venerdì 30 giugno 2017

I primi aggiornamenti sulla A2, le parole di Patron Vullo

Stanchezza e soddisfazione. Sono queste le sensazioni che convivono nel patron Vullo al termine di un giugno che definire impegnativo è riduttivo. Iscrizione alla Serie A2 e relative coperture finanziarie, campo di gioco, mercato, sono questi i grandi nodi da sciogliere non appena caduto l’ultimo pallone della finale play off ed oggi che questo immane lavoro è stato fatto c’è stanchezza ma, appunto, anche grande soddisfazione.
“Dal 5 giugno non abbiamo mai staccato la spina – dice il massimo dirigente della Pallavolo Massa - Non abbiamo fatto a tempo a conquistare la promozione che abbiamo dovuto stringere i tempi su tutte le necessità che questo successo si portava con se e cioè trovare le risorse economiche, formalizzare l’iscrizione alla Serie A attraverso una fideiussione, trovare una sede dove disputare le gare casalinghe e, non ultimo, operare sul mercato per formare la rosa di giocatori con cui affronteremo questa nuova avventura. Sono stati 25 giorni di fuoco ma ce l’abbiamo fatta”.
Andiamo per punti e partiamo dall’iscrizione.
“Lunedì la formalizzeremo attraverso il deposito della garanzia fideiussoria. In questo modo la nostra iscrizione alla serie A sarà ufficiale. Non è stato semplice ma lunedì, almeno da questo punto di vista, sarà tutto a posto e potremo concentrarci su altro”. Tra questo altro appunto l’impianto di gioco. “Nel corso di queste settimane abbiamo approfondito sondaggi su cui avevamo già iniziato a lavorare prima della fine dei play off. Anche in questo caso il lavoro è stato molto faticoso. Oggi possiamo ufficializzare che la Pallavolo Massa giocherà la prossima stagione a La Spezia. Abbiamo sondato la disponibilità degli impianti di Forte dei Marmi e Viareggio ma alla fine l’unica risposta positiva l’abbiamo ricevuta per il palazzetto ligure. Giocheremo al “Gianfranco Mariotti” che rispetta le richieste della Lega Pallavolo in merito a capienza, dimensioni e soprattutto altezza e dove ci sono garantiti spazi adeguati alle nostre necessità”.
Una scelta obbligata ma anche coraggiosa quella di giocare fuori regione?
“Una scelta necessaria che prendiamo come un’opportunità. La Spezia è una città importante, con un ottimo tessuto economico e produttivo legato in gran parte al porto. E’ una città di buonissime tradizioni pallavolistiche e dove anzi la passione per il nostro sport esiste da tempo ed è molto profonda. Oltre a questo in Liguria non ci sono attualmente squadre di Serie A e questo speriamo possa convogliare l’attenzione degli appassionati sulla nostra squadra”.
Opportunità di seminare pallavolo e passione in una terra vicina con risultati che possano rimanere buoni anche per quando tornerete finalmente a giocare a Massa?
“Vista la vicinanza geografica e logistica, La Spezia e la parte della Liguria più vicina al confine con la Toscana potrebbero diventare un buon serbatoio di passione pallavolistica e di risorse per il nostro settore giovanile, a prescindere da dove giocheremo nei prossimi anni. E’ certamente un aspetto di cui abbiamo tenuto conto nel fare la scelta di giocare a La Spezia”.
Un breve cenno anche al capitolo mercato. A che punto siete nella costruzione della rosa? “Siamo molto avanti, abbiamo praticamente definito tutti i ruoli ed a brevissimo sveleremo anche i nomi ai nostri tifosi”

I Lupi affranti per la scomparsa di Tommaso Sicignano

Ha suscitato grande cordoglio nei “Lupi” la tragica scomparsa di Tommaso Sicignano, 25enne componente l’equipe dei preparatori della Kemas Lamipel, nel corso dell’ultimo campionato di A2. Per il giovane il filo della speranza si è spezzato mercoledì scorso, in seguito all’impatto di un Suv, che gli è piombato addosso ed alla sfortuna, che si è accanita con inimmaginabile crudeltà, strappando la vita ad un ragazzo che vi si stava affacciando, con la sua carica di positività, impegno e sani valori. “Risulta sempre incredibile che possano succedere tragedie del genere a chi, come Tommaso, aveva ancora tutta la vita davanti – ha detto il presidente dei “Lupi”, Sergio Balsotti – e, a nome del CdA biancorosso, porgo alla famiglia un grande abbraccio ed il nostro porofondo cordoglio”. Il ragazzo (nella foto) si era laureato nello scorso mese di dicembre a Firenze. Sicignano, a soli 25 anni, è morto ieri poco dopo mezzogiorno all’ospedale Le Scotte di Siena, dove era stato ricoverato nel primo pomeriggio di lunedì. Tommaso, originario di Marina di Grosseto, si trovava a bordo della sua Fiat 500 e stava tornando a Grosseto da Firenze, la città dove si era laureato appena lo scorso dicembre in Scienze motorie, e dove lavorava come personal trainer. La famiglia aveva appena subito un grave lutto. La nonna di Tommaso, era morta e proprio lunedì si celebrava il funerale. Tommaso stava tornando proprio per darle l’ultimo saluto, per stare accanto al padre, al fratello minore Matteo e alla mamma Marina Fernanda. Il funerale era fissato per le 16. «L’ultima volta che ci siamo visti è stato all’obitorio. Non posso crederci – dice Paolo, il babbo di Tommaso – in dodici ore ho perso madre e figlio». Tommaso era arrivato all’altezza di Siena, quando l’auto è andata in panne. Ha accostato, ha telefonato alla mamma per avvertire del contrattempo, poi ha chiuso la telefonata. Poco dopo un Suv gli è piombato addosso, prendendolo in pieno. Tommaso era uno sportivo. La laurea era stata il coronamento di una vita vissuta e goduta appieno nell’attività fisica. Il basket era la sua passione e stava preparandosi a partire per gli Stati Uniti per seguire un master in scienze motorie. Il professor Fabrizio Angelini lo ricorda con commozione, così: “Quando proposi di supportare lo staff tecnico di coach Bertini dal novembre 2016, viste le difficoltà della nostra squadra, con l’Equipe della Stilnuovo, sapevo che avrei introdotto una serie di professionisti che rispondevano a due precise caratteristiche: professionalità (tutti ragazzi laureati in scienze motorie) e umanità. Tommaso riassumeva nei suoi comportamenti questi due punti fondamentali che distinguono la Stilnuovo da altre realtà. Chi ha condiviso come me i “Lupi”, con ragazzi come Tommaso, Simone, Giulio, Matteo e Fiorenzo, guidati da Carlo La Face e Francesco Annunziata, sa cosa voglio dire. Ora è il momento del dolore; poi il miglior modo per ricordare Tommaso sarà quello di lavorare ancora meglio e con maggior impegno, per tenerne vivo il ricordo”. Fulvio Bertini, il tecnico dei “Lupi” col quale Tommaso ha condiviso la sua avventura a Santa Croce, stando con la Kemas Lamipel un sacco di volte, lo ricorda con parole toccanti: “Ho appreso della tragica notizia della scomparsa di Tommaso e subito mi accompagnano sensazioni come incredulità e sgomento per come la vita può cinicamente e tragicamente sorprenderci. Tommaso faceva parte di quel team di ragazzi che, con passione e professionalità, hanno contribuito a sostenere la stagione dei “Lupi”. I ragazzi lo conoscevano molto bene. Di lui ricordo l’estremo rigore, la professionalità e quell’approccio molto pacato ma, al tempo stesso, deciso e fermo. Esprimo le mie più sentite condoglianze e vicinanza alla famiglia”. Per i “Lupi”, affranti da questa terribile notizia, è un giorno triste.

Marco Lepri – Ufficio stampa “Lupi” Santa Croce
www.lupipallavolo.net

Francesco Alfatti e Lorenzo Nuti saranno ancora i due fisioterapisti della Emma Villas Siena

Francesco Alfatti e Lorenzo Nuti saranno i due fisioterapisti della Emma Villas Siena anche nella prossima stagione agonistica. Per entrambi si tratta di una conferma in casa biancoblu: il primo si appresta infatti a vivere la quinta annata consecutiva nel sodalizio del Presidente Giammarco Bisogno, mentre il secondo è entrato nell’organico dello staff Emma Villas prima del precedente campionato. Si tratta dunque di un’altra rilevante conferma per i senesi, che va ad aggiungersi a quella di importanti giocatori del team (Fabroni, Vedovotto, Spadavecchia, Gradi, Di Tommaso, Braga) e di vari componenti dello staff tecnico e dirigenziale. “Per me è un onore e un privilegio poter continuare a lavorare per la Emma Villas – commenta Francesco Alfatti –. Ringrazio la società per la fiducia e per la stima, sono molto contento ed emozionato per questa conferma. Ci attende un altro anno impegnativo e stimolante, nella cavalcata fatta fino ad oggi abbiamo ottenuto molti successi ma dobbiamo sempre avere fame e andare in campo sapendo che lottiamo per obiettivi importanti. Cinque anni sono tanti, li abbiamo vissuti intensamente, con anima e cuore. Io mi sono cucito addosso questi colori. Nella scorsa stagione abbiamo allestito un bellissimo gruppo, abbiamo vinto la Coppa Italia di Serie A2, un traguardo non semplice da raggiungere. Il segreto è guardare sempre avanti e non accontentarsi mai, proprio come è accaduto dopo lo storico successo ottenuto nella passata stagione alla Unipol Arena di Casalecchio di Reno. Sono contento per le conferme che ci sono state e in squadra sono stati aggiunti giocatori di alto livello. Conosco Nemec, che è un grandissimo professionista, e Alisson Melo mi sembra un ottimo atleta. Con Fabroni, Braga e gli altri ragazzi confermati c’è un ottimo rapporto e sono ben felice di proseguire il percorso con loro”. “Sono molto contento e mi sento onorato per questa conferma – afferma Lorenzo Nuti –. La scorsa stagione è stata a mio avviso un’annata positiva, per quanto mi riguarda la collaborazione con Francesco e con gli altri componenti dello staff medico e tecnico è stata veramente stimolante e appagante. Dal punto di vista sportivo la vittoria della Coppa Italia di A2 è stata uno straordinario obiettivo che è stato centrato, quei momenti mi hanno lasciato dentro grandissime emozioni e bellissimi ricordi. La speranza è quella di confermare quanto fatto nel passato campionato, dove anche a livello fisico non si sono registrate particolari problematiche. Ci aspettiamo di vivere un’altra bella stagione, al termine della quale potremo avere vissuto, lo speriamo, tante giornate da ricordare. Mi ritengo orgoglioso per essere potuto entrare nel mondo della Emma Villas, e nutro la speranza di raggiungere altri obiettivi con il team biancoblu. Sono felice di rivedere in squadra giocatori che già erano nel team un anno fa e mi aspetto di vedere e di conoscere da vicino altri ottimi atleti che sono stati ingaggiati sul mercato. Non vedo l’ora di poter iniziare la prossima annata. La città di Siena si sta appassionando sempre più alla pallavolo e alla formazione biancoblu, l’interesse sta crescendo e in tanti mi chiedono informazioni sulla Emma Villas e sui suoi giocatori”.

