giovedì 28 febbraio 2019

Partita la fase regionale per i giovani del Volley Arezzo e i Play-Off per la Prima Divisione

Lo scorso weekend è iniziata la fase regionale per i giovani ragazzi dell’under 14 del volley arezzo guidata da Caleri . Con un calendario non facile Torretta volley Livorno /Firenze ovest pallavolo/ Acqua Fonteviva Massa. L’accesso inaspettato alla fase regionale inorgoglisce la società amaranto che sa quanto le partite di questa fase possano formare i ragazzi nella crescita personale e del gruppo. Lunedì inizia invece la seconda fase del campionato di prima divisione; i ragazzi guidati da Lunetti ospiteranno al Pala Mecenate Colle Val d’Elsa per la prima partita del girone all’italiana per l’accesso ai play-off di questo campionato. Questo weekend osserverà invece il turno di riposo la formazione di Michele Leone per la fase finale del campionato di serie C.

Ufficio Stampa Volley Arezzo

Giocare ogni gara come fossero già play off

Abituarsi alla pressione delle sfide che valgono doppio. Tutto questo vuole Paolo Montagnani dalla sua squadra. Mancano cinque gare alla fine della regular season e non c’è più spazio per gli errori e per i passi falsi. Coach Montagnani come sta la squadra? “Fisicamente stiamo bene. Abbiamo analizzato la gara del turno precedente, ne abbiamo parlato e visto i video. Soprattutto ci siamo chiesto il motivo per cui in alcuni momenti della gara non abbiamo saputo giocare secondo il nostro ritmo e perché ci siamo innervositi. Tutto questo aldilà dei meriti innegabili di Mondovì”. Una analisi necessaria in vista dei prossimi impegni? “E’ importante analizzare quali sono i nostri problemi. Su qualcuno contiamo di migliorare e risolverlo. Con qualche altro problema invece dovremo convivere. Andiamo verso gare importanti che ci condurranno ai play off e dobbiamo affrontarle al meglio. Per farlo non possiamo che cercare di migliorare”. Prossimo avversario Macerata. “E’ una squadra che ha un trascinatore importante nel suo opposto. Un giocatore capace di mettere a referto sette punti a set e non a caso il miglior marcatore del torneo. Prima di guardare Macerata, però, voglio che guardiamo noi stessi. Dobbiamo concentrarci su quello che facciamo noi, sul giocare sciolti e sereni”. Cosa chiede alla sua squadra per le prossime cinque sfide? “Il nostro obbiettivo è giocare le prossime partite, tutte, con l’obbiettivo di entrare tra le prime quattro. Giocare gare sentendo e gestendo la pressione di un match già da play off non può che farci crescere, soprattutto in vista di una seconda fase di campionato dove appunto le gare peseranno il doppio. Dobbiamo andare in campo ogni domenica per giocarci al meglio le nostre chances”.

Comunicato Acqua Fonteviva Apuana Livorno - Serie A2 Credem Banca

mercoledì 27 febbraio 2019

L’Acqua Fonteviva nelle prime otto d’Italia

Risultato straordinario dei ragazzini terribili dell’Under 14 che, non paghi di essere in corsa per il titolo regionale, nel girone della fase a livello regionale propedeutico , la squadra allenata da coach Pascucci ha vinto il Girone B della Boy league, la competizione destinata alle selezioni Under 14 delle formazioni di Superlega e Serie A2 Credem Banca, superando la concorrenza di Consar Ravenna e Sir Safety Perugia. Bilancio trionfale per i giovani massesi che in sei gare hanno collezionato cinque vittorie ed una sconfitta per 2-1 contro Perugia, quindi limitando i danni. Insomma, un cammino ottimo che proietta l’Acqua Fonteviva, come detto, tra le prime otto d’Italia. Un risultato che assume un valore ancora maggiore guardando ai nomi delle altre formazioni che hanno vinto i loro gironi e che sono Modena Volley, Vero Volley Monza e Castellana Grotte e cioè società sempre al vertice dei campionati giovanili a livello nazionale.
La classifica finale del Girone B:
Acqua Fonteviva 12
Consar Ravenna 10
Sir Safety Perugia 5
La rosa dell’Acqua Fonteviva: Angeloni, Cavazzon, Garibaldi, Massetti, Menchini, Panariello, Poli, Ribolini, Del Mastio, Torre, Zella, Mariani. All. Pascucci.

Pallavolo Massa

Lutto nella pallavolo pratese

E’ con immenso dolore che abbiamo appreso della scomparsa di Gerardo Palma. Con lui se ne va non solo un grande appassionato del nostro sport ma anche un uomo che, assieme al fratello Roberto, per anni ha rappresentato un punto di riferimento fondamentale per tutto il movimento cittadino. Quello che è stata egli anni recenti e che è oggi la pallavolo a Prato deve moltissimo a questi due uomini e la scomparsa oggi di Gerardo, dopo quella di Roberto avvenuta nel 2014, non può che rendere tristi tutti coloro che a Prato amano e seguono questo sport. L’Ariete PVP e tutte le società pallavolistiche del territorio pratese si stringono alla famiglia, alla moglie Franca ed al figlio Alessandro, in questo momento di grande dolore per tutti.

Comunicato Ariete Prato Volley Project

Brusca frenata della C maschile

I ragazzi della serie C maschile sconfitti in casa dal Firenze Volley, una battuta di arresto dopo tanti risultati positivi. I motivi di questo passo falso sicuramente sono vari e non sono da attribuirsi solo ad alcuni infortuni, i fiorentini comunque hanno giocato bene, con tanta voglia di fare un buon risultato e hanno avuto la meglio su un Certaldo che non ha saputo reagire; è mancata la forza del gruppo. La prossima settimana giocheremo con Emma Villas Cus Siena a Siena, la squadra e tutti gli addetti ai lavori dovranno lavorare duro per ritrovare velocemente la forma fisica giusta per affrontare la prima in classifica.

Fonte: Ufficio stampa C maschile

Palestra Azzurra perde malamente a Grosseto

Luca Consani Grosseto – Volley Sei Rose Rosignano 3 – 0 parziali 25/20 – 27/25 – 25/20
Palestra Azzurra offre una delle prestazioni peggiori di questa stagione a Grosseto in una partita che poteva mettere, in caso di vittoria, un’ipoteca sulla salvezza. Invece la squadra non ha saputo entrare in campo con la grinta giusta e la voglia di lottare. A poco servono le scusanti del parquet tirato a lucido che faceva pattinare le nostre non abituate a questo tipo di fondo e i palloni giallo/blu, diversi da quelli che vengono usati in casa. Di base c’è che è stata offerta una prestazione sottotono farcita di errori, che hanno indirizzato il risultato della partita dalla parte delle maremmane. Il periodo non è certo dei migliori per la squadra di Paolo Lazzerini, sia dal punto di vista fisico che mentale. In settimana si è aggiunta al gruppo Sabina Foppa Vicenzini a rinforzare la difesa ed è stata subito utilizzata dal coach in partita. Buon esordio il suo in un contesto di partita difficile. Poco da dire sull’andamento dei set che ha visto le nostre sempre in costante difficoltà in tutti i reparti a partire dalla ricezione. Primo set sempre a inseguire le maremmane che chiudono 25/20. Secondo set all’insegna della parità fino alla fine con il Rosignano che ha a disposizione la palla per chiudere sul 24/25, ma che spreca con uno degli innumerevoli errori e che va ad appannaggio del Grosseto 27/25. Terzo set in cui la Palestra Azzurra conduce fino a metà del set ma, sul 14/16 a favore, subisce un break di 6 punti che di fatto la condanna a perdere 25/20, Unico raggio di sole nelle tenebre della nostra metà campo è stata Gialluca che, entrata al posto di Sicurani, ha offerto una prestazione degna di nota sia al servizio che in attacco per tutta la partita. Bisogna archiviare in fretta questa partita e lavorare in palestra per superare le difficoltà. Forza bimbe, non si molla!
Formazione: Milone, Foppa Vicenzini, Pintimalli, Pardini, Fusano, Gialluca, Colosimo, Bonciani, Sicurani, Beltrando, Castellano, Pino

Perde al tie-break la Serie C contro L'AM Flora Buggiano, forte della sua seconda posizione in classifica

Perde al tie-break la Serie C dopo una partita al cardiopalma contro L'AM Flora Buggiano, forte della sua seconda posizione in classifica. Partono contratte le Livornesi, memori della recente sconfitta contro la capolista Cecina in trasferta, ma qualche errore avversario di troppo le mantiene in gioco abbastanza perche i consigli di coach Zecchi permettano loro di reagire con carattere. Dopo un importante svantaggio iniziale, quindi, le ragazze di casa riescono a riprendersi, portando la partita ai vantaggi e vincendo per 30 a 28. Procedono più velocemente secondo e terzo set a causa di un calo di tensione della formazione livornese, ricordiamo under 21, che subisce il gioco avversario perdendo entrambi i parziali. Le ragazze di Zecchi però non demordono e ingranano la quinta nel quarto set, riuscendo a portare di nuovo il Buggiano a i vantaggi e trionfando 27-25. Procede punto punto il set finale, ma forte della sua maggiore esperienza ed età, il Buggiano riesce alla fine ad imporsi, vincendo per 3 a 2. Una sconfitta che vale comunque un utilissimo punto e una dimostrazione di carattere e di progresso tecnico che lascia ben sperare per il proseguo del campionato.

