a tenere un piccolo vantaggio fino al 19 a 16. Neanche un time out di Coach Orsini, rompe l’inerzia del set e le ponsacchine se lo aggiudicano per 25 a 21. Nel terzo set purtroppo le cose non cambiano. Dopo un iniziale vantaggio che porta le gialloblu sul 4 a 1, le locali piazzano un parziale di 10 a 2. Coach Orsini manda nella mischia Viola Mugnaini in regia per Bianca Meini e Marta Pellegrini nel ruolo di opposto per Federica Mondolfì. Dal parquet arriva qualche segnale di risveglio, ma ormai il set è compromesso, e Ponsacco se lo fa suo per 25 a 19. Quarto set combattutissimo e giocato punto a punto fino al 12 pari. Questa volta è Livorno che prende il largo portandosi sul 21 a 16. Si preannuncia uno spettacolare tie break, ma di colpo si spenge la luce in casa gialloblu. Con un micidiale 9 a 2 le giocatrici di casa si aggiudicano frazione e match, fra l’esultanza del folto pubblico presente. Qualche scintilla di troppo tra i sostenitori delle due squadre, poi fortunatamente è prevalso il buonsenso da entrambe le parti, e gli animi si sono calmati. Comunque, la capolista seppur sconfitta, resta a più 8 sulle inseguitrici a 5 giornate dal termine. Già da domenica prossima alla Palestra Follati ci aspettiamo una pronta reazione contro la formazione della Pallavolo Ospedalieri Pisa. Forza ragazze!
Volley Livorno: Baldini, Bardi (K), Bitossi, Meini, Mondolfì, Mugnaini, Pasquini, Pellegrini, Rivoltella, Senni. Indisponibili: Battain, Biondi e Pietrini. All. Orsini. Dirigente accompagnatore Bellavia.
Volley Ponsacco Volley Livorno 3-1 (21-25, 25-21, 25-19, 25-23).

Db Pallavolo Libertas Livorno – Duemme Piombino 0 – 3 (12,19,21) .

Per dirla tutta la partita andrebbe scritta come Pallavolo Libertas Livorno contro Pallavolo Libertas Livorno , nel senso che giochiamo contro noi stessi unico avversario temibile e spesso imbattibile. Non riusciamo a dare continuità nelle prestazioni e quindi racimolare punti importantissimi per la salvezza contro le dirette avversarie. Bruttissima prestazione in tutti i reparti ma la nota veramente negativa è che eravamo senza alcuna grinta agonistica senza riuscire mai a trovare il bandolo della matassa contro una squadra decisamente alla nostra portata. Semplicemente non abbiamo mai giocato, cosa che per altro succede spesso. Viste le prestazioni altalenanti attendiamo il prossimo impegno.

Pontemediceo, solo un punto a Cortona

ASD Cortona Volley – Tecnofire Pontemediceo 3-2 (25/16 – 16/25 – 23/25 – 25/18 – 16/14)
Torniamo da Cortona con un solo punto, potevano essere di più ma alcuni cali di concentrazione delle nostre e alcune decisioni arbitrali discutibili ci hanno lasciato con un punto. Primo set con la squadra ancora con la testa altrove mentre le nostre avversarie erano ben presenti in campo e molto determinate, sempre in vantaggio lasciando alle nostre solo alcuni avvicinamenti. Storia invertita nel secondo set mentre il terzo è stato più in equilibrio con uno sprint delle nostre nel finale. Con l´inizio del quarto le nostre ragazze calavano piano piano la concentrazione consentendo alle padrone di casa di recuperare la partita. Quinto set giocato punto punto con le cortonesi che nel finale si portano 14/12, recuperiamo, 14/14 una decisione arbitrale discutibile invece di portarci sul 15/14 per noi ci porta sul punteggio invertito e le ragazze di casa non si fanno scappare l´occasione. Restano da giocare cinque partite e al momento i punti di vantaggio sulla zona a rischio sono 11, domenica 02/04 ospiteremo proprio la formazione del VBA Hoster Food che occupa la 12° posizione è una partita importante e cruciale. Va affrontata con uno spirito diverso da quello visto nel quarto e quinto set a Cortona.

Il Grosseto Volley non fa sconti. E' suo il derby rosa con i Vigili del Fuoco

Alla fine il più divertito di tutti è stato il sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna che accompagnato dall’assessore allo sport Fabrizio Rossi e insieme al comandante dei Vigili del Fuoco l’ing. Massimo Nazzareno Bonfatti, ha seguito con interesse il derby in rosa fra i Vigili del Fuoco e Grosseto Volley. Le tribune della palestra di Via Carnicelli, sono affollate di tifosi e non riescono a contenere tutti, con il pubblico che si accalca numeroso lungo il bordo del campo. E come era già accaduto nella partita di andata, il Grosseto Volley non fa sconti alle “Cugine” e vince anche il match di ritorno con il punteggio di tre set a zero. Il pronostico della vigilia è rispettato in pieno, con le ragazze di coach Gabriele Mancini che non hanno avuto problemi a passare in vantaggio nei primi due set, salvo poi andare in grossa difficoltà nel terzo costrette dalle padroni di casa a rincorre per tutto il parziale nel punteggio. Solo dopo il 19 pari, il Grosseto Volley riesce ad imporsi definitivamente nel finale. Della squadra del tecnico Mancini si sapeva la forza fisica, la migliore qualità tecnica e l’esperienza. Non a caso le ragazze grossetane sono ancora in piena corsa per i play off. Dei Vigili del Fuoco si conoscono invece i limiti. E’ sopratutto la giovane età e la mancanza di esperienza, oltre che l’attitudine a giocare in un campionato difficile come quello di serie C femminile, a limitare il gioco della squadra del gruppo sportivo “M.Boni”. Lasciando da parte i primi due parziali, sopratutto il primo in cui le padroni di casa sono apparse rassegnate e anche intimorite dall’avversario, negli altri due le giocatrici di coach Mantelli non hanno demeritato. Sopratutto nel terzo, che se giocato con un briciolo di lucidità in più, sarebbe potuto finire forse diversamente. Il Grosseto Volley imbarazzato e sorpreso dalla reazione quasi inaspettata dei “Pompieri” ha finito per andare in confusione ed è stato costretto dal sestetto di casa ad inseguire per tutto il parziale. Dal momento in cui che la squadra di coach Mancini ha ristabilito la parità è stato uno scherzo per Pacube e compagne imporsi definitivamente anche nella terza parte di gara. Da sottolineare la buona prestazione fra le atlete di casa del libero Alessia Tronchi, del capitano Francesca Festelli e della centrale Martina Pileri. Il Grosseto Volley si aggiudica il derby con i punteggio di 25/11, 25/17 e 25/21.

Serie B2: la squadra di Castelfiorentino torna alla vittoria superando 3-0 Bologna

