venerdì 30 marzo 2018

Gara 2 della serie dei Quarti di Finale Playoff contro Tuscania sarà al Palaestra sabato 7 aprile alle 20,30

La Emma Villas Siena effettua oggi una doppia seduta di allenamento al PalaEstra. La squadra si sta preparando agli ordini dello staff tecnico per vivere la serie dei quarti di finale dei playoff contro la Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania. Gara1 verrà giocata al PalaMalè di Viterbo mercoledì 4 aprile alle ore 20,30. La serie si gioca al meglio delle tre partite, chi ne vince due si qualifica per le semifinali dei playoff. “Gara2 verrà giocata al PalaEstra sabato 7 aprile alle ore 20,30 – ha ufficializzato il vicepresidente del team senese, Guglielmo Ascheri –. Per i playoff non sono validi gli abbonamenti, ma c’è una fase di prelazione valida da oggi fino a lunedì sera che è a disposizione di tutti gli abbonati che possono usufruire del circuito CiaoTickets nei punti vendita convenzionati, della biglietteria del PalaEstra negli orari di apertura oppure possono scrivere una email a marketing@emmavillasvolley.com inserendo nome, cognome, tipologia di abbonamento e posto. Il biglietto intero costerà 10 euro, il ridotto 7 euro. Le riduzioni si applicano ai tesserati Fipav, agli abbonati, ai ragazzi e alle ragazze tra i 12 e i 18 anni di età. Chi ha meno di 12 anni può entrare gratis al palazzetto. Credo che faccia piacere il fatto che abbiamo abbassato il prezzo dei biglietti, questo è un ulteriore invito a venire a sostenere la nostra squadra. Abbiamo bisogno del maggior numero di spettatori e di tifosi presenti, già nelle ultime occasioni abbiamo visto una partecipazione esaltante al PalaEstra”. La fase di prelazione durerà fino a lunedì sera, da martedì prenderà il via la prevendita per gara2 di sabato 7 aprile. Gli Under 12 entreranno gratis al PalaEstra ma dovranno prima ritirare in biglietteria il tagliando (se preso in fase di prevendita ha il costo di 2 euro). Per la gara2 è prevista la vendita di un biglietto unico, valido per entrambi gli anelli. All’esaurimento dei posti nel primo anello saranno venduti quelli del secondo anello. La biglietteria del PalaEstra sarà aperta per la fase di prelazione venerdì 30 marzo dalle ore 16 alle ore 19. Sarà inoltre possibile acquistare i biglietti per assistere a gara2 venerdì 6 aprile dalle ore 16 alle ore 19 e sabato 7 aprile, giorno del match, dalle ore 10,30 alle ore 13 e dalle ore 16,30 in poi. “Arriviamo alla parte più importante della stagione – ha affermato in conferenza stampa il coach della Emma Villas Siena, Juan Manuel Cichello –. In tante situazioni siamo stati squadra e siamo la formazione che ha fatto più punti di tutti nella Pool A. Nei quarti di finale affrontiamo un team che ci ha battuti due volte in campionato, dovremo certamente cercare di esprimere la migliore pallavolo possibile nei playoff che sono sempre la parte più bella e più dura di una stagione”. E’ stata presentata questa mattina al PalaEstra la nuova partnership tra Emma Villas Siena e l’azienda Dorelan Reactive. “E’ una partnership importante e questo è motivo di grande soddisfazione per noi – ha dichiarato il vicepresidente della Emma Villas Siena, Guglielmo Ascheri –. Un’azienda di eccellenza entra nella nostra famiglia, noi ricerchiamo sempre marchi di eccellenza che si possano abbinare con Emma Villas”. “Per noi è un onore e un piacere essere partner di una società di assoluto valore – ha detto Giulio Modanesi, data analyst specialist di Dorelan Reactive –, la nostra azienda investe nella realtà sportiva in un’ottica chiara per quel che riguarda il recupero degli atleti. Compiamo cinquanta anni di attività e vogliamo creare percorsi e partnership di lungo periodo. Il nostro è un prodotto per atleti di élite come sono i pallavolisti della società biancoblu senese. Condividiamo i valori della realtà Emma Villas, per noi il benessere e lo stare bene sono elementi fondamentali”.

Primo round di semifinale: al “Mandela” arriva Conegliano

Sarà una sfida dall’esito incerto, quella di sabato alle 20.30 al Mandela Forum, almeno sulla carta. La Savino Del Bene arriva alla semifinale Scudetto dopo un cammino eccezionale in regular season, coronato dalla conquista di un posto in Europa e dopo aver eliminato la terribile matricola Pesaro in soli due gare nei Quarti di Finale dei playoff. Un 3 – 0 quasi perfetto all’andata e un 3 – 1 sofferto ma meritato al ritorno. Coach Parisi e il suo staff hanno fatto un lavoro eccezionale costruendo una Squadra affamata di vittorie e molta equilibrata in campo. L’Imoco Volley Conegliano è tornata ad essere un animale indomabile nei playoff, capace di far perdere in Europa anche l’imbattibilità a Kazan. Fabris e Bricio stanno trovando punti e continuità, Hill (20 punti contro Modena in gara 2) partita dopo partita sta riacquistando la condizione ottimale. Modena è stata spazzata via in due incontri e la debacle finale della regular season sembra davvero solo un lontano ricordo. I precedenti tra le due squadre sono 8, 5 vittorie delle ospiti e 3 per Scandicci. Nelle ultime 4 gare ha sempre vinto la squadra che giocava in trasferta: questo puo’ essere un dato che potrebbe fare la differenza anche nei playoff. In attacco le squadre si equivalgono, in ricezione hanno una miglior percentuale le ospiti, mentre a muro Scandicci fa la voce grossa con il migliore coefficiente punti per set della Serie A1.
Dichiarazioni.
Coach Santarelli: “Venivamo da un periodo durissimo, abbiamo spinto tanto sia in gara 1 che in Europa e abbiamo superato indenni anche gara 2 a Modena pur non giocando benissimo; ora sono veramente contento di aver preparato al meglio la partita di oggi contro un avversario difficile”. Da Silva: “E’ stato importante vincere a Pesaro per tanti motivi. Abbiamo superato un avversario motivato che voleva vincere e ha dato tutto. Non siamo state perfette in alcuni fondamentali ma abbiamo dimostrato di essere diventati una squadra vera, capace di sopperire ad alcune lacune nei momenti difficili del match”. Come arriva alla partita di sabato la Savino Del Bene? “Siamo cresciute nel momento giusto della stagione; lo staff ha lavorato molto bene per farci arrivare nella miglior condizione possibile ai playoff”. Conegliano? “E’ una squadra fortissima ma lo siamo anche noi. Non mi accontento di una buona stagione, voglio vincere lo Scudetto”.
Arrighetti (k): “Abbiamo provato il Mandela Forum, non è casa nostra, anche se è un bellissimo palazzetto. Speriamo di avere più pubblico a incitarci. Conegliano? Credo che sia necessario dimenticarsi della flessione che hanno avuto, stanno giocando bene e hanno tanta voglia di riscattarsi; sono una grande squadra, inutile nasconderlo. Pensiamo a noi stesse e diamo tutto”.
Radio e tv: La partita sarà trasmessa in diretta su Rai Sport. La gara sarà poi trasmessa in differita da Tele Iride, la tv ufficiale della Savino Del Bene (canale 96 del Digitale Terrestre), giovedì sera alle 21.20. Saranno fatti anche dei collegamenti con Radio Bruno Toscana (scaricate l’app Radio Bruno Pentasport) per gli aggiornamenti in tempo reale.

La formazione di Serie C vince 3-0 con la Sales Firenze e conquista la prima posizione di classifica

La formazione della Emma Villas Volley che milita in Serie C conquista la prima posizione di classifica. I ragazzi allenati da coach Raimondo Della Volpe conquistano un altro successo e beneficiano del passo falso della Sestese. I biancoblu hanno vinto in casa per 3-0 contro la Sales Firenze mentre la Sestese ha perso contro Arezzo. “Ancora una volta – commenta Luigi Banella, responsabile del settore giovanile della Emma Villas Volley – abbiamo dimostrato che c’è un grande amalgama. La squadra ha fatto assai bene in seconda linea e poi l’attacco ha prodotto buoni risultati. Abbiamo dominato questo match e adesso ci prepariamo per un trittico di partite che sarà veramente difficile”. La squadra della Emma Villas è infatti attesa da due trasferte consecutive: la prima sarà contro la seconda squadra di Santa Croce (che gioca nello stesso palazzetto dello sport della prima squadra): il match è in programma in terra pisana sabato 7 aprile alle ore 21. Seguirà un’altra trasferta, in quel di Vaiano. La settimana successiva ci sarà la sfida interna contro la Sestese, un vero e proprio big match per questo campionato. “Speriamo di proseguire il nostro percorso positivo – commenta Banella –, siamo vicini alla conquista dei playoff e vogliamo continuare a giocare ancora una bella pallavolo”. Vince anche la formazione che milita nel campionato di Prima Divisione, che si impone a Stia per tre set a zero. Viene così confermata la prima posizione di classifica. “E’ stata un’ottima prestazione da parte della squadra – afferma il responsabile del settore giovanile biancoblu –, si trattava di una partita difficile in un campo nel quale poche formazioni sono riuscite ad imporsi. Era un match ad alto rischio, ma siamo riusciti a vincere. Siamo molto soddisfatti di come ha giocato la nostra squadra. Non ci fermiamo qui dato che siamo attesi da un’altra partita assolutamente ostica contro una formazione molto esperta”. La prossima giornata mette in calendario la sfida tra Emma Villas Volley e Club Arezzo: il match verrà disputato a Chiusi lunedì 9 aprile. Perde invece la squadra della Under 18: a Chiusi arriva una sconfitta (1-3) contro Santa Croce. La prossima sfida sarà ancora a Chiusi, mercoledì 28 marzo alle ore 20,30, contro Prato. “La nostra squadra è composta da ragazzi più giovani rispetto agli altri team – dice Banella –. Contro Santa Croce i nostri ragazzi hanno fatto del loro meglio, certamente queste partite serviranno loro per accumulare esperienza. Contro Prato sarà un altro match molto duro ed impegnativo”. L’Under 14 di Chiusi perde al tie break ma conquista quel punto che serviva per conquistare matematicamente la prima posizione del girone. A Chiusi è arrivata una sconfitta (2-3) contro Pisa ma la Emma Villas termina comunque il proprio gruppo in testa, qualificandosi per le semifinali regionali. L’accoppiamento sarà con Cascinese-Santa Croce. La sfida sarà giocata in due partite, con andata e ritorno. Il match di andata verrà giocato a Cascina il prossimo 8 aprile. “Pisa ci ha messi in grande difficoltà – commenta il responsabile del settore giovanile di Emma Villas Volley –, loro hanno giocato un’ottima pallavolo mentre noi siamo stati un po’ contratti. Ora andiamo alle semifinali e speriamo di fare bene”.

