sabato 26 gennaio 2019

Intervista al Presidente Parenti: il nuovo Palazzetto

Che si arrivi a Calci dalla Lungomonte, superando il semaforo della Gabella, o che vi si arrivi da Mezzana, o dalla Vicarese, è impossibile non notare i lavori in corso, e lo “scheletro” della struttura che gru ed operai stanno tirando su. “Saremo, anzi, siamo, l’unica società in Italia, dalla serie A/1 alla B, a possedere un Palazzetto di proprietà. Ci sono palestre, centri sportivi, non ultimo quello targato Dream, a Pisa, ma non si è mai trattato, fino ad ora, di un vero e proprio Palazzetto, la cui capienza dovrebbe essere compresa, a lavori ultimati, tra i 900 e i 1000 posti”. A parlare è Giovanni Parenti, nuovo presidente della VBC Calci, una società tra le più “vecchie” e di ampia tradizione, rappresentativa di una comunità e di un territorio sempre molto attivi e attenti alle vicende delle proprie squadre di pallavolo. Continua il presidente: “L’acquisizione ha riguardato non solo la palestra ma anche le piscine della Gabella, per le quali dovremo avviare un progetto di ristrutturazione, con rifacimento della struttura, in linea con quello del Palazzetto. Il tutto nel corso del 2019. L’investimento, peraltro, riguarderà tutta la comunità: il nuovo impianto sarà una struttura strategica, in grado di accogliere operatori della protezione civile ed eventuali sfollati, in caso di calamità. E’ stata progettata per tale scopo, quindi è prima di tutto anti-sismica.”. I fondi, come detto, sono privati: l’opera è finanziata dal main sponsor Peimar, che sta portando avanti, assieme ad altri partner, anche il progetto sportivo. La realizzazione è stata affidata alla Rubner Holzbau, azienda leader mondiale nella realizzazione di strutture in legno. Insomma, tutto fatto alla luce del sole e in grande stile. “La capienza, a regime, dovrebbe essere di 100 utenti dopo il primo set di lavori. Quindi, con un secondo intervento, andremo a 400 spettatori. Con il terzo, ad una cifra vicina a quella indicata inizialmente, tra 900 e 1000”, prosegue Parenti. “Contiamo di finire i primi step per Marzo-Aprile del corrente anno”. Un progetto ambizioso, che punta a consolidare sul territorio tutti gli sforzi fatti per portare la VBC in categorie consone, allestendo squadre competitive. La prima squadra maschile, vero e proprio faro dell’attività, milita in terza serie nazionale, la B, con obiettivi molto chiari, l’altissima classifica per poi tentare a breve il saldo di categoria. Alla fine del girone di andata la compagine calcesana ha un solo punto di distacco dalla vetta, nel girone D. Altri punti di forza sono due squadre, una femminile e un’altra maschile, nella massima serie regionale, la serie C. E poi una vastissima attività giovanile, i corsi di avviamento e gli interventi nelle scuole. Un movimento proiettato nel futuro che guarda al cantiere della Gabella come un sogno che si concretizza. Al momento l’attività è concentrata sulla palestra Comunale “Magagnini”, e sulla storica palestra “Libertas”, recentemente ristrutturata con la posa di un nuovo fondo e un funzionale impianto di riscaldamento.

    Choose :
  • OR
  • To comment
Nessun commento:
Write commenti