giovedì 20 giugno 2019

Aventi Diritto DF stagione agonistica 2019.2020

CORTONA VOLLEY
A.S.D. Tegoleto Volley
NEW VOLLEY TERRANUOVA A.S.D.
Unione Polisportiva Sales
G.s. Pallavolo Borgo A.S.D.
FIRENZE OVEST PALLAVOLO
Scotti 2.0 Toyota Empoli Pallavolo
A.S.D. Euro Due
Olimpia Poliri
Pololisportiva Remo Masi A.S.D.
Euroripoli Volley
Chianti Volley
V.B.A. Firenze
Polisportiva Sieci A.S.D.
Volley Group Valdarno A.S.D.
A.S.D. Viva Volley
ASD VIVA VOLLEY
Azzurra pallavolo A.S.D.
G.S. VVF. M. BONI GROSSETO
Luca Consani Grosseto
Gs VV.F. C. Tomei Livorno
Pol. Pallavolo Riotorto
Volley Cecina A.S.D.
Pallavolo Versilia
Pall. Nottolini Capannori
A.S.D. PALLAVOLO CARRARESE
A.S.D. PALLAVOLO CARRARESE
Acq Viviquercioli
ASDScuoladiPallavoloRoburMassa
Volley Aglianese A.S.D.
PALLAVOLO CASCINA
G.S. Elsasport A.S.D.
G.S. Bellaria Cappuccini
Poò. N. Casarosa A.S.D.
Dream Volley Pisa A.S.D.
Volley Ponsacco A.S.D.
A.S. APPENNINO P.SE VOLLEY A.S.D.
Ctt Monsummano
Pistone Servizi Pescia
S.S. Mens Sana in Corpore Sano
P.G.S. Pietro Larghi Volley
A.D. pol.va La Bulletta

Aventi Diritto DM stagione agonistica 2019.2020

Volley Arezzo
Volley Arezzo
CLUB AREZZO
Polisportiva Robur 1908 A.S.D.
Unone Sportiva Sales
Volley Prato Asd
A.S.D. G.S. Olimpia PO.LI.RI Volley
A.S.D. Pallavolo Bacci
Pallavolo Scarperia A.S.D.
C.d.P.Volley Vaiano
Cascine Volley Empoli A.S.D.
A.S.D. Firenze Volley
Torretta Volley Livorno A.S.D.
A.S. Camaiore
P.G.S. Turris
MIGLIARINO VOLLEY
Lupi Santa Croce SSD A.R.L.
Pieve Volley
A.S.D. Pallavolo Delfino Pescia
A.S.D. Polisportiva Asinalonga
A.S.D. Libertas Orcia
Emma Villas Vitt Chiusi SSD A.R.L.

Aventi Diritto CF stagione agonistica 2019.2020

1 A.S.D. Ius Pallavolo Arezzo
2 Piandisco Valdarninsieme
3 Vbc Arnopolis A.S.D.
4 Ass. Pol. Pall. Certaldo
5 Euroripoli Volley A.S.D.
6 C.S. San Michele
7 Azzurra Volley S. Casciano
8 Pall. I' Giglio
9 Ass. Sport. D. Pall. Montelupo
10 A.S.D. Pallavolo Bacci
11 Calenzano Volley
12 Volley Prato Project
13 Pallavolo Follonica
14 Grosseto Volley A.S.D.
15 A.S.D. Volley Livorno
16 Volley Sei Rose Rosignano
17 Volley Pantera
18 Oasi Viareggio
19 Unione pallavolo Lucca A.S.D.
20 Folgore San Miniato
21 V.VB.C. Pontedera
22 Pallavolo Cascina
23 Volley Peccioli A.S.D.
24 A.S.D. Pallavolo Casciavola
25 Lupi Santa Croce
26 Unione Pallavolo valdinievole
27 Pieve Volley
28 Pistoia Volley La Fenice

Aventi Diritto CM stagione agonistica 2019.2020

1 Foiano Pallavolo G.S.D.
2 Cortona Volley
3 Polisportiva Savinese
4 Club Arezzo A.S.D.
5 Polisportiva Robur 1908 A.S.D.
6 Unione Sportiva Sales
7 Firenze Ovest Pallavolo
8 G.S. Figline Pallavolo A.S.D.
9 Volley Prato A.S.D.
10 Polisportiva Remo Masi A.D.
11 A.S.D. Firenze Volley
12 Pallavolo Sestese A.S.D.
13 Invicta Volleyball
14 G.S. VV.F. C. Tomei Livorno
15 Ass. Pol. Pall. Certaldo
16 Pallavolo Rosignano
17 Volley Cecina A.S.D.
18 A.S.D. Nuova Robur Massa
19 Pallavolo Massa SSD
20 C.U.S. Pisa
21 Folgore San Miniato
22 V.B.C. Calci A.S.D.
23 Pallavolo Cascina A.S.D.
24 Migliarino Volley
25 Lupi Santa Croce SSD A.R.L.
26 G.S. Prov/le VV.F. Mazzoni
27 Colle Volley A.S.D.
28 Emma Villas Vitt. Chiusi SSDARL

VBC Calci acquisisce titoli di serie D maschile e femminile

La Società VBC Calci comunica di aver acquisito i titoli di serie D regionale maschile, e serie D regionale femminile. L’ennesimo sforzo a livello economico e organizzativo sottolinea l’intenzione della dirigenza di offrire sempre il meglio ai propri atleti/e; in questo caso si tratta di due categorie prestigiose e impegnative in cui impiegare quei giovani che si stanno formando agli ordini dello staff tecnico targato VBC, inserendovi anche prospetti provenienti da altre situazioni e società. Oltre alle categorie indicate, rimane la serie C maschile, senza contare le due categorie nazionali, maschile e femminile.

mercoledì 19 giugno 2019

Anche per questa stagione bacheca esaurita o quasi

Il Volley Prato si è abituato bene. Le stagioni trionfali si susseguono una dopo l’altra e vincere, almeno a livello provinciale e regionale, sembra ormai una consuetudine. Questo a volte fa dimenticare come dietro a questi successi ci sia un grande lavoro ed una programmazione. Un piano di lavoro che il direttore tecnico Mirko Novelli sta già preparando anche per la prossima stagione. A lui, però, abbiamo intanto chiesto di fare un sommario consuntivo di quella che sta andando in archivio. Allora Mirko, bilancio 2018-2019? “Forse ci stiamo abituando male ma anche quest’anno il bilancio non può che essere positivo. In alcuni casi siamo andati ben oltre le aspettative, visto che abbiamo monopolizzato le finali provinciali di Under 13 ed Under 14, abbiamo dominato la fase regionale in Under 16 e strappato il titolo in Under 18, dove non eravamo i favoriti ed abbiamo superato due grandi squadre come Firenze e Santa Croce. Tutto sommato soddisfacenti anche le finali nazionali anche se dall’Under 16 in molti si attendevano qualcosa in più? “In Under 18 abbiamo raggiunto più o meno il risultato che ci attendevamo. In Under 16 eravamo attesi tra le favorite ed invece abbiamo approcciato male la manifestazione e la prima sconfitta con Catania ha poi influenzato negativamente anche le gare successive. Come staff tecnico abbiamo sottovalutato il livello di competitività delle altre squadre. Eravamo una squadra forte ma forse ci aveva illuso il quinto posto dell’anno precedente. Abbiamo portato a casa una decima posizione in una competizione in cui moltissime delle squadre che ci sono arrivate davanti hanno la prima squadra in Superlega e quindi direi che, a mente fredda, possiamo dire che per quelle che sono le nostre possibilità siamo al top”. Del resto nelle categorie giovanili più cresci d’età e più diventa complesso per realtà come il Volley Prato competere con le corazzate dei massimi campionati. “Si paghiamo moltissimo fisicamente e da questo punto dobbiamo comunque evolverci e, assieme a Marco Targioni, lavoreremo fin da questa estate per un lavoro muscolare importante. Noi però paghiamo anche la scarsa competitività dei nostri tornei provinciali e regionali. Per la nostra Under 16 non è stato sufficiente neppure disputare la Serie D perché poi ai nazionali ci siamo trovati di fronte ad un gioco molto superiore per ritmo ed intensità a quello che si sviluppa nella nostra seconda categoria regionale. In Lombardia, ad esempio, la competizione regionale è più elevata e questo aiuta le loro squadre ad affrontare maggiormente preparate le finali nazionali”. Passiamo alla Serie C. Prima parte di torneo bruttina, quasi sulla falsariga dell’anno passato, e finale invece entusiasmante. “Abbiamo iniziato giocando buone gare ma non raccogliendo punti e questo ci ha fatto perdere fiducia e sicurezza. Forse ho fatto anche io delle valutazioni tecnico tattiche errate. Abbiamo corretto il tiro in corsa, qualche risultato ci ha restituito fiducia e nella seconda parte del campionato abbiamo fatto bene, vincendo anche con realtà di punta del girone come Sam Miniato e Massa”. Una buona base per programmare il prossimo anno? “Si una buona base che perderà alcuni pezzi, visto che qualche atleta ha già annunciato che non potrà più giocare per problemi personali, ma che verrà rafforzata, speriamo, con qualche rientro di nostri giocatori andati a giocare fuori in queste due ultime stagioni”. Obbiettivi generali per la stagione 2019-2020? “Come sempre punteremo a far bene nel giovanile anche se non sarà facile fare meglio di quest’anno. In Under 16 ed Under 14 troveremo il Torretta Livorno che ha alzato l’asticella della competizione e questo ci piace perché il bello della competizione è anche confrontarsi e provare a battere i favoriti. Con i nostri 2006 proveremo a contrastare la formazione labronica che è Campione d’Italia in carica. In Under 18 invece i favoriti rimangono i Lupi ma penso che possiamo giocarcela. Sicuramente non abbiamo squadre che, come ad esempio quest’anno l’Under 16, partiranno con i favori del pronostico ma certo daremo il meglio per tenere alto il nostro livello di gioco ed il nome del Volley Prato a livello provinciale, regionale e, se possibile, anche nazionale”. Intanto per Menchetti, Pontillo e Conti la stagione non è ancora terminata visto che i tre atleti sono impegnati con la Selezione Regionale di categoria.

