sabato 29 febbraio 2020

Tredici successi di fila per la Polisportiva Capannori nel volley Uisp

Tredicesima vittoria andata in archivio per la Polisportiva Capannori nel campionato di volley femminile Uisp. Nonostante le assenze di Marta Matteoni ed Elisa Capponi, le biancorosse hanno superato 3-1 Empoli. Una vittoria sudata visto che i nostri avversari si sono difesi sempre molto bene e hanno ribadito costantemente agli attacchi delle capannoresi. Alla lunga però Landucci e compagne hanno fatto la differenza esprimendo un gran gioco d'attacco che ha permesso di avere la meglio sulle avversarie. Prosegue così la serie di successi delle biancorosse che adesso si preparano alla trasferta contro Bientina in programma lunedì sera alle 21.15.

Luca Fontana

giovedì 27 febbraio 2020

Under 16: la corsa per la finale si ferma a Migliarino

Dopo il tre a zero (se pur lottato, soprattutto nel primo set) subito nella gara di andata della semifinale under 16 maschile, per passare il turno, accedere ai regionali e tentare la scalata verso il titolo serviva un miracolo o meglio un’inversione di rotta, ma così non è stato ed anche a Migliarino i giovani squali di Paolicchi si sono arresi in tre set. A Migliarino l’UPC parte bene e tiene testa agli avversari dando battaglia con presenza in fase difensiva e attaccando con estrema disinvoltura, poi nonostante le indicazioni del coach, qualcosa si inceppa ed all’iniziale buona tenuta di gioco la squadra piano piano si sfalda. Molti sono stati gli errori di ricezione e battuta con attacchi poco efficaci che hanno lasciato campo libero ad un Migliarino bravo ad approfittare di ogni passo falso dei nostri ragazzi. Sul 2-0, quando il passaggio del turno era già definito, passerella in campo per tutti gli atleti dell’UPC bianca che con impegno hanno preso parte a questa stagione agonistica. Il commento del dirigente Ercolini va oltre quanto visto in campo: «Tante volte diamo per scontato il luogo comune che i giovani siano fin troppo impulsivi e distratti. Ciò è vero, ma non sempre le cose vanno di questo passo. Tra i ragazzi dell’under 16, in questi ultimi tempi abbiamo assistito ad un vero e proprio cambiamento di carattere. Alcuni di loro sono cresciuti e maturati nella consapevolezza dei propri limiti e in un nuovo spirito di squadra che fa onore e rende ancor più prestigioso il ruolo dell’allenatore e della società tutta. – ha detto Ercolini, proseguendo - Al di là del risultato, qualunque esso fosse stato, i ragazzi hanno dato prova del significato di amicizia e di spirito di squadra! Hanno giocato un incontro fino alla fine a testa alta e con dignità, aiutando e sostenendo in ogni momento, i compagni maggiormente in difficoltà. Non sempre le cose vanno in questa maniera e anche se il risultato finale ha visto vincere per 3 a 0 la squadra del Migliarino, sotto l’aspetto dello spirito sportivo, certamente la medaglia d’oro la meritano proprio i ragazzi dell’UPC Bianca che mai si sono risparmiati e generosamente hanno creduto fino in fondo nel portare a casa il risultato vincente. Per quest’anno le cose non sono andate come sperato, ma è proprio dalle sconfitte che si formano le squadre vincenti!». La soddisfazione maggiore per il dirigente Ercolini è proprio il percorso fatto dal gruppo: «Questo campionato si arresta dunque qui per l’UPC Volley, ma siamo certi che l’intero gruppo darà importanti risultati nel corso dei prossimi anni. Inoltre i ragazzi si sono divertiti senza sentire il peso degli allenamenti e delle partite di campionato, hanno dato prova più di una volta di avere eleganza e stile pallavolistico e hanno saputo sempre ascoltate il loro allenatore in campo, Sauro Paolicchi. E forse queste tre capacità serviranno negli anni a tutti i giovani atleti. Buon lavoro, ragazzi!».
Questi gli atleti convocati:
Palleggiatori: Ercolini (cap.), Calistri.
Bande: Giovannini, Rogani, Dalle Luche, Marchetti.
Centrali: Grifasi, Arneodo, Conta, Lamiani.
Opposto: Briozzo.
Liberi: Farfai, Di Figlia.

Comunicato Stampa Under 16 Volley Upc

Cip-Ghizzani ancora a secco

Continuano a mancare i punti in casa Giglio, nonostante la netta ripresa rispetto alla gara di Viareggio. Le ragazze della Cip-Ghizzani affrontano Casciavola a denti stretti portando ai vantaggi entrambi i primi due set, subendo però per prime l'importanza di questi ultimi scambi. La mancanza di coraggio, se così si può chiamare, è costata cara e ha lasciato alle avversarie un vantaggio che ha poi spento gli animi nell'ultimo parziale. A parte questo, a fare la differenza è stato anche (seppur di poco) il numero di errori delle singole atlete, soprattutto al servizio; in compenso la squadra si è decisamente compattata trovando un proprio ritmo e muovendosi - quasi - all'unisono. Ci auguriamo che questa settimana di stop indetta dalla FIPAV aiuti le ragazze a lavorare per trovare quella risoluzione necessaria a vincere queste partite punto a punto. Non avendo ancora conferme sulle attività della prossima settimana, né su un eventuale recupero della gara contro Pontedera che si sarebbe dovuta svolgere questa domenica, vi diamo appuntamento all'8 marzo alla Palestra Enriques per l'incontro con Rosignano, salvo ulteriori modifiche che eventualmente comunicheremo.

