Header Ads

Conosciamo meglio…Francesca De Bellis


Schiacciatrice maglia #9, alta 182 cm, occhi neri, sorriso rassicurante, Francesca è banda del Castelfranco e pilastro della squadra dalla stagione 2014/2015: per lei otto stagioni sotto la guida del duo tecnico Menicucci-Ficini con i colori bianco-blu ma con due stagioni all’attivo insieme ai due allenatori già a Casciavola dal 2011 al 2013.
- Due partite, due vittorie: un inizio importante che mette morale ...
“Assolutamente si! Morale alto ma sempre occhi sull’obiettivo quindi testa bassa e lavorare. I risultati sono solo il risultato pratico di quello che facciamo ogni giorno in allenamento! Stiamo cercando piano piano di migliorare tutti quei meccanismi che ogni tanto ci creano difficoltà ma solo il tempo ci dirà se la strada è quella giusta” - Domani prima trasferta fuori toscana, contro Olympia Voltri (GE) a: una squadra neo promossa dalla B2 ma con determinate ed ambiziose aspettative.
“Trasferta fuori con una grandissima squadra, al di là del nome di spicco che è Valentina Arrighetti -che non va nemmeno presentata-, sono ben coperte in tutti i ruoli: sarà una partita difficilissima considerando anche che siamo in casa loro, ma ce la metteremo tutta. Sappiamo che sono favorite e che non ci regaleranno nulla: è una squadra che sbaglia poco. Ci prepariamo, tutte, con il lavoro quotidiano in palestra e con l'obiettivo di migliorarci”.
- Parlaci di te: di cosa ti occupi quando non sei in palestra ad allenarti? Quali sono le tue aspettative per la stagione in corso?
“Sono Logistic Manager in una azienda che fa apparecchi di illuminazione principalmente da esterno e industriali da interno con sede a Sesto Fiorentino: è un ruolo di responsabilità che ho iniziato da poco ma mi regala tanta soddisfazione e mi sta facendo crescere molto dal punto di vista professionale. Per quanto riguarda l'anno pallavolistico è un campionato difficile e strano, dobbiamo cercare il più possibile di raggiungere l'obiettivo principale che è la salvezza e poi da lì iniziare a vedere se e come possiamo fare di più. Per il momento viviamo partita dopo partita, settimana in settimana, potrei dire di giorno in giorno: è una situazione così instabile che non possiamo programmare niente. Sappiamo che da un giorno ad un altro le partite possono essere sospese quindi la mia intenzione è godermela visto che sono una privilegiata a praticare lo sport che mi piace anche in un periodo così complesso!”

Ufficio stampa Asd Castelfranco

Nessun commento

Powered by Blogger.