Ghizzani Carrozzeria L´Accento Pallavolo I´Giglio - Idea Volley Bologna: 3-0 (25-15, 25-14, 25-20)
Ghizzani Carrozzeria L´Accento I´Giglio: Maltagliati, Conticelli, Vanni, Dovichi, Lari, Scardigli, Farieri (L), ne: Puccioni, Lari G., Talluri, Focosi, Bellini, all. Sassi S., vice all. Dei D.
Idea Volley Bologna: Bombardi, Sarego, Conte, Aloisi, Tamagnone, Di Stefano, Mazzini (L), subentrate: Lopez, Bagnoli, Caboni, all. Benedetti.
Arbitri: Viterbo Dalila (LI), Ferraro Ciro (LI)
La Ghizzani Carrozzeria L´Accento torna a vincere aggiungendo tre punti alla classifica. Tutto facile per le ragazze di Sassi e Dei che hanno faticato dolo un po´ a fine del terzo parziale. Per il resto si è vista una squadra concreta che non ha sprecato niente . Inizio convincente della Ghizzani L´Accento che schizza sul 3-0 dopo un ace e un muro punto. Al primo tempo tecnico il vantaggio delle biancorosse è di 6 punti (8-2).La squadra di sassi e Dei procede bene andando sull´11-4 prima e sul 16-10 poi. Maltagliati e compagne tengono le bolognesi (21-12) e con l´ace di Ginevra Vanni siamo sul 23-15. Il set point se lo guadagna Cristina Dovichi (autrice di 6 punti nel set) con un pallonetto, mentre l´attacco di Benedetta Scardigli chiude il set sul 25-15. Buon avvio anche nel secondo set: pochi errori e molti contrattacchi finalizzati portano la Ghizzani L´Accento sull´ 8-3. Ace di Benedetta e siamo 13-6 quando Bologna chiama il secondo time out discrezionale. Quando suona la sirena del 16° punto la squadra di Castelfiorentino è saldamente avanti di 8 lunghezze. Il set scorre senza particolari problemi, le ospiti commettono errori e la Ghizzani ne approfitta. Il set si chiude sul 25-14 sigillato da un attacco di Monica Conticelli. Il terzo set si apre all´insegna dell´equilibrio: 3-3 e 4-4, ma con un parziale di 4-0 la Ghizzani si porta avanti ed arriva in vantaggio al primo tempo tecnico (8-4). Arrivati al secondo tempo tecnico il vantaggio delle castellane è aumentato (16-9) . Attacco di Chiara Lari e siamo sul +8 (19-11). Le ospiti provano il tutto per tutto recuperando lo svantaggio a suon di battute precise e attacchi potenti (23-19). Time out di Sassi che schiarisce le idee e che aiuta a chiudere il set sul 25-20 tornando quindi dopo tanto alla vittoria.
Tabellino: Dovichi: 18 Scardigli: 10 Conticelli: 8 Maltagliati: 8 Lari: 4 Vanni: 2

Fonte: Ufficio Stampa Pallavolo I´Giglio

Ancora una vittoria esterna per la Conforti Gomme-Termoplast

VBA HOSTER FOOD – A.P. PALLAVOLO CERTALDO 1-3 (25/27 24/26 25/18 21/25)
Le ragazze della Conforti Gomme-Termoplast tornano vittoriose dalla trasferta di Firenze contro il VBA. Come si può vedere dai parziali è stata una partita tirata, incerta fino all´ultimo. Non è stata una partita bellissima sotto il profilo tecnico, ma lo è stata per l´impegno e l´agonismo delle due squadre. Che non era una settimana facile per le nostre ragazze si era visto fin da lunedì, dove qualcuna non si era allenata per problemi fisici dovuti a vecchi infortuni e che in questo periodo di campionato risaltano fuori, altre per motivi di lavoro, stasera poi con capitan Pini febbricitante, Beatrice Montagni a casa con la febbre, Chiara Dainelli sempre infortunata e Martina Nencioni assente per lavoro, risultato: all´entrata in palestra le facce delle ragazze non facevano sperare a nulla di buono. Poi, aiutate sia praticamente che psicologicamente dall´ex nostro capitano Elisa Ciabo´, ora dirigente accompagnatore, le ragazze hanno iniziato il riscaldamento e la gara. Dopo aver vinto i primi due set al fotofinish, la squadra come succede spesso ultimamente, si è un pochino rilassata mentre le avversarie hanno tirato fuori gli artigli e si sono giustamente aggiudicate il terzo set. L´inizio del quarto non faceva ben sperare e ancora una volta nel pubblico (me compreso) aleggiava un certo timore. Invece con pazienza, punto punto siamo riusciti a pareggiare lo svantaggio iniziale e nel momento decisivo, quello vicino al 20° punto dove i punti contano il doppio, con Diletta Montagni al servizio (non eravamo abituati) abbiamo realizzato quel vantaggio necessario che ci ha portato sul 20-24 e fatto chiudere per 21-25 il set ed incontro. Primo set che ci ha visto prima in vantaggio per 7-9 e subito dopo dover rincorrere il VBA a 15-13. Arriviamo però sul 19-19 per poi cedere ancora punti gratuiti e di nuovo 23-20 per VBA.Anche le avversarie sbagliano tanto e arriviamo sul 23-23 e 23-24 ma non siamo bravi a chiudere e dal 24-24 riusciamo a strappare con le unghie per 25-27 questo set. Anche il secondo, fotocopia del primo VBA in vantaggio8-7 13-11 fino al 16-14.. Nel frattempo mister Cervigni sostituisce Ricci con Montagni e Lazzeri con Paoli. Da un pari di 20-20 si va sul 22-20 per VBA e rientrano Lazzeri e Ricci in prima linea. Le avversarie sempre in vantaggio 24-23 costringono la nostra panchina a chiamare time out. Al rientro pareggio 24-24 e poi vantaggio 24-25 e con Samantha Ricci al servizio chiudiamo anche questo faticoso set per 24-26. Le avversarie al rientro in campo nel terzo set, partono veloci e scappano subito sul 6-0. Abbiamo spento la luce. Richiesto il primo time out dalla nostra panchina e subito 6-4. Il VBA però sbaglia meno, ha sostituito il palleggiatore, i centrali in special modo passano sempre e lo svantaggio aumenta a 13-10 fino a 19-14. Abbiamo abbassato la guardia e il VBA ne approfitta per chiudere a 25-18 il terzo set. Il quarto, come detto avanti, non dava molto a sperare perchè l´atteggiamento era quello del terzo set: subire senza cercare una reazione. Dallo svantaggio iniziale di 5-1 siamo passati a 14-11. La nostra panchina chiama cambio: entra Martina Paoli per Stefania Lazzeri e subito dopo Diletta Montagni per Samantha Ricci. Riusciamo a rientrare in partita, gioco ordinato e difesa attenta ci permettono di giungere sul 17-17. Di nuovo avanti Certaldo 17-19 fino a 19-21 dove l´arbitro ha estratto cartellino rosso per la n. 10 avversaria, altro punto a favore 19-22. La squadra , di nuovo unita a breve gioiva per la vittoria per 21-25 di set ed incontro. Sono state davvero brave le nostre ragazze a ritrovarsi nel finale di set. Brave anche le avversarie che sinceramente viste nelle due gare contro di noi, non meritano certamente la classifica che ora occupano .
Sabato di nuovo alle 21,15 al PalaBoccaccio contro Calenzano.
Vba Firenze:Naccarato C, Fanciullacci, Generini, Naccarato Co, Lazzeri, Aminti, Torricini, Vettore, Vannini, Passarosi (L1), Neri (L2), -Allenatore Salemme M.
A.P. Pallavolo Certaldo: Pini, Biagini, Cavicchioli, Montagni, Lazzeri, Banti, Paoli, Occhipinti, Ricci, Ceccherini(L1), Cornacchia (L2).- Allenatore Cervigni
Arbitri: Amari Valentina e Gatì Giacomo di Firenze

Prato vince il derby

Peccato perchè abbiamo giocato alla pari.... ..concedendo solo il terzo set, mentre negli altri solo sfortuna e forse meno determinazione nei punti decisivi hanno permesso alla squadra ospite di chiudere 1-3 portando a a casa l'intera posta. Peccato si perchè almeno 1 punto lo avremmo meritato, considerata la differenza di classifica che oggi non si è vista se non solo in alcuni frangenti dove Prato è stato più cinico a chiudere quando gli si è presentata l'occasione. Un altro punto lasciato sul parquet, la squadra si impegna, a tratti gioca una buna pallavolo, ma ha ancora delle pause e dei momenti tattici da migliorare, e ciò potrà essere fatto solo con l'impegno e l'abnegazione di tutti, dal coach all'ultimo dei giocatori, ma siamo sulla buona strada... Sabato gara super decisiva a San Miniato, la Tecnoambiente ha vinto 3-0 contro Livorno portandosi a quota 20 ma lasciando la Tomei Livorno a sole 2 lunghezze da noi, speriamo che la vittoria di ieri li abbia resi più tranquilli per il prossimo sabato... Ma non crediamoci più di tanto....