Pallavolo I' Giglio

mercoledì 26 febbraio 2020

Il vicepresidente Ascheri: “Monitoriamo con estrema attenzione l’evolversi della situazione e ci atterremo alle indicazioni che riceveremo da parte degli organi competenti”

Il campionato di pallavolo si è quindi fermato per l’emergenza coronavirus. Questo il comunicato che arriva al riguardo: “La Federazione Italiana Pallavolo, nel monitorare costantemente l’evolversi della situazione legata al Coronavirus, a seguito delle istruzioni recentemente emanate dagli organi competenti, specifica che rimane sospesa l’attività di gara ad ogni livello (campionati nazionali, regionali e territoriali) fino al 1 marzo 2020 e che è consentito soltanto lo svolgimento degli allenamenti, purché effettuati a porte chiuse”. Così il vicepresidente della Emma Villas Aubay Siena, Guglielmo Ascheri: “Monitoriamo con estrema attenzione l’evolversi della situazione e ci atterremo alle indicazioni che riceveremo da parte degli organi competenti”. Non si giocherà quindi domenica 1 marzo la partita che la Emma Villas Aubay Siena avrebbe dovuto disputare a partire dalle ore 19 in Puglia, al PalaGrotte, contro la Bcc Castellana Grotte. La squadra biancoblu continuerà quindi ad allenarsi per tutta la settimana: ieri pomeriggio i senesi hanno svolto una seduta di pesi, anche oggi pomeriggio è in programma un allenamento al PalaEstra. Mercoledì è in calendario una doppia seduta, giovedì un allenamento al pomeriggio. Venerdì ci sarà un doppio allenamento, sabato si svolgerà ancora un allenamento al mattino. Si ferma anche tutto il programma del settore giovanile fino a domenica 1 marzo compreso. Non si giocheranno dunque le gare della squadra di Serie C e di Serie D e nemmeno il concentramento che era previsto a Fano domenica 1 marzo relativamente alla seconda fase della Boy League, manifestazione nella quale è coinvolta la squadra biancoblu Under 14. Siena avrebbe dovuto affrontare Fano e Modena, ma la giornata di incontri è stata rinviata. Nella scorsa settimana la squadra di Serie C ha vinto a Pistoia per tre set a zero confermando quindi la prima posizione della classifica. “E’ stata una bella e netta vittoria – commenta Luigi Banella, responsabile del settore giovanile della Emma Villas Volley –, la squadra ha giocato una buonissima gara nonostante qualche assenza. Il primo set è stato più equilibrato, mentre nel secondo e nel terzo parziale abbiamo giocato una pallavolo di alto livello vincendo con buoni scarti”. Ed è arrivata una vittoria anche per il team biancoblu che milita in Serie D, che ha vinto a Campi Bisenzio con il risultato di tre set a zero. “Era una partita non semplice e contro un team esperto – afferma Banella – che abbiamo vinto nonostante che anche in questo caso avessimo alcune defezioni. La squadra manifesta ancora dei progressi e conferma la quarta posizione di campionato, un risultato inaspettato ad inizio stagione”.

Cordoglio nel mondo della pallavolo

Con profonda tristezza apprendiamo della scomparsa di Franco De Angelis, storico presidente del nostro Comitato Provinciale. Ha guidato per decenni la nostra federazione con grande passione dopo che si era distinto anche come dirigente nella società dei VVFF negli anni sessanta/settanta. Il nostro movimento perde una delle figure piu' importanti di sempre, è un giorno molto triste per tutti noi. Facciamo le più sentite condoglianze alla famiglia.

Anche in Toscana sospesi tutti i campionati fino al 1° Marzo compreso

La Federazione Italiana Pallavolo, congiuntamente alle due Leghe di Serie A Maschile e Femminile, rendono noto di aver deciso di sospendere l’intera attività pallavolistica nazionale a tutti livelli fino al 1 marzo compreso. La decisione è stata assunta al termine di una riunione d’urgenza tenutasi ieri a Bologna in conseguenza dei diversi provvedimenti che si stanno assumendo in ambito governativo- istituzionale quali le decisioni adottate dai Presidenti delle Regioni Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna alle quali si è aggiunta la Regione Friuli Venezia Giulia e la Provincia autonoma di Trento. I tre organismi, con la suddetta decisione, intendono porre la massima attenzione alla salvaguardia della salute comune e si impegnano a monitorare costantemente la situazione, riservandosi di prendere ulteriori decisioni dandone tempestiva comunicazione. Contemporaneamente la FIPAV invierà una lettera al Ministro per le politiche giovanili e lo sport Vincenzo Spadafora e al CONI per chiedere quali le possibili situazioni per garantire l’eventuale continuazione delle attività agonistiche ivi compreso lo svolgimento degli allenamenti.

CRT

Con il Migliarino strappa un punto prezioso

MIGLIARINO VOLLEY – PALLAVOLO ROSIGNANO 3 – 2 (16/25 – 25/23 – 19/25 – 25/17 – 15/13)
Dopo oltre due ore di gioco e al termine di una partita equilibrata e tiratissima Rosignano cede al tie-break ma porta a casa un punto importante per la classifica ed il morale della squadra e di tutto l’ambiente. Inizia bene la formazione bianco-blu, si vede che l’approccio alla partita è quello giusto, effettua un break importante e chiude il set a proprio favore. Nel secondo parziale si va avanti punto a punto con i locali che si aggiudicano il set con il minimo scarto pareggiando il conto. Nel terzo set Rosignano torna a prendere in mano le redini del gioco riportandosi con decisione di nuovo in vantaggio. Quarto set con i locali decisi a riaprire la partita riuscendo a ristabilire la parità. Si va al tie-break con il risultato sempre in equilibrio fino alle battute finali quando i padroni di casa riescono a sfruttare il punto decisivo. Una buona prestazione per i ragazzi di Onorati che lascia ben sperare per il proseguo del campionato già dalla prossima sfida molto importante di sabato prossimo in casa contro Calci. Questa la formazione schierata in campo dall’allenatore Marco Onorati: Benci, Buselli J., Carrai, Carugi, Cerretini, Di Nunzio, Gavarini, Giuntini, Laorenza, Onorati, Pallesi, Rossi.