Cuore e determinazione

PINI 2 - BIAGINI 8 - DOZI 7 - BANTI 20 - PAOLI 3 - RICCI 22 - CECCONI 16
Iiniziamo bene ma la partita è molto sentita da entrambe le formazioni che in classifica sono vicinissime, Olimpia ci segue a due punti. La formazione di casa forza le battute per metterci in difficoltà ma nei primi 6 punti, ne sbaglia 3, poi aggiustano il tiro mettendo a dura prova la nostra ricezione e non riusciamo a costruire un buon gioco. Contrastandole in difesa, andiamo avanti fino a 15 pari. Olimpia gioca sporco e un palleggio spinto in fondo al campo Banti non riesce a tenerlo in campo ma teniamo duro fino a 20 pari. Dagli spalti il pubblico urla RIGAAA ma purtroppo il servizio va alle avversarie . Tentenniamo ancora una volta quando per un incomprensione con il palleggiatore, Dozi non va a fast, ma Pini le rende fiducia e Dozi pianta il pallone in terra senza se e senza ma. Con lei in battuta portiamo a termine il set lasciando le casalinghe a 20, dove le abbiamo trovate. Nel secondo parziale entriamo in campo determinate ma dobbiamo fare i conti con una bella squadra compatta che si è appena vista portare il piatto da sotto il naso. Procediamo a balzelli fino a 8 pari quando Biagini dopo una difesa a muro ha un risentimento ad un ginocchio ed è costretta a lasciare il campo , al suo posto entra Paoli. Stiamo giocando solo difendendoci dalle casalinghe che invece stanno esprimendo grande aggressività. Il coach Tofanari ferma la partita in due occasioni, stiamo regalando troppo ! Così le avversarie approfittando del momento pian piano, da 13 pari, guadagnano terreno e concludono il set per 25/19 . Il terzo, è il set delle meraviglie, infatti al termine qualcuno commenterà "il pallone è tondo, non si sa mai!" Il momento è tutto di Cecconi e Banti, che portano avanti la partita distanziando da subito Olimpia per 7 punti . Paoli attacca bene dalla 4 due palloni ben serviti da Pini, e dalla panchina le arrivano i complimenti delle compagne "brava lascia andare, lascia andare!" (il braccio...) Le nostre avversarie non intendono lasciarci fuggire così, perciò aggiustano le cose facendosi sempre più pressanti e pareggiando le distanze a quota 11. Procediamo ancora con qualche indecisione da entrambe le parti guadagnando un paio di punti per volta fino al 21/19 per loro . Biagini rientra in campo al posto di Paoli e Cecconi riconquista la battuta. Ancora un punto, poi Biagini difende ad un braccio due volte consecutive lunga in zona 1 ma lo scambio si conclude con un attacco delle fiorentine dalla 2 in lungo linea . Il nostro coach chiama tempo ma siamo già pericolosamente a 23/21, Banti perde un muro e siamo a 24/21!! Ricci attacca bene dalla 4, va in battuta Cecconi.... la squadra non vuole perdere così sfoderiamo un muro insormontabile fermando il forte centrale a fast e a primo tempo , poi Ricci dalla 2 e Banti a primo tempo stampano il pallone firmando una conclusione sonora per 26/24. Andiamo ad affrontare un quarto set tutto in salita. Da 5 pari, va in battuta l'opposta dell'Olimpia che porta a casa ben 5 punti praticamente diretti . Nonostante il coach Tofanari fermi il gioco due volte quasi consecutivamente, restiamo in campo frastornate, non riusciamo a trovare la giusta concentrazione . Ormai il set sembra fortemente compromesso, siamo già a 18/10 per la formazione casalinga. Ricci riconquista il servizio e va in battuta Biagini che forza bene e riporta le compagne in carreggiata , poi sbaglia un appoggio che ridà linfa all'Olimpia. Sul 19/17 ancora una palla dubbia viene assegnata alla squadra di casa, con non poche polemiche, ma non importa, siamo ancora lì e lo dimostriamo ancora una volta facendosi sotto fino a 22 pari. Purtroppo un muro non difeso, un attacco fuori non riusciamo a concludere positivamente, lasciando sfumare il set per 25/23 . Siamo alla resa dei conti: entrano in campo due squadre affamate di vittoria e sono subito bombe! Fino a 6 pari andiamo avanti così, punto su punto, senza mollare. Anche una palla palesemente dentro data fuori non ci fa perdere d'animo! Cambiamo campo con un punto a nostro favore e Pini in battuta , da lì l'ascesa inarrestabile. Le nostre ragazze ci credono fortemente e non lasciano passare niente. Ceccherini chiamata a difese straordinarie contribuisce a tenere alto il livello e il morale del sestetto , che finalmente porta a casa una vittoria ben meritata. Gli applausi sono tutti per voi che ci avete messo cuore e determinazione!! Siamo all'ottavo posto con 26 punti in classifica ma dobbiamo vedere cosa faranno le altre squadre che si affronteranno oggi pomeriggio. Partite molto importanti Arezzo che riceve in casa Euroripoli, entrambe sono con 29 punti, Pontemediceo riceve il Calenzano, ma si parla di alta classifica, e Piandiscò riceve il Chianti. Prossima gara in casa riceveremo la formazione campigiana che ci segue con 21 punti in classifica. Con loro non abbiamo espresso un bel gioco, mettiamo d'impegno e le cose verranno da sè.

La Serie D/Under 18 torna alla vittoria piena. La terzultima è ora distante tredici punti

Torna alla vittoria piena nel campionato senior di volley femminile la Serie D/Under 18 del Centro tecnico territoriale Monsummano, che al palazzetto dello sport di piazza Pertini supera nettamente le pari età del Blu Volley Quarrata-Barga per 3-0 (25/22 25/16 25/9). Adesso ci sono ben tredici punti di distanza tra il terzultimo posto del girone A occupato da Valdiserchio e la squadra di Antonio Galatà e Cesare Arinci, con team manager Marco Menicocci. Le termali, reduci dalla vittoria infrasettimanale contro Capannori nel torneo giovanile e conseguente qualificazione alla final four interprovinciale, ci mettono quasi tutto il primo set a trovare le misure e il giusto ritmo di gioco di fronte alle avversarie di giornata, fanalino di coda della classifica insieme all'Under 18 del Chianti Volley. Poi capitan Romani e compagne, nei restanti due parziali, impongono il loro gioco e la loro supremazia senza particolari affanni, lasciando alle ospiti le briciole e dimostrando grande consapevolezza nelle proprie capacità. Adesso i punti in campionato sono 23, con la possibilità di incrementare il bottino nel prossimo turno, con le biancoblù attese dalla trasferta in casa del Chianti Volley.

Ufficio Stampa – Luca Signorini

Il Montebianco mette i brividi alla pur quotata Pallavolo Rosignano, ma si scioglie come neve al sole dal secondo al quarto set

MONTEBIANCO VOLLEY-PALLAVOLO ROSIGNANO (1-3, 25-22/18-25/15-25/15-25)
Positivo l’approccio della squadra di Luca Gribaldo e Ambra Russo nel primo parziale, nel quale i pievarini conducono sia sul piano del gioco che del punteggio, mettendo spesso in difficoltà la vice-capolista del girone. Ottima prova in attacco di capitan Magni, con il supporto in ricezione dei bravi Pasquetti e Fronteddu. Poi, però, il copione della gara cambia dal secondo set quando Pieve perde le proprie sicurezze per quanto riguarda la costruzione del gioco, con alcune soluzioni troppo forzate al centro e che non portano a risultati efficaci, con Rosignano che aumenta le proprie percentuali difensive e prende il largo. Nel terzo set si spegne la luce nella metà campo locale: in questa circostanza le scelte della squadra pievarina si concentrano troppo sull’attacco di posto due, una situazione che diventa ben presto di facile lettura per la squadra tirrenica, la quale non ha difficoltà ad imporsi. Stesso copione nel quarto set, con il gioco dei padroni di casa che non va, nonostante l’ingresso in regia operato da Gribaldo con l’inserimento di Giacomelli per Allori. Sostanzialmente la tenuta mentale è venuta meno nel corso della gara e questo ha incentivato particolarmente la formazione di Onorati. Montebianco che resta al quarto posto con 20 punti, agganciato da Migliarino, con Mazzoni che guadagna altre due lunghezze di vantaggio, portandosi a +4. La squadra di Gribaldo dovrà rifarsi nella trasferta di Lido di Camaiore.

Serie D M: altri 3 punti aspettando il bel gioco

La serie D maschile della Robur Scandicci vince per 3-0 (25-22, 25-22, 25-17) lo scontro con la Virtus Poggibonsi. Partita contratta e con qualche sbavatura di troppo da parte dei ragazzi di coach Becucci, che – facendo fronte ad alcune assenze – riescono comunque a imporsi con un risultato netto. La prossima gara è prevista per sabato 2 Marzo alle ore 18:00 presso la palestra della scuola media Fermi contro la Libertas Orcia.

Si gioca a Monsummano la final four Under 18. L'appuntamento domenica 3 marzo

Il palazzetto dello sport di piazza Pertini e la palestra comunale di via del Carro a Cintolese (per una gara) ospitano domenica 3 marzo la final four del Comitato Appennino Toscano per la categoria Under 18 di volley femminile. In palio c'è il titolo interprovinciale, per le province di Pistoia, Lucca e Massa Carrara. Ad organizzare l'evento è il Centro tecnico territoriale Monsummano, che vede tra le finaliste la sua squadra (che tra l'altro milita anche nel torneo senior di Serie D), guidata da Antonio Galatà e Cesare Arinci, con team manager Marco Menicocci. In lizza ci sono poi Vpl Team di Serravezza, che in semifinale (alle 10,30 al palazzetto) sfida la Pallavolo Valdiserchio, e il Volley Apuania Carrarese, opposta nel primo match (alle 10,30 a Cintolese) proprio alle termali padrone di casa. Le vincenti di queste due gare giocheranno la finalissima (alle 17 al PalaCardelli) ma sono entrambe già qualificate alla fase regionale del campionato. In programma (alle 15, sempre al PalaCardelli) anche la finale per il terzo e quarto posto. Volley Carrarese ha vinto il girone A con 42 punti e zero incontri persi, Vpl Team e Valdiserchio sono arrivate prima e seconda nel girone C (48 e 42 punti), mentre Monsummano ha conquistato il girone B con 40 punti totali, battendo una settimana fa la diretta inseguitrice Nottolini Capannori nella partita decisiva per l'accesso alla final four. Domenica conosceremo il club che alzerà la coppa del Comitato Appennino Toscano.