www.emmavillasvolley.com

U 17/F: Pieve, a Barga è resa in quattro set

Le bianconere la riaprono nel terzo parziale, ma a dominare è la squadra di Nelli (3-1)
Partita già di per sé molto dura, come più volte rimarcato nello scorso turno, analizzando il valore del forte Volley Barga Coppo Team (squadra bianca) di Alessandro Nelli, formazione che quest'anno si sta misurando nel campionato di Serie D. Se poi si aggiunge che la compagine pievarina si presenta nell'impianto di Via della Repubblica ampiamente rimaneggiata, allora la faccenda diventa alquanto proibitiva. Il team di Branduardi affronta una delle favorite alla vittoria della manifestazione: le ragazze della Valle del Serchio si sono sempre imposte con il massimo scarto nelle precedenti gare, dimostrando tutto il loro valore eccelso. Altrettanto fanno nella contesa odierna, quando è subito il Barga a dilagare in tutti i fondamentali. Il primo set è un assolo da parte della squadra di casa, ad evidenziare il nettissimo divario tecnico, quindi lasciando alle pievarine soltanto sei punti. Sostanza che non cambia nel secondo set, quando Gori e compagne cercano di reggere nei primi scambi, ma senza riuscire a limitare la forza straripante delle varie Joita, Giannasi e Donati - ben liberate da Rugani prima, Indragoli poi - a fare breccia più volte nella metà campo ospite, con le bianconere che possono soltanto provare a limitare i danni (25-13). Cambia il tema nel terzo set, quello che vede il risveglio del Montebianco, capace di lottarsela con la blasonata compagine locale: la crescita bianconera trova conferma nel buon gioco diretto da Gori C., che trova risposte importanti in attacco da Travaini, prestazione importante la sua, seguita da quella altrettanto incoraggiante di Angeli, in grado di farsi sentire in prima linea sia pure febbricitante. Detto anche del calo del roster di Nelli, Pieve è brava a tenere la frazione sui binari dell'incertezza, trovando addirittura il sorpasso decisivo verso il finale, allungando la sfida al quarto periodo (22-25). Verso la parte centrale c'è stato l'ingresso di Bonelli per Gori S. Si tratta del primo set incassato dalle barghigiane. Che, però, non ci stanno a concedere un altro regalo. Perciò, è la squadra di Nelli a riprendere il filo conduttore tipico della prima parte di gara, allora set e sfida si risolvono in tempi brevi: sul 25-10 il Barga archivia la pratica. Sottolineate alla vigilia le difficoltà di questo impegno, ci possiamo rammaricare per non essere riusciti a presentarci nella nostra versione migliore: abbiamo pagato almeno tre assenze di peso, senza la possibilità di provare quanto meno ad impensierire il forte collettivo guidato da Nelli. Il tecnico Branduardi, riconoscendo la disparità di valori tecnici in campo, ha spiegato come la propria squadra abbia cercato di non sfigurare nei limiti delle proprie possibilità ed il terzo parziale è stato un po' l'indicatore degli sforzi profusi dalle proprie portacolori. Non rimane altro che fare tesoro di questo k.o., con l'auspicio di essere più competitivi in vista del match di ritorno. Per quanto riguarda il prossimo impegno di questa manifestazione, le pievarine saranno di scena a Buggiano Mercoledì 4 Aprile.
Asd Volley Barga Coppo Team Bianca-Montebianco Volley 3-1 (25-6/25-13/22-25/25-10): Angeli, Becuzzi, Bonelli, Gallo (L), Gori C., Gori S., Leone, Lucchesi, Sorini, Travaini. All.: Branduardi.

giovedì 29 marzo 2018

1 Div/M: Pieve, l'errore si paga caro. Alla "Fanciullacci" è la Virtus Pallavolo ad esultare: 1-3

Nella giornata numero sei del campionato di Prima Divisione Maschile - girone di andata - il Montebianco Volley di Andrea Francesconi si appresta a disputare il secondo turno di fila tra le mura amiche della "Fanciullacci". Liquidata la pratica Sestese, i bianconeri cercano il bis contro la formazione senese della Virtus Poggibonsi guidata in panchina da Alessio Pecci. Quella avversaria è una squadra che arriva in terra valdinievolina con sei punti all'attivo, frutto di una vittoria e quattro sconfitte, di cui tre al tie-break: quindi, da questi dati, si intuisce come i ragazzi senesi siano temprati alle lotte estenuanti, pur difettando in termini di continuità. Dunque, un rivale da prendere con le molle per la squadra di casa, a sua volta chiamata ad arginare l'ostica insidia per non allentare il passo rispetto alle compagini che la precedono. Francesconi sceglie il seguente sestetto: Giacomelli-Menici in diagonale, Lorenzo Arena-Chiti al centro, Poli-Mascani schiacciatori, Fronteddu-Riccomi per la seconda linea. Parte con il piede giusto la serata dei valdinievolini, pronti a firmare il break con i primi tempi di Chiti ed il contrattacco di Poli (7-3). Dai nove metri - che successivamente vedremo essere come tra le note dolenti della gara - si esalta Giacomelli con l'ace del 10-4. Ma, per il momento, i buoni turni in battuta dei pievarini continuano a far male alla difesa ospite guidata da Cristiani: Chiti porta a otto le lunghezze di vantaggio sul team di Pecci (14-6). Nella squadra ospite, in questa prima parte, il più pericoloso è l'S1 Giudici, il quale prova a rianimare i suoi (14-10), che niente possono di fronte alle botte da posto quattro di Mascani (16-10), supportato dall'ace di Lorenzo Arena (20-13). Set che richiede semplicemente di essere condotto in porto e così fanno i ragazzi di Francesconi: Chiti a segno con un block vincente (23-16), Mascani mette il punto dell'1-0 con l'attacco del 25-17. Nel secondo set Pieve avanti con l'ace di Mascani (7-5) ed un errore in attacco ospite (9-6). Poggibonsi, però, è più aggressivo e crea patemi al servizio con Malquori, sorpassando con i colpi da posto quattro di Bartalini (9-10). Si scatena il neoentrato opposto virtussino, Lenzerini, a far ingranare il team di Pecci (11-14), costringendo al time out Francesconi. Menici e Mascani guidano la rimonta bianconera (15-16), che sembra farsi sempre più vicina complici gli errori in battuta avversari. Però non ne approfittiamo, anzi è la Virtus a scappare sul turno di Bartalini (17-21), il quale si ripeterà anche dopo la seconda interruzione richiesta dal tecnico di casa (17-23). Chiude l'attacco di Giudici per la parità (19-25). Accusa il colpo Pieve nel terzo set come pare evidenziare il tabellone dopo l'1-6 ospite, frutto di quattro errori diretti. Francesconi, che cerca di scuotere i suoi, opta per l'immediato doppio cambio rappresentato dagli ingressi di Panicucci e Bianchi per Lorenzo Arena e Mascani. Il neoentrato Bianchi avvicina i suoi dai nove metri (5-6), con Pecci che deve fermare il gioco. Pieve rimonta e sorpassa con gli attacchi a buon fine di Menici e l'ace di Poli (10-9), ma è un testa a testa avvincente tra le due squadre dove sono i loro centrali, Panicucci e Nesi, a portarle avanti (16-16). L'allungo lo trova inizialmente il Montebianco con il pallonetto di Bianchi (20-18) ed il primo tempo affettato di Panicucci (21-19). Incitata da Pecci, la Virtus non molla e, dal 22-20, sono Nesi e Giudici a ripristinare l'incertezza (22-22). Un errore in battuta ed uno in attacco, dopo il 23 pari, consegnano l'1-2 a Poggibonsi (23-25). A spron battuto Pieve nel quarto set con Chiti (3-0). Controbreak Virtus con Nesi (3-5), fino al nuovo +3 bianconero per effetto delle concessioni virtussine (9-6). Sembra aver trovato le misure la squadra di casa dove Chiti è importante a muro e dai nove metri (15-12), allo stesso modo di Menici (18-14), dunque è Pieve a creare i presupposti per la nuova parità dopo il 21-18. Ma la Virtus non demorde e, anzi, fa 0-4 di parziale con i contrattacchi di Bartalini (21-22). Francesconi gioca la carta Mascani, con lo schiacciatore-opposto di casa a pescare subito l'incrocio delle righe (23-22), allora è Chiti a dare il primo set point ai suoi fermando Lenzerini (24-23). E' solo l'inizio di un lunghissimo tira e molla tra le due formazioni. Cinque sono le opportunità per concretizzare il pari da parte della squadra di casa, specialmente dopo un paio di contrattacchi non finalizzati sul 26-25 e 27-26 (in quest'ultima azione ha del miracoloso la difesa del libero senese sulla bordata di Menici, portando al muro di Nesi). Perciò, dal 28-28, è la Virtus ad avere il match ball: Menici e Chiti glielo negano due volte, ma al terzo tentativo è un'invasione a rete ad essere fatale per la squadra di casa (30-32). Un risultato che non può far altro che lasciare l'amaro in bocca per come maturato: i ragazzi di Francesconi devono fare mea culpa per le tante e ghiotte opportunità non sfruttate nelle situazioni di vantaggio come durante i finali di terzo e quarto set. Tanti sono stati gli errori diretti tra servizio e attacco; nella fase di prima linea non c'è stata la cattiveria per chiudere in determinate circostanze, lasciando in piedi l'avversario, al quale va dato il merito per non aver mai abbassato la testa. La Virtus, sicuramente, ha avuto la capacità di approfittare del mancato k.o. inferto dai locali, trovando al tempo stesso giocate di alto livello in più di un'occasione, quindi centrando un risultato probabilmente insperato alla vigilia, infine guadagnandosi un ritorno dal sapore dolce in quel di Poggibonsi. Pieve viene raggiunta dall'avversario di turno in classifica a quota nove e dovrà mettere al più presto nel dimenticatoio questa serata per concentrarsi al sentito e caldo derby del 4 Aprile alla "Da Vinci" di Pistoia contro l'Avis Volley dei mister Frangioni e Bonucci.
Montebianco Volley-Virtus Pallavolo 1-3 (25-17/19-25/23-25/30-32): Arena L., Bianchi, Boemio, Chiti, Fronteddu (L1), Giacomelli, Mascani, Menici, Panicucci, Poli, Riccomi (L2), Salsini. All.: Francesconi.