AS Pallavolo Rosignano

16° giornata CM Vbc Calci - MVTomei 0 - 3 ( 14/25; 20/25; 19/25)

Terza giornata di ritorno e terza vittoria per i nostri ragazzi, impegnati questa settimana a Calci. Tutte vittorie importanti che danno morale, anche perché conseguite con una buona qualità di gioco e, soprattutto continuità, cosa che ci era mancata nel girone di andata. La partita, nonostante i parziali, è risultata comunque gradevole e combattuta, con belle giocate da entrambe le parti. MVTomei è sceso in campo con Grieco in regia, Wiegand opposto, Imbriolo/Benedetti posti quattro, Baldassari/Caproni al centro, libero Bacci. A disposizione Bracci, Facchini, Puccinelli e Bargagna (entrati nel corso della gara), Macchia e Carraresi, non in perfette condizioni fisiche, ma disponibili per eventuali emergenze.

Volley MVTomei Livorno

Mala tempora currunt

DECATHLON TEGOLETO VOLLEY – SALES VOLLEY 3-1
(25/22 – 25/18 – 24/26 – 25/17)
Brutto periodo questo, brutta partita anche: le nostre hanno lasciato la posta intera in quel di Arezzo a fronte di una partita che inizialmente sembrava mettersi bene per i nostri colori, col primo set che ci ha visto sempre avanti fino al 16-21 allorquando si è spenta la luce per poi riaccendersi solo ad intermittenza ma non abbastanza per condurre in porto il risultato. Primo set dunque perso malamente sul finale, secondo ceduto anch’esso alle avversarie, parziale riscatto nel terzo ma quarta e conclusiva frazione quasi senza storia, 3-1 per le ospitanti e a casa. Che dire, ci può stare indubbiamente un passaggio a vuoto, queste ragazze di sconfitte negli ultimi campionati ne hanno viste ben poche, ora devono dimostrare ancora una volta di saper rialzarsi subito e riprendere il cammino intrapreso, che gli schiaffi a volte possono risultare salutari.
RICORDIAMO CHE LA PARTITA DI SABATO PROSSIMO, 29 FEBBRAIO CONTRO NEW VOLLEY TERRANUOVA, E’ STATA RIMANDATA A DATA DA DESTINARSI.

Serie C maschile: sconfitta a Fucecchio per 3-0

Fucecchio Volley - VDG 3 - 0 (25/20 25/22 25/17)
DVG: Bellandi, Marranini, Mattolini, Balducci, Melani, Lupo, Baroni, Coletti, Moretti. Liberi: Baggiani, Bargagna .All. Sabatini
Il Dream Volley esce purtroppo da Fucecchio con una sonora sconfitta da digerire. il team di Sabatini infatti non è in grado di contrastare la non forte squadra fiorentina,mettendo in mostra una prestazione ricca di errori e accompagnata anche da nervosismo. Peccato, perchè vista la levatura degli avversari, sarebbe bastata un poco più calma e concentrazione per venire via con una vittoria quanto mai preziosa.

Fonte: m.l.

Serie C: vittoria sofferta a S. Croce

( 25-23; 20-25; 19-25; 23-25 )
Che le formazioni giovani hanno ampi margini di miglioramento con l'andare della stagione è una cosa ormai risaputa, come del resto si sapeva che la partita di ieri sera non sarebbe stata una passeggiata, ma che il match si sarebbe trasformato in un'autentica battaglia a suon di difese e contrattacchi nessuno lo aveva sicuramente preventivato. Ne è venuta fuori una partita bellissima dove ogni punto era da sudare con le cosidette sette camicie, e dove alla fine l'ha spuntata la nostra formazione ai vantaggi nel quarto set, ma nessuno avrebbe gridato allo scandalo se la posta in palio fosse stata equamente suddivisa. Dopo un primo parziale partito a rallentatore per la nostra formazione, coach Rolando ha provato sotto 1-0 a rimescolare le carte affidando le chiavi del gioco al secondo palleggiatore Napolitano, ma il primo a suonare la carica ed a far scoccare la scintilla della rimonta è stato sicuramente il secondo libero Cappuccini, autore di tre/quattro difese miracolose che hanno scosso la squadra dal torpore e permesso di aggiudicarsi il secondo set. E' qui che è cominciata la nuova partita, con i giovani santacrocesi allineati nel nuovo canovaccio imposto alla contesa, in cui il punto lo si aggiudicava non più chi schiacciava meglio, ma chi difendeva di più. Ripetuti scambi lunghissimi hanno animato i successivi parziali, rendendo la partita divertente e più lunga del consueto, visto le abbondanti due ore di gioco finali. Vinto il terzo con un buon margine, i nostri ragazzi hanno dovuto lottare nel quarto fino alla fine prima di avere la meglio sugli avversari, riuscendo nel portare a casa i tre punti importantissimi che ci confermano ancora al vertice della classifica. Va fatto un plauso ad entrambe le formazioni per il gioco espresso, sicuri che se i giovani pisani confermeranno questi standard di gioco renderanno la vita dura a tutti da qui alla fine del campionato.
Qui l'intervista di fine match a Fabrizio Rolando: https://youtu.be/9Wc_meBZ_2o

Niente da fare contro la prima della classifica

Torniamo da Modena sconfitti dalla gara contro la prima della classifica, anche se l'impianto non lo è. Avremo più tempo per preparare lo scontro contro il Montesport, la Federazione ha deciso lo stop di tutte la gare fino al 01/03 compreso per prevenzione sanitaria in contrasto al diffondersi dell'infezione del nuovo Corona virus.

