mercoledì 31 ottobre 2018

Serie C Maschile: a segno anche contro Migliarino e punteggio pieno!

Bottino pieno anche nella seconda uscita per i ragazzi di mister Cavallini, che dopo il turno di riposo hanno ripreso subito le giuste abitudini liquidando davanti al pubblico rossoblù il Migliarino Volley con un netto 3-0. Avversario meritevole di rispetto quello ospite a Cecina, che non ha mancato di mettere in difficoltà Tani e company, specialmente all'inizio del secondo parziale, quando mettendo a posto un servizio fino a quel momento falloso conquistava un buon vantaggio, ma la caparbietà e la disponibilità al sacrificio di tutti i rossoblù hanno vanificato gli sforzi avversari, che pur combattendo anche nel terzo parziale, si sono dovuti arrendere lasciando l'intera posta in palio. Avanti così dunque, mantenendo questa fame di vittoria e cercando di sfruttare ancora il fattore campo visto che anche il prossimo impegno, in programma per Sabato prossimo 3 Novembre alle 21.00 contro Dream Volley Pisa, sarà ancora tra le mura casalinghe del Palafrontera.
Volley Cecina - A.s.d. Migliarino Volley 3-0 25/20 25/16 25/23
BENENATI GIOVANNI BERTI DARIO BERTI MARCO L1 CARDUCCI GUIDO COCCO DANIELE MANZI DAVID MONTAGNANI SIMONE NELLI GIACOMO PASCUCCI TOMMASO L2 SIMONCINI COSIMO TANI GIANMARCO K VEGGIAN NICCOLO' VERGARI NICOLA CAVALLINI PAOLO I Allenatore ANTONELLI ALEXANDRO Dirigente accompagnatore

E’ il 24enne Lorenzo Caldelli il nuovo secondo libero Della Emma Villas Siena

Il nuovo secondo libero della Emma Villas Siena si chiama Lorenzo Caldelli. Classe 1993 (è nato a dicembre e deve quindi ancora compiere 25 anni), si è già unito alla prima squadra con cui sta effettuando tutti gli allenamenti di preparazione in vista delle prossime gare di campionato. La prossima sfida del team biancoblu verrà giocata giovedì 1 novembre alle ore 18 a Napoli contro la Top Volley Latina, gara valevole per la quarta giornata di campionato. “Questa è una grande opportunità che non pensavo di poter avere, si tratta veramente di un sogno che si realizza – commenta Caldelli –. Qualunque bambino inizi a giocare a pallavolo spera di potere un giorno arrivare fino alla Superlega e in pochi ci riescono”. Caldelli è nato a Grosseto, città nella quale ha effettuato tutta la trafila delle giovanili fino al 2012 quando è approdato nella prima squadra della compagine maremmana. Con la Invicta Grosseto ha preso parte a tre campionati di Serie B2, vincendolo da libero titolare nella stagione 2014-2015. L’anno seguente ha giocato in Serie B1 arrivando fino alla semifinale dei playoff. Nel 2016-2017 ha vestito ancora la maglia della Invicta Grosseto nella Serie B unica mentre nella passata stagione, anche per motivi di studio, è rimasto a Grosseto in Serie C. Quest’anno faceva parte della Emma Villas Cus Siena nella formazione che partecipa al campionato di Serie C. Oltre al volley, Caldelli è laureato in Scienze motorie e frequenta l’ultimo anno del corso di studi in Fisioterapia. Il giocatore è già a disposizione di coach Juan Manuel Cichello e potrà essere schierato a partire dal match contro Latina. “Mi è stata prospettata questa possibilità – commenta il libero – e ne sono molto felice. Potrò confrontarmi con grandi atleti di questo sport che fino a non molto tempo fa vedevo in televisione e che hanno preso parte alle più importanti competizioni internazionali. Ho sempre apprezzato Andrea Giovi, che seguo dai tempi nei quali giocava a Perugia e in Nazionale, e anche Gabriele Maruotti per il quale ho tifato nelle scorse settimane quando indossava la maglia della Nazionale italiana ai Mondiali. Per me questa è una sfida, potrò mettermi alla prova e sicuramente avrò l’opportunità di crescere e di migliorarmi come giocatore. Coach Juan Manuel Cichello è stato molto importante per questa decisione, lo ringrazio per quello che mi ha detto e ringrazio lui e la società per la possibilità che mi viene concessa. Darò tutto per questa maglia, i miei nuovi compagni di squadra sono stati subito molto gentili e disponibili nei miei confronti per farmi entrare al meglio nel gruppo. Cerco di apprendere ad ogni allenamento da tutti loro. Ho scelto di indossare la maglia numero 11: è un omaggio a mio fratello Daniele, che giocava a calcio indossando questo numero. In più io in passato ho spesso utilizzato il 2, e 1 più 1 fa per l’appunto 2. Darò il cuore e tutto me stesso in questa nuova esperienza”.
Lorenzo Caldelli (libero)
2018-2019 Emma Villas Siena Superlega
2017-2018 Invicta Grosseto Serie C
2016-2017 Invicta Grosseto Serie B unica
2015-2016 Invicta Grosseto Serie B1 (semifinali playoff)
2014-2015 Invicta Grosseto Serie B2 (vittoria campionato)
2013-2014 Invicta Grosseto Serie B2
2012-2013 Invicta Grosseto Serie B2
2011-2012 Invicta Grosseto settore giovanile

Maschile: alla Galilei Il 3-0 è di casa! Convincono Prima Squadra e Under 18

Non sfuggono al Cascina i tre punti casalinghi contro San Miniato, anch’esso proveniente da un inizio campionato positivo. La superiorità dei padroni di casa è apparsa però chiara fin dalle prime battute perché Orsolini e compagni hanno mostrato al pubblico presente una bella e convincente prestazione. Ancora con la stessa formazione di partenza, Fattorini-Morelli, Orsolini-Frediani, Lombardi-Daddi con Oddo libero, Saielli inizia la gara nella giornata che vede sia il rientro di capitan Taccini che ancora la presenza del giovanissimo U18 Lorenzo Malacarne (classe 2002) a dare una mano alla squadra orfana ancora, come sappiamo, di Germelli… Inizio come poche altre volte del Cascina, che mostra subito i muscoli e conduce; ma sarà il turno super positivo di Orsolini al servizio che darà consistenza per la vittoria del primo parziale, coronata dall’esordio di Mazzanti in posto 2 ed appunto di Malacarne. Nel secondo i bravi samminiatesi scendono in campo mostrando di aver preso le misure ai biancorossi, ma sarà questione di poco che il set si metta di nuovo bene per Cascina, capace di una buona ricezione ed un conseguente attacco vincente, supportato da una organizzazione difensiva di livello. Il terzo va di nuovo sulle orme del primo… con i padroni di casa che fanno la partita aggredendo l’avversario, ma non dimenticandosi di difendere quando questi attacca, e anche bene, sia al centro che di banda. Soddisfazione generale a fine gara, con Saielli che avrà dato modo a tutta la rosa di scendere sul taraflex per una vittoria meritata, frutto di una buona struttura e di coralità di squadra. U18 squadra Anche i bravi Under 18 guidati da Testi bissano in casa per 3 a 0, sui pari età del Dream Volley, il successo ottenuto all’esordio, ma per 3 a 2, in quel di Camaiore; bene così. Appuntamento ora in trasferta a Prato sabato prossimo per la prima squadra contro la giovane formazione locale, mentre più difficile sarà l’impegno degli U18 Frosini e Malacarne, che andranno a far visita alla quotata formazione di Migliarino, sicura protagonista nel campionato giovanile.
PALLAVOLO CASCINA - TECNOAMBIENTE SAN MINIATO 3-0 (25/17; 25/20; 25/16)
PALLAVOLO CASCINA: Allenatore Davide Saielli La rosa: Filippo Biagi, Lorenzo Daddi, Gabriele Fattorini, Lorenzo Frediani, Matteo Frosini, Lorenzo Germelli, Simone Lombardi, Lorenzo Malacarne, Roberto Mazzanti, Luca Morelli, Andrea Oddo (L1) Luca Orsolini, Samuele Pergolesi (L2), Diego Taccini (K). Dirigente accompagnatore Alessandro Garzella

Dopo la vittoria di Filottrano, arriva l’Igor Volley Novara. Tutti al palazzetto!

L’attesa è stata lunga ed estenuante, ma finalmente per Scandicci è arrivato il momento di abbracciare nuovamente le emozioni della pallavolo di Serie A1. Giovedì 1 novembre infatti la Savino Del Bene Volley tornerà a giocare una gara ufficiale davanti al suo pubblico. La squadra di coach Carlo Parisi dopo il vittorioso esordio del PalaBaldinelli di Osimo, dove nel week end ha battuto 1-3 la Lardini Filottrano, scenderà in campo alle 18.30 sul taraflex del Palazzetto dello Sport di Scandicci, teatro della sfida con la Igor Gorgonzola Novara. Una sfida infrasettimanale che varrà per il secondo turno di campionato e che, come detto, segnerà l’esordio casalingo per la Savino Del Bene. EX E PRECEDENTI – Solamente due le ex dell’incontro, tutte nelle fila di Novara. Con la maglia numero 1 della Igor Gorgonzola giocherà infatti la palleggiatrice statunitense Lauren Carlini, in forza alla Savino Del Bene nella passata stagione. La maglia numero 2 della squadra piemontese sarà invece indossata dalla fiorentina Federica Stufi, ex capitano della Savino Del Bene, vista con la maglia di Scandicci per due stagioni tra il 2014 e il 2016. 11 i precedenti tra le due formazioni. Il bilancio recita 9 vittorie piemontesi e solamente 2 successi scandiccesi, l’ultimo risalente ai play off 2016-2017, quando nella gara 1 dei quarti le nostre ragazze vinsero 3-0.
LE PAROLE DI CARLO PARISI: “Ci aspettiamo di fare un piccolo step in avanti rispetto alla partita di domenica che sapevamo essere difficile per noi. Di Novara c’è poco da dire, dobbiamo fare molta attenzione, dobbiamo continuare a migliorare il lavoro di squadra; li conosciamo bene ed anche loro scenderanno in campo per la prima volta col sestetto titolare. Quella di domani è una partita difficile ma non determinante per nulla, è un test per vedere se abbiamo fatto passi in avanti rispetto a Filottrano”.
LE PAROLE DI JOVANA STEVANOVIC: “Abbiamo lavorato tre giorni dalla partita di Filottrano e la squadra ne aveva bisogno, ma Novara è forte e mi aspetto una bella battaglia. Poi ho sentito che il palazzetto sarà sold-out e quindi non vedo l’ora di giocare la mia prima partita in casa”.
LE AVVERSARIE – Novara nel primo turno di campionato ha superato con facilità la Banca Valsabbina Millenium Brescia. 3-0 il risultato in favore della formazione piemontese di coach Barbolini che, nell’esordio stagionale, ha lasciato a riposo tutte le sue “stelle”. Egonu, Chirichella, Bartsch e Plak non sono infatti scese in campo, ma già domani dovrebbero rientrare tutte nel 6+1 titolare. Secondo le aspettative della vigilia infatti Novara si dovrebbe schierare con Carlini al palleggio e con Paola Egonu da opposto. La coppia di centrali sarà invece formato mondiale, con la capitana azzurra Cristina Chirichella in tandem con la serba Stefana Veljkovic, laureatasi campionessa del mondo proprio nella finale contro l’Italia della sua compagna di reparto. In banda spazio alla potenza dell’olandese Plak e della nativa dell’Illinois Michelle Bartsch, arrivata a Novara dopo un anno trascorso a Busto Arsizio. Il libero sarà la “sempreverde” Sansonna, alla sua quinta stagione con Novara e più in generale al suo 11esimo campionato di A1 consecutivo.
IN TV – La partita fra Savino Del Bene Scandicci e Igor Gorgonzola Novara sarà trasmessa in diretta da Rai Sport + HD e in replica streaming da LVF TV (www.lvftv.com), la web tv della Lega Pallavolo Serie A Femminile visibile agli abbonati in HD. La partita sarà inoltre trasmessa in differita da Tele Iride, sabato alle 21.20 e domenica alle 15.00.

