Header Ads

A Cuneo arriva la prima sconfitta stagionale


Bam Acqua San Bernardo Cuneo: Pistolesi 6, Wagner 18, Codarin 8, Sighinolfi 5, Tiozzo 10, Preti 24, Catania (libero), Bonola, Galaverna, Bisotto (libero), Gonzi n.e, Vergnaghi n.e, D’Amato n.e, Chiapello n.e. All. Serniotti. 
Kemas Lamipel Santa Croce: Acquarone 3, Walla 21, Copelli 8, Robbiati 9, Di silvestre 11, Colli 14, Sorgente (libero), Prosperi, Cappelletti n.e, Mannucci n.e, Di Marco n.e, Caproni n.e, Andreini n.e, Sposato (libero) n.e. All. Montagnani 
Successione set: 18-25 in 23′, 26-24 in 31′, 25-20 in 26′, 25-23 in 29′. 
Battute sbagliate Bam Acqua San Bernardo: 15, Aces 8, Muri 14. 
Battute sbagliate Kemas Lamipel: 12, Aces 3, Muri 11. 
Arriva in quel di Cuneo il primo stop stagionale della Kemas Lamipel che, nell’ennesima trasferta consecutiva di questo inizio di stagione, finisce per perdere 3-1 contro l’agguerrita e combattiva formazione locale. Match molto equilibrato e ricco di pathos, che viene però vinto dai piemontesi capaci di essere più lucidi nei momenti decisivi della partita, mentre la Kemas Lamipel finisce per pagare a caro prezzo qualche scelta affrettata e soprattutto troppi errori in fase di palla break. Prima della gara le due squadre vanno a rinsaldare il gemellaggio che lega le due tifoserie: i Blue Brothers e la Curva Parenti non possono essere al palazzetto dello sport di Cuneo, ma lo striscione dei locali e le sciarpe portate in Piemonte dai “Lupi”, sono l’ennesimo segno di una amicizia storica e forte. Poi si passa al campo e le due formazioni iniziano studiandosi (7-8): la Kemas Lamipel però appare in gran giornata soprattutto al servizio e con alcune “bombe” di Walla, Copelli e soprattutto Colli, scava il solco (12-16) che sarà poi decisivo per la vittoria finale del parziale (18-25); da segnalare le ottime prove di De Silvestri, Robbiati e Colli che fanno ben sperare per il proseguo della difficilissima partita. Cuneo però è avversario tosto e di livello e l’espertissimo tecnico Serniotti trova i giusti equilibri per tenere testa ai “Lupi”: nel secondo set la gara viaggia sui binari dell’equilibrio, ma Cuneo pare avere qualcosa in più, soprattutto a muro, e riesce a bloccare sul nascere i tentativi di allungo dei santacrocesi, andando a sua volta in vantaggio (8-7, 16-14, 21-19). Nel finale sul 23-20 il parziale sembra finito, ma Walla non ci sta e con degli attacchi monstre trascina la gara ai vantaggi. I suoi 10 punti nel set però non bastano e Cuneo pareggia i giochi vincendo 26-24. L’equilibrio regna anche nel terzo set, con vantaggi minimi a favore dei locali, trascinati dalle difese e dagli attacchi degli ex di turno Catania e Wagner. La ricezione di Cuneo appare sempre più sicura mentre l’attacco della Kemas Lamipel accusa difficoltà: nel finale, dal 21-19, Pistolesi e compagni vanno a vincere 25-20 portandosi con merito sul 2-1. Nel quarto e decisivo set i “Lupi” si giocano il tutto per tutto, ma Cuneo non molla un centimetro e si procede in equilibrio (8-7, 16-14, 21-20) con piccoli strappi da una parte e dall’altra: nel finale però è la battuta a fare la differenza e la Bam Acqua San Bernardo ne approfitta andando a vincere 25-23 grazie alle schiacciate di Wagner e Preti. Per i “Lupi” resta l’amaro in bocca di una partita persa per alcuni dettagli, ma la squadra non è apparsa fluida e brillante come nelle altre partite finora giocate e vinte con merito. Purtroppo non c’è nemmeno il tempo per rifiatare dato che domenica arriva un’altra trasferta durissima, in quel di Taranto: per i santacrocesi sarà la quinta partita esterna su sei di questo inizio di Serie A2 Credem Banca. 

Andrea Costanzo – Ufficio stampa

Nessun commento

Powered by Blogger.