Comunicato Volley Prato

Marco Falaschi: “Proveremo a fare qualcosa di interessante per disputare un bel campionato”

“Con la Emma Villas ci siamo cercati a vicenda, sono molto felice di essere qui”. Il nuovo palleggiatore della Emma Villas Aubay Siena Marco Falaschi ha partecipato lunedì pomeriggio all’evento organizzato per rendere noto il nuovo title sponsor della società biancoblu che da ottobre disputerà il prossimo campionato di Serie A2. Giocatore di grande esperienza, Falaschi nello scorso campionato ha affrontato da avversario il team senese militando nella squadra di Castellana Grotte. Le sue qualità e la sua esperienza potranno essere doti importanti allo scopo di vivere una bella stagione nel torneo cadetto. “Questa è una piazza che mi piace – commenta il palleggiatore –. Conosco bene Siena e conosco il Palio, che spesso ho seguito e ho visto anche in passato da turista. Questa società sta facendo molto e sta investendo nel volley. E a mio avviso Siena è una città che ha voglia di pallavolo, lo si è visto anche nello scorso campionato con le sempre nutrite presenze sugli spalti del PalaEstra in occasione delle partite della squadra in Superlega. Una ulteriore dimostrazione la si è avuta con le gare dei playoff del massimo campionato di pallavolo femminile che si sono recentemente disputate a Siena”. “L’auspicio – prosegue Marco Falaschi – è quello di avere tanti tifosi che possano supportarci nel prossimo campionato. A livello personale io ho fatto un passo indietro lasciando la Superlega con l’obiettivo di farne poi due in avanti. Il progetto della Emma Villas Aubay Siena è molto serio, c’è una società ben organizzata che punta a fare bene. L’obiettivo che ci poniamo sarà quello di provare a fare qualcosa di interessante e quindi disputare un bel campionato, anche se affronteremo delle rivali molto ben attrezzate che punteranno a vincere il campionato di Serie A2 per conquistare la promozione in Superlega. Noi cercheremo di fare tutto nel miglior modo possibile, ce la metteremo tutta”.

martedì 18 giugno 2019

Italo Vullo lascia la Pallavolo Massa

Tutti i soci hanno deciso di farsi da parte e di cedere le quote. La società sarà ceduta a prezzo zero ed i nuovi proprietari non sono di Massa. E’ dura e senza appello la decisione del massimo dirigente della Pallavolo Massa. Una decisione presa dopo molte settimane di lavoro a testa bassa per trovare le condizioni per andare avanti e maturata anche in virtù di una mancanza assoluta di risposte positive da parte dell’Amministrazione il cui atteggiamento è stata la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso. Ma ecco le parole di Italo Vullo. “Impensabile continuare a investire risorse economiche ed energie di fronte ad una Amministrazione Comunale che si è dimostrata miope e lontana dal mondo dello sport – dice il massimo dirigente della Pallavolo Massa - Nel mese di maggio ed in questa prima metà di giugno, abbiamo cercato di ottenere le condizioni minime indispensabili di utilizzo del palazzetto per poter pianificare nuovi investimenti in vista del campionato 2019-2020 (2 ore di allenamento per tre mattine; 2 ore di allenamento per 4 quattro pomeriggi; 11 gare interne la domenica) ma alla luce dell’ottusa e inspiegabile presa di posizione dell’Amministrazione Persiani ho deciso di dire basta Una posizione, quella del Comune, tra l’altro mai comunicata ufficialmente alla società Pallavolo Massa ma da questa conosciuta solo attraverso le cronache locali e condita da considerazioni ed epiteti squallidi (PalaVullo, gigantismo ecc.) che ledono l’immagine e la dignità mia e della mia famiglia e per i quali mi riservo di valutare, assieme ai miei legali, se esistano le condizioni per agire in altre sedi”. Quindi la Pallavolo Massa sarà ceduta? “La società sarà ceduta a soggetti non massesi che la trasferiranno altrove. Starà a coloro che subentreranno valutare l’opportunità o meno di proseguire l’attività su questo territorio almeno con il settore giovanile ma quello che è certo è che oggi finisce la pallavolo maschile a Massa in quanto i nostri giovani, eventualmente, giocheranno per una società che non avrà sede legale in città. Dopo 50 anni di pallavolo, di cui gli ultimi diciotto spesi a portare il nome della città di Massa in alto in Italia contribuendo a tenere viva la clamorosa tradizione pallavolistica di un territorio, la rabbia e l’amarezza hanno prevalso”. Insomma, paradosso dei paradossi, proprio quando Massa torna ad avere un suo palazzetto dello sport, perde però la sua squadra di pallavolo e la persona che dal 2016 si è battuta perché la città potesse avere un nuovo impianto omologabile. “Massa – continua infatti Vullo - grazie alla giunta Persiani, sarà sulla bocca di tutto il mondo della pallavolo nazionale ed internazionale in quanto solo in questa città può succedere che si chiudano le porte del palazzetto cittadino in faccia alla società di Serie A che di questo territorio è la rappresentante diretta”. Eppure le premesse era state di tutt’altro tipo? “Esatto. Il Sindaco Persiani è la stessa persona che ad inizio della stagione agonistica appena conclusa, in occasione della presentazione ufficiale della squadra in Sala del Consiglio Comunale, aveva dichiarato con enfasi che questo sarebbe stato l’anno del ritorno a casa per la Pallavolo Massa, perché questo era il volere preciso dell’Amministrazione Comunale. Forse si era sbagliato allora o forse qualcuno a lui vicino gli ha nel frattempo fatto cambiare idea? Non lo so. Quello che è certo è che la scelta di sbattere la porta in faccia alla Pallavolo Massa è una scelta che ci appare dettata da motivi pseudopolitici, mentre noi stiamo parlando di sport, e dalla miopia di chi non conosce il mondo della pallavolo professionistica; dalla necessità, evidente nei fatti, di utilizzare il palazzetto come mero strumento di consenso visto che viene promesso a chiunque senza alcuna ratio apparente. Siamo sicuri che questa decisione sarà un boomerang per il Sindaco e per la sua Amministrazione perché qualunque persona di buon senso, ed amante dello sport, non può che indignarsi di fronte a simili comportamenti e ricordarsene nel chiuso della cabina elettorale”.

Comunicato Acqua Fonteviva

Ecco il nuovo title sponsor: la squadra biancoblu si chiamerà Emma Villas Aubay Siena

E’ Aubay il nuovo title sponsor di Emma Villas Siena per la prossima stagione che la squadra senese disputerà nel campionato di Serie A2. L’ufficializzazione è arrivata in una conferenza stampa che si è disputata questo pomeriggio. “Questa è una occasione – ha detto il Presidente della Emma Villas Aubay Siena, Giammarco Bisogno – per fare il punto della situazione con chi segue e con chi ama questo progetto. Sanciamo questo accordo e questo ulteriore sodalizio con l’azienda Aubay. La squadra si chiamerà quindi Emma Villas Aubay Siena. Il Presidente di Aubay Italia, Paolo Riccardi, ha vissuto con noi negli ultimi anni momenti belli e anche momenti più sofferti. Noi lo ringraziamo per la passione che mette in questo progetto e per la fiducia che ha nei nostri confronti. Continua a dimostrare vicinanza nei confronti del nostro progetto. Ciò che presentiamo nella giornata di oggi è qualcosa di molto rivoluzionario. Una gestione attenta e oculata è fondamentale per portare avanti una società. Perché una società abbia un futuro serve un pool di imprenditori che la supportino, si deve creare una struttura che possa essere autonoma. La società di pallavolo è come un’azienda. Noi adesso allarghiamo le nostre porte ad Aubay e a tanti imprenditori che ci sono a fianco. Noi rappresentiamo una città importante e un grande movimento sportivo, questo accordo è per me un ulteriore stimolo ed una motivazione in più. Vivremo una Emma Villas 2.0, arriviamo a questa fase di allargamento dopo un lavoro molto lungo. Oggi mi sento più forte che in passato”. “Giammarco Bisogno ha fatto un lavoro straordinario – ha affermato il Presidente di Aubay Italia, Paolo Riccardi –. Io credo che in una stagione comunque non fortunata come la scorsa si sia comunque consolidato un rapporto sano e sempre più forte tra la squadra ed il tessuto locale. Giammarco è venuto a Siena e si è radicato, crede in quello che fa, ha sviluppato un progetto importante e per noi l’idea di fare un passo in avanti in un momento sportivamente non semplice è stato una scelta naturale e una logica conseguenza. In questo territorio ci sono ormai tanti ragazzi che seguono con assoluto interesse la pallavolo, con il volley sotto il profilo sportivo e associativo si possono fare tante cose. Stiamo vivendo un radicamento ulteriore su Siena, credo che si sia lavorato bene in questa fase di volleymercato”. “Inizia un nuovo ciclo che è quello della Emma Villas Aubay Siena – ha affermato il vicepresidente della Emma Villas Aubay Siena, Guglielmo Ascheri –. In tempi rapidi abbiamo scalato tutte le categorie, ci attende adesso una stagione molto difficile. Noi dovremo consolidarci e valorizzare ulteriormente il progetto. Tanto è stato fatto, a livello di prima squadra ma anche a livello di settore giovanile, e penso a Luigi Banella e ai risultati raggiunti anche dai ragazzi biancoblu. Ma tanto c’è ancora da fare. Credo che non potesse esserci un inizio migliore di quello che stiamo vivendo per dare avvio al nuovo ciclo”. Infine il Presidente Giammarco Bisogno ha parlato del futuro della squadra e delle operazioni di volleymercato che sono state condotte: “Abbiamo un allenatore esperto come Gianluca Graziosi – ha detto Bisogno – che ha già vinto questo campionato. Abbiamo cercato grande motivazione nel coach e nei giocatori. Il roster è un mix tra elementi esperti e ragazzi più giovani. Non dobbiamo vivere come una ossessione il fatto di dover vincere il campionato, l’obiettivo che ci poniamo è quello di fare bene e di disputare una bella stagione. Nella Serie A2 ci saranno dodici squadre, tanti team saranno competitivi e 4-5 formazioni saranno certamente molto forti. Noi ci portiamo dietro il nostro pubblico e i nostri tifosi, persone che si sono innamorate di questo team. Io ringrazio i senesi che ci sono stati vicini e che continuano a seguirci con entusiasmo”.