Firenze Volley Bianca – Colle Volley 1/3

Parziali: 25/22 15/25 13/25 13/25.
Arbitro: Bettini Fabio.
Firenze Volley Bianca: Bellotto (L), Cecchi, Checcucci, Coletti, D’Ausilio, Fuso, Giovannetti, Nativo, Nuti, Serni (K), Strinati. All.Mitti. 2°All.Trama.
Collevolley Asd: Campolmi, Ciani, Cucini (K), D’Arpino, Gambelli, Gori, Lenzi, Pasquinucci, Pettorali (L), Salvestrini, Sani, Signorini. All.Signorini.
Firenze – Dura un solo set l’illusione per il Firenze Volley Bianca che parte convinta ma poi è costretta a soccombere al Colle Volley che con i punti guadagnati si laurea Campione e conquista la promozione in serie C maschile. Mitti schiera fin da subito una formazione rimaneggiata per far fronte alle numerose assenze. Partono quindi Giovannetti e Nuti in diagonale, Serni e Cecchi al centro, Strinati e Nativo di posto 4 con Bellotto libero. La gioventù degli schierati mette subito in difficoltà gli ospiti che forse non si aspettavano un Firenze Volley così grintoso. Il parziale resta in bilico fino al termine quando i padroni di casa prendono il largo. Inaspettatamente i fiorentini vanno sull’1/0. Colle corre ai ripari e inizia una gara diversa. Il cambio in regia ospite coglie i frutti e il loro gioco inizia ad essere meno falloso e scontato. Mitti prova tutte le carte in suo possesso ma il parziale è un monologo ospite. Terzo set fotocopia del precedente con Checcucci in regia al posto di Giovannetti. Salgono però gli errori e l’efficacia dei posti 4 non decolla. Colle domina e si porta sul 2/1. Quarto set con Giovannetti nuovamente in cabina di regia e Coletti al centro per Cecchi. L’inerzia della gara è a favore degli ospiti. Ai punti dei padroni di casa rispondono sempre break lunghi ospiti. La gara volge al termine quando il Colle mette in terra il pallone del 13/25 conquistando i 3 punti e la promozione in C maschile. Peccato perchè la partenza aveva fatto ben sperare ma poi il gioco della capolista ha spento ogni speranza. Ottima gara di Bellotto buon bottino di punti per il classe 2002 Nuti. Per il Firenze Volley Bianca ora si prospettano 2 gare dure, contro Poggibonsi e Scandicci, con la Bulletta 9 punti avanti e Savinese 8 punti dietro.

Cascina ritorna alla vittoria

Dopo la brutta sconfitta di Livorno le nostre ragazze sono chiamate ad affrontare la giovane formazione del Volley Cecina. Coach Zecchi schiera Papeschi e Bassoni bande, Ricci e Carli centrali, Tremolanti opposto, Lo Gerfo libero e Montemarani in regia. Assente Elisabetta Baroni, fa il suo esordio nel roster Serie D la giovane palleggiatrice Noemi Iacoponi (classe 2000). Primo set partito un po' a rilento per le biancorosse, con Cecina che invece si dimostra aggressivo e lotta veementemente su ogni pallone. Sistemate un paio di cose in difesa riusciamo comunque, con calma e concentrazione, ad avere la meglio e ci aggiudichiamo il parziale pur con il minimo vantaggio (27-25). Nel secondo le nostre finalmente decidono di tornare a giocare come siamo abituati a vederle e il muro cascinese sembra quasi invalicabile per le giocatrici ospiti, che si arrendono a 11. Anche nel terzo set non c’è storia… con una grande prova la nostra squadra si conferma più forte delle avversarie e si aggiudica nettamente set (25 a 9) e partita. Altri 3 punti per rimanere attaccati al Volley Ponsacco, attuale seconda forza del campionato. Da segnalare le ottime prove avute dalle sostituzioni con Corti, Biasci, Simoncini e Borini che si sono fatte trovare subito pronte ed efficaci. Avanti così! Brave bimbe!!! Ora appuntamento a sabato prossimo 1° aprile (sic) per l’insidiosa trasferta contro il Volley Peccioli, che viene da un buon momento di forma e di risultati. Quindi “occhio” e (vista la data)… non facciamo scherzi!
PALLAVOLO CASCINA - SALUMIFICIO SANDRI VOLLEY CECINA 3-0 (27-25; 25-11; 25-9)
PALLAVOLO CASCINA: Allenatore Cristina Zecchi, 2° Allenatore Cristiano Testi Arianna Bassoni, Erica Biasci, Aurora Borini (L2), Martina Carli, Eleonora Corti, Noemi Iacoponi, Giulia Lo Gerfo (L), Erika Montemarani, Alessia Papeschi, Marianna Ricci, Camilla Simoncini, Chiara Tremolanti. Dirigente accompagnatore Maurizio Montemarani.

CFT Cascina non ripete la rimonta vincente

Non si ripete la rimonta vincente ammirata nell’ultima gara, in una altrettanto coinvolgente partita disputatasi in quel di Cecina ma che non porta nessun punto in classifica. Ancora emozioni, a partire solo dal terzo set, come accade di sovente al sestetto di Saielli che oggi è giunto al fatidico finale di gara un po’ corto di forze e di concentrazione, non regalando quindi al pubblico di fede cascinese la soddisfazione della disputa del tie-break contro la prima della classe... Si, perché come accade di sovente, Cascina concede un po’ troppo nei primi set ed oggi, più giustificatamente di altre volte, lo ha fatto con l’esordio assoluto dal primo minuto in questo campionato del secondo play Alessandro Bernardini (nella foto), chiamato a sostituire Taccini, squalificato per somma di provvedimenti, di cui l’ultimo forse fuori luogo... In ogni modo il resto della compagine è quello di sempre e Alessandro va, sereno e freddo in campo, come da par suo quando è chiamato; solo che questa volta l’impegno era diverso: prima assoluta proprio contro la prima in classifica! Ci mette un po’ il giovane palleggiatore a “sciogliersi”, ma vi diciamo fin d’ora che alla fine, quando lo farà, non farà rimpiangere del tutto il titolare. In ogni modo all’inizio i cecinesi si trovano bene in campo mentre i nostri sono parecchio contratti e subiscono da subito un distacco di 4-5 punti, destinato ad aumentare, che si trascineranno come un handicap per tutto il set. Al ritorno sul parquet si vede un gioco migliore, anche se sono ancora i padroni di casa a fare la gara segnando punti sul tabellone, frutto di un braccio nettamente più pesante del nostro. Ma Cascina è lì e Cecina chiede time-out per scongiurarne l’aggancio. Subito dopo però, complice la cattiva precisione dei biancorossi, i rossoblu allungano fino ad un 21-14 non bello da vedere per il Mister, che prova ad avvicendare ancora, come nel primo parziale, Gneri e Vivaldi; ma gli errori commessi continuano e coinvolgono tutti per un finale di set ormai annunciato. “Si ricomincia da 2” prendendo un po’ di sorpresa l’avversario e si mantiene il vantaggio, per la prima volta nella serata, fino ad un terzo di gara, quando invece le compagini si riallineeranno, complice anche qualche passaggio a vuoto dei nostri, che, soprattutto in ricezione, non aiutano molto il palleggiatore. Da metà set inizia allora un testa a testa frutto di un gioco veramente alla pari quando Bernardini, completa il rodaggio che suo malgrado si è ritrovato a fare tutto in una gara, partendo in pratica da kilometri zero... Cascina capisce il momento e passa a condurre meritatamente avendo dimostrato fin lì impegno e sacrificio. Si gioca tenendo ancora la testa avanti e, sul 22-20, due muri secchi stampano gli attacchi avversari dando quella scossa che mancava per condurre in porto il set, complice anche l’ultima “botta” del “tutto per tutto”, tirata fuori dall’opposto rossoblu. Siamo al quarto e la capolista mostra di non gradire. Cascina invece accenna ad un appagamento visibile con un calo di concentrazione espresso accompagnando in terra con lo sguardo una palla giunta di qua addirittura in palleggio e spedendo poco dopo un servizio out. Regna l’equilibrio nel gioco e nel punteggio, interrotti da un rocambolesco infinito punto che si aggiudicano i livornesi con Saielli che allora richiama i suoi a bordo campo per stemperare l’esaltazione avversaria. Sarà ancora un muro sul 20-17 Cecina, seguito da qualche bella combinazione in attacco, che manda in tilt tutti i rossoblu - panchina compresa - e accenderà nuovamente la luce nella metà campo a noi cara, ma che non basterà per approfittare fino in fondo del momento buono. E’ qui che si decide e finisce il match: quando Cecina si accorge di essere attaccata con più aggressività e tira fuori tutte le armi che ben conosce chi è paurosamente in difficoltà e non ci sta a subire in nessun modo. Gli ultimi colpi di coda, frutto come detto anche di un braccio nettamente migliore, la condurranno in salvo con Cascina che rimane a 22. Bella prova da ascrivere ai nostri ragazzi ai quali, concessa ormai la lentezza in partenza, è mancato solo quel qualcosa in più per osare maggiormente su un finale di gara che si poteva anche raccontare diversamente. Ora concentrazione, forza, preparazione e… pubblico sabato 1° aprile alla Palestra di Via Galilei attendendo il Cus Pisa…. e non è uno scherzo!
SINTECNICA VOLLEY CECINA - CFT PALLAVOLO CASCINA 3-1 (25/17; 25/16; 20/25; 25/22)
CFT PALLAVOLO CASCINA: Allenatore Davide Saielli Alessandro Bernardini, Giorgio Citi, Marco Duè, Edoardo Galeone, Pietro Garzella, Lorenzo Germelli, Federico Gneri (K), Alessio Olobardi, Samuele Pergolesi, Giulio Poli Doko (L). Dirigente accompagnatore Alessandro Garzella.