U 14/M: Pieve, disco rosso ad Empoli. I bianconeri conquistano un set ma ad imporsi è il Cascine Volley (3-1)

Prima di ritorno in trasferta, come nell'ultimo turno disputato, con il Montebianco Volley di Andrea Francesconi che va in via Bonistallo, ad Empoli, per affrontare la squadra locale del Cascine Volley. Quella con la squadra di Andrea Batistini fu l'esordio ufficiale in categoria per i valdinievolini: in quell'occasione, a Pieve a Nievole, la spuntarono gli empolesi in quattro set. Nella prima frazione Cardelli e compagni provano a tenere testa all'avversario, riuscendoci in buona parte fino al periodo centrale del parziale, quando poi sono i ragazzi di Batistini a premere con più decisione, pervenendo al vantaggio dei set (25-19). Ma Pieve ha dimostrato di poter dire la sua e nel secondo set è quanto mai perentoria la reazione importante dei bianconeri di Francesconi, i quali dominano la scena fin dal primo pallone e non lasciano alcuno scampo ad un Cascine passivo e costretto ad incassare la risposta aggressiva degli ospiti: rapida sarà la ripristinata parità dei set (14-25). La verve dei valdinievolini, però, si esaurisce qui. A partire dal terzo set è il Cascine a riprendere le redini della contesa e, come avevano fatto i pievarini nel parziale precedente, stavolta sono i padroni di casa ad aggiudicarsi il nuovo vantaggio in men che non si dica: 25-11. Un affondo non indifferente nel morale dei ragazzi targati Montebianco, i quali provano a restare a fianco della squadra locale nel quarto set, ma finendo presto energie nervose e fisiche per sferrare un ultimo attacco volto a prolungare la gara. E' di nuovo il team di Batistini a scattare con decisione verso il 25-15 che archivia le ostilità. Come nella partita di Prato, i bianconeri hanno mostrato il loro volto migliore nel secondo set, senza sfigurare al prinicipio, però è mancata quella costanza per il proseguio positivo del match, quindi l'avversario ne ha approfittato venendo fuori alla distanza. Si tratta del quinto k.o. in sei gare in un torneo che, però, come più volte ribadito, è semplicemente transitorio per la squadra di Francesconi, la quale continua nel suo percorso di crescita al cospetto di formazioni con più esperienza, come quello del prossimo turno, fissato 8 Aprile, quando a Pieve a Nievole arriverà la forte Robur Scandicci, formazione in testa al girone con 16 punti.
Cascine Volley Empoli-Montebianco Volley 3-1 (25-19/14-25/25-11/25-15): Bandini, Bonfanti, Bruni, Cardelli, Dami, Fasola, Furetta, Morini, Volpi. All.: Francesconi.

mercoledì 28 marzo 2018

Le nostre avversarie di Coppa Italia: il Real Volley Napoli

La squadra partenopea del presidente Bindi è un team costruito per centrare la promozione in B1, forte di atlete di grande esperienza che sul parquet stanno esprimendo tutta la loro qualità. Il Real Volley Napoli comanda il girone H di B2 con 6 punti di vantaggio sul Frosinone e in tutto il campionato ha subito solo 2 sconfitte, conservando però l´imbattibilità casalinga. Il coach Nello Caliendo ha grande esperienza e arriva a Napoli dalla Teodora Ravenna con cui ha conquistato la promozione in A2. La società in questa stagione ha cambiato veste alla squadra, aggiungendo al roster giocatrici molto esperte provenienti dalla B1, come la nuova palleggiatrice Milano ingaggiata nel mercato di Gennaio, che ha portato stabilità e precisione facendo girare al meglio la formidabile batteria delle attaccanti, comandata dall´opposto Armonia, autrice di punti a raffica. La squadra Napoletana è quella fra le 4 contendenti con la media età più alta, che sicuramente le garantisce un buon grado di esperienza e di stabilità in situazioni di gara secca. Le nostre ragazze affronteranno quindi un´avversaria tosta con cui giocare senza timore, anzi con sfrontatezza cercando di esprimersi al 110% delle proprie capacità.

Ufficio Stampa

Campionato serie B Femminile: Pieralisi Jesi-Pallavolo Fucecchio 3-0 (25-23/25-18/25-17)

Formazione Pieralisi Jesi: Diaz(k), Tallevi, Lombardi, Tozzo, Paparelli, Quintabà, Pirro, Da Col, Carbonari, Duru, Marcelloni, Petrelli(l1), Cecconi(l2). 1° allenatore Sabbatini.
Formazione Pallavolo Fucecchio: Bartalini, Ciabattini, Menicucci, Allori, Rovini, Pellegrini, Fiaschi ,Meucci, Martini(k), Dovichi, Danti, Marchetti(l1), Maggini(l2). 1° allenatore Luca Barboni; 2° allenatore Manuele Marchi.
1° arbitro Alessandra Di Virgilio Pescara; 2° arbitro Luigi La Torre.
Fucecchio esce sconfitta dal difficile campo di Jesi. Parlare di gara incolore non sarebbe giusto per quello che si è visto in campo. Piuttosto direi che è mancata la continuità da parte di tutta la squadra nei momenti in cui bisognava cambiare marcia. Primo set alla nostra portata, condotto in equilibrio dopo un iniziale sofferenza 1-4,diciamo dovuta al fattore campo. Ritrovati gli equilibri Fucecchio si porta a ridosso di Jesi 7-8, per poi continuare una fase altalenante, punto noi punto loro fino al 22-22. Qui Fucecchio manca di lucidità, non approfitta dello sbandamento di Jesi che non si aspettava una simile reazione e cede 23-25. Chiudere il primo set a nostro favore sarebbe stato molto importante. Adesso loro sono più motivati di noi e lo dimostrano giocando con maggior scioltezza, non riusciamo a fermare i loro attacchi, viceversa il loro muro è efficace. Dopo un iniziale 2-4, Jesi prende il largo 5-10. Siamo in confusione non riusciamo più a organizzare il nostro gioco. Troppi errori, il set è compromesso 6-14/9-18, Barboni opera dei cambi ma solo per far riposare alcune atlete, difficile pensare a una rimonta. Si recupera qualcosa 13-18/15-21, ma è tardi 18-25. Adesso bisogna dare tutto quello che abbiamo in questo terzo set. Le premesse ci sono tutte, 5-3/10-9, dobbiamo dare più continuità al nostro gioco per mettere distanza tra noi e loro. Ancora 14-12/15-15 e qui purtroppo Fucecchio cede di schianto, un 16-21 che taglia le gambe, Jesi festeggia la vittoria 17-25. Due sconfitte consecutive senza neanche l´onore delle armi forse non erano preventivate. Niente drammi comunque, in queste due settimane visto la pausa di Pasqua ci sarà da lavorare per la prossima gara interna, verrà a farci visita il Conero. Cercheremo di prepararci al meglio per questa gara. Auguriamo a tutti i nostri sostenitori una Buona Pasqua.

Fonte: Società

Fucecchio sconfitto 3-2 da un´ottima Anderlini Modena

DREAM VOLLEY FUCECCHIO - ANDERLINI GELATIAMO MODENA 2-3
DREAM VOLLEY FUCECCHIO: Caramelli (L), Ferretti 13, Lusori , Rossi n.e., Aliberti, Giani n.e., Lupetti n.e., Freut 4, Lumini 20, Rocchini 13, Hendriks 20, Lazzeroni 1, Tesi (L). All.: Nuti-Benvenuti.
ANDERLINI GELATIAMO: Kolev 1, Catellani (L), Astolfi 9, Bonetti 11, Cassandra 10, Andreoli 24, Raimondi 6, Maletti 7, Lodi 11, Bombardi n.e. All.: Bernardi. Arbitri:
Successione set: 25-20/25-27/25-21/21-25/12-15.
Battute sbagliate Fucecchio: 15; Aces: 4; Muri: 12.
Battute sbagliate Anderlini: 20; Aces: 9; Muri: 5.
Sconfitta tra le mura della "tana" con un Anderlini sugli scudi che strappa la vittoria al Dream Volley Fucecchio dopo più di 2 ore di gioco in una partita ricca di alti e bassi, e con un sacco di occasioni sprecate per poter acquisire tutti i punti validi per la classifica in palio. Fucecchio che ai nastri di partenza è costretto a rinunciare a Lupetti, fermo ai box dopo un leggero infortunio alla schiena, riportato durante la trasferta di Viadana, e che quindi schiera Caramelli nell´inedito ruolo di libero. Il Dream Volley Fucecchio con questa sconfitta perde il leggero margine di vantaggio che aveva mantenuto durante la maggior parte di campionato sulla rivale Campegine, che si porta in parità a 46 punti, mentre Mirandola, che anch´essa è tornata sconfitta dalla trasferta di Castelfranco, rimane stabile a -8 punti dalla vetta. La società ha puntualizzato ai giocatori nell´allenamento svoltosi ieri sera che l´obbiettivo deve rimanere invariato, con il traguardo play off sempre più vicino. Questa sconfitta, dice Benvenuti, ci deve motivare per lo sprint finale e sfrutteremo la pausa pasquale per lavorare bene fisicamente e mettere "benzina" utile ad arrivare nella migliore condizione possibile a fine Maggio. Nuti schiera la formazione con la diagonale Lazzeroni-Hendricks, schiacciatori Lumini-Fruet, al centro Ferretti-Rocchini e libero Caramelli. Anderlini risponde con Kolev-Andreoli, Maletti e Cassandra in banda, Bonetti e Lodi i centrali, Catellani libero. Primo set con partenza stellare per Fucecchio che ferma a più riprese l´opposto avversario grazie a Ferretti super a muro. Anderlini costretta subito ai ripari tenta la carta Astolfi, fermo per infortunio da diverse giornate, ma il gioco non cambia e Fucecchio si aggiudica il set senza troppi problemi, 25-20. Secondo set che inizia con un sostanziale equilibrio tra le due squadre; Anderlini alza il livello in battuta e mette in difficoltà i bianconeri che però riescono a rimanere aggrappati al punteggio fino a portarsi in vantaggio sul 23-21. Qua qualche errore di troppo permette il recupero degli avversari fino al 25-27 a loro favore con una palla attaccata dallo stesso Astolfi. Terza frazione vede il Dream Volley Fucecchio con l´animo deciso a voler archiviare la partita nel migliore dei modi, portandosi avanti fino al 21-15; Hendriks che fino ad allora aveva disputato un ottimo incontro subisce nuovamente una leggera distorsione alla caviglia già precedentemente infortunata ed è costretto a giocare con il freno a mano tirato. Anderlini ne approfitta per farsi sotto ma Fucecchio riesce comunque a chiudere sul 25-21. Da qua l´inerzia della partita cambia a favore degli avversari che ormai si fanno sotto con un ottimo gioco dell´opposto Andreoli e che portano i set sulla parità 2-2, con i padroni di casa troppo remissivi e poco cinici nel voler vincere a tutti gli effetti. Con il tie-break si conclude la rimonta avversaria che va a vincere 2-3 contro un Fucecchio poco battagliero in alcuni casi e che senza ombra di dubbio poteva esprimere un gioco migliore. Sabato 31 Marzo verrà rispettato un turno di riposo per il campionato dovuto alle festività pasquali ed al rientro i bianconeri dovranno vedersela contro la squadra dell´AMA San Martino Reggio Emilia, in una trasferta insidiosissima in un palazzetto tra i più caldi dove giocare. Durante questo periodo i ragazzi guidati da Nuti ne approfitteranno per ricaricare le pile e mettere benzina per le partite a venire. Forza ragazzi!