La Kemas Lamipel blinda il centro: ecco Alberto Marra!

Si compone in maniera definitiva il reparto dei centrali dei “Lupi” per il prossimo campionato di serie A2 d’Elite. Ad unirsi alla coppia Bargi – Larizza arriva l’interessantissimo giovane Alberto Marra, protagonista nella ultima stagione a Lagonegro, società con la quale ha sfiorato la conquista della A2 arrendendosi a Livorno in gara 3 delle semifinali playoff. Classe 1998 e 206 cm di altezza, Marra è un centrale dalle grandi doti fisiche, molto forte in attacco e difficilmente superabile a muro. Originario di Gallipoli in Puglia, è stato valorizzato nelle giovanili di Modena, facendo anche parte della prima squadra nella stagione 2017/2018 come quarto centrale e conquistandosi diverse chiamate nelle nazionali giovanili italiane. Poi il passaggio a Lagonegro e una bella annata da titolare dove si è messo in mostra a suon di prestazioni importanti, che hanno suscitato l’interesse di molti club. Ai “Lupi” avrà l’opportunità di crescere ancora ben seguito dallo staff tecnico biancorosso che, con questo arrivo, ha adesso a disposizione per la prossima stagione un terzetto di centrali di assoluta affidabilità e senza punti deboli, con la possibilità quindi di usufruire di molte interessanti soluzioni tattiche durante tutto l’arco delle partite. Per Marra quella dei “Lupi” è una grande opportunità, come lui stesso ha subito dichiarato: “Sono felice ed orgoglioso di poter entrare a far parte della storia dei “Lupi”, una società che si fonda su anni di sacrifici e grandi risultati. La tifoseria biancorossa e il calore del pubblico del PalaParenti sono famosi e quindi non posso che essere entusiasta di poter vivere questa caratteristica di Santa Croce, una città dove immagino si respira pallavolo e in cui sarà fantastico essere protagonisti della sua quotidianità. Da parte mia assicuro che farò il massimo per raggiungere gli obbiettivi che meritano i “Lupi”, non vedo l’ora di iniziare per conoscere tutti”.

Andrea Costanzo – Ufficio stampa

lunedì 17 giugno 2019

Bello spettacolo al PalaEstra tra le rappresentative under 16 di Toscana, Umbria e Marche

Si è visto un bello spettacolo al PalaEstra sabato pomeriggio per il torneo tra le rappresentative Under 16 di Toscana, Umbria e Marche. Tante giovani promesse del volley nazionale si sono confrontate tra loro nel palazzetto dello sport senese, in un appuntamento che è utile anche in vista del prossimo Trofeo delle regioni, che si terrà dal 23 al 28 giugno a Lignano Sabbiadoro. Sul taraflex è stata la rappresentativa delle Marche ad avere la meglio. Il via al match alle ore 15,30, con la Toscana che ha sconfitto 2-1 l’Umbria. Nella gara successiva le Marche hanno battuto 3-0 l’Umbria. Nella decisiva partita conclusiva le Marche hanno superato la Toscana con il risultato di 2-1. Nella rappresentativa toscana è stato impegnato anche il giocatore della Emma Villas Viorel Niculae. E viceallenatore della Toscana è Nicola Governi, coach del settore giovanile della Emma Villas Volley (primo allenatore è invece Luca Berti, di Cecina). “Per tutti questi ragazzi è stato un bel banco di prova – commenta Luigi Banella, responsabile del settore giovanile della Emma Villas Volley –. Sono state gare estremamente stimolanti, impegnative, di buon livello, sul taraflex abbiamo visto ottime cose e buone individualità. Il torneo è stato assolutamente equilibrato. Manca una settimana al Trofeo delle regioni, le rappresentative avranno ancora qualche giorno per prepararsi al meglio per questo importante appuntamento. Certamente il torneo al PalaEstra ha dato buoni riscontri sia da un punto di vista tecnico e del gioco che dal punto di vista organizzativo. Sono contento per le prove di Viorel Niculae, è un bel risultato aver dato un giocatore alla rappresentativa regionale che ha come secondo allenatore il nostro Nicola Governi”.

domenica 16 giugno 2019

Si compone l'organigramma del BluVolley anche nel settore giovanile

Il sodalizio del presidente Ostento vuole puntare a diventare un punto di riferimento dell'hinterland pistoiese e non solo. Dopo un anno di transizione che comunque ha portato un bagaglio di esperienza notevole all'interno della Società, nella stagione 2019/2020 si punta al salto di qualità. Dietro la B1, ci saranno, con ogni probabilità (è in corso l'acquisizione), una Serie D composta da giocatrici esperte per la categoria e delle giovani di talento. L'obiettivo è cercare di creare l'ambiente giusto per plasmare atlete per categorie superiori. Dietro ci sarà una Prima Divisione con un roster ricco di 2001 e di giocatrici di livello, un Under 18, 16 e 14. Poi spazio alle più piccole dove ci sarà meno selezioni e ad una Scuola di Pallavolo aperta a bambini e bambine. I numeri in esponenziale crescita evidenziano che la strada intrapresa è quella giusta. Il responsabile tecnico del Settore Giovanile sarà Sheila Ostento, la gestione organizzativa passerà invece a Emanuele Ferri ds anche della Prima Squadra. Francesco Tempestini sarà, invece, dg e team manager della Prima Squadra. Sono stati ufficializzati anche Massimo Ceccato, head coach di Under 18, 16 e una delle due Under 14, Andrea Beccani head coach della Serie D e Riccardo Masi che coadiuverà Beccani in D e sarà un sostegno per il settore giovanile. Conferma anche per Giacomo Gasperini nel MiniVolley e nel Settore Giovanile. Nel MinivlVolley, con coordinatrice Sheila Ostento, ci saranno anche i collaboratori Chrystal Ostento e Alessandra Leggeri.

Blu Volley Quarrata

sabato 15 giugno 2019

Nasce il progetto "InVolley Project" per il settore giovanile

Presidente Pallavolo Nottolini - Paolo Gradi
Presidente CTT Monsummano T. - Maurizio Castagna
Direttore Tecnico del Progetto - Sandro Becheroni
A seguito della constatazione di un comune interesse con il CTT Monsummano, riguardo all'attività giovanile, la Pallavolo Nottolini diviene capofila del progetto "InVolley Project" a cui parteciperà anche il CTT Monsummano, con la precisa volontà di creare squadre giovanili di livello e di proporsi come riferimento del territorio denominato "Appennino Toscano" (Province di Lucca, Pistoia e Massa Carrara) per quanto riguarda le categorie femminili Under 14, Under 16 e Under 18. Il Direttore tecnico insieme allo Staff Tecnico sono già al lavoro per visionare le atlete delle 2 Società e formare, dopo una accurata selezione, i gruppi che prenderanno parte alle categorie giovanili suddette e ai campionati di 1° Divisione territoriale e Serie D Regionale. Lo Sponsor di questo importante Progetto, che coinvolgerà un gran numero di atlete, sarà la "ToscanaGarden", azienda leader in casette di legno e accessori in legno per giardino, con sede a Orentano (PI).
I Presidenti

Fonte: Addetto stampa Società

Fabio Mechini: “Mercato positivo, fino a questo momento centrati gli obiettivi”

“Siamo contenti, fino a questo momento tutti gli obiettivi che ci eravamo posti sono stati centrati”. In questo modo il direttore sportivo della Emma Villas Siena, Fabio Mechini, commenta il mercato condotto dalla compagine biancoblu. “Sono state effettuate delle scelte condivise tra la società e coach Gianluca Graziosi – prosegue Mechini –. Adesso l’obiettivo è quello di chiudere il roster con i giocatori giusti”. Tante sono state in generale le manovre di mercato nel campionato di Serie A2: “Alcune squadre si sono rinforzate tanto – afferma il direttore sportivo della Emma Villas Siena –. Castellana Grotte, Santa Croce e Bergamo stanno allestendo un roster che è sicuramente sopra la media. Ci sono anche altri team forti, come Brescia e Reggio Emilia. Noi proseguiamo il nostro lavoro. Con coach Gianluca Graziosi ci confrontiamo costantemente, lui ama lavorare in palestra e già non vede l’ora di iniziare. Mi auguro che vivremo una bella stagione. Ancora per tanti giocatori è tempo di vacanza, tra un po’ si riprenderà a lavorare. Intanto il mio auspicio è che Milan e Romanò riescano a vivere un’estate di soddisfazioni anche con la maglia azzurra. Prossimamente andremo a definire altre operazioni per chiudere il roster e per completare il comparto tecnico della squadra”. La società sta anche valutando la possibilità di inserire nel roster alcuni dei giovani provati negli allenamenti condotti da coach Gianluca Graziosi al PalaEstra. E a proposito di giovani, domani pomeriggio al PalaEstra si terrà a partire dalle ore 15,30 il torneo al quale parteciperanno le rappresentative Under 16 di Toscana, Umbria e Marche che sarà utile come preparazione in vista del Trofeo delle regioni.

Il Coach Cezar Douglas: “Sarà un bel campionato da giocare e da vedere!”

