lunedì 4 novembre 2019

Una battaglia infinita, guardiamo avanti!

Posti in piedi per una autentica battaglia. Davanti ad un palazzetto dello Sport di Scandicci esaurito in ogni ordine di posto, la Savino Del Bene Scandicci perde, al terzo tie break consecutivo, contro l’Igor Volley Novara, Campione d’Europa. Una partita fin da subito ricca di emozioni che ha valso il prezzo del biglietto per i 1500 supporters di Scandicci. Coach Mencarelli sceglie Malinov opposta a Stysiak, Stevanovic e Kakolewska sono le centrali, Bosetti e la messicana Bricio le bande e merlo il libero. Barbolini sceglie Hancock-Di Iulio sull’asse palleggiatore-opposto, Veljkovic-Chirichella al centro, sull’asse, Vasileva e Courtney in banda e Sansonna come libero. Il match si avvia con Novara avanti, ma ci pensano Stysiak e poi Bricio ad alzare la voce ribaltando lo score e portandolo sul 5-4. Novara allunga con Chirichella e poi con degli errori delle locali, costringendo Mencarelli sul 6-9 a prendere tempo. Novara c’è a muro (8-11), Stevanovic risponde ma poi Stysiak sbaglia il servizio. La partita è a ritmi altissimi e, la Savino Del Bene Scandicci, dopo esser stata sotto 10-14 recupera e torna sotto fino al 14-16, tanto che Barbolini ferma tutto dopo una diagonale di Magdalena Stysiak. Le campionesse di Europa sono ciniche fino in fondo ed allungano nettamente di quattro. Kakolewska risponde (15-18), ma Novara trova il punto con Veljkovic (16-20), Mencarelli così cambia Malinov per Carraro e Stysiak per Sloetjes. Il cambio trova efficacia subito con l’attacco della olandese, ma poi Novara prende il largo e chiude sul 15-18. Nel secondo set è subito parità, Stysiak risponde a Veljkovic, ma le piemontesi sono più concentrate e vanno sul 1-4. Scandicci con l’ace di Kakolewska (3-4). Sull’attacco vincente dell’asso polacco, Mencarelli inserisce Sloetjes per Stysiak e Pietrini per Bosetti, ma Chirichella mura proprio la giovanissima livornese. Vasileva colpisce ancora la sua ex squadra, ma Sloetjes fa alzare i decibel del PalaRialdoli (6-7), le due squadre si fronteggiano a viso aperto e Bricio accorcia ancora (8-9). Kakolewska apre il braccio e riporta Scandicci in vantaggio (11-10). Le ragazze di Barbolini provano la reazione, ma Sloetjes è una furia (13-12). L’Igor è lì e la partita va avanti punto su punto, con Vasileva che riporta le piemontesi in vantaggio sul 17-18. Scandicci rimonta e torna davanti con una Stevanovic magistrale in fast. Kakolewska allunga (22-19). Barbolini mette l’ex capitana scandiccese Arrighetti come opposto per Di Iulio, Scandicci è una potenza e chiude sul 25-20 con una Lonneke Sloetjes sugli scudi. Nel terzo la Savino Del Bene Scandicci alza la voce fin da subito con l’ace di Stevanovic (3-1), Novara pareggia e allunga con la diagonale di Vasileva. Sloetjes risponde (4-4), la parità persiste fino all’allungo di Novara (6-10). Pietrini e Sloetjes riportano il risultato sul 9-10 e Kakoleska pareggia sul 11-11. Scandicci rimonta e sul turno di servizio di Stevanovic, le ragazze di Mencarelli aumentano il gap fino al 13-11. Kakolewska è incredibile e ipnotizza l’attacco piemontese e tra le sue murate, e le bombe di Sloetjes, le ragazze del patron Nocentini arrivano sul 17-13. Ma è una gioia effimera perchè le campionesse d’Europa sono lì e tornano sul -1 costringendo Mencarelli a fermare il gioco. Novara va addirittura avanti (19-20), ma Stevanovic sale sulle scale e pareggia. Si va avanti punto a punto (22-22). Ma Stysiak mette il turbo e Scandicci chiude sul 25-22. Il quarto set si apre con Scandicci subito avanti (2-0) ma Novara è lì. Sloetjes e Kakolewska suonano la carica (6-2) e Barbolini ferma tutto. Scandicci subisce una rimonta incredibile, con tanto di vantaggio piemontese sulle ali di Vasileva-Veljkovic, ma Sloetjes fa pari (7-7). La situazione di stallo prosegue fino al 12-12 quando Stevanovic fa ace, ma subito dopo sbaglia. Scandicci ci prova (16-14), ma Novara resta a galla e torna avanti (17-18). Le piemontesi allungano con Vasileva (18-20) e Mencarelli rimette Stysiak in due, ma la cura non funziona con l’Igor che allunga fino al 18-22. Le ragazze di Barbolini hanno ben sei match point, ma sprecano i primi due (20-24). Le novaresi siglano il punto vincente mandando così la sfida al terzo tie break consecutivo. Il tie break si apre sul 2-1 locale, ma è una battaglia incredibile. Attacchi ben difesi, murate ad altezze supersoniche e un grande coefficiente tecnico in campo tanto da riportare il risultato in parità (5-5). La Savino Del Bene prova l’allungo con Bricio e cambia campo sul +1. Sloetjes suona la carica, ma Veljkovic è infallibile a muro (10-10). Sul 13-11, la Savino Del Bene Scandicci annusa la vittoria, ma spreca tutto facendosi pareggiare. Gli ultimi scambi sono la fotocopia della restante parte di match con Novara che chiude sul 16-18. Una sconfitta che, però, ha fatto vedere una squadra nettamente in crescita.
Le parole di Coach Mencarelli: “Oggi è andata così. Ci abbiamo provato in tutte le maniere, però, non siamo determinanti quando il numero di errori supera un certo limite, che è lo stesso che ti permette di competere con le grandi della serie A. Abbiamo fatto un cambio palla con un errore e quindi ha permesso loro di accorciare le distanze. Loro hanno preso rischi e la differenza l’ha fatta quel primo errore e quella ricezione che non ci ha permesso di rigiocare la palla. Non c’è partita dove non siamo cresciuti, e i nostri passi in avanti li stiamo facendo sugli errori della volta prima. Noi dobbiamo guardare avanti con sicurezza di diventare una grande squadra”.
Savino Del Bene Scandicci: Carraro, Bricio 21, Stysiak 10, Malinov 2, Kakolewska 16, Pietrini 12, Merlo (L1), Lubian ne, Sloetjes 15 Cardullo (L2), Molinaro n.e., Stevanovic 7,Bosetti L. 1, Milenkovic ne. All.: Mencarelli M.
Igor Gorgonzola Novara: Orlandi ne, Morello ne, Napodano (L2) ne, Courtney 16, Piacentini ne, Gorecka 1, Di Iulio 6, Chirichella 16, Sansonna L1, Hancock 4, Arrighetti, Brakocevic L2, Vasileva 26, Veljkovic 11. All.: Barbolini M
Attacco 40%-37%
Difesa 48%-51%
Muri 14-12
Errori 41-44
Spettatori 1400
MVP: Vasileva

    Choose :
  • OR
  • To comment
Nessun commento:
Write commenti