Ufficio Stampa – Luca Signorini

Altro successo per la C di Piccinetti

I ragazzi di Piccinetti conquistano un agevole 3-0 contro il Volley Cecina: 25-18 25-20 25-19, consolidando il secondo posto e allungando la distanza con i diretti inseguitori. La squadra deve ora concentrarsi sulla partita di Sabato prossimo alle 18 a Migliarino, per continuare il trend positivo e rimanere in zona play off. Partita che si preannuncia interessante: all'andata il Migliarino si è portato a casa la vittoria con un 2-3 ed è reduce da una bella vittoria contro il Massa che riapre le prospettive verso la zona play off. Il Dream dal canto suo sicuramente giocherà per riscattare la brutta partita giocata all'andata. Speriamo di vedere pubblico sugli spalti ad applaudire i nostri allenatori Matteo Sabatini (Dream) e Marco Croatti (Migliarino).
La squadra: Balducci, Bellandi, Cheli, Codiglione, Coletti, Della Bartola, Golino, Grassini, Lupetti, Lupo, Marrannini, Puccetti, Sabatini. Primo Allenatore: Massimiliano Sabatini. Secondo Allenatore Giorgio Superchi

F&F Architetture espugna Volterra, l' Etrusca cede 1/3

Campionato Regionale Pallavolo Femminile Serie D
Etrusca Volley Volterra - F&F Riotorto 1/3 ( 23/25 – 24/26 – 25/23 – 20/25 )
Etrusca Volley: Sandrini, Giustarini A., Franchi, Giustarini V., Granchi, Santi, De Santi, Bruschi, Alvarez, Fidanzi, Giustarini G. Allenatore De Marinis A.
Riotorto : Balestracci, Diop, Giuggioli, Togni, Farruggio, Bianchi, Vivarelli, Agostini, Cappellini, Camerini, Santini. Allenatore Matteo D’Alesio.
Migliorino Pasquale di Pisa
Partita delicata, si sapeva, e le ragazze di D’Alesio l’hanno interpretata nel migliore dei modi, cioè lottando e gestendo gli ultimi punti di ogni set, quelli che ti fanno vincere o perdere appunto, da squadra esperta e che non perde l’obbiettivo, anche nelle difficoltà, della vittoria. Nell’ultimo allenamento il tecnico ha lavorato con molta attenzione sulla gestione degli ultimi punti dei set, un lavoro che nella gara contro l’Etrusca Volley evidentemente sapeva essere di fondamentale importanza, in altre occasioni evidentemente ha notato una non efficace gestione dei finali di set. Il tecnico giallorosso gioca con la stessa formazione, quindi Diop in diagonale con Agostini, Farruggio e Vivarelli attaccanti e al centro Giuggioli con Camerini, libero Boscaglia. A disposizione del tecnico Balestracci, Bianchi, Cappellini, Togni e Santini, una giovanissima del 2004 convocata al posto di Taddei assente per impegni scolastici. Partita equilibrata e molto combattuta, le padrone di casa si trasformano rispetto alle gare esterne, nella gara di andata a Riotorto furono sconfitte 3 a 0, che si decide negli ultimi attacchi di ogni set, come nel primo con le formazioni che si alternano al comando e solo nel finale di set le giallorosse riescono a dare la zampata finale per il vantaggio. Stessa storia nella seconda frazione dove Vivarelli e socie in vantaggio 24 a 22 si fanno raggiungere , ma riescono a chiudere il set con il doppio vantaggio a 26. Anche la terza frazione è un alternarsi al comando, le padrone di casa in questa occasione riescono a chiudere il set e accorciare le distanze nel conto dei set. La quarta frazione per Giuggioli e compagne è decisiva se vogliono davvero portare a casa i tre punti in palio, la partenza è delle migliori, 6/10 e 8/14 i primi parziali a loro favore, il ritorno in gara delle padrone di casa ( 14/16 e 19/21 ) fa capire che è il momento di accelerare per non incorrere in dispiacevoli sorprese come nel set precedente e il set viene chiuso 20/25 e con i tre punti che fanno fare un buon salto in classifica verso posizioni più tranqulle.

Fonte: Ufficio stampa Società

Serie B: Dream cede a Fucecchio per 3-1

Pallavolo Fucecchio - DVG 3 - 0 (18/25 25/15 25/17 25/18 )
DVG: Benini, Crecchi, Ferrari, Innocenti, Loni, Maritan, Marocchini, Marku, Rolla, Sciabordi, Tolomei. Liberi: Maggiani, Lilli. All. Grassini, Sterminio. Niente da fare per il Dream sconfitto a Fucecchio per 3-1. Dopo una settimana tormentata, con ben cinque atlete bloccate dal virus influenzale che ha limitato la possibilità di svolgere adeguatamente gli allenamenti Grassini recupera per la gara alcune atlete, che stoicamente sono scese in campo. Ma giocare in queste condizioni contro le fucecchiesi, per altro seconde in classifica, cercando di fare risultato è stato veramente proibitivo. Le gialloblu comunque ci hanno provato, incitate da un folto gruppo di tifosi in trasferta che hanno scaldato l'atmosfera della palestra di Fucecchio, riuscendo anche a vincere il primo set con determinazione. Poi le padrone di casa hanno dato una regolata al proprio gioco ed hanno imposto la legge del più forte con le pisane che poco a poco, pur impegnandosi al massimo delle loro possibilità, hanno ceduto l'intera posta al Fucecchio. Ora si cercherà di far ritornare il forma il maggior numero di atlete per affrontare sabato alle ore 21 al paladream l'Oasi Viareggio per conquistare altri punti utili alla già positiva classifica per rimanere in scia alle squadre di vertice.

Fonte: l.v.

Casentino - Prima Q 0-3

Dopo 6 sconfitte più o meno meritate, non era semplice affrontare questa gara contro un'avversario sotto in classifica ma impegnato nella lotta per non retrocedere. Riusciamo a sviluppare una gara molto lineare; efficace in ricezione e attacco e determinata in difesa. Il primo set è stato il più combattuto ma siamo riusciti a tenere il passo e piazzare il break decisivo sul finale di set. Senza storia gli altri due Ora gare interessanti .. che sanno di rivincita come occasioni perse nel girone di andata , quella contro il Viva Volley di sabato prossimo è una di queste. Forza raga... convinciamoci !!!

MM

Serie D: sofferta vittoria contro il Tomei Livorno

DVG - GS VVF Tomei Livorno: 3- 2
(25/14 20/25 23/25 25/21 15/10
DVG: Messina ,Cresci, Pettenon , Ciampalini , Cusin ,Pieraccioni ,Mammini, Littara, Forte, Rossi. Libero: Bini. All.Lazzeroni
Il Dream Volley vince al tiebreak il derby con il Tomei Livorno e si porta al terzo posto di una classifica che vede quattro squadre nello spazio di un punto con il Casciavola a quota 38 ed appunto il Dream, Ponsacco e Viviquercioli ad inseguire a quota 37. Con due soli posti disponibili per i play off il campionato risulta oltremodo incerto e le restanti nove partite saranno tutte da battaglia. Battaglia che hanno dovuto affrontare le gialloblu pisane per avere ragione delle labroniche scese a Pisa con l’intento di far bottino pieno. Ne è nata una partita dagli esiti altalenanti e dai toni forti con fasi di nervosismo in campo e sugli spalti dove fortunatamente il buon senso ha riportato alla fine la calma. Subito in vantaggio con la vittoria nel primo parziale le tigrotte hanno subito l’aggressività delle ospiti che si sono portate in vantaggio per due sets a uno mettendo le pisane in seria difficoltà. La squadra di Lazzeroni mostra carattere e ,nonostante qualche elemento non al meglio della condizione, reagisce con veemenza impattando sul due pari e trionfando poi al tiebreak per 15-10. Note di merito per Elena Forte mattatrice in attacco e per Giulia Littara molto positiva al servizio ed autrice di ottimi spunti in difesa. Si torna in campo Mercoledì 27 p.v. nel match casalingo di ritorno delle semifinali territoriali under 18 contro il VVF Boni Grosseto , dopo la vittoria esterna per 3-0, basterà un set per approdare alla finale

Fonte: r.c.

Biancorosse corsare a Pescia

Quarta giornata di ritorno vincente per le nostre che, contro la squadra di Delfino Pescia, sono riuscite a portarsi a casa, pur con fatica…, tre ottimi punti che confermano il terzo posto in classifica. Nel primo set Coach Lapiccirella schiera Cagnetta in regia, Pecene opposto, Corti E. e Ricci al centro, Guttadauro e Crescini a banda e Marsili libero. Le biancorosse partono con il piede giusto e, pur senza strafare, rimangono sempre in vantaggio fino alla conquista del set (25-17). Stessa formazione nel secondo parziale, caratterizzato dalla reazione delle locali. Si procede punto a punto e si lotta su ogni pallone… Nel corso del set coach Lapiccirella schiera in campo Dalprà al posto di Pecene. Le nostre ragazze, non particolarmente incisive, fanno fatica ad allungare e si trovano a fare i conti con un avversario davvero tosto, che non demorde affatto (complimenti). E negli scambi decisivi Delfino riesce a mantenere la lucidità e la concretezza necessarie per impattare la gara (21-25). Dopo i due difficili set iniziali nel terzo le biancorosse hanno il merito di non abbattersi e di raccogliere le energie mentali necessarie a prevalere. Entra in campo Papeschi per Guttadauro. Lo score ora parla a nostro favore e chiudiamo abbastanza agevolmente a 17. Nel quarto parziale anche il gioco cresce. Le nostre sono ben posizionate, bei muri e bella correlazione muro-difesa. L’efficacia delle azioni d’attacco ne risente positivamente e il margine di vantaggio assume dimensioni notevoli. Coach Lapiccirella schiera anche Corti F. per Crescini e le nostre si portano a casa il set (25-10) e una vittoria importantissima su un campo difficile. E ora testa alla prossima gara: la nostra squadra sarà di scena sabato prossimo in casa contro le versiliesi del Discobolo e, oltre al bel gioco, occorrerà soprattutto la massima concentrazione per evitare di sottovalutare un avversario che, a dispetto della posizione in classifica, non sarà certo disposto a mollare tanto facilmente. Vi aspettiamo tutti a sostenerle! FORZA RAGAZZE!!! CHI? NOI!!!
PALLAVOLO DELFINO PESCIA - PALLAVOLO CASCINA 1-3 (17-25; 25-21; 17-25; 10-25)
PALLAVOLO CASCINA: Allenatore Daniele Lapiccirella, 2° Allenatore Erika Montemarani.
Valentina Cagnetta, Eleonora Corti (K), Francesca Corti, Anais Crescini, Francesca Dalprà, Flavia Guttadauro, Amalia Marsili (L), Elena Morelli, Alessia Papeschi, Francesca Pecene, Marianna Ricci, Adriana Vicari. Dirigente accompagnatore Maurizio Montemarani.