Comunicato stampa Olimpia Poliri-Firenze Volley

Ancora una giornata di sole per le primissime in classifica di Olimpia Poliri e Firenze Volley. Per la serie C maschile biancorossa, la vittoria con la Pallavolo Cascina va come da pronostico, anche se con qualche intoppo nel terzo e quarto set. Il copione viene rispettato anche nella serie D femminile delle blu gigliate, che si fanno sorprendere nel primo set ma poi chiudono la pratica Pignone con i successivi tre. Per l’Olimpia di serie D maschile arriva ancora un’altra vittoria contro il Marina di Massa, che alza il morale per il prossimo scontro diretto contro il Cascine Volley (sabato 7 in quel di Empoli) a soli due punti di distacco. Nel derbissimo tra Firenze Volley e Chianti Firenze Volley, gli orange la spuntano per 0-3, anche se i giovani biancorossi nei primi due set non mollano mai il colpo.
Serie C maschile girone A
Firenze Volley – Pallavolo Cascina 3-1
FIRENZE VOLLEY: Bandinelli, Barbera, Catalano, Cena, Coletti, Corti, Cotroneo (L1), Di Benedetto, Gristina (K), Magnini, Onori, Prosperi Turri (L2), Salvini. All. Saccardi. Vice All. Mattioli
PALLAVOLO CASCINA: Bernardini, Citi, Ciuffardi, Frediani, Frosini, Galeone, Garzella Germelli, Orsolini, Pergolesi (L2), Poli (L1), Scali, Taccini (K). All. Saielli
SET: 25/15, 25/18, 23/25, 29/27
ARBITRO: Setzu Giovanni, Tizzanini Ivan
FIRENZE – Ancora una vittoria per la serie C maschile del duo Saccardi-Mattioli, che al PalaMattioli la spuntano contro la terza della classe Pallavolo Cascina per 3-1. Uno scontro dai due volti che vede nei primi due set la supremazia fiorentina, mentre nei restanti due una lotta al cardiopalma per la vittoria. Si parte subito forte in casa Firenze. I biancorossi di capitan Gristina sembrano subito pigiare sull’acceleratore e non lasciare spazio agli ospiti di Saielli. Infatti il primo set è quasi fulmineo e si conclude sul 25/15 per i locali. Il secondo parziale è sostanzialmente la fotocopia del primo: i biancorossi partono subito offensivi e lasciano poco spazi agli avversari, che in balia del ritmo fiorentino cedono per 25-18. Nel terzo set cambiano però gli equilibri in campo. Il Cascina parte subito bene e l’improvviso cambio di ritmo spiazza un po’ i locali che sono costretti all’inseguimento. Punto su punto si arriva sul finale, dove gli ospiti hanno quel guizzo in più per chiudere il set sul 23/25 ed accorciare le distanze. L’ultimo parziale è una vera e propria lotta all’ultimo respiro. Il Cascina, rincuorato dal precedente set, prende coraggio e aumenta il prorpio ritmo. Dall’altra parte i ragazzi di Saccardi-Mattioli, devono dar fondo alla propria esperienza per arginare gli avversari. Nessuna delle due squadre sembra cedere, tanto è vero che si arriva ai vantaggi inoltrati. Alla fine è l’esperienza ad avere la meglio e il set si chiude sul 29/27 a favore dei biancorossi. Con altri tre punti importanti per allungare sulla diretta inseguitrice Montebianco, il Firenze Volley chiude anche il capitolo Pallavolo Cascina, rimanendo saldamente in prima posizione e rimandando tutte le ostilità a dopo Pasqua nello scontro in quel di Pisa (sabato 7 aprile ore 21).
Serie D Maschile Gir A.
OLIMPIA POLIRI: Barni, Basagni, Bussotti, Cheli, Crema, Desirò (K), Galiulo, Gasser, Intravaia M., Marini, Merlini, Milanese (L1), Trisolini (L2). All. Martelloni, Vice All. Trama
MARINA DI MASSA: Angeloni, Bedini, Cecchieri, De Luca, Lorenzetti (K), Migliorini, Pisani, Rainieri
SET: 25/14, 25/18, 25/16
ARBITRO: Zaccaria Andrea
FIRENZE – Gara relativamente semplice per l’Olimpia Poliri, che in breve tempo si porta a casa tre punti utili per la classifica, contro l’ultima della classe Marina di Massa. Una partita quasi a senso unico per la compagine del duo Martelloni-Trama che ha visto i biancoblù imporsi sin dall’avvio della gara senza molte difficoltà. Si parte subito concentrati e il ritmo sembra buono per i blu gigliati. Si prende subito un bel vantaggio sugli ospiti di Massa e alla fine la chiusura sarà sul 25/14 senza tanti fronzoli. Nel secondo set c’è qualche accenno di ripresa da parte del Marina di Massa, ma nulla che possa impensierire capitan Desirò e i suoi. I fiorentini ripartono subito con il passo giusto e alla fine il risultato rimane sempre lo stesso: 25/18 e vittoria del parziale. Nell’ultimo cambio campo l’Olimpia di patron Ponzalli, decide che il momento di mettere la parola fine alla partita. Si riparte con un bel passo e si va subito in vantaggio. Da li a poco arriva la chiusura della partita sul 25/16, che regala la un po’ di respiro prima di Pasqua. Infatti al rientro dallo stop i blu gigliati saranno impegnati nello scontro diretto contro il Cascine Volley, diretta inseguitrice della quarta piazza e a soli due punti di distacco. Lo scontro avverrà ad Empoli il 7 di aprile alle ore 19, nella palestra dell’ ITC Enrico Fermi di via Boninstallo.
Serie D maschile girone B
Firenze Volley – Chianti Firenze Volley 0-3
FIRENZE VOLLEY: Brogi, Cambi, Coletti, Cosentino, Danesi, Del Lungo, Fidanza (L1), Gaini (L2), Giovannetti, Vannini (K). All. Mattioli. Vice All. Saccardi
CHIANTI FIRENZE VOLLEY: Baldazzi G. (L1), Baldazzi L., Bellotto (L2), Dallai, Fantini, Grazzini, Lorenzini (K), Madiai, Manzoni, Niglio, Raspanti, Serni, Strinati. All. Mitti. Vice All. Ponzalli
SET: 20/25, 23/25, 16/25
ARBITRO: Margheri Raniero v FIRENZE – Derbissimo per Firenze Volley e Chianti Firenze Volley. Le due squadre si sono affrontate per la seconda volta per una sfida tutta fiorentina che mette in risalto i due volti della stessa società: la crescita di nuove leve e l’esperienza di chi ha già calcato diversi parquet. Tra le due ad avere la meglio però, è stata l’esperienza, con il Chianti Firenze Volley che la spunta per 1-3 sui giovanissimi dell’under 18. Complice della sconfitta, per i biancorossi le assenze di diversi elementi tra le proprie fila e anche il fatto di trovarsi davanti la seconda del ranking di questo campionato. Comunque una sfida che ha da raccontare sin dalle prime battute di gara. Si inizia con il Chianti che parte con un buon ritmo, ma anche con i biancorossi che cercano di non lasciarsi sfuggire troppo gli avversari. Il set vacilla sempre sui due/cinque punti di vantaggio per gli Orange di Mitti-Ponzalli, e alla fine saranno proprio i 5 punti a dare la vittoria ai ragazzi del Chianti per 20/25. Nel capovolgimento di campo Mitti prova qualche nuovo inserimento in formazione, anche se la situazione non cambia di molto. Infatti la lotta punto a punto si accende solo nel finale di set, anche se alla fine è sempre il Chianti a spuntarla per 23/25. Nell’ultimo set i ragazzi di Mattioli-Saccardi sembrano avere meno energie degli avversari e gli Orange del Chianti ne approfittano per prendersi un bel vantaggio. Il finale di 16/25 infatti mostra la differenza di classifica tra le due squadre, anche se nei primi set il divario non è sembrato così evidente. Prossimi impegni in trasferta per entrambe le squadre: per il Chianti Firenze Volley c’è l’Asinalonga, penultima in classifica e partita dove cercare tre punti utili; invece per i giovanissimi della Firenze Volley c’è la terza piazza ad aspettarli a San Quirico D’Orcia, partita difficile ma non impossibile, vista la costante crescita di questi ragazzi.
Serie D Femminile Gir. C
Olimpia POLIRI – Santa Maria al Pignone ASD 3-1
OLIMPIA POLIRI: : Orsini J. (K), Aterini I., Azzini A., Danti S., Galletti L., Luddi S., Matteoli I., Mattii E., Montagni A., Radicioni A., Rendo A., Barsotti L. (L), Moretti R (L). All. Mugnaini A. Vice All. Rafanelli M.
SANTA MARIA AL PIGNONE ASD : Massetti E. (K), Cappelletti M., Cianchi F., Dieni B., Lazzerini G., Leporatti S., Melani C., Papini C., Scaruffi D., Talozzi C., Morelli T. (L), Santangelo C. (L). All. Bucelli L.
SET: 23/25, 25/13, 25/14, 25/14.
ARBITRO: Melilli Giulia
FIRENZE – La compagine allenata da Mugnaini e Rafanelli difende ancora con successo il PalaRosai dall’assalto del Santa Maria al Pignone penultimo in classifica. L’Olimpia inizia con Orsini in palleggio, Galletti e Montagni di banda, Danti e Aterini al centro con Moretti libero. Bucelli risponde con Dieni in cabina di regia, opposta Cianchi, Talozzi e Melani di banda, Cappelletti e Massetti al centro con Morelli libero. Inizio buono per le padrone di casa, sempre davanti, ma mai in completo controllo del match. Il finale lascia molto amaro in bocca alle azzurre, avanti 22-19 iniziano a sbagliare troppo e non essere concludenti in fase di attacco, fino al definitivo 25 a 23 in favore delle ospiti. Strigliata per le gigliate padrone di casa, soliti sestetti proposti dai due allenatori. Le padrone di casa iniziano a giocare come sanno, Aterini e Danti continuano la loro incessante battaglia contro la difesa ospite, anche Montagni inizia a fare molto male in fase d’attacco. Sul finire del parziale entra Luddi proprio per Montagni. Un 25 a 13 che lascia poco spazio ai dubbi. Nei due set successivi l’Olimpia replica l’ottima prestazione del secondo parziale. Luddi, Montagni e Galletti vengono alternate con costanza. La conclusione è una mera formalità. Altri tre fondamentali punti per proseguire la corsa alla prima posizione. Il Piandiscò esce vittorioso dall’anticipo del venerdì sul campo del Teamvolley con un netto 3 a 0, stesso punteggio con cui PrimaQ regola Casentino. Perde invece un punto l’Arnopolis in trasferta sul campo del sempre ostico Volley Art. In coda, invece, segnaliamo l’importante vittoria, in chiave salvezza, del Fiesole, che regola con un bel 3 a 1 casalingo La Bulletta. La classifica vede sempre l’Olimpia guidare con 9 punti di vantaggio dal Piandiscò e 11 dalla coppia PrimaQ – Arnopolis. Per quanto riguarda la lotta per i play-off aumentano a 12 i punti che separano Valdarninsieme da La Bulletta, sembra quasi definitivo il quadro delle qualificate alla post-season. In coda, invece, è quasi matematica la retrocessione del Teamvolley che vede la quartultima posizione distante ben 16 punti. Fiesole, invece, migliora la propria posizione sfruttando i passi falsi di Santa Maria al Pignone, Casentino e San Gimignano. Per le fiesolane la salvezza sicura dista ora solamente 5 punti. Ricordo che, per quanto riguarda le retrocessioni, bisognerà vedere quante squadre toscane scenderanno dalla B2 in C. A oggi dalla Serie D retrocederebbero solamente 8 squadre, quindi le ultime due direttamente, mentre la terzultima dovrebbe passare dai play-out. Dopo la pausa pasquale Orsini e compagne saranno attese dall’ostica trasferta de La Bulletta, Piandiscò ospita San Gimignano, PrimaQ andrà a far visita al Santa Maria al Pignone e Arnopolis ospiterà il Teamvolley. Trasferta complicata per Fiesole che andrà a far visita al Valdarninsieme.