Serie C: le rossoblù concedono il bis

Vittoria come da pronostico, ma non facile, del Calenzano contro San Michele. Avvio tutto delle padrone di casa che si portano sul 4 – 1. Poi, dopo un cambio palla di Forconi, le leonesse iniziano a macinare gioco e punti. Coach Francalanza cambia più volte le posizioni, ma lo spirito della squadra rimane propositivo e praticamente senza errori. Il primo set è archiviato senza problemi con un bel pallonetto di Bruni: 25-14. Avvio di secondo parziale tutto del Calenzano, funziona bene l'asse Gagli-Tasselli, ma è tutto il roster del Calenzano a giocare bene. Solo nel finale un po' di rilassamento permette alla San Michele di rendere meno amaro il punteggio: 25 – 21 chiuso da un bel colpo di Fedini. Le note non positive sono nel terzo parziale quando San Michele prova a colpire da tutte le zone del campo e il Calenzano abbassa i ritmi. Le padrone vanno avanti fino al 15 – 11 per poi complicarsi la vita in ricezione, break rossoblu (16 – 15), e la partita finisce con una bella diagonale di Brogi 25 - 19. Vamos!
U21 San Michele Teamvolley Firenze - Calenzano Volley 0-3 Set: 25-14, 25 – 21, 25 - 19
Calenzano Volley: Gagli 4, Tasselli 2, Peruzzini 3, Forconi 8, Becucci, Bruni 11, Balli 1, Bevilacqua 10, Brogi 3, Ermini (L), Fedini 1, Stefanelli, Toccafondo 4, Zocchi (L). All. Francalanza – Campolongo. Dir. Belli

Serie C/F Baia Del Marinaio: a punteggio pieno dopo il derby livornese!

Partita dai due volti il derby livornese, con la BAIA DEL MARINAIO che domina 1° e 4° set finiti entrambi 11-25, con invece i due set centrali andati ad appannaggio della Pediatrica 25-21 uno, e l'altro ancora delle rossoblù per 24-26. Facendo una superficiale valutazione dei punti fatti, cioè 99 per le nostre atlete e 69 per le livornesi, la differenza potrebbe sembrare netta, in realtà la partita ha rischiato di andare sul 2-1 per la squadra di casa, meritevole di non mollare dopo un primo parziale che avrebbe tagliato le gambe a chiunque. Sul fronte cecinese probabilmente c'è stato l'effetto contrario, partenza troppo facile, di quelle che ti fanno uscire dalla partita, quando poi le cose cambiano ed è necessario risvegliarsi, non è così scontato che si riesca a farlo facilmente. Questo è accaduto a Livorno, buon per le ragazze di Lavorenti che sfruttando il buon organico e i cambi azzeccati, sono riuscite a vincere il 3° set che le ha viste per lunghi tratti in svantaggio, giocando 1° e 4° in scioltezza, portando a casa altri tre punti che gli permettono di veleggiare a punteggio pieno in prima posizione in coabitazione con Borgo a Buggiano. Il mister raggiunto a fine gara: "partita particolare come tutti i derby, ci volevano i punti e li abbiamo fatti, la cosa che mi fa più piacere è che abbiamo vinto con il contributo di 10 giocatori su 12 ed i cambi effettuati sono stati decisivi. E' una vittoria di tutto il gruppo, mantiene sereni noi e l'ambiente che nutre aspettative, ma dobbiamo già pensare che sabato ci aspetta ancora una battaglia dura ed ancora fuori casa in quel di Lucca contro la Pantera, squadra accreditata, che ha iniziato con difficoltà ma che possiede un organico di tutto rispetto, quale miglior occasione l'incontro di sabato prossimo contro la capolista per dare una svolta alla stagione?"
U21- Pediatrica Specialist - Baia Del Marinaio Volley Cecina 1-3 11/25 25/21 24/26 11/25
CARDUCCI AGNESE L2 CASTELLANO ALESSIA CAVALLINI VITTORIA COLLINI COSTANZA FRENI GIORGIA GIANNETTI NOEMI L1 LANDI RACHELE MANETTI SARA PASQUADIBISCEGLIE GIULIA K PISTILLO LIVIA POTENTI VANESSA ROSSETTI IRENE VALLINI AMBRA LAVORENTI ROBERTO I Allenatore VALLINI NILO Dirigente accompagnatore

Serie C: i Lupi abbattono Prato

SERIE C 3°giornata: Polochem Verdolini Lupi-Volley Prato Asd 3-1 (21-25, 25-14, 25-11 e 25-18).
Lupi: Riposati L. ( 9), Mannucci (17), Caproni (14), Nieri (5), Bottari (2), Coltelli (16), Riposati M. (9), Giustini, Adamo, Sljivic, Checcucci, Carrai. Allenatore Alessio Zingoni. 2° Gianluca Bastiani. Dirigente Maurizio Macchia. Segnapunti Roberto Mancini.
Sorridono i ragazzi del tandem Zingoni-Bastiani che ottengono una bella vittoria da tre punti iquali, sommati a quello conquistato contro San Miniato, rinfrancano Casa Lupi con un confortante e provvisorio sesto posto in classifica. Incontro che ha visto una netta supremazia biancorossa ad esclusione della seconda parte del primo set, dove un’amnesia dei conciari ha permesso al Prato di portarsi sullo 0-1. Da lì in poi è Santa Croce show. Diagonale di costruzione in grande spolvero, con il duo Riposati Luca e Mannucci autori complessivamente di 26 punti. Non da meno le bande Coltelli (16 punti) e Riposati M. (9 punti), oltre al trio dei centrali Caproni (14 punti), Nieri e Bottari. Primo set combattuto, con Santa Croce che prova a scappare, portandosi sul 5 a 2 grazie alla buona vena in battuta di Nieri. I Lupi allungano ancora, portandosi sul 7 a 2 fino al primo time out del coach avversario Novelli. L’interruzione sortisce il suo effetto. Prato aggiusta la ricezione, la nostra difesa a tratti balla e Prato riduce il deficit gradualmente, fino a portarsi sul 17 pari. Rinfrancati, i giovani lanieri conquistano il set, nonostante i due time out chiamati da coach Zingoni in chiusura e l’ingresso di Checcucci per Riposati L.. Secondo con la medesima formazione, ossia con Riposati L. in regia, Mannucci opposto, Riposati M. e Coltelli in banda, Caproni e Nieri al centro, Adamo libero. Set senza storia, con Prato che soccombe sotto gli attacchi al centro di Caproni, i muri del duo Riposati L. Coltelli, e gli attacchi dell’opposto Mannucci, mai visto finora in così grande spolvero. 8-4, 12-6, 15-7. Un tentativo di reazione arriva dal giovane Nincheri, classe 2002, che l’anno scorso mortificò i Lupi nell’infausta finale per il titolo regionale under 16, con tre ace infatti cerca di raddrizzare la barca. Il tentativo però si infrange sulla pronta reazione dei Lupi, che approfittano di un suo errore in battuta e conquistano agevolmente il set. Il terzo parziale riparte con il medesimo copione. Mannucci, Caproni, Coltelli sono dei martelli implacabili. Il primo break arriva con una serie di battute di Riposati L., che mette in crisi la ricezione dei Pratesi e porta i conciari sul 12 a 5. Il set va avanti tranquillamente per Santa Croce, con Caproni che schiaccia a terra il set-point. Quarta frazione più combattuta. Qualche incertezza iniziale permette un break per Prato di 5 a 1. Il set si fa difficile, con Prato che mantiene il vantaggio iniziale portandosi sull’ 8 a 13. Quando il gioco si fa duro, a questo punto è il momento dell’esperto centrale “Bigio” Bottari. Un muro, una battuta-ace, un recupero quasi miracoloso innescano la rimonta di Santa Croce, che impatta il match a 14 quando lo spettro del tie break si faceva più minaccioso. Un muro di Coltelli, un recupero trhilling di Adamo e una paio di mani-fuori di Riposati Marco, suonano la carica finale, con Santa Croce che conquista sul 25 a 18 f set e incontro. Con questa vittoria i Lupi si insediano nella parte medio-alta della classifica, in attesa del match di sabato prossimo a Calci, che potrebbe essere rivelatore per i ragazzi di Zingoni circa le possibilità di giocarsi la zona play off. Le premesse sono buone, se confrontate con i risultati iniziali della scorsa stagione, pur se in un girone non facile come quello di Firenze. Un pò di freddezza in più nei momenti più caldi, sarà l’ingrediente necessario per imporsi contro avversari sulla carta più blasonati. Le potenzialità e soprattutto i centrimetri, a questa giovane squadra non mancano. Si tratta solo di credere in se stessi: SE VOGLIAMO, POSSIAMO!

