venerdì 2 novembre 2018

Novara passa davanti ai millequattrocento di Scandicci: è 0-3!

Savino Del Bene Scandicci – Igor Gorgonzola Novara: 0-3 (19-25, 18-25, 19-25)
Un pomeriggio di grande pallavolo al Palazzetto dello Sport di Scandicci, davanti a 1400 spettatori Savino Del Bene Scandicci e Igor Volley Novara si sono sfidate in una sfida dalle mille emozioni. Dopo la premiazione da parte del Patron Paolo Nocentini e di Consuelo Mangifesta alle atlete che hanno partecipato al Mondiale in Giappone è arrivato il pallone d’oro come miglior muro della passata stagione per Adenizia Da Silva e il premio di top scorer ad Isabelle Haak. Il match è iniziato a ritmi altissimi. Carlo Parisi ha schierato il suo starting six base con sull’asse palleggiatore-opposto Malinov ed Haak, come centrali Adenizia e Stevanovic e in banda il duo formato da Bosetti e Mitchem. Merlo come libero. Coach Barbolini ha risposto a sua volta con le titolari: la ex Carlini al palleggio, Egonu come opposto, le due centrali Veljkovic e Chirichella e il tandem Bartsch e l’argentina Nizetich in banda. Auguri di buon compleanno e maglia da titolare anche per Stefania Sansonna. Pronti via Mitchem mura Egonu e porta il vantaggio a Scandicci. Si lotta punto a punto fino alla diagonale di Paola Egonu che porta il break alle piemontesi (3-5); Novara continua a macinare punti con un Ace di Nizetich ed un fallo e costringe coach Parisi a chiamare il primo time out(3-7). La Savino Del Bene prova a riaffacciarsi con una splendida parallela di Haak ed un attacco fuori dell’Igor. Le ragazze di Barbolini prendono il largo tra un punto in girata di Carlini ed una ricezione scarsa a rete (6-11). La serba Stevanovic prova con un ace ad accorciare, ma una bomba a muro di Bartsch ed una pipe di Egonu portano il risultato sul 8-14. La Savino soffre ancora, lotta ma nonostante due importanti difese di Bosetti, le piemontesi dilagano sul 11-18 con una fast di Chirichella ed un servizio sbagliato da Haak. Stevanovic prova ad accorciare con la sua potente parallela (12-18), ma Novara mantiene il vantaggio fino al 16-20 quando Adenizia sale sulle scale e mura Bartsch costringendo Barbolini al time-out. Continua il forcing delle locali con Mitchem (18-22) ma l’ennesima fast di Chirichella, una diagonale di Nizetich mal gestita ed un attacco di Egonu portano il primo parziale sul 20-25. Il secondo set inizia con Novara subito in avanti (1-3) ma la Savino non ci sta e pareggia con una murata di Jole Stevanovic mettendo il risultato sul 4-4. Le ragazze di Barbolini allungano con Nizetich e Egonu(5-9) e costringono Parisi a parlare con la squadra. Ancora Novara con Veljkovic a muro, ma Mitchem in diagonale cerca di accorciare (8-12) ma Egonu e compagne trovano una ricezione impreparata fino al più sette sul 8-15. L’Igor Volley Novara mette in campo lucidità e classe trovando punti su punti (10-19), Parisi cambia qualcosa in regia ed in banda ma il vantaggio resta largo (11-19). La Savino spinta dal pubblico torna a crederci grazie ad Adenizia e al murone di Haak fa 16-21. Proprio la svedese sale in cattedra e con una diagonale potentissima accorcia(18-22), ma è solo un fuoco fatuo perché la fast di Chirichella chiude il set sul 18-25. Nel terzo, le ragazze di Parisi ci credono e trovano il vantaggio sul 2-1, ma è sempre la centrale napoletana Chirichella ad andare bene a muro (3-4). Il break di Novara potrebbe crescere ancora ma l’americana Hood accorcia (4-5); le squadre si rispondono punto a punto ma con una fast di Veljkovic le piemontesi prendono il largo fino al 6-10. Un mani out porta la Savino sul 8-11, ma Nizetich in parallela fa 9-13 portando il parziale sul più quattro. Hood entra bene in partita e mette a segno l’11-15. Novara continua a mostrare superiorità (11-17) e Parisi è costretto a provare nuovamente il cambio sull’asse Opposto-Palleggiatore con Caracuta e Zago al posto di Malinov ed Haak(11-19), ma la musica non cambia con Scandicci molto fallosa in attacco(13-21). Veljkovic incrementa il vantaggio ma sebbene Zago e Haak portino le locali a sedici punti, la serba consegna il match point. A chiudere la gara sul 19-25 è l’appoggio di Yas Nizetich. Una brutta sconfitta per la Savino Del Bene che dovrà lavorare nei prossimi due giorni prima di andare nella lontana Chieri per la sua seconda trasferta stagionale di domani. Coach Parisi nel postpartita: “Sapevamo che sarebbe stata difficile per noi, le cose non sono andate come pensavamo. Loro hanno dimostrato di essere più brave ed equilibrate mentre quando la partita si è messa male, noi abbiamo perso la bussola. Non siamo riusciti a metterle in difficoltà da provare a riequilibrare i singoli set, questo mi dispiace nelle nostre corde c’era la possibilità di fare meglio. Novara ha fatto la sua partita, ho visto dalla loro parte una partita giocata bene, ordinata dove hanno fatto quello che dovevano fare senza grandissime cose ed hanno approfittato dei tanti nostri errori e delle nostre difficoltà”.
Tabellino
Savino Del Bene Scandicci – Igor Gorgonzola Novara: 0-3 (19-25, 18-25, 19-25)
Savino Del Bene Scandicci: Mastrodicasa, Bisconti, Malinov, Adenizia 5, Hood 4, Mitchem 3, Merlo, Papa, Haak 15, Mazzaro, Zago 2, Caracuta, Stevanovic 4, Bosetti 2. All: Carlo Parisi
Igor Gorgonzola Novara: Carlini 1, Stufi, Camera, Plak, Nizetich 8, Chirichella 10, Sansonna (L), Piccinini, Bici, Bartsch 6, Zannoni, Veljkovic 9, Egonu 14. All: Massimo Barbolini
Spettatori: 1400
Arbitri: Ugo Feriozzi e Rocco Brancati

    Choose :
  • OR
  • To comment
Nessun commento:
Write commenti