Olimpia Poliri-Firenze Volley

martedì 27 marzo 2018

GRM Infissi travolgente: batte la capolista. Kerlite ko a Poggibonsi

Grande prova della Grm Infissi che piega con un netto 3-1 Sesto Fiorentino che tra le mura di casa non aveva mai perso in questo campionato. Il coach Marco Bisaccioni manda in campo Ermini al palleggio in diagonale con Salvi opposto, Maggini e Palmucci schiacciatori, Felci e Pieroni al centro e Venturi libero. Formazione inedita quella scelta dal coach aretino che deve far conto di alcune defezioni. I Botoli dimostrano fin da subito di essere in grado di giocare una pallavolo di ottimo livello contro una formazione che fin qui ha lasciato le briciole agli avversari. Il sestetto, già testato in allenamento ed amichevole, funziona al meglio. Palmucci dimostra una maturità da veterano pur avendo da poco spento 21 candeline, un match impeccabile il suo. I nero-amaranto conquistano il primo set dopo un finale super tirato che ha visto sfumare set point da entrambi i lati, e con un colpo di reni si aggiudicano il parziale per 32-30. Nella seconda frazione continuano ad imprimere un ottimo ritmo, mantenendo la stessa formazione con Venturi che coordina la seconda linea e raccoglie tutto in difesa mentre Salvi e compagni fanno il resto e chiudono 25-23. Al terzo set, sempre il più ostico per la Grm, i padroni di casa mettono la testa avanti e i Botoli, a causa di un calo di energia, cedono per 21-25. Per il quarto set il coach Bisaccioni decide di cambiare tre giocatori su sei e la mossa funziona, dentro Norcini al palleggio con Scortecci opposto e Gentile al posto di Felci, forze fresche che danno la spinta per chiudere il match. Maggini, devastante in battuta, scava subito un solco con tre ace consecutivi, Scortecci e compagni concludono la pratica e sigillano la vittoria con un perentorio 25-15. Grande soddisfazione per i nero-amaranto che tornano da Sesto con tre punti pesanti, ma soprattutto ritrovando un bel gioco, grinta e concretezza da parte di tutti i giocatori scesi in campo. «In settimana ho captato dei segnali positivi dai ragazzi, – commenta Bisaccioni – era importante tornare a giocare ad un buon ritmo e adesso siamo pronti per batterci fino in fondo. Stiamo facendo un campionato strepitoso e faremo di tutto per finite più in alto possibile. Queste partite dimostrano che possiamo affrontare tutti gli avversari a testa alta».
Kerlite in trasferta a Poggibonsi sogna per il primo set, ma non basta. Il coach Michele Leone scende in campo con Impannati palleggiatore e Secchi opposto, Lusini attaccante in diagonale con Amatucci Andrea e Scarpato centrale con Terrazzani, libero Amatucci Riccardo. Durante la partita il coach effettua tre cambi per ridare forza alla formazione, sostituisce Palmeri con Lusini, Scarpato con Sestini e Impannati con Papini, ma gli avversari non lasciano spazio di manovra. Appena iniziata la partita la Kerlite fa ben sperare, portando a casa un set perfetto chiuso a 25-18. Poi il sogno si interrompe in modo brusco. La formazione si è persa e non è più riuscita a tener testa alla squadra di casa. Poggibonsi si impone dal secondo set e complice qualche errore e distrazione degli aretini, porta a casa la vittoria negli altri tre set: 25-16, 25-13, 25-19. «La partita era iniziata molto bene – commenta il coach aretino – poi la formazione di Poggibonsi si è ripresa mentre noi abbiamo commesso troppi errori. Dopo la pausa festiva cercheremo di tornare a far punti».

C: Peimar Entomox, il derby è tuo. CUS sconfitto 3-0

Partita delicata per la Peimar Entomox, contro un CUS Pisa reduce da due grandissime prestazioni coronate da cinque punti, contro Pieve a Nievole e Dream Volley. Coach Baldacci schiera la consueta diagonale Baronti-Giusti, Del Francia e Lorenzetti al centro, Nardi e Di Nasso schiacciatori di banda. Ruolo di libero per Baggiani. Brutta partenza per i locali: quattro servizi sbagliati, 6-3 per gli ospiti, subito un time-out per la panchina calcesana. In campo arriva la scossa giusta, gialloblu agganciati subito, sull´8-8, poi mini-break e chiusura sul 25-21 con qualche sofferenza di troppo. Sull´onda dell´entusiasmo vola via anche il secondo set, con il CUS in affanno, non troppo in palla, e Peimar a chiudere 25-18. Altra bella partenza dei blucelesti nella terza frazione, quindi aggancio CUS sul 9-9; qualche cambio per Baldacci, dentro Contatore e Rosati a portare esperienza e qualità, la squadra infila un paio di break e si toglie dalla scia i rivali. Finisce 25-17, per un 3-0 che riporta a otto lunghezze la distanza tra le due compagini e a cinque giornate dalla fine avvicina considerevolmente l´obiettivo salvezza per i calcesani.
PEIMAR ENTOMOX CALCI - CUS PISA 3-0
Parziali: 25-21, 25-17, 25-18
PEIMAR ENTOMOX CALCI: Baggiani, Baronti, Basti, Bertolini, Bruni Cerretini, Contatore, Del Francia, Di Nasso, Giusti, Lorenzetti, Nardi. All. Baldacci.
CUS PISA: Antonelli, Barone, Barsanti, Cecchi, Grassini, Jaber, Marini, Moi, Pozzana, Ribechini, Tempesti, Teti, Zecchi. All. Grassini C.

Fonte: ufficio stampa

APD San Gimignano- Valdarninsieme 1-3 . ( 27-25, 22-25, 19-25, 17-25 )

Molto forte la Valdarninsieme, che cede il primo set meritatamente vinto dalle ragazze turrite ma poi fa valere il proprio gioco, valorizzato dal non sbagliare e riprendere tutte le palle . Le ragazze di San Gimignano hanno lottato su tutti palloni , ci sono stati scambi lunghi e palloni difficili mantenuti in gioco ma alla fine le valdarnesi hanno avuto la meglio . Prossimo turno dopo la sosta per le festività pasquali in trasferta a Piandisco . 

Troppi errori per la Palestra Azzurra che perde 3 a 1 con il Grosseto

Volley Sei Rose Rosignano – Grosseto 1 – 3 parziali 25/17 – 16/25 – 25/27 – 22/25
Partita che poteva e doveva essere fondamentale in ottica salvezza quella disputata sabato al Palazzetto Balestri che invece ha riservato un risvolto amaro dopo un inizio gara spumeggiante. Per quanto riguarda l’infermeria, recuperata Fusano, ma ancora ferma Castellano, utilizzata comunque per la partita ma nettamente in difficoltà. Ferma ancora Colosimo. Primo set tutto di marca bianco/blu con l’inizio in battuta di Fusano che mette seriamente in difficoltà la ricezione avversaria portando il Rosignano sul 9 a 0. Da lì le squadre iniziano a giocare entrambe in sostanziale parità ma il solco scavato dalle padrone di casa è incolmabile per le grossetane e il set finisce 25/17. Secondo set con le maremmane che si fanno più incisive, il Rosignano tiene bene fino a 11/9, poi iniziano a subire in ricezione e anche in attacco; coach Gemmi fa entrare forze fresche dalla panchina con Beltrando al posto di Pintimalli, Giusti per Sicurani e Santini per Castellano che chiede di lasciare il campo. Rosignano continua a subire e finisce 16/25. Il terzo set non comincia nel migliore dei modi. Rosignano è sotto 0/4, ma recupera lo strappo e le squadre in campo procedono di pari passo nel punteggio. Sul 24/23 il Rosignano, con la possibilità di chiudere il set a proprio favore, manda out l’attacco permettendo al Grosseto di pareggiare e vincere il set 25/27. Quarto set con nuovamente Rosignano avanti fino 11/8, dopo di che lascia spazio al Grosseto di impattare e portarsi avanti di quei punti che bastano a chiudere il set 22/25 e vincere la partita 3 a 1. Partita incolore per la nostra squadra che in casa ultimamente ha sempre offerto buone prestazioni. Troppe sono le volte che viene sprecata l’occasione per chiudere i set a nostro favore permettendo alle avversarie di ribaltare il risultato. Troppi sono stati gli errori commessi in questa partita in cui era fondamentale fare punti. Ora c’è lo stop di una settimana per Pasqua e il campionato riprende per noi domenica 8 in quel di Prato per quello che possiamo definire scontro salvezza. C’è da augurarsi che la pausa serva per recuperare appieno Castellano e Colosimo in modo da presentarsi a questo delicato appuntamento a formazione completa.
Formazione: Santini, Beltrando, Pintimalli, Sammuri, Pardini, Fusano, Giusti, Gialluca, Bonciani, Sicurani, Castellano, Colosimo, Pino.

Ospedalieri non tradisce le aspettative, bene Serie D, 2Da Divisione e under 16

La Serie D vince e resta ancorata al secondo posto, la Seconda Divisione espugna Volterra mentre l’Under 13 si ferma agli ottavi di finale. È di tre vittorie e due sconfitte il bilancio dell’ultimo weekend targato Pallavolo Ospedalieri.
Importante vittoria per la Serie D che tra le mura amiche della palestra di via Possenti supera per 3 a 1 (20/25; 25/11; 25/19; 25/12) il Volley Peccioli. Una vittoria che permette alle ragazze allenate da Alessandro Puccini di rimanere saldamente ancorate al secondo posto in classifica con 52 punti, a meno quattro dalla capolista Pallavolo Follonica. Si ferma ancora una volta la corsa della Prima Divisione verso le prime posizione. La formazione di Massimo Baronti esce sconfitta dalla trasferta di San Miniato Basso contro la Lupi Estintori San Miniato che riesce ad imporsi per 3 a 1 (25/23; 25/21; 19/25; 25/18). Secondo stop consecutivo per le pisane che perdono la terza posizione, agguantata dalla Volley Etruschi Stagno che riesce a conquistare un punto contro la capolista Etruscavolley. Prosegue invece la serie positiva di risultati della Seconda Divisione. A Saline di Volterra, la squadra guidata da Antonio Sangregorio riesce a conquistare l’intera posta in palio battendo per 3 a 0 (20/25; 24/26; 19/25) l’Asd Etruscavolley. Tre punti pesanti che permettono alle pisane di solidificare il secondo posto in classifica a quota 41. Mantiene l’imbattibilità l’Under 16 che nella terza giornata della Coppa San Lorenzo B riesce a superare la diretta concorrente Ambra Cavallini, reduce da due vittorie. Tra le mura amiche della palestra di via Possenti, la squadra allenata da Alessandro Puccini si impone per 3 a 0 (25/18; 25/21; 25/22) in una gara combattuta punto su punto che permette alle pisane di conquistare in solitaria il primo posto in classifica. Si ferma invece agli ottavi di finale l’avventura dell’Under 13. La formazione guidata da Massimo Baronti perde anche il ritorno della doppia sfida contro Bricoservice Vvf Boni Grosseto che si impone con lo stesso risultato dell’andata: 2 a 1 (28/26; 16/25; 22/25). Le pisane saranno impegnate adesso nel mini-girone per la definizione della classifica finale dal nono al sedicesimo posto.

