Header Ads

Non CEV due, senza tre!


Due vittorie su due. La Savino Del Bene Scandicci arriva all’ultima sfida della bolla di CEV Champions League da imbattuta e soprattutto da capolista della Pool A. Dopo aver superato la Unet E-Work Busto Arsizio e il Plamberg Schwerin nelle prime due sfide del girone, la squadra di Barbolini affronta nell’ultimo match del girone d’andata le campionesse polacche del Developres SkyRes Rezeszow fanalino di coda del raggruppamento dopo due k.o. Consecutivi. Le due squadre, che si ritrovano dopo la sfida di campionato del 18 ottobre, vinta a domicilio dalla Savino Del Bene per 3-1, si affrontano nel primo match del raggruppamento, una gara già cruciale per le sorti europee di entrambe. Coach Barbolini conferma il sestetto delle prime due giornate con Malinov al palleggio, Stysiak, che festeggia gli anni, opposto, Lubian e Popovic da centrali, Pietrini e Courtney in banda e Bosetti da libero. Il tecnico delle polacche Antiga punta invece sul 6+1 con Kaczmar al palleggio, Rasinska come opposto, Polanska ed Efimienko come centrali, Lazic e Blagojevic in banda e Krzos come libero. Il primo set è segnato da un grande equilibrio. Rzeszow passa in vantaggio, ma Stysiak, pareggia subito i conti (2-2). La Savino Del Bene scivola sotto 5-3, ma Popovic realizza subito il 5-4 e Malinov pareggia i conti con l’ace del 5-5. Il primo sorpasso scandiccese (5-6) è ad opera di Stysiak, ma Rzeszow torna in vantaggio grazie a Polanska e ad un errore di Stysiak (7-6). La gara è un continuo rincorrersi e nonostante Rasinska segni il +2 (12-10) la Savino Del Bene arriva subito al pareggio (13-13). Pietrini restituisce il vantaggio a Scandicci con una potente schiacciata (16-17), ma la sfida rimane punto a punto. Nelle fila della Savino Del Bene si rivede anche Merlo, in campo per rinforzare la ricezione. La squadra di Barbolini arriva sul 18-20, ma viene acciuffata sul 20-20. Stysiak piazza a terra il 20-21, mentre Efimienko riporta in vantaggio Rzeszow con due punti consecutivi (21-20). Sempre la formazione polacca è avanti sul 23-22 ma Stysiak e compagne dimostrano sangue freddo e carattere prendendosi il successo di set per 23-25. Dopo la combattuta sfida del primo set la Savino Del Bene fugge in avvio di secondo. Malinov segna schiacciando a terra il 3-5, mentre Lubian a muro fa +3 (3-6). Rasinska, tra le più positive, firma l’ace del -1 (5-6), ma Courtney restituisce il +3 (5-8). L’altalena del risultato vede Polanska firmare il muro del -1 per Rzeszow, ma poco dopo la Savino Del Bene arriva addirittura sul +4 con Pietrini a firmare il 9-13 ed a obbligare Antiga al time out. Sempre con Rasinska protagonista il Rzeszow raggiunge il -2 (14-16) e tocca quindi a Barbolini chiamare il time out. Stencel con un ace suona la carica per la formazione polacca e firma il -1 (16-17), ma la Savino Del Bene chiude a favore due scambi importanti: il primo con un lungo scambio chiuso con un muro vincente (16-19), l’altro con Pietrini, autrice del 16-21. Stysiak e la stessa Pietrini conducono per mano l’attacco della Savino Del Bene al 18-25 con cui termina la seconda frazione di gioco. Rzeszow e Scandicci iniziano il terzo set rispondendosi colpo su colpo anche se un ace di Rasinska da subito in avvio il +2 alla formazione polacca (5-3). La Savino Del Bene perviene al pareggio grazie a due punti consecutivi di Courtney (6-6). La squadra di Barbolini balza al comando del set (6-7) ma la sfida è tirata e Rzeszow non lascia scappare Scandicci (7-7). Si va avanti di parità in parità, ma è da rimarcare lo splendido muro con cui Popovic segna il 9-9. Di pregevole fattura anche il colpo in parallela con cui Pietrini realizza l’11-11. La Savino Del Bene prova l’allungo con un muro di Lubian (11-12). Kaczmar non ci sta e con un ace riporta il set in parità (13-13). La Savino Del Bene mette in fila tre punti consecutivi e con Stysiak fa +3 (14-17), per Antiga è così necessario un time out. Dopo la pausa chiesta da Rzeszow la grande protagonista è Courtney autrice di due punti in fila che consegnano alla Savino Del Bene il +5 (15-20). La formazione scandiccese non lascia più il comando del set e chiude con un muro di Pietrini la gara (16-25). 
Tre vittorie su tre per la Savino Del Bene. La squadra di Barbolini chiude l’esperienza della bolla in testa alla Pool A. 
Developres SkyRes Rzeszow – Savino Del Bene Scandicci: 0-3 (23-25, 18-25, 16-25) 
Developres SkyRes Rzeszow: Polanska 5, Van Ryk 2, Grabka 1, Krajewska, Rasinska 17, Blagojevic 5, Stencel 1, Kaczmar 1, Efimienko 6, Lazic 6, Fidon Lebleu 4, Krzos (L1). All.: Antiga . 
Savino Del Bene Scandicci: Stysiak 19, Malinov 3, Popovic 10, Markovic n.e., Pietrini 11, Merlo, Lubian 5, Carocci (L2) n.e., Cecconello n.e., Samadan n.e., Drewniok n.e., Bosetti (L1), Courtney 12, Camera. All.: Barbolini. Arbitri: Fernandez Fuentes (SPA) – Lecourt (FRA)
Durata: 1h 19′ (27′, 28′, 24′)
Attacco: 30% – 47%
Ricezione Pos.%: 60% – 45%
Muri: 8-10
Ace: 6-2 

Savino Del Bene Volley

Nessun commento

Powered by Blogger.