Cascina tre a zero al Prato

E dopo la prima sconfitta è giunta anche la gara più bruttina della stagione, quella vinta sì, anche con risultato finale rotondo, ma dove non possono passare inosservati i primi due parziali, quelli che fanno da spia ad un match giocato dai biancorossi senza quella energia e brillantezza che avrebbe dovuto differenziare la prima della classe dalla terzultima della classifica. Con l’eccezione di Frediani, fermo ai box e sostituito da Bella, come avvenne casualmente anche all’andata, scende in campo la formazione delle grandi occasioni, probabilmente perché Coach Saielli non si fida di un avversario ostico, che in effetti all’andata aveva messo già in difficoltà il Cascina. Quello però era un periodo in cui la nuova squadra biancorossa doveva ancora amalgamarsi… Oggi, con 34 punti di distacco, sulla carta doveva essere un’altra partita e Taccini, con i compagni, avrebbero dovuto forse soffrire molto, ma molto meno di quanto invece non sia accaduto nei primi due combattutissimi set. E non ritrovarsi ancora una volta al punto che, a “toglierci le gambe”, alla fin fine sia stato il cambio al servizio, affidato oggi con merito a Morelli, che ne sciorina due velenosissimi per uscire vittoriosi da un set veramente in pericolo. Evidenti infatti, nella metà campo cascinese, sono apparsi, per l’intero periodo, appoggi imprecisi, un muro flaccido e molta disattenzione difensiva anche sui (preannunciati) tocchi di seconda del play pratese, neppure poi troppo millimetrici. Il secondo, fotocopia del primo, sia per formazione in campo che per dinamicità del binomio palleggio-attacco non sempre efficace, non decollerà mai del tutto, nemmeno quando ormai sul finire Morelli rileverà Taccini perché si risolverà soprattutto grazie alla esperienza dei giocatori di casa ed ai maggiori errori commessi complessivamente dalla più giovane squadra ospite. Che dire… mancanza di stimoli? Guai a parlarne. Sottovalutazione dell’avversario? Neppure per idea… devono essere motivi per giustificare i due set fin troppo combattuti e con una resa non all’altezza delle aspettative. Al rientro c’è solo Morelli come novità in quel sestetto che continua a dare fiducia al Mister per chiudere la gara. Ed in effetti così sarà, perché forse qualcosa ora gira meglio e ben presto sul tabellone si vede il distacco che, in casa, si sarebbe dovuto verificare da subito, a meno che anche di qua dalla rete ci fosse stato qualche giovanotto dei nostri… e allora tutto sarebbe stato più in linea. E’ invece a risultato praticamente acquisito, con Prato che naviga in cifra singola, anche bassa, mentre Cascina va per i 20 ed ha finalmente trovato la quadra, che Frosini rileva Daddi e, a tempo ancora più debito, Mazzanti entrerà per Fattorini. Ingressi validi per la conta delle presenze a fine anno, ma prestazione senza voto per mancanza di tempo, anche se, a dire il vero, qualcosa si sarebbe intravisto. In ogni modo tutto è bene quel che finisce bene! Cascina continua a collezionare ancora un 3 a 0 con un sestetto consolidato che, a parte qualche umana flessione, per ora fa marciare la squadra sempre al comando con un distacco di 7 punti sulla seconda e addirittura 12 sulla terza (questa con una gara in meno). La prossima sarà Carrara dove ci attenderà una formazione più che alla portata con l’unica insidia del fattore trasferta/campo.
PALLAVOLO CASCINA - VOLLEY PRATO 3-0 (25/22; 25/23; 25/12)
PALLAVOLO CASCINA: Allenatore Davide Saielli La rosa: Matteo Bella, Filippo Biagi, Lorenzo Daddi, Gabriele Fattorini, Lorenzo Frediani, Matteo Frosini, Lorenzo Germelli, Simone Lombardi, Lorenzo Malacarne, Roberto Mazzanti, Luca Morelli, Andrea Oddo (L1) Luca Orsolini, Samuele Pergolesi (L2), Diego Taccini (K). Dirigente accompagnatore Alessandro Garzella

US SALES VOLLEY 3-0 MENS SANA SIENA

Come da titolo, altra ottima prestazione delle nostre in una gara che si annunciava molto insidiosa: le avversarie infatti si sono presentate da Siena al PalaFois belle decise a ben figurare, approcciando il match con un atteggiamento aggressivo che all’inizio ci ha messo in qualche ambasce, ma giusto il tempo di qualche aggiustamento che le viola-fucsia di casa hanno preso a macinare gioco con l’ormai consueta sicurezza per aggiudicarsi il primo set. Il secondo quindi ha seguito la falsariga del primo, per poi arrivare all’epilogo in un terzo set che non ha avuto storia consegnandoci 3 meritati punti. Che dire, brave tutte, chi ha cominciato e chi è subentrato in corso d’opera portando ognuno il proprio fattivo contributo e dimostrando ancora una volta la bontà della rosa a disposizione; altro esame superato dunque, adesso c’è da confermare la buona congiuntura a partire già dal prossimo impegno in trasferta a San Gimignano. Un occhio alla classifica ora è d’obbligo buttarlo per constatare che abbiamo consolidato il terzo posto ad un solo punto dalla seconda, sfruttiamo il momentum e proseguiamo di slancio sempre coi piedi ben piantati in terra che…. Alla prossima
US SALES VOLLEY 3-0 MENS SANA SIENA (25/20 – 25/19 – 25/11)

Serie D Senior: Cert 2000 - Toscanagarden Nottolini 2-3

Seconda sconfitta consecutiva fra le mura amiche. Momento di difficoltà in cui non riusciamo a far vedere cosa sappiamo fare e subiamo il gioco avversario con troppa facilità. La gara ha un andamento altalenante da entrambe le parti ma la nostra scarsa vena in tanti fondamentali, è la buona serata al servizio delle avversarie, non ci permette di conquistare più di un punto. Non eravamo fenomeni due settimane fa non sia diventate scarse ora. Ci alleneremo per tornare prima possibile a far vedere di cosa siamo capaci. Ora più che mai dobbiamo restare uniti e ritrovare l'entusiasmo, la grinta e la spensieratezza che ci hanno contraddistinto per 4 mesi! Avanti e reagire!

RC

SALES VOLLEY FIRENZE- VALDARNINSIEME 3-0

I #bluesboys si riconfermano la terza forza del campionato bissando con il Valdarninsieme la vittoria di Sabato scorso con il Club Arezzo dimostrando quella ritrovata solidità fra le mura amiche del Palafois che era mancata lo scorso anno. La vittoria da tre punti legata alle sconfitte di Certaldo e Colle Val d’ Elsa determina un vantaggio in classifica di 6 punti sulla quarta e di 8 sulla quinta che fa ben sperare per il prosieguo del nostro cammino anche se “ the road to play off “ è ancora lunga ed irta di difficoltà a partire dalla trasferta di sabato prossimo 2 Marzo al Palafrancioli di Colle Val d’ Elsa che precede il nostro turno di sosta. Il Mister fa scendere in campo Nasoni in diagonale con Ulivelli, centrali Ciani e Lapucci , bande Lotti e Donati e libero Orlandi. Assenti ancora Carminati e Radano con Ciardi confermato in panchina a supporto del Mister. Primo set che scorre abbastanza agevolmente a favore dei padroni di casa dopo un inizio giocato punto a punto con Valdarno che dimostra , come era previsto, di essere venuto a giocarsela vendendo ben cara la pelle. Pochi errori iniziali per i Valdarnesi che però, nel prosieguo del set, vedono i gialloblu aumentare i giri in attacco e in battuta , che li costringono a diversi errori soprattutto in ricezione e, successivamente, nelle conclusioni di attacco . Nella seconda parte del set il vantaggio della Sales assume dimensioni piuttosto corpose , per poi attestarsi sul finale ai sette punti di differenza nel 25 a 18 che chiude. Nella seconda frazione i Valdarnesi danno battaglia e con un gioco vario ed efficace conquistano un break importante di 4/5 punti che riescono a mantenere però solo fino a due terzi del set. Nel frattempo Mister Salemme opera alcuni cambi , entrano Bellini ed Ughi, Mazzi da il cambio a Lotti , i gialloblu appaiono più precisi in ogni intervento e concentrati nella rimonta del punteggio che puntualmente riesce e li porta a sopravanzare i rivali fino a chiudere 25 a 23 il set. Buona la prestazione di carattere che consente di vincere un parziale fondamentale che non si era messo poi così bene . L’ effetto Fois si fa sentire. Tutti i giocatori impiegati forniscono un rendimento discreto con pochi errori anche se le ricezioni non sono poi precise come dovrebbero essere e diverse volte si contano errori di misura con palloni rimandati direttamente nel campo avversario. Nel terzo set c’ è ancora convinzione e grinta . Qualche errore ancora in battuta e nelle conclusioni da parte del Valdarninsieme consentono l’ accumulo di un vantaggio costante nel corso della frazione di 4/5 punti che sostanzialmente viene mantenuto fino alla fine. Si registra qualche bella conclusione in attacchi dal centro e i servizi continuano a dar fastidio ai ricettori avversari non consentendo schiacciate efficaci con palloni distanti da rete. La Sales in controllo della partita chiude set e incontro 25 a 22. Ancora una volta bene in casa dove mostriamo solidità e consapevolezza nei nostri mezzi. La squadra è in attesa del pieno recupero dei due attaccanti di posto 4 Lotti e Carminati che dovrebbero fornire ancora maggiore sicurezza al team principalmente nelle conclusioni a rete ma anche in ricezione ed al servizio. Il passo da fare adesso è mostrare di aver cambiato marcia anche in trasferta , a cominciare dal prossimo impegno di Colle Val d’ Elsa contro una compagine ostica e grintosa che sta facendo un buon campionato e ci attende al varco per giocarsi la sua partita . Speriamo che tutti gli effettivi siano “ abili e arruolati “ per proseguire nel nostro cammino costruito di volta in volta con impegno e applicazione . FORZA SALES !!
US SALES VOLLEY FIRENZE- VALDARNINSIEME 3-0 ( 25/18- 25/23-25/22 )
Formazione US SALES VOLLEY : Ughi ( cap. ) , Ulivelli, Ciani, Lapucci, Perini, Mazzi , Donati, Lotti, Barchielli, Bellini , Nasoni, Orlandi . All. M. Salemme 2° All. T. Ciardi, Dir. M. Bellini