La partita delle partite

Invicta Volley Grosseto- A.P.Pallavolo Certaldo 2-3
(25-27; 22-25; 25-21; 25-23; 10-15)
Ebbene si, la gara di Sabato 24 Marzo contro l´Invicta volley di Grosseto, possiamo davvero definirla come la partita delle partite! Certo, niente da togliere a tutte le altre gare, perché si sa, ognuna di queste è importante, se non fondamentale, per la scalata alla vetta, anche quella più scontata che spesso diventa la più difficile. Ma la gara di sabato era da tempo sentita e preparata da entrambe le squadre. I ragazzi della Omaer sapevano bene delle potenzialità dei giovani grossetani e una volta scesi in campo non si sono certo fatti trovare impreparati. Si è visto un Certaldo davvero convinto, preparato, concentranto, ma sopratutto consapevole delle proprie potenzialità e permettetemelo ....anche della propria superiorità. Ovvio, non è stato semplice. L´Invicta Volley è una squadra ben impostata con ottime potenzialità sopratutto sul servizio e sull´attacco laterale, con un palleggiatore davvero straordinario, pronto a far frullare tutta la squadra da ogni parte del campo. Ma anche il Certaldo ha le sue buone carte da giocare e quando vuole riesce a mostrarlo chiaramente. In più momenti i certaldesi hanno zittito e lasciato un po´ di amaro in bocca al numeroso e rumoroso (talvolta anche eccessivo e maleducato) pubblico grossetano. Ragazzi, non c´è cosa più bella che reagire a tanta cattiveria e maleducazione con punti diretti, ma sopratutto con una vittoria! La cosa però che ha permesso ai ragazzi di vincere la partita è stato l´essere davvero una squadra: un ruolo importante lo hanno sicuramente avuto i giocatori titolari, ma anche e sopratutto gli atleti in panchina e in tribuna, che mai per un secondo hanno smesso di sostenere la propria squadra. Con questa importantissima vittoria il Certaldo si mantiene ancora in vetta alla classica a più 4 dalla seconda. Mancano solo 5 partite di cui l´ultima proprio contro la seconda classificata. Forza ragazzi, teniamo duro, che manca sempre meno alla fine del campionato!!!!
A.P. Pallavolo Certaldo Bandini, Basili, Bruchi, Cannella, Degli Innocenti, Donzelli, Filippini, Giolli, Malcuori, Marzi, Papucci, Sandrucci. All. Monni
Invicta Volley Bruni, Cappuccini, Cericola, Corsi, Fiorini, Fumagalli, Lotti, Napolitano, Pantaleo, Peruzzi, Rauso, Rossi, Sicali. All. Rolando

Fonte: I Basi

CFB: per il Viva tre punti per i playoff

Il Viva vince e continua a credere nella post season. Vittoria soffertissima contro un Calenzano orgoglioso e combattivo che, dopo un primo set di letargo, ha dato filo da torcere a Prato su ogni palla. Vittoria quindi che vale moltissimo anche per la qualità e la grinta con cui il Viva l’ha conseguita. La gara. Inizio pratese con Bombardieri e Ronconi in diagonale, Moretto e Massaro al centro, Ridolfi e Nesi di banda e Zocchi libero. Avvio terribile per la ricezione ospite che Bombardieri metteva in grande difficoltà con Calenzano che andava sotto 6-1 e ricorreva al time out. Alla ripresa ancora Viva a comandare (9-2). Prato in gestione serena del vantaggio contro una squadra ospite molto fallosa e con poche soluzioni offensive (12-7 e 16-8). Finale di set senza sorprese con chiusura Massaro. Nel secondo ancora partenza buona delle pratesi (4-1) e subito tempo per la panchina ospite. Questa volta era il Viva ad addormentarsi. Prato che saliva sul 6-3 e poi si deconcentrava. Calenzano vedeva uno spiraglio di luce e ne approfittava per recuperare e sorpassare (7-11). Era Cioppi questa volta a fermare il gioco ma adesso la squadra ospite era in gara. Calenzano saliva sul più cinque (8-13) e la gara sembrava completamente ribaltata. Un’invenzione di Gagli provocava il 10-14, una combinazione fallita al centro ed una invasione del Viva valevano l’11-17. Bombardieri si affidava con continuità ma anche prevedibilmente per il muro ospite a Nesi. Calenzano saliva sul 13-20 e Cioppi chiamava tempo. Alla ripresa Ridolfi riportava sotto il Viva (16-20) ed era la volta della panchina ospite a fermare tutto. Ridolfi per il meno tre ma le ospiti scappavano di nuovo (17-23). Braccino Calenzano (21-23) ma chiusura e parità. Gara adesso molto diversa e break di Calenzano sul 10-12 e poi sull’11-16. Prato troppo fallosa ma comunque a rientrare (15-17 e 18-19) e finale allo sprint che vedeva Prato soffrire (23-24) ma alla fine spuntarla. Gara che anche nel quarto set rimaneva equilibrata ma con Viva sempre avanti (6-3 e 10-8). Le ragazze di Cioppi salivano sul 15-13 ma Calenzano non mollava ed anzi trovava il contro break (16-18). Viva che non mollava (21-22) e finale nuovamente allo sprint (23-23). Chiusura Viva che faceva valere l’esperienza.
Viva Volley – Calenzano Volley 3-1 (25-13; 21-25; 27-25; 25-23), arbitri Paesani e Pasquini
La rosa del Viva Volley: Bombardieri, Ronconi, Moretto, Nesi, Ridolfi, Massaro, Landi, Breschi, Tammaro, Zocchi. All. Cioppi.

Fonte: Viva Volley

Un derby amaro per la Serie C Img Solari. Flora Buggiano vince 3-1 al PalaCardelli

La sosta per il weekend di Pasqua arriva a proposito per la Serie C Img Solari del Centro tecnico territoriale Monsummano, che deve recuperare le forze fisiche e mentali e dare modo alle infortunate di rientrare nel pieno della condizione. Dopo la sconfitta al tie break di Campi Bisenzio, le biancoblù si arrendono per la seconda volta consecutiva (non era mai successo in stagione), questa volta al palazzetto dello sport di piazza Pertini, contro una determinata e cinica Flora Buggiano che vince 3-1 (parziali: 24-26, 22-25, 25-15, 23-25). La squadra di Antonio Galatà e Cesare Arinci scivola al quarto posto del girone B superata di una lunghezza da Pallavolo Arezzo, la testa della classifica se la prende Liberi e Forti Firenze complice la vittoria di misura per 3-2 di Euroripoli contro Campi Bisenzio, Buggiano resta quinta e in zona playoff. Adesso serrare i ranghi e lavorare per tornare ad avere il roster al completo, privo da qualche tempo di Conte e con le acciaccate Moriconi, Alderighi e Antonini. "Sapevamo di affrontare una forza del campionato, vale a dire una squadra con obiettivi ben noti di posizionamento dentro la griglia dei playoff, ma rimane il rammarico di non aver avuto lo stesso approccio grintoso alla partita che Buggiano ha sempre dimostrato nelle proprie gare – commenta Maurizio Castagna, direttore generale del Ctt - una squadra molto capace nei fondamentali di 2° linea e molto agguerrita anche dovuto al risultato della gara di andata dove Monsummano vinse nettamente. Comunque nessun dramma per questa sconfitta: con cinque giornate alla conclusione della regular season dobbiamo solo pensare a riorganizzarci sia fisicamente che mentalmente, per poter strutturare un percorso importante nei playoff visto che il gruppo è molto competitivo".

Ufficio Stampa – Luca Signorini

Comunicato Ariete Prato Volley Project

Serie C Femminile Girone A – Dream Volley Pisa - Ariete Prato Volley Project 3-1 (25-21; 25-20; 22-25; 25-11), arbitri Torriani e Fiori.
Una buona prestazione non evita la sconfitta al PVP. Discreta l’Ariete vista sul campo della corazzata Dream Volley ma non abbastanza da portare a casa punti. Due buoni set ed un terzo parziale di orgoglio non hanno evitato la sconfitta alle pratesi che festeggiano Pasqua in una posizione molto scomoda di classifica. La speranza è che la buona prova sia di auspicio favorevole per lo sprint finale di torneo. La gara. Prato in campo con Belli e Foggi in diagonale, Giuliani e Morotti al centro, Petri e Speranza di banda e Marchesini libero. Primo parziale con l’equilibrio iniziale che veniva rotto dalle padrone di casa che strappavano sul 12-8 e poi 17-9. Grande la reazione pratese con Targioni che parlava con le ragazze e queste che trovavano il break per tornare sotto (19-16 e 21-19). Lo sprint finale era però di Pisa. Nel secondo Ariete spavalda (4-6) ma subito Dream a tornare avanti (11-9). Targioni ancora a parlare con le sue e Prato a tornare in parità (13-13). Ancora strappo Pisa (18-15) e tempo Prato. Al ritorno in campo Dream che dal 20-17 scappava sul 23-18 prima di chiudere a 20 contro un buon Prato. La squadra di Targioni non demordeva e continuava a giocare una buona pallavolo. Nel terzo Prato avanti 11-15 e poi 12-18 e doppio tempo Pisa. Era però Targioni a dover chiamare lo stop sul recupero delle ragazze di casa (15-18). Sul 20-22 rosso per proteste a Prato che però non mollava e chiudeva a 22. Le ragazze di Targioni pagavano lo sforzo fatto con un quarto set incolore. Ariete mai in gara (6-3, 14-5 e 21-8) e chiusura Dream.
La rosa dell’Ariete Prato Volley Project: Belli, Martini, Speranza, Petri, Ambrogetti, Giuliani, Napolitano, Goracci, Morotti, Marchesini. All. Marco Targioni

Serie C Maschile Girone B – PVP Volley Vaiano – Ruini San Giusto 0-3 (25-20; 26-28; 19-25; 1-25), arbitri Nannicini e Gagli
Vaiano getta alle ortiche la possibilità di far punti. La squadra di Mauro Moscardi non sfrutta il vantaggio e si fa rimontare dalla Ruini. Avanti di 1 set e 24-22 nel secondo Vaiano non coglie l’attimo e quella che poteva essere la prima vittoria del suo campionato si trasforma invece nell’ennesima sconfitta. Peccato perché l’occasione c’era e perché di avversarie così malleabili da qui a fine campionato la squadra valbisentina ne troverà ben poche per non dire nessuna. La gara. Vaiano con Caselli e La Torraca in diagonale, Mazzinghi e Vignolini al centro, Ragone e Bianciardi di banda e Di Benedetto libero. Inizio equilibrato tra due squadre che sbagliano tantissimo (4-4). Primi a tentare la fuga i ragazzi di Pistolesi (4-6, 7-10 e 8-12). Gara a strappi con pochissimi punti conquistati e molti di più quelli regalati dai rispettivi avversari. Vaiano a tornare sotto (12-12), ospiti a scappare di nuovo (14-17) e tempo Moscardi. Sul più quattro ospite dentro Lucchetti. Pareggio sul 19-19 con la Ruini a regalare il regalabile. Tempo Pistolesi ma ospiti nel tunnel e Vaiano a sorpassare (20-19) e poi a chiudere con Ragone e Mazzinghi. Nel secondo set confermato Lucchetti in regia. Vaiano avanti (4-1) contro una Ruini in difficoltà. Padroni di casa che volavano fino al 10-4, senza fare molto ma stando semplicemente attenti a sbagliare poco. Firenze, però, cercava a sua volta di rimanere in scia e tornava sul meno uno (11-10) in pochi palloni. Set di nuovo aperto con ospiti che con break di 4-14 passavano a comandare sul 14-18. Tempo Moscardi e recupero Vaiano (18-18). Intanto dentro Caselli. Gara infarcita di errori da ambo le parti ed in questa Vaiano tornava avanti (23-22) sfruttando due topiche incredibili degli ospiti. Muro del neo entrato Laliscia e due set point per i ragazzi di casa. Entrambi annullati con errori Vaiano (24-24). Tempo Moscardi. Nella confusione dei punti finali, dentro nuovamente Lucchetti e poi Giagnoni, risultava più lucida Firenze. Nel terzo ancora equilibrio (10-10 e 14-14). Primo break ospite sul 14-16 e poi 15-18. Vaiano al tempo sul 17-20 ma squadra che non reagiva e che si arrendeva a 19. Nel quarto avanti Ruini (3-6). Vaiano che praticamente non giocava più e tutto veniva facile per una Ruini che andava a vincere la gara dopo aver rischiato seriamente di perderla.
La rosa delle due squadre: PVP Volley Vaiano: La Torraca, Vignolini, Lucchetti, Caselli, Mazzinghi, Di Benedetto, Giagnoni, Laliscia, Ragone, Bianciardi. All. Cioppi-Moscardi.