Volley Arezzo presenta lo staff del minivolley

La società di via Guelfa presenta il team che farà crescere i campioni di domani . Continuando il progetto incentrato sul lavoro giovanile la società presenta "ai blocchi di partenza" un team di giovani professionisti preparati e appassionati di volley: Davide Dell'Orletta, laureato in Scienze Motorie ed ex tecnico federale Fipav; Giacomo Borgogni, tecnico federale Fipav e Giacomo Martinelli, già allenatore nel minivolley. Questa la Squadra che giocherà con i bambini, perchè questo sarà il primo obbiettivo e attraverso il divertimento svilupparà le capacità motorie e gettarà le basi per imparare lo sport della pallavolo.

Volley Arezzo

Invicta rinuncia alla serie B

La società Invicta Volleyball comunica che il Consiglio Direttivo ha deciso di non presentare l'iscrizione alla serie B Nazionale. Il titolo sarà scambiato con la Società Calci Pisa che rilascerà a sua volta il titolo regionale di serie C.
F. Masala: " E' stata una decisione sofferta ma che era già nell'aria da tempo. Abbiamo aspettato un po' di settimane dalla fine del campionato per vedere se riuscivamo a creare le condizioni per proseguire in questa categoria, ma era arrivato il momento di prendere una decisone definitiva in tal senso perchè oltre sarebbe stato troppo difficoltoso sia per disimpegnarci con chi eravamo già in parola, sia per cominiciare a pensare alla nuova categoria. Abbiamo fatto nove anni consecutivi in serie Nazionale dopo l'ultima retrocessione in serie C, nove anni fantastici giocando sempre da protagonisti in ogni campionato disputato, lottando per i massimi obiettivi ogni stagione, compreso l'incredibile B1 di due anni fa quando siamo andati vicini alla serie A. Siamo riusciti a portare nella nostra città giocatori importanti che hanno dato lustro alla società e permesso di vedere una pallavolo veramente di alto livello, accrescendo la credibilità e le competenze di tutti noi, utili per il prossimo futuro, quando speriamo riusciremo a tornare dove ci compete. Sono state stagioni gratificanti ma al contempo molto faticose sotto tutti i punti di vista, quindi l'autoretrocessione che ci siamo imposti ci servirà per ricaricare le pile e per ripartire con i nostri ragazzi senza ledere in alcun modo tutto il settore giovanile e la nostra struttura che negli anni ha raggiunto un buon livello di organizzazione. Continueremo a fare quello che abbiamo fatto fino ad oggi come se giocassimo sempre ad un livello piu' alto, perchè ci siamo imposti di non abbassare in alcun modo il livello generale di tutto quello che circonda l'attività sportiva, come i servizi, la comunicazione e lo staff a disposizione. Dopo un paio di giorni di smarrimento e di tanti pensieri per la testa, ci siamo buttati a capo fitto con il solito entusiasmo nella costruzione della nuova squadra, che sarà senza dubbio competitiva e che ci vedrà ai nastri di partenza ancora da protagonisti. "

Sarà ancora serie B nella stagione 2017/2018: le prime conferme in attesa degli annunci dei colpi di mercato

Torna a far sentire la propria voce l´Arno Volley 1967 che, dopo la conclusione dello scorso campionato al 5° posto del girone E della serie B, si appresta, dopo una turbolenta e movimentata estate, a una nuova avventura nella terza serie nazionale. Già questo non deve apparire scontato, visto che la dirigenza biancoverde ha attraversato un momento non facile durante questa sessione di mercato estiva, dove sembrava difficile poter allestire una formazione in grado di affrontare al meglio la categoria. Tuttavia, grazie alla tenacia del presidente Andrea Volterrani e del ds Davide Volterrani, l´Arno sarà regolarmente sulla linea di partenza e, come sempre, nonostante un mercato con qualche rischio e non pochi imprevisti, sarà pronto a giocarsi al meglio le proprie carte. Dopo una parentesi lunga 4 anni, è finito un piccolo ciclo per Castelfranco che, con l´addio dell´allenatore-giocatore Mattioli e del palleggiatore Signorini (per motivi lavorativi) è stata costretta a un´importante svolta: a loro va il più sentito ringraziamento della società e un grande in bocca al lupo per il futuro. Salutano la formazione biancoverde anche il centrale Ceccarelli e l´opposto Papucci, entrambi protagonisti della storica promozione in B1: anche loro rimarranno parte indelebile della storia del club. D´altro canto, le conferme per la prossima stagione arrivano innanzitutto da parte del libero Pinzani, ancora una volta rivelatosi uno dei migliori nel suo ruolo nell´intera categoria. La linea di centrali sarà inoltre, per il quarto anno consecutivo, composta dalla coppia Pitto-Ridolfi, ormai sinonimo di affidabilità e esperienza. Rimangono in biancoverde anche gli schiacciatori Pini, anch´egli al 4° anno consecutivo, e Falaschi, che pare aver superato i problemi alla spalla che lo hanno limitato nella seconda parte della stagione scorsa. Infine continuerà ad essere l´emblema della Castelfranco pallavolistica Tommaso Lami, che oltre a vestire per l´ennesima annata la maglia dell´Arno, sarà nella prossima stagione insignito dei galloni di capitano. Questo il commento del vulcanico presidente Volterrani: "Dopo un lungo silenzio in cui gli altri hanno parlato per noi, mettendo in giro voci che hanno spesso danneggiato il nostro operato, torniamo a far sentire la nostra voce. Voglio innanzitutto ringraziare i ragazzi che hanno deciso di continuare l´avventura con la maglia dell´Arno, perché in un momento difficile attraversato dalla società hanno deciso ancora una volta di rinnovarci la loro fiducia, rappresentando così la base su cui costruire la squadra del futuro. Nei prossimi giorni annunceremo alcune operazioni di mercato che abbiamo già portato a buon fine: sono sicuro che anche nella prossima stagione saremo una squadra competitiva, in grado di giocarci le nostre carte su qualsiasi campo, sperando magari di aver già dato il nostro tributo in termini di infortuni in questa stagione sportiva". Alcune trattative per le conferme di ulteriori giocatori in forza all´Arno nella scorsa stagione sportiva sono in via di definizione. Gli appassionati sono invitati a rimanere aggiornati sulle pagine ufficiali della società anche nei prossimi giorni, quando verranno presentati i primi acquisti. La certezza è che questo Arno vuole essere protagonista anche nella prossima stagione.

