Header Ads

Kemas Lamipel sconfitta anche a Castellana Grotte

Bcc Castellana Grotte: Fabroni 4, Morelli 21, De Togni 9, Presta 6, Vedovotto 11, Djalma Moreira 21, De Pandis (libero), Quartarone, De Santis (libero), Cubito n.e, Del Vecchi n.e, Cascio n.e, Imbesi n.e, Agrusti n.e. All. Mastrangelo
Kemas Lamipel Santa Croce: Acquarone 3, Krauchuk 27, Bargi 6, Larizza 5, Colli 13, Mazzon 7, Catania (libero), Marra 1, Prosperi n.e, Di Marco n.e, Andreini (libero) n.e. All. Pagliai/Cezar Douglas
Successione set: 25-20 in 27′, 22-25 in 30′, 25-18 in 26′, 25-21 in 25′.
Battute sbagliate Bcc: 14, Aces 3, Muri 9
Battute sbagliate Kemas Lamipel: 16, Aces 3, Muri 8
Terza sconfitta consecutiva per la Kemas Lamipel che cede per 3-1 a Castellana Grotte in casa della Bcc di Mastrangelo. Partita già di per se molto dura per i conciari vista la caratura dell’avversario, ma diventata ancor più ostica per l’assenza dell’infortunato Padura Diaz, rimasto a Santa Croce per continuare cure e terapie. Lo staff tecnico biancorosso ridisegna la Kemas Lamipel inserendo Mazzon in posto quattro e spostando Krauchuk opposto in diagonale ad Acquarone: ottima la prova del brasiliano che mette a segno 27 punti facendo sfiorare il tie-break ai “Lupi”, con il finale di quarto set che però, sul più bello, finisce per andare in favore ai padroni di casa. La gara è sostanzialmente equilibrata, con i “Lupi” che si dimostrano pimpanti e reattivi già dalle battute iniziali. Avanti per 7-8 e 14-16 nel primo set, i conciari subiscono la rimonta firmata Morelli/Djalma Moreira, con la Bcc che va a chiudere 25-20. Stessa musica nel secondo set, con la ricezione biancorossa che permette un buon gioco ad Acquarone e con i “Lupi” avanti 7-8 e 15-16 e bravi ad accelerare nel finale per poi chiudere sul 22-25 in proprio favore. Nel terzo ancora equilibrio iniziale, poi sono i padroni di casa a scappare via, tanto che dall’8-7 si passa velocemente al 16-11 e al 21-14, preludio del definitivo 25-18 con cui Castellana Grotte si porta nuovamente a condurre. Nel quarto e decisivo parziale i “Lupi” giocano il tutto per tutto e vanno avanti sul 13-16 e anche sul 17-19, tanto da far pensare ad una conclusione di gara al tie-break, ma poi si spegne la luce e per Castellana Grotte sale sugli scudi Vedovotto. L’inerzia gara cambia radicalmente e i padroni di casa ribaltano il punteggio sul 21-19; in un amen arriva anche il 25-20 che regala vittoria e tre punti ai pugliesi, mentre ai conciari, nonostante una prova volitiva, resta l’ennesima sconfitta esterna della stagione, con la sola trasferta a Mondovì alla seconda di campionato che ha portato punti per la classifica biancorossa. Adesso anche poco tempo per recuperare energie, il 26 al PalaParenti arriva la fortissima Peimar Calci per un derby che si preannuncia infuocato.

Andrea Costanzo – Ufficio stampa

Nessun commento

Powered by Blogger.