Header Ads

Partita interminabile, emozionante, e combattuta, tra Emma Villas Aubay Siena e Peimar Calci

EMMA VILLAS AUBAY SIENA – PEIMAR CALCI 3-2 (22-25, 21-25, 25-16, 25-18, 15-13 )
EMMA VILLAS AUBAY SIENA: Zamagni 15, Gitto 8, Milan 24, Maruotti 16, Romanò 12, Falaschi 2, Lucconi, Zanni, Smiriglia, Mariano, Marra (L), Volpi (L). N.e: Caldelli, Capelletti. All. Graziosi
PEIMAR CALCI: Lecat 17, Coscione 2, Argenta 20, Barone 11, Mosca 8, Fedrizzi 19, Ciulli, Nicotra, Tosi (L). N.e: Zanettin, Razzetto, Sideri, De Muro (L). All. Gulinelli
NOTE:
Arbitri: Maurizio Merli, Fabio Toni.
Durata set: 31’, 31’, 25’, 30’, 23’; Tot. 2h20’
EMMA VILLAS AUBAY SIENA: battute vincenti 6, battute sbagliate 11, muri 15
PEIMAR CALCI: battute vincenti 3, battute sbagliate 17, muri 15
SIENA, 20 Ottobre 2019 – Partita interminabile, emozionante, e combattuta, tra Emma Villas Aubay Siena e Peimar Calci. Per due set l’esordio in categoria della compagine ospite è da sogno: i ragazzi di coach Gulinelli mettono in difficoltà la ricezione locale, e il gioco risulta efficace. Argenta, Fedrizzi e Lecat pungono in attacco, ma è la prova corale a risultare assolutamente convincente. Nel terzo set, sale di tono Siena, trascinata dall’esperienza di Maruotti e dalla verve in attacco di Milan, i due posti quattro. La Peimar inizia a subire il gioco avversario, gli errori, anche al servizio, aumentano, e i padroni di casa portano a casa terzo e quarto set ritrovando ritmo nel gioco e fiducia. Al tie-break la gara torna in equilibrio: Siena gira 8-6, allunga 9-6, gli ospiti tornano sotto e da 11-10 è una lotta serrata fino all’ultimo pallone: 15-13 per la Emma Villas Aubay Siena, la Peimar Volley torna a casa portando con se il punto conquistato ma anche tanto amaro in bocca per una bella occasione getta al vento.
Gulinelli (all. Peimar Calci): “Mi riesce difficile commentare questa partita, questa sconfitta, perché non vorrei togliere meriti ai nostri avversari, che sono stati tanti. Sono stati molto bravi a ritornare da una situazione difficile, perché fino al 2-0 credo che noi avessimo ampiamente meritato il risultato. Sicuramente posso dire che abbiamo buttato via qualcosina, non mi è piaciuta la mancata reazione nel terzo set, neanche nel quarto, siamo stati troppo arrendevoli. Alla prima occasione in cui l’avversario ci ha messo in difficoltà, ci siamo persi. Siamo stati, al contrario, bravi, a riprendere il filo del gioco nel quinto set; purtroppo abbiamo sbagliato tanto, con degli errori banali, e questo ci è costato la partita. Per vincere bisogna crederci, e vince solo chi ci crede. Evidentemente in questo i nostri avversari sono stati più bravi di noi. Dobbiamo ancora lavorare molto e da subito. Abbiamo fatto vedere qualcosina ma non basta. Non basta essere in testa nelle tappe intermedie, dobbiamo vincere il giro. E questo dopo la partita di stasera dobbiamo averlo ben scolpito nella testa”.

Peimar Volley

Nessun commento

Powered by Blogger.