2° Posto alle Finali Nazionali di Rimini per il Volley Fucecchio

Poteva concludersi con un trionfo la spedizione alle finali nazionali di Rimini per la Termot. Caioli Volley Fucecchio, ma in finale, dopo oltre 2 ore e mezzo di gioco si è dovuta arrendere al Tie - Break col punteggio di 16 - 14 contro la Polis. Polpetta Torino. Ma partiamo dall´inizio, partenza giovedì 22 giugno direzione Rimini, per una prima delegazione composta da Daniele e Federico Benvenuti, Caramelli Giacomo, Parentini Gianluca, Cianti Alessio, Bertolini Mattia, Pagni Marco e Della Vecchia Luca che si sono ritrovati presso l´Hotel Mercure Rimini Lungomare (ormai storico Hotel del Volley Fucecchio per le Finali UISP), dopo aver espletato tutte le pratiche di iscrizione presso il Palazzetto di Rimini. Il giorno seguente in mattinata si sono aggregati alla squadra anche de Luca Giampiero, Fabozzi Davide e Cenni Alberto e con questa rosa di 11 atleti si sono presentati alla palestra Bertola di Rimini per disputare le prime due gare del girone. Debutto alle ore 10:30 contro i Punto Volley Roma, squadra composta da ragazzi molto giovani con al seguito un numeroso e rumoroso gruppo di tifosi, ma la Termot. Caioli Volley Fucecchio si aggiudica la partita in meno di 50 minuti con un netto 2-0 (25/16 25/11). Nel pomeriggio il Volley Fucecchio affronta la Pol. Polpetta Torino che già dal riscaldamento fa capire l´ottima qualità della formazione di cui dispone, la gara è da subito molto combattuta, Fucecchio si aggiudica il primo set 25-20 ma perde il secondo set 25-22, nel Tie – Break è la squadra di Torino a spuntarla grazie a due muri consecutivi prima su Pagni e poi su Parentini e chiudere la gara sul 16-14. In serata alla squadra di Mister Benvenuti si aggiungono altri 3 atleti, Fruet Lorenzo, Salini Paolo e Ciaponi Emanuele, ma Fucecchio dovrà rinunciare nella giornata di sabato a de Luca e Cenni che per impegni personali sono dovuti rientrare a casa. Pronti via ore 8:30 del sabato, prima gara contro il Time Sport Torino, la voglia di riscattare la sconfitta del giorno precedente spinge il Volley Fucecchio ad una netta vittoria per 2-0 (25-14 25-14) piccola pausa ma alle 11:30 si rigioca, questa volta la gara assume rilevanza internazionale, di fronte al Volley Fucecchio si presenta la squadra di Grenoble (FRA) che molto gentilmente offrono un piccolo regalo ad ogni atleta avversario (chapeau), la gara è molto combattuta, i Francesi squadra molto esperta giocano un ottima pallavolo e trovano nella battuta un arma letale per il Fucecchio, ma grazie ai muri di Pagni ed un ottimo Salini nel ruolo di opposto, Fucecchio riesce a vincere per 2-0 (25-23 28-26) da segnalare due interventi strepitosi in difesa di Bertolini subentrato in battuta per Fabozzi. Pausa pranzo e subito si torna a giocare, il Volley Fucecchio qualificatosi secondo nel girone giocherà la semifinale contro il Time Sport Torino, vista l´assenza di de Luca è Benvenuti a dover sobbarcarsi la regia della squadra per tutte e 3 le gare del sabato, ma anche per Salini nel ruolo di Opposto e Pagni nel ruolo di centrale non ci sono cambi e quindi anche loro sempre in campo nelle 3 partite. Nonostante la carenza di organico nella diagonale palleggiatore-opposto la Termot. Volley Fucecchio si aggiudica la semifinale con un netto 2-0 (25-13 25-21) ed accede alla finale. La domenica sveglia sempre all´alba (come anche per gli altri giorni) arrivo in palestra intorno alle 7:45 e ad aspettare la squadra ci sono Cenni e de Luca carichi per giocarsi la finale. Mister Benvenuti per la finale contro la Pol. Polpetta Torino si affida a de Luca in diagonale con Salini, Fruet e Caramelli a banda, Pagni e Fabozzi al centro e Della Vecchia libero. Inizio della partita molto equilibrato, la stanchezza e l´orario della gara uniti al caldo incessante certo non aiutano, ma il primo set viene chiuso da Fucecchio che la spunta sul 27-25 grazie a due punti consecutivi di Fruet. Secondo set Fucecchio parte molto male, sul 7-2 per Torino Benvenuti rileva de Luca in regia, c´è una bella reazione la squadra si riporta in parità ed addirittura ribaltare il set portandosi sul 19-16 ma qui la squadra ha un brutto passaggio a vuoto in ricezione e non riesce a mettere palla a terra, Torino raggiunge la parità sul 20-20 e poi si aggiudica il set 25-22. Terzo set, ancora molto equilibrio, Fucecchio scappa ma Torino torna sotto, alla fine dopo due tentativi in attacco di Caramelli su una difesa errata di Torino Pagni chiude il set con un "rigore" sul 25-23. Il Fucecchio nonostante il vantaggio per 2-1 riparte molto male nel quarto set come nel secondo, l´opposto di Torino è una furia, e muro/difesa di Fucecchio non tengono, prima 10-16 poi 11-18 per Torino, mister Benvenuti per far rifiatare la squadra sostituisce 5 atleti il set viene vinto facilmente da Torino per 14-25. Siamo già oltre le 2 ore di gioco e per qualcuno è la sesta partita in 2 giorni, la stanchezza è lampante, inoltre il caldo di questi giorni a Rimini non aiuta a recuperare, Benvenuti si riaffida al sestetto iniziale, Fucecchio cambia campo avanti sul 8-7 grazie ad un Salini immarcabile sia da prima che da seconda linea, poi 9 pari, 11 pari equilibrio fino al 13 pari Salini mette a terra la palla del 14 pari, Cenni entra in battuta per Pagni, ma Torino con il suo opposto da seconda linea mette a terra la palla del 15-14, infine è Fruet e a chiudere la gara in favore degli avversari con un attacco in diagonale fuori lasciando il titolo nazionale in mano ai Torinesi con un parziale finale di 3/2. C´è molto rammarico e delusione nei ragazzi del Fucecchio, ma anche la consapevolezza di aver dato tutto (anche qualcosa di più) contro un ottimo avversario che non ha certo demeritato la vittoria. Anche il primo arbitro si è complimentato con le due squadre per l´ottima pallavolo giocata. Resta comunque nonostante l´amarezza della sconfitta in finale la bellezza di questa esperienza con la possibilità per i ragazzi di stare un bel week end insieme, giocare divertirsi e confrontarsi con realtà fuori regione e addirittura quest´anno con squadre straniere. Al prossimo anno Rimini!

giovedì 29 giugno 2017

A Bologna in Luglio il lancio dei campionati di A

Nel capoluogo dell’Emilia Romagna il 18, 19 e 20 luglio il lancio ufficiale del 73° Campionato. Ammissione Campionati: domande da presentare entro il 3 luglio.

Volley Mercato
A Bologna il 18, 19 e 20 luglio il lancio ufficiale del 73° Campionato
Lo Zanhotel & Meeting Centergross di Bentivoglio, alle porte di Bologna, sarà la sede del Volley Mercato, primo appuntamento della nuova stagione. Il 18 e 19 luglio il centro congressi sarà il cuore della Serie A, non solo con le ultime chiusure dei tesseramenti atleti ma anche con seminari dedicati a dirigenti e uffici stampa.
Il 20 luglio l’evento “La prima battuta” presenterà la stagione, oltre ai calendari di SuperLega e Serie A2 UnipolSai e degli eventi di Lega griffati Del Monte®.

Ammissione Campionati
Il 3 luglio termine di presentazione delle domande
Lunedì 3 luglio alle ore 12 scade il termine di presentazione delle domande di ammissione al 73° Campionato di Serie A UnipolSai.
Raccolti i documenti presentati dalle Società, la Commissione Ammissione Campionati inizierà i propri lavori, pronunciandosi entro le ore 18 di lunedì 10 luglio.

Fonte: Lega Volley - www.legavolley.it

Andrea Giovi: “Appena è arrivata la chiamata della Emma Villas ho subito accettato”

Andrea Giovi parla ormai da giocatore biancoblu. Il libero ex di Perugia e Verona, e che per tanti anni ha vestito la maglia della Nazionale italiana di pallavolo (con la quale ha vinto anche la medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Londra nel 2012), è ormai completamente immerso nel progetto della Emma Villas Siena. Il pallavolista umbro classe 1983 è stato in visita nella sede della Emma Villas, dove ha incontrato il Presidente del sodalizio senese Giammarco Bisogno. “L’accordo con la Emma Villas Siena è stato trovato molto rapidamente – commenta il libero Andrea Giovi –, conoscevo già il Presidente Giammarco Bisogno ed appena c’è stata la chiamata ho risposto presente perché conosco le potenzialità e la serietà di questa società e sono orgoglioso di farne parte. Mi approccio a questa avventura con grandi stimoli, al di là della categoria nella quale giochi l’approccio al lavoro deve essere sempre lo stesso. Ci sono obiettivi importanti da realizzare, quindi sicuramente ci saranno serietà, dedizione e voglia di fare da parte di tutti”. In questo modo Giovi parla del roster allestito dalla compagine senese: “Credo – afferma il nuovo libero della formazione biancoblu – che sia stata costruita una squadra di buon livello sia dal punto di vista tecnico che umano. Conosco tanti dei miei nuovi compagni, speriamo di trovare il giusto mix di qualità che ci permetteranno di affrontare con serenità la stagione e i momenti caldi che verranno. Non saremo gli unici ad ambire ai posti più importanti della classifica, nello sport vince solamente una squadra e speriamo che alla fine della stagione riusciremo ad essere noi ad arrivare sul gradino più alto, ma dobbiamo essere consapevoli che non sarà facile. Tanti team quest’anno vogliono fare bene. Mi auguro di vedere un PalaEstra sempre in crescita, i senesi hanno visto tanto grande sport nel corso degli anni. Spero che la nostra voglia di fare e di crescere riesca ad entusiasmare il maggior numero possibile di tifosi, so che ce ne sono già molti e io mi auguro di incontrarli a breve. Siena la conosco da turista, da un punto di vista architettonico si tratta di una delle perle italiane. Spero – conclude il libero Andrea Giovi – di poter assistere anche al Palio ma al di là di tutto spero soprattutto di riuscire a creare un ambiente confortevole e tanto entusiasmo nel nostro gruppo e nella città”.

mercoledì 28 giugno 2017

Le nomination per il Premio Fair Play 2016

Giovedì 29 giugno si terrà presso il suggestivo Retone dell’Ospedalieri (viale D’Annunzio, 102) il Gran Galà di fine dell’Asd Pallavolo Ospedalieri di Pisa, la grande festa di fine anno sportivo organizzata dalla società sportiva pisana che avrà inizio alle 18:30. Un importante momento conviviale per accrescere lo spirito associativo e per fare il punto sulla stagione appena trascorsa. L’iniziativa sarà anche l’occasione per presentare i nuovi arrivi nello staff tecnico e per salutare chi, per motivi personali, non seguirà più direttamente l’attività sportiva. Momento centrale della serata sarà l’assegnazione del premio Fair Play Fiaschi Costruzioni Edili ad una delle tre nominate per ogni categoria. Tra di loro verrà successivamente eletta l’atleta dell’anno.
Ecco le atlete nominate per il premio “Fair Play 2016” valido per la stagione sportiva 2016/2017:
Serie D: Elisa Frassi, Fiaschi Francesca, Flavia Guttadauro
Prima Divisione: Della Ventura Giulia, Cipolli Elisa, Veronica Coscia
Seconda Divisione/Under 18: Alice Marrucci, Alice Gallerini, Aurora Lattanzi
Under 16: Milito Lisa, Sara Ghignola, Ilaria Lenzi
Under 14/13: Martina Stefanucci, Sara Pucci, Shanti Serena Mophammed
Under 13/12: Giulia Marchisio, Viola Cini e Giada Fabiani

Rachele Marsili alla Nottolini per completare il roster di B2

La Palleggiatrice Rachele Marsili fara´ parte del roster di B2 della nostra squadra, per Rachele e´ un ritorno nella società´ che l´ha lanciata e con cui ha vinto molto a livello giovanile, vogliamo quindi augurarle un grande in bocca al lupo per una stagione piena di soddisfazioni.

