domenica 31 marzo 2019

La regular season si conclude con una sconfitta

Kemas Lamipel Lupi: Acquarone 2, Wagner 10, Bargi 11, Ferraro 6, Grassano 4, Colli 11, Ferraro (libero), Baciocco, Crò, Tamburo 9, Lyutskanov 16, Snippe, Taliani (libero), Miselli n.e. All. Pagliai
Acqua Fonteviva Livorno: Jovanovic 3, De Santis 18, Paoli 5, Miscione 5, Wojcik 15, Zonca 26, Pochini (libero), Maccarone 2, Grieco, Loglisci, Bacci (libero) n.e, Minuti n.e, Facchini n.e, Brglia n.e. All. Montagnani
Successione set: 26-24 in 29′, 18-25 in 25′, 25-21 in 27′, 20-25 in 27′, 11-15 in 16′.
Battute sbagliate Kemas Lamipel 19, Aces 4, Muri 17.
Battute sbagliate Acqua Fonteviva 20, Aces 4, Muri 11.
Si chiude ufficialmente il Girone Bianco della Serie A2 Credem Banca e la Kemas Lamipel, complice anche una buona dose di sfortuna, perde a domicilio per 2-3 contro l’Acqua Fonteviva Livorno. La battuta d’arresto colloca i “Lupi” all’ottavo posto in graduatoria e li accoppia al Cuneo negli ottavi di finale dei Playoff A2 Credem Banca, serie che avrà inizio domenica prossima 7 Aprile al PalaParenti. Tante emozioni in questa gara contro il Livorno, decisa dalla grande prova dell’ex di turno Zonca, autore di 26 punti finali: per la Kemas Lamipel da registrare gli infortuni di Wagner e del libero Ferraro, sostituiti da Tamburo e Taliani, e il debutto convincente del neo arrivato Lyutskanov che, entrato a fine secondo set al posto di Grassano e con un solo allenamento alle spalle, ha dato una bella scossa all’ambiente facendo vedere potenzialità interessanti. La gara è inizialmente molto lenta e ricca di errori da ambo le parti, con le due squadre che si sopravanzano e recuperano a vicenda: per i “Lupi” da registrare l’ottimo impatto di Bargi e Colli, mentre dall’altra parte della rete è Zonca a fare la voce grossa. Nel finale l’allungo decisivo con i conciari che si aggiudicano il set per 26-24. Stessa musica nel secondo parziale con l’equilibrio iniziale (8-7) e la fuga di Livorno sul 10-13. Questa volta la reazione dei conciari non c’è e gli ospiti allungano (12-16 e 15-21), complice anche la serata negativa di Wagner che commette troppi errori: De Santis e compagni ringraziano e vanno a chiudere sul 18-25 nonostante l’ingresso di Lyutskanov che scalda il pubblico con due attacchi vincenti, mentre Taliani rileva definitivamente Ferraro messo k.o. da un problema ad un ginocchio. Nel terzo set è ancora Livorno a dettare legge fino al 4-7: Pagliai inserisce Tamburo al posto di uno spento Wagner e, improvvisamente, il match gira. L’Acqua Fonteviva entra in una spirale incredibile di errori e con un parziale di 10-1 i “Lupi” passano sul 14-8 in loro favore. Lyutskanov è una furia in attacco e anche Tamburo risponde presente, tanto che dal 21-17 si vola sul 25-21 che porta la Kemas Lamipel di nuovo in vantaggio nel computo dei set. Nel quarto sembra tutto deciso con il nuovo acquisto biancorosso che resta un enigma per i livornesi trascinando i “Lupi” fino al 16-12 in proprio favore. Questa volta però la luce si spenge in casa santacrocese e una serie di battute di Maccarone riporta le squadre in parità., tanto che dal 16-16 si viaggia a braccetto fino al 20-21, con Pagliai che si gioca anche la carta Snippe al posto di un Colli in fase calante. Nel finale però hanno la meglio i livornesi (20-25)più cinici in contrattacco dopo aver toccato e difeso i tentativi offensivi di una Kemas Lamipel decisamente spuntata. Si va quindi al tie-break, ma l’inerzia è tutta dalla parte dei livornesi, bravi a prendersi subito un po’ di margine (4-5, 7-10) e a mantenerlo nonostante i tentativi di Bargi, Lyutskanov e compagni che però sbagliano troppo per poter rientrare. Finisce quindi 11-15 e 2-3 in favore dell’Acqua Fonteviva che bissa la vittoria dell’andata conclude il campionato in settima posizione, con un punto in più dei “Lupi”. Da domenica prossima però inizia un nuovo torneo e bisogna resettare tutto e ripartire: in casa conciaria c’è da fare i conti con gli infortuni di Ferraro e Wagner e da rimettersi a lavoro per preparare al meglio impegni tosti ed importanti. Nell’attesa la società biancorossa comunica che lunedì sera al PalaParenti alle ore 19.30 ci sarà il match decisivo di Junior League tra i “Lupi” e Ortona, partita decisiva per il passaggio del turno nella prestigiosa competizione giovanile: l’invito a sostenere i giovani biancorossi è rivolto a tutti i tifosi e appassionati di volley!.

Andrea Costanzo – Ufficio stampa

Qualcosa si è inceppato...

Dopo la sconfitta di Sabato scorso contro Colle Volley arriva la seconda sconfitta consecutiva, stavolta contro il Valdarninsieme. Partiti in maniera splendida i sestesi e vincendo il primo set per 25/13 non sono più riusciti a tenere testa ai valdarnesi che con ginta hanno portato a casa una vittoria inaspettata guardando anche i 17 punti di differenza in classifica, di contro per la Sestese Maxitalia Service Jumboffice urge ripartire subito per poter centrare almeno i playoff, visto la vicinanza in classifica delle inseguitrici.
sestese Maxitalia Service Jumboffice - Valdarninsieme 1/3
parziali: 25/13 - 20/25 - 22/25 - 21/25

Pallavolo Sestese ASD maschile

Terzo posto per Scandicci

Dopo la fatica, torna il sorriso. La Savino Del Bene Scandicci ritrova la vittoria superando una Banca Valsabbina Millenium Brescia che finisce il campionato salva, ma lontana dai playoff. Carlo Parisi usa il 6+1 standard composto da Malinov-Haak sull’asse palleggiatore-opposto, Adenizia e Stevanovic come centrali, Bosetti e Vasileva in banda e Merlo come libero. Mazzola risponde con l’ex Di Iulio al palleggio, Nicoletti opposto, “Bazooka” Villani e Rivero come Schiacciatrici, Veglia e Miniuk al centro e Parlangeli come libero. Haak apre le danze (1-0), con la svedese al servizio Scandicci va sul (4-1), Brescia pareggia sul 4-4, ma la Savino allunga sul 8-5 con il muro di Bosetti. Brescia è li con Villani (10-8), ma Malinov si inventa una delizia (13-10). Scambio bellissimo il successivo con la palleggiatrice italiana che manda la palla tra centrale e palleggiatore avversario. Haak allunga ancora 15-12, ma Rivero lascia Brescia in gioco. Bosetti sbaglia il servizio, ma Adenizia trova la fast vincente 19-15. Jole Stevanovic prende la scala e mura Rivero, costrigendo Mazzola a fermare il gioco. Nicoletti sigla, ma poi sbaglia per il 22-17 scandiccese. Brescia cambia palleggiatore ed opposta, inserendo Manig e Bartesaghi, ma la Savino pur sbagliando un set point chiude sul 25-19. Adenizia apre il secondo parziale, Vasileva allunga sul +3 (3-1) ed è dominio Scandicci. Il parziale va sul 7-1 con una doppia bomba di Haak e Mazzola ferma. Le ragazze di Parisi vogliono l’Europa e macinano con Bosetti (10-2), ma Brescia torna sotto con Rivero e Nicoletti (14-6). Adenizia e Haak a muro fermano le azioni bresciane e Mazzola inserisce l’ex Pietersen per Rivero. (16-6) Il finale di set è uno spettacolo, la Savino Del Bene non sbaglia niente, Malinov confeziona l’ace per il 24-7 ed un errore al servizio di Bartesaghi fa chiudere il set alle biancoblu. Nel terzo parziale, Adenizia battezza nuovamente il set, ma Villani fa pari. Una incomprensione riporta Brescia vicina sul 4-3, ma Bosetti e Adenizia fanno valere i centimetri allungando sul 8-5. Haak attacca ancora per l’11-6 e Mazzola ferma l’avanzata locale. Adenizia al servizio fa male, Rivero manda fuori (14-6), e la brasiliana stampa la battuta sul muro. Haak inventa un pallonetto dopo tre fast non efficaci di Stevanovic, sempre la svedese manda un ace nel campo brasciano 17-7. La Savino allunga e si gode il terzo posto con Stevanovic (20-9) e poi chiude la gara con un netto 25-11. Sarà nuovamente Europa, non sappiamo quale. Ma sarà Europa. Le parole di Coach Parisi: “La vittoria di questa sera ci è servita per mantenere il terzo posto e per riconquistare un po’ di fiducia che avevamo perso. Devo dire che è andata meglio del previsto, erano appagate di un campionato dove avevano fatto bene. Avevamo bisogno di punti e di una prestazione che ci facesse godere di più. Sono contento per le ragazze. Andiamo avanti”.
Savino Del Bene Scandicci – Banca Valsabbina Millenium Brescia 3-0( 25-19, 25-7, 25-11)
Mastrodicasa ne, Bisconti, Malinov 3, Adenizia 8, Mitchem ne, Merlo L, Papa 2, Haak 18, Mazzaro ne, Zago ne, Caracuta ne, Stevanovic 12, Bosetti 9, Vasileva 8. All.: Carlo Parisi
Banca Valsabbina Millenium Brescia: Biava, Rivero 4, Norgini, Manig 1, Di Iulio, Pietersen, Villani 10, Parlangeli L, Washington ne, Bartesaghi, Nicoletti 5, Veglia 2, Miniuk 2. All.: Enrico Mazzola