Sales si impone al tie break a Stia

Bellissima partita Domenica sera a Stia tra le padroni di casa dell’Arnopolis e la Sales Firenze- Gara giocata da entrambe le formazioni con coraggio, determinazione e tanta grinta – L’ha spuntata la Sales al tie break al termine di 5 spettacolari set – I primi quattro set sono un’alternanza di prestazioni da entrambe le parti con Arnopolis che si aggiudica il primo e terzo set con i punteggi di 25/19 e 25/15 e la Sales che si prende il secondo e quarto parziale entrambi con il punteggio di 21/25- Si arriva così al tie break , tutte e due le formazioni vogliono portarsi a casa la vittoria, la Sales per rimanere attaccata al trenino di testa e l’Arnopolis, anche loro, per rimanere in scia al treno per i restanti tre posti dei playoff- Si parte con le due formazioni che vanno avanti punto punto con Arnopolis che al giro campo è in vantaggio per 8 a 7 – Riparte con forza la squadra di casa allungando fino al 13 a 11, Il Palazzetto s’infiamma, i tifosi di casa spingono alla grande le padroni di casa, ma qui succede quello che tutti i tifosi sperano sempre- Mister Panti tenta l’ultima carta per dare una scossa alla squadra e riacciuffare la gara, si rivolge alle atlete in panchina e chiede chi se la sente di andare in battuta, da vero Capitano, Tarabusi risponde PRESENTE- Cambio al volo, Tarabusi si porta in battuta e con grande esperienza e con l’aiuto di tutta la squadra , le gialloblu riescono a ribaltare il risultato e da 13 a 11 per Arnopolis , la Sales vince il set con il punteggio di 15 a 13- Grande soddisfazione , due punti fondamentali per la rincorsa all’alta classifica- Ora nel girone A del campionato regionale serie D femminile c’è ancora tanta incertezza nelle posizioni di testa- Per la promozione diretta ci sono tre team che lottano con Siena in testa a 53 punti, Chianti 52 e Sales 49 – Poi per i restanti tre posti che danno l’accesso ai playoff troviamo Piandiscò 41, Virtus 35, Arnopolis 35 e Pirma Q 34 – Una bella lotta per tutte queste squadre e sicuramente queste ultime 5 giornate di campionato riserveranno tante bellissime sorprese – La Sales sabato prossimo, avrà un difficilissimo scontro tra le mura amiche del Palafois ore 21.15 contro Chianti – Sicuramente per le gialloblù sarà l’ultima spiaggia per sognare la rincorsa alla testa del campionato e le proveranno tutte per centrare la vittoria piena e fare lo scherzo del primo di aprile al Chianti- Sicuramente sarà gara spettacolo e per tutti coloro che vogliono vedere della bella pallavolo è una gara da non perdere – Appuntamento allora per sabato 1 aprile ore 21.15 Palafois per questo grande appuntamento -

A valanga, Rosignano strapazza il Certaldo con un secco 3-0

A.S. PALLAVOLO ROSIGNANO - PALLAVOLO CERTALDO 3 - 0 (25/23-25/12-25/20)
Rosignano senza freni dilaga anche con Certaldo. Un altro 3 a 0 inflitto ad una squadra che precedeva i bianco-blu di due punti, sorpasso e terzo posto in solitario. I ragazzi di Sturiale danno il meglio di sé nel primo combattuto set vinto il quale hanno controllato agilmente un avversario che non ha trovato più il filo del gioco. Determinante Pallesi in grande forma ma tutto il gruppo sta marciando ad alta velocità.SerieDpartita25marzo Il sogno play-off continua. Questa la formazione schierata in campo dall'allenatore Francesco Sturiale: Benci, Buselli E., Buselli I., Carugi, Cerretini, Di N unzio, Gavarini, Giuntini, Laorenza , Lombardi, Onorati, Pallesi.

Serie C, tre punti fondamentali per il Volley Prato a Pistoia

ZONA MARKET VVF MAZZONI – VOLLEY PRATO 1-3
Zona Market Vvf Mazzoni Pistoia: Barbiero, Fattorini, Borghi C., Borghi L., Lombardi, Magni, Niccoli, Galli, Fedi, Marinaro, Menici. All. Parigi.
Volley Prato: Corti Gioele, Innocenti, Bandinelli, Pilucchini, Corti Giona, , Catalano, Coda, Pecini, Anzilotti, Magnini, Marchi, Alpini L., Alpini M., Coda. All. Novelli.
Arbitri: Torriani e Papini
Parziali: 23-25; 25-20; 17-25; 24-26.
Prato fatica ma porta a casa i tre punti. A Casalguidi finisce 1-3 per la squadra di Novelli. Una squadra che risentiva ancora della sconfitta con Scandicci e che è sembrata nervosa (due gialli ed un rosso) e molto incline all’errore. Brava comunque la squadra pratese a gestire al meglio i momenti difficili ed a portare a casa tre punti preziosi. Brava Pistoia a marcare per buona parte della gara Magnini ed a contrastare i pratesi mettendoci il cuore ed il solito grande talento di fattorini. 1° set: Prato con Giona Corti e Catalano in diagonale, Pecini e Gioele Corti al centro, Bandinelli e Magnini di banda e Anzilotti libero. Inizio di marca pratese con i ragazzi di Novelli che tentavano subito la fuga (2-5 e 7-11). Prato, però, era poco preciso, commetteva errori banali e consentiva il ritorno di Pistoia. Padroni di casa bravi a marcare in diagonale Magnini ed a offendere con Fattorini. Proprio un ace dell’opposto di casa ed un primo tempo di Lombardi portavano i padroni di casa sul più due (17-15). Catalano al servizio metteva pressione alla ricezione pistoiese e Prato trovava il nuovo break (18-21). Ancora tre errori degli ospiti ed il finale era allo sprint (21-21). Prato sul 22-24 e poi a chiudere con erroraccio Pistoia. 2° set: nel secondo parziale equilibrio fino all’8-8 poi fuga Mazzoni sul 12-9. Prato distratto, giallo alla panchina pratese per ritardo di gioco e Pistoia che saliva sul 19-13. Prato provava a tornare in scia (20-18) ma il finale era tutto di marca pistoiese con la Mazzoni che impattava. 3° set: terzo set con Innocenti che dopo pochi punti subentrava nel ruolo di libero. Prato sotto (4-2) ma subito a reagire (4-6). Equilibrio sul 9-9 e successiva fuga pratese sull’11-17 e 13-20. Prato in dominio del parziale contro un Pistoia che era calato vistosamente di ritmo ed intensità e chiusura set serena per i ragazzi di Novelli. 4° set: nel quarto subito Prato a tentare di mordere (0-3 e 3-7). Ospiti in vantaggio fino all’8-12 ma poi a subire la rimonta pistoiese (12-12). Rosso a Catalano determinato da un fraintendimento con il primo arbitro e Pistoia sopra (17-15). Nel momento più difficile, Prato reagiva da squadra. Il muro di Pilucchini valeva il 18-21 ma, nuovamente sul più quattro (18-22), Prato si fermava. Pistoia prima sul meno uno (21-22) e poi in parità (23-23). Prato sprecava un match point ma poi chiudeva con un ottimo finale di Catalano.