Fonte: addetto stampa - www.nottolini.it

martedì 27 giugno 2017

Samadova: "Ho scelto questa città per mettere le basi per vincere anche nel campionato italiano”

Foto www.savinodelbeenvolley.it
Si e’ presentata a Scandicci con grinta, carattere e tanta voglia di stupire. La 22enne azera di origine ucraina, Yelyzaveta Samadova, è pronta a recitare un ruolo da protagonista nella Savino Del Bene Volley dopo aver piacevolmente sorpreso nelle file del Telekom Baku.
Nella passata stagione è stata autrice di ottime prestazioni in Champions League e di un campionato di assoluto valore.
Giocatrice dalle spiccate doti di attacco, sarà una pedina importante per il roster di coach Parisi.
Massimo Toccafondi: “E’ stato un acquisto non facile, era richiesta dalle migliori squadre italiane ed estere. Siamo stati bravi a muoverci con i tempi giusti. Sicuramente sarà una giocatrice importante ma dobbiamo darle il tempo di crescere”.
Yelyzaveta Samadova: “Sono arrivata a Scandicci perché è una squadra con un progetto che a me piace. Ho scelto questa città per mettere le basi per vincere anche nel campionato italiano”.
Quali sono stati passi più importanti della tua carriera?
“Ho sempre praticato sport, provengo da una famiglia inserita in questo ambiente. A tredici anni ho scelto la pallavolo, a 16 ho lasciato il mio Paese per dedicarmi alla pallavolo, destinazione Baku”.
E’ stata una scelta difficile?
“La pallavolo mi ha fatto allontanare velocemente dalla mia famiglia e dai miei affetti oltre che dagli studi ma mi ha dato la possibilità di viaggiare, conoscere persone e culture diverse, ed è grazie al volley che ora sono qui”
La prima cosa che farai uscita dalla sede della Savino Del Bene?
“Vedere Firenze, una città bellissima”
Auguriamo un felice futuro, invece, a Floortje Meijners che per motivi personali non potra' vestire la casacca della Savino Del Bene nella prossima stagione.

lunedì 26 giugno 2017

Dal Brasile arriva lo schiacciatore Alisson Melo: “Venire alla Emma Villas Siena è la cosa migliore per me”

Un volto nuovo per il campionato italiano. Nel Belpaese arriva un giovane di grandi speranze e di ottime prospettive, un ragazzo che in Sudamerica ha già raggiunto traguardi importanti fino ad indossare la maglia della sua Nazionale. Sorriso dolce e timido, dietro al quale si nasconde una grande determinazione, espressione serena e grande voglia di confrontarsi con la pallavolo italiana. E’ di nazionalità brasiliana la nuova banda della Emma Villas Siena. E’ un classe 1993, ha compiuto 24 anni lo scorso 13 marzo e si chiama Alisson do Monte Martins Melo. Pesa 93 chilogrammi ed è alto 2,03 metri. Nonostante la giovane età vanta già risultati importanti come la vittoria nel campionato paulista nel 2013 e nel campionato gaucho nel 2016. Sin da ragazzo si era fatto notare nei campionati giovanili brasiliani, vincendo numerosi titoli e trofei. Ha disputato tornei rilevanti a livello internazionale con la Nazionale giovanile brasiliana (nel 2011 ha preso parte anche al Mondiale giovanile con la compagine verdeoro) e adesso è stato convocato dal ct Renan Dal Zotto anche nella Nazionale maggiore carioca in vista degli impegni della World League, un’esperienza che ha certamente contribuito ulteriormente alla crescita di questo pallavolista. Si è fatto notare già in tenerissima età, ottenendo numerose convocazioni nelle compagini giovanili che gli hanno consentito di rappresentare il Brasile anche in manifestazioni giocate fuori dai confini del suo Paese e pure al di là del Sudamerica. Il Sesi lo ha messo sotto contratto nel 2011, dove prima ha completato il percorso nelle formazioni giovanili e successivamente, dal 2013, è passato a giocare in prima squadra. Da anni, ormai, compete quindi ai massimi livelli della Superliga brasiliana. Nel 2016-2017 è stato ingaggiato dalla squadra del Lebes Gedore Canoas, con cui ha disputato un’altra annata di Superliga brasiliana: nell’ultimo campionato ha messo a segno 241 punti, con 197 attacchi vincenti, 25 muri-punto e 19 ace. Ora arriva per lui il momento dell’avventura in Europa e dell’esperienza italiana, alla Emma Villas Siena. In maglia biancoblu si è presentato nella sede della società: “Ho l’opportunità di conoscere un altro Paese – commenta lo schiacciatore Alisson Melo –, in Italia c’è una forte cultura di pallavolo ed era un sogno venire a giocare qui e confrontarmi con tutto questo. Venire alla Emma Villas è la cosa migliore che potessi fare”. Così Alisson Melo parla della sua recente esperienza con la Nazionale brasiliana: “Sono stato convocato per un collegiale di tre settimane dal ct Dal Zotto. Mi sono trovato molto bene e ho dato il massimo, anzi di più, ho dato il 110% per la Nazionale della Selecao”. “Io sono un ragazzo tranquillo, timido – prosegue lo schiacciatore sudamericano – ma dentro il campo cerco sempre di vincere. Fuori sono molto calmo ma dentro il campo tutto cambia e ho un unico obiettivo. Per quello che ho visto, i tifosi in Italia sono molto presenti, i sostenitori danno la carica mentre giochi e questo sarà di aiuto sia a me che alla squadra”.

sabato 24 giugno 2017

Rappresentativa Femminile Toscana, test match a Cascina

Pallavolo Cascina ha ospitato mercoledì scorso nella Palestra di Via Galilei l’ultimo test match della Selezione Femminile Toscana prima della partenza per il Trentino dove è in programma - dal 26 giugno al 1° luglio - il Trofeo delle Regioni 2017, l’appuntamento FIPAV più suggestivo e prestigioso dell’anno per quanto riguarda il volley giovanile. Avversario della rappresentativa toscana la forte squadra del Volley Livorno, appena promossa in Serie C. La selezione si è davvero ben comportata, mettendo in evidenza ragazze di indubbio talento. Alla guida della formazione toscana il coach Marcello Cervellin, coadiuvato da uno staff molto qualificato di cui fanno parte la nostra Cristina Zecchi, Carlotta Sodi e il coordinatore tecnico Alessandro Bruni. Lunedì 26 giugno cerimonia d’apertura a Rovereto. Martedì 27 giugno ore 9.00 la Toscana Femminile farà il suo esordio al Palasport di Besenello proprio contro i padroni di casa del Trentino, seconda gara contro Emilia Romagna. L’intero svolgimento del Trofeo delle Regioni 2017 potrà come sempre essere seguito sia sul sito della manifestazione che sulla pagina facebook dedicata all’evento.
Pallavolo Cascina rivolge un grosso in bocca al lupo alle due spedizioni toscane, maschile e femminile, con la certezza che saranno all’altezza delle aspettative e renderanno durissima la vita anche alle top formazioni regionali. Vamosss!!!

Bonami "libero" di scegliere una nuova squadra

Foto Veronica Gentile www.lupipallavolo.net
Il libero Federico Bonami ed i “Lupi” si separano dopo essersi ricongiunti nella scorsa stagione. L’eclettico difensore (nella foto di Veronica Gentile), che compirà 24 anni negli ultimi giorni del prossimo mese di settembre, può considerarsi, a tutti gli effetti, un prodotto del vivaio biancorosso ed a Santa Croce, ha giocato fino al 2013. Poi, per Federico, ci sono state tre stagioni in A2 segnatamente a Sora, Potenza Picena e Tuscania, per poi far ritorno in riva all’Arno. Ora, che la Kemas Lamipel ha deciso di puntare tutto su Taliani, ecco che Bonami potrà scegliere nel novero delle formazioni a lui interessate e, non è detto che la sua decisione, non sia quella di far ritorno ad un “vecchio amore” della serie cadetta, in una cittadina in cui il grintoso libero fiorentino è stato particolarmente benvoluto. Federico Bonami, nel corso della passata stagione, ha disputato un buon campionato, dimostrandosi sicuramente un difensore di categoria. L’atleta si è anche segnalato, partecipando con entusiasmo alla vita del club, facendo visita agli sponsor, interessandosi alla lavorazione delle pelli in conceria. Il volley mercato ha tuttavia registrato questa nuova separazione fra il club santacrocese ed il volitivo difensore, che solo il tempo dirà per quanto potrà prolungarsi. A Federico, va il ringraziamento del club conciario con l’augurio di un felice proseguimento di carriera.

Marco Lepri – Ufficio stampa “Lupi” Santa Croce

La Emma Villas Siena saluta i giocatori che non faranno più parte del gruppo senese

La Emma Villas Siena saluta alcuni giocatori che nella prossima stagione non indosseranno più la maglia biancoblu della società del Presidente Giammarco Bisogno. Il mercato prosegue e in alcuni casi le strade si separano. Restano però i ricordi e la sensazione di avere dato tutto quello che c’era da dare. Il gruppo della Emma Villas dell’annata 2016-2017 ha contribuito alla crescita del team, ha portato in bacheca una Coppa Italia di Serie A2 facendo salire ancora di più la società biancoblu alla ribalta del volley nazionale grazie alla vittoria ottenuta nella finale disputata alla Unipol Arena di Casalecchio di Reno. Poi il sogno della promozione in Superlega si è fermato alle semifinali dei play off. “Salutiamo dei ragazzi che hanno dato tanto per questa maglia – commenta il direttore sportivo della Emma Villas Siena, Fabio Mechini – e che hanno permesso di vivere grandi momenti nel corso della scorsa stagione. In alcuni casi succede che le strade si separino, ma devo dire che questi giocatori sono stati professionali nel loro impegno quotidiano in palestra, hanno ottenuto un grande trionfo in Coppa Italia anche se poi il risultato in campionato non è stato quello sperato”. Il centrale 27enne Michael Menicali si è trasferito ad Ortona, dove disputerà il prossimo campionato di Serie A2. Menicali ha disputato una stagione a Siena, dove era giunto nel corso della passata estate, arrivato da Civita Castellana. Il libero 30enne Andrea Cesarini si è invece trasferito alla Sir Safety Perugia, dove giocherà nel prossimo campionato di Superlega. Per Cesarini (anche per lui un’annata a Siena) quello nel capoluogo umbro è un ritorno, dato che a Perugia aveva già giocato nella stagione 2011-2012 in Serie A2. La Emma Villas saluta anche altri giocatori che nello scorso campionato hanno giocato a Siena: l’opposto 30enne Williams Padura Diaz, il centrale 29enne Stefano Patriarca, l’opposto 29enne Maurizio Cannistrà ed il libero 22enne Leonardo Battista. Oltre a loro, avevano in precedenza salutato la Emma Villas Siena gli schiacciatori Renato Russomanno e Sergio Noda Blanco che disputeranno all’estero la prossima stagione. “Facciamo a tutti i migliori in bocca al lupo per il prosieguo della loro carriera – afferma il diesse di Siena, Mechini –. Al tempo stesso ringraziamo tutti per il lavoro effettuato con la Emma Villas. Francamente non possiamo lamentarci di nessuno per la dedizione e l’impegno che hanno messo nel corso del passato campionato. Abbiamo avuto con noi un gruppo eccezionale, con giocatori che sono riusciti ad amalgamarsi bene nonostante che la squadra fosse praticamente tutta nuova rispetto all’annata precedente. I nostri tifosi si sono appassionati e affezionati a quel gruppo e a tutti i nostri pallavolisti, come dimostra l’affetto dimostrato ancora una volta dai nostri sostenitori nei confronti di quei ragazzi che saranno in squadra con noi anche il prossimo anno”.