MASSIMILIANO SARTORI IN COLLABORAZIONE CON LORENZO RIPOSATI

Arriva Macerata, Kemas Lamipel alla ricerca della prima vittoria

Quarta di campionato in programma giovedì primo novembre al PalaParenti, con la Kemas Lamipel, reduce da tre sconfitte consecutive in questo inizio stagione, che punta a rialzare la testa e conquistare punti importanti per la classifica e soprattutto per il morale. Non sarà facile però contro una Menghi Shoes Macerata, squadra che rappresenta la società Montalbano Volley, che ha approcciato molto bene il Girone Bianco della serie A2 Credem Banca, conquistando 6 punti frutto di due vittorie e una sconfitta. A disposizione del tecnico Bosco un bel mix di atleti di grande esperienza e giovani dal buon potenziale: su tutti Christian Casoli, schiacciatore classe 1975, per anni colonna di Treviso e di tante altre grandi squadre italiane e della Nazionale, ma anche il lettone Peda visto a più riprese con la maglia del Loreto fin dal 2004/05 e l’opposto russo Tiurin, indubbiamente due bocche di fuoco importanti per la categoria. Tra i giovani da segnalare il neo arrivato Partenio, palleggiatore scuola Civitanova che va a rafforzare un reparto che annovera anche l’ex di turno Emanuele Miscio, uno dei protagonisti della grandiosa stagione 2004/2005 in cui l’allora Codyeco Lupi vinse Coppa e Campionato di A2 mettendo a segno uno storico double con tanto di promozione nella massima serie italiana. Per la Kemas Lamipel da valutare le condizioni fisiche degli acciaccati Ferraro, uscito anzitempo durante la gara di Mondovì, e Bargi, mentre completamente ristabilito è il libero Taliani. Totire potrà finalmente schierare anche Miselli che ha il via libera regolamentare per giocare e riavrà a sua disposizione anche il neo papà Tamburo: Snippe, Wagner e soci sono chiamati ad una prestazione gagliarda per scrollarsi di dosso tutte le insicurezze di questo avvio di campionato e mostrare all’affezionato pubblico del PalaParenti di che pasta sono fatti. Appuntamento alle 18.00 per l’inizio della gara agli ordini degli arbitri Carcione e Caretti, con consueta diretta streaming su Lega Volley Channel. I precedenti tra le società sono solo due e sono entrambi riconducibili alla stagione di B1 2015/2016 quando i “Lupi” vinsero andata e ritorno contro i marchigiani.

Andrea Costanzo – Ufficio stampa

Serie C Femminile: Tie-Break vincente a San Miniato!

Una bella vittoria al tiebreak per le ragazze di Lapiccirella nella temuta sfida contro San Miniato. In un match al cardiopalma abbiamo visto due belle formazioni lottare fino all’ultimo punto, offrendo momenti di gioco assolutamente godibili. Nel primo set Lapiccirella schiera la stessa formazione delle due partite precedenti: Cagnetta alla regia in diagonale con Pecene, Crescini e Papeschi ai lati, Ricci e Corti al centro e Marsili libero. Partenza un po’ sottotono per le biancorosse che non riescono mai a mettere la testa avanti. Lapiccirella prova a cambiare musica inserendo Guttadauro per Crescini (13-16) a rafforzare la seconda linea e Morelli per Corti (13-17). Ma le ragazze di Tagliagambe hanno comunque la meglio e si aggiudicano il set (21-25). Cascina sempre in svantaggio anche a inizio secondo parziale (6-3 e 9-6). Lapiccirella sostituisce Cagnetta per Vicari. Cascina rientra in partita e la tendenza si inverte. Impattiamo a 13 e da lì ci stacchiamo. Da segnalare l’ingresso di Dalprà sul 20-17 a nostro favore. Trovato il giusto equilibrio di gioco fra fase offensiva e fase difensiva, Cascina comincia a macinare punti e si aggiudica il set con un buon scarto (25-19) Uno pari e si riparte. Le due squadre si contendono alla pari il terzo set mostrando entrambe ottime qualità di gioco in scambi prolungati. Entrano Guttadauro sul 17-19 e Dalprà sul 21-23 in favore delle giallorosse. Sul 23-24 Crescini torna in campo, ma San Miniato chiude 25-23. Le nostre ragazze hanno il grande merito di non arrendersi e nel quarto set rientrano in campo ferocemente determinate a rientrare in partita. Partono in quarta e il parziale è senza storia, più di quanto dica il punteggio finale (25-19). Sull’onda della grande prestazione del set precedente anche il tie-break, fin dai primi scambi, è un monologo biancorosso… Al cambio campo il tabellone segna 8-3 per Cascina e, nonostante San Miniato provi ad avvicinarsi anche fino a -2 (ingresso di Dalprà per Pecene sul punteggio di 8-5), la squadra di Piccirella-Montemarani mantiene la giusta concentrazione per tirare dritto fino alla vittoria (15-8). Torniamo a casa soddisfatti, con due punti importanti ottenuti su un campo difficile e contro una formazione di assoluto valore. Sabato 3 novembre (ore 21.00) vi aspettiamo numerosi a sostenere le nostre ragazze che, dopo due partite consecutive giocate fuori casa, affronteranno al Palazzetto di via Galilei la neopromossa Delfino Pescia, reduce dalla bella vittoria interna contro Rosignano, corsaro a Cascina alla prima di campionato. Una gara da prendere… con le molle! Forza bimbe e avanti così!!!
LUPI ESTINTORI SAN MINIATO - PALLAVOLO CASCINA 2-3 (25-21; 19-25; 25-23; 19-25; 8-15)
PALLAVOLO CASCINA: Allenatore Daniele Lapiccirella, 2° Allenatore Erika Montemarani. Valentina Cagnetta, Eleonora Corti (K), Francesca Corti, Anais Crescini, Francesca Dalprà, Flavia Guttadauro, Amalia Marsili (L), Elena Morelli, Alessia Papeschi, Francesca Pecene, Marianna Ricci, Adriana Vicari. Dirigente accompagnatore Maurizio Montemarani.

Serie D femminile: Prima sconfitta stagionale per la ragazze di Simone Bianchi e Irene Meli

Valdarninsieme – VBC Arnopolis 1-3 (25-23 17-25 23-25 23-25)
Prima sconfitta stagionale per la serie D del Valdarninsieme, ko nel big match della terza giornata davanti al pubblico del Pala San Biagio. Vince la squadra dell’Arnopolis sicuramente più continua e meno fallosa nei momenti cruciali della gara rispetto alla giovane compagine valdarnese che paga qualcosa di troppo in termini di esperienza rispetto alla formazione ospite. Gara piacevole come dimostrano i parziali e dove il risultato non deve trarre in inganno: la compagine aretina sempre in vantaggio in tutte le frazioni di gioco ed il valdarninsieme costretto ad inseguire ma con un epilogo che alla fine poteva comunque riservare delle sorprese alla forte truppa di mister Peruzzi. Eccezion fatta per il secondo set dove lo strappo iniziale in favore delle ospiti non è mai stato ricucito, nelle altre frazioni Vasta e compagne hanno cercato di recuperare il gap di svantaggio (spesso anche netto) riuscendo a completare la rimonta solo nel primo set ed arrivandoci vicino nella terza e quarta frazione, dando origine a finali di set sicuramente divertenti ed entusiasmanti ma purtroppo senza riuscire ad imprimere al match un finale diverso. Partenza contratta per la squadra di casa, l’Arnopolis più concreta in battuta e precisa in difesa riesce a prendersi un doppio break di vantaggio (8-12) nonostante i due time out di Bianchi provino a scuotere il timore delle proprie ragazze; nella fase finale Vasta e compagne trovano fiducia in ricezione e concretizzano in attacco: il Valdarninsieme mette la freccia e si porta sul 1-0. Al cambio campo sembra la serata giusta per la compagnia di casa (4-2) ma una volta registrata la correlazione muro-difesa le aretine salgono in cattedra fornendo poi palloni interessanti ai propri laterali: Milli, Sestini e soprattutto Ronconi saranno da lì alla fine delle vere e proprie spine nel fianco per la retroguardia locale; il set scivola via senza troppa resistenza e vale il pareggio (17-25). Terza e quarta frazione praticamente identiche sia nel punteggio (23-25 e 23-25) sia ancor prima per l’andamento: Arnopolis a dettare i ritmi di gara facendo la voce grossa in più occasioni e Valdarno che cerca di inseguire provando a scuotersi in entrambi i finali; nel terzo la grinta di Fazzini e la battuta di Zatini provano a rimettere le compagne in carreggiata e nel quarto Gorellini dai 9 metri e il successivo contrattacco valdarnese spingono le padroni di casa verso quell’impresa di portare il match dalla propria parte. Impresa che purtroppo arriva solo ad un soffio dal compimento, e in entrambi i parziali è la squadra di mister Peruzzi a gioire meritandosi sicuramente i 3 punti in palio e dimostrandosi certamente alla la squadra da battere del girone. Rimane un po’ di amaro in bocca per le ragazze di Bianchi, se non altro per aver giocato non al pieno delle proprie possibilità e per non aver sfruttato a dovere il fantomatico fattore campo; elementi che sono mancati ma che nonostante tutto a fine gara uscire senza racimolare neanche un punto forse risulta essere un esito fin troppo severo: a Vasta e compagne va riconosciuto di aver comunque lottato fino al termine pagando irrimediabilmente la discontinuità e l’attenzione negli episodi decisivi. Nessun dramma per il primo risultato negativo, sicuramente aiuterà l’ambiente a lavorare con maggiore determinazione durante la settimana in vista dei prossimi impegni: L’under 18 sarà di scena nel mercoledì di halloween a pala San Biagio contro le Sieci (ore 21) mentre la serie D sarà impegnata sabato prossimo (sempre ore 21) sul campo del Tegoleto. La strada ancora è lunga, aver iniziato con il piede giusto nelle prime due apparizioni non deve distogliere l’attenzione da elementi fondamentali come l’umiltà, il rispetto per l’avversario e la consapevolezza di scendere in campo senza mai aver paura di nessuno. Solo così potremmo ottenere obiettivi prefissati e cercare quella crescita che settimanalmente il lavoro in palestra dovrebbe portare.