Le divisioni: In campo anche le divisioni. In Prima Divisione Ariete PVP che batte 1-3 la Savino del Bene Volley Project Montelupo. Viva Volley invece ospite del Punto Sport per un derby che le ragazze di Ceccato si aggiudicano al quinto (2-3). Viaccia che perde 3-2 sul campo dell’Empoli. In Seconda Divisione Pol. 29 Martiri che perde 3-0 in casa del Valdarninsieme. In Terza Divisione Ariete PVP battuta 2-3 dal Firenze 5 Palestre e Vaiano che supera 3-0 la Sales Firenze alla Mazzini.

Pediatrica Specialist Livorno sconfitta da Cascina

Finisce per 3-2 in favore di Cascina la trasferta della Pediatrica Specialist Volley Livorno che, arrivata al momento di sferrare il colpo decisivo alza le mani dal volante e permette alle padrone di casa di attuare una incredibile rimonta. Perchè le gialloblu si presentano a inizio terzo set avanti 2-0 ed è proprio quando ormai sembra tutto in discesa per Bitossi e compagne che Cascina imbastisce un gioco che sorprende le labroniche e le costringe a tornare a casa con un solo punto in tasca. Il successo porta Cascina a tre lunghezze di distanza dalla Pediatrica, con Riotorto che rosicchia qualcosa alle gialloblu e si porta a -4 in classifica. Quando il torneo ripartirà dopo la pausa per le festività pasquali andrà in scena proprio lo scontro tra le livornesi e Riotorto con in palio punti più che pesanti nella corsa verso i playoff. A Cascina la partita non inizia bene. Le locali scappano sul 13-9 dopo i primi scambi. La Pediatrica non ci sta e punto dopo punto prima rimette il set in equilibrio sul 19-19 e poi con una nuova accelerazione vola sul 25-21. Nel parziale successivo nuovamente è Cascina a scattare meglio dai blocchi (7-5). Anche stavolta la reazione gialloblu non tarda ad arrivare. Nelle fasi centrali la Pediatrica mette la freccia e prende il largo sul 22-16. A ratificare il 2-0 è un 25-21 che dà il doppio vantaggio alle labroniche. Nel terzo set la luce che illumina il percorso delle gialloblu si spenge improvvisamente (14-3 per Cascina). Le padrone di casa gestiscono bene il largo margine e chiudono 25-16, accorciando le distanze. Il set perso lascia qualche scoria di troppo in casa Pediatrica. Un nuovo pesante break di 13-3 regala a Cascina il 25-10 che porta l’incontro al tie-break. Nonostante Cascina tenga in mano le redini, al cambio campo il ritardo della Pediatrica è solamente due punti lontana dalle rivali (8-6). Purtroppo le energie vengono meno nelle fasi finali e Cascina può esultare dopo aver messo in terra la palla del decisivo 15-10. Adesso settimana di riposo e poi testa alla sfida con Riotorto, dove sarà necessario tutto l’affetto e il calore del popolo gialloblu sugli spalti a Banditella per spingere la Pediatrica verso i propri grandi obiettivi. La rosa: Belli, Bitossi, Chisari, Ciaponi, Giannetti, Grassi, Grillo, Lucarelli, Meini, Orsini, Pasquini, Simoncini, Zonta. All. D’Alesio. All. in seconda Orti.

Ufficio Stampa

Il Dream batte Prato 3- 0 e allunga sulla terza

DVG - Prato Volley Project 3 - 1 (25/21 25/20 22/25 25/11)
DVG: Battellino, Crecchi, Ferrari, Landolfo, Lena, Lilli, Loni, Montanini, Passaglia, Rolla, Sciabordi, Sergi. All. Grassini, Sterminio.
Prato Volley Project: Belli, Londi, Martini, Speranza, Petri, Ambrogetti, Giuliani, Napolitano, Goracci, Morotti, Marchesini, Mangone. All. Marco Targioni
Arbitri: Torriani e Fiori
Il Dream batte per 3-1 il "pericolante" Prato offrendo una prestazione con pochi fronzoli contro un avversario con l´acqua alla gola, invischiato nella bagarre per evitare la retrocessione. Le ragazze di Grassini ha ben interpretato la gara gestendo le forze, eloquente il quarto set chiuso rapidamente lasciando alle avversarie appena undici punti. Nei precedenti tre set le due squadre si sono equilibrate, da una parte le padrone di casa che erano obbligate ad una vittoria da tre punti per cercare di blindare il secondo posto in classifica che hanno concesso poco al bel gioco giocando con attenzione, seppur con qualche sbavatura, e dall´altra le pratesi che hanno cercato in tutti i modi di tenere testa alle più quotate padrone di casa riuscendovi solamente nel terzo set. La maggior tranquillità delle pisane si è vista in modo particolare nel finale dei due primi set dove le gialloblu nelle ultime fasi di gioco hanno effettuato l´allungo decisivo. Per le avversarie un miglior spunto nel terzo set dove hanno saputo resistere alla rimonta delle padrone di casa e nonostante un cartellino giallo ed uno rosso per reiterate proteste sono riuscite ad aggiudicarsi il parziale. La faticosa vittoria del set ha lasciato il segno nel Prato che nel quarto set non è stato mai in partita subendo nettamente il gioco del Dream che chiudeva ogni varco a muro ed imperversava in attacco. Dopo la sosta pasquale le ragazze di Grassini affronteranno in trasferta il Capannoli, che occupa attualmente un pericoloso decimo posto in classifica, che cercherà di ottenere un risultato positivo, ma le pisane dovranno in ogni caso imporre il proprio gioco per mantenere il vantaggio acquisito fino ad oggi sulla terza in classifica, in vista dei playoff dato che al momento la capolista Oasi non da cenni di cedimento.

Fonte: l.v.

Pronostico rispettato contro il Grosseto

INVICTA VOLLEY GROSSETO – A.S. PALLAVOLO ROSIGNANO 3 – 0 (25/11-25/12-25/18)
Come da pronostico vince la formazione di casa che già dal primo set si impone in maniera netta con la formazione bianco-blu incapace di contrastare in maniera efficace il gioco veloce e ben organizzato di Grosseto. Secondo set fotocopia del precedente con Rosignano che non riesce a entrare in partita. Nel terzo set i ragazzi di Onorati cercano di riaprire la partita, ma i padroni di casa non si fanno sorprendere e chiudono set ed incontro in proprio favore. Una sconfitta che ci poteva stare visto la forza dell’avversario, ora dopo la sosta di Pasqua bisogna ripartire con più determinazione e sfruttare al massimo questo finale di campionato per cercare di fare i punti necessari per una salvezza sempre possibile. Questa la formazione schierata in campo dall’allenatore Marco Onorati: Benci, Buselli E., Buselli J., Carrai, Carugi, Di Nunzio, Gavarini, Giuntini, Laorenza, Lombardi, Onorati, Pallesi, Rossi.

Baia Del Marinaio: vince in Versilia, guadagnati 3 punti preziosi

Tra Versilia e Cecina c´è partita solo per i primi 10 minuti come dimostrano i parziali, poi Cecina prende in mano le redini della situazione ed il match fila via su un binario a senso unico, senza interruzioni per tutta la gara. La vittoria del Volley Cecina è per 3 a 0 con parziali di 20-25, 9-25, 12-25. La squadra ospite conscia di avere l´opportunità di imprimere una svolta importante nella stagione in chiave salvezza, non perde l´occasione e commette solo pochi errori all´inizio della partita poi offre un´ottima prestazione sotto tutti i punti di vista, consolidando il 7° posto ma quel che più conta, portandosi a 7 punti dalla zona retrocessione a 5 giornate dalla fine della regular season. Coach Lavorenti dopo la partita: ´Abbiamo passato una settimana serena, recuperato al meglio i giocatori acciaccati, siamo ritornati in discrete condizioni psicofisiche dopo un mese travagliato, credo che stasera la squadra abbia dopo parecchio tempo riproposto freschezza e lucidità, un segnale positivo per il finale di stagione. Un passo determinante verso la quota salvezza che ripeto sia a 32/33 punti, a 5 giornate dalla fine non è male la ns classifica, in ottica permanenza in categoria. La prossima settimana non giocheremo, il campionato osserva una giornata di riposo. Con qualche giorno d´anticipo colgo l´occasione per fare sinceri auguri di una serena Pasqua a tutte le mie ragazze, a tutta la società, a tutte le famiglie delle atlete/i ed a tutti i sostenitori del Volley Cecina.´ Le atlete: Manetti, Pistillo, Pasquadibisceglie, Landi, Collini, Giannetti, Regoli, Paparelli, Incagli, Castellano. All Lavorenti Dir Barbieri

Serie D: Barga VS Nottolini 0-3

Ordinaria amministrazione per le nostre ragazze che con un perentorio 3 a 0 liquidano le barghigiane che niente hanno potuto per arginare la voglia di vittoria di una Nottolini determinata. La partita era di quelle particolari, in cui avevamo tutto da perdere vista la differenza di punti con le avversarie, ma con una condotta di gara attenta siamo riuscite a conquistare i 3 punti che ci portano in coabitazione al 4° posto e ci fanno guardare con fiducia alle ultime gare della stagione.