Tra i primi nomi confermati dalla Società per la prossima stagione, c’è quello del coach Cezar Douglas, a fianco di Alessandro Pagliai: un duo tecnico efficace che dalla scorsa metà di gennaio, data di ingaggio di Cezar, ha dimostrato di essere ben orientato verso un obiettivo comune. Douglas oltre al possesso delle abilità di natura prettamente tecnica, ha avuto da subito le abilità necessarie al governo delle relazioni all’interno della squadra e dello spogliatoio, a momenti piuttosto complesse e delicate nel corso dell’anno. Istinto, intuito e la sua esperienza tecnica si sono così integrate con il metodo e la gestione del gruppo, fino al raggiungimento dei risultati che tutti conosciamo. – Cezar, dalla fine dei playoff ti sei occupato insieme ai tuoi colleghi ed alla società del volley mercato: come procede la costruzione della nuova Kemas Lamipel e come valuti le risorse che avrai a disposizione il prossimo anno? “Siamo a buon punto, e cosa importante è che finora siamo riusciti ad acquistare il tipo di giocare “con le caratteristiche” che crediamo essere più giuste per questa nuova A2 e la nostra squadra: sono giocatori perfetti per il lavoro ed il gioco che vogliamo impostare e sviluppare in palestra”. – Con un occhio alla campagna acquisti delle undici avversarie, quali sono le tue riflessioni su loro? “Alcune di loro stanno facendo delle squadre molto forti, su altre è ancora presto per dire: finora il mercato ha fatto vedere che alcune di loro stanno cambiando buona parte dei roster dalla stagione scorsa… sarà un bel campionato da giocare e da vedere!”. – Sappiamo che in questi giorni hai potuto lavorare con giovani candidati: qualcosa di interessante? “Si ho visto giovani preparati per iniziare un percorso in seria A: sono ragazzi entusiasti, con una grande determinazione e voglia di lavorare. Hanno negli occhi la volontà di imparare ed una grande passione per la pallavolo: ci sono buoni presupposti per il futuro”. – Quali sono i tuoi programmi x giugno, luglio e quali quelli per la preparazione della squadra da agosto? “Ci alleniamo fino alla fine di giugno, poi volerò in Brasile dove terrò come docente un corso di formazione per allenatori; dopo conto di godermi un po’ di ferie ma mi porterò i compiti per casa dall’Italia. Partirò già con i programmi di lavoro e gli obiettivi definiti: prima di partire faremo ancora molti riunioni tecniche con lo staff e Diego Alpi per definire la preparazione. Completerò il programma in Brasile, in modo che quando rientrerò a Santa Croce sarà tutto pronto. Il campionato inizierà il prossimo 20 ottobre: indicativamente abbiamo già deciso il giorno di inizio preparazione, lo ufficializzeremo più avanti, sicuramente dopo Ferragosto”.

Valentina Panicucci – Ufficio stampa

Welkom Lonneke

La Savino Del Bene Scandicci comunica di aver tesserato Lonneke Slöetjes, opposto olandese nata a Varsseveld il 15 Novembre 1990. L’atleta orange è alta 192 cm ed ha iniziato la sua carriera professionistica nel 2006 tra le fila del Longa’59. Nel 2009 resta sempre a giocare in Olanda passando al Pollux mentre nel 2011 approda al Munster in Germania. Nel 2013, Slöetjes viene acquistata da Busto Arsizio e dopo un solo anno in Italia tornerà in Bundesliga allo Schwerin. Nel 2015 invece indossa la maglia del Vakifbank Istanbul che terrà fino all’ultima stagione. Attualmente Lonneke Slöetjes sta disputando la Volleyball Nations League con la nazionale dell’Olanda e sarà impegnata ad Ekaterinburg in Russia da Martedi 18 a Giovedi 20 rispettivamente contro Thailandia, Usa e Russia. La Savino Del Bene Scandicci si è garantita una atleta che vanta un palmares unico: Due Champions League, Due Mondiali per Club, Due premi come Miglior Opposto agli Europei (2015-2017), un premio come miglior opposto in CEV Champions League solo per citare alcuni successi dell’atleta orange.
Slöetjes: “Sono felice di venire a Scandicci. Faremo una grande stagione insieme”
Le parole di Lonneke Slöetjes: “Sono molto molto felice di venire in Italia a giocare con la maglia della Savino Del Bene Scandicci. E’ una grande società e conosco gli ottimi risultati che ha ottenuto nelle ultime stagioni. Sono felice di far parte di questa squadra e spero di fare una grande stagione insieme. Non vedo l’ora di iniziare a giocare”.

Calcio Storico 2019, Wanny e Daly Magnifico Messere e Leggiadra Madonna

Il patron de Il Bisonte Firenze Wanny Di Filippo e la schiacciatrice bisontina Daly Santana saranno rispettivamente ‘Magnifico Messere’ e ‘Leggiadra Madonna’ nella prima semifinale dell’edizione 2019 del Torneo di San Giovanni, il Calcio Storico Fiorentino. La scelta, annunciata dall’Assessore alle Tradizioni Popolari del Comune di Firenze Andrea Vannucci e dal Presidente del Calcio Storico Fiorentino Michele Pierguidi, è motivo d’orgoglio per il club, e ne testimonia l’impatto sempre più importante all’interno del tessuto sociale fiorentino. “Abbiamo voluto riconoscere il grande lavoro fatto per la promozione della pallavolo in città a due persone che rappresentano questo sport come pochi altri – hanno spiegato Vannucci e Pierguidi -. Il movimento pallavolistico è cresciuto, la città ha ospitato grandissime manifestazioni e l’humus culturale che ha fatto sì che ciò avvenisse in un contesto di pubblico fantastico è sicuramente legato alla grande passione, al grande lavoro e agli investimenti di Wanny Di Filippo, non ultimo per il suo Palazzo Wanny. Tra le giocatrici, abbiamo scelto Daly Santana, che ha deciso di legarsi a Firenze, pur venendo dalla parte opposta del mondo e di dare sempre il massimo per questi colori”.

venerdì 14 giugno 2019

Arriva Union Volley Valdelsa!

Un nuovo progetto sta per affacciarsi sulla realtà pallavolistica toscana: UNION VOLLEY VALDELSA. Union Volley Valdelsa nasce dalla collaborazione delle tre società del territorio Pallavolo I'Giglio (Castelfiorentino), ASD Olympia Volley (Gambassi) e Polisportiva Montaione 95 Volley (Montaione) con l'obiettivo di unire le forze per aiutare tutte le nostre atlete a ricevere sempre il meglio dalla pallavolo, nonché rendere più piacevole la permanenza in palestra e, chissà... magari raggiungere anche qualche traguardo in più! Questo è solo un assaggio di ciò che Union Volley Valdelsa significherà per tutti noi. Ne potrete sapere di più al grande evento che si terrà il 25 giugno al Parco dei Mandorli-Montaione durante il quale verrà ufficializzato anche il nuovo logo che dalla prossima stagione le nostre atlete e tutto lo staff indosseranno con orgoglio! Continuate a seguirci sul sito e sui social per maggiori informazioni riguardanti orario e programma della serata.

Pallavolo I'Giglio

giovedì 13 giugno 2019

Amarezza e delusione

Sono i due sentimenti che oggi raccontano meglio lo stato d’animo del Presidente Italo Vullo. Oltre diciotto anni di lotta per tenere in vita e far crescere una realtà come la Pallavolo Massa. Diciotto anni di sacrifici per dirigenti, tifosi e sponsor che, comunque, contro tutto e contro tutti, hanno continuato a crescere nella società. Tutto questo per poi oggi vedersi accusare a mezzo stampa di inesistenti volontà di monopolizzare gli spazi del nuovo palazzetto cittadino. “Sinceramente non ho capito l’uscita sul giornale dell’Amministrazione Comunale – ci dice Italo Vullo - Noi facciamo sport e non politica. La mia intervista dei giorni scorsi riportava esattamente lo svolgersi dei fatti, senza offendere o attaccare nessuno. Nessuno ha chiesto di monopolizzare l’utilizzo del palazzetto. Tutti hanno diritto di utilizzarlo e su questo non ci piove. Vorrei però che fosse chiaro a tutti che nel nostro caso stiamo parlando di una Serie A2 che ha esigenze particolari e non eludibili. I giocatori professionisti di alto livello hanno bisogno per gli allenamenti di un palazzetto idoneo alla categoria, con un pavimento elastico per preservare articolazioni e schiena. Inoltre nello sport della pallavolo è importante allenarsi sempre nello stesso palazzetto per trovare punti di riferimento e solo con allenamenti regolari e programmati si possono ottenere dei risultati. Oltre a ciò, dovendo obbligatoriamente giocare su una pavimentazione specifica è normale che si debba avere il tempo per posarlo garantendo anche un allenamento pre gara alla squadra avversaria. Pertanto non è questione di "PalaVullo" ma sono necessità indiscutibili per la categoria nazionale di pallavolo. Basta documentarsi o avere interesse per farlo. Non vogliamo fagocitare il nuovo impianto e prove ne sia che non abbiamo chiesto di farci allenare o giocare le giovanili”. Cosa avete chiesto all’Amministrazione? “Abbiamo chiesto di poterci allenare al palazzetto e di poterlo fare con una tempistica ed una frequenza congrua ad una squadra professionistica. Tre mattine la settimana per due ore, il pomeriggio per due ore dal martedì al venerdì. A questo aggiungiamo, ma solo limitatamente alle undici gare casalinghe stagionali, la possibilità di montare il campo per la Serie A2 il sabato sera, al termine dell’ultima manifestazione sportiva in programma, e la disponibilità del palazzetto la domenica per allenamento di rifinitura della squadra avversaria e gara alle ore 18.00. Insomma, il minimo sindacale per una squadra che disputa il secondo torneo nazionale del terzo sport italiano per numero di tesserati.”. Quali contatti avete avuto con l’Amministrazione? “Ho cercato il Sindaco il 6 maggio scorso per iniziare a parlare con lui della prossima stagione. Ho richiamato almeno 4 volte la sua segreteria e quella del capo di gabinetto nei dieci giorni successivi senza ricevere un appuntamento o una telefonata. Nei giorni successivi il Sindaco ha incontrato un nostro dirigente del settore giovanile e gli ha dato la disponibilità ad incontrami per le ore 15 del giorno successivo. Appuntamento a cui, con così poco anticipo, lavorando ed avendo già impegni prefissati, non ho potuto rispondere positivamente. Tra l’altro anche quanto riportato dall’Amministrazione relativamente all’incontro con il nostro dirigente non è esatto. Noi, infatti, non abbiamo mai detto che avevamo già deciso di cedere il titolo ad un’altra società Abbiamo detto che, se non avessimo avuto risposte positive in tempi brevi, quella sarebbe stata una possibilità. Stiamo cercando ed abbiamo cercato di tornare a fare pallavolo di alto livello a Massa, questa è ed è sempre stata la nostra priorità”. Montecatini, Camaiore, Forte dei Marmi, Carrara, La Spezia ed infine Livorno. Dal 2006 la Pallavolo Massa ha trovato ospitalità in vari luoghi in attesa un giorno di poter tornare a casa. Ed oggi che il palazzetto è pronto questo sembra essere più difficile di prima. “E’ una situazione che non può non amareggiarci ovviamente. Quello che dà più fastidio è però il fatto che si cerchi di strumentalizzare le nostre richieste per cercare consensi facendo passare il messaggio che si tutelano tutte le realtà sportive senza preferenze. Ripeto, non abbiamo chiesto niente di più del minimo che una squadra di Serie A2 deve garantire per sé e per gli avversari. Prima di parlare bisognerebbe conoscere la materia. Né il Sindaco né l’Assessore invece sono mai venuti a vedere una nostra gara, prima squadra o giovanile che fosse, né hanno dato mai risposte alle nostre richieste. La mia intervista non era finalizzata a provocare o fare polemica ed invece dall’altra parte si è voluta cogliere la palla al balzo per strumentalizzarla. Abbiamo chiesto solo attenzione e collaborazione e quello che abbiamo ricevuto in cambio è una uscita sui giornali in cui si parla di “PalaVullo”, gigantismo ecc. Ripeto, abbiamo chiesto una disponibilità di spazi che rappresenta il minimo sindacale che una città ed un’Amministrazione Comunale devono garantire per avere l’ambizione di essere rappresentate in un qualsiasi campionato nazionale di alto livello”.