C F , Peimar vince e sale in classifica

Finalmente un successo pieno per la Peimar Calci. Dopo due gare in crescita, compresa la trasferta di Cecina, negativa solo per il risultato, ecco il 3-0 alla Pallavolo Follonica, squadra giustamente temuta alla vigilia perchè esperta e con due elementi di spicco come Paradisi e Zanolla. La formazione di casa ha impattato bene la contesa, battendo con veemenza e precisione, e facendo le scelte giuste a muro; bene anche il gioco con i centrali, e l’entrata dai nove metri di Giulia Casarosa sui punteggi “caldi”. Qualche brivido soltanto nella prima frazione, poi gestione abbastanza sicura nel secondo e nel terzo set. Sestetto: Masotti-Gnesi, Genovesi-Di Pede, Sergi-Carmignoli, Casarosa S. “La vittoria netta, e una classifica sicuramente più degna, sono il carburante giusto per poter andare senza paure e con grande voglia a Grosseto, domenica prossima”, questo il commento a fine gara di Alessandro Puccini, tecnico Peimar.

Under 18 Blu/Serie D una vittoria e una sconfitta per il Chianti Volley

Le ragazze del Chianti vincono 3-0 giovedì alla Rufina contro la Remo Masi nel campionato Under 18, conquistando così il terzo posto in classifica. Una partita che ha visto le ragazze dimostrare a tratti un bel gioco e ostentare una certa sicurezza, nonostante ancora la rosa non completa, causa infortunio a due delle quattro centrali a disposizione dei coach Buoncristiani e Mugnai. C’è ancora da lavorare invece per prendere più confidenza col duro campionato di serie D, nel quale si nota la giovane età delle nostre ragazze, che mancando di esperienza non riescono ad approfittare dei pochi momenti nei quali potrebbero trovare la grinta e la convinzione necessaria per riuscire a vincere qualche parziale. Sconfitte 3-0 ieri a Seravezza dal V. P. Volley, hanno lottato nel primo e nel terzo set, nei quali è mancata la determinazione utile per tentare di arrivare a 25. Segnali positivi si notano ad ogni partita, forza ragazze, non mollate, crederci e lottare sempre! Prossime due partite in casa al Montopolo a San Casciano: Under 18 giovedì 01/11/18 ore 21.00
Serie D domenica 04/11/18 ore 18.00

Euroripoli i risultati delle Serie D

Serie D Senior: Montebianco Volley - Cert 2000 3-2
Gara difficile in casa della favorita numero 1 per la vittoria del campionato, noi ci siamo preparate per fare una bella prestazione, riusciamo anche ad impaurire le più quotate avversarie che ottengono la vittoria grazie, principalmente, a una ottima stabilità in battuta. Primo set che ci serve per capire che il nostro piano gara può funzionare e che di là dalla rete non c'è una squadra di marziani. Secondo e terzo set ce li aggiudichiamo con una grande prestazione in difesa e la giusta dose di spregiudicatezza in contrattacco. Quarto parziale che vede la pronta reazione delle padrone di casa, purtroppo la nostra gara è in fase di declino e non riusciamo più a trovare i punti dei set precedenti. Quinto parziale che viene irrimediabilmente compromesso in avvio da due grandi turni al servizio delle nostre avversarie che non ci consentono di ritrovare il bandolo della matassa. Usciamo da Pieve a Nievole con un punto, che ci sta quasi stretto, e la sempre più solida consapevolezza di poterci divertire contro chiunque. Sicuramente abbiamo ancora molto da migliorare ma la strada è quella giusta; sabato prossimo nuova trasferta: sfideremo Nottolini contro cui, l'anno scorso, abbiamo fatto due autentiche battaglie.
RC

Prima Q - La Bulletta 3-1
SQUADRA... gruppo di persone coordinate e consapevoli del loro ruolo che lavorano insieme per un comune obiettivo. (Cit modificata da Morettini) Ieri sera abbiamo giocato da SQUADRA facendo tutto quello che ciascun giocatore è stato chiamato a fare. La Bulletta è un'avversario più forte e dopo il primo set forse hanno pensato che questo "gruppo di ragazzine" non fosse in grado di reagire al 25 senza considerare che fino al 12 eravamo perfettamente in gara. Abbiamo continuato a cercare di fare le cose che avevamo programmato ma sopratutto quello che stiamo allenando per noi stessi quindi la pressione in battuta e la continuità in ricezione ci hanno dato quella stabilità per cercare di sviluppare, al meglio, il nostro gioco ma un ruolo decisivo lo hanno avuto i cambi che ci hanno permesso di chiudere i parziali in momenti importanti. Così abbiamo ribaltato e conquistato la prima vittoria stagionale..... la strada per la salvezza è lunga e fatta di tanti ostacoli che uno alla volta possono essere superati o aggirati ma solo uno alla volta. Ora testa alla gara di Under 18 contro il Remo Masi di giovedì e poi di nuovo al PalaVolta sabato ore 21 contro il Casentino.
MM

Canovi Cop.Nolo 2000 Mo - Rinascita Il Bisonte Firenze 3 - 0

Brutto Stop della Rinascita-Bisonte che nella terza giornata di campionato cede il passo alla giovane compagine di Conovi Sassuolo che ha mostrato un ottimo gioco, mentre le “Bisontine” non sono riusciete mai ad entrare pienamente in partita. Fuori per infortunio Lari, lo starting six Rinascita-Bisonte: Balducci al palleggio, Vannini opposta, Coppini e Poli al centro, Lapini e Viti di banda, Lepri libero. Sassuolo si schiera con : Mennecossi al palleggio, Ferrari opposta,Gardini ed Orlandi di banda, Varani e Palazzi al centro e falcone libero. Primo set dove le giovanissime ragazze locali, molte militanti anche nel campionato di under16, partono subito forte fin dal servizio, la ricezione della Rinascita ne paga subito le conseguenze. La Rinascita non riesce a costruire il gioco e le locali chiudono agevolmente il set 25-16 – nonostante i cambi effettuati da coach Vannini. Nessuna reazione per le bisontine neanche nel secondo set, Caroti e Ceccatelli dentro per provare a dare maggiore incisione alla manovra fiorentina, ma è sempre Sassuolo, con Gardini a segnare punti importanti. 25-16 in favore locale e si va al terzo set. Nel terzo set la Rinascita-Bisonte parte meglio e rimane incollata alle padrone fino a fine set, anche De Stefano e Bassilichi in campo, ma niente da fare, 25-22 per Sassuolo, ed arriva cosi la prima sconfitta stagionale. Prossima partita Sabato 03 Novembre OASI Viareggio Lucca, neopromossa ed attualmente a 2 punti in classifica.
Tabellini: Viti 4 Caroti 3 Coppini 5 Vannini 6 Balducci 1 Poli 6 Lapini 3
Sassuolo: Varani 6 Palazzi 10 Gardini 18 Mennecozzi 2 Orlandi 7 Ferrari 10

C M, prima gioia per Entomox nel derby con CUS

L’Entomox VBC risorge nel giorno più difficile, espugnando il campo del CUS Pisa nell’atteso derby. I calcesani, reduci da due sconfitte, e ancora fermi a quota zero, hanno avuto la forza di non lasciarsi schiacciare dal peso delle delusioni e delle insicurezze, offrendo anzi una prestazione gagliarda che ha sorpreso la squadra di casa. Baldacci ha schierato Baronti M. e Giusti in diagonale, Bernieri e Lorenzetti in posto tre, Contatore e Baronti I. in banda, Baggiani libero. L’inizio è in equilibrio, poi Calci scappa via e il set finisce con ampio margine. Anche nella seconda frazione gli ospiti prendono un break, 13-17, coach Baldacci fa il doppio cambio inserendo Giani e Giannuzzi e con questo assetto porta il set in fondo. La terza frazione è la più incerta per la prevedibile reazione locale. Entomox avanti 18-20, doppio cambio, nervosismo, l’arbitro sventola un giallo e un rosso verso il campo ospite, 19-20, poi CUS bene a muro, 20-20; nel momento-clou la squadra torna lucida e piazza un break che tronca le gambe agli universitari. Grande vittoria, di prestigio e per la classifica.
CUS PISA – ENTOMOX PEIMAR CALCI 0-3
16-25, 18-25, 23-25.
ENTOMOX PEIMAR: Baronti M., Giani, Lorenzetti, Bernieri, Del Francia, Contatore, Crescini, Baronti I., Giusti, Giannuzzi, Duè, Baggiani, Basti. All. Baldacci

Serie C: vittoria con la Robur Massa

( 25-23; 25-16; 25-16 )
Seconda vittoria per tre a zero per la nostra prima squadra, contro una formazione scesa a Grosseto per la verità con gli uomini contati e senza grandi mezzi tecnici per impensierire i nostri ragazzi. La difficoltà maggiore è stata tenere alta la concentrazione per evitare di adagiarsi ai ritmi blandi degli ospiti, cosa puntualmente accaduta nel primo parziale, vinto a 23. Per il resto una partita dai pochi contenuti, dove mister Rolando ha potuto dare spazio a tutta la rosa a disposizione senza per altro trovare la verve agonistica necessaria, frutto di una prestazione sotto tono nonostante la vittoria. Settimana prossima turno di sosta forzato, ripresa ancora in casa contro Calci Pisa.
Qui l'intervista post partita al tecnico Rolando: https://youtu.be/oMO1GuAGz74

VOLLEY CECINA - MIGLIARINO VOLLEY 3 - 0

Migliarino esce dalla seconda trasferta consecutiva sconfitto senza attenuanti dal Pala Frontera di Cecina, al cospetto di una buona squadra che non ha lasciato spazi ai biancorossi per recuperare una gara disputata sempre in rincorsa. Il problema principale che i ragazzi di Ceccherini hanno evidenziato è stato quello di commettere troppi errori diretti, ben 12 servizi sbagliati sono significativi in questo senso, inoltre quasi tutti gli scambi combattuti sono finiti ad appannaggio dei locali. L'andamento dei tre set è stato in crescendo, dopo il primo finito ad un secco 25-16, il secondo si è concluso a 20, il terzo, che lascia un pò di rammarico perchè forse poteva riaprire la gara, a 23, Di fatto sta che c'è da lavorare per portare il gruppo a approcciare la partita in maniera più determinata, le potenzialità individuali ci sono ma vanno ancora ben amalgamate, il campionato è solo agli inizi, i risultati sembrano delineare un certo equilibrio di valori e il tempo definirà la realtà dei fatti sul campo.

