domenica 20 ottobre 2019

La bestia nera Cuneo espugna Scandicci, ripartiamo insieme!

La Savino Del Bene Scandicci ha una autentica bestia nera ed è proprio la Bosca San Bernardo Cuneo di Pistola che, anche nel terzo incontro assoluto tra le due formazioni, espugna un PalaRialdoli vestito a festa per 1-3, in un match ricco di alti e bassi. La Savino Del Bene Scandicci ricomincia da dove aveva finito a Casalmaggiore con Malinov e Sloetjes sull’asse palleggiatore opposta, Lubian-Stevanovic al centro e Pietrini-Milenkovic in banda con Merlo libero. La Bosca San Bernardo Cuneo risponde con Cambi opposta a Van Hecke, Candi-Zambelli al centro, Nizetich-Markovic e Zannoni libero. Le ragazze di Mencarelli, dopo aver subito il primo punto, rimontano ed allungano con una parallela di Pietrini sul 3-1, ma Markovic riporta la situazione in parità. Milenkovic spara forte (4-3) ma Cuneo è lì ed avanza sfruttando una Markovic che con Scandicci si accende (6-7). La tulipana Sloetjes risponde colpo su colpo ma le piemontesi sono ciniche ed efficaci e trovano l’undicesimo punto con Zambelli. Sul punto ospite successivo (8-12), Mencarelli chiama tempo, e Stevanovic fa rialzare la china (9-13). Scandicci soffre (10-16), ma prova a rientrare (13-17). Sloetjes non si intende con Malinov e sul 13-20, Mencarelli chiama un altro time-out. Il canovaccio è lo stesso, Cuneo passa dai centrali e trova la sua quadra chiudendosul 15-25. Scandicci trova Lubian che apre il secondo set, ma l’equilibrio continua (2-1), Stevanovic sale in cattedra per il 4-2. Sempre la serba suona la carica per il 6-3 che costringe Pistola al timeout.Pietrini manda out (6-5) e Stevanovic la emula regalando il pareggio alle cuneesi. Mencarelli alza il muro con Kakolewska ma l’equilibrio regna in campo 9-9. Merlo è gigante e Pietrini ne approfitta 12-10. La danza di Scandicci continua (15-12), ma Cuneo è lì con una Cambi che giostra le due bocche da fuoco piemontesi (18-17). Kakolewska, premiata miglior muro dello scorso campionato da Consuelo Mangifesta, trova il diciannovesimo punto. Ma è Cuneo a tornare avanti con gli ace di Markovic (19-21). Mencarelli fa tornare Lubian in campo per Kakolewska e inserisce Bricio per Pietrini. Ma Candi firma il più tre piemontese e il coach locale chiama tempo.Mencarelli inserisce anche Stysiak per Milenkovic, ma Cuneo allunga sul 21-23 e chiude il secondo set sul 22-25. Nel terzo set la Savino Del Bene Scandicci allunga sul 2-0, ma Cuneo rimonta ed allunga sul 2-3. Poi ci pensa Sloetjes ad allungare ancora fino al 5-3. Cuneo c’è con Markovic, ma la Savino è lì (6-5) Il muro funziona e Pistola stoppa tutto sull’8-5. Il più tre continua e Malinov stampa un muro in faccia a Markovic (12-8), ma le piemontesi non mollano. Una invasione manda lo score sul 15-10 e Pistola blocca ancora il gioco. Bojana carica Scandicci e le locali allungano di otto (19-11), sul punto di Baldi entrata per Van Hecke, Mencarelli inserisce Stysiak-Carraro per Malinov-Sloetjes e Stevanovic fa 20-12.E’ sinfonia serba con ancora Stevanovic a segno, e la magia continua fino al 25-13 finale con un errore piemontese. Il quarto set si apre con un grande equilibrio 2-2, ma Lubian mette il turbo. Merlo controlla tutto (4-3) ma Zambelli rimette tutto in parità. Cuneo poi trova il gioco dei primi due set sul 8-8 quando allunga fino al 9-12 costringendo Mencarelli ad cambiare Bosetti per Bricio e Stysiak per Sloetjes. Il parziale diventa pesante, ma sul 11-16 Stysiak si accende fino al 13-16. Dopo il timeout piemontese, le ragazze di Pistola riprendono il ritmo vincente e, nonostante Stysiak (16-18), le ospiti conducono. Ma Scandicci non ci sta e con i colpi della polacca di Wielun accorciano fino al 18-20, Cuneo non ci sta e trova ancora un triplo vantaggio. Ma è Stysiak a far alzare il volume del Palazzetto pieno di 1200 tifosi. Sempre la polacca sbaglia e regala il 20-22 alle cuneesi. Il canovaccio resta lo stesso, Scandicci ci crede sul 23-24, ma Stysiak sbaglia ancora e le ospiti vincono. Adesso testa a Domenica prossima quando la squadra di Coach Mencarelli sfiderà la Zanetti Bergamo.
Le parole di Coach Marco Mencarelli: “Non siamo stati incisivi in attacco e bravi, come possiamo e sappiamo fare, in difesa. Questo aspetto ha condizionato il risultato nei momenti cruciali. Quando mi trovo in situazioni come queste, sono sempre restio ad esprimermi in modo critico sulla mia squadra perché voglio esser sicuro di quello che dico e perché non voglio mancar di rispetto ad un avversario che ha messo in gioco tutte le proprie chance ed ha vinto. Sono una squadra rodata che è molto più tempo che lavorano insieme rispetto a noi, ma bisogna accettarlo. L’attacco e la difesa, come già detto, sono i due elementi principali che sono balzati agli occhi rispetto alla settimana di lavoro che abbiamo fatto”
Savino Del Bene Scandicci-Bosca San Bernardo Cuneo 1-3 (15-25, 22-25, 25-13, 22-25)
Carraro, Bricio 3, Stysiak 10, Malinov 3, Kakolewska 1, Pietrini 10, Merlo L, Lubian 4, Sloetkes 12, Cardullo ne, Molinaro ne, Stevanovic 10, Bosetti, Milenkovic 10. All.: Marco Mencarelli Vice All. Marco Bracci
Bosca San Bernardo Cuneo: Carlotta Cambi 1, Nizetich 10, Markovic 9, Frigo, Candi 9, Agrifoglio, Van Hecke 21, Baldi 2, Rigdon 1, Zannoni L, Zambelli 9, Ungureanu ne. All.: Andrea Pistola ViceAll.: Domenico Petruzzelli
Att.: 34%-37%
Ric.: 29%-27%
Muri 15-6
Spettatori 1200
Durata 1’43’’

    Choose :
  • OR
  • To comment
Nessun commento:
Write commenti