Comunicato Acqua Fonteviva - Serie A2 Credem Banca

mercoledì 12 giugno 2019

Giacomo Raffa è già al lavoro

Nessuna pausa per l’Ariete e per il suo neo tecnico. C’è da ripartire e c’è da faro subito. Entro giugno la rosa della prima squadra deve essere a posto, entro quella data anche nel giovanile, reduce da una stagione trionfale, c’è da lavorare sodo per programmare la prossima stagione. Ed allora poche ore di ambientamento e per Raffa il via al lavoro in palestra con le scelte da condividere con la società su giocatrici da confermare ed altre da ingaggiare per puntare ancora in alto. Ma ecco le prime parole di Giacomo Raffa da tecnico dell’Ariete PVP. Giacomo iniziamo da un tuo breve profilo professionale. “Sono stato quattro anni all’Olimpia, uno al Pontemediceo e tre al San Michele. Le ultime tre stagioni sono forse state le più significative perché abbiamo vinto dei titoli nel giovanile e perché ho avuto modo di fare la mia prima esperienza come allenatore di una B2. Nell’ultima stagione invece ho allenato in Serie C, con una squadra giovane che ha disputato una buona stagione, ha conquistato ventuno punti, quando per la salvezza ne bastavano 15, e ci siamo tolti soddisfazioni importanti facendo crescere le ragazze ed il gruppo”. Come immagini questa terza volta con una prima squadra? “Arrivo sulla panchina di una squadra che ha grande voglia di riscatto. Una formazione ambiziosa e dove ovviamente avrò una pressione diversa rispetto a San Michele”. La società ti ha chiesto di vincere? “E’ difficile porsi obbiettivi con il mercato ancora aperto. Sicuramente vogliamo allestire una squadra per stare in alto e per lottare per le posizioni di vertice. Ancora però dobbiamo parlare con le ragazze in forza all’Ariete, stiamo provando alcune atlete che potremmo inserire in rosa e quindi il lavoro da fare è ancora molto. Cerchiamo di allestire una squadra competitiva”. Hai incontrato Prato in regular season. Che impressione hai avuto dell’Ariete da avversario? “Nell’ultima gara che abbiamo giocato contro Prato era evidentemente distratta e con la testa ai play off e quindi non fa testo. Nell’altra gara, però, ho visto una squadra con grandi individualità. Un gruppo che ha pagato i tanti infortuni occorsi alle ragazze nel corso del campionato e dei play off. Se l’Ariete avesse potuto avere sempre tutte a disposizione forse avrebbe potuto raggiungere i suoi obbiettivi. Non è un caso se questa squadra l’estate scorsa era data da tutti come la favorita del torneo. La stima per questo gruppo c’è tutta e quindi proveremo a lavorare per tenere con noi uno zoccolo duro delle ragazze di quest’anno a cui aggiungere due ragazze come Napolitano e Giuliani, che vengono dal vivaio, ed altre ragazze che abbiano però esperienze in categorie competitive. Questi i nostri intenti poi però per far bene serve anche la fortuna”. Con il tuo arrivo si va costruendo uno staff tecnico molto giovane. Uno staff che avrà il compito di guidare e orientare la crescita di un vivaio che sta ottenendo risultati importanti. “Arrivo a far parte di uno staff tecnico giovane, ambizioso e con tanta voglia di lavorare. Ognuno avrà la sua squadra ma la voglia è quella di lavorare in team, facendoci da secondo a rotazione. Questo perché le ragazze per prime percepiscano subito che siamo un team e che lavoriamo tutti parlando una stessa lingua tecnica. Così se qualche ragazza nel corso della stagione dovrà dare una mano ad un gruppo diverso dal suo non dovrà superare difficoltà di inserimento, conoscerà già il tecnico che troverà e le metodologie di lavoro. Prato ha numeri importanti e l’obbiettivo è quello di arrivare ad avere un zoccolo di ragazze in prima squadra che arrivano dal vivaio. Quest’anno, come detto, iniziamo portando due ragazze come Napolitano e Giuliani e le altre dovranno far loro da chioccia per crescere”. Programma delle prossime settimane? “Lavoriamo per chiudere la rosa entro giugno e poi appuntamento a fine agosto per iniziare la preparazione”.

Comunicato Ariete Prato Volley Project

Nuovo Allenatore - Comunicato Stampa Pallavolo Casciavola

La Pallavolo Casciavola è lieta di annunciare di aver affidato l’incarico di allenatore della prima squadra per la stagione 2019/2020, quella del ritorno in serie C al signor Fabrizio Ricoveri che si è già prontamente messo al lavoro iniziando così a conoscere le giocatrici in questo ultimo scorcio di “post-season” Per Fabrizio Ricoveri, classe 1961, è un gradito ritorno alle origini. Dopo una bella carriera da giocatore il neo tecnico rossoblù debutta in panchina proprio a Casciavola, in serie C nella stagione 1997/98, raggiunge l’apice, fino a questo momento, della sua carriera nel 2008/09 quando conquista la promozione in serie B1 con il Cascina, società nella quale resta fino al 2012 con ciclo fatto di due promozioni, e salvezze in B1 che valgono come la vittoria di un campionato. Per lui nella passata stagione una esperienza a Donoratico in serie B2 femminile, infine il “ritorno a casa” nella palestra di Via Pastore a Casciavola. «Non potevo farmi sfuggire questa occasione, commenta Ricoveri in sede di presentazione, ho trovato un bell’ambiente e un gruppo di giocatrici volenterose, ci impegneremo tutti al massimo per centrare gli obiettivi prefissi dalla società».

Massimo Corsini Ufficio stampa Pallavolo Casciavola/Volley Club cascinese

lunedì 10 giugno 2019

FNG Crai U18 maschile: Treviso campione d’Italia

Il Volley Treviso conquista lo scudetto U18 maschile. Al termine di un’intensa, spettacolare ed emozionante settimana di grande pallavolo giovanile in Valdichiana, i veneti hanno trionfato al Palasport di Chianciano Terme battendo la Cucine Lube Civitanova 3-0 (26-24, 25-11, 25-23). Risultato che sugella la settimana perfetta dei ragazzi di coach Giovanni Cappelletto riusciti nell’impresa di vincere tutti i match disputati dimostrando un potenziale tecnico e mentale che ha letteralmente stregato il folto pubblico accorso in Valdichiana per assistere alla Finale Nazionale Giovanile Crai U18 maschile. Sul gradino più basso del podio è salito il Trentino Volley che nella finale 3°- 4° posto ha regolato 3-0 la Kioene Padova.
Risultati
Finale (1°-2° posto): Volley Treviso – Cucine Lube Civitanova 3-0 (26-24; 25-11; 25-23)
Finale (3°-4° posto): Kioene Padova – Trentino Volley 0-3 (16-25; 17-25; 20-25)
Per i risultati completi clicca QUI
Classifica Finale
1.Volley Treviso; 2. Cucine Lube Civitanova; 3. Trentino Volley; 4. Kioene Padova; 5. Vero Volley Milano; 6. One Team Red Bergamo; 7. Azimut Leo Shoes Modena; 8. Matervolley Castellana; 9. Powervolley Milano; 10. Parella Torino; 11. Colombo Genova; 12. Fenice Pallavolo Roma; 13. Volley Prato; 14. Cinquefrondi; 15. Elisa Volley Pomigliano D’Arco; 16. Roomy Catania; 17. Sempione Giro Roma; 18. Scuola Pallavolo San Vito; 19. Asd Volley Falconara; 20. Sir Safety Conad Perugia; 21. STS DLF Bolzano; 22. Calzedonia Verona; 23. Viteria Prata; 24. Murate A Potenza; 25- BCC New Mater; 26. Sieco Service Impavida Ortona; 27. Silvio Pellico; 28. Asd Pallavolo Isernia
Per tutte le informazioni e tanto altro è disponibile il sito ufficiale della manifestazione QUI

