giovedì 9 aprile 2020

Blu Volley, le parole di Monica Capocasale

Come comunicato dalla Fipav, finisce oggi, anziché a maggio, il nostro campionato, fermo ormai da un mese e mezzo. A 29 anni, giocare un campionato da ultima in classifica dovrebbe essere frustrante e demotivante eppure per me quest anno non lo è stato e, anzi, è stato molto più bello di altri campionati in cui ero tra i primi posti in classifica ma con amarezze ben più grosse legate al valore umano del gruppo, o dell'allenatore o della società in cui mi trovavo. Nella sfiga di essere la più vecchia (come non hanno mai smesso di ricordarmi fin dal primo giorno di preparazione 😂) ho avuto la fortuna di avere per compagne tutte ragazze giovani e giovanissime ma che possiedono una dote straordinaria: L'UMILTÀ. Sono convinta che tante di loro pensano di non avere abbastanza qualità per poter avere delle soddisfazioni pallavolistiche; si sbagliano e se lo pensano vuol dire che sottovalutano la forza dell'umiltà: nessun campione lo è diventato pensando di non aver nulla da imparare! Insomma, con voi, è stato un SEMESTRE indimenticabile! Nonostante le acque un po' mosse in questo ambito, ritengo anche di aver avuto la fortuna di essere allenata, in questi sei mesi, da allenatori umanamente eccezionali (e, davvero, è il requisito più importante) ma anche con un reale bagaglio di esperienza del quale, seppur per poco tempo, ho potuto fare tesoro e, spero, carpire qualcosa. Infine, è la mia quarta stagione nella Blu Volley Quarrata eppure mi sembra di essere qui da sempre: è ormai la mia seconda famiglia, ed è la società in cui ho capito fino in fondo cosa voglia dire "QUANDO INDOSSI LA MAGLIA DA GIOCO E SCENDI IN CAMPO, IL NOME SCRITTO DAVANTI È MOLTO PIU IMPORTANTE DI QUELLO SCRITTO DIETRO

Blu Volley Quarrata

    Choose :
  • OR
  • To comment
Nessun commento:
Write commenti