lunedì 29 aprile 2019

Peimar sconfitta a Forlì e fuori dai play-off

CELANESE VOLLEY FORLI’ – PEIMAR VBC CALCI 3-1
Parziali: 25-22, 25-22, 22-25, 25-14.
PEIMAR CALCI: Ciulli, Pellegrino, Testagrossa, Razzetto, Arezzo, Nicotra, Grassini, Bedini, Fascetti, Guemart, Di Nasso, Nannini, Stagnari, Verbeni. All. Berti 2^ All. Bani
La Peimar Calci saluta i play-off, la possibilità di disputarli, cedendo nettamente nella terza trasferta di fila dopo Fucecchio e Modena sponda Villadoro. Un crollo verticale interrotto soltanto dalla straordinaria prestazione interna contro Mirandola, un match che, a posteriori, aumenta l’amarezza per ciò che poteva essere e le potenzialità, non del tutto espresse, di questa squadra. A Forlì, le motivazioni di una formazione a caccia di punti salvezza sono risultate superiori, con i padroni di casa ben messi in campo e attenti su tutti i palloni; la Peimar, che giocava per un solo risultato (lo 0-3) si è via via disunita, consolandosi parzialmente con il terzo set per poi scivolare nuovamente nell’apatia del 25-14 finale. I risultati delle altre (vittorie nette per Mirandola e Portomaggiore) avrebbero comunque lasciato la Peimar, pur vincente, al terzo posto, e quindi fuori dagli spareggi promozione, ma la matematica avrebbe consentito di sperare per altri sette giorni, fino alla resa dei conti dell’ultimo turno. Così non sarà, perchè il sipario sulla stagione si è già chiuso in Romagna. “Dispiace tantissimo aver mancato un obiettivo che solo un mese fa sembrava ampiamente alla portata. Ci siamo suicidati con le prestazioni di Fucecchio e Modena, ma con Mirandola il gruppo aveva rialzato la testa e sinceramente credevo di poter giocare un’altra partita, qui a Forlì. Se non per la qualificazione, che non dipendeva soltanto da noi, quanto meno per un discorso di amor proprio. E invece abbiamo disputato l’ennesima brutta gara. Non ci rimane che tirar fuori tutto nell’ultimo match interno, in programma sabato prossimo, l’occasione per salutare il pubblico regalandogli un’ultima vittoria. Poi inizieremo a pensare al futuro”, queste, a fine gara, le parole di un amareggiatissimo Luca Berti.

    Choose :
  • OR
  • To comment
Nessun commento:
Write commenti