La prima dell'Under 14 Subbiano Capolona Pallavolo nella fase regionale

Altra domenica storica per il volley di Capolona e Subbiano con l’atteso debutto dell’Under 14 nella prima giornata del campionato regionale contro la Savino Del Bene Scandicci. Gara all’altezza delle aspettative e combattuta punto su punto davanti al pubblico delle grandi occasioni. Prevale la Savino Del Bene ma le nostre ragazze, pur rimaneggiate dall'influenza, dimostrano di poter competere ottimamente anche a questi livelli. Nulla è precluso e ogni gara è una storia a sé. Il campionato continua e domenica prossima saremo ospiti degli amici dell’ASP Montelupo, altra sezione del giovanile targato Savino Del Bene.

ASD Capolona Subbiano Pallavolo

Il Volley Arezzo vince e ritorna in vetta

La nostra serie D inizia il girone di ritorno nel migliore dei modi! Col 3/0 ottenuto dopo la vittoria con l'Olimpia Poliri i nostri ragazzi si riportano momentaneamente in testa alla classifica, sfoderando una prestazione convincente con soltanto piccole sbavature nel secondo set. Prossimo impegno in casa (finalmente) il 7 Marzo contro Bmb Scarperia, ore 18 al Palamecenate!

Volley Arezzo

Volley Cortona torna alla vittoria a Siena

È un sabato sera per cuori forti quello che le ragazze della serie D ci hanno regalato per la 16^ giornata di campionato. In quel di Siena, sul campo del Mens Sana, le nostre atlete, guidate da Lucia Biancucci e Giancarlo Pinzuti, hanno guadagnato una vittoria che mancava da un po' di tempo e, soprattutto, hanno dimostrato di non meritare quell'ultimo posto della classifica occupato fino ad oggi. Il match inizia come altri negli ultimi tempi ed è così che ci si ritrova sotto di due set a zero con parziali di 25-21 e 25-17. Ancora una volta sembra di guardare un film già visto, ma è in quei momenti, in cui i supporters pensano di conoscere il finale ed attendono soltanto i titoli di coda, che la tenacia ed il grande cuore delle leonesse viene prepotentemente fuori mettendo a dura prova le coronarie dei sostenitori sugli spalti! Ciak! Va in scena il 3° set e le leonesse, giocando una gran bel parziale, vincono per 27-25. Siamo 2-1. Via con la quarta frazione. Le ragazze, tutte tenacia e cuore, portano a casa il 4° set per 26-24 pareggiando il conto; siamo 2-2. Tie break...pronti, via! Le senesi partono forte, 1, 2, 3, 4....5-0; forse, visto l'avvio, pensano già di andare vittoriose sotto la doccia, ma le cortonesi non sono d'accordo, danno fuoco alle loro polveri, accorciano, le riprendono, lottano punto su punto e, di lì a poco, fanno esplodere il palazzetto chiudendo la 5^ frazione per 17-15. Tifosi in delirio, abbracci e grandi emozioni chiudono una bellissima serata che, ci auguriamo, possa rappresentare la ripartenza che questo bellissimo gruppo merita.

Cortona Volley

Per Scandicci un'occasione persa

Dopo la bella prestazione e vittoria contro Prato, i ragazzi del mister Casini erano chiamati a replicarsi sul campo dell’Arezzo per dare continuità di risultato. Purtroppo però, per lunghi tratti del match, i ragazzi non sono riusciti a esprimere il loro gioco, finendo così per perdere 3-2. Il sestetto iniziale vede Barbera in regia con Bongini opposto, Casisa e Lotti di banda, Giampà e Benvenuti di centro con De Cristofaro libero. Buono l’inizio del set dove i ragazzi riescono ad accumulare un buon vantaggio: la reazione dei padroni di casa non tarda però ad arrivare, tanto da portarli in vantaggio addirittura 24-23. Un attacco di Bongini, e due ace consecutivi di Papini entrato nel doppio cambio, ci permettono però di strappare ai vantaggi un primo set giocato in maniera troppo approssimativa. Il secondo set vede l’ingresso di Papini al palleggio ma la sostanza sembra non cambiare: troppi errori nei vari fondamentali ci portano nuovamente a combattere punto punto. Stavolta sono però gli avversari a rimanere concentrati fino alla fine riuscendo a vincere 25-23 e portando così nuovamente tutto in parità. Ci si aspettava una reazione di orgoglio dei nostri ragazzi nel terzo set che, malgrado l’ingresso di Sansò di opposto, alle prese con un problema fisico, tarda ad arrivare. Nonostante tutto riusciamo a rimanere in partita fino ai 20: poi l’ennesimo black out permette ad Arezzo di fare il break finale che gli vale la vittoria per 25-21. Nel quarto set mister Casini inserisce nuovamente Barbera in regia e, finalmente, arriva la reazione che stavamo aspettando. Ancora qualche errore di troppo non ci ostacola dalla vittoria del set: 25-19 e testa al tie break. Almeno così dovrebbe essere. La partenza del tie break si rivela uno shock: al cambio campo i nostri ragazzi non sono ancora riusciti a mettere a segno un punto. 8-0 e pochi appigli a cui aggrapparsi. Senza scusanti ma con tanti rimpianti perdiamo l’ultimo set per 15-6. Un punteggio esplicativo della prova sottotono della squadra. Un’occasione buttata al vento, anche se bisogna dare credito alla prestazione dei padroni di casa, e zona play off sempre più trafficata: i nostri ragazzi scivolano al quarto posto a 34 punti, a solo +1 dalla Sestese, alla pari di Sales che però ha già usufruito del turno di riposo. Turno di riposo di cui godranno i nostri ragazzi il prossimo fine settimana, sperando che questo stop serva a ricaricare le pile in vista delle prossime partite.