Parrocchiale testimonial nel convegno organizzato da Estra ad Arezzo

“Un bel gioco non deve durare poco. Gli adolescenti e lo sport: prevenire l’abbandono, superare le emergenze educative”. Questo il tema del Convegno organizzato da Estra Spa, e andato in scena stamani presso il Centro Affari Fiere e Congressi di Arezzo alla presenza fra gli altri anche del libero de Il Bisonte Firenze Beatrice Parrocchiale. Il Convegno è stata anche l’occasione per presentare la III Edizione del Premio giornalistico “Estra per lo Sport: raccontare le buone notizie”, promosso da Estra S.p.A, multiutility a partecipazione pubblica, in collaborazione con l’Unione Stampa Sportiva Italiana (USSI). Anche quest’anno saranno assegnati tre riconoscimenti ai migliori servizi delle categorie “Televisione e radio”, “Carta stampata” e “Web e blog” per i media a valenza nazionale e altrettanti per le testate territoriali delle regioni Toscana e Marche. Inoltre, la giuria potrà attribuire tre Premi Speciali: “Alla Carriera”, “Donna di Sport” e “Daniele Redaelli” per valorizzare l’impegno di praticanti e allievi di Scuole di Giornalismo o Master riconosciuti dall’Ordine dei Giornalisti. Al convegno hanno presenziato alcune classi del liceo scientifico ad indirizzo sportivo Francesco Redi e dell’istituto tecnico sportivo Michelangelo Buonarroti, che hanno avuto l’opportunità di incontrare il Campione del Mondo 2006 Marco Materazzi, che ha portato la sua testimonianza come atleta e come genitore, oltre a Beatrice Parrocchiale, azzurra di Volley e giocatrice de Il Bisonte Firenze, a Marco Meli, calciatore della squadra Primavera dell’ACF Fiorentina, e ad altri campioni dello sport come Andrea Zorzi e Josefa Idem. Francesco Macrì, Presidente di ESTRA S.p.A., si è detto molto felice di questa giornata: “Il convegno vuole mettere l’accento su quanto sia necessario prevenire l’abbandono, proprio nell’età più critica dal punto di vista dello sviluppo fisico e psicologico, dell’attività fisica da parte dei ragazzi. Personalmente mi riguarda come padre, ma anche come presidente di un’azienda strettamente legata al territorio e alle sue comunità. Da tempo Estra ha messo in campo tanti progetti e iniziative di responsabilità sociale alcune rivolte in particolare ai più giovani tra cui il sostegno alle associazioni sportive giovanili e i progetti didattici dedicati al mondo della scuola.Con il Premio giornalistico “Estra per lo Sport. Raccontare le buone notizie”, di cui oggi lanciamo la terza edizione, intendiamo valorizzare quei giornalisti che hanno fatto risaltare al meglio i valori dello sport, l’etica e la responsabilità sociale nei loro servizi.” “La fatica per uno sportivo è quotidianità - ha sottolineato nella terza parte del convegno Beatrice Parrocchiale - ma, nel mio caso, non mi pesa perché ho la passione. Cerco di divertirmi, pur facendo una vita sana e corretta. La sconfitta l’ho conosciuta, ma dopo un’analisi con il gruppo abbiamo capito di dover ripartire dalle cose positive fatte. Ai ragazzi mi sento di dire che se lo sport piace va fatto, è un contesto nel quale si incontrano persone che poi rimangono per la vita”.

Due su due

KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE – ACQUA FONTEVIVA APUANA LIVORNO 2-3
Kemas Lamipel Santa Croce: Lyutskanov, Bargi, Ferraro M., Baciocco, Miselli, Colli, Crò, Acquarone, Pereira da Silva, Tamburo, Taliani, Grassano, Ferraro D., Snippe. All. Alessandro Pagliai.
Acqua Fonteviva Apuana Livorno: Briglia, Loglisci, Grieco, Paoli, Miscione, Zonca, Bacci, Minuti, Wojcik, Pochini, Jovanovic, De Santis, Facchini, Maccarone. All. Paolo Montagnani; 2° all. Franchi.
Arbitri: Marco Turtù (Ascoli Piceno) e Matteo Selmi (Modena); addetto Video Check Francesco Elia Guacci.
Parziali: 26-24; 18-25; 25-21; 20-25; 11-15.
Due su due. Anche il derby di ritorno è della Fonteviva e conquista il settimo posto. Un derby lottato palla su palla tra due squadre che hanno pregi e difetti ben evidenti. Alla fine ha avuto la meglio una Fonteviva che non ha avuto paura neppure quando si è trovata sotto nel quarto set e che anzi ha trovato risorse mentali e fisiche per risorgere. Bene così ma adesso testa a Prata. 1° set: Acqua Fonteviva in campo con Jovanovic e De Santis in diagonale, Miscione e Paoli al centro, Zonca e Wojcik di banda e Pochini libero. Lupi che presentavano in roster il nuovo arrivato Lyutskanov, attaccante bulgaro del ’97 ma che schieravano inizialmente Acquarone in regia, Wagner opposto, Bargi e Ferraro al centro, Colli e Grassano di banda e Taliani libero. Inizio contratto con primo break dei ragazzi di casa grazie ad alcuni errori in cambio palla della Fonteviva (6-4). Muro di Paoli su Wagner per la parità (6-6). Equilibrio con tanti errori al servizio in questa fase iniziale di match (10-10). Un altro muro su Wagner, questa volta di Zonca, portava la Fonteviva al mini break (10-12) e Pagliai al tempo. Al ritorno in campo massimo vantaggio ospite (10-13) ma immediata reazione di casa (12-13). Vantaggio ospite che durava poco perché la gara tornava in equilibrio (15-15) prima che Grassano trovasse il diagonale del 17-15 che costringeva Montagnani al tempo. Fonteviva che rimaneva in scia grazie al solito Zonca (17-16). Sul 18-16 dentro Loglisci per dare solidità alla ricezione. De Santis sulle mani del muro per la nuova parità (18-18). Errore di Wagner e Fonteviva che rimetteva il naso avanti (18-19) costringendo Pagliai al tempo. Al ritorno in campo Wojcik per il 19-20 e dentro Zonca per Loglisci. La battuta di Wagner metteva in difficoltà la ricezione ospite e Bargi appoggiava il pallone del vantaggio Lupi che veniva subito annullato da Zonca (21-21). Ottimo Jovanovic per De Santis e Fonteviva sul nuovo più uno annullato da Grassano (22-22). Sul 23-23 ricezione “svassoiata” su servizio di Bargi e Montagnani a parlarci sopra. Zonca ad annullare il set point della squadra di casa. Una palla vagante sulla difesa disperata dei Lupi viene mal interpretata dalla squadra di Montagnani (25-24) ed il successivo muro su Wojcik valeva il set per i Lupi. Fonteviva troppo morbida al servizio; 2° set: equilibrio iniziale (10-10). Errore di Wagner e poi di Bargi e primo allungo ospite (10-13). Tempo Pagliai. Al ritorno in campo Fonteviva sul più quattro (11-15). Una gran parallela di De Santis valeva il 12-16. Ospiti che sembravano giocare più sciolti e che rimanevano avanti (14-19). Muro Miscione per il 20. Tempo Lupi. Sul 15-20 esordio Lyutskanov al posto di Grassano. De Santis in pallonetto (15-21). Doppio colpo al centro per la Fonteviva che scappava sul 16-23. Chiusura a 18 con Paoli. Set nel quale Jovanovic ha trovato modo di coinvolgere più uscite offensive ed in cui il servizio ospite ha messo maggiore pressione ai Lupi; 3° set: Pagliai conferma Lyutskanov in campo. Inizio molto equilibrato ma con il muro Fonteviva ben presente (4-6). Dentro Tamburo per Wagner. Fonteviva che saliva sul 5-7 ma che poi commetteva tre ingenuità e concedeva ai Lupi il sorpasso. Altro errore offensivo, questa volta di Wojcik, e Montagnani al tempo sul 9-7. Alla ripresa ancora un errore ospite ed un muro dei Lupi e più quattro Santa Croce. Dentro Loglisci. Santa Croce che volava sul 15-9 contro una Fonteviva che sembrava la lontana parente della squadra vista nel secondo parziale. De Santis a segno per il decimo punto ospite. Ed ancora l’opposto ospite, questa volta a muro, per il 15-11 con buon ingresso al servizio di Grieco. Muro su Wojcik e Montagnani chiamava tempo sul meno sei (17-11). Squadra ospite che difendeva una palla fuori e che poi subiva la murata del 18-11. Dentro Maccarone. Fonteviva che provava a rientrare con muro su Tamburo e ace di Maccarone (19-15). Tempo Pagliai. Alla ripresa Zonca in mezzo alle mani del muro (20-16). Dentro Grassano. Fonteviva che con la diagonale di Zonca saliva a 17. Muro di Ferraro per il 22-17 ed era il punto che di fatto metteva la parola fine al set. Zonca e Wojcik infatti mettevano giù i punti che portavano la squadra ospite a 19. Ai Lupi bastava però attendere gli errori ospiti per chiudere. Parziale in cui la Fonteviva ha attaccato con appena il 32% di efficacia; 4° set: confermati Tamburo e Lyutskanov in campo per i Lupi. Padroni di casa che leggono bene il gioco al centro della Fonteviva disinnescando con buona puntualità questo tipo di soluzioni degli ospiti. Una difficoltà in ricezione portava Santa Croce sul più due (9-7). Muro su De Santis per il 10-8 ma Zonca subito ad accorciare. L’ace di Lyutskanov (12-9) portava Montagnani al tempo. Fonteviva ancora in difficoltà (13-9). Padroni di casa che volavano sul 16-12. Fonteviva che risaliva la china con carattere (16-15) e tempo Pagliai. Al ritorno in campo ospiti che salivano sul 16-17 e dentro Snippe per Colli. Equilibrio sul 19 pari. Attacco out di Snippe e Fonteviva sul 20-21. Doppia dello stesso attaccante olandese e sul 20-22 dentro Colli. Gran turno di servizio di Mirko Miscione. Tempo Lupi. Gran palla di Jovanovic per Zonca che chiudeva per il 23. Attacco out Lupi e Fonteviva sul 20-24. Ace Miscione e chiusura Fonteviva. Recupero finale di carattere della squadra di Montagnani in un set ricco di errori da ambo le parti; 5° set: Fonteviva che partiva bene (1-3 e 2-4). Zonca per il 4-6. Wojcik metteva giù il 6-8 del cambio campo. Alla ripresa De Santis trovava il punto del 7-9. Tempo Pagliai. Wojcik per il più tre. Miscione ribadiva per l’8-11. Zonca bucava il muro di casa per il 9-12. Lupi che sbagliavano l’attacco con Colli e Fonteviva che saliva sul 10-13. Tempo Lupi. Al ritorno in campo Zonca d’astuzia per il 14. Attacco Zonca toccato a muro e chiusura Fonteviva.