CFB: il Pontemediceo cala il tris

E tre, salgono a tre su tre le vittorie delle nostre ragazze, che però, in alcuni momenti di gioco si sono fatte trascinare al livello di gioco delle avversarie, che non è il nostro, e che non sappiamo giocare. Il primo punto della partita lo lasciamo alle avversarie per poi lasciarle a distanza, 14/7, per concludere a 25/14, secondo set più equilibrato, grazie alle disattenzioni delle nostre che si trovano in svantaggio, 3/7 per poi recuperare e passando in vantaggio, 11/10, un piccolo vantaggio che viene mantenuto fino al finale 25/23. Terzo set in equilibrio fino al 11/11 da qui fino alla fine sono stati concessi alle avversarie solo 4 cambi palla che portano la nostra formazione a chiudere il set, 25/15 e ad incamerare altri tre punti importantissimi.
Tecnoalarm Pontemediceo – AP Pallavolo Certaldo 3-0 (25/14 – 25/23 – 25/15)

Fonte: ​Tecnoalarm Pontemediceo

Lupi, primo punto per la Serie D

SERIE D 2°giornata: Torretta Volley Livorno-Kemas Lamipel Santa Croce 3-2 (25-17, 25-16, 17-25, 18-25, 15-8).
Lupi: Arena, Armani, Caciagli, Celentano, Costa, D’Anna, Falleri, Giannini, Kumbuli, Manzi, Mirdita, Procelli, Riccioni. Allenatore, Andrea Prosperi. Dirigente, Claudio Giannini.
Primo punto per i ragazzi della serie D/Under 18 dei Lupi frutto di una sconfitta per 2-3 a Livorno contro l’agguerrita formazione del Torretta. La gara è stata avvincente e combattuta e si è risolta unicamente al quinto set dopo che i nostra atleti erano riusciti a pareggiare le sorti del match iniziato con la vittoria dei primi due parziali a favore dei casalinghi. Il primo set ha visto partire Arena in palleggio, Celentano opposto, Procelli e D’Anna centrali, Armani assieme a Manzi schiacciatori di banda, libero Kumbuli. I primi due set a causa dei troppi errori in attacco hanno visto prevalere abbastanza nettamente i nostri avversari, successivamente grazie anche agli innesti dei giovani U16 Giannini, Falleri e Riccioni e, soprattutto, ad un netto calo degli errori-punto diretti, la giovane compagine dei Lupi è riuscita ad aggiudicarsi la terza e quarta frazione di gioco con parziali altrettanto netti. Il quinto set è stato giocato alla pari fino al cambio di campo, dopo il quale, un paio di decisioni arbitrali sfortunate e un errore in attacco hanno permesso ai nostri avversari di prendere il largo e aggiudicarsi il match. I giovani atleti dei Lupi hanno comunque dimostrato grande impegno su tutti i palloni giocati, sopperendo in tal modo al gap tecnico dovuto alla loro giovane età. Un punto quindi, niente affatto da buttare ma che smuove la classifica ed è un’iniezione di fiducia, nonché un pungolo per far bene nel prosieguo del campionato. Campionato che per i Lupi prevede una lunga sosta visto che nella terza giornata (fissata per il 3 novembre), riposeranno. I ragazzi torneranno in campo il 10 novembre ancora per una trasferta, avversario il Delfino Pescia.

Serie C Femminile – Piandiscò Valdarninsieme sempre in vetta

Piandiscò Valdarninsieme vs Pistoia volley La Fenice 3-1 (22-25; 25-23; 25-20; 25-18)
Tris di vittorie per le ragazze guidate da Colaianni e Pelucchini, che nonostante una prestazione non proprio da ricordare, conquistano 3 preziosissimi punti che permettono in coabitazione con il Volley Pontemediceo di Coach Panicucci, di mantenere la vetta della classifica a punteggio pieno. Ancora una splendida cornice di pubblico, quella presente domenica pomeriggio nella palestra di via Roma per incitare le proprie beniamine, che ha assistito ad una partita vibrante e ricca di emozioni. Messe sotto pressione dalla verve della giovane squadra della Fenice Pistoia, capace di imbrigliare gli attacchi del Piandiscò, difendendo l’ impossibile, e contrattaccare al meglio, partono male le ragazze verdi-blu, non sostenute da una ricezione al top e da qualche errore di troppo, che le costringono sempre ad inseguire 1-4, 4-6, 6-10, fino al 18-20. Si chiude il set per le Pistoiesi 25-22. Richiamate da Coach Colaianni ad una maggiore determinazione, Mascelli e compagne scendono in campo con altro piglio almeno all’ inizio quando Mori in battuta crea un solco profondo 10-1, poi Pistoia reagisce 16-11. Ci credono le ragazze fuxia-blu, con tanta grinta e qualità rimontano, fino addirittura a portarsi avanti nel punteggio 21-20, ma anche Piandiscò non ci sta, quindi si lotta pallone su pallone fino al 23-23, questa volta però le sorti del set vanno in direzione delle padroni di casa 25-23 e 1-1 il conto dei set. Nel terzo e quarto set quasi in fotocopia, le ragazze valdarnesi spinte dal proprio pubblico, migliorano in tutti i fondamentali e guidate da un Butnaru in gran spolvero, chiudono in scioltezza le due frazioni, regalandosi ancora 3 punti utili ad implementare l’ avvincente classifica. È vero, nelle due precedenti uscite le ragazze erano state più brillanti e convincenti, ma sono vive, e dopo l’ opaco primo set, la reazione c’è stata portandosi meritatamente a casa la vittoria. Lo stesso Colaianni nelle dichiarazioni ai margini della gara, nonostante avesse avvertito una minore concentrazzione nell’ approccio alla gara, è molto contento ed è anche consapevole che i margini di miglioramento sia tecnici che di mentalità ci sono e vanno assolutamente tirati fuori; prossimo appuntamento Sabato 3 Novembre 2018 ore 21.00 nella palestra di Tavarnelle dove affronteremo il Chianti Volley, squadra molto rinnovata ed uscita sconfitta per 3-0 dal difficile campo aretino della Ius pallavolo, una delle pretendenti per la conquista del titolo.
Vamossss raga, avanti così!!

www.valdarninsieme.it

Serie B2 Femminile: Valdarninsieme in alto mare a Donoratico

Ecoresort Donoratico – Valdarninsieme : 3 – 0 ( 25 / 15, 25 / 9, 25 / 18) 
Valdarninsieme sottotono e irriconoscibile da quello visto Domenica scorsa, umiliato e strapazzato da un Donoratico che non ha dovuto faticare più di tanto per avere ragione della fragile e inconsistente resistenza di Callossi e compagne. I parziali parlano chiaro e speriamo che gli schiaffi rimediati servano a far render conto alle valdarnesi delle difficoltà e della sofferenza che incontreranno in questa stagione. Valdarninsieme scende in campo con lo schieramento vincente del match precedente, con Rossi in palleggio, Migliorini opposto, Casimirri e Manetti al centro, Callossi e Mantelli di banda e Morandini come libero. Partenza decisa delle padrone di casa che si portano avanti 5 /1, pronta reazione delle valdarnesi che ribaltano la situazione portandosi sul 7/5, purtoppo sarà l’unico momento di buon gioco delle ragazze del Valdarninsieme, poi le padrone di casa prendono in mano la gara e ben guidata da Mazziotta fan suo il parziale 25 / 15. Partenza da incubo nel secondo set, pronti via e 10/2 per Donoratico ciao set si molla del tutto per un umiliante 25 / 9 che non lascia spazio a commenti. Terzo parziale con timida reazione delle valdarnesi, ma la partita non è mai in discussione, Fidanzi e compagne in scioltezza per un 25 / 18 facile facile. Ora nuovamente come quindici giorni fa servirà reagire e presentarsi Domenica prossima con un atteggiamento determinato e con la fame di chi non mangia da giorni, anche perché a Figline arriva la capolista e se è vero che siamo solo alla terza giornata è altrettanto vero che ha vinto tutti e tre i match 3 / 0 e che nell’ultimo turno ha strapazzato la Rinascita con un netto 3 / 0. Servirà sicuramente il miglior Valdarninsieme e come sempre servirà l’apporto del nostro pubblico che ora più che mai dovrà far sentire la sua vicinanza alle nostre ragazze. Appuntamento Domenica ore 17 e 30 al Matassino.

