mercoledì 12 dicembre 2018

La Serie C dilaga. Tre punti d’oro per la 1° Divisione

Il weekend dell’Immacolata porta punti preziosi per Serie C e 1°divisione, conseguenza di un momento favorevole per entrambe le squadre, in serie positiva e in costante ascesa tecnica e di condizione. Le due formazioni cominciano a recepire i dettami dei propri tecnici e a raccogliere i frutti di un lavoro serio e di qualità.
SERIE C 9°giornata. U21 LUPI SANTA CROCE-ASD PALL DELFINO PESCIA 3-0 (25-18, 25-23, 25-11).
LUPI: Bernardeschi, Bertelli, Caturegli, Chisari, Fiorentini, Giacomelli, Giovannelli, Goretti, Menichetti, Piampiani, Sabatini (L), Zonta. All. G. Pucci. Dir.acc. M. Piozzi.
Vince e convince la formazione di coach Pucci che sconfigge il Delfino Pescia al termine di un incontro sempre tenuto saldamente in pugno e che le ha viste primeggiare meritatamente con una prestazione di alto livello. Le Biancorosse fin dai primi scambi hanno preso il comando del match non mollandolo più fino alla fine, mettendo in difficoltà le avversarie sempre alla perenne ed affannosa ricerca di controbattere la supremazia del sestetto di casa. Lupe in campo con Goretti in regia, Zonta opposto, Bertelli e Menichetti attaccanti-ricettori, Bernardeschi e Chisari centrali, Sabatini libero. Unico cambio Piampiani in seconda linea per Zonta prima e Menichetti dopo, nella parte finale dei tre set. Le Locali partono subito a spron battuto grazie ad un servizio efficace che mette in seria difficoltà la ricezione Ospite, in breve acquisiscono un vantaggio abbastanza rassicurante e tale da contenere il tentativo di recupero delle Pesciatine. La Conciarie tengono bene dietro e consentono ad un’ispirata Goretti di smarcare a dovere le nostre attaccanti che colpiscono duramente con Menichetti ad assurgere al ruolo di martello implacabile. In breve il vantaggio si dilata fino a diventare rassicurante per portarsi sull’ 1-0. Seconda frazione con qualche errore di troppo da parte di Santa Croce e ciò permette alle tenaci rossoblù ospiti di rimanere in partita, sostenute anche da un tifo incessante. Sul finale però, la miglior qualità dell’attacco santacrocese permette un allungo che sembra decisivo: 24-20. Il disperato tentativo di non cedere del Delfino accorcia il punteggio sul 24-23, ma un bel primo tempo di Chisari chiude il set e, di fatto, l’incontro. Il terzo parziale infatti vede Bertelli portarsi inizialmente ai 9 metri. Il suo turno di battuta è letale e produce un break di 11-0, il resto è ordinaria amministrazione fino al trionfo finale. Alla fine volti distesi e facce sorridenti in casa Lupi per una prestazione che ha regalato soddisfazione e tre punti che fanno morale e classifica.

1°DIVISIONE 7°giornata. LUPI SANTA CROCE-MAGAZZINI MAURY’S VOLLEY CECINA 3-1 (25-21, 25-16, 20-25, 25-21).
LUPI: Bachi, Barbagli, Bertini, Bracci, Campigli, Cavallini (L1), Coltelli, Daniele (L2), Mali, Masoni, Moretti, Sartori, Talini. All. N. Giannoni. Dir.acc. O. Lelli.
Faticano più del previsto le ragazze di coach Giannoni, ma alla fine rispettano il pronostico e portano a casa tre punti molto importanti per la classifica. Se è vero che le Lupe hanno dovuto sempre stare “sul pezzo” e tenere gli occhi spalancati, il merito è anche del complesso cecinese che vale più del solo punto in classifica e che ha avuto la seppur effimera soddisfazione di vincere almeno un set. Le Lupe schierano Campigli-Coltelli in diagonale di regia, Barbagli-Mali al centro, Bracci e Sartori in banda, Cavallini libero di ricezione, Daniele libero di difesa. Saranno della partita anche Bachi e Talini. Le Biancorosse partono determinate e convinte, consapevoli dell’importanza della posta in palio e giocano in maniera attenta, accorta e intelligente, forzando il servizio per mettere in difficoltà una seconda linea ospite più che capace, controllandone poi i loro attacchi e colpendo al momento giusto. Nel primo set Coltelli e compagne, sempre in vantaggio, non riescono però a scrollarsi di dosso le strenue cecinesi che tuttavia devono cedere di fronte al crescendo offensivo di Santa Croce. Continua il gioco pressante e incisivo delle nostre ragazze anche nella seconda frazione, con le Ospiti che ora danno segni di cedimento, ciò permette alle Biancorosse di controllare bene e guadagnare punti fino ad un agevole 2-0. Nel terzo set fa capolino quella “sindrome da appagamento” che obnubila le menti delle Santacrocesi. Ne approfittano le Cecinesi per rientrare di prepotenza in partita grazie ad una buona battuta che manda in crisi la ricezione delle Lupe e ad una difesa capace di contenerne gli attacchi. Le Ospiti così accorciano meritatamente le distanze. Al cambio di campo, coach Giannoni invita le proprie atlete a resettare il cervello e a riprendere il filo del gioco appena abbandonato. La risposta è immediata: le Lupe giocano come nel primo set, il servizio torna ad essere incisivo, la ricezione migliora e di conseguenza anche l’attacco. Le Biancorosse acquisiscono quei 4-5 punti di vantaggio che riescono a mantenere fino a fine set per un 3-1 finale che regala tre punti d’oro e porta le nostre giovani (ricordiamolo: quasi tutte under 18) ad un settimo posto in classifica di tutto rispetto.

    Choose :
  • OR
  • To comment
Nessun commento:
Write commenti