Comunicato Acqua Fonteviva Apuana Livorno

Sconfitta indolore per il giovanissimo Volley Prato di Andrea Barbieri

La Sales non poteva permettersi passi falsi ed ha ottenuto i tre punti che desiderava. Dal punto di vista pratese, squadra rimaneggiata con tanti protagonisti deli play off Under 16 tenuti a riposo e gara che la squadra di Barbieri ha retto fin troppo bene in casa della quarta forza del torneo. Prato giovane ma mai domo e che ha tenuto costantemente sotto pressione i fiorentini che hanno dovuto sudare non poco per avere la meglio in tutti i set. Insomma, bravi ragazzi e conta poco la sconfitta.
SALES FIRENZE - VOLLEY PRATO 3-0
Sales Volley Firenze: Dettori, Falchini, Fusi, Mannucci, Martinelli, Maurri, Micaglio, Molari, Pengue, Sponza, Staffi, Tripaldi. All. Pedone.
Volley Prato: Anatrini, Bartolini, Biancalani, Calamai, Caniatti, Cecchin, Disconzi, Falangola, Lotti, Pontillo, Sacchetti, Trancucci, Falangola. All. Barbieri.
Arbitro: Staderini
Parziali: 25-23; 25-21, 25-22.

Comunicato Volley Prato

L’Ariete non si ferma più

Serie C Femminile Girone B – Pall. Calenzano - Ariete Prato Volley Project 0-3 (19-25; 23-25; 20-25), arbitri Cocchi e Sabatini.
L’Ariete non si ferma più. Vittoria anche nel fortino di Calenzano. Vittoria sicura, nitida, da squadra matura e che sa cosa vuole. Insomma, una prova ottima su un campo difficile Ariete con Bartolini e Ridolfi in diagonale, Legnini e Galli al centro, Speranza e Filindassi di banda e Golfieri libero. Inizio ottimo di Prato che con Speranza e Filindassi strappava sul 4-8. Calenzano non mollava e tornava in parità (9-9 e 12-12). Era ancora Speranza a riportare avanti le ospiti (13-17). L’attaccante di Latini metteva giù il 16-19 e Filindassi ribadiva per il 20. Ancora Filindassi per il 16-22 e Galli per il 23. Doppio cambio della squadra di casa. Chiudeva Ridolfi. Nel secondo parziale stesso canovaccio con Ariete avanti 4-6 con Legnini e 5-8 con Filindassi. Sul 7-10 però passaggio a vuoto ospite e recupero Calenzano che passava addirittura a condurre (13-12). Tempo Latini. Alla ripresa Ariete che riprendeva il comando delle operazioni e che con Legnini trovava il muro del (16-18). Francalanza chiamava le sue sul meno tre (16-19). Padrone di casa che non si arrendevano e tornavano in parità (22-22). Speranza riportava le sue sul 22-24. Sul 23-24 tempo Latini e poi chiusura Ariete. Nel terzo Calenzano che provava a partire forte (3-1) ma Ariete che recuperava subito (5-4). Dopo un giallo alla panchina di casa ed il muro di Filindassi per il 4-8 tempo Francalanza. Filindassi guidava Prato sul 7-11. Galli e Legnini firmavano l’8-16. Tempo Calenzano. Ariete che saliva sul 10-19 e che non si guardava più indietro chiudendo i conti senza tremare.
La rosa dell’Ariete Prato Volley Project: Bartolini, Bagni, Ridolfi, Capocasale, Speranza, Quaresimini, Morotti, Guarducci, Legnini, Galli, Filindassi, Golfieri, Mangone. All. Roberto Latini

Le altre prime squadre del progetto:
Serie D Femminile Girone C –PVP Viva Volley – Volley Art 0-3 (18-25; 17-25; 22-25) arbitro Cossu.
Sconfitta da pronostico per le ragazze di Ceccato. Il Volley Art, nonostante sia anch’essa una formazione Under 18, ha una marcia in più e non a caso è impegnata nella lotta per il primo posto. Prato ci ha provato ma, come già all’andata, il successo alla fine ha arriso alla squadra di Santa Maria a Cintoia. Niente drammi per il Viva che, salvo da tempo, deve giocare le ultime sfide soprattutto per crescere e per togliersi soddisfazioni ma che non ha davvero più nessuna urgenza di classifica.
La rosa del Viva Volley: Del Buono, Di Pasquale, Fantacci, Gentile, Giuliani, Lamperi, Napolitano, Pacini, Pagliai, Ponzecchi, Ruberto Galli, Vignozzi. All. Ceccato.

Serie D Maschile Girone B – PVP Volley Vaiano – Libertas Orcia 3-0 (25-20; 25-16; 25-22), arbitro Marchesi
Bella vittoria della squadra di Marco Targioni che opposta ad una avversaria insidiosa ha risposto presente non lasciando mai spazio alla Libertas. Vittoria utile a sorpassare i cugini del Prato ma che difficilmente servirà invece a riagganciare la zona play off. Finché la matematica non dirà il contrario sarà dovere di Vaiano provarci ma certo Scarperia e Sales stanno tenendo un passo decisamente più sicuro di quello dei valbisentini.
La rosa del PVP Volley Vaiano: Dardini J., Sacchetti, Di Cristo, Vannini, Vignolini, Gualtieri, Bianciardi, Caselli, La Torraca, Di Benedetto, Laliscia, Dardini P. All. Targioni.

Le divisioni:
In campo anche i tornei di divisione. Sfida interna per l’Ariete PVP che batte 3-1 il Punto Sport e guadagna tre punti fondamentali per la corsa salvezza. In Seconda Divisione Viaccia corsaro sul campo del Cuore Volley San Giusto Le Bagnese 0-3. Mentre la Pol. 29 Martiri perde contro la capolista Virtus Poggibonsi (0-3). In Terza Divisione Pol. 29 Martiri che vince 2-3 in casa del Valdarninsieme.

Comunicato Ariete Prato Volley Project

venerdì 29 marzo 2019

Il programma gare delle squadre maggiori del Prato Volley Project

Serie C Femminile Girone B – Pall. Calenzano - Ariete Prato Volley Project (sabato ore 21.00, Palestra Arrighetto da Settimello), arbitri Cocchi e Sabatini.
Un altro “quasi” derby sulla strada dell’Ariete. Dopo la trappola disinnescata qualche settimana fa a Campi Bisenzio, altra trasferta vicina e insidiosa per la squadra di Roberto Latini che questo sabato sarà di scena sul terreno del Calenzano. Padrone di casa ormai staccate dal duo di testa ma impegnate a difendere la posizione play off e quindi certo determinate a trovare punti contro una Ariete che, lo ricordiamo, all’andata capitolò per 1-3 in casa. Tanti i volti conosciuti nella squadra allenata da un grande ex della pallavolo pratese come Santi Francalanza. In campo ci saranno infatti Ilenia Becucci, Linda Bevilacqua, e Anastasia Tasselli tutte giocatrici con un passato pratese più o meno profondo. Squadra di buona qualità e che gioca un volley veloce ed intenso il Calenzano. Per l’Ariete, imbattuta da otto giornate, l’ennesimo banco di prova di una stagione intensa e che non ammette pause.
La rosa dell’Ariete Prato Volley Project: Bartolini, Bagni, Ridolfi, Capocasale, Speranza, Petri, Quaresimini, Morotti, Legnini, Galli, Filindassi, Golfieri, Mangone. All. Roberto Latini

Le altre prime squadre del progetto:
Serie D Femminile Girone C –PVP Viva Volley – Volley Art (ore 21.00, Palestra Sem Benelli di Iolo, arbitro Cossu).
Derby tra Under 18. Il Viva ospita il Santa Maria a Cintoia e la gara si presenta assolutamente interessante. La squadra pratese non ha più ambizioni di play off ma neppure è pressata da problemi di classifica visto che la salvezza è raggiunta da tempo. Discorso diverso per le ospiti che occupano attualmente la terza piazza e che puntano decisamente a superare la Sales ed a riagganciare la capolista Arnopolis. Insomma, un bell’esame per il Viva che all’andata fu sconfitto ma che in casa può dire la sua e soprattutto può utilizzare questo match come ennesimo banco di prova del grado di crescita del gruppo.
La rosa del Viva Volley: Del Buono, Di Pasquale, Gentile, Giuliani, Lamperi, Napolitano, Nuti, Pacini, Pagliai, Ponzecchi, Ruberto Galli, Vignozzi. All. Ceccato.

Serie D Maschile Girone B – PVP Volley Vaiano – Libertas Orcia (ore 21.00, Palestra Carmignanello, arbitro Marchesi)
Squadra insidiosa da prendere con le molle. Scandicci insegna. Del resto la Libertas ha raccolto 10 punti nelle ultime quattro gare e questo qualcosa significa. Insomma, turno non facile per la squadra di Targioni, a prescindere dalla posizione in graduatoria delle due squadre. Gara da prendere con le molle e con la massima attenzione per conquistare un successo e tre punti che potrebbero ancora rendere interessante questo finale di torneo per i valbisentini.
La rosa del PVP Volley Vaiano: Dardini J., Sacchetti, Di Cristo, Vannini, Vignolini, Gualtieri, Bianciardi, Caselli, La Torraca, Di Benedetto, Laliscia, Dardini P. All. Targioni.

Comunicato Ariete Prato Volley Project Le divisioni: In campo anche i tornei di divisione. In Prima Divisione Viva Volley che ospita il Firenze Ovest (ore 18.00, Palestra Sem Benelli di Iolo). Sfida interna per l’Ariete PVP impegnata contro il Punto Sport (ore 18.00, Palazzetto di San Paolo). In Seconda Divisione Viaccia ospite (ore 18.00, Palestra Spinelli) del Cuore Volley San Giusto Le Bagnese. Mentre la Pol. 29 Martiri ospita la Virtus Poggibonsi (ore 18.00, Palestra Le Fonti). In Terza Divisione Pol. 29 Martiri ospite alle 21.00 de Valdarninsieme (Palestra Alighieri di Incisa Valdarno). Vaiano a riposo.

