Header Ads

Primo derby del torneo: Timenet lotta ma perde con Capannori 3-1


Coach Collavini: “Dispiace non aver tenuto nei momenti decisivi della partita. Serve tempo per diventare una vera squadra e su questo lavoreremo”.
Un match agguerrito dall’inizio alla fine, con momenti da adrenalina pura, in cui a prevalere è stata la voglia palese delle atlete di ambo le parti di tornare finalmente in campo a quasi un anno dalla sospensione del precedente torneo a causa dell’emergenza sanitaria. Questa la cifra stilistica che ha contraddistinto la prima di Campionato 2020/2021 della Timenet Empoli Pallavolo che è tuttavia stata battuta 3-1 dalla Toscana Garden Nottolini. Un inizio segnato dunque da un derby che già di per sé accende gli animi più delle altre partite e che ha visto le giallonere in trasferta a Capannori dove le padrone di casa hanno dimostrato di saper difendere il fortino del Palapiaggia. Indubbiamente meritata e conquistata punto su punto, come dimostrano gli eloquenti parziali dopo oltre due ore di gioco, la vittoria delle avversarie mentre sulla performance delle giallonere ha influito la mancanza di esperienza come squadra appena formata. “La nostra è una squadra giovane, appena creata e con ottime potenzialità come si è visto in questa prima partita – commenta il coach empolese Paolo Collavini – ma non è ancora una squadra vera rispetto invece al nostro avversario che, contando su atlete che giocano insieme da anni, ha saputo interpretare al meglio l’incontro. Quello che mi dispiace è non aver visto il carattere necessario nei momenti decisivi del match. Dobbiamo però considerare che abbiamo ragazze giovani senza una storia sportiva che pertanto va scritta e altri elementi esperti ma che sono rimasti fermi per qualche tempo. La nostra squadra è forte ma serve ancora lavoro affinché capisca come affrontare i momenti cruciali di una partita”. Il tenore del match viene stabilito sin dagli scambi iniziali del primo set che dopo un piccolo vantaggio delle padrone di casa ha visto la Timenet Empoli regolare i conti di misura cogliendo un punto dietro l’altro e aumentando progressivamente le distanze fino al raddoppio 4-8. Poi la reazione delle lucchesi che provano a più riprese a raggiungere le avversarie ma le giallonere riescono a mantenere il comando. Tuttavia grazie alla determinazione e anche a qualche concessione di troppo delle empolesi, soprattutto su battuta, le ragazze della Toscana Garden riescono ad arrivare prima al 21 pari poi al set point conquistato 25-22. Nel secondo set le sorti si invertono rispetto al precedente con le padrone di casa che prendono subito un bel vantaggio mostrandosi particolarmente aggressive in attacco e ben serrate in difesa, impedendo alla controparte di arrivare al pareggio sull’insidioso 11-10. Nel momento centrale del set le empolesi accusano uno svantaggio significativo 17-12 ma si dimostrano sempre più reattive fino a raggiungere, anche grazie a qualche errore delle avversarie, il pareggio a quota 23 punti chiudendo poi con un micidiale ace su battuta di capitan Sirya Tangini 23-25. Il parziale successivo dopo un sostanziale equilibrio iniziale vede la Timenet più determinata a cercare il distacco riuscendo a coglierlo anche se per poche lunghezze. Le padrone di casa però non mollano la presa e, lanciate all’inseguimento, prima arrivano all’11 pari e poi passano in vantaggio. Dal quattordicesimo punto in poi il ritmo del match si fa serrato con continui pareggi e cambi di vantaggio trasformando il set in una lotta punto su punto tanto che i conti saranno regolati, ancora a favore delle lucchesi, solo sul 26-24. Più al cardiopalma il quarto e decisivo parziale, iniziato in vantaggio dalla Timenet per poi assistere ad un ribaltamento al comando anche se sempre per una o due lunghezze fino a procedere in sostanziale parità dal decimo punto in poi. Le giallonere riescono così a conquistare l’importante 19-21 ma poi non arrestano le lucchesi che giocano di esperienza e intesa senza mai demordere. Infatti, dopo aver raggiunto il pareggio ed essersi viste annullare da un attacco empolese il match point sul 24-23, sono proprio loro a fare la differenza sul finale chiudendo set e partita per 25-23. “A me piace vedere sempre le cose buone di ogni incontro – chiosa coach Collavini – e in questo caso era semplice ad un certo punto per le mie ragazze mollare, invece hanno giocato fino agli ultimi punti di ogni set. Poi le avversarie hanno spinto e noi non siamo stati in grado di reggere per i motivi già detti. La differenza è tra essere una giovane giocatrice forte e una giocatrice forte di esperienza. Nello sport questa è una differenza abissale. Il nostro dovere è dunque lavorare su questo, sostenendo le scelte fatte dalla società, perché abbiamo le possibilità per fare un buon Campionato”. Il prossimo week end la Timenet Empoli dovrà affrontare un nuovo derby, questa volta contro Quarrata Volley che è uscito ugualmente sconfitto in casa 1-3 nella prima di Campionato contro Castelfranco. Il match è in programma domenica 31 gennaio alle ore 17.00. Sulle ragazze giallonere pesa ancora l’incognita del campo di gara poiché se gli interventi di manutenzione al PalAramini di Empoli non dovessero finire per tempo, la partita in casa si trasformerà in un’altra trasferta e di nuovo al Palapiaggia di Capannori per gentile concessione della società lucchese. 
TABELLINO 
PARZIALI : 25-22; 23-25; 26-24; 25-23. 
ARBITRI: Dalila Viterbo (Livorno) e Luca Giannini (Grosseto) 
TIMENET EMPOLI: Tangini 10, Barbiero 10, Marocchini, Mezzedimi 1, Mangone(L), Baggi 11, Ascensao M. 4, Mennecozzi, Formenti (L), Giometti 16, Ascensao R. 7, Meini (n.e.). 
TOSCANA GARDEN: Mutti 5, Lunardi 7, Magnelli 6, Coselli 6, Roni 20, Bresciani 1, Sciabordi 20, Battellino (L), Ceragioli, Romani (n.e.), Gamberotto (L) (n.e.), Bibolotti (n.e.), Catani (n.e.) . 
FORMAZIONI: 
STARTER SIX TIMENET EMPOLI: Tangini, Mennecozzi, Giometti, Barbiero, Baggi, Ascensao M., Formenti (L). 
STARTER SIX TOSCANA GARDEN: Magnelli, Roni, Bresciani, Mutti, Coselli, Sciabordi, Battellino (L). 

Fonte: Ufficio Stampa Empoli Pallavolo

Nessun commento

Powered by Blogger.