martedì 21 aprile 2020

Empoli Pallavolo: bilancio positivo oltre le attese per la serie B1 e la C

La società sportiva in attesa delle decisioni del Governo e della FIPAV per la riorganizzazione futura
Il Presidente Genova: “Niente sarà più come prima ma confido che vengano presi provvedimenti a sostegno post emergenza Coronavirus per garantire continuità”. Il coach della prima squadra Collavini: “Ci saranno cambiamenti. Chi avrà il coraggio di osare potrà arrivare all’obiettivo”.
E’ positivo e, per alcuni aspetti, anche superiore alle aspettative il bilancio della stagione sportiva 2019/2020 per l’Empoli Pallavolo che ha visto buone performance sia della prima squadra che milita nel Campionato Nazionale di Pallavolo Femminile di serie B1, sia da parte della serie C impegnata in quello regionale, il trampolino di lancio per le nostre migliori atlete. “Ritengo lo stop di tutti i campionati una prevedibile naturale conclusione – commenta il Presidente Antonio Genova a proposito dell’interruzione deliberata dalla Federazione - la decisione più giusta pensando alla situazione di emergenza che tutti stiamo vivendo. La passione per questo splendido sport ci spingeva a sperare in una ripresa, ma continuare non avrebbe avuto alcun senso, tutto sarebbe stato falsato. Penso che, specialmente oggi, siano altre le priorità: la salute e la serenità delle nostre atlete delle loro famiglie devono sempre essere anteposte a qualsiasi altro desiderio perché valgono molto di più di un campionato, di un finale di stagione forzato, di un successo sportivo”. Nonostante l’improvviso fermo di tutti i tornei deciso per l’emergenza Coronavirus dalla Fipav, nel team giallo nero non mancano soddisfazione e capacità di guardare avanti con fiducia. “Sono comunque assolutamente soddisfatto per quanto fatto ed ottenuto in questa stagione – conferma Genova - per alcuni aspetti anche oltre le previsioni. Da qui ripartiremo per costruire il futuro. Le prossime settimane saranno dedicate a fare il punto della situazione e a definire quanto opportuno per riprendere il nostro cammino anche in attesa delle prese di posizione del Governo e della FIPAV in particolare per quanto riguarda il sostegno alle società sportive a tutti i livelli”. Positivo anche il parere di coach Paolo Collavini, subentrato lo scorso febbraio allo storico allenatore Luigi Cantini alla guida della Timenet Empoli Pallavolo che, prima dello stop del torneo, occupava la quinta posizione in classifica con 24 punti, ad una manciata di distanze dalle avversarie della parte alta della graduatoria e dai playoff. “Ho svolto il mio incarico per poco più di un mese prima che arrivasse il fermo del Campionato – spiega Collavini – quindi c’è il rammarico di aver lasciato proprio quando eravamo nel pieno del lavoro nel senso che, superato il momento di conoscenza e la reazione delle ragazze che deve essere considerata fisiologica, stavamo entrando nei dettagli del gioco quando abbiamo dovuto interromperci. Nel frattempo, avevamo perso solo una partita a Pesaro che peraltro era alla nostra portata. In ogni caso, i risultati si cominciavano a vedere e potevamo aspirare a tornare tra le prime tre in classifica e arrivare ai playoff”. La prossima stagione, secondo quanto emerso sino ad oggi, vedrà le squadre ripartire da zero. A proposito del futuro Campionato e anche della sua eventuale riconferma al timone della prima squadra, coach Collavini lascia trasparire un cauto ottimismo e la fiducia nella società giallonera di mantenere gli obiettivi importanti che si è prefissa. “La mia sensazione è che il prossimo sarà un Campionato conservativo, nel senso che le società che avranno la capacità economica e la voglia di salire in alto avranno maggiori possibilità. Quando si verificano queste situazioni qualcuno ci rimette sempre, ad ogni livello, ma è altrettanto vero che non mancheranno spostamenti in tutte le