Missione compiuta per il Volley Prato

Le Finali Nazionali di Chianciano incoronano Treviso Campione d’Italia e riservano a Prato la soddisfazione di un tredicesimo posto. Una posizione che rappresenta il miglior piazzamento a livello nazionale mai raggiunto dalla società del Presidente Giuntoli in questa categoria e che contribuisce a migliorare il ranking della Toscana in Under 18. Troppo forti le avversarie del girone iniziale per pensare di fare meglio. Castellana, arrivata poi ottava, Trentino, terzo assoluto, e Genova, squadra giovane e di buonissima qualità, sono risultate ostacoli contro cui Prato ha lottato su ogni pallone ma alla fine si è dovuto arrendere. Nelle finaline, poi, pratesi in grande spolvero contro Pomigliano e contro i calabresi del 5Fronde per un risultato finale ottimo in una competizione dove, lo ricordiamo, le squadre top presentano spesso ragazzi, sia fisicamente che tecnicamente, già nel roster di formazioni delle massime categorie nazionali.
La rosa del Volley Prato: Alpini L., Alpini M., Anatrini, Benenati, Biancalani, Calamai, Caniatti, Cantini, Civinini, Dardini, Menchetti, Falangola, Nincheri, Trancucci, Pacini. All. Novelli, 2° all. Barbieri e Targioni.
Finale Chianciano Terme (4-9 giugno)
Under 18M
Volley Prato – Colombo Genova 2-3
Volley Prato- Matervolley Castellana 0-3
Volley Prato – Trentino Volley 1-3
Semifinale 13°-16°
Elisa Volley Pomigliano – Volley Prato 0-3
Finale 13°
Volley Prato – Asd 5Frondi 3-1

Missione compiuta per il Volley Prato

Nuovo tecnico per la Pallavolo Sestese

La Pallavolo Sestese maschile è lieta di annunciare l'arrivo del tecnico Stefano Marchi alla guida della Prima squadra (serie C) e dell'Under 18. Stefano Marchi Laureato ISEF, Professore di scienze motorie al Liceo Agnoletti di Campi Bisenzio,Tecnico 3^ Grado Fipav e Docente Federale ai Corsi Allenatori Fipav. Per Stefano Marchi è un gradito ritorno a Sesto Fiorentino dove aveva già allenato nel Campionato di Serie A2 - Stagione 1986/1987 con La Valli Zabban Sestese e nelle successive serie Nazionali disputate dalla nostra società in quegli anni . Nel suo palmares anche nella stagione 1993-1994 in serie A2 con la Seac Banche Firenze femminile. Una lunga militanza ed esperienza nelle categorie Nazionali di serie B e C della nostra regione dove si è messo in luce anche per gli ottimi risultati nel settore giovanile sempre in ambito maschile. " Con la scelta di Stefano commenta il Direttore Tecnico Alessandro Pinna, vogliamo dare un segno di crescita a tutta la nostra Società, perchè per Stefano parla il suo palmares e siamo orgogliosi di averlo riportato a Sesto Fiorentino".

Pallavolo Sestese ASD maschile

Una grande Under 13 conquista lo scudetto regionale

E’ il secondo titolo toscano per l’Ariete PVP ed è il secondo titolo per l’Under 13 di Spagnoli e Berti che già aveva conquistato quello provinciale. A Follonica l’Ariete ha sofferto in semifinale, ha strappato di forza il primo match di finale contro Cecina e poi è andata a vincere in sicurezza. Insomma, bravissime ragazze. Ma vediamo il cammino pratese nei particolari. Girone di semifinale che l’Ariete iniziava con una sconfitta (1-2) in una gara combattutissima contro La Fenice Pistoia. Pratesi però bravissime a non perdere concentrazione ed a vincere netto contro Capolona (2-0). Una vittoria che poi sarebbe risultata decisiva a decretare l’accesso alla finale per l’Ariete visto che proprio le aretine battevano Pistoia nell’ultima gara del girone consegnando il primo posto alle ragazze di Spagnoli e Berti. Nel girone di finale Prato opposta a Cecina e Sieci. Decisivo era però il primo set contro Cecina. Prato lo strappava ai vantaggi (28-26) e quello le apriva la strada verso il 2-0. Cecina batteva la Pol. Sieci con lo stesso punteggio ed quel punto bastava un punto a Prato per fregiarsi del titolo. Invece l’Ariete non si accontentava e vinceva 2-0 anche contro la squadra di Pontassieve, già battuta nella finale provinciale.
Il gruppo dell’Ariete PVP: Alice Oliviero, Emma Gallo, Ginevra Bonacchi, Viola Massai, Vittoria Caberlotto, Anna De Carlo, Sofia Bacco, Beatrice Tredici, Aicha Fofana, Alice Parlanti, Giada Ceccarelli, Chiara Torri, Sofia Poli, Melissa Pettinari, Iris Hoxha, Katia Talmaciu, Claudia Perez Guevara, Giulia Fratini, Noemi Degli Angeli, Alice Cacciatore. All. Martina Spagnoli, 2° All. Lorenzo Berti.
Il programma delle gare della mattina al Palagolfo di Follonica:
Ariete PVP – Pistoia La Fenice 1-2
Capolona Subbiano – Ariete PVP 0-2
Pistoia La Fenice – Capolona Subbiano 0-2
Classifica: Ariete PVP 4; Capolona Subbiano 3; Pistoia La Fenice 2.

Girone di Finale:
Volley Cecina - Ariete PVP 0-2
Ariete PVP – Pol. Sieci 2-0
Pol Sieci - Volley Cecina 0-2
Classifica:
Ariete PVP 6; Volley Cecina 3; Pol. Sieci 0.

Comunicato Ariete Prato Volley Project

venerdì 7 giugno 2019

TecnoAmbiente sconfitta tra gli applausi ma in B salgono i pisani di Massimiliano Piccinetti

La TecnoAmbiente ci prova, ma alla fine fa festa il Dream Volley. Grandi emozioni alla “Don Vivaldi” di San Miniato, dove le due compagini si sono affrontate ad armi pari, in una finale incandescente. La palla decisiva, tuttavia, è stata messa a segno dai pisani, che in virtù del successo per 3-1 si sono aggiudicati la promozione in serie B nazionale. La squadra di coach Fabrizio Ciarla, tuttavia, ha chiuso il proprio percorso a testa altissima. L'immagine più significativa risale all'immediato dopo gara, con tutti gli atleti giallorossi applauditissimi dal pubblico locale, accorso in massa nell'impianto di via dei fossi. Bertolini e compagni si sono battuti come leoni, ma alla fine il grande cuore del team di San Miniato non è bastato a frenare la corsa del Dream Volley. La finale è stata conquistata con tanto ardore e fatica, grazie ad un gruppo di atleti straordinari su tutti i punti di vista. Il bilancio della stagione è assolutamente positivo: è mancata solo la ciliegina sulla torta. Tornando al match, le due formazioni si sono date battaglia ad armi pari nel primo set (8-7 e 15-15), poi la TecnoAmbiente è stata brava a prendere il largo, sfruttando i colpi di Cantini e Salini (21-18). Nel finale, il sestetto di San Miniato sembra avere maggiore benzina e piazza, con merito, la zampata decisiva (25-21). Immediata la risposta dei pisani: il duello si protrae per larghi tratti e nessuna delle due compagini riesce ad andare in fuga (10-10 e 17-18). Nel botta e risposta conclusivo, stavolta, tocca al Dream Volley sorridere (23-25). Sull'1-1, la TecnoAmbiente prova a rialzarsi e combatte alla pari (6-6), poi i pisani allungano di nuovo e costringono Ciarla a fermare il gioco sul 15-18. Nella parte conclusiva del set, la truppa di San Miniato non riesce più ad incidere e Pisa passa a condurre le danze (21-25). E' un duro colpo per gli atleti di casa, che anche nel quarto parziale faticano a contenere la buone giocate di Sabatini e compagni. Il Dream Volley sale sul 7-12 e Ciarla getta nella mischia Bini e Lazzeri. I nuovi innesti fanno bene alla squadra di San Miniato, che punto dopo punto accorcia le distanze fino al 18-20. Il finale è da cardiopalma, poi arriva il primo tempo vincente di Grassini che fa calare il sipario sulla stagione delle due squadre. Complimenti a Pisa, formazione solida, con importanti qualità, ma, come detto, tanti applausi per gli atleti di San Miniato, protagonisti di una stagione straordinaria, frutto di un lavoro splendido svolto da giocatori e staff, sostenuti a loro volta da un pubblico caloroso e appassionato, che anche mercoledì, alla “Don Vivaldi”, ha lottato dall'inizio alla fine al fianco dei propri beniamini. Per il Dream Volley invece futuro da definire, Sabatini potrebbe anche appendere le scarpette al chiodo dopo una stagione esaltante ma caratterizzata da qualche problema alla schiena ed una probabile sinergia tra Fucecchio e Dream con base a Pontedera potrebbe far nascere una squadra competitiva per la serie B per tentare il salto in serie a3. Piccinetti invece potrebbe prendere una serie C o una serie D sempre al Dream Volley se andasse in porto una sinergia tra la stessa societa' Pisana e Migliarino con valorizzazione degli under 18 delle 2 societa'. Ultima segnalazione per il piu' giovane in campo, Lorenzo Marranini classe 2003 che dopo aver perso la finale regionale under 16 con i Lupi di Santa Croce di Andrea Prosperi battuti dal Prato ( 10° poi a livello nazionale con lo scudetto vinto da Cuneo sui Diavoli Rosa) ha contribuito da alzatore al successo dei Pisani nella regular season.
TecnoAmbiente San Miniato – Codipi Dream Volley Pisa 1-3 (25-21, 23-25, 21-25, 23-25)

