lunedì 28 ottobre 2019

Vittoria netta anche a Mondovi’, la Kemas Lamipel a punteggio pieno

Synergy Mondovì: Pistolesi 2, Kadankov 7, Biglino 6, Presta 2, Terpin 2, Borgogno 15, Pochini (libero), Loglisci 4, Ristani, Garelli, Buzzi n.e, Milano n.e. All. Fenoglio
Kemas Lamipel Santa Croce: Acquarone 1, Padura Diaz 19, Bargi 6, Larizza 4, Colli 15, Krauchuk 16, Catania (libero), Mazzon, Lavanga, Mannucci n.e, Prosperi n.e, Marra n.e, Andreini (libero) n.e. All. Pagliai/Cezar Douglas
Successione set: 23-25 in 27′, 20-25 in 28′, 23-25 in 32′.
Battute sbagliate Synergy: 8; Ace 1; Muri 5.
Battute sbagliate Kemas Lamipel: 15; Aces 3; Muri 10.
Seconda vittoria in campionato per la Kemas Lamipel che bissa il 3-0 della prima giornata espugnando con il punteggio più netto il PalaManera di Mondovì ed issandosi, in coppia con Ortona, in vetta alla classifica della serie A2 d’Elite Credem Banca. Partita concreta e solida per i conciari, capaci di stare avanti nel punteggio per quasi tutto l’arco della gara, soffrendo solo il tentativo di rimonta dei locali nella parte centrale del terzo set: per il resto un bel monologo biancorosso con gli attaccanti Krauchuk, Colli e Padura Diaz estremamente ispirati ed autori di una gara in attacco quasi perfetta. Molto combattuto il primo set con la Kemas Lamipel avanti in tutti i parziali intermedi (6-8, 14-16, 18-21) e brava nel chiudere per 23-25 grazie ai 7 punti a testa di Colli e Padura Diaz oltre ai 5 di Krauchuk autore anche di 2 muri importantissimi. La ricezione conciaria gira a livelli molti alti e l’attacco naturalmente ne beneficia, con Acquarone che tiene caldi tutti i suoi giocatori di palla alta. Nel secondo set Mondovì prova a reggere l’urto (8-7) anche perché la Kemas soffre un po’ di più in ricezione: l’attacco però non ne risente e Padura Diaz è devastante con 8 punti vincenti; anche Krauchuk non è da meno e la Kemas Lamipel scappa via 12-16 e 17-21, prima di chiudere con merito per 20-25. Fenoglio cambia le carte in tavola rinunciando ad un Kadankov poco ispirato sostituendolo con Loglisci: i locali ne beneficiano e grazie ad un positivo Borgogno restano attaccati ai “Lupi” per tutto il parziale, rimontando il 6-8 inziale e tramutandolo in un 16-15 in proprio favore. Bargi e Larizza e entrano maggiormente in scena, così come il positivissimo Catania che domina in seconda linea: i santacrocesi, sostenuti anche dai tantissimi tifosi giunti in Piemonte al seguito della squadra, tornano acanti sul 18-21 e vanno a chiudere per 23-25 grazie ad una palla pesantissima di Padura Diaz che tramuta in oro una alzata in bagher di Catania dopo una ricezione sbagliata. Finisce quindi 3-0, una vittoria che regala punti e soprattutto morale alla formazione allenata dalla coppia Pagliai – Cezar Douglas: per i “Lupi” un inizio stagione estremamente positivo che permetterà di preparare al meglio la prossima partita, ancora in trasferta, sul campo della corazzata Siena.

Andrea Costanzo – Ufficio stampa

    Choose :
  • OR
  • To comment
Nessun commento:
Write commenti