Header Ads

La Kemas Lamipel a Cantu’: obbiettivo continuare la serie positiva


Arrivati a Cantù nella serata di ieri, i “Lupi” sono pronti per affrontare stasera alle ore 18.00 la Pool Libertas Cantù nel match valido quale recupero della terza giornata del campionato di A2 Credem Banca. Al PalaFrancescucci di Casnate con Bernate andrà in scena una gara tra due compagini molto in forma, con i canturini tra le maggiori rivelazioni di questo inizio campionato, capaci di vincere, come i “Lupi” a Lagonegro e a Reggio Emilia e di perdere battagliando all’ultimo sangue contro la Prisma Taranto dell’ex biancorosso Padura Diaz. Proprio come per la Kemas Lamipel sono due le gare da recuperare per la Pool Libertas e la sfida di stasera sarà rivelatrice delle ambizioni delle due squadre. I canturini di mister Battocchio sono infatti formazione interessante e molto rinnovata in posto 4 rispetto alla scorsa stagione: la nuova coppia formata da due giocatori esperti e complementari come Romolo Mariano e l’ex santacrocese Bertoli rappresenta una garanzia per la serie A2, soprattutto se affiancata ad elementi affidabili come i centrali Monguzzi e Mazza, il libero Butti e l’esplosivo opposto Motzo. A dirigere questa interessante orchestra ecco un nuovo e giovane palleggiatore, direttamente arrivato dal massimo campionato della Repubblica Ceca: Dzavoronok. Nel complesso una squadra da affrontare con la massima concentrazione e determinazione, le stesse peculiarità che hanno portato i “Lupi” ad espugnare i difficili campi di Lagonegro e Mondovì e poi a vincere in casa con Reggio Emilia. Per continuare la serie positiva servirà una prova ancor più concreta e convincente, ma i ragazzi di Montagnani hanno preparato al meglio il match nonostante una settimana di lavoro atipica a causa di questo turno infrasettimanale. Il match si giocherà a porte chiuse ma i tifosi potranno seguire la diretta streaming sul canale Youtube della LegaVolley. I direttori di gara saranno Bassan e Prati, con il fischio d’inizio programmato appunto per le 18.00. 

Andrea Costanzo – Ufficio stampa

Nessun commento

Powered by Blogger.