Turno di riposo per la Serie C del Volley Prato

Turno di riposo per la Serie C del Volley Prato che tornerà in campo la prossima settimana per affrontare Migliarino in casa.
Riflettori puntati quindi sulla formazione di Serie D che alle ore 18.00 sarà ospite (Palestra Don Morelli, arbitro Staderini) la Sales Volley Firenze. Gara che vale più per i padroni di casa che non per la giovane truppa di Barbieri che quanto aveva da chiedere a questo torneo, salvezza e crescita, l’ha già ottenuto. Firenze invece è a caccia della terza piazza occupata da Scarperia che vale l’accesso ai play off e per questo non potrà certo prendere sotto gamba l’impegno. Anche perché all’andata il giovane Prato seppe imporsi sulla Sales che quindi affronterà la sfida animata anche da voglia di rivincita.
Da parte pratese, come detto, sfida che viene affrontata con la massima serenità e con la consapevolezza che adesso energie mentali e fisiche sono tutte concentrate sui play off regionali Under 16.
La rosa del Volley Prato: Anatrini, Bartolini, Calamai, Cecchin, Disconzi, Conti, De Giorgi, Disconzi, Massi, Pontillo, Sacchetti, Caniatti, Trancucci, Falangola. All. Barbieri.

Comunicato Volley Prato

Si chiude con il derby

Ultima di regular season e Fonteviva chiamata a fissare la propria classifica nel derby toscano con i Lupi. Si gioca questo sabato alle ore 20.30 al Palasport Giancarlo Parenti di Santa Croce e la gara vale molto per entrambe le formazioni. Nella sfida d’andata, giocata alla Bastia il 26 dicembre scorso, la squadra di Paolo Montagnani si impose con un netto 3-0 in una gara strana, influenzata in casa Lupi dal cambio in panchina, in cui la squadra di casa ebbe sicuramente idee più lucide nei momenti decisivi. Questo sabato le due squadre di trovano invece di fronte reduci, rispettivamente, la Fonteviva dalla vittoria in rimonta su Brescia alla Bastia ed i Lupi dalla sconfitta contro Spoleto. Due risultati che hanno riportato la situazione di classifica in equilibrio, con entrambe le formazioni a quota 34, anche se con i Lupi avanti per il quoziente set. Una sfida che si presenta quindi equilibrata ed intrigante come solo un derby può essere. Un derby che, come detto, vale molto anche per disegnare la classifica finale della regular season e che vede in ballo la settima piazza. La squadra di Alessandro Pagliai può contare sul calore del pubblico di casa ma anche e soprattutto sul valore di giocatori di assoluto valore come il brasiliano Wagner e l’olandese ex Roma Snippe. A fianco dei due stranieri un gruppo di ottimi italiani come, ad esempio, l’attaccante Colli, miglior marcatore conciario nell’ultima uscita umbra, e il regista Acquarone, entrambi frutto del vivaio locale, un giocatore di categoria come Grassano e due centrali importanti come Bargi e Ferraro. Pagliai, rispetto all’andata, potrà inoltre contare sul libero Taliani, tornato a disposizione dopo un fastidioso infortunio ad un occhio. Come già all’andata, da parte Fonteviva due gli ex di lusso e cioè Paolo Zonca e Mirko Miscione, ma anche il giovane Facchini che nelle file dei Lupi ha disputato campionati giovanili e Serie C. Fonteviva che, dagli ultimi tre set di Potenza Picena in poi, sembra essere ritornata la squadra bella, divertente e sbarazzina vista prima della sosta della Coppa Italia. Fonteviva che al derby chiede conferme anche in questo senso.

Comunicato Acqua Fonteviva Apuana Livorno - Serie A2 Credem Banca

giovedì 28 marzo 2019

Play off, gara 1 con Novara si giocherà a Siena

Gara 1 dei quarti di finale dei play off fra Il Bisonte Firenze e Igor Gorgonzola Novara si giocherà al PalaEstra di Siena. La causa è ancora una volta l’indisponibilità del Mandela Forum, che ha comportato lo spostamento di una delle partite casalinghe più importanti della storia del club: il match, che apre la serie al meglio delle tre partite contro le vicecampionesse d’Italia, andrà in scena domenica 7 aprile alle 17 nell’impianto senese, storica sede degli incontri della Mens Sana di basket ma anche dell’Emma Villas di Superlega maschile di volley.

Ricomincio da Tre…

26esimo turno della Samsung Volley Cup A1, sabato 30 marzo a partire dalle 20.30 per la Savino Del Bene arriva l’ultima fatica della stagione regolare nel match contro la Banca Valsabbina Millenium Brescia. L’ultimo appuntamento di regular season per la Savino Del Bene Scandicci è cruciale: è infatti il momento di blindare definitivamente il terzo posto in classifica. La squadra scandiccese, reduce dalla dura sconfitta di una settimana fa in casa della Zanetti Bergamo, ha infatti bisogno di una vittoria per avere la certezza del terzo spot in classifica, del terzo spot di accesso ai play off.

Settore giovanile Santa Croce, il punto della situazione

Vediamo cosa bolle in pentola in casa Lupi, mentre i campionati di Serie stanno entrando in dirittura d’arrivo per lo sprint finale e le formazioni Under sono sotto pressione per cercare di ottenere risultati importanti soprattutto nel Regionale, ma anche per ben figurare in Coppa per l’Interprovinciale.
SERIE C MASCHILE. Seconda sconfitta consecutiva per gli under 20 di Zingoni che perdono al PalaParenti (1-3) il confronto diretto col Migliarino e vedono assottigliarsi le possibilità di raggiungere i play off, distanti ora 6 punti. Nel prossimo turno – domenica 31 ore 17 palestra Don Milani, Marina di Massa – i Lupi affronteranno la compagine di casa del Fonteviva lanciatissima verso i play off col 4° posto in classifica. All’andata fu un rotondo 3-0 per i Lupi in una delle più belle partite (se non la più bella) dei Biancorossi in campionato. Che sia di buon auspicio.
SERIE C FEMMINILE. Preventivabile sconfitta interna (0-3) contro Pallavolo Cascina seconda in classifica col Buggiano dietro la lepre Cecina. Cascina che si è dimostrata squadra fortissima, con atlete di categoria superiore, che sta interpretando un campionato sopra le righe e che fino ad ora ha vinto tutte le 8 partite del girone di ritorno disputate. Per le giovani under 18 (tranne una) di coach Pucci, poco da fare. Sabato 30 alle ore 21 le Lupe saranno di scena a Pescia contro il Delfino già sconfitto all’andata. Impegno più abbordabile contro le Pesciatine penultime in classifica, ma in Serie C non esistono (tranne uno), incontri facili!
SERIE D MASCHILE. I Lupi under 18 lasciano l’intera posta in palio (3-0) a Pistoia contro il Mazzoni terza forza del campionato. I ragazzi però hanno venduto cara la pelle ed hanno reso vita difficile ai più esperti pistoiesi: 25-23 e 26-24 i primi due parziali prima di cedere di schianto nel terzo (chiuso a 15). Sabato 30 alle 21 alla Palestra Banti arriva la Turris Pisa in uno scontro tra le ultime due in classifica. Per i Lupi l’occasione di raccogliere punti, non certo un obbiettivo primario, ma che comunque fanno sempre piacere e dispensano serenità.
1°DIVISIONE FEMMINILE. Incredibile successo per 2-3 ottenuto dalle ragazze di Giannoni ottenuto in quel di Cecina al cospetto dell’ultima della classe. Sotto per 2-0 e 15-3, riescono a ribaltare clamorosamente l’incontro portando a casa 2 punti che parevano impossibili da raccogliere. Senza dubbio una prova di carattere delle Biancorosse che torneranno in campo il 6 aprile; il campionato infatti si ferma per un turno.
Anche le ragazze della 2°DIVISIONE riposano e riprenderanno il 5 aprile per l’ultima partita di una regular season scevra di soddisfazioni per le Biancorosse.
Turno infrasettimanale per le due UNDER 18 maschile e femminile, entrambe impegnate contro avversari ostici rispettivamente Prato e Versilia. A prescindere dal risultato, le nostre compagini di punta dei due settori, mantengono inalterate le possibilità di ottenere buoni riscontri anche in questa impegnativa fase regionale.
UNDER 16 MASCHILE REGIONALE. Pronto riscatto degli allievi di Prosperi che dopo il passo falso interno contro il fortissimo Prato, espugnano Grosseto con un rotondo 0-3 che dimostra la superiorità dei nostri Lupacchiotti autori di una prestazione convincente che lascia ben sperare per i prossimi impegni. A cominciare da quello di domenica 31 al PalaParenti ore 17 dove arriva il fanalino di coda Emma Villas Chiusi, ancora a 0 punti nel gironcino di 4 squadre. L’occasione giusta per blindare il secondo posto che vuol dire semifinale e non lasciare del tutto la speranza (invero difficilissima da realizzarsi) di primo posto.
UNDER 17 MASCHILE. COPPA BASSO TIRRENO. Dopo aver riposato, torna in campo sabato 30 alle ore 16 a Casciavola la Cascinese Lupi che affronterà il Migliarino con l’obbiettivo di riscattare la sconfitta casalinga dell’esordio contro Massa.
UNDER 17 FEMMINILE. COPPA BASSO TIRRENO. Nel girone E fanno sul serio le ragazze di coach Marchi che dopo il successo dell’esordio, concedono il bis nella seconda giornata andando a vincere nettamente (0-3) a Collesalvetti contro il Volley Etruschi Stagno, nettamente sovrastato da Talini e compagne. Le Lupe, in vetta alla classifica, domenica prossima riposeranno. Cammino opposto invece per l’altra formazione dei Lupi guidata dal tandem Giannotti-Vignozzi inserita nel girone C che ha subito due sonore sconfitte (3-0) per opera rispettivamente di Montopoli e Folgore San Miniato. Anche per questo gruppo, un turno di sosta.
UNDER 15 MASCHILE. SANTA GIULIA. Primo successo dei Lupacchiotti di coach Zingoni che maltrattano i pari età dell’Upc Volley Azzurra per 3-0 con parziali che si commentano da soli: 25-4, 25-4, 25-6. Prossimo impegno contro l’altra formazione dell’Upc, quella blu, sabato 30 ore 16 Palestra Banti.
UNDER 15 FEMMINILE SANTA GIULIA. Le Biancorosse di coach Arfaioli dopo la sconfitta del primo turno (3-1) di Peccioli, tornano in campo per la terza giornata (la seconda verrà recuperata a fine aprile) a Pisa, domenica 31 alle ore 11.30 sul difficile campo del Dream Volley reduce dal netto successo sul campo del Calci. Partita complessa per le Conciarie.
UNDER 14 MASCHILE SAN RANIERI. Cascinese Lupi ancora al palo dopo due giornate, prova a sbloccarsi nell’incontro di martedì 2 aprile ore 18.30 a Vecchiano contro il Migliarino anch’esso a quota zero ma con una sola partita giocata.
UNDER 12. Ancora ferme le Lupacchiotte del campionato 6×6, in quello 4×4 si è disputato un divertente derby in famiglia maschi contro femmine. Stavolta sono state le femminucce ad avere la meglio sui maschietti per 2-1 vendicando così la sconfitta patita nell’incontro di andata. Il divertimento in campo e sugli spalti, non è certo mancato!
Questa dunque la situazione di un Settore giovanile florido ed importante, fiore all’occhiello di una Società dal grande blasone. Per tutti i ragazzi e ragazze il ringraziamento sincero per quanto fatto finora e lo sprone per gli impegni a venire: SIAMO LUPI. NON SI MOLLA!

