domenica 22 dicembre 2019

Per la Emma Villas Aubay è un ottimo natale, grande vittoria contro Lagonegro e primo posto in classifica

La Emma Villas Aubay Siena vince a Corigliano Calabro contro una ostica Geovertical Geosat Lagonegro. I biancoblu di coach Gianluca Graziosi conquistano una bellissima vittoria in Calabria, tra l’altro rimontando dopo un primo set giocato alla grande dai padroni di casa e nel quale i toscani non avevano reso al meglio. La riscossa arriva dal secondo set in avanti, con Yuri Romanò bravo nuovamente a farsi trovare pronto e a fare la differenza sia in battuta che in attacco. La squadra biancoblu trova ottime giocate, è attenta in difesa e a muro. Arriva così una vittoria preziosissima. La prossima sfida, l’ultima del girone di andata, sarà giovedì 26 dicembre al PalaEstra a partire dalle ore 18 contro la Conad Reggio Emilia. Primo set La Emma Villas Aubay Siena si presenta con Falaschi e Romanò sulla diagonale palleggiatore-opposto, Milan e Mariano in banda, Zamagni e Gitto al centro, Marra libero. Lagonegro inizia la sfida con Zoppellari al palleggio, Tiurin opposto, Mazzone e Fantauzzo schiacciatori, Spadavecchia e Robbiati centrali, Santucci libero. Il primo punto del match è opera di Sebastiano Milan, ma poco dopo Lagonegro mostra tutte le sue qualità a muro. Un pallonetto in primo tempo di Gitto vale il 3-4. Gli attacchi vincenti di Tiurin e Fantauzzo consentono a Lagonegro di mettere la testa avanti (8-6). Il cambiopalla di Siena funziona con Milan, che in attacco in questo frangente è il più prolifico dei suoi. La Emma Villas Aubay stenta in battuta mentre Lagonegro al servizio fa molto bene con Tiurin e Zoppellari. Un attimo di black out dei biancoblu consente ai locali di spingersi fino al 13-9. Lagonegro prende tutto e in attacco continua a produrre: Tiurin fa 15-9. Fantauzzo va a segno da posto 4 con una grande elevazione, quando poi Romanò spara out il vantaggio dei locali si amplia fino al +8 (18-10). Va avanti il break dei lucani, che murando Milan toccano il +10. Romanò a segno e poco dopo Zamagni per la prima volta in questa sfida va a murare Tiurin. Coach Graziosi manda in campo Cappelletti al posto di Milan. Lagonegro si aggiudica il primo set 25-15 con Mazzone che da posto 4 gioca bene sulle mani del muro senese. I padroni di casa hanno già avuto 6 punti a testa da Tiurin e Mazzone, mentre Siena ha attaccato fino ad ora solamente con il 34%. Secondo set Siena riparte forte: 3-6. Lagonegro replica subito con Fantauzzo, un ace di Tiurin e un muro di Zoppellari: è 6-6. I senesi rispondono con un altro controbreak di 0-3 chiuso da un muro vincente su Tiurin: 6-9. Le combinazioni Falaschi-Romanò ora funzionano bene. Quando i padroni di casa aumentano l’intensità delle loro giocate per ridurre il gap in questo set è Romolo Mariano a mettere fine ad uno scambio lunghissimo con un pallonetto delicatissimo (16-19). Le due squadre adesso si stanno ben comportando a muro e in difesa. Robbiati mura Romanò ed è -1 per la Geovertical Geosat: 18-19. Mazzone cerca di seconda un colpo sensazionale, ma il pallone esce di poco (18-20). Poi inizia lo show time di Romanò: l’opposto di Siena prima realizza un ace, poi chiude un attacco e infine propizia altri quattro punti dei senesi grazie ad ottime sue battute. In questo modo Siena mette insieme un break di 0-6 fino al 18-24. Mariano d’astuzia fa 19-25, è 1-1 il computo dei set. Ora gli ospiti hanno attaccato con il 54%. Romanò ha realizzato 8 punti in questo set. Terzo set L’inerzia si è spostata adesso dalla parte degli ospiti. In avvio di terzo parziale Romanò e Mariano capitalizzano delle occasioni, Siena trova anche un bel muro di Zamagni: è subito 0-5. Poco dopo Zamagni mura ancora il russo Tiurin, i biancoblu adesso sono molto attenti in fase difensiva. I centrali di coach Gianluca Graziosi sono bravi a murare, ma anche in fase offensiva sia con Zamagni che con Gitto. Mariano fa 4-10, Romanò ha ormai trovato continuità e riesce nuovamente ad andare a segno contro il muro biancorosso. Un paio di errori in attacco di Lagonegro fanno scappare via Siena (7-16). Tre punti consecutivi dei locali riavvicinano la Geovertical Geosat, con una bella murata di Maccarone che coach Falabella ha mandato in campo al posto di Spadavecchia. Zamagni è bravo a mettere dentro la veloce propiziata da una ricezione perfetta di Marra e da una grande palla servitagli da Falaschi. Molto bene pure Gitto, poco dopo che Mazzone aveva mandato out di poco la diagonale stretta. Emma Villas Aubay sul +9: 11-20. I biancoblu chiudono il set sul 15-25. In questo set Siena totalizza uno straordinario 60% di positività in ricezione. Quarto set C’è equilibrio nel quarto parziale con buoni cambiopalla da una parte e dall’altra. Siena prova ad allungare sul 6-9. Romanò è on fire, da posto 2 mette giù due palloni di fila ed è 10-15 per la Emma Villas Aubay. Corrado sbaglia la battuta, mentre Milan realizza un altro punto break. Marra è spettacolare, si esalta con alcune difese che si meritano gli applausi anche degli spettatori locali. Romanò ne approfitta e va ancora a segno. Siena vince il set 14-25 e si aggiudica l’incontro.
Geovertical Geosat Lagonegro – Emma Villas Aubay Siena 1-3 (25-15, 19-25, 15-25, 14-25)
GEOVERTICAL GEOSAT LAGONEGRO: Mazzone 16, Condorelli (L), Spadavecchia 6, Ramberti, Corrado 4, Santucci (L), Maccarone, Fantauzzo 5, Vecellio, Tiurin 11, Zoppellari 1, Robbiati 10. Coach: Falabella. Assistente: Iannarella.
EMMA VILLAS AUBAY SIENA: Zamagni 8, Marra (L), Cappelletti, Falaschi, Lucconi, Gitto 9, Zanni, Smiriglia, Mariano 14, Milan 12, Romanò 23. Coach: Graziosi. Assistente: Pelillo.
Arbitri: Christian Palumbo, Alessandro Pietro Cavalieri.
Video Check: richiesto nel terzo set da Lagonegro sul 7-14 e sul 14-24 e da Siena sul 13-20; richiesto nel quarto set da Siena sul 10-15.
NOTE. Percentuale in attacco: Lagonegro 38%, Siena 48%. Positività in ricezione: Lagonegro 38%, Siena 40%. Muri punto: Lagonegro 12, Siena 11. Ace: Lagonegro: 1, Siena 2. Errori in battuta: Lagonegro 11, Siena 15. Durata del match: 1 ora e 39 minuti (22’, 27’, 27’, 23’).

    Choose :
  • OR
  • To comment
Nessun commento:
Write commenti