Pieve guidata da Ambra Russo e Sara Silvestri s’impone in casa per 3-0 contro la Pallavolo Valdiserchio

Nella Diciassettesima giornata del campionato femminile di Serie D del girone A il Montebianco Pieve Volley ha ospitato la Pallavolo Valdiserchio. Anche questa settimana Russo e Silvestri hanno dovuto gestire allenamenti con un ridotto numero di presenze dovute a influenza; De Chiara non riuscirà a recuperare e non sarà a disposizione dello staff tecnico, al suo posto sarà convocata Bigagli. La Pieve per il primo set scende in campo con Iozzelli al palleggio, opposto Vanuzzo, al centro Amadei e Michelozzi, a banda Francia e Bicci, libero Corsini. La prima frazione di gioco procede in parità fino al 15 -15 ma la sensazione è che la Pieve possa gestire con facilità la partita , con tre parziali di quattro punti Amadei e compagni vincono il primo set 25 -17. Nel secondo parziale la Pieve scende in campo con la stessa formazione , eccetto il cambio alla regia , entra Colzi al posto di Iozzelli. Le due squadre procedono in parità fino al 12-12, come nel primo set, il Valdiserchio non riesce a reggere il ritmo imposto dalla pievarine sul 17-13 per la Pieve entra Toso per Bicci. La formazione di casa si aggiudica anche la seconda frazione di gioco per 25-17. Nel terzo set Russo mantiene la formazione del parziale precedente con l’innesto di Michelotti per Toso. La Pieve conduce sempre in vantaggio tutto il set e si aggiudica anche la terza frazione di gioco 25- 20 e la partita per 3-0. Buona perfomance di tutta la squadra, da segnalare l’ottima prestazione di Corsini che ha dato sicurezza sia nel reparto di ricezione che di difesa, Bicci ha confermato le sue doti offensive, ottima anche Michelotti in tutti i fondamentali e per concludere buono anche il rendimento di Colzi sia in battuta che nella distribuzione del gioco. Sicuramente Russo e Silvestri hanno a disposizione una squadra con un ottimo organico dove tutte le atlete chiamate in causa esprimono sempre un alto livello di gioco. Il Montebianco Pieve Volley mantiene il primato in classifica con un punto di vantaggio sulla Lucchese Pallavolo. Il prossimo impegno vedrà le pievarine in trasferta a Capannori alle ore 21:00 contro la Toscanagarden Nottolini avversario ostico dove la Pieve dovrà esprimere un alto livello di gioco per portare a casa punti preziosi per la classifica.
Vanuzzo 13 , Bicci 11 , Francia 10 , Amadei 10 , Michelotti 3 , Toso 1 , Michelozzi 1 , Iozzelli , Colzi , Corsini ( libero ) , Spadoni ( libero ) n.e. , Bigagli n.e. , Di Paolo n.e. 1º All. Russo , 2º All. Silvestri.

Salumificio Sandri Volley Cecina: torna alla vittoria contro Gs. Bellaria C. Volley

Le nostre ragazze della Serie D Salumificio Sandri Volley Cecina sono tornate alla vittoria con la gara di ieri contro Gs. Bellaria C . Volley. Il match si è giocato nel nostro PalaFrontera e, tranne nel secondo set dove le nostre atlete non hanno centrato l'obiettivo, il resto della partita è stato combattuto e vinto così per 3 a 1. Prossimo appuntamento a Massa sabato sera 2 marzo alle 21 contro Acq Viviquercioli, forza ragazze, avanti così!!!
La squadra: ANTONELLI DALIA K BELLUCCI MARTA CASTELLANO ARIANNA COCUCCI ELEONORA FRANCESCHINI SILVIA LECCI CECILIA LECCI CHIARA LOLLOS GEORLICE KELIA MARIANI LAVINIA MASSARI ASIA PELLEGRINI SAMIRA PRESTI SABRINA SIMONCINI EMMA

Serie C: Vittoria sofferta a Livorno!

Strappa la vittoria al tie-break un Am Flora irriducibile, cadendo e risorgendo più volte nella stessa gara, su un campo molto difficile, contro una squadra alla disperata ricerca di punti salvezza. Gialloblu in campo con un'idea di gioco, approccio ribaltato rispetto a quello dell'ultima trasferta a Grosseto, e buone percentuali in tutto; in vantaggio 16-21, però, le ospiti commettono quattro errori in fila e Livorno rientra. Questo trasforma una tranquilla gestione del finale di set in una bagarre, dove le locali annullano diversi set point borghigiani e vanno a vincere. Questa conclusione, in altre gare, sarebbe stata una mazzata difficile da superare, per Am Flora; non in questa, perchè le atlete dei coach Ribechini e Bagni si ribellano al destino e rientrano prepotentemente in gara, giocando ancora meglio che nella prima parte del set precedente. Secondo e terzo parziale volano via con belle giocate e scelte indovinate, poi il quarto parte male, troppe palle forzate e errori diretti, e qui c'è la pecca più grande delle gialloblu, costrette a rincorrere e a sprecare energie preziose. L'aggancio è a quota 17, il muro viene sistemato, e la squadra scappa sul 20-22. Contro-sorpasso di Livorno, guidato da una Lamperi super al servizio: 24-22. Am Flora non molla, ennesimo colpo di coda, addirittura 24-25, poi la palla in terra non va e Livorno la ribalta beffando ai vantaggi le ospiti per la seconda volta. Altra mazzata, altra reazione. Am Flora vuole vincere in tutti i modi e il tie-break torna ad essere piacevolmente squilibrato nel segno gialloblu. Quattordicesima vittoria su diciassette incontri, sfatato il tabù trasferta su un campo durissimo, e ora tutte le energie positive concentrate sulla preparazione del big-match di sabato prossimo con Cecina. Sfida di prestigio, fondamentale per la difesa del secondo posto e dell'immacolato record di "tutte vittorie da tre" ottenuto al Pala Spadoni da inizio anno. Am Flora Buggiano: Barberini 21 , Falseni 16, Fenili 15, Grosso 13, Fagni 9, Ghezzi 2, Sorini 1, Sasselli, Donati, Frediani, Marcheschi, Pastorelli.I All Ribechini, II All Bagni Dir Acc Irmeni. — con Giada Sorini, Virginia Woody Foster, Chiara Larry Marcheschi, Alessia Frediani, Rita Falseni e Irene Sasselli

Cecina non passa al PalaDream di Pisa

Trasferta dolorosa per Tani e compagni al cospetto della seconda forza del campionato Dream Volley, trasferta dalla quale escono sconfitti per 3-0. Dovendo ancora fare i conti con Simone Montagnani ancora a mezzo servizio per i postumi di quello che sembrava un lieve infortunio alla caviglia, mister Cavallini ha provato diverse soluzioni per arginare gli attacchi avversari di Sabatini e compagni, ma alla fine nonostante l'impegno l'intera posta in palio resta a Pisa. I parziali non rendono comunque merito quantomeno all'atteggiamento messo in campo dagli atleti rossoblù, che purtroppo hanno vanificato il buon approccio alla gara commettendo molti errori. Ci sono ancora ben 9 partite da disputare e 27 punti in palio per dare comunque una svolta a questa stagione, quindi non c'è che da lavorare tutti uniti e perseguire il solo obiettivo di migliorare, mettendo nel mirino il prossimo impegno in programma finalmente di nuovo casalingo, che ci vedrà affrontare Acqua Fonteviva Massa, formazione che si trova al 3° posto in classifica con 32 punti.
Codipi Dream Volley Group Pisa - Volley Cecina 3-0 25/18 25/20 25/19
BENENATI GIOVANNI BERTI DARIO BERTI MARCO L1 CARDUCCI GUIDO COCCO DANIELE MANZI DAVID MONTAGNANI SIMONE NELLI GIACOMO PASCUCCI TOMMASO L2 SIMONCINI COSIMO TANI GIANMARCO K VEGGIAN NICCOLO' VERGARI NICOLA CAVALLINI PAOLO I Allenatore PERINI SARA II Allenatore ANTONELLI ALEXANDRO Dirigente accompagnatore

Archivia vittoriosamente la pratica Montebianco

MONTEBIANCO VOLLEY – A.S. PALLAVOLO ROSIGNANO 1 – 3 (25/22-18/25-15/25-15/25)
Vittoria netta per la formazione bianco-blu in questa trasferta temuta alla vigilia, bianco-blu che si portano a casa tre punti importanti rimanendo in classifica in scia alla capolista Tomei. Inizio di gara con un Rosignano molto falloso e distratto non riesce a entrare in partita con i locali che ne approfittano chiudendo il primo set a proprio favore. Al cambio campo Rosignano cambia atteggiamento e torna a giocare ai propri livelli pareggiando subito i conti. Anche nel terzo set continua la supremazia di Rosignano che ora gioca in scioltezza portandosi in vantaggio di set. Quarto set fotocopia del precedente con i ragazzi di Onorati padroni del campo ed i locali incapaci di contrastare la supremazia ospite. Set e partita chiusa in maniera netta. Questa la formazione schierata in campo dall’allenatore Marco Onorati:Benci, Buselli E., Buselli J., Carrai, Carugi, Cerretini, Di Nunzio, Gavarini, Giuntini, Laorenza, Onorati, Pallesi, Rossi.