Serie D la Entomox non concede niente!

Entomox vbc Calci – Upc Volley: 3 – 0 (25-9, 25-21, 25-17)
Entomox vbc Calci: Continua la corsa per la vittoria del campionato di serie D in cui l´Entomox vbc Calci risulta essere una delle maggiori protagoniste. Non può molto la giovane squadra camaiorese, la quale soccombe troppo facilmente alla maggior esperienza di Giusti e compagni. Orfani del loro capitano, precauzionamente ai box per un risentimento fisico, la squadra di casa scende in campo con Contatore opposto e Giani al palleggio, Carpita e Basti a banda, Lorenzetti e Lanzer al centro, libero Baggiani. Fin dal primo punto i ragazzi di mister Fiumalbi spingono forte, portandosi a casa il primo parziale in meno di 20 minuti e con il punteggio di 25 a 9. Nel secondo parziale cala la concentrazione dei calcesani permettendo agli ospiti di riaprire il set. Nonostante i molti errori al servizio Giani e compagni riescono a portarsi a casa anche il secondo parziale, grazie alla continuità in attacco dell´opposto Contatore e del centrale Lorenzetti. Terzo parziale che nella prima metà ricalca il primo, permettendo al coach Fiumalbi di schierare tutta la panchina, provando anche un cambio della diagonale opposto palleggiatore inserendo Mastino per Contatore e Ferrara per Giani. Con questa vittoria l´Entomox vbc Calci ottiene 3 punti fondamentali per tenere a +4 le inseguitrici. Prossimo impegno in casa del fanalino di coda Cascine Volley.
Entomox vbc Calci: Bacci, Baggiani (L1), Basti, Carpita, Contatore, Coppini (L2), Ferrara, Giani, Giusti (K), Lanzer, Lorenzetti, Mastino, Possenti, All. Fiumalbi

La Peimar Entomox torna a gioire in trasferta!

Montebianco Volley - Peimar Entomox Vbc Calci: 0-3 (19/25 20/25 21/25).
Vbc Calci (Baronti, Bertolini, Bruni, Del Francia, Di Nasso, Fascetti, Guemart, Montagnani, Scali, Stagnari, Verbeni, Viacava. All. Bani).
Trasferta da 3 punti per la Peimar Entomox che torna a vincere lontano da casa dopo le sconfitte di Cascina e Scandicci. La squadra di Bani conferma la netta ripresa già evidenziata nel match contro il Cus, e ottiene punti importanti per la classifica e soprattutto per il morale. I padroni di casa hanno provato inizialmente ad ostacolare il crescente ritmo dei calcesani, ma alla lunga sono venute fuori le maggiori motivazioni degli ospiti che hanno offerto sicuramente una prestazione più costante ed ordinata. Set molto simili nello svolgimento con i biancoazzurri che hanno messo sotto pressione la ricezione di casa con continuità, riuscendo a limitare le opzioni di gioco della squadra di Francesconi. Ciò ha agevolato il muro difesa ospite, che nei momenti decisivi ha consentito di fare la differenza proponendo un contrattacco spesso efficace. Guemart ha utilizzato bene tutte le armi a disposizione, con uno Scali che a più riprese a tolto le castagne dal fuoco. Vittoria importantissima per il Vbc, che deve però pensare da subito al prossimo turno, nel quale ospiterà il Tomei Livorno. La storica società livornese, aveva costruito una squadra per obiettivi ambiziosi, ma si è ritrovata sorprendentemente invischiata nella lotta salvezza. Tuttavia i valori tecnici sono di tutto rispetto, e le motivazioni di classifica non possono mancare. È un match delicato quindi quello che aspetta la Peimar Entomox, che dovrà affrontare la settimana nel migliore dei modi per non farsi trovare impreparata all´appuntamento casalingo di sabato prossimo.

Poggibonsi, agganciata la zona PlayOff

VIRTUS PALLAVOLO – OUTBACK FIESOLE 3-0 (25/20 25/7 25/20)
Sabato abbiamo raccolto una vittoria meritata e che ha riportato nel gruppo una maggiore consapevolezza dei propri mezzi e una sana ventata di entusiasmo per l´aggancio alla zona play off. A dire la verità abbiamo dovuto aspettare il posticipo domenicale di Stia, vinto da Sales al tie break su Vbc Arnopolis per avere la sicurezza del quinto posto, sebbene a pari punti con la stessa Vbc Arnopolis ma siamo in vantaggio per gare vinte. Se, la promozione diretta resta un discorso fra Siena e Tavarnelle, con Sales che ha perso qualche opportunità e Pian di Scò indisturbato al quarto posto, il tema di interesse di questo ultimo scorcio di ´regular season´ è il consolidamento al quinto posto di una fra Virtus, Vbc Arnopolis e Prima Q. Per mantenere quanto di buono ottenuto non c´è che da preparare bene lo scontro diretto esterno di sabato prossimo a Bagno a Ripoli con Prima Q perchè Vbc Arnpolis andrà ad affrontare il fanalino di coda Remo Masi. Credo di poter dire che abbiamo vissuto momenti critici, per mancanza di risultati, per assenze, per infortuni, ma ora l´adrenalina è in circolo e la voglia messa in campo nelle ultime gare fa bene al morale e sprona ad affrontare ogni opportunità, non smentiamoci.

Una sicura Baia del Marinaio Volley coglie la terza vittoria consecutiva

Tutto facile per la serie B2 femminile Baia del Marinaio Volley Cecina, che nel match casalingo contro la cenerentola Pallavolo Carrarese riesce ad imporsi per 3-0, conquistando tre punti importanti per raggiungere quota 26 punti e compiendo un ulteriore passso verso l´auspicata salvezza. Poco più di una formalità per le ragazze guidata in panchina da Luca Poggetti, che in poco più di un´ora hanno liquidato la pratica, permettendo al mister di dare ampio spazio a chi fino a questo momento ha giocato meno e risparmiando importanti energie in vista di una fase finale del campionato che si annuncia rovente. Poco da dire sulla gara odierna, con capitan Carlozzi e compagne che a differenza di quanto accaduto nella gara di andata non hanno mai permesso alle giovanissime avversarie di credere nell´impresa, chiudendo i conti con i parziali di 25-10, 25-10 e 25-11. Purtroppo per le rossoblu questa giornata che poteva essere fondamentale si è dimostrata soltanto interlocutoria, viste le contemporanee affermazioni della Marino Costruzioni Riotorto e della Pallavolo I´Giglio Castelfiorentino, che hanno superato per 3-0 rispettivamente la Liverani Lugo di Ravenna, prossimo avversario della Baia del Marinaio e ad oggi non ancora del tutto tranquilla, e un´Idea Volley Bologna ormai sicura della retrocessione. Alla fine la formazione di Poggetti ha guadagnato soltanto sul Dream Volley Pisa, ora staccato di 3 punti e che scendera in riva al Tirreno tra quindici giorni, e sul Volley Club Sestese, che con i suoi 28 punti rischia anch´esso di venire coinvolto nella lotta per non retrocedere. D´ora in poi le rossoblu devono imparare a vivere alla giornata, perchè come le ultime gare insegnano non si può dare nulla per scontato, a partire già dalla prossima trasferta in terra romagnola, dove capitan Carlozzi e compagne dovranno cercare di conquistare altri punti per non venire risucchiate di nuovo nel vortice della retrocessione.
Formazione: Paparelli, Casini, Carlozzi, Moda, Silvestri, Cavallini, Orzenini, Landi, Antonelli, Giannetti, Incagli, Grassi. Allenatore: Poggetti.