Fonte: Pallavolo Scandicci

Prima Divisione, le nostre ragazze centrano un'altra vittoria importante in chiave Play-Off

Ancora un ottimo risultato per la Prima Divisione di Claudia Bucci! Dopo il 3/0 contro la forte formazione del Casentino della settimana scorsa che ci aveva fatto recuperare qualche punto importante, si confermano ancora con un altro 3/0 contro la formazione del Valtiberina! Il coach si ritiene soddisfatto al di là dei risultati, per il grande impegno che tutte le ragazze dimostrano in palestra durante gli allenamenti! Nonostante le difficoltà il gruppo resta unito e compatto! Continuiamo a lavorare duramente e seriamente con la serenità e l’unione che da sempre ci contraddistinguono! Uno per tutti e tutti per uno! Un complimento speciale a Martina Nicchi che con uno strepitoso pallonetto da vera veterana stava per far crollare l’Itis!

Volley 88 Chimera

Serie D: tre punti di ritorno da Filattiera !

Ottimo risultato in trasferta per ToscanaGarden frutto dell’incontro con Fanball Orsaro Filattiera. Momenti iniziali affrontati con decisione dal team di Capponi , che disorienta la formazione di casa inducendola in errore più volte. Con l’evolversi della gara anche Nottolini incorre in default di vario genere che consentono alla formazione locale di ristabilire un’effimera parità. Sul 9 pari arriva infatti un lungo break capannorese, alimentato da servizi efficaci, che impedisce alle avversarie di ricostruire il gioco. Sul 13:17 coach Bartolommei chiama il time out che in effetti destabilizza la concentrazione in attacco di ToscanaGarden. Tre errori consecutivi compensati però da altrettanti errori da parte delle avversarie, anch’esse poco precise in fase di attacco. Il potenziamento del reparto difensivo apportato in questo momento da Capponi aiuta a mantenere il divario creato fino alla fine. Il set si conclude con un bel muro di ToscanaGarden. Nella prima metà del successivo parziale regna l’equilibrio assoluto tra le due formazioni, quando sul 13 pari inizia il sorpasso sornione di ToscanaGarden che ben presto distanzia con muri, ace e attacchi vincenti la squadra locale. Riprova a mettere ordine Bartolommei in corrispondenza del 14:20 ma le capannoresi hanno ormai preso un ritmo tale da non poter essere fermato. Ci riprova nel terzo set Filattiera, decisa a bloccare le velleità avversarie. In effetti la determinazione delle padrone di casa mette in discussione le certezze del Nottolini che si trova per la prima volta sotto nel punteggio (8:4). Ma come nelle precedenti sezioni di gioco le ragazze di Cappini mantengono la concentrazione sull’obiettivo. Si avvia ancora una volta un paziente recupero che ben presto vede al comando Nottolini (9:14). Il margine tende ad aumentare anche per la perdita di auto controllo delle locali, vittime talvolta di errori banali. Sale in cattedra il comparto centrale della Nottolini mettendo benzina sul fuoco, chiude poi il match un bel punto di capitan Lunardi. Con questa vittoria ToscanaGarden resta agganciata al gruppo di testa del girone A, con un pensiero proibito di poter continuare a sognare i playoff. Forza ragazze !
Roster: Bertagni, Biagioni, Bindi, Castiglioni, Catani, Lunardi (K),Mazzoni(L), Nuti, Pitrolo, Romani, Staccioli, Ter Braake (L) Staff: I Coach Stefano Capponi; II Coach Antonio Biagioni ;Resp. di Squadra Bobby Ter Braake, Marco Menicocci Orsaro Filattiera - ToscanaGarden Nottolini 0:3 (19:25;17:25;13:25).

