lunedì 4 novembre 2019

Terza giornata di #A2 Credem Banca, seconda vittoria per la Peimar Volley

PEIMAR CALCI – GEOVERTICAL GEOSAT LAGONEGRO 3-2
(25-17, 19-25, 25-23, 21-25, 15-9)
PEIMAR CALCI: Lecat 12, Coscione 1, Argenta 14, Barone 14, Mosca 8, Fedrizzi 20, Ciulli 1, Sideri 1, Nicotra, Tosi (L), De Muro (L) n.e. Zanettin, Razzetto All. Gulinelli
GEOVERTICAL GEOSAT LAGONEGRO: Mazzone 17, Spadavecchia 11, Ramberti, Maccarone, Fantauzzi 6, Tiurin 27, Zoppellari 3, Robbiati 9, Santucci (L) n.e. Vecelli, Ladaga, Condorelli. All. Falabella
NOTE: Arbitri: Carcione Vincenzo, Marotta Michele Durata set: 25’, 26’, 31’, 30’, 16’; Tot. 2h 8’
PEIMAR CALCI: battute vincenti 10, battute sbagliate 20, muri 8
GEOVERTICAL GEOSAT LAGONEGRO: battute vincenti 2, battute sbagliate 21, muri 14
Terza giornata di #A2 Credem Banca, seconda vittoria per la Peimar Volley, questa volta al quinto, contro una combattiva Lagonegro. Per l’impegnativo match, coach Gulinelli sceglie Coscione e Argenta in diagonale, Lecat e Fedrizzi posti quattro, Barone e Mosca al centro, Tosi libero. La squadra inizia con il passo giusto, recuperando un iniziale vantaggio degli ospiti. Sui punteggi che contano è la Peimar a mettere la testa avanti, il 21-16 prelude al 25-17 con cui i locali riescono a chiudere. Ai meno avveduti la strada può sembrare in discesa, ma non è così: troppi errori al servizio per la squadra di casa (ben 7, distribuiti nell’arco del parziale) e una percentuale di attacco in calo rispetto ad inizio gara. L’opposto ospite Tiurin prende per mano i compagni e trascina Lagonegro al pareggio. Terzo set, medesimo assetto per la Peimar, ma Lagonegro prende il sopravvento ancora una volta, guidando in pratica l’intera frazione, avanti nel punteggio, anche sopra venti (20-21). Ma la Peimar, pur in difficoltà, rimane in partita: Gulinelli prova un doppio cambio (Ciulli con Sideri per Argenta e Coscione), Fedrizzi gioca un set iper positivo (8 pt il suo score nel parziale) e al fotofinish i locali chiudono in vantaggio, beffando gli avversari. Lagonegro potrebbe disunirsi, accusare il colpo inferto, e invece reagisce, affidandosi questa volta a Mazzone (6 pt per lui nel set). Sempre avanti fin dai primi punti, la Geosat non si fa più riprendere, e chiude una frazione che Calci si era giocata partendo con la diagonale Ciulli-Sideri direttamente in campo, per poi provare il doppio cambio al contrario. Si arriva dunque al tie-break, la Peimar sente odore di beffa e per evitarla parte a razzo (5-1). Il sestetto, con Coscione e Argenta di nuovo al loro posto, procede spedito, mettendo in fila punti e belle giocate: 11-6, 12-7, 14-9, fino alla chiusura vincente e ai meritati festeggiamenti. Gara sofferta ma a lieto fine, esempio fedele di questa nuova #A2: tutte le squadre sono attrezzate e competitive e per batterle non sarà sufficiente giocare bene ma farlo sempre, ogni set e ogni punto, di ciascuna partita. Best scorer Peimar Volley, Michele Fedrizzi con 20 pt, per gli ospiti Igor Tiurin, con 27 pt. In classifica, 6 pt e coabitazione con Kemas Lupi e Conad Reggio Emilia. Una lunghezza sopra, Brescia. Capolista a punteggio pieno, Sieco Service Ortona.

Peimar Volley

    Choose :
  • OR
  • To comment
Nessun commento:
Write commenti