Savino Del Bene: ecco il nuovo staff

La Savino Del Bene Volley si rinnova anche nello staff tecnico in vista della stagione 2017/18. Alla corte del patron Nocentini arrivano figure di grande spessore professionale. Detto del capo allenatore Carlo Parisi, grande rinnovamento anche negli altri ruoli cardine. Il secondo allenatore sarà Simone Bendandi, ex giocatore della Nazionale (98'-'2003). Una carriera nella massima serie da regista mentre da allenatore è stato protagonista della promozione nella passata stagione di Ravenna dalla Serie B1 alla Serie A2. Nel beach, dove ha vinto tutto, è ancora allenatore-giociatore del Volley Ravenna. Il ruolo di preparatore e aiuto allenatore è affidato a Cesar Hernandez Gonzalez. Nello scorso campionato è stato secondo allenatore nel campionato francese con Parisi, stesso ruolo nella selezione della Nazionale spagnola. In carriera ha ricoperto più volte il ruolo di preparatore atletico. Scout della squadra sarà made in Toscana: Cristian Piazzese, carriera spesa negli ultimi 2 anni nell'hinterland fiorentino, per lui è arrivato il momento del grande salto in Serie A1. Rinnovato anche lo staff medico che avrà in Monica Fabbri (medico) e Marco Zenato (fisioterapista) le figure di riferimento.

New Volley Sansepolcro, il Presidente traccia un bilancio della stagione appena conclusa e rilancia per prossima

Sono estremamente soddisfatto di quanto siamo riusciti a fare in una sola stagione, un anno fa' decidemmo di cambiare tutto; prima passando da Pallavolo Sansepolcro & Selci a New Volley Borgo Sansepolcro, passando dal certificato di Scuola Regionale di Pallavolo, poi siamo entrati nel NetWork Scuola Pallavolo Anderlini di Modena, contestualmente abbiamo solidificato il rapporto con il Comune di Citerna con il bellissimo progetto di Pallavolo, e un grosso grazie va anche all' amministrazione comunale di Sansepolcro che ci ha messo sempre nelle migliori condizioni per operare. Nel frattempo anche i numeri sono aumentati, passando dai 75 del primo anno, ai 150 della passata stagione ai 200 di quella attuale. E anche la qualita' del lavoro, secondo il progetto " Volley Futuro 2020 " sta'crescendo, e sia con la nostra Under 14 che con la Under 16 abbiamo disputato i gironi " d'eccellenza " grazie al lavoro instancabile dei nostri allenatori. Siamo tornati ad essere presenti nelle scuole e le nostre iniziative, come l'incontro con Ivan Zaytzev e Manu' Benelli, hanno riscosso tanto successo. Ora pero' si inizia a lavorare per la prossima stagione. C'e' un importante ed eccezionale novita' che sveleremo nei prossimi giorni, novita' che sicuramente ci dara' la possibilita' di fare un grande passo avanti, quello che un po' ci manca per tornare ad essere una societa' di riferimento per i ragazzi che amano la PALLAVOLO. Un grazie ai miei collaboratori, a tutti i dirigenti e agli allenatori, per l'ottimo lavoro svolto, auguro una buona estate ai nostri ragazzi, veri protagonisti della nostra attività, con l'augurio di vederli presto nelle nostre palestre per una nuova e divertente stagione.

New Volley Borgo Sansepolcro

venerdì 23 giugno 2017

Paolo Mazzone torna a Torino nelle fila del Parella

Foto Veronica Gentile - www.lupiapallavolo.net
Il centrale Paolo Mazzone (nella foto di Veronica Gentile) saluta i “Lupi” e torna in Piemonte nelle file del Parella Torino, sodalizio proprietario del cartellino. E’ stato il club del capoluogo piemontese, nella giornata di ieri, ad ufficializare il ritorno dell’atleta nelle file rossoblù dopo un anno in prestito alla Kemas Lamipel. Quella nella cittadina conciaria, è stata senza dubbio, un’esperienza molto positiva per il giovane centrale che compirà 21 anni proprio domenica prossima 25 giugno. Mazzone, nel corso della stagione agonistica 2016-17 è stato spesso impegiegato dall’allenatore Bertini, sia nella prima che nella seconda fase del campionato. Nello scorso autunno, il prolungato infortunio occorso a capitan Elia, permise a Paolino di mettersi in luce, giocando un buon numero di gare, segnalandosi per la sua rapidità in attacco. Ma anche successivamente Mazzone è stato chimato in causa, facendosi sempre rispettare. Il pubblico del PalaParenti conserverà sicuramente un buon ricordo di questo ragazzo che i ora i “Lupi” salutano, come società, facendogli i migliori auguri per un brillante proseguimento di carriera. Ieri su Facebook hanno salutato Paolino gli ex compagni di squadra Bertassoni e Guimaraes, insieme a Colli, Da Prato, Bonami, Ciulli e Benaglia. Anche i tifosi più vicini alla società gli hanno dato un cordiale “in bocca al lupo”, con l’augurio di un buon proseguimento di carriera.

Marco Lepri – Ufficio stampa “Lupi” Santa Croce

La società Pistoia Volley La Fenice è lieta di annunciare le prime news relative alla costituzione del nuovo staff tecnico

Sarà Luca Pratesi, ex giocatore ed allenatore di pallavolo, il nuovo Direttore Sportivo del settore giovanile del sodalizio di patron Faralli; Pratesi già dirigente nella stagione in corso si occuperà dell'intero settore giovanile al fianco del d.t. Claudio Caramelli. Grandi novità anche nello staff del settore giovanile, volto nuovo l' esperto Riccardo Cappelli che si occuperà, in qualità di Primo Allenatore, del gruppo giovanile Under 12 Fuxia/Under 13 Blu composto da una selezione di atlete nate negli anni 2006-2007 e collaborerà alla preparazione fisica delle squadre del sodalizio fuxiablu. Queste le parole di presentazione di Cappelli: "Ho iniziato ad allenare nel 1988 alla Vallina Pistoia, chiamato da Claudio Caramelli con il quale avevo sostenuto l'esame da allenatore. Sono rimasto fino all'anno 1993-94. Durante questi anni ho allenato il settore giovanile e svolto la funzione di secondo allenatore in Serie B1. Dal 1995 al 2017 ho allenato in alcune società della provincia di Pistoia, sempre curando il settore giovanile dall'Under 12 all'Under 18. Nello stesso periodo, sempre con i gruppi giovanili, ho partecipato a campionati di seconda divisione, prima divisione, serie D e C. Sono molto contento di entrare a far parte di questo progetto" Caramelli è certo che Cappelli sarà un valore aggiunto per la società e lo definisce una grande persona oltre che un allenatore di comprovata qualità ed esperienza. Il gruppo Under 13 (2005) sarà affidato a Claudio Caramelli che sarà anche l'allenatore della prima squadra della Fenice. Con l'occasione la società ringrazia Beatrice Beconi, ufficializzando dunque il termine del rapporto lavorativo, per il lavoro svolto durante queste stagioni sportive, e augura al tecnico le migliori fortune dal punto di vista sportivo e professionale. Ufficiale anche l'arrivederci di Claudia Caramelli che dopo dieci anni di attività svolta nella sua Pistoia sceglie di fare un'esperienza di qualità altrove per poter crescere, Claudia sarà parte dello staff tecnico del Bisonte Firenze e della U.s.Sales Volley, anche a lei auguriamo il meglio. Nei prossimi giorni verranno rese note le altre numerose novità.

Comunicato Ufficiale Pistoia Volley La Fenice

Prato Volley Project, Comunicato del 20 Giugno 2017

Da presidente del Viva a presidente del Progetto. Fabio Galeotti, che con le sue dimissioni dalla massima carica del Viva aveva dato il via ad un valzer di poltrone che ha poi coinvolto Alessio Morelli, nuovo presidente del Viva, e Stefano Poli, dimissionario dalla carica del PVP, chiude le danze prendendo le redini del Prato Volley Project. Una nomina ampiamente nell’aria ma che è diventata ufficiale con l’assemblea che lunedì ha deciso gli incarichi del nuovo consiglio. Presidente, come detto, Fabio Galeotti, vice Stefano Poli e consiglio composto da rappresentanti di CGFS, Vaiano, Viva, Viaccia, 29 Martiri nelle persone di Beatrice Becheri, Antonella Ciampi, Luca Bargiacchi, Matteo Scrima e Massimo Travaglini. A distanza di poche settimane possiamo tornare a chiamarla presidente? “Si, adesso è ufficiale sarò presidente del Prato Volley Project con un incarico annuale al termine del quale valuteremo tutti assieme se ci saranno le condizioni per proseguire ulteriormente. Una scelta di responsabilità presa di comune accordo con tutto il consiglio in modo da avere le mani libere entrambi per rivalutare la situazione”. Domanda forse ancora precoce ma programmi per la prossima stagione? “Allestire una prima squadra giovane ma competitiva e puntare sempre più decisamente sul giovanile. Per quanto riguarda la prima squadra alcuni tasselli importanti sono già stati messi ed il lavoro è abbastanza avanzato da consentire a Targioni di lavorare fin dal primo giorno di ritiro con la rosa già al completo”. Tanti anni da presidente del Viva le disegnano il profilo di presidente che sarà ancora più attento e sensibile ai rapporti con le società componenti il PVP. “Il mio intento è quello di ascoltare tutti e di essere un presidente attento agli equilibri ed alle esigenze di tutte le società del PVP. L’obbiettivo non può che essere quello di rendere sempre più saldo e coeso questo progetto che ha numeri importanti che invidiano non solo in Toscana e che, nei miei auspici, deve trovare il modo di operare nel modo più condiviso e collaborativo possibile nell’interesse delle atlete”.