Grande vittoria per la Emma Villas Cus Siena di Serie C in trasferta a Foiano

Vince ancora la squadra di Serie C della Emma Villas Cus Siena, che conquista il successo a Foiano con il risultato di tre a zero. “E’ stata una discreta prestazione da parte della squadra – commenta il responsabile del settore giovanile di Emma Villas Volley, Luigi Banella –. Siamo rimasti praticamente sempre in vantaggio e abbiamo conquistato tre punti importanti per la classifica, aumentando così il vantaggio su chi insegue”. Per questa sfida sono tornati a giocare i due palleggiatori Crivellari e Ferrandi, assenti nel match precedente. La formazione di partenza ha visto Crivellari al palleggio, opposto a Gambelli, in banda Della Volpe e capitan Castagnini ed al centro Rigo e Sani. Foiano ha provato a partire forte ma un’eccellente prestazione a muro e in difesa dei senesi ha spento ogni tentativo dei padroni di casa. Nel finale di set spazio a Bettoni, che entra al posto di Castagnini. Locali avanti 5-1 in avvio di secondo set, si lotta sul taraflex fino a che un buon turno in battuta di Castagnini e l’ingresso in regia di Ferrandi hanno garantito il riaggancio e il definitivo sorpasso. Ultimo set a senso unico, i muri di Della Volpe frenano i tentativi di attacco degli avversari e l’Emma Villas Cus Siena porta a casa 3 punti con un 3 a 0 ottenuto nel difficile campo di Foiano. La prossima partita della formazione senese è in programma sabato alle ore 21 in casa, al Cus, contro il Club Arezzo. Vince anche la squadra che milita nel campionato di Serie D, che centra il successo in trasferta per 3-1 contro il Volley Prato. “Devo fare i complimenti ai ragazzi – commenta Luigi Banella – che hanno giocato una eccellente partita. Si è vista grande determinazione, nella nostra squadra mancavano anche un paio di elementi ma chi è andato in campo ha fatto vedere ottime cose. Sabato ospiteremo la capolista e vogliamo renderle la vita difficile”. A Chiusi sabato arriverà infatti Scandicci. Sconfitta invece per l’Under 16 di Chiusi, che ha perso in casa 0-3 un match valido per le fasi finali regionali contro Volley Prato. L’Under 16 di Siena ha invece iniziato il torneo di primavera e ha ottenuto la vittoria in casa, alla Peruzzi, contro il Club Arezzo.

L'U16 soccombe al Volley Art

Niente da fare per la squadra U16 che contro il Volley Art subisce un brutto 3-0 (25-7, 25-12, 25-21). Fin da subito le nostre ragazze si sono presentate in campo contratte, tese e impaurite, e questo ha portato a commettere una miriade di errori rendendo le cose molto facili per le avversarie. Soltanto nel terzo set le bianco-rosse riescono a sciogliersi un po' giocando molto bene e riuscendo in parte a compensare l'evidente differenza tecnica e fisica tra i due team: tante difese in più, tanti errori in meno e tanti attacchi messi in terra, oltre ai miglioramenti dell'intera squadra al servizio (ormai quasi tutte stanno iniziando a padroneggiare la battuta in salto). Nonostante il buon lavoro nell'ultima fascia della partita, nel complesso non si può certo essere contenti di questo incontro: proprio perché nel girone ci sono squadre forti, le ragazze devono capire che non hanno niente da perdere per cui devono giocare più tranquille e rilassate; è giocando senza tensioni che sono arrivate a 21, quindi anche negli altri set sarebbe stato auspicabile un maggior equilibrio. Prossimo appuntamento mercoledì 3 aprile alle ore 19 alla Palestra Enriques, dove la squadra di Minacci affronterà Cuore Volley San Michele.

Pallavolo I'Giglio

mercoledì 27 marzo 2019

Bomber ed ex. Combinazione perfetta per avere gli occhi addosso di tutti

E’ quanto probabilmente capiterà sabato sera a Paolo Zonca. Arrivato alla Fonteviva in punta di piedi, Paolo si è ben presto preso la scena diventando uno dei beniamini dei tifosi livornesi e massesi. Giocatore di gran cuore e carattere, attaccante di razza che in alcune partite ha saputo trascinare i suoi a risultati insperati. Insomma, senza togliere niente a tutti gli altri ragazzi di Montagnani, se c’è un uomo copertina nella Fonteviva questo è forse proprio Paolo Zonca che sabato avrà tutti gli occhi addosso del “Giancarlo Parenti”. Paolo arriva il derby e tu sarai tra i giocatori più attesi al Pala Parenti “E’ normale. Io e Mirko siamo ex della gara e quindi saremo guardati forse con un occhio particolare. A maggior ragione dopo la gara d’andata in cui abbiamo vinto come del resto speriamo di fare anche sabato. Aldilà del campo, però, penso che l’accoglienza dei tifosi biancorossi non sarà negativa visto che quando ero a Santa Croce avevamo un ottimo rapporto e mi hanno sempre sostenuto”. In palio un migliore piazzamento nei play off ed il nome dell’avversaria che potrà essere Cuneo o Prata? “Qualunque sarà l’avversaria sarà importante giocare la nostra migliore pallavolo e quindi dal punto di vista di quello che dovremo fare in campo non cambierà niente. Semmai cambia molto avere il fattore campo a favore. Oltre a questo, il settimo posto sarebbe comunque un risultato importante per incorniciare una stagione, che aldilà del sogno play off promozione sfumato, rimane positiva”. A proposito di primi quattro posizioni sfumate, cosa è successo dopo la pausa? “E’ stato sicuramente un fatto mentale. Abbiamo sperato nei play off promozione, avevamo un’ottima posizione e recuperavamo Wojcik. Dopo la pausa però abbiamo subito quattro sconfitte giocando veramente male ed in A2 nessuno ti regala niente”. Dalla gara di Potenza Picena qualcosa è scattato? “Si c’è stata una reazione. Dopo i primi due set di Potenza Picena abbiamo ricominciato a giocare come sappiamo. Nella gara con Brescia poi si è visto quanto l’apporto di Wojcik sia stato importante e come abbia reagito positivamente De Santis che, dopo due set in panchina, è entrato con la voglia di spaccare il mondo ed ha fatto la differenza. Insomma, abbiamo avuto tutti il giusto atteggiamento ed è quello che dobbiamo avere anche nei play off”. Dal punto di vista personale la tua è stata finora una stagione molto positiva. “Ho ritrovato fiducia in tutti i miei colpi. Quella fiducia che avevo un po' smarrito giocando poco la stagione precedente. Dal punto di vista personale non posso che essere felice di come sta andando la stagione e gran parte del merito è di Paolo Montagnani che, da allenatore e preparatore, ha fatto il massimo per farmi lavorare bene”. Come hai detto per la post season un’avversaria vale l’altra. Per te però, friulano di nascita, incontrare Prato potrebbe rappresentare qualcosa di speciale. “Assolutamente si. Mi piacerebbe moltissimo perché i miei nonni non mi vedono giocare da sette anni e mi piacerebbe averli al palazzetto, loro come gli altri miei parenti ed amici. Sarebbe una cosa molto speciale per me”. Insomma, Lupi avvertiti? “Diciamo di si”.

Comunicato Acqua Fonteviva Apuana Livorno - Serie A2 Credem Banca

La stagione dell’Acqua Fonteviva prosegue anche lontano dai riflettori del secondo torneo nazionale

La società del Presidente Italo Vullo sta infatti raccogliendo soddisfazioni anche nei campionato regionali ed in particolare nel settore giovanile. Si avvicina il grande appuntamento per l’Under 14. La Lega Volley ha infatti ufficializzato la sede della Final Eight della Del Monte® Boy League 2019 che sarà per la seconda volta consecutiva Castelnovo né Monti in provincia di Reggio Emilia. Quella che si disputerà dal 5 al 7 aprile sarà anche la 24° edizione della “Coppa Enrico Bazan” e vedrà protagoniste le migliori otto formazioni giovanili delle società che disputano i tornei di Superlega e Seria A2 Credem Banca. Già definita la presenza delle due teste di serie Cucine Lube Civitanova e Itas Trentino, che dopo le prime gare a girone sono state raggiunte da Vero Volley Compex Monza, Materdominivolley.it Castellana Grotte, Acqua Fonteviva Massa, Azimut Leo Shoes Modena e Revivre Milano. L’ottava squadra arriverà dalla sfida a tre fra Kioene Padova, Consar Romagna e Sieco Service Ortona. La Del Monte® Boy League 2019, edizione n. 24 della “Coppa Enrico Bazan”, dopo il successo della scorsa edizione ritorna a Castelnovo ne’ Monti, in provincia di Reggio Emilia. Ricordiamo che la coppa dell’edizione 2017/18 era andata alla Cucine Lube Civitanova. I ragazzi di Federico Belardinelli avevano battuto in finale per 2-1 la Diatec Trentino, seguita in classifica dal bronzo della Revivre Milano davanti a Materdominivolley.it Castellana Grotte. Poi nell’ordine si erano piazzate Kioene Padova, Bunge Ravenna, Colombo Genova e Emma Villas Siena.
ALBO D’ORO
1996 Las Daytona Modena
1997 Cassa di Risparmio Ravenna
1998 Alpitour Traco Cuneo
1999 TNT Alpitour Cuneo
2000 Sisley Treviso
2001 Conad Forlì
2002 Esse-Ti Carilo Loreto
2003 Albero del Volley V3 Parma
2004 Lube Banca Marche Macerata
2005 Samia Schio
2006 Scuola di Pallavolo Anderlini Cimone Modena
2007 Lube Banca Marche Macerata
2008 Sisley Treviso
2009 Sisley Treviso
2010 Itas Diatec Trentino
2011 Sisley Treviso
2012 Volley Segrate 1978
2013 Cucine Lube Banca Marche Macerata
2014 Materdominivolley.it Castellana Grotte
2015 Kioene Padova
2016 CMC Romagna
2017 Evvai.com Progetto Azzurra Alessano
2018 Cucine Lube Civitanova

