lunedì 11 dicembre 2017

Kemas Lamipel a valanga su Reggio

Nella foto di Veronica Gentile: Wagner, Miscione e Ciulli
KEMAS LAMIPEL: Ciulli 3, Wagner, 17, Miscione 5, Benaglia 7, Zonca 9, Colli 7, Taliani (libero), Hage, Acquarone, Elia 1, Andreini (libero), Tamburo n.e, Polidori n.e. Allenatore: Totire.
REGGIO EMILIA: Iglesias, Onwuelo 10, Sesto 3, Bortolozzo 6, Ippolito 8, Koraimann 7, Morgese (libero), Bellini 3, Tim Held, Raffaele n.e, Cester n.e, Bonante n.e, Arienti n.e. Allenatore: Henk Jan Held.
Arbitri: Pozzi e Pristerà.
Successione set: 25-21; 25-22; 25-19.
Spettatori: 370.
Battute sbagliate “Lupi”: 14, Aces: 4, Muro: 9.
Battute sbagliate R. Emilia: 13, Aces: 3, Muri: 6.
La Kemas Lamipel resta in vetta al Girone Bianco della A2 grazie al successo per 3-0 sul Volley Tricolore di Reggio Emilia.
“Salutate la capolista”, è il coro che si alza dalla Curva verso la fine del terzo set col punteggio su 24-19 per i “Lupi”. Quando il reggiano Onwuelo si porta al servizio e spara in rete il punto del 25-19 che sancisce il successo dei santacrocesi, il PalaParenti accoglie l’ottavo successo in campionato dei conciari con vivo entuasiasmo. La Kemas Lamipel vola con otto successi consecutivi nel torneo cadetto a cui deve aggiungersi il superamento del turno in Coppa Italia con l’impresa di Spoleto. Erano anni che il popolo biancorosso non gioiva così tanto. Merito di questa Kemas Lamipel che gradualmente e senza concedersi soste, piazza imprese importanti ridestando i sopiti entusiasmi. L’orario delle 19,30 (ritenuto infelice dal pubblico) e la serata di vento e pioggia tengono lontano dal PalaParenti i meno convinti ma, al tirar delle somme sono sempre in 370 i presenti. A fine gara, la Santa Croce sportiva, mette in risalto, nei commenti degli appassionati, i primati della Cuoiopelli in Eccellenza nel calcio e dei “Lupi” i A2 nella pallavolo. “A questo punto – afferma un santacrocese in sù con gli anni, uscendo dal palasport – le dirigenze dei due club meritano un pubblico encomio per il lavoro svolto”. Questo è uno dei tanti commenti raccolti. I sorrisi si sprecano ed i giocatori ricevono unanimi complimenti dalla dirigenza e dai sostenitori. Sul mondoflex del palasport conciario Totire presenta un sestetto in parte rivoluzionato con Zonca e Benaglia per Hage ed Elia. Giocano al loro posto inizialmente: Ciulli, Colli, Taliani, Miscione ed il bomber Wagner. E’ lui l’idolo di casa a cui Reggio Emilia si oppone con attenzione senza però strappare alcun set ai totiriani che sanno attendere per poi agguantare, da sornioni, i tre parziali. Nella prima frazione gli emiliani tengono bene fino al 17-17, sfruttando i sei errori al servizio dei “Lupi”. Held punta su Koraimann in coppia con Ippolito tenendo Bellini in panchina che poi verrà inserito nella seconda frazione. Sempre nel primo set entra Hage per Colli sul 22-19 ma si tratta di una breve “toccata e fuga” perchè poi il brasiliano verrà tenuto a riposo. Poi i santacrocesi allungano con un beffardo tocco all’indietro di Ciulli (23-21), controllano la situazione su un attacco di Onwuelo che finisce a fondo campo (24-21), chiudendo poi con Wagner: 25-21. Nella seconda frazione parità fino al 19-19 e, sulla precedente parità (18-18) Acquarone rileva Ciulli. Un ace di Colli frutta il punto del 21-19 e Zonca conferma dalla banda: 22-19. Onwuelo riporta gli ospiti in parità a quota 22 ma poi sciupa al servizio: 23-22. Benaglia mura severamente Bellini (24-22) e poi altro errore di Onwuelo in attacco che spedisce la sua bordata in rete: 25-22. Terzo set con Totire che ripropone lo schiramento con cui la Kemas Lamipel ha aperto la gara. Il Volley Tricolore ci prova (1-3) ma poi si smarrisce di nuovo: 6-3. Held tira fuori Bellini e reinserisce Koraimann. Zonca e Miscione spingono in avanti i padroni dicasa: 12-8. Held ferma i suoi sul 13-8 e Ferrari rileva Sesto. Sul 17-12 Elia dà il cambio proprio a Miscione, autore di una prova indicativa e, appena entrato , il capitano mette subito a terra il muro del 18-12. Il punto del 19-13 è un perfetto lungolinea di Colli. Di nuovo spazio ad Acquarone e gloria anche per il secondo libero Andreini che appoggia bene per un nuovo punto biancorosso. La Kemas Lamipel è in totale controllo ed Held si spazientisce per gli errori dei suoi. La gara è ormai segnata e, proprio due errori al servizio (Ferrari ed Onwuelo) danno l’impressione di voler consegnare il definivo 25-19 alla straripante compagine conciaria.

Marco Lepri – Ufficio stampa “Lupi” Santa Croce

    Choose :
  • OR
  • To comment
Nessun commento:
Write commenti