giovedì 2 maggio 2019

“Lupi”da favola, l’A2 è ancora nostra!!

Kemas Lamipel Santa Croce: Acquarone, Snippe 9, Bargi 10, Miselli 5, Lyutskanov 12, Colli 15, Taliani (libero), Baciocco, Grassano, Ferraro (libero), Andreini n.e, Ferraro n.e, Crò n.e, Tamburo n.e. All. Pagliai
GoldenPlast Potenza Picena: Monopoli, Paoletti 15, Larizza 5, Garofolo 2, Pinali 1, Di Silvestre 10, Calistri (libero), D’Amico, Ferri, Gozzo 2, Lavanga 1, Trillini n.e, Cuti n.e. All. Rosichini
Successione set: 25-16 in 23′, 25-21 in 27′, 25-21 in 28′.
Battute sbagliate Kemas Lamipel: 13, Aces: 7, Muri 7.
Battute sbagliate GoldenPlast: 13, Aces 3, Muri 6.
Spettatori: 1000
Finisce in festa, con un PalaParenti pieno come da tempo immemore non si vedeva che si riversa in campo per tributare la squadra. Si, la Squadra, con la S maiuscola. Perchè quella vista in campo in questi Playoff di Serie A2 Credem Banca si può veramente definire una Squadra, lontana parente di quell’insieme di giocatori che hanno disputato una stagione regolare tra mille alti e bassi e difficoltà. Ma senza mai mollare, nemmeno davanti alla perdita di un giocatore importante come Wagnaer, hanno saputo compattarsi e venire fuori nel momento decisivo, facendo vedere i numeri che gli addetti ai lavori erano certi che avessero. Hanno avuto ragione loro, i giocatori e lo staff tecnico in primis, e a seguire la società che ha fatto quadrato attorno a loro consentendogli di continuare a lavorare in maniera positiva e proficua. Il resto lo fa quello straordinario spettacolo che è la pallavolo, dove una squadra con pochissimi pronostici a proprio favore riesce nell’impresa di vincere questi Playoff crescendo gara dopo gara, espugnando campi difficilissimi e regalando a Santa Croce una A2 dal valore importantissimo e che consacra la cittadina conciaria nell’olimpo del volley toscano e nazionale. La testimonianza tangibile è la gara contro Potenza Picena, vinta con pieno merito contro una compagine che in campionato aveva battuto due volte su due la Kemas Lamipel. Dopo il successo in gara 1 i “Lupi” hanno impresso subito il loro marchio anche in questa gara 2, giocando un primo set di altissimo livello dove Acquarone ha tirato fuori il meglio da Colli, Snippe, Lyutskanov e Bargi, con Miselli dominante a muro nel 25-16 finale. Dal secondo si vede anche la GoldenPlast che con Di Silvestre e Paoletti prova ad impensierire i santacrocesi. Ma la verve al servizio di Lyutskanov, la perentorietà in attacco di Bargi e l’affidabilità di Snippe e Colli sono le chiavi per il raddoppio dei “Lupi” che si concretizza sul 25-21. Nel terzo set tutto sembra scorrere liscio e sul velluto per la Kemas Lamipel che viaggia con un buon margine, sospinta anche dall’incessante tifo della Curva Parenti: nel finale qualche disattenzione di troppo riavvicina i marchigiani, ma un errore finale in ricezione regala il 25-21 e il netto 3-0 in favore dei “Lupi”, con i festeggiamenti che scattano subito sul mondoflex e poco dopo anche nella Curva che accoglie ad uno ad uno i propri beniamini. Si chiude così nella maniera più spettacolare una stagione lunga e travagliata, ma che regala a Santa Croce quello che a tutti gli effetti era l’obbiettivo stagionale: la possibilità cioè di potersi iscrivere alla A2 d’Élite 2019/2020.

Andrea Costanzo – Ufficio stampa

    Choose :
  • OR
  • To comment
Nessun commento:
Write commenti