In Umbria per continuare a crescere

Trasferta infrasettimanale per l’Acqua Fonteviva che, archiviato il successo su Alessano, torna in campo per disputare due gare in quattro giorni. La prima si gioca appunto giovedì alle ore 19.00 al Palasport “Don Guerrino Rota” di Spoleto e la squadra di Paolo Montagnani è chiamata a rispondere presente contro una squadra di grande tradizione e di ottimo presente come la Monini. Una sfida difficile, come detto, anche per la gestione delle forze e delle energie fisiche e mentali perché poi domenica si tornerà subito in campo per ospitare alla Bastia la Roma. Ma andiamo con ordine e partiamo dall’impegno umbro. Avversaria di rango Spoleto. La Monini la scorsa stagione ha sfiorato la promozione in Superlega perdendo in finale contro Siena dopo un doppio tie break. Quest’anno gli umbri ci riprovano e lo fanno con una rosa rinnovata e forte che ha confermato la sua qualità anche nelle prime due giornate, battendo Alessano e Roma. La squadra allenata da coach Luca Monti vanta due attaccanti di categoria superiore come il piemontese Mattia Rosso, ex Sora, ed il cubano ex Roma Padura Diaz serviti da un regista affidabile e di classe come l’altro ex Roma Francesco Zoppellari. Al centro due giocatori di grande spessore come il francese Aguenier, ex Chaumont, e l’esperto Zamagni mentre completa il reparto d’attacco l’ex Ortona Ottaviani. Insomma, una corazzata con un solo obbiettivo: la Superlega. La Fonteviva arriva a questa sfida carica per l’ottima prova messa in campo domenica e con la leggerezza e spensieratezza di chi sa che sta facendo bene. Certo è un peccato non poter schierare Mirko Miscione, infortunatosi alla mano destra prima della gara con Alessano. Il gruppo toscano ha però dimostrato di avere risorse morali e tecniche importanti e di saper far fronte alle difficoltà giocando di squadra. Rispetto per l’avversaria ma voglia assoluta di giocarsela traspare dalle parole del Presidente dell’Acqua Fonteviva: “Andiamo a Spoleto consapevoli della forza della squadra di casa ma anche con la voglia di giocarci al meglio le nostre carte – dice Italo Vullo - L’importante è riuscire a giocare il nostro miglior volley, a differenza di quanto abbiamo fatto a Leverano. Se faremo questo ed il risultato non ci premierà faremo i complimenti a Spoleto. In serie A2 nessuna partita ha il finale scontato e la risposta finale la da sempre il campo. Non dobbiamo trovare alibi nelle assenze ma pensare solo a giocare la nostra pallavolo. La gara di Spoleto deve essere una tappa del nostro percorso di crescita per una squadra che attraverso le prestazioni deve acquisire consapevolezza dei propri mezzi e quindi sicurezza”. Dall’Umbria rimbalzano invece le parole del tecnico di casa: “Livorno è una squadra che gioca bene a pallavolo, dovremo fare molta attenzione perché una squadra così può avere dei picchi di rendimento molto importanti che possono mettere in difficoltà chiunque – dice coach Luca Monti - Ci sono giocatori esperti e navigati in A2 che se messi in ritmo possono fare male. Per quanto riguarda noi, la pausa sarebbe stata utile se avessimo avuto la possibilità di lavorare con tutti i 14 i giocatori della rosa al cento per cento, purtroppo invece dobbiamo fare i conti con gli strascichi di qualche infortunio. Sono comunque convinto che chiunque andrà in campo darà il massimo, faremo di tutto per conquistare la vittoria giovedì di fronte al nostro pubblico”
La rosa delle due squadre:
Monini Spoleto: Zamagni, Katalan, Mariano, Festi, Cristofaletti, Zoppellari, Padura Diaz, Rosso, Di Renzo, Ottaviani, Segoni, Costanzi, Aguenier, Santucci. All. Luca Monti; 2° all. Lionetti.
Acqua Fonteviva Apuana Livorno: Briglia, Loglisci, Grieco, Zonca, Bacci, Minuti, Wojcik, Pochini, Jovanovic, De Santis, Facchini, Maccarone. All. Paolo Montagnani; 2° all. Franchi.
Arbitri: Marco Riccardo Zingaro (Bari-Foggia) e Andrea Rossetti (Ancona); addetto Video Check Simone Magnino

Pallavolo Massa

CF: Officine Meccaniche F.lli Nuti – Olimpia POLIRI 3/2

Parziali: 17-25; 25-20; 17-25; 25-18; 15-12.
Arbitro: Giandonati L.
Off. Mec. F.lli Nuti: Corsani I. (K), Barbagli C., Bartali G., Bartalucci A., Bonaiuti N., Foggi C., Fontani N., Raspanti C., Rastrelli R., Salvi G., Savella L., Bencini S. (L). All. Travaglini S. 2° All. Boni Uva E.
Olimpia PoLiRi: Luddi S. (K), Aterini I., Fanciullacci S., Galletti L.M., Lazzeri F., Mattii E., Montagni A., Rendo A., Rizza A., Romanelli N., Rossi E., Azzini A. (L), Moretti R. (L). All. Mugnaini A. 2° All. Rafanelli M.
Campi Bisenzio – Seconda sconfitta consecutiva per la compagine allenata da Mugnaini e Rafanelli. Bella la cornice di pubblico, in special modo di casa, molto rumoroso, sicuramente il settimo giocatore in campo per le atlete di Campi. Travaglini e Uva propongono Bonaiuti in palleggio con Barbagli opposta, Bartali e Fontani sono le bande, Corsani e Rastrelli al centro con Bencini libero. Mugnaini e Rafanelli rispondono con Fanciullacci in cabina di regia, opposta Rendo, Luddi e Montagni di banda, Lazzeri e Mattii al centro con Moretti libero. Come spesso succede le azzurre iniziano bene il match, Lazzeri e Montagni mettono in perenne affanno la difesa di casa, Luddi e Rendo stentano in fase offensiva. Per le padrone di casa entra prima Salvi per Bartali, successivamente Travaglini tenta il doppio cambio per riportare in carreggiata il parziale, entrano Bartalucci e Foggi per Barbagli e Bonaiuti. Non cambia niente, il distacco preso dalle ospiti rimane invariato. Nel secondo parziale rimane in campo Salvi ed entra Savella per Rastrelli. Invariata la formazione ospite. Entra Romanelli per Fanciullacci, poi Rizza per una spenta Montagni. Subentra anche Galletti per Rendo, cambio chiuso poco dopo. Sembra un altro Campi, più cinico, meno sbaglione, mentre le ospiti stentano. Nel set successivo rimane in campo Romanelli, mentre torna Montagni come S2. Travaglini e Uva confermano il sestetto che ha vinto il parziale precedente. La pallavolo si conferma uno sport assurdo, infido. Le padrone di casa non entrano in campo, Rendo e Luddi salgono, mentre Lazzeri rallenta, ma cresce Mattii. Travaglini e Uva tentano il doppio cambio, ma come nel primo parziale non sortisce l’effetto sperato. Nel quarto parziale entra Aterini per Lazzeri, confermato il resto delle giocatrici che ha vinto il terzo parziale. Travaglini, invece, gira la formazione, partendo col palleggiatore in posto 1. Altro parziale non giocato dalle ospiti. Molti errori in fase di ricezione e battuta. Per le padrone di casa entra Bartali per Fontani, mentre le ospiti rispondono con Rizza per Montagni e il doppio cambio Fanciullacci – Galletti per Rendo – Romanelli. Le campigiane portano a casa il parziale senza troppi patemi, nonostante un ottimo inizio delle ospiti. Nel quinto rimane in campo Rizza come S2, mentre il resto del sestetto è invariato. Invariata anche la formazione del Campi. Ospiti sempre in vantaggio fino alla seconda metà del parziale, quando le campigiane fanno valere il fattore campo e l’incredibile tifoseria. Entra prima Montagni per Luddi, poi Galletti per Rendo per dare maggiore stabilità alla difesa. Il vantaggio preso da Campi, però, è troppo importante e la rimonta non viene portata a termine. Come detto, si tratta della seconda sconfitta consecutiva per Luddi e compagne, ma si parla anche di un punto preso su un campo difficile dove la settimana precedente Empoli aveva perso nettamente 3 a 0. Una squadra, l’Olimpia, con molte novità ancora da integrare e persone da recuperare. Un inizio complicato già messo in conto dai due allenatori. Nell’unica altra partita di giornata Astra Chiusure Lampo strapazza 3 a 0 la Savino del Bene Montelupo.

Marco Rafanelli

Fucecchio non delude le attese, vittoria per 3-0

DREAM VOLLEY FUCECCHIO: Caramelli 3, Ferretti 3, Lusori 2, Rossi n.e., Menicozzi n.e., Aliberti 5, Olivieri, Fruet (L), Pantani L. 2, Lumini 16, Rocchini 1, Hendriks 17, Pantani E. 2, Lazzeroni 3, Livecchi (L). All.: Nuti, Benvenuti.
DOLCIARIA ROVELLI MORCIANO: Stella 1, Morichelli 6, Vanucci 3, Kyva 6, Fabbri 3, Daniel, Facchetti (L), Omaggi 2. All. Rovinielli, Passamonti.
Successione set: 25-16, 25-11, 25-16.
Battute sbagliate DREAM VOLLEY FUCECCHIO 14, Aces 13, Muri 3.
Battute sbagliate MORCIANO 9, Ace 2, Muri 3.
Tutto facile nella terza giornata di campionato per il Dream Volley Fucecchio che si impone con un netto 3-0 contro la formazione della Dolciaria Rovelli Morciano in poco più di 1 ora di gioco. I padroni di casa sono riusciti ad imporre sugli avversari il loro gioco con Lazzeroni ottimo a far girare il reparto offensivo; ancora una volta giocare nella “Tana” si rivela essere una marcia in più per i bianconeri che riescono a fare la differenza soprattutto dalla linea dei nove metri. I risultati della terza giornata si sono rivelati tutti come da pronostico, da notare la vittoria di Arno ai danni di San Martino e quella di Mirandola contro Ferrara. La classifica provvisoria vede appunto Mirandola primo a 8 punti, seguito a ruota da Calci, Ferrara, Fucecchio, Anderlini ed Arno attualmente con 6 punti all’attivo ed a pari merito. Dream Volley Fucecchio con la formazione tipo; Lazzeroni – Hendriks, Lumini – Aliberti, Lusori – Ferretti e libero Fruet. Morciano scende in campo con la diagonale Stella – Morichelli, al centro Vannucci – Omaggi e schiacciatori Kyva – Fabbri. Libero Fachetti. Primo set ed è subito un divario 8-1 per i padroni di casa che mettono in difficoltà la ricezione avversaria che poi subirà per tutto l’arco dell’incontro; Hendriks ispirato macina punti servito da Lazzeroni. Fin da subito Nuti lascia girare la formazione con gli innesti di Caramelli per Aliberti e Olivieri per Lazzeroni sul finale del set. 25-16. Seconda frazione e la musica non cambia; questa volta è Lumini a trovare 3 aces consecutivi staccando la formazione avversaria sino al 21-7 e chiudendo sul 25-11. Terzo set ancora cambi per la il Dream Volley Fucecchio che lascia spazio a tutti i giocatori a disposizione. Si chiude la pratica per 25-16. Vittoria quindi meritata con avversari in difficoltà numerica dovuta alla assenza di alcuni giocatori per loro fondamentali, e che non sono riusciti cosi a porre resistenza ai padroni di casa. Prossimo impegno ancora casalingo per i Bianconeri di Nuti, che, Sabato 3 Novembre, affronteranno la quotata formazione della San Martino Reggio Emilia proveniente proprio da una sconfitta subita da Castelfranco. Sarà importantissimo quindi una vittoria per rimanere attaccati al gruppo di testa.

