Header Ads

Pronto riscatto della Peimar Calci

PEIMAR VOLLEY – SIECO SERVICE ORTONA 3-1
(21-25, 25-22, 25-19, 25-23)
PEIMAR VOLLEY: Lecat 15, Coscione 4, Argenta 16, Ciulli, Barone 9, Mosca 10, Fedrizzi 17, Tosi (L), Nicotra n.e. Sideri, Razzetto, Zanettin, De Muro (L). All. Gulinelli
SIECO SERVICE ORTONA: Bertoli 17, Sesto 8, Ottaviani 10, Pedron 2, Toscani (L), Del Fra, Salsi 2, Astarita 17, Menicali 3 n.e. Pesare (L), Carelli, Simoni. All. Lanci
NOTE:
Arbitri: Papadopol Veronica Mioara, Brancati Rocco
Durata set: 30’, 26’, 25’, 29’ Tot. 1h 50’
PEIMAR VOLLEY: battute vincenti 6, battute sbagliate 15, muri 12
SIECO SERVICE ORTONA: battute vincenti 2, battute sbagliate 16, muri
Pronto riscatto della Peimar Calci, che con un grande prestazione di squadra infligge la seconda sconfitta stagionale alla capolista Sieco Service Ortonta. Il collettivo di Gulinelli ha risposto in maniera eccezionale sia alla fresca sconfitta di Castellana, che al passo falso del primo set: tutti segnali da squadra di vertice, compatta, organizzata e composta da atleti abituati alla pressione e a vincere. I dati mostrano in concreto l’atteggiamento aggressivo della formazione di casa: 12 muri punto contro i 3 degli ospiti, ben 6 aces a fronte dello stesso numero di errori commessi dalla compagine ospite (ma con due soli aces). Battuta e muro di livello per limitare l’attacco di Ortona, privo dell’opposto austriaco Marks ma assolutamente temibile per la categoria. Il successo pieno vale il sorpasso in classifica ai danni degli avversari ed un bel secondo posto in solitaria, ad una sola lunghezza dalla nuova capolista Emma Villas Aubay Siena.
La cronaca.
Peimar in campo con il “6+1” titolare, e quindi Coscione e Argenta in diagonale, Mosca-Barone centrali, Lecat e Fedrizzi in posto quattro, Tosi libero. Risposta Sieco Service con Pedron in regia, Astarita opposto, Bertoli e Ottaviani ai lati, Sesto e Menicali in posto tre, Toscani libero. Oltre a Marks, fuori uso anche Simoni e Carelli, comunque in panchina. Nella prima frazione, ospiti avanti tutto il set, con un vantaggio sempre crescente. La Peimar non riesce a girare a dovere, in questa fase prevalgono gli errori sia al servizio che in costruzione. Ortona scappa 16-21, e resiste anche all’ultimo assalto sigillando il vantaggio (21-25) Alla ripresa, stesso sestetto ma Gulinelli cambia rotazione, la squadra si dispone meglio in campo e inizia a mettere i bastoni tra le ruote agli avversari. Grande equilibrio, Argenta, Fedrizzi e Lecat si sciolgono e incrementano il proprio tabellino, Mosca e Barone fanno buona guardia, offrendo a Coscione le soluzioni di gioco veloce. Sul 21-19 piccolo vantaggio, difeso strenuamente fino in fondo. Gara riaperta. Ortona accusa il colpo: la terza frazione diventa ben presto un monologo dei padroni di casa, continui in ricezione, con Tosi buon direttore d’orchestra. Il vantaggio cresce, 21-14, e nel finale rimane praticamente immutato consentendo alla squadra di chiudere senza soffrire. Rientro in campo, e partenza sprint della Peimar, che non vuole rischiare e vede i tre punti. Subito 8-2, poi 16-10, gli ospiti faticano a mettere palla a terra e a sporcare, al tempo stesso, gli attacchi dei padroni di casa. Il break tiene, la Sieco Service rosicchia un paio di punti a quota 20, produce l’ultimo sforzo per rientrare ma si ferma a 23, consegnando la partita ai locali, giustamente festanti e soddisfatti. Successo e prestazione di spessore, miglior viatico non poteva esserci in vista del derby di giovedi 26 contro la Kemas Lamipel, gara attesissima e importante anche per la classifica. Da segnalare la presenza sugli spalti dei bambini dell’Associazione AIPD Versilia, accompagnati dai genitori e dai volontari. Contestualmente si è svolta una lotteria, con tre premi messi in palio da Peimar Volley (pallone autografato dai giocatori, maglia da gara ufficiale, e maglietta della società): il ricavato è stato devoluto all’Associazione, che ha come testimonial d’eccezione personalità del calibro di Maurizia Cacciatori e Paolo Ruffini.

Peimar Volley

Nessun commento

Powered by Blogger.