lunedì 10 febbraio 2020

Viceversa: Monza restituisce il 2-3 dell’andata alla Savino Del Bene Scandicci

Viceversa. Sì, proprio come la canzone presentata da Francesco Gabbani a Sanremo la Savino Del Bene cade in casa contro Monza con lo stesso risultato con il quale aveva vinto a Monza nel 2019. Un 2-3 che porta a Scandicci un solo punto, mandando le ragazze di Cristofani a -2 da Novara. La Savino Del Bene Scandicci scende in campo col suo sestetto tipo formato da Malinov opposta a Sloetjes, Bricio e Pietrini in banda, Stevanovic e Lubian al centro e Merlo libero. Carlo Parisi, alla prima da ex allenatore in Toscana, sceglie Di Iulio opposta a Serena Ortolani, Meijners e Orthmann sono le schiacciatrici, Danesi e Heyrman le centrali con Parrocchiale libero. Lubian apre le marcature in fast, Monza reagisce ma Pietrini suona subito la carica (2-1). Scandicci non vuole lasciare niente al caso e Bricio spinge sul (5-2). La Savino Del Bene è cinica e trova punti su punti grazie alle parallele di Bricio e ad un ottimo lavoro muro-difesa e sul 8-3 costringe Parisi a fermare tutto. La musica suonata da Malinov e compagne è sempre la solita e, fatta eccezione per qualche sparuto tentativo di Heyrman e Danesi, allunga in maniera decisa (11-6). Il vantaggio si allunga con Bricio che nel turno di servizio trova anche l’ace del 14-6 che costringe Parisi a fermare tutto nuovamente. Ortolani ci prova, ma Pietrini è una furia (17-8) e, sostenuta dalle compagne, porta il gap sul +9. Parisi inserisce Mariana in banda e Monza trova due punti importanti (18-11), lo emula poi Cristofani che fa il doppio cambio opposto-palleggiatore e la Savino Del Bene va sul 20-11. Il tecnico briazolo cambia anche Di Iulio per Skorupa e Obossa per Ortolani, poi sul punto successivo inserisce Orthmann per Plummer ma Scandicci è una forza e chiude sul 24-14 costringendo Monza al fallo. Monza nel secondo apre con Heyrman e Ortolani (0-2), ma la solita Lubian accorcia. Heyrman prova la fast, Stevanovic sporca e Sloetjes fa pari. Le brianzole poi si fanno avanti (2-4) ma è sempre Stevanovic a non far passare le rosablu (3-4). Pietrini trova l’ace in zona di conflitto (5-5), ma Monza non sbaglia e torna avanti con Orthmann. Le due squadre si rispondono punto a punto fino al 10-10 quando proprio la tedesca innesca il break decisivo che porta la Saugella Monza sul (10-12). Sloetjes non ci sta e firma l’undicesimo punto, ma Ortolani trova un’altra diagonale per il +2 lombardo. Pietrini inserisce il turbo e, prima con una pipe e poi con un tocco a muro, trova il pari sul 15-15. Monza poi però mette in ginocchio la ricezione locale al servizio (16-18), ma Bricio guida la riscossa e trova il pari con una diagonale da paura (19-19). Il finale di set è incandescente con Monza che ritrova il vantaggio con un mani-out di Meijners; Parisi inserisce Squarcini per provare l’effetto Coppa, ma il servizio finisce fuori. Le ospiti poi allungano sfruttando due incomprensioni della linea di difesa scandiccese e chiudono la contesa sul 21-25 a causa di una palla out di Lubian. Le ospiti iniziano il terzo parziale trovando ben tre ace consecutivi (0-3) che costringono Cristofani a fermare il gioco. Scandicci prova a risalire la china (2-4), ma Monza è efficace a muro. Sloetjes trova il mani-out, ma le ragazze di Parisi macinano sfruttando una Savino Del Bene sottotono rispetto ai due set precedenti. Le brianzole, nonostante i tanti errori a muro, trovano il 5-9 con Mejiners e mantengono il +4 sempre con l’ex giocatrice di Scandicci. Sul 6-11, Cristofani cambia Sloetjes con Stysiak che firma subito il punto del 7-11, ma poi Monza accende il gas e porta il risultato sul 13-9 sfruttando le lacune scandiccesi. Stysiak e Pietrini non ci stanno (11-14), Orthmann mette paura in diagonale ma sempre Pietrini tiene viva la Savino