Convocazioni per la Nazionale Italiana di Sitting Volley

Il settore tecnico federale del sitting volley ha emanato le convocazioni per il primo collegiale con il nuovo staff tecnico guidato da Amauri Riberio. Le azzurre si ritroveranno dal 22 al 25 giugno presso il centro federale Pavesi a Milano. Per la nostra società, che ha da poco conquistato il titolo italiano sono state convocate Giulia Aringhieri, Giulia Bellandi ed il capitano Eva Ceccatelli, alla primo convocazione.

E´ ufficiale: il Club Manager della Nottolini sarà Valentina Maltagliati

E´ ufficiale: il Club Manager della Nottolini è Valentina Maltagliati. Valentina dopo aver scritto pagine importanti nella nostra società come giocatrice ha deciso con entusiasmo di passare dal campo alla scrivania e aiutarci a crescere organizzativa mente assumendo la carica di club manager. Questa è una sfida che Valentina ha intrapreso con la solita determinazione che ha sempre messo nelle sue scelte e fino da subito si è messa a lavorare a stretto contatto con il presidente Gradi e lo staff tecnico. A Valentina l´augurio di un proficuo lavoro e di un percorso vincente nel suo nuovo ruolo.

Fonte: Addetto stampa società

Barbara Marconi Presidente del Volley Cecina per il biennio 2017/2019

Nella serata di giovedì 22 giugno si è tenuta al Palazzetto dello Sport "Ester ed Astrid Frontera" l´Assemblea "bis" dei soci per il rinnovo delle cariche sociali del "Volley Cecina A.s.d." per il biennio 2017-2019 con queste risultanze finali:
Presidente: Barbara Marconi
Consiglio Direttivo: Antonelli Alexandro - Boddi Elisa - Frosali Alessandro - Mazzanti Valentina - Milani Alessandro - Pazzaglia Gianclaudio - Randazzo Gaston - Ricci Andrea - Simoncini Marco.

Per "Pennellino" Taliani conferma scontata con i Lupi

Foto Veronica Gentile - www.lupipallavolo.net
Filippo Taliani è stato ufficialmente confermato, nella giornata di ieri, in biancorosso. Il 28enne difensore della Kemas Lamipel (nella foto di Veronica Gentile), farà parte della rosa della squadra che parteciperà in al prossimo campionato di A2 2017-18. Taliani (nella foto di Veronica Gentile) disputerà quindi la sua terza stagione nelle file del club conciario, in cui militò in A2 nella stagione 2009-10, tornando successivamente ad indossare, proprio l’anno passato, la maglia dei “Lupi”. Nel corso della sua carriera, Filippo (cresciuto nel Ponsacco e poi passato al Cus Pisa), ha conferito il suo apporto anche alle seguenti formazioni: Massa, Grosseto, Iglesias, Cagliari e Corigliano. Mella stagione 2015-16 è risultato inattivo, quasi sicuramente per la nascita della bimba, restando il più possibile a disposizione della famiglia, una volta concluse l’orario di lavoro. Poi sono tornati di nuovo in ballo i “Lupi” e Taliani non se l’è sentita di rinunciare ad una nuova avventura a Santa Croce. Per lui è stato un buon rientro, con svariati ingressi in campo, per rinforzare la ricezione e difesa. “Pennellino” (termine coniatogli da chi scrive, in quanto Filippo è figlio di “Pennello” Taliani, uno degli idoli della palestra Banti negli anni Settanta), è il pallavolista ideale per qualsiasi allenatore, in quanto sempre pronto a dare il meglio di sé stesso, a sostenere i compagni, a suonare la carica ed a far gruppo. La sua è sempre stata una presenza costruttiva, simpatica, votata alla causa e questo, per il club è stato determinante, in vista della nuova stagione. Il carattere dell’atleta è stato decisivo, accomunato alle indubbie doti tecniche. Il senso di appartenenza di Taliani è risultato fondamentale per coloro che hanno deciso, in società, di puntare fermamente su di lui. Con la conferma di Taliani salgono così ad otto gli elementi a disposizione di Totire per la prossima stagione. Riguardo al nuovo tecnico del club conciario, dobbiamo riferire che, oggi pomeriggio, questi debutterà, alla guida della Under 21 dell’Italia, nei Mondiali di categoria nella Repubblica Ceca affrontando l’Iran. La partita avrà inizio alle ore 17,30.

Marco Lepri – Ufficio stampa “Lupi” Santa Croce

“Roby” Braga ancora biancoblu: “Contento di poter vivere questa nuova avventura”

I tifosi lo chiamano amichevolmente “Roby”. Perché lui, nato a Piove di Sacco in provincia di Padova in un giorno d’estate di quasi 33 anni fa, nel territorio senese è ormai di casa. Roberto Braga, centrale di 204 centimetri, gioca nell’Emma Villas dal 2013 e quella che inizierà tra un paio di mesi sarà la sua quinta stagione consecutiva in maglia biancoblu. Nel suo curriculum complessivo di pallavolista figurano tre stagioni di A1 e otto (la prossima sarà la nona) di A2. In carriera ha vinto per due volte il campionato di A2 e una volta la Coppa Italia di A2. “Roby” è uno di casa, come scrivevamo, ed è un giocatore molto amato dai tifosi biancoblu. Lo si è visto nelle annate vincenti della B2 e della B1 e lo si è visto anche nella passata stagione. Un anno fa Braga aveva scelto di mettere al primo posto il lavoro come sua priorità di vita. Ma la passione per la pallavolo continuava ad essere tanto forte, e allora “Roby” ha continuato a giocare nella seconda squadra dell’Emma Villas, quella che ha disputato il campionato di Serie C. Poi, a febbraio, la chiamata. Lo staff tecnico della prima squadra, che già aveva convocato Braga al PalaEstra per alcuni allenamenti, chiede al veterano dei biancoblu di tornare a giocare anche gare di campionato. Braga risponde in maniera positiva e torna a giocare in Serie A2. E’ febbraio, ed il centralone veneto vive quindi con i compagni di squadra tutta la decisiva e più calda parte della stagione, con la Pool Promozione e i successivi play off. Alla fine nello scorso campionato, da febbraio in avanti, è entrato in campo in 7 partite dando il suo apporto al team. Positivo è stato il suo contributo nella sfida giocata a Reggio Emilia, nel match della Pool Promozione e anche in gara4 della semifinale dei play off a Spoleto e nella vittoria interna ottenuta in rimonta contro Civita Castellana; in quella circostanza il suo ingresso in campo e tre suoi muri-punto furono determinanti per la reazione della compagine biancoblu che conquistò il successo per 3-1. Roby Braga giocherà anche il prossimo anno con la Emma Villas Siena in un reparto, quello dei centrali, dove coach Bruno Bagnoli avrà a disposizione anche il confermato Vincenzo Spadavecchia e Federico Bargi ingaggiato dalla Monini Spoleto.

LA CARRIERA
Roberto Braga nasce pallavolisticamente nelle giovanili della Sisley Treviso, in una piazza storica del volley italiano, e proprio a Treviso fa il suo esordio in Serie B2 nella stagione 2002-2003. Poi il passaggio l’anno seguente a Verona in A2: qui trova coach Bruno Bagnoli e vive una stagione esaltante con la vittoria del campionato e della Coppa Italia di categoria. L’anno seguente passa a Trieste, in B1; poi ancora A2 ad Ancona. E infine, nel 2006-2007, conosce la serie A1 con la maglia di Perugia, dove rimane per due anni. Nel suo curriculum ancora tanta Serie A2 a Bologna, a Città di Castello, a Segrate e ancora a Città di Castello e pure un terzo anno di Serie A1 (nel 2010-2011) con la maglia di San Giustino. Dalla stagione 2013-2014 è un giocatore della Emma Villas Siena. “Roby” ha vinto il campionato di Serie A2 e la Coppa Italia di A2 nel 2004. Ha bissato, vincendo un altro campionato di Serie A2, nel 2013.

LE DICHIARAZIONI
“Sono contento di poter vivere questa nuova avventura – commenta Roberto Braga –. Mi è stato proposto di dedicarmi per dieci mesi completamente alla pallavolo e di trasferirmi a Siena. In questo periodo tornerò quindi a tempo pieno ad essere un atleta e un giocatore della squadra a tutti gli effetti. Mi è rimasto un po’ l’amaro in bocca per come si è conclusa la scorsa stagione, quindi in me ha prevalso la voglia di un riscatto e di una rivalsa. Quando ci siamo trovati con il Presidente Giammarco Bisogno per parlare della prossima stagione ci siamo trovati subito d’accordo. Lo sport fa sempre parte della mia vita, sono cresciuto con l’entusiasmo, la voglia, l’entusiasmo e la passione di stare in campo. Questo è il mio mondo e lo sarà sempre, in campo punto sempre a divertirmi”.
“Sarà un’avventura impegnativa – prosegue Braga – e ci saranno tante gare da giocare. Io sono fiducioso perché a mio avviso è stata allestita una squadra con una logica, nella quale ci sono pallavolisti che hanno voglia di stare in campo, di allenarsi e di giocare e queste caratteristiche rappresentano anche la filosofia dell’allenatore”.
Roberto Braga conosce già coach Bruno Bagnoli, con il quale ha lavorato in passato: “L’ho avuto come allenatore quattordici anni fa a Verona in Serie A2 – afferma il centrale della Emma Villas Siena – e ho un bellissimo ricordo di quella esperienza. A Siena il cammino sarà impegnativo, ma lui è una persona determinata, un vero e proprio allenatore a 360 gradi che conosce e sa gestire tanti aspetti della pallavolo e tante situazioni che si incontrano in una annata lunga e difficile”.
Così “Roby” parla dei pallavolisti che comporranno il roster del team biancoblu: “Conosco – dice – quasi tutti i giocatori che sono in squadra. Sono contento che sia stata mantenuta una buona ossatura rispetto allo scorso anno, perché è un punto di partenza importante avere delle persone che già conoscono l’ambiente e questa realtà e che già hanno vissuto l’esperienza a Siena. Questo è rilevante anche rispetto al pubblico, che io spero sia sempre più numeroso e continui a seguirci come è successo nel passato campionato. Lo scorso anno quando sono rientrato con la prima squadra i tifosi mi hanno accolto in maniera grandiosa e questo per me è motivo di soddisfazione ed entusiasmo perché significa che negli anni hai seminato bene, ti sei fatto conoscere e che ti apprezzano per quello che sei. E questo per me è un aspetto fondamentale”.