Invicta Volley: 3-0 all'Audax Parma

Parziali: 25-16; 25-18; 25-19
Vittoria piuttosto agevole quella di ieri sera contro il fanalino di coda Parma, tre set vinti nettamente senza che l'esito della partita fosse mai messo in discussione. Torniamo dunque alla vittoria dopo la sconfitta patita a Modena Est, quest'ultima uscita con un solo punto dal derby con i cugini modenesi dell'Unimore, un risultato che ci permette di guadagnare due punti forse inutili nei confronti della seconda piazza, ma mette seriamente a rischio invece la terza posizione, per il momento nostro appannaggio per un solo punto. Pantalei ha schiaerato titolare per l'occasione il giovane Barbini, che ha risposto bene per tutto l'arco dell'incontro, ed ha avuto pure l'occasione di far giocare Pedroni per far riposare per una parte della partita Pellegrino. Per il resto, il match è stato ben giocato dalla nostra formazione, che ha avuto il merito di non prendere sottogamba l'impegno e sottovalutare l'avversario, imponendo il proprio gioco sin dal primo set e controllando il gioco con punteggi sempre in sicurezza. F. Masala : " Parma ha giocato la sua partita con dignità ed un impegno che gli fa onore. Siamo stati spesso nella loro situazione da ultimi in classifica sia in b2 che nella nostra prima esperienza in B1, e so benissimo come sia difficile scendere in campo sapendo che difficilmente si otterrà la vittoria e la classifica sia irrimediabilmente compromessa. Anzi, una delle annate di cui vado piu' fiero, è proprio quando retrocedemmo nettamente dalla B1 con pochi punti in classifica, ma nonostante andassimo molto lontano da casa in Veneto ed Emilia, partivamo tutti insieme per la trasferta con dignità e serietà portando a termine senza particolari problemi la stagione. Le persone e gli atleti seri si valutano nelle difficoltà e nelle stagioni difficili, quindi per quanto mi riguarda se devo dare un voto a questi ragazzi, non posso che dargli un bel 10 in pagella, hanno giocato con una grinta invidiabile e l'allenatore ha diretto l'incontro urlando e arrabbiandosi come se ci fossero in palio per loro punti importanti. Troppe volte ho visto squadre sbracare con largo anticipo o giocatori abbandonare la barca una volta vista la mal parata, ma non mi sembra che per loro sia questo il caso. Per me, Bravi loro !! "
Qui sooto l'intervista a Fabio Pantalei al termine della gara : https://youtu.be/qtlBabPtYsc

Massa raggiunge la 19esima vittoria consecutiva in campionato

Massa vince la sua diciannovesima gara consecutiva e si avvicina ad un soffio dal rendere anche matematico il suo primo posto. Già perché se la settimana scorsa la squadra di Masini si era assicurata i play off, adesso, a cinque gare dalla fine ha 13 punti di vantaggio sulla seconda e dalla prossima gara può già chiudere i conti anche per questo obbiettivo. Stagione eccezionale. Lo dicono i numeri e lo dicono le prestazioni. Prestazioni sicure, autoritarie e rispettose dell’avversario come quella che Massa ha fatto contro Villadoro. Modena ha giocato una grande gara, ha impegnato la squadra di Masini in ogni modo mettendo insieme numeri interessanti al contrattacco (58% dopo ricezione positiva) ed in ricezione (50% di positività). Oltre a questo Modena ha potuto contare su 16 punti personali di un grande Sala. A questi numeri, però, Massa ha risposto da grande squadra. Ricezione positiva al 72%, con il giovane Briata addirittura al 76% personale, e cambio palla dopo ricezione positiva al 65%. Insomma, quando gli avversari alzano l’asticella, Massa fa altrettanto. Bravi ragazzi.
Il tabellino completo:
PALLAVOLO MASSA – VILLADORO MODENA 3-0
Pallavolo Massa: Krumins 6, Corti 20, Nannini 9, Pagni 2, Cuda 12, Colombini 3, Cerquetti 1, Ragosa, Bernieri, Moscarella, Bottaini, Lanzoni, Briata. All. Masini
Villadoro Modena: Prato, Martinelli 3, Dombrovski 8, Luppi 2, Sala 16, Zanni 1, Plessi, Mocelli 11, Muratori, Baraldi, Brizzi A., Brizzi M. 7, Bulgarelli, Cornelio 1. All. Serafini.
Arbitri: Guacci Francesco Elia e Francesco Scialpi
Parziali: 27-25; 25-21; 25-23.
Battute err/punto: Pallavolo Massa 14/2; Villadoro 11/4
Muri Punto: Pallavolo Massa 4; Villadoro 5

Foiano/Cortona Volley 1-3

I leoni di Cortona vendicano la sconfitta (di misura) subita a Terontola e mostrano al Foiano la propria superiorità. La squadra ospite ha accolto i nostri atleti con arroganza convinti di riuscire a vincere almeno una volta in casa loro ,ma hanno fatto male i conti e per l'ennesima volta negli ultimi 4 anni la vittoria e' andata al Cortona.Dopo un primo set non positivo i ragazzi di mr Pareti hanno trovato il ritmo giusto e come un rullo compressore hanno vinto 3 set di fila senza farsi intimorire da nessuno.COMPLIMENTI A TUTTI e un grazie speciale a tutti i nostri sostenitori che sono venuti a Foiano a sostenerci.Il prossimo appuntamento è sabato prossimo al palaciotola contro il forte Firenze volley.

Cortona Volley

lunedì 27 marzo 2017

Un Empoli Pallavolo sornione e concreto liquida la Clai Imola

Clai Imola-Empoli Pallavolo 1-3 (22/25), (19/25), (25/15), (21/25).
Gran bella partita, nella quale le padrone di casa hanno dato fondo a tutto il proprio potenziale, impegnando a più riprese la capolista, la quale come al solito ha saputo capitalizzare al meglio nei tre set conquistati, in modo anche cinico, ogni volta che il parziale si è incamminato verso la parte conclusiva, ha preso le redini del gioco ed ha chiuso d’autorità. Con l’unica eccezione nel terzo set, nel quale Imola ha spinto con più convinzione e di contro, la formazione empolese si è un po’ disunita, allentando a livello di concentrazione e consentendo l’exploit delle romagnole. Buon impatto iniziale delle padrone di casa 5-2, 8-3, 11-5, 13-8, ma Empoli non si fa intimorire, prima rientra 16-16 e poi mette il sigillo 19-22 e 22-25 finale; nel secondo Empoli sempre avanti 0-4, 1-5, 5-7, 8-12, 11-13, 16-18, 18-22 e 19-25 finale; il terzo set parte in equilibrio 2-2, 4-4, 8-6, ma dura poco, Imola prende il sopravvento 13-8, 15-9, 19-10, 22-12 e chiude 25-15; nel quarto Empoli si scuote e macina gioco 1-5, 5-7, 7-10, 9-12, 13-15, 15-17, 17-19, 18-23, 20-24 e con il 21-25 finale e due ore di gioco, si chiude la contesa. Dimostrazione lampante di autorità, la capolista pur toppando un set, non si è fatta sfuggire i tre punti, conducendo il match con cinismo e concretezza, le padrone di casa si sono battute con ardore e impegno, senza mai allentare la presa, ma non sono riuscite nell’impresa di imbrigliare le ragazze di Tagliagambe. Una bella cornice di pubblico ha seguito l’evento, molti i sostenitori locali, e una sparuta pattuglia di sostenitori empolesi, che comunque si sono fatti sentire e non hanno fatto mancare il sostegno sonoro del loro tifo. Nella prossima gara è in programma il derby col Castelfiorentino, che andrà in scena al Palaramini, si presenta come una sfida dalle motivazioni importanti: Empoli per consolidare il primato e Castelfiorentino per la salvezza, il pronostico parrebbe scontato, ma si tratta di un derby ed è bene non fidarsi.
Empoli Pallavolo: Antonini (13), Pierattini (11), Torrini (16), Cecconi (2), Fidanzi (15), Cavalieri (7), Veracini (2), Donati, Forconi, Genova (L1), Bernardini (L2), Miccadei, Rinaldi, Giannini. Allenatore: Alessandro Tagliagambe
Imola: Ferracci, Piolanti, Milesi, Grillini, Collet, Chiapatti, Cavalli, Gasperini, Sabbioni, Nepi, Severi (L), Diop, Spada. Allenatore: Manuel Turrini
Arbitri: Bridda Stefano e Fabris Alberto di Venezia

