lunedì 10 febbraio 2020

La Bulletta ricomincia da dove era rimasta

Con una prestazione non bellissima dal punto di vista tecnico, ma efficace nel risultato, la serie D femminile della Bulletta ottiene la quattordicesima vittoria stagionale su altrettante gare giocate, domando nella prima giornata di ritorno, un combattivo Valdarninsieme giunto al Pala Stopponi da quarta forza del torneo e con un gruppo giovanissimo ma comunque molto combattivo che ha dato sicuramente del filo da torcere a Pucci e compagnia. Bianchi si affida alla regia di Angiolini in diagonale con Maggi, Pucci-Rosini la coppia dei centrali con Savelli-Katrini in porto 4 e Merli nel ruolo di libero; partenza sprint per le padroni di casa apparse concentrate in avvio del match; 5-1 al primo time out ospite ristabilisce un apparente equilibrio fino al secondo strappo della Bulletta (15-9) che porta a chiudere il set in proprio favore per 25-20. Al cambio campo Pucci e compagne appaiono più reattive per un set, mai in discussione, dove Bianchi ha potuto far ruotare al meglio anche le proprie risorse dalla panchina inserendo Guidarelli-Graziani per la coppia Angiolini-Maggi, in un doppio cambio efficace, e un'ottima serie al servizio di Massoli subentrata a Rosini che ha spalancato le porte al migliore punteggio dei tre set giocati (25-17). Nella terza frazione di gioco, calo vistoso nell'attenzione delle padroni di casa che, come spesso succede in questi casi, commettono l'errore di dare per scontato il risultato finale e di fatto consentono ad un guerringo Valdarninsieme, di stare agganciato alle ragazze di Bianchi in un set sicuramente più piacevole e divertente per il folto pubblico del Pala Stopponi; la Bulletta è costretta a recuperare la forze mentali, inserendo la buona battuta di Guidarelli e l'ottimo apporto in seconda linea di Leone che consentono alle locali, di strappare il risultato finale per 25-22. Ripartire con lo stesso rullino di marcia: l'obbiettivo di Savelli e compagnia nel tornare in campo dopo la sempre insidiosa sosta per il giro di boa; obbiettivo degnamente raggiunto utile tra l'altro a consolidare il primato, allungando sulle dirette inseguitrici rispettivamente a 6 punti sulla Remo Masi ed 8 punti sulla Sales. Un percorso decisamente interessante, quello che ha accompagnato fino ad oggi le senesi, capaci di superare ogni ostacolo incontrato nel cammino, godendosi una buona condizione fisico-mentale e cercando di trovare sempre e continuamente nuovi stimoli, allenandosi con dedizione e determinazione; unici elementi fondamentali per non commettere il grave errore di vedere già chiuso un campionato che invece avrà ancora da dire la sua, riservando non poche difficoltà nel girone di ritorno ad un gruppo maturo ma con i piedi ben ancorati a terra, ma che può benissimo continuare a sognare! Adesso il difficile sarà confrontarsi una alla volta con tutte le squadre battute nello splendido girone di andata, dove sono stati concessi solo 3 set nelle 13 partite disputate e dove ripetersi sarà la sfida più difficile, per non dire impossibile, che la Bulletta potrà sostenere; si comincia sabato prossimo ore 21 nella temibile tana della Mens Sana, per un derby tutto senese che promette una sfida decisamente agguerrita.

Alessandro Veltroni

    Choose :
  • OR
  • To comment
Nessun commento:
Write commenti