La regia si completa: arriva Di Iulio!

La Savino Del Bene Volley mette a segno un altro colpo in vista della stagione 2017/2018! Agli ordini di coach Parisi arriva in regia Isabella Di Iulio che assieme a Lauren Carlini illumineranno il gioco della squadra di Scandicci. Dopo due anni vissuti da protagonista in A2 con la myCicero Pesaro sbarca a Scandicci per la sua prima esperienza nella massima serie ed ha intenzione di restarci per molto tempo a suon di grandi prestazioni.

DICHIARAZIONI:
Negli ultimi tre anni hai fatto passi da gigante, la Serie A1 conquistata sul campo con Pesaro e la chiamata di Scandicci: ci descrivi questo momento...
"Gli ultimi tre anni sono stati una cavalcata incredibile! Passo dopo passo ho raggiunto la promozione in A1. Per me questo é un momento molto entusiasmante perché dopo tre anni intensi trascorsi a Pesaro approdo alla Savino Del Bene ad affrontare il mio primo anno di serie A1. Sono molto euforica per questo mio nuovo inizio!"
La Savino Del Bene e' quasi costruita: cosa pensi della squadra?
E' una squadra a mio parere ben costruita con la base di giocatrici già presenti nella stagione passata e tanti ottimi nuovi innesti. Anche l'anno scorso era un'ottima squadra, purtroppo non tutte le stagioni vanno come vogliamo, speriamo che questa possa darci tante soddisfazioni!"
Non hai mai nascosto di essere tenace e ambiziosa, quali sono le tue aspettative?
"Sono molto determinata, le mie aspettative sono quelle di crescere, di apprendere il più possibile dal mio allenatore e dalle compagne di squadra e di farmi trovare pronta a mille nel momento in cui venga chiamata in causa!"
Come ti descriveresti ai tuoi nuovi tifosi?
"Sono molto determinata e pignola pallavolisticamente parlando, per il resto sono una ragazza alla mano e i tifosi avranno modo di conoscermi! Spero di non risultare ripetitiva, ma sono davvero molto contenta di questo mio approdo nella massima serie con questi colori!"

CARRIERA:
Isabella Di Iulio, nata il 26 novembre 1991 a Pescina (AQ), inizia la sua carriera da professionista a soli diciassette anni, partendo dalla serie A2, quando il Brunelli Volley Nocera Umbbra decide di investire su di lei. Nella stagione successiva scende di categoria, in serie B1, con la maglia del Trevi e nel 2010 si accasa ad Arabona in serie B2. Nel 2011-2012 la Esse-Ti La Nef Loreto la riporta in serie A2 dove vincerà anche il suo primo trofeo conquistando la Coppa Italia A2. La stagione successiva la vive da protagonista, sempre in serie A2, con i colori della PuntoTel Sala Consilina. Nel 2014-2015 è il Volley Pesaro ad investire sulle sue prestazioni e dopo aver conquistato subito la promozione in A2 decide di continuare la sua avventura nelle Marche per altri due anni. Fresca di promozione raggiunta in A1 con la myCicero Pesaro, dal prossimo anno vestirà la maglia della Savino Del Bene Volley agli ordini di coach Parisi.

La Savino Del Bene Volley si rinnova anche nello staff tecnico in vista della stagione 2017/18. Alla corte del patron Nocentini arrivano figure di grande spessore professionale in tutti i ruoli cardine. Il secondo allenatore sarà Simone Bendandi, ex giocatore della Nazionale (98'-'2003). Una carriera nella massima serie da regista mentre da allenatore è stato protagonista della promozione nella passata stagione di Ravenna dalla Serie B1 alla Serie A2. Il ruolo di preparatore e aiuto allenatore è affidato a Cesar Hernandez Gonzalez. Nello scorso campionato è stato secondo allenatore nel campionato francese con Parisi, stesso ruolo nella selezione della Nazionale spagnola. Scout della squadra sarà made in Toscana: Cristian Piazzese alla prima esperienza in Serie A1. Rinnovato anche lo staff medico che avrà in Monica Fabbri (medico) e Marco Zenato (fisioterapista) le figure di riferimento.

mercoledì 21 giugno 2017

Confermato il Presidente Paolo Gradi alla guida della Pallavolo Nottolini ed eletto il nuovo C.D.A.

Ieri sera, martedì 20 giugno, si è svolta presso il Ristorante "Villa Papao", l´assemblea dei Soci della Pallavolo Nottolini, per il rinnovo delle cariche direttive per il biennio 2017/2019. In un clima amichevole e di fronte a del buon cibo, abbiamo rivissuto con un video i momenti salienti della stagione appena conclusa ed è stato illustrato il piano di bilancio societario per la prossima stagione. Al termine della cena sono stati votati, o meglio confermati all´unanimità il Presidente Paolo Gradi e il Vice Presidente Andrea Bianchini. Votato anche il nuovo Consiglio di Amministrazione (C.D.A.) che è composto oltre che dal Vice Presidente e dalla Segretaria Serena Antoni, da Enrico Bertini, Flavio Brandani e Mauro Lucchesi. La nuova squadra direttiva appena composta, ha infine illustrato ai Soci presenti, tutto il Team organizzativo/dirigenziale Nottolini nelle sue varie funzioni. L´ultimo tassello organizzativo/dirigenziale, sarà la nomina (o conferma) dei vari dirigenti accompagnatori delle varie squadre Nottolini, nomine che avverranno nei prossimi giorni. Ancora complimenti al Presidente Paolo Gradi e a tutto il Suo nuovo Staff Direttivo e auguriamo a tutto il Team Nottolini un buon lavoro.

Fonte: Segreteria Pallavolo Nottolini

Alessandro Acquarone fa ritorno alla base

Alessandro Acquarone, il 17enne palleggiatore di proprietà dei “Lupi”, ritorna nelle file biancorosse. Dopo un anno in prestito in B al Fucecchio, il talentuoso regista ligure, è stato richiamato dalla dirigenza conciaria, per far parte dell’organico affidato al nuovo tecnico Michele Totire per il prossimo torneo di A2. Acquarone (nella foto di Lemar), dopo aver contribuito alla salvezza diretta della formazione bianconera, permettendole di iscriversi di nuovo alla terza serie nazionale, ha accettato con entusiasmo l’invito del club presieduto da Sergio Balsotti, assecondando così il volere del vice presidente Alberto Lami, sempre più impegnato nella costruzione della nuova Kemas Lamipel ed intenzionato a riportarlo alla casa madre. Ora questa ha già a disposizione sette atleti e, per comporre definitivamente il puzzle biancorosso ne mancano soltanto sei. Questi verranno scelti con cura entro la conclusione del mercato, onde consentire a Totire di partire, fin dal raduno agostano, con l’organico al gran completo. Per la data del raduno dei “Lupi” al PalaParenti, circola quella di lunedì 7 agosto, anche se manca ancora la conferma ufficiale da parte della società. Questa intanto riporta a casa “Acqua”, così viene chiamato Alessandro nel clan biancorosso, nelle cui file ha già giocato in B nella stagione 2015-16, mettendosi in luce in più di un’occasione. Il giovane palleggiatore era giunto ai “Lupi” ancor prima, facendo parte delle giovanili, segnalandosi per la sua intraprendenza. Quest’anno, Acquarone, oltre a militare nel Fucecchio in B, ha fatto parte della squadra Under 19 dei “Lupi” che ha ottenuto il titolo di campione regionale e che in più di un’occasione si è esaltata sotto la sua guida. In quella squadra “Acqua” è stato il vero e proprio leader tecnico, facendosi sentire per carisma e voglia di incidere. In partita, specialmente in certe sfide accese, Alessandro non ha disdegnato di lanciare occhiate di fuoco agli avversari, facendosi anche notare nel “traffico” sotto rete. Coach Totire, un tecnico specializzato nel lavoro e nella valorizzazione dei giovani, saprà come guidare al meglio Acquarone che compirà 18 anni nel prossimo mese di settembre. La Kemas Lamipel edizione 2017-18 farà affidamento su due palleggiatori, Ciulli ed Acquarone, provenienti dal vivaio biancorosso e questo, per tutti i cuori biancorossi, è motivo d’orgoglio. Ciulli ed Acquarone hanno già giocato insieme, proprio in B1, nella stagione 2015-16. L’anno scorso Ciulli è partito inizialmente come vice di Bertassoni e poi come secondo di Vermiglio, finendo poi col conquistare il posto da titolare, nella parte cruciale della stagione. Acquarone ha fatto bene a Fucecchio, con una salvezza anticipata per il team dei fratelli Benvenuti. La coppia ora si ricompone e la Kemas Lamipel potrà contare sulla loro voglia di farsi ulteriormente apprezzare.

Marco Lepri – Ufficio Stampa “Lupi” Santa Croce

Girone finale Comitato Appennino Toscano: Under 12 chiude il campionato con un ottimo 3° posto

La formazione Under 12 della Pallavolo Monsummano è in assoluto la terza migliore squadra delle province di Pistoia, Lucca e Massa Carrara, una bella fetta di Toscana. Le piccole termali hanno conquistato la medaglia di bronzo nelle finali di categoria che si sono svolte in un´unica giornata domenica scorsa – 18 giugno – alla palestra di Alberghi a Pescia. A vincere il campionato sono state proprio le padrone di casa della Pallavolo Delfino Pescia, che in semifinale hanno battuto 2-0 nel derby Monsummano e, con lo stesso risultato, sono andate a vincere nella finalissima contro Jenco Volley Viareggio. La squadra di Eleonora Paganelli, invece, ha conquistato il 3° posto superando, in un altro derby e sempre con il punteggio di 2-0, le pari età del Capriccio2 Buggiano. La squadra di Eleonora Paganelli, che era inserita nel girone A di finale, si era guadagnata l´accesso ai match con in palio il titolo territoriale Under 12 vincendo nettamente 3-0 contro la Carrarese Volley, e perdendo di misura 2-1 con Jenco Viareggio, la società seconda classificata. La classifica finale vede poi al 4° posto Buggiano, al 5° Carrarese e in 6° posizione Oasi Volley Viareggio. "Il mio obbiettivo era andare sul podio, e lo abbiamo raggiunto – commenta Paganelli – questo è per noi un ottimo risultato. Abbiamo dimostrato di essere cresciute tecnicamente, ma ancora dobbiamo lavorare sullo spirito e sulla combattività per non mollare mai e per non avere cali di tensione. Comunque, proseguono gli allenamenti per tutto il mese, e continueremo a lavorare per il nostro cammino di crescita. La società ringrazia tutte le bimbe per l´impegno e la serietà dimostrata in questa stagione, e naturalmente tutti i genitori per essere stati sempre presenti e disponibili". Questa la rosa Under 12: Giulia Caseti, Greta Finizzola, Letizia Mori, Margherita Fosco, Rachele Puccianti, Francesca Biagini, Bianca Francini, Carolina Abbruzzese, Martina Sanfilippo.