E’ il momento dell’Under 13

Seconda finale regionale stagionale per l’Ariete PVP che, dopo aver festeggiato il titolo dell’Under 16 di Panti e Berti, prova domenica a concedersi il bis con le piccole dell’Under 13. La squadra allenata da Martina Spagnoli e Lorenzo Berti, campionesse provinciali in carica, affrontano due signore squadre come La Fenice Pistoia e le aretine del Capolona Subbiano. Due primi ostacoli importanti verso un titolo che coronerebbe una stagione fantastica per questo gruppo e per l’Ariete. Negli altri raggruppamenti si sfideranno invece Buggiano, Grosseto e Sieci (Gir 2) e Cecina, Calenzano e Pitero Larghi (Gir. 3). Il gruppo dell’Ariete PVP: Alice Oliviero, Emma Gallo, Ginevra Bonacchi, Viola Massai, Vittoria Caberlotto, Anna De Carlo, Sofia Bacco, Beatrice Tredici, Aicha Fofana, Alice Parlanti, Giada Ceccarelli, Chiara Torri, Sofia Poli, Melissa Pettinari, Iris Hoxha, Katia Talmaciu, Claudia Perez Guevara, Giulia Fratini, Noemi Degli Angeli, Alice Cacciatore. All. Martina Spagnoli, 2° All. Lorenzo Berti.
Il programma delle gare della mattina al Palagolfo di Follonica: Ariete PVP – Pistoia La Fenice (ore 9.00)
Capolona Subbiano – Perdente gara uno (ore 10.00)
Vincente gara uno – Capolona Subbiano (ore 11.00)

Comunicato Ariete Prato Volley Project

giovedì 6 giugno 2019

Il responsabile del settore giovanile Luigi Banella: “Siamo soddisfatti, è stata una stagione di crescita”

“Il settore giovanile ha vissuto una buona crescita nel corso di questa stagione, siamo sicuramente soddisfatti”. Così si esprime il responsabile del settore giovanile di Emma Villas Volley, Luigi Banella. “Abbiamo visto una qualità importante nelle nostre formazioni – prosegue Banella –, i ragazzi più giovani sono cresciuti anche da un punto di vista fisico. L’intero movimento ha raggiunto risultati di rilievo e anche i numeri sono aumentati: quest’anno avevamo 50 ragazzi a Siena e 25 a Chiusi, oltre ai giocatori della formazione di Serie C. Stiamo crescendo, questo è indubbio e il prossimo anno stiamo pensando di inserire anche una nuova formazione, una seconda squadra di Under 16 a Siena: quindi avremo due formazioni di Under 16 a Siena e una di pari età a Chiusi. La squadra che ha militato nel campionato di Serie C quest’anno ha entusiasmato, mantenendo la vetta del proprio girone praticamente per l’intera stagione ma non riuscendo infine a superare l’ostacolo costituito da Pisa nelle semifinali playoff: “Peccato, la nostra è stata una cavalcata molto interessante – afferma a questo riguardo il responsabile del settore giovanile biancoblu –. Abbiamo raggiunto ottimi risultati. Siamo arrivati vicini al nostro sogno, ad un tratto ci abbiamo anche creduto. Purtroppo l’infortunio di Della Volpe per noi è stato pesante e ha certamente influito sul risultato finale. Si è fatto male durante il secondo set di gara1, il primo set l’avevamo vinto ma da quel momento in avanti non siamo riusciti a fare cose positive. Il gruppo della C comunque si è amalgamato bene, è affiatato, anche con un tecnico nuovo come Michele Delvecchio ha fatto vedere subito grandi cose. Siamo contenti di ciò che è stato raggiunto, l’anno prossimo saremo di nuovo in campo con l’obiettivo di fare bene”.

Alessandro Acquarone: “Ho imparato una grande lezione”

Tra colpi di mercato e prime conferme, la Kemas Lamipel ha da dopo sigillato l’accordo con il regista Alessandro Acquarone, “Lupo” di adozione già da diversi anni. L’intervista ad Alessandro. Pochi giorni fa l’ufficializzazione dall’ufficio stampa del tuo rinnovo alla Kemas Lamipel: quali sono le riflessioni da giocatore e quali quelle personali di Alessandro, inserito da molti anni in questa società?. “Sono contentissimo di questa conferma, ci speravo molto di fare un altro anno a Santa Croce in questo ambiente stupendo, dove i tifosi si fanno sempre sentire creando un’atmosfera ed un clima fantastico e cercando di essere sempre al seguito della squadra, sia in casa che nelle trasferte”. La prossima sarà una stagione tutta da esplorare, una storia tutta da scrivere, ma hai alle spalle un bagaglio d’esperienza importante maturato nell’annata appena conclusa… “La passata stagione è stata di grande lezione e formazione: nonostante ci siamo trovati in periodi difficili siamo riusciti ad uscirne a testa alta, dimostrando il nostro reale valore. Alla mia età, il trovarmi in una situazione del genere e doverne uscire a tutti i costi mi ha fatto crescere molto!”. Siamo in pieno volley mercato, la Kemas Lamipel si sta definendo. Tra i confermati della passata stagione il mister Cezar Douglas ed il centralissimo Federico Bargi: come è stato lavorare con loro in questi mesi? “Cezar sono contento che sia stato riconfermato, ho avuto modi di conoscerlo meglio anche fuori dal campo, è un’ottima persona. In campo penso che possa darmi tanto e farmi crescere molto perché lo reputo un allenatore capace. Si è già instaurato un rapporto carino tra me e lui e sono sicuro che ci darà un grande contributo la prossima stagione. Di Bargi sono molto contento perché primo è un ottimo giocatore, ma soprattutto perché è un grande amico, è riuscito a darmi una mano e farmi crescere molto quest’anno aiutandomi nei momenti di difficoltà”. Avrai a disposizione la punta di diamante Padura Diaz, ma anche La Rizza, confermato proprio ieri, ed il brasiliano Matheus Krauchuk. Un onore ma anche un onere, un carico di responsabilità importante… “Sarà sicuramente una bella responsabilità avere tutti questi giocatori forti a disposizione, tutti i palloni passano da me quindi sarà tosta. Spero di trovare l’amalgama giusta da subito e di riuscire a girare bene quanto il nostro potenziale preannuncia. Sono molto fiducioso: siamo ragazzi giovani che hanno tanta voglia di fare e di dimostrare. La giovane età media della squadra potrebbe essere un handicap, invece io ritengo che sarà la chiave giusta per raggiungere ottimi risultati!”. Gli obiettivi della società saranno definiti a squadra ultimata, ma intanto quali sono quelli di Alessandro per la prossima stagione? “Darò il 100% in tutto, cercando di vincere il più possibile ed aiutare i miei compagni. E poi… (sorride) lavorerò sul mio carattere cercando di migliorarlo un pochettino!”.

Valentina Panicucci – Ufficio stampa

La ciliegina sulla torta è Christina Bauer

Si chiude con il botto il mercato de Il Bisonte Firenze: la classica ciliegina sulla torta, che completa il roster a disposizione di coach Giovanni Caprara, è la centrale francese Christina Bauer, fresca di titolo nazionale conquistato in patria con il Cannes ma in passato scudettata anche nel nostro campionato, con la maglia di Busto Arsizio. Classe 1988, è una giocatrice che non ha bisogno di presentazioni, avendo già disputato cinque stagioni in Italia in due periodi diversi: dopo le tre a Busto e un intermezzo in Turchia, è stata anche avversaria di Firenze nei due anni fra Piacenza e Bolzano, mentre adesso torna nel nostro paese per la terza volta, alla fine della parentesi di Cannes, pronta a vestire la maglia numero 18 de Il Bisonte. Christina Bauer ha firmato un contratto annuale, e i suoi numeri bastano per far intuire il contributo che potrà dare nel prossimo campionato alla squadra di coach Caprara, alla quale si aggregherà dopo aver disputato gli Europei con la sua Francia: anche grazie alla fisicità e alla potenza che scaturiscono dai suoi 196 centimetri di altezza, in cinque stagioni di A1 ha messo a terra 1376 palloni, attaccando col 50,4% e totalizzando ben 232 muri vincenti.
LA CARRIERA – Christina Bauer nasce il 1 gennaio 1988 a Bergen, in Norvegia, durante una vacanza natalizia dei suoi genitori, l’ex pallavolista francese Jean-Luc e l’ex giocatrice di pallamano norvegese Tone, ma cresce fin da subito in Francia, a Pfastatt, dove comincia a giocare a pallavolo nella squadra locale. A dodici anni entra nel settore giovanile del Kingersheim, dove rimane per quattro stagioni, e nell’ultima debutta in prima squadra nella quarta serie nazionale, poi nel 2004 si trasferisce al Mulhouse, e a 16 anni esordisce nella serie A francese: in sei annate raggiunge quattro volte la finale scudetto e due volte la finale di Coppa di Francia, e si guadagna anche le prime convocazioni in nazionale, con la quale debutta nel 2007, a 19 anni, giocando subito il campionato europeo. Nel 2010 lascia il suo paese per trasferirsi in Italia, a Busto Arisizio, dove rimane tre anni vincendo uno scudetto, una Coppa Italia, una Supercoppa Italiana e una Coppa Cev, poi nel 2013 sbarca in Turchia, nel Fenerbahçe, e in due stagioni conquista un’altra Coppa Cev, un campionato turco e una Coppa di Turchia. Nel 2015 torna in Italia, a Piacenza, fermandosi in finale sia in campionato che in Coppa Italia, poi l’anno successivo passa al Bolzano, mentre nel 2017 torna in Francia, al Cannes: in due stagioni vince prima la Coppa di Francia, poi qualche settimana fa, anche il suo primo campionato francese, venendo nominata miglior centrale della lega prima di accettare l’offerta de Il Bisonte.
LE PAROLE DI CHRISTINA BAUER – “Sono felice di poter tornare a giocare in Italia, nei due anni che ho passato a Cannes ho sempre seguito i risultati del vostro campionato e ho anche tante amiche che ci giocano. Ho scelto Il Bisonte perché tutti mi hanno sempre parlato molto bene di questa società, compresa la mia ex compagna di squadra Nadia Centoni, in più ci ho anche perso diverse volte quando giocavo a Piacenza e a Bolzano.. E poi so che Firenze è meravigliosa: lascio un posto molto bello come Cannes per un’altra città stupenda come Firenze. Fra le nuove compagne conosco Laura Dijkema, ho parlato un po’ come lei così come ho sentito parlare molto bene di coach Caprara dalla mia amica Floortje Meijners, che ha vinto uno scudetto con lui. Ho deciso di accettare la proposta de Il Bisonte perché ho ancora tanta voglia di crescere a livello personale, e penso che Caprara mi potrà insegnare tanto. A livello di squadra invece ho visto che è stato costruito un bel roster e sono sicura che faremo molto bene: mi aspetto un bel campionato e non vedo l’ora di unirmi a Il Bisonte a settembre dopo gli europei con la mia nazionale”.