AGLIANESE - LUCCHESE PALLAVOLO 1/3 (22-25 25-22 23-25 21-25)

Trasferta vittoriosa per la serie D sul campo di Agliana. Nel primo set si assiste ad una sfida punto su punto dove Agliana difende moltissimo e batte con incisività. Nella fase finale del set le ragazze di Lucca attaccano con più decisione e chiudono il set 25/22 Nel secondo set Agliana scende in campo con più determinazione mettendo in difficoltà la Lucchese che perde 22/25 Nel terzo set Tognocchi sostituisce Grazzini con Risaliti, la partita e' comunque equilibrata con Lucca che tiene la gara e con Agliana che non molla e difende con grinta ogni pallone. Sul finale però Lucca affonda i colpi decisivi e chiude 25/23. Quarto set che inizia bene per le lucchesi, poi Agliana risale e recupera, ma non basta perchè le ragazze di Tognocchi chiudono il set 25/21, portando a casa 3 punti. Vittoria che consolida il secondo posto in classifica ad un solo punto dalla prima. Prossimo impegno sabato 2/3/2019 al palaitis contro Elsasport.
Tabellini: Farsetti 15 - Lazzarini Federica 14 - Pellegrini 13 - Biagini Bianca 8 - Bartoli 5 - Risaliti 4 - Grazzini 2 – Davini libero. A Disposizione : Della Maggiora - Lazzarini Francesca - Maionchi

Bella partita contro Pistoia

Altra ottima partita dei Martini’s boys che costringono la quotata VVFF MAZZONI PISTOIA al tie-break nello scontro che vedeva contro la quarta in classifica (Migliarino) contro la terza (Pistoia). Primo set perfetto per i biancorossi che partono con Ribechini al palleggio, Maccheroni opposto, Benvenuti e Casapieri centrali, Marini e Pellungrini bande e liberi Diridoni e Salvatelli che si alternano nelle fasi di ricezione e difesa. Vinto a 15 il primo grazie ad una pallavolo ben giocata e ad una gran voglia di vincere dopo la sconfitta dell’andata. Pistoia però come detto da squadra esperta, trascinata dal veterano Lombardi, prima pareggiava e poi si portava sul 2/1 vincendo a 22 e 21. Quarto set con Martini che cambia Pardi per Ribechini e Lenzi per Pellungrini. Migliarino parte fortissimo complice il finale convulso del terzo set e vuole portare la gara al 5’ set. Parziale netto a 8 dove i biancorossi fanno vedere che nonostante la giovane età possono giocarsela con chiunque. Peccato per il finale tie-break. Dopo un inizio a favore di Pistoia il turno di battuta di Pardi porta Migliarino dal 5/13 al 13/13. Pistoia la chiude poi 13/15. Applausi comunque per i nostri ragazzi. Da migliorare i cali di tensione durante la gara ma avanti così. Sabato ci aspetta il derby del CEP. Alle ore 18.00 si gioca infatti TURRIS – MIGLIARINO

Tutto facile per la TecnoAmbiente

Vittoria netta (3-0) per la formazione di Fabrizio Ciarla, che in un'ora di gioco regola la Fanball Robur Massa. Il team apuano, in lotta per non retrocedere, ha alzato bandiera bianca senza colpo ferire: la gara, infatti, non ha avuto storia, con i ragazzi di San Miniato sempre al comando delle operazioni. Il primo e il secondo parziale hanno visto la TecnoAmbiente a dominare la scena dall'inizio alla fine, mentre il terzo set, dopo un iniziale punto a punto, la truppa giallorossa ha scavato il solco decisivo. In virtù di questa affermazione, la squadra di Ciarla si conferma al quarto posto della classifica, davanti a Cus Pisa e Calci. Il vero protagonista della serata, tuttavia, è stato Mattia Bagnoli: il giovane palleggiatore sanminiatese, classe 2003, è stato schierato fin dal primo minuto ed ha disputato una gara convincente. Bagnoli, da qualche settimana, è stato aggregato al gruppo della Serie C visto il concomitante infortunio di Bini, che resterà ai box per qualche altro giorno. Una bella soddisfazione, quindi, per Mattia, che lo ripaga del lavoro svolto in questi anni con la casacca della Folgore.
TecnoAmbiente San Miniato - Fanball Robur Massa 3-0 (25-8, 25-13, 25-17)
TecnoAmbiente San Miniato: Bagnoli, Bertolini, Boldrini, Cantini, Fogli, Galeone, Lazzeri, Montini, Picchi, Polidori, Salini, Sartini, Signorini. All: Ciarla

Altra impresa per la nostra prima squadra maschile

E proprio di impresa bisogna parlare, visto che i nostri ragazzi battono a domicilio per 3 la forte squadra massese finora imbattuta in casa con addirittura soli 4 set persi per strada. Impresa perché nonostante le assenze e una settimana tribolata causa malanni di stagione, sono riusciti a fornire una prestazione di sostanza e carattere che sembra finalmente caratterizzare queste ultime uscite. Primo parziale che vede partire bene il Migliarino, ma a metà set i locali, con una battuta incisiva, trovano il break che si porteranno avanti fino alla fine. 2° e 3° set invece di marca biancorossa, dove i nostri ragazzi si esaltano in attacco, toccando anche diversi palloni a muro e nonostante la resistenza ospite riescono a passare in vantaggio. 4° set una vera e propria battaglia, e qui esce finalmente il carattere della squadra, pronta a reagire colpo su colpo agli ospiti: Massa che fin dall’inizio si crea un break di 2 punti che si porterà dietro per gran parte del set, fino a che i nostri ragazzi, grazie ad un ottima correlazione murodifesa, agguantano il pari sul 20 . Da qui in poi un susseguirsi di cambio palla fino a quando i locali trovano dai 9 metri il vantaggio sul 24-22 e tutto faceva presagire un altro tie-break come all’andata, ma i biancorossi non ci stanno e con due muri e ottime difese riescono a ribaltare il punteggio e a portare a casa l’intera posta in palio. Grande entusiasmo e contentezza a fine gara, una vittoria che permette di allungare la striscia positiva ma che soprattutto da continuità in termini di prestazione e di carattere. La strada è ancora molta lunga e impervia, a cominciare dalla prossima gara interna, SABATO 2 MARZO alle 18.00 quando a Vecchiano arriverà la seconda forza del campionato, la corazzata Dream Volley trascinata dall’ex biancorosso Sabatini. Vi aspettiamo numerosi a fare il tifo!!!!

Lupi Estintori, una vittoria scontata

Al Palasport di Camaiore è andata in scena una partita con un copione da rispettare, vincere 3-0 e portare a casa tre punti importanti, ebbene, così e stato. Non si è trattato certo un match spettacolare, le ospiti giallorosse hanno interpretato la gara senza patemi e contraccolpi particolari, Tagliagambe ha messo in campo tutte le atlete abili, il tutto, senza infamia e senza lode. La formazione di San Miniato si è indubbiamente adeguata all’avversario che aveva di fronte e lo spettacolo pallavolistico che ne è scaturito, non è stato granché. Ma era prioritario portare a casa i tre punti e quelli sono arrivati, il resto è questione di lana caprina. L’andamento dei set, si è praticamente sviluppato senza rischi eccessivi per la compagine ospite, che al momento opportuno ha chiuso i parziali senza affanni. A causa di indisponibilità varie, sono state inserite in organico due ragazze del 2004, Virginia Morelli e Benedetta Brotini, ambedue hanno giocato e per la seconda si è trattato di un esordio. Prossimo appuntamento alla palestra Don Vivaldi, è attesa per sabato 2 marzo alle 21,00 la formazione del Pallavolo Delfino Pescia, attualmente penultima ed ovviamente in lotta per la salvezza. Sarà un match da non sottovalutare assolutamente.
Fanball Il Discobolo - Lupi Estintori 0-3 (20/25, 15/25, 20/25).
Lupi Estintori: Simoncini, Mancuso, Brotini C., Mugnaini, Chiti, Ceccarelli, Mantellassi, Basili, Brotini B., Morelli, Galeone (L), Noci, Ghilardi. Allenatore Tagliagambe, vice Bonistalli.

Scontro importante... VINTO!!!

Migliarino Volley - San Vincenzo 3-1 (14-25/25-19/25-23/25-23)
Tre punti d'oro per la formazione biancorossa che si porta a casa la vittoria dopo una lungo e lottato match. Il San Vincenzo prende il via già dal primo set e lascia le ragazze a 14. Marziale e compagne ritrovano la concentrazione e la determinazione giusta per portarsi a casa gli altri 3 set chiudendo così la partita. La nostra Prima Divisione, nonostante la partita da recuperare all'Elba, si trova al secondo posto a pari merito con il San Miniato a -6 dalla prima in classifica. Sabato 2/03 ci aspetta la capolista Pallavolo Ospedalieri alle 18 in casa loro...partita al vertice e quindi molto importante per le biancorosse. Vi aspettiamo per un grande tifo!! Testa, coraggio e voglia di vincere, forza!