categorie, specialmente per la futura stagione sportiva, e quindi chi avrà il coraggio di osare potrà arrivare all’obiettivo. L’Empoli Pallavolo è una società con una grande motivazione che sta vivendo un momento di crescita: si trova ad un bivio perché si sta affacciando con voglia ad una pallavolo importante e credo che riuscirà a fare un buon percorso. Per quel che mi riguarda, è troppo presto per parlare della mia riconferma anche se desidero continuare questa avventura e quindi ne sarei molto contento”. Sul fronte della serie C, la Scotti 2.0 Empoli Pallavolo ha fatto sognare il pubblico dei tifosi gialloneri mantenendo per tutto il torneo regionale un alto livello di prestazioni che le ha consentito di scalare la classifica fino a guadagnarsi un meritatissimo terzo posto con 38 punti a sole due lunghezze dalle prime due e dopo aver occupato a lungo la seconda posizione. Una performance che ha sorpreso tutti, a cominciare da coach Marco Dani. “Siamo partiti con l’obiettivo della salvezza, invece quando è stato stoppato il Campionato, lo scorso febbraio, eravamo arrivati a toglierci delle soddisfazioni ben oltre le nostre aspettative – conferma l’allenatore – trovandoci a competere con le migliori formazioni del girone composte da giocatrici esperte e organizzate per arrivare alla promozione. E’ stato un peccato, quest’ultima era anche alla nostra portata. Nel turno di andata abbiamo subìto una sola sconfitta. La mia squadra, pur essendo composta da giovanissime per la maggior parte provenienti dall’Empoli Pallavolo tranne quattro giocatrici fiorentine, ha dimostrato non solo una certa alchimia difficile da trovare ma soprattutto una grande determinazione: le ragazze si sono rivelate capaci di stare sempre in partita e di recuperare, anche nelle situazioni più difficili. Questo ha fatto la differenza”. Non manca una certa preoccupazione per il prolungarsi dell’emergenza Coronavirus che ha fermato completamente ogni attività sportiva, anche se lo sguardo del coach resta concentrato sull’obiettivo. “Il progetto pluriennale dell’Empoli Pallavolo è ambizioso. Nel comprensorio non ci sono società con la capacità di avere sia una squadra in B1 sia una in serie C, anzi in genere quest’ultima è la prima squadra – tiene a precisare Dani - La scelta compiuta dalla società giallonera è un merito che va riconosciuto al nostro Presidente Genova. L’intento è consentire alle giovani di farsi le ossa in un campionato regionale e poter ambire, un giorno, a crescere sportivamente per entrare nella prima squadra. Il momento è difficile, spero di tornare prima possibile con le ragazze in palestra perché ripartire senza mesi di allenamento è dura. E naturalmente spero anche in una mia riconferma per dare il mio contributo all’obiettivo”. Le decisioni dell’Empoli Pallavolo in merito alle due squadre e alla riorganizzazione in vista della stagione sportiva 2020/2021 saranno prese nelle prossime settimane, nella consapevolezza comunque che le cose sono destinate a cambiare a causa dell’impatto della pandemia Covid-19. “Come in tutto il resto, temo che anche nella pallavolo niente sarà più come prima, almeno per un bel po’ di tempo – conclude Antonio Genova - sicuramente saranno inevitabili sacrifici ma se saranno condivisi e sopportati da tutte le parti interessate potremo riuscire a ricostruire ed a ripartire nel migliore dei modi, fiducioso che verranno presi provvedimenti a sostegno delle società sportive per garantire continuità. Ci aspettano momenti delicati e complicati, momenti molto impegnativi ma questo non ci impedirà di continuare ad avere sogni, obiettivi e di riprendere i nostri progetti talvolta anche ambiziosi. Come ricordo sempre alle mie ragazze, non è importante come si cade ma è importante come ci si rialza”.

Ufficio Stampa
UNIKA Comunicazione e PR
Debora Ragionieri

    Choose :
  • OR
  • To comment
Nessun commento:
Write commenti