Benvenuta Beatrice Molinaro

La Savino Del Bene Scandicci comunica di aver tesserato la centrale Beatrice Molinaro, centrale classe 1995. La giovane, nativa di Monfalcone, in Friuli-Venezia Giulia arriva dopo una splendida annata alla Itas Città Fiera Martignacco dove ha siglato ben 316 punti diventando proprio la top scorer della squadra friulana. Martignacco è stata la squadra che, proprio insieme a Beatrice, è approdata in A2 dalla B1 due stagioni fa. Una carriera molto rapida pensando al fatto che, fino a due anni fa, Molinaro giocava in B2 a Villa Vicentina. La bella stagione di quest’anno è culminata con la convocazione per i collegiali della Nazionale Seniores di Davide Mazzanti.
Molinaro: “Una emozione giocare per Scandicci”
Le parole di Beatrice Molinaro: “Quando ho saputo della proposta della Savino Del Bene Scandicci non potevo crederci. Per me è un sogno vivere il mio primo anno di Serie A1 con una delle squadre più forti d’Italia e non vedo l’ora di iniziare ad allenarmi con Coach Marco Mencarelli e con delle campionesse di livello mondiale. E’ emozionante”

Altro weekend di campo per il Volley Prato

Dopo Alba adesso Chianciano dove è già di scena in queste ore l’Under 18 impegnata per le Finali Nazionali Under 18. L’obbiettivo è un piazzamento di prestigio per una squadra che ha disputato una stagione esaltante che l’ha vista prima conquistare il secondo posto nel provinciale alle spalle di Firenze e poi superare proprio i fiorentini nella finalissima per lo scudetto regionale. Prato che esordirà oggi contro Genova e che poi nella giornata di venerdì concluderà il girone contro Castellana e Trentino Volley. Insomma, subito tre corazzate e Prato immediatamente chiamato al massimo sforzo. La rosa del Volley Prato: Alpini L., Alpini M., Anatrini, Benenati, Biancalani, Calamai, Caniatti, Cantini, Civinini, Dardini, Menchetti, Falangola, Nincheri, Trancucci, Pacini. All. Novelli, 2° all. Barbieri e Targioni.
Finale Chianciano Terme (4-9 giugno)
Under 18M
Volley Prato – Colombo Genova (6 giugno, ore 15.30)
Volley Prato- Matervolley Castellana (7 giugno ore 9.00)
Volley Prato – Trentino Volley (7 giugno, ore 15.30)

Comunicato Volley Prato

mercoledì 5 giugno 2019

Il cuore oltre l'ostacolo per battere Pisa

Folgore vs Dream Volley, atto secondo. Questa sera (ore 21) alla palestra “Don Vivaldi” le due compagini si affronteranno di nuovo, a quattro giorni di distanza dal primo round della finale playoff. Nella sfida di sabato, sono stati i pisani ad avere la meglio sul team targato TecnoAmbiente, che pur lottando con determinazione, si è arreso in tre set. L'ago della bilancia, adesso, pende in favore del Dream Volley, ma la truppa di Fabrizio Ciarla non ha alcuna intenzione di mollare. Per la squadra di San Miniato, d'altronde, non esistono alternative al successo. La vittoria di Pisa nella prima sfida, come detto, non lascia alternative a Bertolini e compagni. Questa sera, alla “Don Vivaldi”, serve un successo per portare la serie in parità e poi puntare tutto sulla gara di spareggio che, eventualmente, si giocherebbe sabato 8 giugno al PalaDream. Prima di pensare a questo, però, la TecnoAmbiente dovrà vincere la gara odierna. Per farlo, i giallorossi dovranno innanzitutto resettare quanto successo in gara uno. Pisa è squadra quadrata, con il bomber Sabatini pronto a trascinare i suoi, ma la compagine di Ciarla è consapevole del proprio potenziale e questa sera, tra le mura amiche, farà di tutto per rimettere le cose a posto. Al fianco dei giallorossi ci sarà, nuovamente, il caldo pubblico della “Don Vivaldi”. Per l'occasione, è stato richiesto a tutti gli atleti del settore giovanile di indossare una maglia gialla. Gli arbitri dell'incontro saranno Nicolò D'Azzo e Andrea Zaccaria di Firenze.

martedì 4 giugno 2019

Vivaio, arriva Sergio Travaglini

Volti nuovi al Volley Aglianese. La dirigenza, infatti, ha ingaggiato l’esperto allenatore Sergio Travaglini: andrà a rafforzare il parco-tecnici del settore giovanile neroverde. Travaglini, nato 59 anni fa a Pescara, ma trasferitosi con la famiglia nel fiorentino dalla tenera età di 3 anni, risiede a Campi Bisenzio e nell’ultima annata ha diretto proprio lì la squadra di serie C. Sul finale di stagione ha lasciato l’incarico. “Nella prossima stagione guiderà la compagine under 18 e con questa disputerà il campionato di Prima Divisione Territoriale Appennino Toscano – fa sapere il responsabile tecnico Luca Lazzarini –. Con me, inoltre, si occuperà della formazione under 16“.
Questo il curriculum del neo trainer neroverde.
2018 : PALLAVOLO BACCI CAMPI BISENZIO SERIE C
2017 : PRATO VOLLEY PROJECT U 16 – U 18 – 1° D
2017 : ISTRUTTORE AL VOLLEY MASTER CLINIC di VERONA, DT: Massimo BELLANO (allenatore del Club Italia e della Nazionale Juniores)
2016 : SAN MICHELE B\1 2°/1°
2016 : SAN GIUSTO U 18
2015 : SAN MICHELE B\1 2° – U 14
2014 : SAN GIUSTO 1° D – U 18
2011 2012 : SAN GIUSTO D
2010 : SAN GIUSTO D
2010 : ETRURIA C
2009 : U.P. SESTESE – UNDER 18 E 2° DIVISIONE
2008 : U.P. SESTESE – UNDER 18 E 2° DIVISIONE
2007 : C.S. ROBUR SCANDICCI – B\2 (2° All.) – U 18 e 2° DIVISIONE
2006 : C.S. ROBUR SCANDICCI – B\2 (2° All.) – U 18 e 2° DIVISIONE
2005 : SALES – SERIE D con PROMOZIONE IN SERIE C
2004 : PALLAVOLO SESTESE – U 17
2004 : SALES – SERIE C
2003 : PROMOSERVICE 2° DIVISIONE
2003 : ROBUR SCANDICCI Serie D
2002 : PROMOSERVICE 3° D
2001 : PROMOSERVICE 2° D
1997 : ITALA PALLAVOLO C\2
1995 : CALENZANO D
1994 : ROBUR SCANDICCI C\1
1993 : ROBUR SCANDICCI C\1
1992 : SAN QUIRICO 1° D – PROMOZIONE IN D
1991 : SAN QUIRICO 1° D
1990 : LE LAME BAGNO A RIPOLI

Cambio di panchina in Serie D

Il consiglio direttivo comunica di aver affidato la guida tecnica della Squadra che nella prossima stagione 2019/2020 affronterà il Campionato di Serie D regionale alla Sig.ra LETIZIA BARONTINI, giovane ma già esperta Coach che, dopo un ottimo trascorso da giocatrice, da diversi anni siede sulla panchine di formazioni di categoria, quali Casciavola, Turris Pisa e Pol. Casarosa. Letizia sarà affiancata dal vice allenatore Stefano Magretti che, come sempre, darà il suo prezioso contributo. A Letizia, che già dai prossimi giorni sarà in palestra per condurre gli allenamenti e approntare, insieme alla dirigenza, l'organico della Squadra, và il nostro benvenuto e un caloroso "In bocca al lupo" per questa nuova e stimolante avventura. La Società ringrazia di cuore il Coach ROBERTO DONATI per la Stagione appena trascorsa dove sono stati raggiunti importanti risultati e gli augura un buon lavoro per il suo futuro professionale.

Volley Ponsacco

Torneo Yellow Cup Dream Volley: Cioni Sport Buggiano secondo posto!

Bella giornata per il gruppo 2005, che saluta virtualmente la categoria Under 14 partecipando ad un torneo di categoria presso il Centro Sportivo Dream Volley, a Pisa. Le atlete gialloblu sono già alle prese, da tempo, con la categoria superiore e i 224 cm della rete Under 15/Under 16, ma hanno voluto partecipare a questa manifestazione per verificare i miglioramenti e festeggiare l'imminente fine di una stagione positiva. Il bilancio di tre belle vittorie e una sola sconfitta, in finale, rende merito ad un gruppo sicuramente cresciuto in ogni singola individualità. Girone mattutino con Libertas Livorno e Volley Piombino: vittoria nel primo match, per 2-1, con qualche amnesia nella seconda frazione ma buonissime sensazioni. Successo anche nella seconda partita, questa volta per 2-0, e primo posto nel girone. Dopo il pranzo e un po' di svago, fase finale con ulteriore gironcino a tre. Nel primo incontro, successo del Volley 6 Rose Rosignano sulla Pallavolo Versilia (2-0). Secondo match, e analoga affermazione della Cioni Sport, grazie ad un servizio incisivo e a ad ottime trame di attacco. Ultima partita, decisiva per la Coppa, contro Rosignano, una squadra formata da atlete più "mature" agonisticamente e con una schiacciatrice davvero fuori categoria per altezza di colpo e numero di attacchi a segno. Prima frazione affrontata con un po' troppa rassegnazione, seconda molto migliore, con il punto a punto fino al 19-19 e condanna per un mini-break avversario piazzato nel finale. Nel complesso, un prestigioso secondo posto, in una rassegna regionale, e tanti applausi per tutte le bambine presenti. Adesso definitivo via all'avventura Under 16 e alla pallavolo "vera", con l'attesissimo appuntamento della semifinale territoriale Under 15, in programma lunedi 10 Giugno alle ore 19.00 (Pietrasanta, palestra Stagi, contro V.P. Versilia Volley).