La presentazione de Il Bisonte Firenze

All’indomani del vittorioso debutto in campionato contro Chieri, Il Bisonte Firenze si è presentato oggi alle istituzioni, ai suoi sponsor e alla stampa. L’evento è andato in scena presso la casa della squadra, il Nelson Mandela Forum, per l’occasione gremito anche da circa 700 ragazze del Volley Art Toscana, il consorzio di dodici società fiorentine che fa capo a Il Bisonte e che rappresenta il vero e proprio serbatoio giovanile della prima squadra: davanti a una bella platea di ospiti e di giornalisti, il presidente Elio Sità e il patron Wanny Di Filippo hanno introdotto la squadra che ha appena cominciato il suo quinto campionato di serie A1 consecutivo. A dare il benvenuto è stato il presidente dell’Associazione Mandela Forum Massimo Gramigni, che ha anche ricordato le iniziative per il centenario della nascita di Mandela, mentre a seguire è intervenuto, per il Comune di Firenze, l’Assessore allo Sport Andrea Vannucci. Presenti anche tutti i rappresentanti degli sponsor de Il Bisonte Firenze, da Volkswagen Group Firenze a BServices, da Franco Vago a Ict Logistica a Curtiba, senza dimenticare lo sponsor tecnico Mizuno, il Medical Partner Villa Donatello, Sixtus Italia e Body Line. Dopo i discorsi di rito, sono stati presentati uno a uno tutti i componenti dello staff tecnico e le dodici giocatrici, e il tutto si è concluso con un gustoso fuori programma, con una bottiglia di spumante che si è aperta prima del canonico brindisi innaffiando qualche componente dello staff. Con la speranza ovviamente che tutto questo sia stato benaugurante per la stagione. La squadra infine ha posato per una foto davanti alla riproduzione della cella del carcere di Robben Island dove Nelson Mandela trascorse 18 dei 27 anni di prigionia.
Massimo Gramigni: “La presenza questa sera di tutte queste ragazze è un segno di quanto la pallavolo stia attecchendo a Firenze, e sono contento anche alla luce delle iniziative che stiamo portando avanti per il centenario della nascita di Mandela, un nome che ha anche un legame indissolubile con il mondo dello sport”.
Andrea Vannucci: “É bello presentare qui al Mandela Forum Il Bisonte Firenze, anche perché lo abbiamo visto all’opera ieri vincendo e convincendo. É stata un’estate particolare, al mondiale siamo andati a tre punti dal sogno e questo ha fatto sì che il gruppo di Caprara si ritrovasse al completo soltanto tre giorni prima dell’inizio del campionato, ma è andato tutto bene e l’amministrazione comunale ci teneva a fare l’in bocca al lupo alle ragazze”.
Wanny Di Filippo: “Vedo tutte le mie bisontine e questo mi rende felice. Voglio fare un grande ringraziamento a tutte le bambine che giocano, a tutte le allenatrici e a tutti gli allenatori: spero che possiate vincere il più possibile e che qualcuna di voi emerga per arrivare in serie A. E poi volevo ringraziare la prima squadra e Gianni Caprara, che crede in questa avventura: in bocca al lupo per un grande campionato”.
Elio Sità: “Desidero ringraziare anche i genitori, so quanti sacrifici fanno per accompagnare le bimbe in palestra, e sono contento di vedere tutte queste ragazze: abbiamo pensato di coinvolgere tutte le società che stanno operando con Il Bisonte, grazie alle quali abbiamo una serie B2 e poi l’under 14, l’under 16 e l’under 18. È bello che stasera ci siano le ragazze della prima squadra davanti a voi, perché vi possiate sentire partecipi: loro sono come voi, hanno fatto un percorso e hanno raggiunto determinati obiettivi. Il vostro deve essere quello di vedere più in là possibile. Siamo contenti di aver allestito questa squadra, il nostro obiettivo è quello di fare pallavolo ad alto livello, far divertire e fare ogni anno un passettino in avanti. Ma se tutto questo succede lo dobbiamo a Wanny, a ai nostri sponsor che ci aiutano a crescere: è necessario che sempre più gente venga al Mandela Forum e noi ce la metteremo tutta”.
Gianni Caprara: “È giusto che i club di serie A investano sulle giovani, credo che Il Bisonte stia facendo una cosa molto bella e auguro alle bambine di lavorare con impegno per superare la zona di confort. Per quanto riguarda il campionato, credo che Conegliano sia una squadra difficilmente raggiungibile, mentre Novara, Scandicci e Monza sono subito dietro, poi ci sono cinque squadre allo stesso livello fra le quali anche noi: se saremo bravissimi, arriveremo al quinto posto, se non saremo bravi saremo noni. Noi lavoriamo per vincere sempre, il gruppo è molto interessante e credo si stia creando una bella chimica: se continuiamo così potremo toglierci tante soddisfazioni”.
Laura Dijkema: “Sono molto contenta di essere tornata qui a Firenze, secondo me abbiamo una bella squadra ma senza di voi niente è possibile: ci vediamo al Mandela Forum”.

I ragazzi del Volley Arezzo domano il Valdarninsieme

Sabato al palamecenate nella terza giornata valevole per il campionato di Serie C regionale il volley Arezzo ospitava la formazione di Figline. Partita sulla carta Non facile per i ragazzi guidati da Caleri perché gli avversari sono da anni nella zona play-off e viste le due giornate precendenti deludenti “venderanno cara la pelle”. Coach Caleri, con Lunetti in seconda, schiera: Rossi opposto e Catalani in regia, Borgogni e Nocentini di banda, Di Scala e Carniani centrali. Dopo un avvio contratto con qualche errore di troppo i ragazzi amaranto ritrovano la precisione nel gioco e, diminuendo gli errori ed aumentando l’efficacia del muro difesa riescono ad aggiudicarsi il primo set. Nel secondo parziale i ragazzi amaranto riescono grazie ad una buona attenzione sottorete a scacciare i fantasmi delle giornate precedenti e ad aggiudicarsi anche questo Set. Terzo parziale simile ai precedenti con giocate intelligenti che permettono al volley Arezzo di fare bottino pieno. "Una prestazione positiva caratterizzata da attenzione durante tutte le fasi di gioco – afferma Berni – siamo riusciti ad essere meno fallosi e non possiamo che essere contenti AVANTI TUTTA”

Ufficio Stampa Volley Arezzo

U13: niente da fare contro Montelupo

Seconda giornata di campionato ancora difficile per l'U13 Uisp, che perde 3-0 contro Montelupo. Tutta la partita procede abbastanza tranquilla per le avversarie, tecnicamente più forti e già avvezze al gioco a 6, ma già dal primo set si vede un miglioramento di squadra nel Giglio: tutte le atlete seguono meglio il gioco e si applicano di più in difesa. Naturalmente, come già detto nel resoconto della partita precedente, manca l'esperienza e si nota che ancora c'è da acquisire il meccanismo di gioco del 6 contro 6, sicuramente però rispetto alla prima giornata hanno portato in campo più grinta e voglia di fare. Questa settimana l'U13 è di riposo in campionato, ma le ragazze continueranno ad allenarsi sui fondamentali che sono la base per il miglioramento del gioco di tutta la squadra. Prossimo appuntamento domenica 11 novembre a Scandicci contro la Robur.

Pallavolo I'Giglio

martedì 30 ottobre 2018

L'Ambra Cavallini si arrende al tiebreak

La prima vittoria non vuole arrivare. Cede al quinto set l'Ambra Cavallini Pontedera, che nel terzo turno del campionato di B2 alza bandiera bianca contro la Tieffe di San Damaso. Gara double face, quella del PalaZoli, che alla fine ha portato solo un punto nelle casse biancoblu. Per l'occasione, Luciano Mancini deve rinunciare nuovamente a Chini e Chericoni, ancora ai box. Il sestetto dell'Ambra Cavallini è quindi composto da Salimbeni e Caverni in diagonale, Bardi e Donati schiacciatrici, Meucci e Martinelli al centro, con Vasi nel ruolo di libero. Ottimo l'avvio di gara delle pontederesi, che scendono in campo con grande determinazione e accumulano subito un vantaggio prezioso (16-10), ben gestito fino al definitivo 25-17. Solita musica nel secondo parziale: San Damaso forza il servizio, ma sbaglia troppo e l'Ambra Cavallini non ha problemi a raddoppiare il proprio vantaggio (25-20). Poi le ospiti variano il sestetto e trovano tanti punti grazie alla buona verve dei propri centrali: il team di Mancini, di contro, non riesce a reagire e permette a San Damaso di accorciare le distanze (16-25). Anche il quarto parziale sorride alle ospiti: per l'Ambra Cavallini non bastano i colpi di Caverni e Donati e il match torna in parità (19-25). Il quinto e decisivo set è ricco di emozioni: l'epilogo (15-17) premia ancora le modenesi, che lasciano l'Ambra Cavallini con tanto amaro in bocca.
Ambra Cavallini Pontedera – Tieffe San Damaso 2-3
Ambra Cavallini Pontedera: Salimbeni 5, Caverni 17, Meucci 2, Martinelli 6, Bardi 11, Donati 15, Vasi (libero), Ripoli, Buttarini, Bartali, Ciari. Allenatore: Mancini, vice: Paletta.

2° Div.: si combatte al PalaSancat

Ancora una sconfitta per la Seconda Divisione, ma a Firenze le ragazze si fanno valere. Parziali alti nella partita tra la squadra di Guerrini e la Sancat. Le nostre hanno affrontato a testa alta e con convinzione una squadra molto ben organizzata, dimostrando una crescita non indifferente rispetto alle partite precedenti. Purtroppo non sono riuscite a chiudere i set, nonostante il terzo si sia prolungato fino al 27-25, una mancata vittoria che forse avrebbe potuto ribaltare il risultato finale. È una squadra giovane che purtroppo manca ancora di continuità di gioco e commette alcune imprudenze che con un po' di giudizio in più, dato dall'esperienza, potranno essere superate. Prossimo appuntamento venerdì 2 novembre a Sieci.

