lunedì 21 settembre 2020

La Savino Del Bene lotta, rimonta e vince. Bergamo espugnata


Inizia al Pala Agnelli di Bergamo la stagione della Savino Del Bene Scandicci, impegnata sul campo della Zanetti Bergamo per il debutto nel campionato 2020-2021. A Bergamo c’è l’emozione e la tensione dell’esordio, ma ovviamente il pubblico assente per le restrizioni inerenti il coronavirus. Per la prima giornata della nuova Serie A1 coach Massimo Barbolini sceglie la formazione composta da Camera al palleggio, Stysiak da opposto, Markovic e Courtney sono il duo schierato in banda, mentre al centro il tadem è quello Lubian-Popovic. Il libero è Luna Carocci, che sostituisce Merlo infotunatasi lievemente nell’ultimo allenamento settimanale. La Zanetti Bergamo di Daniele Turino risponde invece con Valentin in diagonale con Luketic, Loda ed Enright da schiacciatrici, Dumancic e Moretto come centrali, con Fersino da libero. Primo set particolarmente equilibrato con le due squadre andate a braccetto per lunghi tratti della frazione. Dopo un primo allungo di Bergamo (4-1), Scandicci è infatti tornata in parità sul 6-6. A lungo in equilibrio nel risultato le due squadre sono arrivate sul 20-20. La Zanetti Bergamo, trascinata da una Luketic da 11 punti nel set, è riuscita ad arrivare in vantaggio sul 22-20 costringendo coach Barbolini al time out. In uscita dal “tempo” la Savino Del Bene ha vinto il set 23-25. Nella seconda frazione Bergamo è andata subito in fuga, issandosi fino al 12-7. La Savino Del Bene Scandicci ha ricucito il gap ed è arrivata al primo pareggio sul 18-18 prima e sul 21-21 poi. Con qualche errore di troppo da parte di Scandicci e qualche buona giocata orobica però il set ha preso la via della Zanetti Bergamo, impostasi 25-22. Dopo aver pareggiato il conto dei set Bergamo ha trovato grandi energie emotive per combattere ancora con la Savino Del Bene. 10 parità fino al 14-14 dimostrano l’equilibrio nell’avvio della terza frazione. Un equilibrio che si è rotto da metà set quando Barbolini è stato costretto a chiamare due time out ravvicinati. La Zanetti Bergamo, con Luketic, Moretto e Dumancic sugli scudi, ha fatto suo il set per 25-19. La Savino Del Bene ha risposto nel terzo quarto set, coinvolgendo maggiormente Lubian e trovando una Stysiak più efficiente in attacco. Il primo break scandiccese è arrivato con il muro dell’11-14 firmato in combinata da Stysiak e Popovic. Nonostante una Enright apparsa subito in forma, la Savino Del Bene ha ampliato il vantaggio fino al 14-19. La statunitense Lanier ha provato a ricucire il gap per la Zanetti Bergamo ma, alla fine, a prevalere è stata una Savino Del Bene trascinata da Stysiak fino al 21-25. Ormai “on fire” Stysiak si è caricata in spalla la squadra anche nel tie break. La Savino Del Bene è andata in vantaggio sullo 0-6, poi sul 5-10 ed infine sul deciso 6-15 firmato da Stysiak. Con la vittoria al quinto set la Savino Del Bene si è così presa 2 punti e la prima imposizione stagionale in campionato. Il gioco magari ancora non sarà spumeggiante, ma quello che contava era tornare con un successo dalla trasferta in Lombardia. 
Zanetti Bergamo – Savino Del Bene Scandicci: 2-3 (23-25, 25-22, 25-19, 21-25, 6-15) 
Zanetti Bergamo: Enright 10, Prandi, Fersino (L1), Marcon, Luketic 18, Dumancic 9, Valentin 3, Faraone (L2) n.e., Lanier 6, Loda 14, Moretto 11, Mio Bertolo n.e.. All.: Turino D. 
Savino Del Bene Scandicci: Stysiak 33, Malinov n.e., Popovic 6, Markovic 10, Pietrini n.e., Merlo (L1), Lubian 13, Carocci (L2), Cecconello n.e., Samadan n.e., Drewniok, Bosetti 2, Courtney 11, Camera 1. All.: Barbolini M. 
Arbitri: Alessandro Cerra e Matteo Selmi 
Ace: 3-3 
Ricezione Pos.: 48% – 47% 
Attacco: 44% – 41% 
Muro: 5-11

Savino Del Bene Volley

    Choose :
  • OR
  • To comment
Nessun commento:
Write commenti