Scandicci K.O. in Germania – Vittoria 3-1 per Schwerin

Ultima giornata della fase a gironi di CEV Champions League e la Savino Del Bene Scandicci, già qualificata ai quarti va a fare visita al SSC Palmberg Schwerin per una gara che vale come ultima chance qualificazione per le tedesche. Scandicci da parte sua, sebbene al comando della Pool D, vuole migliorare il suo score in classifica per provare un ad entrare tra le quattro teste dei serie dei quarti. Nel rumoroso palazzetto tedesco coach Parisi schiera il 6+1 composto da Malinov, Haak, Bosetti, Mitchem, Adenizia e Stevanovic. Il libero è Merlo. Il tecnico tedesco Felix Koslowski punta invece su Britt Bongaerts al palleggio, Kimberly Drewniok come opposto, Tessa Polder e Beta Dumancic da centrali, Adams McKenzie e Greta Szakmary da schiacciatrici. Anna Pogany il libero. L’avvio di primo set è buono per la Savino Del Bene che va sullo 0-3 grazie ad Haak e Mitchem. Con un ace della stessa Mitchem il vantaggio scandiccese diventa di 4 punti (4-8). Sul 5-10 coach Koslowski chiama il primo time out della gara. Gli effetti positivi e nonostante un bell’attacco di Bosetti (6-11) le tedesche arrivano fino al 12-13. La Savino Del Bene però reagisce e con un parziale di 3 punti si porta sul 12-16, costringendo lo Schwerin ad un altro tempo. Scandicci non si ferma, Bosetti va in cielo e firma il 13-19. Scandicci firma anche il +7 con Adenizia, che in fast spara lungo linea e segna il 14-21 e successivamente il 15-22 con un attacco in primo tempo. Il primo set è della Savino Del Bene che chiude con un agile 16-25. Nella seconda frazione di gioco la Savino Del Bene parte meglio dello Schwerin e va avanti prima sullo 0-2. Un muro su Mitchem e un grande attaco di Drewniok però fanno capire che il secondo set avrà un copione diverso del primo (2-2). La Savino Del Bene torna avanti grazie ad Haak e uno splendido punto di Bosetti assistita da una Malinov che va a recuperare il pallone nella metà campo avversario (2-4). Scandicci arriva fino al +3 (3-6), ma viene acciuffata sul 6-6 e superata in occasione di un attacco di seconda di Bongaerts (7-6). Le tedesche tengono il vantaggio fino al nuovo pareggio delle ragazze di Parisi che arriva sull’11-11. L’equilibrio non dura però molto e con un muro di McKenzie su Stevanovic il Palmberg Schwerin sale sul 15-13. Parisi chiama time out, ma l’inerzia del set non cambia e su di un errore di Mitchem al servizio le tedesche vanno avanti di tre (17-14). Con gli attacchi di Haak (che segna anche un punto in palleggio) la Savino Del Bene prova a reagire, ma la squadra di Parisi finisce sotto 20-16. Parisi deve chiamare un altro time out. Il set non è chiuso e Scandicci rimonta portandosi di nuovo sul -3 (23-20) grazie ad un colpo strettissimo di Haak che incrocia in diagonale. Un attacco out ed un muro di Haak incendiano il finale di set (23-22). Alla fine, nonostante un bell’attacco di Mitchem (24-23), il set se lo aggiudica Schwerin 25-23. Dopo uno 0-3 iniziale anche il terzo set vede il Palmberg Schwerin combattivo e in grado di pareggiare i conti sul 3-3 e addirittura portarsi al comando sul 6-4. La Savino Del Bene prova la rimonta e dopo una gran difesa di Merlo e Bosetti, Mitchem mette a terra il punto del sorpasso (6-7). Non basta, Schwerin è in palla e nonstante uno splendido punto (14-12) di Bosetti ed un muro di Adenizia (16-14) la squadra tedesca arriva fino al 23-17. Sul 24-18 la squadra di Felix Koslowski però si inceppa e con l’inserimento di Caracuta e Papa per Malinov e Mitchem Parisi prova ad approfittare, ma cinque punti di parziale conditi anche da un ace di Caracuta non bastano. Il Palmberg Schwerin si aggiudica il terzo set sempre per 25-23. Nel quarto set la musica non cambia. Schwerin vola fino al 9-2, Scandicci prova a regaire ed accorcia sul 10-6. Addirittura Scandicci scivola sul 12-6 e non basta una fast di Stevanovic (12-7) a restituire energia alla squadra di Parisi. La Savino Del Bene subisce il gioco delle tedesche, eccezionali in difesa e rapide in attacco e si arriva velocemente sul 19-9. Parisi sceglie dunque di mandare in campo Zago e Mazzaro per Haak e Adenizia. Cambia poco, un delizioso pallonetto di Adams restitusice il +10 ad una Schwerin dominante (23-13). La partita si chiude con un errore in ricezione di Scandicci e con Dumancic che sotto rete segna il punto del 25-13. Schwerin vince 3 set a 1 con McKenzie Adams eletta MVP. Carlo Parisi post partita: “Sono dispiaciuto perchè potevamo giocare questa partita meglio. Era importante vincere per guadagnare più punti, migliorare la nostra leadership nel girone e provare ad entrare nelle teste di serie, ma penso che dopo questa gara questo sarà impossibile. Sono dispiaciuto perchè la squadra non ha giocato bene per tutta la partita, certo abbiamo vinto il primo set, ma era chiaro sin dall’inizio che non avevamo il giusto approccio. Non abbiamo spinto a sufficienza, probabilmente perchè abbiamo giocato tante gare ed è difficile recuperare tutte le volte le energie fisiche e mentali. Oggi però avremmo potuto giocare meglio e di questo sono dispiaciuto. Complimenti a Schwerin per la partita che hanno giocato. Hanno perso il primo set, ma dopo hanno dimostrato un buon approccio e una buona attitudine in campo. Congratulazioni a loro.”
SSC Palmberg Schwerin – Savino Del Bene Scandicci: 3-1 (16-25, 25-23, 25-23, 25-13)
SSC Palmberg Schwerin: Szakmary 11, Doshkova, Pogany (L), Polder 6, Geerties, Bongaerts 4, Drewniok 13, Sakamoto, Hanke, Dumancic 8, Barfield n.e., Adams 25, Lohmann n.e., Ambrosius n.e.. All.: Koslowski F.
Savino Del Bene Scandicci: Mastrodicasa n.e., Bisconti, Malinov 2, Adenizia 6, Mitchem 9, Merlo (L), Papa 2, Haak 20, Mazzaro, Zago 1, Caracuta 1, Stevanovic 6, Bosetti 8, Vasileva n.e. All.: Parisi C.
Arbitri: SARIKAYA Ozan Cagi (Tur) – NASTASE Lucian-Vasile (Rom).
Durata: 21′, 30′, 28′, 22′
Attacco: 38% – 37%.
Ricezione perfetta: 30% – 25%.
Muri: 7-6.
Ace: 10-6.
Spettatori: 1798

martedì 26 febbraio 2019

B2: bella prova a Pontedera

Bella vittoria della squadra guidata da Stefano Sassi contro Ambra Cavallini; una partita chiusa in 3 set giocata perfettamente dalla nostra B2 (17-25, 21-25, 18-25). Nel primo i punteggi si sono mantenuti più o meno in parità, finché le ragazze non hanno dato una sferzata lasciando le avversarie a 17. Molto più combattuto il secondo parziale: la potenza d'attacco dell'Ambra Cavallini non è da poco, ma le bianco-rosse sono riuscite benissimo a contenerla sia a muro che in difesa (regalando al pubblico anche bellissimi recuperi); a fare la differenza è stata però, anche nel set successivo, la gran prestazione al servizio che ha limitato notevolmente le scelte dei palleggiatori avversari e, di conseguenza, l'intero gioco della squadra di Pontedera. "È un passo in avanti importante ma dobbiamo riconcentrarci velocemente per sabato dato che ospiteremo un avversario forte." Queste le parole di coach Sassi che nonostante la meritata vittoria è già proiettato verso il prossimo incontro. Infatti il 2 marzo Conticelli e compagne dovranno affrontare la partita casalinga contro Liberi e Forti, attualmente al quarto posto in classifica.

Pallavolo I'Giglio

lunedì 25 febbraio 2019

Impressioni e parole post Mondovì

Una sconfitta porta sempre con sé amarezza ed anche quella rimediata in Piemonte non fa eccezione. Soprattutto analizzando quello che è stato e quello che invece avrebbe potuto essere come sottolinea il Presidente Italo Vullo. Allora Presidente non siete riusciti ad impensierire la capolista. “A dire il vero li abbiamo impensieriti eccome. Semmai non siamo andati oltre quello perché non siamo stati bravi a concretizzare le cose buone messe in campo”. Fonteviva che nel primo e terzo set ha fatto vedere buone cose senza però riuscire ad affondare il colpo. “E’ risultato importante l’episodio di fine primo set quando è stata fischiata un’infrazione molto dubbia al nostro regista e sull’azione successiva non è stata invece sanzionato un palleggio poco ortodosso del palleggiatore di casa. Lì abbiamo fatto l’errore di innervosirci, abbiamo perso fiducia e serenità e lasciato via libera a Mondovì di chiudere il primo parziale e di incamerare senza troppe difficoltà anche il secondo. Non possiamo dire di aver giocato male. Semmai abbiano giocato sotto il nostro livello migliore. Abbiamo sbagliato troppo, commesso troppe sbavature. Questo contro altri avversari te lo puoi permettere ed hai comunque le tue occasioni per rimediare. Con Mondovì invece no. Non siamo stati bravi a fare quel qualcosa in più che serviva per stare maggiormente nella gara e o abbiamo pagato. E’ stata una gara strana, bastava poco per cambiare il senso alla sfida e non siamo mai riusciti a trovare quel quid in più per stare attaccati alla capolista e provare a strappare punti”.
Come sempre lucida anche l’analisi del tecnico Paolo Montagnani. “Mondovì si è dimostrata la prima forza del campionato anche nella gara contro di noi – ha detto il coach toscano pochi minuti dopo la fine della gara - Ha dimostrato di avere un ritmo superiore al nostro. Il nostro ritmo è stato troppo basso e non a causa della sosta prolungata perché anzi è stato forse ad inizio gara che abbiamo espresso il gioco migliore. Parlo di ritmo basso a livello di decisioni nei punti importanti che loro hanno giocato bene e con grande confidenza e noi no. Abbiamo attaccato con percentuali troppo basse per vincere in casa della capolista. Non abbiamo trovato ritmo in attacco ed a muro siamo stati meno efficaci del solito, sbagliando le scelte che avevamo preparato. Durante la sosta abbiamo però lavorato bene e questo lavoro ci tornerà utile nelle prossime gare. Abbiamo cinque gare di regular season e poi i play off e quindi subito testa alla prossima gara che, vedendo risultati e classifica dopo questo turno, è per noi fondamentale”.

Il tabellino completo:
SYNERGY ARAPI F.LLI MONDOVI’ – ACQUA FONTEVIVA APUANA LIVORNO 3-0
Synergy Arapi F.lli Mondovì: Morelli 20, Kollo, Bosio, Spagnuolo, Fusco, Treial 7, Pistolesi, Terpin 10, Buzzi, Biglino 7, Garelli, Borgogno 13, Spiga. All. Marco Fenoglio; 2° all. Salvi.
Acqua Fonteviva Apuana Livorno: Briglia 1, Loglisci 16, Grieco, Paoli 4, Zonca 11, Bacci, Minuti, Wojcik 3, Pochini, Jovanovic 1, Miscione, De Santis 6, Facchini, Maccarone 3. All. Paolo Montagnani; 2° all. Franchi.
Arbitri: Giorgia Spinnicchia (Catania) e Sergio Pecorario (Palermo); addetto Video Check Alessandra Martinelli
Parziali: 25-22; 25-16; 25-22.
Servizi err/punti: Mondovì 8/5, Fonteviva 8/3
Muri punto: Mondovì 11; Fonteviva 9.