In attesa di disputare la prestigiosa Final Eight della Boy League, però, sta disputando la fase regionale del campionato di categoria. Nel girone A infatti l’Acqua Fonteviva si è classificata al secondo posto dietro il Torretta Livorno e davanti a Firenze Ovest e Volley Arezzo. In semifinale quindi Massa affronterà il 31 marzo ed il 3 aprile l’Invicta Grosseto con gara d’andata alle 11.00 alla Don Milani. Nella fase regionale del torneo Under 18 invece l’Acqua Fonteviva, giunta terza nel girone interprovinciale del Comitato Basso Tirreno, ha perso le prime due gare con Lupi Santa Croce e Volley Prato e vede quindi ridotte al lumicino le possibilità di avanzare ulteriormente. In Under 13 grande prova della selezione dell’Acqua Fonteviva che, dopo un testa a testa durato per tutta la stagione, vince la finalissima contro l’Olimpia Villafranca per 2-0 (15-12; 15-9). Intanto nota finale invece per la Serie C che torna alla vittoria sul campo dell’Invicta Grosseto e che con questi tre punti mantiene il quarto posto ad un punto appena da San Miniato. Domenica (ore 17.00, Palestra Don Milani) sfida all’U21 dei Lupi Santa Croce.

Comunicato Acqua Fonteviva Massa

martedì 26 marzo 2019

Mv Tomei Serie D maschile, non ci sono più aggettivi per descrivere il cammino di questa squadra

C'erano i presupposti per una partita piena di trappole: il rilassamento post scontro diretto, la trasferta in casa della terza in classifica, l'assenza precauzionale di Benedetti con problemi alla caviglia, insomma una sedicesima giornata densa di ostacoli. Invece il rullo compressore Tomei non si ferma; in un ora sbriga la pratica Montebianco Pieve a Nievole, per l'ennesimo tre a zero di questo campionato. Adesso a quattro giornate dalla fine, il vantaggio sulla terza in classifica è di 21 punti! Un ruolino di marcia impressionante per la squadra di Giannetti, solo tre set persi in sedici partite!! Coach Giannetti parte con la diagonale Bracci Macchia, Imbriolo e Bargagna laterali, Lampredi e Baldassari centrali, fermo ai box Castellano alle prese con un ginocchio infortunato, libero Puccinelli. I parziali dei tre set rendono chiara la supremazia dei livornesi : 16/25-19/25-21/25. Con Facchini al posto di Bargagna nella terza frazione. Nel corso dell'incontro spazio anche a Vivi e Paone, per il cambio di diagonale. Prossima partita il giorno 30, impegno casalingo contro quel Migliarino che ha saputo vincere un set, una delle sole tre squadre riuscite nell'impresa.

Volley MVTomei Livorno

Palestra Azzurra corsara a Livorno

U21 PEDIATRICA SPECIALIST – VOLLEY SEI ROSE ROSIGNANO 1 – 3 parziali 25/27 – 17/25 – 25/10 – 20/25
Dopo tante partite la Palestra Azzurra torna a vincere in trasferta e lo fa a casa del Volley Livorno riuscendo a strappare l’intera posta in palio. Certamente una vittoria non scontata alla vigilia perché in casa la Pediatrica dà del filo da torcere a tutte le squadre. Tra le fila del Volley Sei Rose in campo dal primo punto e per tutta la partita Federica Castellano causa forza maggiore in quanto Pintimalli ancora indisponibile per la distorsione alla caviglia. Grande prova la sua nonostante i due mesi di sosta forzata e l’infortunio non ancora risolto. La partita inizia con il minuto di silenzio in memoria del presidente del Volley Livorno Ferrini Francesco. Tutto il primo set è stato all’insegna dell’equilibrio tra le due squadre che hanno viaggiato appaiate fino all’ultimo; la prima palla set è del Rosignano che la spreca, così come la seconda, alla terza va in battuta Beltrando che con un ace finalmente chiude il set 25/27. Secondo set più agevole per il Rosignano che piazza subito un break di 5 punti con Bonciani al servizio e anche se il Volley Livorno tenta di rifarsi sotto, riesce a mantenere a distanza le giovani livornesi che non riescono più a ricucire lo strappo e il set finisce 17/25. Nel corso del set entra in battuta Sardi al posto di Beltrando che piazza un ace. Terzo set che vede la reazione delle padrone di casa che non ci stanno a perdere e vincono di prepotenza il set lasciando alla Palestra Azzurra solo 10 punti. Quarto set, sicuramente difficile da affrontare dopo aver perso così malamente il terzo, che viaggia sulla falsa riga del primo con le squadre che procedono punto a punto. Sul 17/19 coach Lazzerini fa entrare Pintimalli per Beltrando nel giro dietro e davanti sostituisce Gialluca (ottima prova anche per lei) con Milone, La scelta è azzeccata, Sicurani piazza un break al servizio 18/23 e proprio Milone chiude il set 20/25 e la partita. Punti molto importanti in chiave salvezza. Si è mossa anche la classifica con la sconfitta del San Miniato a Cecina e ora il Volley Sei Rose si trova in ottava posizione. Ora sotto in palestra a lavorare sodo perché sabato viene a farci visita il Buggiano, seconda in classifica. Non sarà sicuramente una partita facile ma ci si deve credere e si deve lottare sempre. Forza Sei Rose!

VOLLEY SEI ROSE ROSIGNANO

Serie C femminile. La voce del Mister

“Era la partita che ci doveva consentire di sperare ancora nella salvezza e le ragazze l’hanno lottata fino alla fine riuscendo a vincerla sul campo ma purtroppo quest’anno non ne va bene una, l’arbitro (una ragazzina abbastanza intimorita) non se la sente di assegnare l’ultimo punto, lo fa ripetere e il Grosseto è bravo a sfruttare il regalo e portare la gara al quinto set. Qui con i nervi a fior di pelle si lotta punto punto fino al cambio campo, poi un errore arbitrale fa saltare definitamente gli equilibri, volano un paio di cartellini rossi e viene espulso l’allenatore di casa quando ormai aveva completato la sua opera e centrato seppur parzialmente il proprio obbiettivo. Evito commenti che mi porterebbero a prendere una squalifica senza ottenere nulla, chi mi conosce sa che per me le partite iniziano e finiscono sul campo, mi permetto soltanto di dire che, secondo me, per fare l’arbitro in certe categorie, soprattutto in gare importanti, ci vuole personalità. Abbiamo lottato e purtroppo è andata male, pazienza, non ci rimane altro da fare che onorare le prossime partite fino alla fine.”

Pallavolo Delfino Pescia

Match lungo e vibrante con la Pallavolo Borgo. Alla fine la Serie D/Under 18 si arrende 3-2

Per nulla scontato l’incontro al palazzetto dello sport di piazza Pertini tra la Serie D/Under 18 del Centro tecnico territoriale Monsummano e la Pallavolo Borgo. Finisce 3-2 per le ospiti (21-25/27-25/24-26/25-21/13-15), al termine di un match vibrante, intenso, con scambi lunghi e diversi capovolgimenti di fronte. La gara si decide al tie break, a dimostrazione del grande equilibrio visto sul parquet tra due squadre che in pratica si equivalgono, nonostante i 9 punti di differenza nella classifica del girone A a favore della formazione di Borgo San Lorenzo. Per Monsummano – colpevole di qualche errore di troppo che nei vari set pregiudicava il vantaggio iniziale ottenuto grazie a un servizio incisivo - comunque un buon punto che permette ancora di muovere la classifica e tenere a distanza la diretta inseguitrice Elsasport Volley. Prosegue dunque l’ottimo cammino delle giovanissime biancoblù nel torneo senior, con la salvezza nella categoria ottenuta già da tempo.

Ufficio Stampa

FeF Architetture Riotorto ripete il 3 a 1 dell'andata contro Casarosa e si porta al settimo posto

Polisportiva Casarosa – FeF Architetture Riotorto 1/3 ( 14/25, 25/19, 13/25, 21/25 )
Formazioni:
Casanova: Rosini, Morucci, Marraccini, Cipollini, Casalini, Scatena, Casali, Grottanelli, Manfredini, Stefanelli, Luci. Libero Landio Allenatore Barontini lisa
FeF Riotorto: Balestracci, Diop, Giuggili, Barni, Taddei, Farruggio, Bianchi, Vivarelli, Agostini, Cappellini, Camerini. Libero Boscaglia. Allenatorer D’Alesio Matteo
Arbitro Farnesi Gabriele di Pisa
Le ragazze di D’Alesio espugnano il campo del Casarosa con lo stesso punteggio della gara di andata, ma con un dominio molto più netto rispetto ai parziali in cui fece parlare di se il primo set terminato 37 a 35 per le giallorosse dopo sorpassi e controsorpassi e che alla fine Vivarelli e socie riuscirono a spuntarla sulle avversarie. La gara di ritorno ha dimostrato ancora una volta una superiorità tecnica tra le due formazioni a favore delle giallorosse e un continuo progresso nell’esprimere ed imporre il loro gioco dal girone di ritorno nei confronti di qualsiasi avversario. D’Alesio ha fatto debuttare fin dall’inizio Sara Bianchi che ha dimostrato di essere cresciuta tecnicamente tanto da meritarsi la fiducia del tecnico e la garanzia che può contare anche sulla giovanissima attaccante in qualsiasi momento della gara. Sabato prossimo le giallorosse sono chiamate ad una prova di continuità molto importante, l’arrivo della vice capolista Casciavola è uno step importante per la verifica dei progressi fatti in questa parte di Campionato e bisogna confermarli, l’appuntamento è molto atteso da tutto l’ambiente che meriterebbe una prova di alto livello per continuare a dare un ulteriore segnale positivo ad un campionato che sta rispettando la tabella di marcia, giocare una pallavolo e far crescere le nostre giovani atlete. Tra le convocate anche un'altra giovanissima Barni Francesca che si sta mettendo in luce nelle categorie giovanili, atlete giovanissime che di volta in volta potranno essere chiamate a vestire la maglia della prima squadra, maglia che hanno già avuto l'onore di indossare in passato Fantini Andrea e Santini Giada.