Fonte: Addetto stampa

Un punto importante per la Videomusic-Fgl a Cesena

Nella trasferta di Cesena, prima delle festività pasquali, le padrone di casa hanno giocato un´ottima partita contro la squadra di coach Menicucci e Ficini, sbagliando pochissimo, riuscendo a vincere al tie break con i parziali 23-25 25-13 25-17 22-25 15-8 dopo ben 2h e 5´ di gioco. Il primo set ha visto subito le padrone di casa prendere in mano la situazione, anche se sono arrivate ad avere un vantaggio di cinque punti, con coach Menicucci costretto a richiamare la proprie ragazze con i tempi a disposizione, sul punteggio di 10-14 e 18-22, per cercare di farle rientrare in partita e così poco a poco è stato. Dopo il primo time out inizia ad accorciare con Colzi, Ristori, Lavorenti e De Bellis che ottiene il punteggio di 17-20, mettendo in dubbio la stabilità della squadra di casa che sul punteggio di 20-18 porta coach Simoncelli a richiamare le proprie ragazze in panchina. Nel rientrare Menicucci richiama le ragazze nella concentrazione di gioco cercando di migliorare in ricezione/difesa e alla fine così è stato. In campo in prima linea le ragazze sono più decise, Colzi in attacco ottiene il 19-22. A seguire De Bellis accorcia ancora e Buggiani realizza di seconda linea il 22-22. In questo frangente gli scambi palla sono molto lunghi, tanto che Cesena ottiene il 23-22, ma le Castelfranchesi non si arrendono e nel finale ci pensa Colzi con un primo attacco dal centro, in modo decisivo, a pareggiare il conto portandosi così al servizio e realizzare un ace importante e ottenere il 24-23.Il set si chiude con lo sbaglio delle padrone di casa e Andreotti e compagne esultano. Nel secondo set si cerca di prendere in mano la situazione andando in vantaggio fino al 6-4, tanto che coach Simoncelli richiama le proprie ragazze in panchina con il primo time out, ma nel riprendere il gioco gli errori sono troppi per le castelfranchesi, in particolar modo al servizio, e questa volta è Menicucci che richiama le ragazze sul punteggio di 7-9 e poi su 11-17, ma non c´è nulla da fare, le cesenati attaccano con insistenza mettendo in difficoltà la difesa e chiudere il set sul 25-13. Il terzo set si ripete il set precedente, tanto che Menicucci chiede il primo time out sul 2-8, ma vedendo che le avversarie hanno preso le misure sulle nostre ragazze, prova a cambiare qualcosa inserendo Caverni su Buggiani sul 7-14, ma al momento non è servito molto, tanto da terminare dopo 25´ sul 25-17. Andreotti e compagne non ci stanno a lasciare tutta la posta in palio a Cesena, per rientrano in campo riuscendo a recuperare di più, con un gioco più veloce si mantiene alto il ritmo e le posizioni vengono coperte bene da Tamburini che dà la possibilità alla palleggiatrice Lavorenti di smistare meglio il gioco e in attacco di seconda linea Caverni riesce ad affondare insieme a Ristori e De Bellis. Al servizio Caverni mette in difficoltà le avversarie e nel finale è De Bellis a chiudere il set 25-22. Il tie break vede il Volley Cesena prendere subito in mano la situazione, con il cambio campo 8-5 e dopo 13´ di gioco chiudere il gioco 15-8. La classifica la Videomusic-Fgl mantiene sempre la quarta posizione con 40 punti e Cesena segue con 37 punti.
Il tabellino
Volley Club Cesena-VIDEOMUSIC-FGL Castelfranco Sotto 3-2
(23-25, 25-13, 25-17, 22-25, 15-8)
VOLLEY CLUB CESENA: Errichiello 25, Gardini 16, D´Aurea 13, Piolanti 17, Frangipane 15, Bertolotto 6, Fabbri (L), Di Fazio, Ravaioli; ne: Leonardi, Ricci, Fortunati. All. Simoncelli e Battistini.
CASTELFRANCO SOTTO: Ristori 9, Tamburini (L1), Colzi 9, Lavorenti 4, Buggiani 5, Andreotti 9, Debellis 17, Caverni 9; ne: Martone, G. Mannucci, Tesi (L2), N. Mannucci. All. Menicucci e Ficini
. Arbitri: Clemente e Mazzarà di Parma e Rimini.

Fonte: Società ap.

La serie dei quarti di finale playoff contro Tuscania inizierà mercoledì 4 aprile alle 20,30 al Palamalè

Verrà giocata mercoledì 4 aprile alle ore 20,30 al PalaMalè di Viterbo la prima gara della serie dei quarti di finale dei playoff tra Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania ed Emma Villas Siena. E’ questo l’incrocio che è stato stabilito dopo il termine della Pool A. Sarà quindi ancora una volta Tuscania contro Siena: la serie si giocherà al meglio delle tre partite e vedrà Siena giocare in casa al PalaEstra gara2 (data e orario sono ancora da stabilire) mentre l’eventuale “bella” verrà giocata al PalaMalè mercoledì 11 aprile alle ore 20,30. Ovviamente passerà il turno e si qualificherà per le semifinali la formazione che vincerà due delle tre partite. La vittoria ottenuta in tre set a Brescia ha permesso alla Emma Villas di raggiungere quota 24 punti in classifica, ma la posizione in graduatoria è rimasta quella della settimana precedente: quinta piazza. Siena dunque affronterà nei quarti di finale dei playoff la squadra che si è classifica quarta, la Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania che di punti nella Pool A ne ha ottenuti 25 e che nell’ultima giornata ha sconfitto tra le mura amiche la Kemas Lamipel Santa Croce con il risultato di 3-1. Terza invece si è classificata la Caloni Agnelli Bergamo, anch’essa come Tuscania a quota 25 punti nella Pool A dopo la vittoria interna per 3-1 contro la capolista Ceramica Scarabeo Gcf Roma: i lombardi di coach Giancluca Graziosi vivranno nei quarti di finale dei playoff il derby contro Brescia, arrivata sesta. Prima e seconda, nonostante le sconfitte rimediate nell’ultima giornata della Pool A, si sono confermate Roma e Santa Croce: le quali ancora non conoscono i nomi delle loro avversarie, dato che usciranno dal preliminare playoff, il turno che vedrà la settima e l’ottava della Pool A affrontare la prima e la seconda della Pool B. Nel preliminare le serie in programma sono Monini Spoleto-Aurispa Alessano e Videx Grottazzolina-Gioiella Micromilk Gioia del Colle: le gare sono in programma mercoledì 28 marzo e domenica 1 aprile (le due della Pool A disputeranno in casa il secondo match, Grottazzolina anticipa la sfida di ritorno a sabato 31 marzo alle ore 18). Sono già state rese note anche le date delle semifinali e delle finali. Ovviamente potrebbero esserci anticipi o posticipi rispetto a queste date “di massima”. Le semifinali verranno disputate al meglio delle cinque partite: gara1 domenica 15 aprile alle ore 18, gara2 mercoledì 18 aprile alle ore 20,30; gara3 domenica 22 aprile alle ore 18; eventuale gara4 mercoledì 25 aprile alle ore 18; eventuale gara5 sabato 28 aprile alle ore 20,30. La serie di finale, anch’essa al meglio dei cinque match, prenderà il via martedì 1 maggio alle ore 18; gara2 sabato 5 maggio alle ore 18; gara3 martedì 8 maggio alle ore 20,30; eventuale gara4 sabato 12 maggio alle ore 18; eventuale gara5 martedì 15 maggio alle ore 20,30. La Emma Villas, intanto, si gode la bella vittoria centrata in trasferta a Brescia: è stato il quinto successo per i senesi in otto partite di Pool A, la terza gara su quattro vinta in trasferta nella seconda fase della stagione. Nella sfida contro la Centrale del Latte McDonald’s Brescia è stato Michele Fedrizzi, autore di 16 punti, il miglior realizzatore dell’incontro. “Era importante vincere e lo abbiamo fatto – ha commentato al termine della sfida di Brescia il palleggiatore della Emma Villas Siena, Simone Di Tommaso –. Abbiamo preso tutti e tre i punti di questo match. Ora l’obiettivo è quello di prepararci al meglio in vista dei quarti di finale dei playoff. Siamo cresciuti, al servizio stiamo raccogliendo molto e stiamo lavorando tanto anche sulla continuità. In attacco le percentuali sono migliori rispetto all’inizio della stagione e il gioco che stiamo esprimendo ci deve far sperare in cose positive per questa fase finale del campionato. Abbiamo naturalmente altro tempo per lavorare e per oliare ancora meglio alcuni meccanismi”. “Provo sensazioni positive al termine di questa sfida – commenta lo schiacciatore del team senese Alessandro Graziani –. Abbiamo trovato continuità, siamo contenti, abbiamo finito la fase della Pool A con una vittoria e non potevamo chiedere di meglio”. La Emma Villas Siena riprenderà gli allenamenti mercoledì.

Spoleto od Alessano per la Kemas Lamipel

Già pronta la griglia dei playoff per la promozione in Superlega. Il tabellone propone per la Kemas Lamipel (nella foto di Veronica Gentile), la vincente dal doppio confronto fra Spoleto ed Alessano. Roma invece se la vedrà con la formazione che avrà la meglio fra Grottazzolina e Gioia del Colle, mentre invece Siena si batterà con Tuscania e Bergamo con Brescia. Si inizierà a giocare mercoledì 4 aprile, subito dopo Pasqua. Intanto domani sera al palasport di Tricase, in provincia di Lecce, Alessano ospiterà Spoleto e, gli stessi umbri, riceveranno il giorno di Pasqua al Palarota, la formazione allenata da Tofoli. Come detto, la vincente sfiderà i conciari. Per la cronaca, domani sera, si giocherà anche a Gioia del Colle dove scenderanno i marchigiani del GrottazzoIina. I playoff, come da calendario, termineranno (per le due finaliste) mercoledì 15 maggio e proporranno un massimo di quindici incontri. Infatti, il regolamento prevede tre partite nei quarti di finale, cinque in semifinale e cinque in finale. Ricapitolando: nei quarti di finale varrà la vecchia regola del “su tre, due” e, proseguendo nel cammino, quella del “su cinque, tre”. Frasi familiari per i conoscitori del volley che sintetizzano, con queste poche parole, ciò che aspetta le otto migliori compagini della serie cadetta. Queste, sulla carta, potrebbero giocare – per salire nella categoria superiore – da un minimo di otto ad un massimo di quindici gare; oppure fermarsi ad una cifra intermedia. Questo rientra nel gioco, per cui non resta che iniziare e dar vita agli incontri in programma, seguendo con attenzione lo svolgimento degli stessi.

Marco Lepri – Ufficio stampa “Lupi” Santa Croce

Buona la prima nel derby dei quarti playoff!

Con una bella prestazione di carattere ed esperienza, i nostri guerrieri della serie C, si aggiudicano gara 1 dei quarti di finale playoff, grazie ad una magistrale prestazione a muro del ex di turno Luca Raffanti che ha dimostrato di aver recuperato a pieno, dal grave infortunio di un anno fa, grazie sopratutto al lavoro della nostra società e del nostro staff medico, che ha consentito al bravo e volenteroso centrale giallo blu, di arrivare in perfetta forma all’appuntamento dei play off. Solidità ed esperienza sono poi le armi in più che la nostra squadra a messo nei primi due set, dominati, grazie ad un grandissimo Filippo Polcri, che ancora si diverte a menar palloni, nel terzo set un calo di concentrazione consente ai Tifernati di coach Bartolini di rimettere fuori la testa e i giovani bianco rossi, riaprono la gara, che però vede ancora una volta i ragazzi di coach Calogeri ritrovare il “filo tecnico ” per avere la meglio in questa gara 1. Filippo Polcri: È stata una bella gara e finalmente abbiamo giocato come squadra, stando sempre uniti anche nei momenti dove ci siamo un po persi. Io personalmente mi sono divertito, sto bene, ma oggi anche Luca, che ha sostituito Landini non presente per impegni scolastici e gli altri, sono stati altrettanto bravi ad arginare l’esuberanza dei giovani del Castello. Ora testa al 4 aprile per gara 2, non sarà facile ma noi ci impegneremo al massimo per continuare il nostro cammino.
New Volley Borgo San. – Pallavolo Città di Castello 3 – 1 ( 19/25 17/25 22/25 25/20 ).
New Volley Borgo Sansepolcro : Bocciolesi, Polcri 20, Celli 8, Santi 7, Mattei 4, D’Orazio, Valenti 11, Briganti, Raffanti 17, Lazzerini, Fossi (L). All. Massimo Calogeri – Ass. Antonio Avitabile
Citta’ di Castello : Giglio 6, Cherubini 7, Celestini A. 8, Cipriani 16, Riccardini 4, Pitocchi 7, Cioffi (L), Celestini E. 1, Nardi 1, Pierini, Marsili 4, Falcini, Cesari. Allenatore Marco Bartolini
Arbitro : 1 Ambrosi Roberto – 2 Cammarano Cristina

Ufficio stampa NVBS