Pallavolo I'Giglio

B2: la Ghizzani delude contro il Siena

Non ci sono parole per descrivere l'amara delusione provata da tutti dopo la sconfitta della Ghizzani sabato sera. Un sentimento dettato non tanto dall'aver perso in sé, quanto dall'orribile prestazione (se così si può chiamare) di squadra nel terzo set. La partita comincia abbastanza combattuta, ma con il Giglio un po' sottotono messo in difficoltà dalle battute del CUS Siena (4-7). A rimettere le nostre in gioco è un tocco di seconda intenzione dell'alzatrice, dando il via alla rimonta che porta di nuovo le squadre in parità (9-9). Il set continua punto a punto fino alla fine, quando le ragazze di Sylvie commettono troppi errori che vanno a compromettere il risultato (21-25). Il secondo parziale è identico al precedente: le nostre che non riescono a concretizzare nei momenti decisivi e non mostrato appieno il potenziale visto nella prima giornata di campionato, facendo fatica sia in difesa che a muro. Nel terzo set un inspiegabile crollo psicologico rende vita facile al Siena, che chiude 9-25. Inutili i cambi nel sestetto titolare: le ragazze sbagliano lo sbagliabile, non mantengono le posizioni in campo, commettono invasioni e non provano nemmeno a reagire tanto da regalare con un errore il 25esimo punto alle avversarie. Un atteggiamento che non può essere definito neanche di resa: nel terzo set il Siena ha massacrato una squadra che non ha mai giocato a pallavolo. L'umiliazione subita nel terzo set ha deluso sia la società sia le persone venute alla Palestra Enriques apposta per fare il tifo a delle ragazze che I'Giglio ha scelto su tante altre per la squadra di B2, e da cui mai ci saremmo aspettati una prestazione del genere che, inevitabilmente, è andata ad oscurare anche quelle (poche) cose fatte bene nei set precedenti. Solitamente si tende a consigliare di lasciarsi alle spalle partite del genere e guardare alle prossime sfide di campionato, tuttavia pensiamo sia d'obbligo ricordare quel set come monito: quello non è ciò che ci aspettiamo e che vogliamo da una squadra di pallavolo. Prossimo appuntamento sabato 3 novembre ore 21.00 alla Palestra Enriques per il match contro Ambra Cavallini.

Pallavolo I'Giglio

De Santis uomo in più nella sfida con Alessano

Diciassette punti, quattro muri punto, il 68% in attacco ed un ottimo contributo al servizio. La domenica di Danilo De Santis è stata da opposto importante. Quando la squadra aveva bisogno lui ha risposto presente ed al termine della sfida la sfida con Alessano lascia solo note positive sul taccuino dell’attaccante della Fonteviva. L’impressione che avete dato da fuori campo è quella di aver giocato veramente da squadra. “E’ una vittoria che ci fa bene e che volevamo con forza perché la sconfitta con Leverano non ci era proprio andata giù. Stasera siamo stati bravi come squadra. Siamo stati lucidi nei momenti importanti come ad esempio nel terzo set quando Alessano era avanti e siamo stati bravi a recuperare”. Perché dici che la sconfitta di Leverano non vi era andata giù? Qual è l’aspetto che non vi è piaciuto di quella sfida? “Nelle trasferte in Serie A2 è importante fare punti, sempre e comunque. A Taviano avremmo potuto fare di più ed appunto tirar fuori qualche punto ed invece non abbiamo portato a casa niente”. Contro Alessano è sembrata molto migliorata la tua intesa con Jovanovic. “E’ stata senza dubbio la nostra miglior gara come diagonale. Nelle prime due uscite non siamo andati benissimo perché io non ero al massimo e lui si sentiva poco sicuro nel darmi palloni. Igor è un regista a cui piace giocare palloni veloci. Ci abbiamo lavorato molto nel corso delle ultime settimane e contro Alessano l’intesa si è vista”. Quando riuscite a giocare il vostro volley, come domenica con Alessano, sembra che vi divertite molto a giocare assieme. “Noi giochiamo gara dopo gara per crescere e migliorare. In effetti ci divertiamo molto quando riusciamo a fare le cose al cento per cento, come le sappiamo fare”. Un divertimento che contagia anche gli spettatori. Anche domenica con Alessano un ottimo pubblico e tanto calore. “Nelle prime due gare il pubblico ha risposto bene. Siamo molto contenti che ci stiano vicini, lo sentiamo e ci da energia”.

Pallavolo Massa

lunedì 29 ottobre 2018

Buona anche la seconda per la prima squadra

Dopo la prima vittoria stagionale ottenuta in terra livornese, le ragazze della Prima Divisione dell’Asd Pallavolo Ospedalieri di Pisa alzano le braccia al cielo anche tra le mura amiche della palestra di via Possenti. Nella seconda giornata di campionato, le atlete guidate da Francesco Sturiale e Mirko Sportelli hanno superato con un netto 3 a 0 (25/11; 25/12; 25/22) la Pallavolo Elba Under 18 confermando la momentanea leadership a quota 6 punti. Contro una squadra giovane, ancora “acerba” per la categoria, l’Ospedalieri ha confermato il suo ottimo stato di forma con Francesca Fiaschi che, con 17 punti, ha segnato il record di attacchi andati a segno della partita. Prossimo appuntamento è per sabato 27 ottobre, con inizio ore 19:30, ospiti del Gatto Verde al palazzetto dello sport (viale Diaz) a Vicopisano.

U18 CTT Monsummano - Pallavolo Valdiserchio 2-3 (18-25, 21-25, 25-23, 25-18, 10-15)

Prima vittoria per la squadra allenata da mister Cortopassi e dal vice Pardi. Passo avanti dal punto di vista dei punti portati a casa rispetto alla scorsa partita, ma ancora un po' di lavoro per gli allenatori per trovare soluzioni alle pause che a volte le ragazze si concedono nel corso dei set. Primo set vinto in maniera convincente, secondo set vinto solo grazie ad una serie di 14 battute del nostro opposto dopo essere stati sotto fino a 19 11 per le giovani ragazze di Monsummano. Il terzo e quarto set hanno visto in campo quasi esclusivamente le giovani avversarie, sempre avanti nei parziali. Il quinto set come sempre una storia a se, e stavolta le nostre ragazze hanno avuto la meglio.

Pallavolo Valdiserchio

Serie D. Sconfitta nel primo Derby

Volley Ponsacco-Volley Peccioli 0-3 (18/25-23/25-25/27).
Arriva il primo stop per le nostre Ragazze nello scontro casalingo con Volley Peccioli. Una sconfitta contro una Squadra tra le più quotate del Campionato, attuale capolista, che lascia l'amaro in bocca per come è maturata, ma anche una sconfitta che ci ha fatto vedere che comunque la Squadra c'è, una Squadra che deve ancora crescere, migliorare i meccanismi di gioco e trovare continuità ma che ieri sera ha lottato su tutti i palloni, ha subìto diversi break negativi ma ha anche saputo recuperare e rispondere colpo su colpo e che si è arresa ad un avversario forte e determinato soltanto nelle volate finali, 23/25 e 25/27 i punteggi del secondo e terzo set. Incassiamo quindi la sconfitta, facciamo tesoro degli errori commessi e da domani subito al lavoro, il Campionato è molto lungo e Sabato prossimo ci sarà da affrontare in trasferta un'altra tra le formazioni più forti della categoria, il Casarosa Fornacette. E ai nostri amici del Volley Peccioli diamo appuntamento alla gara di ritorno.

Volley Ponsacco

Lupi Estintori battuta al tie break

Ennesimo tie break (tre su tre) della squadra giallorossa, stavolta in vantaggio per due volte, si è fatta rimontare, uscendo sconfitta in un match combattuto ed equilibrato, che ha visto prevalere la squadra ospite, che ha tuttavia dimostrato di meritare i due punti. Le ragazze di Tagliagambe e Bonistalli non hanno saputo dare continuità al match, hanno prima sprecato l’occasione di chiudere 3-1 e poi hanno mollato anche nel tie break. Hanno comunque il merito non indifferente di andare sempre a punti, pur non riuscendo ad essere del tutto convincenti ed incisive. Primo set con San Miniato sempre avanti 7-6, 14-9, 18-15, 21-20 e 25-21 finale; partono bene le locali anche nel secondo set 6-3, 9-6, si inverte la tendenza 11-13, 16-20 e 19-25 per Cascina; il terzo parziale è combattuto ed altalenante 8-7, 12-14, 19-17, 22-20 e con 25-23 hanno la meglio le giallorosse; Cascina vuole il tie break e lo ottiene 7-11, 10-17, 16-23 e 19-25 finale; il predominio delle ospiti prosegue nel tie break, al cambio di campo conducono 3-8, c’è un tentativo di recupero delle padrone di casa 6-8, che si annulla 6-13, con Cascina che si aggiudica il match 8-15. Anche stavolta si sono superate le due ore di gioco, si è raggranellato un buon punto, ma sulla concretezza le avversarie sono state superiori, da segnalare l’assenza della Bernardini e della Mancuso per problemi fisici. Il prossimo appuntamento ancora in casa, sabato prossimo ci farà visita Fanball Il Discobolo un match alla portata, ma da affrontare come si deve, cercando il risultato pieno.
Lupi Estintori San Miniato – Pallavolo Cascina 2-3 (25-21, 19-25, 25-23, 19-25, 8-15)
Lupi Estintori San Miniato: Ghilardi, Saviozzi, Mugnaini, Mantellassi, Menicocci, Simoncini, Chiti, Basili, Ceccarelli, Brotini, Cini, Santini, Radesca. Allenatore: Tagliagambe, vice: Bonistalli.

Le dream girl vincono a Vignola (MO) per 3-1

Pallavolo Vignola - DVG 1 - 3 (20/25 22/25 25/20 20/25)
DVG: Benini, Crecchi, Ferrari, Innocenti, Lilli, Loni, Maritan, Marocchini, Passaglia, Rolla, Sciabordi. Liberi: Maggiani. All. Grassini, Sterminio.
Seconda vittoria in trasferta per il Dream che batte a domicilio per 3-1 la Pallavolo Vignola. Le ragazze di Grassini erano attese ad un pronto riscatto dopo la "cocente" sconfitta casalinga di sette giorni fa ad opera del liberi e Forti Firenze e così è stato. A Vignola le giallo-blu hanno un po faticato, contro un avversario che nelle prime due giornate aveva collezionato altrettante sconfitte ed era voglioso di riscattarsi davanti ai propri sostenitori. Le precarie condizioni fisiche di un paio di elementi, che ne hanno limitato le potenzialità, hanno contribuito a far sì che Ferrari e compagne dovessero mettercela proprio tutta contro un avversario mai domo, che nonostante la differenza tecnica tra le due formazioni ha tenuto botta riuscendo a rientrare in partita del terzo set. La forza del collettivo ed una buona dose di muri punto alla fine ha però dato i suoi frutti e le pisane sono uscite vittoriose con tre punti importanti dalla trasferta modenese. Prossimo avversario, da prendere con le molle, sarà la Pallavolo Fucecchio contro la quale le nostre ragazze dovranno ancora una volta esprimere il loro miglior gioco per raggiungere la vittoria. Appuntamento quindi sabato alle ore 21,00 al Paladream per tifare giallo-blu.

Fonte: l.v.