Fonte: Ufficio stampa Società

Serie D Senior: Cert 2000 - Sieci Nuova Volley 1-3

Sarebbe bello poter parlare di pallavolo ma stavolta risulta difficile. Partiamo dal presupposto che noi non siamo state brillanti e Sieci ha fatto una bella partita ma le tante, troppe, decisioni inspiegabili, hanno condizionato pesantemente i primi due set. Nel terzo abbiamo avuto una reazione di orgoglio che però è sfumata a metà quarto parziale. Gara che ci allontana in classifica dal terzo posto, noi continueremo a mettere tutto in campo sperando di non rivivere serate come questa. Peccato.

RC

Partita da dimenticare per Certaldo

PINI 1 - BIAGINI 3 - DOZI 4 - MOCHI 1 - TOFANARI 8 - CIAMPOLINI 1 - RICCI 14 - CECCONI 5
una brutta partita subita passivamente . La formazione del Chianti ha mostrato fin dall'inizio la voglia di vincere , ha davvero tenuto stretto il morso tra i denti ed ha galoppato senza sosta fino in fondo. Tra le nostre ragazze invece non si è vista altrettanta tenacia e questo è stato il risultato . La formazione del primo set vede in battuta Pini, Cecconi e Tofanari s1 e s2, Ricci opposto, Ciampolini e Dozi c2 e c1, Ceccherini libero. Nel primo set abbiamo tenuto il passo ma sempre dietro di due/tre punti . Il paleggiatore della squadra avversaria si è infortunato sul 9/7 per loro, ma la sua assenza non si è fatta sentire per le compagne che hanno continuato la loro partita egregiamente. Noi un po' troppo indecise, siamo arrivate a un punto da loro sul 22, abbiamo sfiorato il sorpasso ma poi non abbiamo avuto l'energia sufficiente per dare la svolta. Ricci su tre attacchi solo uno va a buon fine e l'epilogo del set è scritto 25/22. Mister Tofanari incita le ragazze, ci manca solo il mordente, siamo lì , ma la svolta ancora non c'è. Secondo set, Cecconi fa il cambio palla, ma Tofanari sbaglia due attacchi dalla 4, il muro di Ciampolini non ricoperto, Ricci sbaglia la battuta , Dozi non passa dalla 2 e quando è il suo turno in battuta sbaglia, insomma nei primi 7 punti solo due palloni abbiamo messo in terra, gli altri 5 ci arrivano dalle chiantigiane. Nonostante questo, ugualmente non riusciamo a trovare il bandolo della matassa, a dare un senso ad una partita davvero bruttina da vedere , soprattutto per la percezione di malumore in campo. Sul 9/8 per le avversarie soffriamo a muro e loro vanno avanti . Poi Ricci mette a segno un bel pallone dalla 2, poi Tofanari dalla 4 e va in battuta andando a trovare la riga di fondo campo. Sembra sbrogliata la matassa finalmente, e invece ci facciamo sorprendere miseramente in difesa in più di un'occasione guardando il pallone che cade in mezzo al campo senza reagire. Sul 20/15 il mister fa entrare Biagini su Cecconi e sul 22/17 Mochi su Ciampolini ma la nostra partita si ferma a 19. Nel terzo set rimane in campo Biagini al posto di Cecconi e Mochi al posto di Ciampolini . Partiamo benino e teniamo il ritmo per i primi sette punti, poi il Chianti pian piano allunga il passo . Biagini non arresta a muro, la ricezione non arriva precisa e non attacchiamo con incisività . Sul 16/10 entra Cecconi su Tofanari ma le cose non cambiano di molto. Sul 18/12 il mister richiede un tempo e sul 20/13 fa un doppio cambio, facendo entrare Lazzeri e Occhipinti al posto di Pini e Ricci per avere un attacco in più dalla prima linea. Biagini sbaglia l'attacco, poi le avversarie servono fuori. Da lì iniziamo il nostro recupero . Tre punti preziosissimi fino a 17, poi rientrano in campo Pini e Ricci, ma purtroppo siamo già a fine gara e termina così il set per 25/19, tra la delusione di tutti e la rabbia di chi avrebbe voluto vedere la partecipazione di tutte le compagne, che ieri non sembravano essere completamente a disposizione l'una dell'altra. Ragazze, sabato prossimo siamo a Pistoia. In casa abbiamo vinto 3/2, e adesso ci troviamo in classifica noi a 30 punti e loro 28. Sarà davvero una partita difficile, sotto tutti gli aspetti. Mister Tofanari avrà da lavorare duro in settimana, ma le ragazze dovranno mettere qualcosa in più sul piatto. Diamo finalmente un colpo di spugna a questo brutto periodo e lasciamo che faccia parte solo del passato!

MONTEBIANCO-LUCCHESE PALLAVOLO 3/2

Montebianco – Lucchese 3-2 (25-22 27-25 17-25 25-23 15-8)
Una partita molto combattuta, nei primi due set vinti dal Montebianco la compagine Lucchese non riusciva a imporsi e dare la svolta giusta alla partita, perdendo25-22e 27/25. Nel terzo set la serie D di Lucca spinge e porta a casa il set 25/17 esprimendo buon gioco. Il quarto set sembrava scorrere veloce a favore della Lucchese fino al 24/18 poi la squadra si e' complicata la vita facendo risalire le avversarie fino al 24/23; per poi piazzare il colpo vincente per il 25/23. Nel tiebreak Lucca non ha espresso convinzione e grinta e la squadra avversaria ha vinto il set 15/8, e ha conquistato 2 dei 3 punti a disposizione vincendo la sfida. La Lucchese Pallavolo e' rimasta comunque seconda solitaria in classifica, da l'occasione persa dovra' ritrovare la spinta giusta per il finale di campionato.
Tabellini : Lazzarini Federica 17 – Risaliti Farsetti e Pellegrini 14 - Bartoli 10 – Lazzarini Francesca 8 - Davini 1 libero. A disposizione degli allenatori Tognocchi e Dossena : Della Maggiora – Grazzini – Maionchi e Pieroni -Biagini

La Lupi Estintori cede alla capolista

Trasferta di Cecina come da copione, era difficile portare via qualcosa da questo parquet e così è stato, qualcosa di positivo si è comunque visto: la prestazione, perché al di là del risultato, le ospiti si sono dimostrate propositive, nonostante avessero al di là della rete una squadra con manifesta superiorità. Primo set con Cecina a condurre 5-4, 10-8, 16-12, si rifà sotto San Miniato 19-18, ma Cecina allunga definitivamente 25-19. Secondo parziale in equilibrio 6-7, 10-10, si stacca Cecina 16-14, 20-16, 24-18, c’è un tentativo di rimonta di San Miniato, ma finisce 25-21. Terzo set con Cecina che imperversa 7-2, 10-7, 17-10, 21-15 e 25-18 finale. La formazione di Cecina comanda il girone con 10 punti di vantaggio sulla seconda e si capisce perché, è solida e compatta ed è dura per tutti competere con loro. Le ragazze di Tagliagambe e Bonistalli non hanno complessivamente demeritato, sicuramente meglio rispetto ad una settimana fa (e ci voleva poco), ragion per cui, in questo finale agguerrito, si attendono prove all’altezza. Prossimo appuntamento alla palestra Don Vivaldi, arriva la formazione Entomox Peimar Calci, quarta in classifica ed in piena lotta play off, di conseguenza un match difficile, all’andata finì 3-2 per Calci, dopo una bella partita, ci auguriamo la prossima sia altrettanto bella ed anche fruttuosa.
Baia del Marinaio Cecina - Lupi Estintori 3-0 (25/19), (25/21), (25/18).
Lupi Estintori: Simoncini, Mancuso, Mantellassi, Ghilardi, Noci, Menicocci, Brotini, Morelli, Galeone (L), Chiti, Ceccarelli, Basili. Allenatore Tagliagambe, vice Bonistalli.

Serie B2 femminile: il Dream doma il S. Damaso

DVG - Pallavolo San Damaso 3 - 0 (25/22 25/20 25/20)
DVG: Benini, Crecchi, Ferrari, Innocenti, Loni, Maritan, Marocchini, Marku, Passaglia, Rolla, Sciabordi, Tolomei. Liberi: Maggiani, Lilli. All. Grassini, Sterminio.
Risultato importante per il Dream che ottiene la dodicesima vittoria che vale un quinto posto in classifica in piena corsa per i play-off. Le gialloblu hanno avuto ragione di un S. Damaso che le aveva beffate nel girone di andata, con le pisane avanti per due set a zero e poi sconfitte per 3-2, ma in questa occasione la squadra di casa resta compatta dall'inizio alla fine domando un avversario ostico che era alla ricerca di un risultato positivo per restare fuori dalla zona rossa, e che ha impegnato le gialloblu in tutti e tre i set. Le ragazze di Grassini hanno avuto il merito di tenere sempre alta la concentrazione lasciando sfogare le avversarie per poi controbattere con azioni di attacco incisive ed ergendo muri invalicabili nei momenti clou dell'incontro. Nella prossima gara in trasferta a Figline V.no le pisane affronteranno il Valdarninsieme un avversario di pari valore, due sole i punti a favore delle valdarnesi che le distanziano in classifica, una gara da prendere con le molle e da interpretare al meglio per cercare di ottenere un risultato positivo.

Fonte: l.v.