Fonte: Empoli Pallavolo – Ufficio Stampa

L´Ambra batte la Sestese e scavalca Quarrata

Al Pala "Zoli" non si passa e stavolta tocca alla Sestese pagare dazio. L´Ambra Cavallini doveva vendicare la sconfitta dell´andata e c´è riuscita nel migliore dei modi, grazie ad una bella prova di carattere. L´avvio di gara è molto equilibrato (8-7), ma le fiorentine, desiderose di chiudere il discorso salvezza, operano il sorpasso e mettono la testa avanti alla seconda sosta obbligatoria (13-16). Coach Cantini si fa sentire e la reazione arriva immediatamente: le Ambra´s, infatti, pareggiano a quota 20 e, sull´onda dell´entusiasmo, dilagano nel finale (25-21). La Sestese non molla e parte forte nella seconda frazione: il team fiorentino vola sul 4-8 e poi sull´11-16, ma quando tutto sembra ormai compromesso, la formazione locale, trascinata da Donati e Genovesi, opera una clamorosa rimonta, fino al definitivo 25-22. In avvio di terzo set, capitan Buggiani lascia il campo per motivi di salute: al suo posto, entra Velenik. La frazione, tuttavia, parla pontederese sin dall´inizio: la Sestese, infatti, molla la presa e le padroni di casa agiscono indisturbate (25-17), incamerando altri tre punti preziosissimi per la classifica. Adesso la squadra di Luigi Cantini occupa il secondo posto, con un punto di vantaggio sul Quarrata, che ha battuto Forlì al quinto set.
Ambra Cavallini Pontedera - Volley Club Sestese 3-0
(25-21, 25-22, 25-17)
Ambra Cavallini Pontedera: Sostegni 2, Buggiani 5, Chini 9, Meucci 2, Genovesi 13, Donati 12, Castellani (libero), Velenik 4, Lupi E., Lupi G., Fontani. Allenatore: Cantini, vice: Achilli.

FIORENTINA RINASCITA - PRATO VOLLEY PROJECT 3 - 2

Sabato 18 marzo la Rinascita ospita la temuta Prato project , che all´andata era uscita vincitrice per 3-1. le nostre ragazze sanno che la posta in palio è molto alta, rimanere in testa alla classificata e tenere lontana una delle squadre più temibili per la lotta alla promozione. Nel primo set Vannini schiera Bernini al palleggio, Dos reis Opposta, Caroti e Prosperi di banda, Mangini e Pieraccini al centro, Focardi libero. Set molto combattuto fin dai primi punti, dove l´equilibrio tra le due squadre è molto evidente; gli scambi sono spesso lunghi ed emozionanti, fino a che con ottimo servizio di Caroti le nostre ragazze si portano avanti di 4-5punti, Ma Prato non molla e contraccambia, le nostre ragazze subiscono in ricezione e il punteggio sul finale del set torna pari. Vince Prato 24/26 dopo aver annullato un set point Rinascita. Nel secondo set stesse formazioni su entrambi i campi; la Rinascita parte però più determinata e dopo un iniziale 5/5 le nostre ragazze allungano 12/8 fino ad un perentorio 22/12. Da qui Prato si arrende chiudendo il set 25/14. Nel terzo set si ha un sostanziale equilibrio fino al 14/15 per Prato, ma la Rinascita riprende in mano le redini del gioco e non sbaglia più n´è in battuta n´è in attacco, mandando in tilt difesa e ricezione avversaria, Prato cede 25/17. Il quarto set è molto altalenante , tendiamo a sbagliare molte battute e poi ricezioni e Vannini è costretta al tempo 3/6 e poi 6/11 avversario. Poi però si ha una rimonta delle nostre ragazze che si portano sul 10/13 e poi 15/14. Quando tutto sembra a pro Rinascita, Targioni inserisce Lalli per Cafissi al centro che assesta il muro e contribuisce in attacco, le nostre ragazze passano con più difficoltà e subiscono la ritrovata grinta avversaria. Vannini cambia Carella per Caroti, Galli per Bernini e Calamai per Dos Reis, ma continuiamo a subire soprattutto in difesa e ricezione, vince Prato 18/25. Tie Break ..un set difficile ma tutto da giocare. Parte bene Prato che si porta avanti 1/4 e poi 5/8 al cambio campo e costringe Vannini a chiedere due tempi, ma la partita non è finita si ha una reazione Rinascita che porta le ragazze avanti 13/12. Poi da decisione arbitrale sinceramente molto dubbia che dà il punto alla Rinascita, Prato subisce anche un cartellino rosso per contestazione pesante, regalandoci anche l´ultimo punto della partita. Due punti importantissimi per la nostra squadra che anche grazie alla sconfitta netta di Fucecchio, si porta a più 3 dalla diretta avversaria per la promozione.

Il Pescia cade ad Empoli al quinto set

Empoli - Pescia 3-2 (25/22 - 16/25 - 26/24 - 19/25 - 15/9)
Partita lunga ma piacevole, con due formazioni che si sono scontrate a viso aperto, con continui cambi di fronte, il primo set l´Empoli gioca una pallavolo a tratti spettacolare, sfruttando al massimo le proprie potenzialità costringendo le avversarie ad una difesa continua ma stressante, nel secondo set l´Empoli riparte alla grande ma a 15 punti decidiamo che abbiamo finito e non dobbiamo più giocare, così è deciso e così il Pescia sale in cattedra vincendo abbondantemente il set. Fortunatamente nel terzo reagiamo , ripartiamo da zero lottiamo punto su punto, un po´ di lucidità tattica la perdiamo, ma i nostri attacchi risultano più efficaci dei loro e sul finale conquistiamo set e un punto. Il quarto purtroppo ripiombiamo nella fase calante e pur provando a uscirne non riusciamo a 25 arriva prima il Pescia. Nel quinto un cambio di formazione empolese disorienta le avversarie e l´Empoli amministrata bene il vantaggio accumulato fino alla fine del set ,conquistando così due punti in classifica più che preziosi.
Taddei 19 , Lucchesi 22, Guerri 12, Villa 2, Del Bene 11, Borghi 10, Frandi 1, Bini 6. Rossi, Delli Navelli, Cioni (L)

Giallorosse, ancora un exploit!!