Fonte: Ufficio Stampa

Timenet travolge Lucca e si aggiudica di nuovo il derby per 3-1

La centrale Ascensao: “Volevamo vincere, ci abbiamo messo più cattiveria”. Il libero Modena “Occorre restare concentrate con qualsiasi avversario”. Sospesa l’attività agonistica dalla Federazione fino al 1 marzo.
La Timenet Empoli Pallavolo vittoriosa per la seconda volta, dopo il brillante 0-3 in trasferta nel turno di andata, nel derby contro la Bionatura Nottolini di Lucca. Ieri sera al Palaramini, al termine di due ore di gioco, la partita si è conclusa davanti ad un pubblico in delirio per 3-1, portando le padrone di casa al quinto posto in classifica con 24 punti. Purtroppo la gara all’inizio del secondo set ha registrato l’infortunio di una delle più forti atlete della squadra ospite, l’opposto Sofia Renieri, per un trauma al malleolo nell’atterraggio di un salto. La giovane, trasportata negli spogliatoi in braccio anche dal coach giallonero Paolo Collavini, è stata poi trasferita in ambulanza al pronto soccorso del San Giuseppe di Empoli. A lei e a tutto il team lucchese l’Empoli Pallavolo esprime vicinanza e solidarietà, augurandole una pronta guarigione. “Era una partita importante sia perché era un derby ma anche perché venivamo da una sconfitta pesante a Pesaro e volevamo prendere tre punti – commenta la centrale Marlene Silva Ascensao – Ci abbiamo messo più cattiveria, stiamo lavorando anche su questo in palestra per raggiungere ottimi risultati. Abbiamo provato nuovi schemi ma comunque ci hanno messo in difficoltà perché difendono molto bene”. Una vittoria dunque cercata e meritata, ma non facile da cogliere per la Timenet Empoli. “La tensione c’è sempre stata perché ci hanno fatto vedere che sia con l’opposto sia senza potevano darci del filo da torcere come hanno dimostrato nel secondo set – conferma il libero Giulia Modena – Oltre a difendere molto sono una vera squadra, giocano da tempo insieme e hanno provato a prendere il meglio da ciascuna per non far sentire la mancanza della loro compagna che resta un punto di riferimento”. La Timenet Empoli ha iniziato il match in sostanziale equilibrio con la Bionatura Nottolini, ma poi è riuscita a smarcarsi guadagnando terreno prima sull’11-9 e poi arrivando a mettere diversi punti di distanza dall’avversaria, sino al 18-11. L’incontro si è dimostrato subito avvincente per il numeroso pubblico di supporters di ambedue le formazioni che hanno assistito a spettacolari e lunghi scambi di palla. Le padrone di casa si sono mostrate più grintose del solito, provando senza timore e spesso con successo anche nuovi schemi cogliendo di sorpresa le lucchesi. Così, in appena un quarto d’ora di gioco, le empolesi si sono aggiudicate la prima vittoria per 25-12. Nel secondo set, tuttavia, c’è stata la forte reazione delle conterranee, animate da ancora più voglia di rivalsa dopo l’infortunio alla compagna di squadra Renieri sul 2-4. Le giallonere, inseguendole a distanza ravvicinata e rendendosi protagoniste di grandi recuperi, dopo il break chiesto da coach Collavini sul 9-12 sono arrivate al pareggio prima a quota 16 e poi a 23 punti, annullando il set-point del 23-24. Le ospiti, con un guizzo finale, sono comunque riuscite a conquistare la vittoria 24-26. Il set seguente ha visto le giallonere più determinate e pronte a riprendere il comando del match, con una buona partenza che di nuovo ha messo una distanza crescente tra loro e le lucchesi. Le ragazze di coach Collavini sono passate dal 7-5 fino a doppiare le avversarie con un perentorio 19-9. Vani i tentativi di recuperare dall’altra metà del campo di fronte ad una Timenet inarrestabile che si è aggiudicata il set per 25-16. Nel quarto e decisivo parziale si è replicato l’andamento del precedente, con le giallonere in grado di mantenere saldamente le redini dell’incontro e a tratti osando di più per accrescere il vantaggio iniziale del 6-4. Il set ha registrato richieste di time-out da entrambi gli schieramenti, con coach Collavini impegnato a tenere alta la concentrazione delle sue atlete nella fase cruciale. Le empolesi, dopo il bel 20-13 hanno chiuso set e partita 25-20. “L’obiettivo è restare concentrate con qualsiasi squadra da affrontare – conclude il libero Modena – perché dalla classifica siamo tutte molto vicine, basta perdere una partita per ritrovarsi in zona play off o retrocessione a seconda dei casi. Per questo anche se abbiamo scontri in casa e ci sentiamo rassicurate non diamo nulla per scontato”. Il prossimo week end le empolesi avrebbero dovuto giocare in trasferta a Città di Castello (Perugia) ma l’incontro non si terrà per la decisione presa dalla Federazione Italiana Pallavolo di sospendere l’intera attività pallavolistica nazionale a tutti livelli fino al 1 marzo compreso. La decisione è stata assunta al termine di una riunione d’urgenza tenutasi ieri a Bologna in conseguenza dei diversi provvedimenti che si stanno assumendo in ambito governativo-istituzionale per la situazione di emergenza del Coronavirus.
TABELLINO
PARZIALI : 25-12; 24-26; 25-16; 25-20.
ARBITRI: Roberto Tavarini (Massa Carrara) e Luigi Peccia (La Spezia)
TIMENET EMPOLI: Cammisa 10, Tangini 16, Lavorenti, Buggiani 16, Modena (L), Ascensao M. 8, Boninsegna 13, Alderighi, Mancini.

Fonte: Ufficio Stampa Empoli Pallavolo

VBC parte subito forte, in casa del Tomei, consapevole di dover vincere assolutamente.

VVF Tomei Livorno - VBC Calci 1 - 3
Parziali: 20-25, 22-25, 31- 29, 21-25
Avanti di ben dodici punti nel primo parziale, chiude il set grazie ad un ottimo muro- difesa. Nella seconda frazione, le calcesane continuano ad avere in mano il gioco, e con l'aggiunta di un attacco più efficace chiudono il parziale senza troppe tensioni. Nel terzo set c'è la reazione del Tomei, che prova in tutti i modi a recuperare una partita ormai segnata, e con un enorme sforzo le locali si rimettono in pista, siglando un combattutissimo 31-29. Nel quarto set, però, la VBC rimette le cose a posto. Anche in questo parziale fanno la differenza il muro e la difesa, che compensano qualche errore di troppo nel contrattacco. Tre punti importanti per la squadra di coach Sonia Tosi.

Vbc Calci

Esce sconfitta per 3-2 la Serie D Peimar Volley, nell'incontro con Cascine Empoli

Cascine Volley - Peimar Volley 3-2
Parziali: 25-18, 18-25, 25-19, 18-25, 15-12
I Ragazzi di Francesconi, scesi in campo con Boaretti, Franceschelli, Gabbanini, Colucci, Paradossi, Celentano e Gabbriellini, hanno sofferto nel primo e nel terzo set gli avversari, giocando in maniera troppo contratta. Nel secondo e nel quarto parziale, anche grazie all'ingresso di Tellini, Cinelli, Costa e Moni, la situazione è nettamente cambiata, e la squadra ha trovato le giuste misure pareggiando per ben due volte il vantaggio dei padroni di casa. Tie-break molto nervoso da entrambe le parti, e Peimar sconfitta con il punteggio di 15-12. Dopo la giornata di riposo forzato si riprenderà, situazione permettendo, sabato 7 Marzo, in casa contro Cecina.