TecnoAmbiente, ecco la tredicesima

Vince ancora la squadra di Fabrizio Ciarla, che si aggiudica (3-0) il match interno contro Cecina. La gara era temuta alla vigilia, ma i giallorossi della TecnoAmbiente l'hanno affrontata nel migliore dei modi e, in virtù di questo risultato, si sono confermati al terzo posto della graduatoria. In avvio di gara, Ciarla deve rinunciare a Galeone e Cantini, entrambi alle prese con problemi fisici: in panchina c'è il giovane Gori, atleta dell'Under 16. La truppa di San Miniato parte subito forte (9-3 e 16-8) con gli ospiti incapaci di reagire: nella parte finale del set, il team giallorosso si concede anche qualche distrazione (20-15), poi ritrova il filo del discorso e chiude con un eloquente 25-17. Anche nel secondo parziale la TecnoAmbiente spinge il piede sull'acceleratore (8-4), poi Cecina reagisce e Ciarla ferma il gioco sul 13-12. Nel frattempo, entra Polidori al posto di Lazzeri. Il braccio di ferro tra le due squadre continua (16-17 e 21-21), con il team di San Miniato più attento in seconda linea. Nel finale, le emozioni non mancano: il set point (24-23) lo sigla Salini con un muro perentorio, ma Cecina risponde subito presente. Si va ai vantaggi ed è capitan Bertolini a firmare il punto del definitivo 26-24. Nel terzo parziale, la bagarre continua (8-6 e 10-10). Poi sale in cattedra Picchi, che con muri e attacchi fa volare la TecnoAmbiente sul 17-13. Nel finale, nessuna sorpresa: i ragazzi di Ciarla gestiscono il vantaggio e sul 25-20 possono far festa assieme ai tifosi, che anche ieri, alla “Don Vivaldi”, non hanno fatto mancare il proprio affetto alla truppa giallorossa.
TecnoAmbiente San Miniato – On Sport Cecina 3-0 (25-17, 26-24, 25-20)
TecnoAmbiente San Miniato: Bertolini, Bini, Boldrini, Cantini, Fogli, Gori, Lazzeri, Montini, Picchi, Polidori, Salini, Sartini, Signorini. All: Ciarla

Tre punti sofferti

Grandi emozioni alla Palestra Fois di Firenze per la partita US Sales Volley vs. Euroripoli, PrimaQ. Un bel match vintocon un secco 3-0 dalle ragazze, non senza qualche sofferenza in un vero e proprio derby contro i “cugini” della Prima Q. Dopo un primo set chiusosi con il parziale di 25-16, le determinate #purpleladies hanno dovuto affrontare, punto dopo punto, un secondo set molto teso e combattuto, terminato sul punteggio di 25-18. Colpiscono la grande concentrazione di tutta l’US Sales, il gioco di squadra “corale” e la voglia di “rialzarsi” subito, anche dopo qualche errore di troppo e soprattutto la capacità di mettere cuore e testa in ogni azione per replicare la grande prestazione del match di sabato scorso a Stia, vinto al quinto set. Mostrando grande preparazione, tenacia e tanta voglia di fare bene, in uno scontro in cui i malumori del team avversario non sono mancati e sospinte dall’incitamento dei numerosi tifosi al seguito, le nostre #purpleladies anche stasera ce l’hanno fatta, aggiungendo una secca vittoria alla classifica! Il terzo set è terminato con il punteggio di 25-21 e sui due punti finali di questo emozionante derby, le ragazze della Euroripoli sono incappate in un doppio rosso diretto, proprio quando sul punteggio di 23-19, probabilmente innervosite da alcune decisioni arbitrali, hanno visto svanire l’ultima possibilità di rientrare in partita.

US Sales Volley Firenze

21° giornata serie D femminile: Peccioli -Tomei 3 - 0

Anche se questa partita non è stata giocata ad un grande livello, dalle nostre ragazze, il primo set è stato in equilibrio fino al 22 pari, poi tre decisioni arbitrali, quanto meno discutibili, hanno chiuso il primo set in favore delle padrone di casa che, approfittando del successivo momento di sbandamento, si aggiudicavano anche il secondo set, in maniera abbastanza agevole. Il terzo set vedeva un nostro ritorno che però, veniva ancora una volta vanificato sul finale, da altre due decisioni arbitrali a nostro sfavore che chiudevano set ed incontro.

Volley MVTomei Livorno

Volley Peccioli - Migliarino Volley 3-0 (25-23/34-32/25-14)

Brutta prova per le biancorosse in trasferta a Peccioli. Nonostante i parziali molto alti come nel secondo set (34-32) le ragazze di Mister Grassini si arrendono alla formazione bianco blu perdendo 3 punti importantissimi per la classifica. Lasciando alle spalle questa partita, l'appuntamento va a Martedi 25 Marzo ore 21.15 a Vecchiano, una vittoria ci farebbe restare in zona playoff per la promozione in serie D. Ci sarebbe bisogno di una tribuna "calda" per sostenere le bimbe e spingerle verso un'importantissima vittoria.
Forza ragazze!

La Prima divisione cade contro Pisa

Buona gara, ma nessun punto all'attivo per le ragazze allenate da Dario Pagni, battute ieri, alla "Don Vivaldi", con il punteggio di 3-1. Le avversarie dell'Ospedalieri Pisa, prime in graduatoria, hanno prevalso dopo quasi due ore di battaglia sportiva. Lombardi e compagne, tuttavia, hanno espresso un buon gioco: nel primo parziale, Pisa ha fatto la voce grossa nel finale, ma la truppa sanminiatese è stata brava a riscattarsi nel secondo. Anche il terzo e il quarto set vedono le squadre duellare alla pari: in entrambi i casi, però, è la capolista a piazzare la zampata vincente. La squadra di Pagni tornerà in campo martedì sera, a Vecchiano, contro Migliarino: una sfida fondamentale in chiave playoff.
Lupi Estintori San Miniato - Ospedalieri Pisa 3-1
(21-25, 25-21, 23-25, 21-25)
Lupi Estintori San Miniato: Banti, Bracci, Brotini, Ermelani, Lombardi, Marinari, Mura, Rossi, Salvini, Scardigli, Soldaini, Testi, Veracini. All: Pagni

Serie D: UPC CAMAIORE - MIGLIARINO VOLLEY 3 / 0

(25-22 25-19 25-16)
Un Migliarino ridotto ai minimi termini come atleti disponibili, solo otto, cede nettamente al Camaiore e scivola al sesto posto in classifica superato anche dal Delfino Pescia. Martini si trova a dover fare a meno di Maccheroni, Cantini, Cartacci, Salvatelli e Pellungrini e deve schierare un Lenzi in condizioni a dir poco approssimative. La squadra riesce a tenere il passo solo nel primo set, poi nel secondo e terzo cede il passo andando incontro ad una sconfitta che lascia un pò d'amaro in bocca per le condizioni in cui è maturata. Prossima gara in casa della capolista imbattuta Tomei, speriamo si possano recuperare più assenti possibili per fornire una prestazione dignitosa.
MIGLIARINO VOLLEY: Casapieri F., Benvenuti, Cantini, Lenzi, Diridoni, Ribechini Pardi, Orsucci, All. Martini, dir. Casapieri S.

U13: una rimonta di squadra!

Ancora imbattute le bimbe di Elena Furiesi che, dopo due pareggi ed una vittoria, conquistano un altro 2-2 in rimonta contro Empoli. Dopo i due set iniziali in cui la squadra di casa aveva tenuto in manco le sorti dell'incontro, le nostre sono riuscite a prendersi i due successivi spronate dal tifo sia delle compagne in panchina sia del pubblico: un bellissimo pareggio DI SQUADRA! L'U13 Uisp tornerà in campo domenica 31 marzo per il match casalingo contro la Polisportiva San Quirico. Appuntamento alle 16.00 alla Palestra Enriques.

Pallavolo I'Giglio

2° Div.: dalla sconfitta... alla vittoria!

Se nella partita d'andata la Seconda Divisione di Simona Guerrini aveva subito un'amara sconfitta contro la Sestese, nella partita di sabato i ruoli si sono invertiti e le ragazze del Giglio hanno guadagnato una bella ed emozionante vittoria per 3-1 (25-10, 22-25, 27-25, 32-30). Come la prima volta che le due squadre di sono incontrate, anche questa è stata una gara lunga e sofferta. Nonostante il primo set faccia ben sperare, con le padrone di casa che comandato il ritmo di gioco e si impongono con un perentorio 25-10, è dal secondo che il match diventa più acceso. Probabilmente rilassate dall'andamento del parziale appena concluso, le nostre entrano in campo senza la cattiveria necessaria, mentre le avversarie hanno recuperato tutta la concentrazione volgendo così il punteggio da subito in proprio favore (6-10). Le bianco-rosse però riescono a recuperare con un paio di ace e aiutate da alcuni falli avversari, portandosi così sul 13-13. La Sestese tuttavia torna velocemente a prendere il largo e tocca per prima quota 20: nonostante delle belle difese le ragazze di Guerrini non riescono a rigiocare efficacemente, dando alle ospiti la possibilità di contrattaccare con ottimi primi tempi. Seppur con una leggera rimonta, sono le avversarie ad aggiudicarsi il set (22-25). Dopo una sonora strigliata le nostre rientrano più cariche che mai: il gioco si apre molto di più, vengono sfruttati al meglio tutti gli attaccanti e torna a farsi vedere il muro (inutile nel parziale precedente). Tuttavia, nonostante un primo momento di vantaggio, le nostre trovano qualche problema in ricezione e la Sestese torna in parità (12-12). Da questo momento il set procede punto a punto senza esclusione di colpi (e di errori), ma alla fine sono le bianco-rosse a spuntarla per 27-25. Arriviamo quindi al quarto set con il Giglio in vantaggio per 2-1; questo però non tocca le avversarie che di nuovo lottano con le unghie e con i denti fin da subito. Un set estenuante già dai primi punti (2-2, 6-6, 8-8, 10-10), le due squadre si seguono passo passo: ad un attacco di una risponde un ace dell'altra, ad un muro un altro attacco. Nonostante questa apparente parità, sono le ragazze della Sestese ad andare sempre avanti per prime, e per prime segnano il 20° punto alzando un bel muro contro cui le nostre non riescono a trovare una soluzione. È un'invasione a rimettere in gioco le bianco-rosse, che tornano subito in parità con un bell'ace (21-21). Gli scambi si fanno sempre più lunghi, ma sono sempre le avversarie a spuntarla per prime mentre le nostre fanno di tutto per rincorrerle, memori di come è finito il tie-break dell'andata. Arriva il 25-25 e di conseguenza i vantaggi, ed è qui che la Sestese inizia a perdere lucidità regalando alle nostre un errore al servizio per ogni set point avuto. Questo fino a che, sul 30-30, non riusciamo a mettere a segno una bella battuta che regala alla nostra centrale il "rigore" che segna il 31-30. Per la prima volta in tutto il set il Giglio è avanti e ha la possibilità di chiudere l'incontro, cosa che, nonostante il tentativo avversario di interrompere il gioco con un time out, riesce a fare subito con un bellissimo muro (32-30). Arriva così il riscatto dopo la scorsa partita con la Robur. Brave le ragazze a non perdere il controllo in questi set interminabili, in modo da essere efficaci fino in fondo e agguantare questi 3 preziosissimi punti. La salvezza non è impossibile e bisogna crederci proprio come è stato fatto in questa partita, soprattutto in vista del prossimo, difficile, incontro in trasferta con Firenze Ovest sabato 30 marzo. Continuate così e non mollate!

Pallavolo I'Giglio