mercoledì 16 ottobre 2019

Marco Piozzi fa il punto sulla "C" maschile

Tra sette giorni esatti, scatterà anche il campionato regionale di serie C e la formazione maschile, allenata da Fabrizio Ciarla, debutterà in trasferta, sul campo del Rosignano. I giallorossi, in palestra dallo scorso 29 agosto, si sono allenati molto e, nel corso delle settimane, hanno sostenuto anche vari allenamenti congiunti con formazioni di pari categoria. E' giunto, quindi, il momento per fare il punto della situazione con Marco Piozzi, dirigente responsabile del team targato TecnoAmbiente. Sei arrivato a San Miniato da poco. Che squadra hai trovato? "Un buon gruppo, formato, per lo più, da giocatori giovani e con discrete caratteristiche tecniche. Si nota subito un atteggiamento positivo e di coesione, in campo e fuori". Come giudichi il precampionato dei ragazzi? "Abbiamo svolto un precampionato in progresso, impostato su una densa preparazione fisica, alternata gradualmente al lavoro con la palla. Anche le amichevoli giocate hanno testimoniato la crescita di tutta la squadra". Manca poco all'inizio della stagione. Come sta il gruppo? "Dobbiamo ancora oliare certi meccanismi. L'amalgama non è ancora al massimo. Non ci dimentichiamo che quest'anno ci sono state alcune novità: un palleggiatore, un opposto, un centrale e un libero non sono cosa da poco. Fabrizio, il nostro mister, ha avuto ed avrà un bel da fare e tutto questo è molto stimolante". Che campionato vi aspettate? "Sicuramente un campionato difficile. Varie squadre si sono rinforzate, Grosseto e Livorno sono probabilmente le favorite del girone, ma subito dietro c'è un gruppo nutrito di formazioni, in cui speriamo di essere anche noi, che si contenderanno i posti per i playoff". Sabato si parte da Rosignano. Che gara sarà? "Come tutti gli esordi, mi aspetto una partita difficile. Nei match di inizio stagione, le sorprese sono sempre all'ordine del giorno. Loro sono neopromossi, mentre noi, lo scorso anno, abbiamo sfiorato la promozione in serie B, ma questo non deve essere assolutamente considerato, anche perchè, come già detto, nel nostro gruppo ci sono state diverse variazioni. Rosignano giocherà in casa e cercherà di sfruttare al meglio il fattore campo. Credo che, per disputare un campionato di alto livello, dovremo ripartire da zero, senza pensare a ciò che è stato nello scorso torneo: ogni partita fa storia a sè e va affrontata come se fosse quella decisiva".

Fonte: F.L.

    Choose :
  • OR
  • To comment
Nessun commento:
Write commenti