Vbc Calci

Peimar Volley torna a lavoro, in attesa di notizie

Dopo la sosta per le Finali di Coppa Italia Del Monte, ecco lo stop per il Coronavirus. Seconda settimana ai box, senza gare ufficiali, per una Peimar Volley comunque tornata a lavorare regolarmente. Lo staff tecnico ha programmato per tutta la settimana una doppia seduta, divisa tra parte fisica e lavoro con la palla. I ragazzi si alleneranno anche nella giornata di sabato, per poi prendersi un meritato riposo domenica. E’ importante sottolineare che gli allenamenti, mattutini e pomeridiani, si svolgeranno a porte chiuse: questo per le disposizioni federali in merito all'emergenza sanitaria in corso. Società e staff rimangono al momento in attesa di conoscere nuove decisioni e conseguenti indicazioni, da parte della Federazione e della Lega, dato che il provvedimento in essere - la sospensione di tutti i campionati agonistici- ha valore soltanto fino al 1 Marzo, compreso. Sono attese imminenti comunicazioni che si spera chiariranno quanto durerà questa situazione e soprattutto quando potrà riprendere il campionato di #A2 Credem Banca.

Peimar Volley

Savino Del Bene Volley Project – Calenzano Volley 1-3

Si ferma sul punteggio di 1-1, dopo la vittoria del secondo set, la speranza di far punti della Savino Del Bene Volley Project, opposta al Calenzano Volley al Pala Bitossi di Montelupo, partita valida per la sedicesima giornata del campionato di Serie C. La squadra di Mauro Innocenti, decisa a giocarsela alla pari contro la quarta in classifica, ha avuto un approccio di gara assai complicato, che ha permesso alle ospiti di portarsi in vantaggio 1-0, firmando un facile 25-16. Nel secondo set, la splendida reazione della Savino Del Bene, accendeva la speranza di un possibile equilibrio, anche se il pareggio era arrivato solo sul filo di lana: 25-23. La forza e l’esperienza del Calenzano, però, non hanno lasciato scampo nei due set successivi, con le ospiti rossoblu dirompenti nel chiudere a proprio favore la terza frazione per 25-11 e suggellare poi il 3-1 a proprio favore, con un 25-18 conclusivo. Le parole di coach Innocenti a fine gara: “E’ stata una partita comunque ben giocata, contro una squadra molto forte. Posso dire che le ragazze hanno messo in campo una prestazione come io vorrei sempre vedere. E’ chiaro che di fronte a una delle formazioni più forti del campionato, la speranza di fare punti non era altissima, però nel terzo set, se una decisione arbitrale non ci avesse innervosito, forse avremmo potuto fare qualcosa in più. Abbiamo giocato tutta la gara con la nostra palleggiatrice Laura Castellani leggermente influenzata, ma anche nel quarto set, quando ha dovuto riprendere energie in panchina, abbiamo giocato alla pari e perso a 18. Forse con Laura nelle condizioni migliori, la partita sarebbe stata un po’ più equilibrata; chissà, senza contare anche l’indisponibilità di Pasquali, ferma per un infortunio alla mano. Adesso spero che le ragazze recuperino al meglio quando affronteremo squadre più alla nostra portata, così da provare a giocare bene come abbiamo fatto stasera, ma cercando di portare via punti”.
Savino Del Bene Volley Project – Calenzano Volley 1-3 (16-25, 25-23, 11-25, 18-25)
Savino Del Bene Volley Project: Biagioli Sara; Bracci Elena; Castellani Laura; Ceccherelli Mara; Corridori Giulia; La Rocca Francesca; Parrini Alessia; Pasquali Diletta; Ranieri Manuela; Semperboni Luna; Vaccaro Jessica; Allenatore Mauro Innocenti; II All. Meri Malucchi

Il nuovo allenatore de Il Bisonte è Marco Mencarelli

Il nuovo allenatore de Il Bisonte Firenze è Marco Mencarelli. Il tecnico, che fino a gennaio aveva guidato la Savino Del Bene Scandicci, ha firmato un accordo pluriennale con la società del presidente Elio Sità e del patron Wanny Di Filippo, e da questo pomeriggio comincerà a lavorare in palestra con la squadra, mentre debutterà in panchina non appena il campionato potrà riprendere dopo l’emergenza Corona Virus. Il profilo di Mencarelli è perfetto per guidare una squadra di prospettiva come Il Bisonte: a dimostrarlo ci sono i numerosissimi trofei vinti con le nazionali giovanili azzurre (guidando fra le altre diverse bisontine come Alberti, Fahr e Nwakalor), ma anche l’esperienza maturata alla guida di team importanti come Busto Arsizio, che l’anno scorso ha guidato alla conquista della Coppa Cev. Mencarelli, che manterrà anche il ruolo di ct della nazionale Under 18, si avvarrà della collaborazione dell’attuale staff tecnico de Il Bisonte.
LA CARRIERA – Marco Mencarelli nasce il 23 febbraio 1963 a Orvieto, e già nel 1992 entra a far parte della struttura tecnica federale delle squadre nazionali, come collaboratore. Dal 2001 al 2004 è vice allenatore della nazionale maggiore femminile, con la quale ottiene la medaglia d'oro al mondiale del 2002, poi guida la nazionale sperimentale ai Giochi del Mediterraneo del 2005, dove conquista la medaglia di bronzo. Dal 2006 diventa ct delle nazionali under 19 e under 20, con le quali vince un oro ai mondiali Under 20 (nel 2011, con Sara Alberti in campo) e tre ori agli europei Under 19 (2006, 2008 e 2010), poi alla fine del 2012 viene promosso ct della nazionale maggiore, ruolo che mantiene per un anno conquistando anche l’oro ai Giochi del Mediterraneo 2013. Nella stagione 2014/15 assume per la prima volta la guida di un club, la franchigia federale del Club Italia, che guida alle semifinali dei play-off di A2, e contemporaneamente diventa ct della nazionale Under 18, che conduce al titolo mondiale sia nel 2015 che nel 2017 (con Fahr), poi nell’estate del 2015 viene ingaggiato da Busto Arsizio, con cui debutta da tecnico in serie A1: in quattro stagioni riesce a raggiungere una semifinale play off (nel 2018) e due finali di Coppa Cev (vincendo quella del 2019), poi nell’estate del 2019 passa alla Savino Del Bene Scandicci, da cui si separa nel gennaio 2020. E adesso, la firma con Il Bisonte.
LE PAROLE DI MARCO MENCARELLI – “Arrivare qui è come concretizzare uno degli scenari che potevo immaginare quando ho deciso di chiudere il mio percorso a Busto Arsizio, quindi è piacevole che l’epilogo sia stato questo. Sono curioso di vedere all’opera le ragazze e di condividere con la società un percorso che andrà ben oltre il finale di questa stagione: sarà interessante cominciare un nuovo step di crescita condivisa, perché uno dei miei principi, quando comincio a lavorare per un nuovo club, è fare di tutto per creare un ambiente migliore di quello che ho trovato, e questo sarà il mio obiettivo fino a che rimarrò alla guida de Il Bisonte. Conosco parecchie ragazze del gruppo e questo mi darà un vantaggio nel momento in cui dovrò interagire con loro e costruire insieme a loro qualcosa di positivo. Confido sul fatto che riprenda il campionato, anche se sicuramente avrà dei condizionamenti: vedendo da avversario la crescita della squadra, l’idea è che possiamo fare qualche sgambetto importante da qui alla fine, e lavoreremo per questo”.

