lunedì 14 gennaio 2019

Mondovì passa con merito al PalaParenti

Kemas Lamipel Lupi: Acquarone, Wagner 21, Ferraro 4, Bargi 4, Snippe 6, Colli 6, Ferarro (libero), Baciocco, Crò, Grassano 6, Andreini (libero), Miselli n.e, Tamburo n.e. All. Pagliai.
Synergy Arapi F.lli Mondovì: Pistolesi 2, Borgogno 18, Biglino 10, Treial 7, Kollo 7, Terpin 12, Fusco (libero), Morelli, Bosio, Spagnuolo n.e, Buzzi n.e, Garelli n.e. All. Fenoglio
Successione set: 22-25 in 24′, 20-25 in 25′, 20-25 in 27′.
Battute sbagliate Kemas Lamipel 12, Ace 1, Muri 9.
Battute sbagliate Synergy Arapi 9, Aces 6, Muri 8.
La Synergy Arapi si conferma una delle migliori formazioni di questo Girone Bianco della Serie A2 Credem Banca e, con merito, espugna nettamente il PalaParenti infliggendo un netto 3-0 alla Kemas Lamipel. Gara praticamente sempre in mano al team ospite allenato da Fenoglio che, nonostante l’importante defezione dell’opposto Morelli seduto in panchina causa un malanno di stagione, gioca una partita attenta, gagliarda e dalle pochissime sbavature, sfruttando le sofferenze in ricezione di una Kemas Lamipel non capace di esprimersi con continuità ai livelli dei piemontesi. Fenoglio sceglie Borgogno come opposto, inserendo in posto quattro Terpin per chiudere la diagonale con l’estone Kollo; la Kemas Lamipel risponde con la formazione tipo delle ultime giornate ma l’avvio è tutto di marca ospite e in pochissimo tempo il punteggio recita già un 3-8 per Mondovì. Wagner (9 punti nel set) attacca in maniera molto convincente, ma Borgogno (6 punti e percentuale perfetta in fase offensiva) non è da meno, tanto che i “Lupi” si ravvicinano (13-16, 19-21) ma sono incapaci di impattare e alla fine il set è di appannaggio ospite con il definitivo 22-25. La ricezione della Kemas Lamipel, già in difficoltà nel primo parziale, si conferma ballerina anche nel secondo set, con Pagliai che si gioca anche la carta Grassano fin dall’inizio in coppia con Snippe. Il sostanziale equilibrio (7-8, 14-16) si spezza definitivamente nel finale, con Mondovì che allunga sul 17-21 e va a vincere per 20-25 grazie ai muri di Pistolesi e alla buona verve di un sestetto che gioca in maniera veloce e senza dare punti di riferimento ai “Lupi”, incapaci di creare difficoltà con il servizio. Stessa musica nel terzo set con la Kemas Lamipel che prova a giocarlo schierando la diagonale di posto quattro Colli-Grassano. Dopo il 7-8 e 14-16 è di nuovo la Synergy Arapi ad allungare sul 15-18 con l’ottima verve offensiva del duo Terpin-Borgogno (7 punti a testa nel parziale): i “Lupi” non mollano e si rifanno sotto toccando il -1 ma, nel finale, ha la meglio il team ospite che chiude 20-25 facendo sua l’intera posta in palio con il risultato più netto. Nel complesso davvero un’ottima gara per la formazione piemontese che mostrato all’appassionato pubblico santacrocese il perché della propria posizione in graduatoria (Mondovì è seconda a due punti dalla capolista Brescia, rispetto alla quale ha però due partite in meno); per i “Lupi” continua il momento difficile con la classifica che si fa sempre più complicata (ottavo posto per la Kemas Lamipel a parimerito con la prossima avversaria Macerata) e il morale certamente non dei migliori: l’unica cura possibile però è quella del lavoro in palestra per acquisire fiducia nel proprio gioco e nei propri mezzi, cioè quello che sembra totalmente mancare in questo momento a Snippe, Acquarone e compagni.

Andrea Costanzo – Ufficio stampa

    Choose :
  • OR
  • To comment
Nessun commento:
Write commenti