Marino Costruzioni Riotorto – Liverani Castellari Ravenna 3/0 (25/21 – 25/21 – 25/18)
Riotorto: Pasquadibisceglie 8, Battain, Vallini 6, Biondi 2, Taddei 9, Ciani, Babatunde, Fabbri 10, Bastieri, Speranza, Poli 8. Libero Ricoveri. Allenatore Fabrizio Ricoveri
Ravenna: Gaddoni, Corrente, Fabbri, Rossi, Grasso, Piovaccari, Tesanovic, Tesanovic, Capriotti, Petroncini, Rizzo. Libero Sangiorgi. Allenatore Biagio Marone
Arbitri: Stefano Nadotti di Massa Carrara e Roberto Tavarini di Massa Carrara
Giallorosse sugli scudi. Tre Baby in campo!
Nonostante le assenze, pesanti, di Battain e di Ciani, nonostante le condizioni fisiche di Biondi, che da settimane si porta dietro un problema alla schiena e di Vallini febbricitante per buona parte della settimana, le giallorosse hanno sciorinato una gara tutta cuore e determinazione dando la riprova della voglia di riuscire a non mollare per portare la barca in porto. Una prestazione davvero entusiasmante contro una formazione calata in maremma, nella trasferta più lunga del campionato accompagnate da una batteria di tamburi che le hanno sostenute rumorosamente fin dall´inizio del riscaldamento, intenzionate a portare a casa una vittoria piena, ma che ben presto si sono rese conto di avere di fronte una formazione tutt´altro che arrendevole e demotivata. Nella bella prova del collettivo, su tutte va segnalata la prestazione di Aurora Biondi, che ha preso in mano la squadra distribuendo palloni su tutto l´arco del fronte di attacco con la calma di una veterana, mettendo spesso le proprie compagne nella condizione migliore per poter chiudere il punto. Il tecnico giallorosso schiera Biondi in regia con Fabbri in diagonale, Vallini e Pasquadibisceglie attaccanti, Poli e Taddei al centro con Ricoveri Erica libero. Nel sestetto in campo si noti la presenza di tre nate nel 1999. Partenza senza timori reverenziali da parte delle giallorosse, le romagnole hanno ben nove punti di vantaggio in classifica, si procede punto su punto fino al primo time out tecnico con le ospiti avanti 7/8, si continua in parità fino al 10 pari, poi un piccolo allungo porta le giallorosse avanti al secondo time out tecnico 16 a 13. La buona ricezione e il muro spesso fanno la differenza e permettono di mantenere il vantaggio dei tre punti fino al 21/19 e chiudere la prima importante frazione 25 a 21. Si torna in campo memori della gara precedente contro il Pontedera che dopo aver vinto il primo set 26 a 24, le ospiti riuscirono a ribaltare il verdetto finale tutto a loro favore. Il secondo set vede ancora le ospiti avanti 7/8 al primo time out tecnico ma non in grado di prendere quel vantaggio tale da mettere in difficoltà Pasquadibisceglie e compagne che al contrario riescono a portarsi avanti 16/13 al secondo time out e poi guidare sempre con tre, quattro punti di vantaggio fino a replicare il risultato del primo set 25/21. La reazione delle ospiti non c´è nemmeno nella terza frazione e le padrone di casa sono padrone del gioco tanto da portarsi in vantaggio 8 a 2, poi 16/10, solo nella parte centrale del set un calo fisico di Biondi permette a Ravenna di recuperare alcuni punti 22/18 ma il resto è un crescendo che porta le padrone di casa a chiudere 25/18. Una bella prova delle ragazze di Ricoveri contro una formazione che naviga in acque tranquille di classifica ma che è scesa in Toscana con l´obbiettivo della vittoria piena, quindi ancora più meritata e che rende onore ad una formazione che sta attraversando un periodo di contrattempi fisici davvero inconsueti.

Fonte: Ufficio stampa Società - www.pallavoloriotorto.net

Serie C: Prato PVP - Astra Chiusure Lampo 1-3

Prestazione importante delle nostre ragazze sul difficile campo di Prato (la giornata scorsa ha strappato un punto alla capolista Rinascita)..... varie sono le componenti da citare. La reazione dopo la sconfitta nel primo parziale e il difficile inizio del secondo, una formazione, la nostra, volutamente e necessariamente modificata, la reazione dopo un torto subito, l´ansia del traguardo che si avvicinava... siamo riusciti a gestire al meglio tutte queste situazioni e di conseguenza il risultato è stato molto positivo... il limite tra i meriti nostri e i demeriti dell´avversario solo chi era presente alla gara potrà esprimerli. Primo set combattuto e tirato punto punto fino al 12-12 poi allungo di Prato che ottimizza al massimo alcune nostre incertezze... ci riavviciniamo fino al 21-18 ma il doppio cambio non completa la difficile rimonta. Partenza traumatica nel secondo set dove ci ritroviamo in poco tempo sotto 8-1.. con quattro ace subiti dal nostro libero e qui qualcosa cambia... riusciamo a riorganizzarci per riprenderli sul 16-15 e portarci con una serie di muri sul 21-17 per poi chiudere a 25. Sull´onda dell´entusiasmo riusciamo a ripartire decisi e portarci subito avanti 8-7 16-13 e 21-15 qualche disguido con il tavolo del segnapunti ... ma riusciamo a chiudere con tranquillità. Stessa musica nel quarto parziale dove riusciamo ad allungare per due volte di 5-6 punti per subire due parziali rimonta, arriviamo sul 24-20 per poi chiudere a 22. Nota di merito per il nostro muro... che chiude con un +16 A questo punto siamo li... il ciclo di ferro l´abbiamo finito ora inizia quello difficile.. con un pò di regolarità possiamo pensare di rimontare qualche punto a chi ci precede. Un in bocca a lupo alla Betta.. operata in settimana di appendicite e alla Benedetta che rientra in gruppo dopo l´operazione.

Videomusic-FGL cede il passo a Bastia

Nelle mura di casa la Videomusic-Fgl Castelfranco cede il passo a una Limmi SchoolV. Bastia che con il risultato di 1-3 parziali 25-21 17-25 26-28 21-25 dopo 1h e 54´ di gioco, vince la 21^ giornata di campionato. La squadra di Menicucci si è trovata a giocare con la panchina ridotta, con l´indisponibilità di giocare per Puccini e Pecene, sebbene in panchina, per problemi fisici. In campo è sceso il sestetto composto da De Bellis, Martone, Caverni, Santerini, Andreotti, Lippi e Tamburini (L), a disposizione Mutti e Mannucci. L´inizio gara è stato buono, Caverni e compagne sono riuscite a mantenere sempre il vantaggio, mettendo in difficoltà le avversarie e portare l´allenatore Sperandio a chiedere entrambi i tempi sul punteggio 2-6 e 11-14, provando a rivedere la squadra in campo con quattro cambi, ma alla fine il set si è concluso25-21. Nel secondo set le avversarie scendono in campo molto determinate, a differenza delle nostre che non sono riuscite a mantenere il passo e crederci fino in fondo. Le ragazze di Sperandio sono state in grado di giocare con molta determinazione, difendendo l´impossibile, recuperando tutto quello che si poteva recuperare. In questo modo le nostre bianco celesti non sono riuscite a mantenere il passo, seppure guidate dalla panchina, no sono riuscite a essere più determinate e nei momenti più importanti non sono state in grado di chiudere il punto. Seppure Puccini sostituita da Santerini abbia dato molto, in particolare in difesa, le avversarie sono state in grado di giocare bene prendendo le misure sulle centrali che non sono riuscite a passare facilmente. Sicuramente adesso la squadra non deve fare più passi falsi, anche perché avevano la possibilità di fare alcuni punti importanti, giocando con squadre alla loro portata e dietro di qualche punto in classifica, invece sono riuscite ad uscire a mani vuote e questo non deve succedere, anche perché il gioco della pallavolo è un gioco di testa dove la concentrazione è determinante.

Continua la rincorsa della Sestese Maxitalia Jumboffice

Terza vittoria consecutiva per la Sestese Maxitalia Jumboffice che sorpassa l'Emma Villas Siena e si porta al terzo posto in classifica . Partono con il freno a mano tirato i sestesi guidati da Stefani e complici anche un po troppi errori gli ospiti si portano avanti per 7/11 , visto l'andamento Stefani chiama subito il time out e richiama al'ordine i suoi ragazzi e si vede subito il cambio di passo , con molti meno errori e più sicurezza in campo, difatti la Sestese Maxitalia Jumboffice non solo recupera lo svantaggio ma va a chiudere il set in maniera tranquilla sul 25/17. Il secondo set riparte da dove abbiamo lasciato il primo con i sestesi che rientrano in campo molto decisi e non lasciano niente agli avversari andando subito avanti fino alla chiusura del set sul 25/18. Nel terzo set non ci sono cambiamenti sostanziali dal punto di vista del gioco con la Sestese Maxitalia Jumboffice che controlla tranquillamente la situazione non lasciando niente agli avversari chiudendo il set sul 25/16. Buona partita di Benini schierato da banda al posto di Biffoli che non è potuto scendere in campo per infortunio, a tal proposito tutta la società gli fà un grosso in bocca al lupo.
Sestese Maxitalia Jumboffice - Volley Arezzo Nuova Banca Etruria 3/0
parziali: 25/17 - 25/18 - 25/16

Ufficio Stampa