Pallavolo Massa

La rincorsa dell'Arno si ferma a Calci: biancoverdi sconfitti 3-2

Dopo 5 vittorie consecutive l'Arno è costretto ad alzare bandiera bianca nel derby con Calci, sempre più lanciato verso le posizioni di altissima classifica. È stata una partita strana, non giocata benissimo da nessuna delle due squadre ma agonisticamente valida, in cui le emozioni non sono mancate nonostante un livello di gioco complessivo probabilmente inferiore rispetto al match di andata. Alla fine se lo è aggiudicato la squadra apparsa forse più organizzata, almeno nel muro-difesa, fase di gioco in cui i locali si sono dimostrati superiori ai biancoverdi. Mvp del match il libero di casa Grassini, autore di una serie di difese decisive, seguito dai due opposti Pellegrino e Da Prato Squadre in campo con i sestetti annunciati, con Nicotra da una parte e Rossatti dall'altra che partono dall'inizio nonostante i problemi fisici accusati. Palestra Magagnini completamente esaurita con circa 300 spettatori presenti. Pronti via e Calci che scappa sul 6-1 grazie alle battute di Razzetto. Mister Sansonetti chiama tempo ma i biancoverdi non entrano mai veramente nel set: dopo molte partite ad altissimo livello la ricezione va in difficoltà e tutto il gioco dell'Arno ne risente, permettendo ai locali, in un rivedibile completo grigio, di scappare sul 19-9 e quindi chiudere agevolmente sul 25-15. Secondo set e pronta reazione dell'Arno che va subito sullo 0-3 grazie a un doppio ace di Andreatta. I biancoverdi sistemano la ricezione, con i locali che cercano spesso il libero Pinzani senza più ottenere i risultati sperati. L'Arno mantiene il vantaggio (6-9, 9-13) con i calcesani ora a soffrire in ricezione. Dentro Bedini ma Arno che allunga sul 15-21 e chiude sul 19-25 con Da Prato sugli scudi. Grande equilibrio in avvio di terzo set (4-4, 10-10) con nessuna delle squadre ad ottenere mai il doppio vantaggio. Primo break di Calci sul 13-11, subito rimontato dall'Arno sul 18-19. Le due squadre non si affidano praticamente mai ai centrali in attacco (distribuzione usuale per Calci, un po' meno per l'Arno), che escono progressivamente dal gioco. Sul 18-19 Sansonetti pesca dalla panchina il jolly Pini che con due battute e un'ottima difesa regala all'Arno il 18-21 che consentirà ai castelfranchesi di chiudere sul 21-25 grazie a due errori al servizio dei locali e all'attacco in rete finale di Testagrossa. Quarto set con primo break Arno sull'1-4. Il turno al servizio di Ciulli restituisce sicurezze e morale ai locali, con timeout di Sansonetti sul 6-4. Ulteriore break Calci sul 12-9 grazie alle difese di Grassini e agli ottimi contrattacchi di Pellegrino, a tratti infermabile. L'Arno tiene grazie all'ottima vena di Da Prato e ai buoni colpi di Andreatta e ha più volte la possibilità del contrattacco del -1, mai messo a terra. Sul 16-14 l'ImballPlast si blocca in P1 con due errori consecutivi di Da Prato, con Calci che scappa sul 22-16 e chiude in controllo sul 25-21. Tie-break sul filo dei nervi e delle residue energie fisiche: Arno avanti di un break in apertura (0-2, 4-6) e squadre che cambiano campo sul 7-8. Calci che passa avanti facendo valere la propria miglior qualità muro-difesa. Ultimo sussulto Arno sull'11-11, poi una difesa locale su attacco di Samminiatesi (subentrato a Ridolfi) regala il break ai locali, bravi a mantenerlo fino al decisivo 15-13, chiuso dall'attacco del solito Pellegrino. In definitiva bilancio in chiaroscuro per i biancoverdi: da un lato la soddisfazione di aver giocato alla pari e in trasferta contro una delle dominatrici del campionato, per di più al termine di due settimane di allenamenti con un solo palleggiatore e spesso con solamente due bande a disposizione. Dall'altro, probabilmente prevalente, il rammarico per la netta sensazione di aver buttato via una grande occasione: il match si era incanalato sui binari migliori possibili (vantaggio di 2 set a 1) con Calci , anch'esso con i propri problemi, che non ha certamente disputato la propria miglior partita. Merito dei biancocelesti però quello di essere rimasti sempre dentro la gara e di essere riusciti a far sì che le proprie certezze non venissero mai incrinate. Per i biancoverdi dunque non resta che l'obbligo di proseguire la stagione al meglio delle proprie possibilità, dimostrando già dalla prossima partita con la capolista Mirandola di potersela giocare con qualsiasi avversario.

L'Ambra Cavallini cede al Castelfiorentino

Una sconfitta che non ci voleva. Prova opaca della squadra di Luciano Mancini, che di fronte ai propri tifosi alza bandiera bianca ad un arrembante Castelfiorentino. Troppi gli errori dell'Ambra Cavallini, che solo a tratti è riuscita a mettere alle strette la formazione avversaria. La Ghizzani, di contro, ha avuto il merito di giocare una buona partita, indubbiamente facilitata dalla serata no delle atlete di Mancini. Nel primo set, le squadre lottano alla pari fino a quota 10, poi Castelfiorentino prende il largo e l'Ambra Cavallini non riesce a tenere il passo delle ospiti (17-25). Il secondo parziale è il più equilibrato: Mancini getta nella mischia anche Martinelli e le due formazioni lottano in maniera serrata fino ai punteggi alti. Caverni e Donati, però, non bastano e sul 18-20 la Ghizzani cambia marcia e raddoppia il vantaggio (21-25). Un duro colpo per l'Ambra Cavallini, che nel terzo set concede troppo alle avversarie: c'è spazio anche per Chericoni, ma l'inerzia non cambia e Castelfiorentino chiude il match in poco più di un'ora di gioco.
Ambra Cavallini Pontedera - Ghizzani Castelfiorentino 0-3
(17-25, 21-25, 18-25)
Ambra Cavallini Pontedera: Salimbeni 3, Caverni 15, Chini 3, Meucci, Donati 11, Bardi 2, Vasi (libero), Martinelli 2, Focosi, Chericoni, Bartali (libero), Ripoli. Allenatore: Mancini, vice: Paletta

Pallavolo Fucecchio-Dream Volley Group Pisa...3-1...18-25/25-15/25-17/25-18

Pallavolo Fucecchio; Mannucci, Ciabattini, Menicucci, Allori, Neri, Pellegrini, Coselli, Bruni, Martini(k), Dovichi, Danti, Marchetti(l1), Sasselli(l2). 1°allenatore Luca Barboni,2° allenatore Manuele Marchi.
Dream Volley Pisa; Tolomei, Innocenti ,Loni, Marku, Crecchi, Ferrani(k),Marocchini, Maritan, Benni, Lilli, Sciabordi, Rolla, Maggiani(l),allenatore Grassini. 
1° arbitro Barabani Riccardo di Occhiobello,2° arbitro Pilati Alessandra di Rovigo.
Commento alla gara: Ancora Fucecchio,ancora tre preziosissimi punti da aggiungere in bacheca in una classifica sempre più interessante. Stavolta a farne le spese è stato il Dream Volley Pisa,squadra più che ostica, era dalla decima giornata di andata che non lasciava l'intera posta in palio alla squadra avversaria. Questo la dice lunga sulle reali potenzialità della compagine Pisana,ma per adesso godiamoci in tutta tranquillità questo seconda posizione. Sapevamo di aver lavorato bene a inizio stagione,completando in maniera egregia tutti i vari ruoli,con gli arrivi di diverse nuove giocatrici,ma questo risultato supera ogni più rosea previsione. Adesso dobbiamo rimanere con i piedi per terra,ci attende un trittico di partite che dirà qualcosa sulle nostre reali possibilità di rimanere ai vertici. Non avevamo velleità di promozione e non le abbiamo neanche adesso. E forse è proprio questa tranquillità che viene trasmessa a tutto il gruppo,che fa si che ogni gara viene affrontata diciamo alla giornata. Ma veniamo alla gara. Primo set Pisa fa vedere di che panni si veste,con soli tre punti di divario dalla squadra di casa cerca il risultato pieno. 4-4/4-7, gia un buon divario Fucecchio non riesce a contenere gli attacchi di Pisa, 10-14/10-16, Barboni cambia l'assetto della squadra in campo,subentrano Neri e Dovichi,14-20,si fa dura il set è compromesso 17-23/18-25 per Pisa. Siamo sotto ma non è un dramma,siamo abituati a soffrire,e l'avversario è di tutto rispetto. Secondo set Barboni mantiene in campo l'assetto di fine primo set. Mossa azzeccata un 5-0 che la dice lunga sulla voglia di riscatto di Martini e compagne. Ancora 10-3,Fucecchio gira alla grande,battuta,muro attacco 16-6/20-7/23-11,siamo gia con la testa al terzo set,25-15. 1-1 e avanti,terzo set 5-5/8-8/10-10,nessuna delle due squadre molla,13-13/17-17, veramente un set emozionante,si avverte anche sugli spalti,il pubblico si fa sentire. E qui un Fucecchio veramente straripante in tutti i fondamentali inchioda Pisa sul 25-17, Martini Dovichi e Danti l'hanno fatta da padroni. Quarto set importante chiudere la gara,ci sono tutti i presupposti. Si inizia e ancora la squadra di casa sugli scudi,6-2/9-3,Pisa non riesce a reagire e Fucecchio ne approfitta ulteriormente aumentando il vantaggio,13-6/16-9/19-10. Sembra fatta,ma Pisa ha una bellissima reazione 19-15,la squadra di casa non sbanda ma incassa,per poi proseguire nella sua marcia 21-17,concede un solo punto 21-18, per poi chiudere in bellezza 25-18. Sabato trasferta impegnativa in quel di Firenze,ci attende la Rinascita.

Pallavolo Fucecchio