Ufficio Stampa – Luca Signorini

Campionato territoriale Under 12 le final six

È la Pallavolo Delfino Pescia ad aggiudicarsi la vittoria del Campionato Territoriale Under 12 dell´area Lucca-Massa-Pistoia. Dopo una fase a gironi impeccabile in cui la Delfino vince con ampi margini sia con Oasi Viareggio (15:8;15:5;15:7) che con Capriccio2 Buggiano (15:4;15:3;15:10) per 3:0, nella semifinale si impone con altrettanta veemenza anche con Svv Monsummano per 2:0 (15:7;15:7) portandosi in finale contro Jenco Volley Viareggio. Il divario tecnico non lascia dubbi; benché Jenco si dimostri squadra prestante e di buon livello, il team di D´Oriano non lascia spazio con un´ottima difesa e azioni letali in attacco annientando le avversarie con un secco 2:0 (6:25;4:25). Pescia alza con orgoglio la coppa di Campione Territoriale Under 12! Complimenti a tutte!

2° Torneo NiccoTestini

Sabato 17 giugno si è svolto il 2° Torneo Nicco Testini, organizzato dalla nostra società, al quale hanno partecipato le sei migliore squadre Under 16 della Regione Toscana. Nonostante la temperatura torrida, questa bella giornata di sport si è svolta regolarmente, regalando sia momenti di acceso agonismo che di amicizia, nel nome di Niccolò Testini, la cui fondazione promuove la diffusione e la pratica della rianimazione cardiopolmonare e defibrillazione precoce nelle comunità. Al termine della manifestazione la nostra rappresentativa, negando ogni alibi per le assenze giustificate di tanti validi atleti, non può certo ritenersi soddisfatta per la conquista della maglia nera, ma anche dall' ultimo posto si può trarre giovamento e stimolo per le sfide che verranno.
Ecco la classifica finale al termine della giornata:
1° Squadra Classificata Firenze Volley
2° Squadra Classificata Calci - Migliarino
3° Squadra Classificata Volley Prato
4° Squadra Classificata Emma Villas Siena
5° Squadra Classificata AVIS Pistoia
6° Squadra Classificata Firenze Ovest Pallavolo
La società Firenze Ovest Pallavolo ci tiene a ringraziare gli arbitri federali, le squadre, i dirigenti, i genitori, il circolo La Ricreativa e tutti quanti hanno contribuito, con il loro impegno e disponibilità, alla buona riuscita della manifestazione.

martedì 20 giugno 2017

Un altro grande successo per il Camp "Città di Monsummano Terme". Arrivederci al 2018

Si è conclusa ieri - venerdì 16 giugno - un´altra fantastica edizione del Camp "Città di Monsummano Terme", organizzato per il terzo anno consecutivo dalla Pallavolo Monsummano in collaborazione con la società di Serie A1 femminile Savino Del Bene Volley Scandicci. Sono state 74 le giovani atlete che hanno affollato in questa settimana la cittadella dello sport di piazza Pertini, tra il PalaCardelli e la piscina comunale. Speciali allenatrici le giocatrici di massima serie Enrica Merlo, Chiara Scacchetti e Luisa Casillo, direttore tecnico l´head coach di A1 Alessandro Beltrami. Grande impegno e professionalità da parte poi degli istruttori qualificati di Monsummano, compreso il presidente Maurizio Castagna. Tutti i tecnici a conclusione del Camp hanno indossato la t-shirt di Volley Time, l´unica trasmissione televisiva (in onda su SporTvl, canale 193 del digitale terrestre toscana) che parla della pallavolo della nostra regione. Basta vedere le immagini dell´ultimo giorno per farsi un´idea. E allora arrivederci al prossimo anno!!

La squadra Dream del Sitting premiata dal Coni e dalla FIPAV

La squadra di Sitting Volley del Dream, campione italiana di Sitting Volley Femminile, è stata premiata dal Delegato Provinciale del Coni Pizzanelli e dal Presidente del Comitato FIPAV Basso Tirreno Ceccarini. Molta soddisfazione è stata espressa sia da Pizzanelli sia da Ceccarini, per questo successo rosa che porta prestigio alla nostra città. La società ha espresso la sua soddisfazione. con tanti ringraziamenti per l´allenatrice e giocatrice Eva Ceccatelli, che ha preso in mano uno sparuto gruppo in vita da 2 anni e lo ha trasformato con grande passione in una squadra competitiva che è arrivata al massimo risultato. Ciliegina sulla torta la convocazione in Nazionale per la prima volta di Eva Ceccat4elli, insieme a Bellandi e Aringhieri!

25 Giungno 2017: VolleYnsieme On The Beach presso Parco Riani

Si svolgerà Domenica 25 Giugno 2017 il “VolleYnsieme On The Beach”. L’atteso evento, organizzato nell’ambito della Pieve Volley Marathon, che avrà come location il Parco Pubblico Riani di Pieve a Nievole (Via Carducci) ore 17, rientra nel progetto che, tra la fine di Febbraio e l’inizio di Marzo, è riuscito a conquistare un posto tra le prime dieci posizioni del concorso Mukki Sport, per l’esattezza piazzandosi al settimo gradino con ben 1399 preferenze in termini di voti. Un appuntamento finalizzato a richiamare gli autentici valori dello sport, quale veicolo di incontro tra realtà diverse accomunate dalla medesima passione. Lo stesso prevede la partecipazione di due macro-squadre caratterizzate da gruppi differenti ed avrà come protagonisti squadre del settore disagio mentale, società sportive, studenti ed amatori adulti. L’occasione per trascorrere una giornata all’insegna del puro divertimento e spensieratezza oltre che un modo per salutarci ed archiviare la stagione agonistica 2016-17. Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi ai numeri riportati in basso nella locandina dell’evento. Accorrete numerosi. Non mancate!

Volley Prato, la parola al Presidente

E’ presidente del Volley Prato dal 2010 e da allora di trofei in bacheca ne ha messi in abbondanza. Giovanni Giuntoli ha raccolto dirigenti, tecnici, atleti e famiglie ad Oste di Montemurlo per una serata di festa che chiude una stagione straordinaria. Tre squadre ai nazionali, tre titoli regionali e la voglia di non fermarsi. Già perché la festa è stata l’occasione per celebrare i trionfi ed i traguardi raggiunti ma anche per lanciare nuove sfide e nuovi obbiettivi. Presidente siete il miglior vivaio maschile della Toscana? “Questo non te lo so dire ma certo siamo uno dei più importanti. Negli anni abbiamo fatto crescere gruppi importanti ed oggi raccogliamo i frutti di questo lavoro. Alcuni dei nostri giovani che si sono messi in mostra nelle recenti rassegne nazionali ci sono richiesti da società di primo livello di altre regioni, come Lombardia e Marche, e questo è merito soprattutto di una staff tecnico che ha lavorato benissimo e con lungimiranza”. Dal 2010 alla guida del Volley Prato e di soddisfazioni se ne è tolte molte? “Non sta a me dare giudizio sulla mia presidenza ma senza dubbio assieme agli altri dirigenti abbiamo lavorato molto sui bilanci e per favorire la crescita e lo sviluppo di un settore giovanile di primo piano ed i risultati ci danno ragione”. Già i bilanci, Un cruccio per tutte le società sportive ed è quasi incredibile che una società come il Volley Prato che porta alla città scudetti, trofei e tanta visibilità non ottenga dalla città un sostegno adeguato in termini di sostegno economico. “Penso che quello degli sponsor e delle risorse economiche sia un problema condiviso da tutti gli sport della nostra città. E’ vero però che a fronte di risultati importanti e addirittura di uno scudetto vinto il sostegno economico e di sponsorizzazione che riceviamo è veramente minimo e ogni anno dobbiamo fare i salti mortali per far quadrare i conti”. Obbiettivi per la prossima stagione? “Adesso abbiamo un parco giocatori giovane ed importante. Abbiamo uno staff tecnico di qualità. Quello che dobbiamo fare è un salto di qualità dal punto di vista dirigenziale. Per questo stiamo lavorando per allargare lo zoccolo duro dei dirigenti. Vogliamo trasformare tanti genitori, peraltro encomiabili per il loro impegno ed il loro sostegno, in dirigenti della società, coinvolgendoli sempre più nella vita della nostra società”. Questo anche per venire incontro ad un’esigenza tecnica non più eludibile e cioè quella di una categoria nazionale che dia sfogo adeguato alla qualità dei tanti giovani che stanno uscendo dal vivaio. “Indubbiamente si. Non siamo ancora pronti per farlo da soli ed allora da due anni stiamo parlando con le società vicine per capire se è possibile fare un progetto comune per arrivare a conquistare sul campo una Serie B. Abbiamo trovato ascolto dal Firenze Volley e quindi abbiamo deciso che la prossima stagione tre nostri giocatori si aggregheranno alla squadra fiorentina per cercare di conquistare assieme questo traguardo.” La credibilità costruita con i risultati vi consente anche scommesse difficili. Presentare ai propri sostenitori un accordo con una rivale storica come Firenze è una bella prova di coraggio? “E’ una necessità e se i risultati che verranno saranno quelli che tutti speriamo non ci saranno problemi. Del resto quest’anno abbiamo portato tre squadre ai nazionali ed è un risultato straordinario. La pallavolo toscana per essere competitiva fuori dai propri confini ha bisogno che si lavori in sinergia. Noi facciamo un accordo con Firenze con obbiettivo la Serie B e rinnoviamo un accordo con l’Avis Pistoia per far sviluppare il giovanile di entrambe le realtà. I campanilismi non ci interessano. Vogliamo fare il meglio per i nostri ragazzi”.