Del Bene. L’asso polacco nativa di Wielun spara e, supportata da una difesa impeccabile di Merlo, porta il risultato sul 14-15. Monza però mantiene il punto di vantaggio di +1 ed allunga di altri due punti grazie a due palle out di Bricio e Stysiak. La messicana si fa perdonare subito ed è ben seguita da Lubian che porta il punteggio sul 18-19 con una fast vincente. Stysiak fa pari sul 19-19 e costringe Monza a fermare il gioco di nuovo. Mejners sigla il nuovo vantaggio ospite e Cristofani rinforza la difesa con Cardullo per Bricio ma è Monza ad andare a punto con Danesi (19-21). Stysiak poi trova due punti consecutivi e Pietrini porta il primo vantaggio sul 22-21. Lubian sbaglia il servizio e sul 22-22, ma è sempre Stysiak a fare il 24-22 con un ace. Scandicci sbaglia poi per due volte e ai vantaggi Stevanovic fa 25-24. Pietrini manda in rete il servizio, Bricio poi spara due cannonate e chiude il terzo parziale. Come proprio nel terzo set, Monza va sullo 0-3 ma Pietrini riporta lo score sul 2-4. Due errori, poi, portano Monza sul +3 costringendo Cristofani a riorganizzare le idee. Monza si porta avanti sul 3-7, ma Stevanovic non ci sta e fa il quarto punto scandiccese. Stysiak sfonda il muro per il 6-8 e Lubian la emula portando Scandicci al -1 dalle brianzole. Il pari arriva sul muro di Stysiak ma Meijners riporta il sorriso nel campo di Monza per l’8-9. Stysiak fa pari e il set diventa una fotocopia del precedente con le squadre che battagliano punto a punto (13-13). Monza poi mette la testa avanti trovando una Scandicci imprecisa a muro (14-17). Il gap di tre punti separa le due compagini fino al 17-19; Pietrini trova un punto insperato ma poi le sue compagne buttano via tutto quello fatto consegnando il 19-21 a Monza. Scandicci ribalta il risultato portandolo sul 23-21, ma a sua volta subisce un’altra rimonta e Monza chiude il set sul 23-25 con due ace di Squarcini. Il tie break è aperto da Monza, ma Pietrini fa subito 1-1 in parallela. Le brianzole poi mettono il turbo andando sul +3 grazie a diversi errori a muro di Scandicci. Pietrini accorcia ancora, ma Meijners è veramente una furia in attacco (3-6). Monza lavora a muro con Skorupa (4-7) e, dopo una diagonale di Stysiak, Bricio firma il 6-7 ma Orthmann fa cambiare campo con un colpo tra Stysiak e la rete. Sul 6-9 Cristofani ferma tutto, ma le ragazze di Parisi ne fanno un altro. Bricio trova l’ace del 8-11, Kakolewska il muro del nono punto scandiccese ma la messicana butta la palla in rete per il 9-12. Il finale di set è una discesa per Monza che sigla ben tre punti consecutivi con estrema facilità chiudendo sul 9-15. Da segnalare la presenza di Lucia Bosetti nella tribuna posta a bordocampo
Le parole di LUCA CRISTOFANI: “Come avevo già detto Monza ha tante soluzioni ed alcune le hanno trovate durante il gioco e l’inserimento di Skorupa le ha aiutate. Fino al tie break è stata una bellissima partita, lì però non abbiamo giocato bene. Nei momenti caldi ed importanti abbiamo subito ace in ricezione, abbiamo sofferto su un fondamentale che non soffriamo. Bravi loro, noi però dobbiamo rivedere questi conflitti.
Savino Del Bene Scandicci – Saugella Team Monza 2-3 (25-15, 21-25, 27-25, 23-25, 9-15)
Savino Del Bene Scandicci: Carraro 1, Bricio 19, Stysiak 15, Malinov 2, Kakolewska 1, Pietrini 21, Merlo (L2), Lubian 7, Sloetjes, Cardullo, Gray ne, Stevanovic 6, Kosareva. All.: Luca Cristofani
Saugella Monza: Ortolani 18, Mari Paraiba, Squarcini 3, Heyrman 2, Rocca ne, Di Iulio 1, Skorupa 1, Danesi 11, Orthmann 20, Meijners 22, Obossa, Bonvicini ne, Parrocchiale (L1), Plummer 1. All.: Carlo Parisi Vice: Fabio Parazzoli.
Ricezione: 34%-40%
Attacco: 41%-38%
Muri Punto: 5-2
Ace: 7-11
Spettatori 1117
Arbitri: Cerra-Sobrero
Videocheck: Panaiia

    Choose :
  • OR
  • To comment
Nessun commento:
Write commenti