La Bulletta vince ed allunga in classifica

Come un rullo compressore prosegue spedita la marcia la capolista Bulletta, che fra le mura amiche rifila un secco 3-0 al fanalino di coda Prima Q. Un risultato che permette alle ragazze di Castelnuovo Berardenga di allungare sulle dirette inseguitrici in classifica, delle quali la più immediata si trova ora a sette punti di distanza. La gara non ha avuto storia per due set. Troppa la differenza di valori in campo, e non è bastata la giovanile esuberanza della formazione ospite (che schiera tutte atlete Under 18 in questo campionato) per mettere i bastoni fra le ruote alla squadra di casa. Il primo set è terminato per 25-15 in favore della Bulletta; ancora più netto (25-9) lo score del secondo parziale, quando coach Simone Bianchi ha chiesto alle sue una maggiore attenzione difensiva. La Bulletta ha controllato anche nella terza frazione, salvo poi calare nell’ultima parte di gara. Come spesso accade contro le formazioni giovani, l’avversario vedendo la partita aperta ha alzato il proprio livello, mentre dall’altra parte del campo un po’ di “braccino” ha permesso una forte rimonta; un perentorio attacco in primo tempo di capitan Pucci, però, ha chiuso le ostilità sul 25-23 e sul susseguente 3-0 per le biancoazzurre. Adesso il campionato si ferma per un fine settimana a seguito della decisione della FIPAV su scala nazionale; si riprenderà l’8 marzo, con la gara casalinga contro Chianti Volley, in attesa di conoscere la data del recupero del derby contro Colle Val d’Elsa che avrebbe dovuto disputarsi sabato prossimo.

Alessandro Veltroni

lunedì 24 febbraio 2020

Campionato sospeso fino al 1 marzo

La Federazione Italiana Pallavolo, congiuntamente alle due Leghe di Serie A Maschile e Femminile, rendono noto di aver deciso di sospendere l’intera attività pallavolistica nazionale a tutti livelli fino al 1 marzo compreso. La decisione è stata assunta al termine di una riunione d’urgenza tenutasi ieri a Bologna in conseguenza dei diversi provvedimenti che si stanno assumendo in ambito governativo- istituzionale quali le decisioni adottate dai Presidenti delle Regioni Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna alle quali si è aggiunta la Regione Friuli Venezia Giulia e la Provincia autonoma di Trento. I tre organismi, con la suddetta decisione, intendono porre la massima attenzione alla salvaguardia della salute comune e si impegnano a monitorare costantemente la situazione, riservandosi di prendere ulteriori decisioni dandone tempestiva comunicazione. Contemporaneamente la FIPAV invierà una lettera al Ministro per le politiche giovanili e lo sport Vincenzo Spadafora e al CONI per chiedere quali le possibili situazioni per garantire l’eventuale continuazione delle attività agonistiche ivi compreso lo svolgimento degli allenamenti. Sarà cura della Federazione anche inviare una lettera al presidente della CEV Aleksandar Boricic relativamente alla partecipazione delle squadre italiane impegnate nelle coppe europee.

Comunicato FIPAV

Il Cus Siena Volley Femminile: campione territoriale Siena e Arezzo Under16 2020 e approda alla fase regionale

L' epilogo strepitoso, di questo Campionato, ieri con le Final Four svolte a Castellina Scalo non poteva concludersi in altro modo: sul podio dorato e argentato salgono le nostre 2 squadre del 2004 e del 2005. Un meritato risultato per il Cus che nasce dalla professionalità, dalla qualità del lavoro, dall' impegno, e dalla passione dei nostri tecnici, della dirigenza, della sezione tutta, della Società Cus, delle famiglie e non ultime dall'impegno delle nostre bravissime atlete a cui facciamo i nostri complimenti meritatissimi per questo risultato raggiunto che ci riempe d'orgoglio. Nelle gare di ieri mattina, il Cus Siena 04 affronta il Montevarchi e chiude con padronanza la gara con un perentorio 3-0; le cussine 05 con un gioco fluido e organizzato chiudono la gara con 3 set a 0 ai danni di Piandiscò. Le nostre ragazze si qualificano così per la finale 1/2 posto. La 1a finale del pomeriggio decreta al 3°posto Piandiscò e al 4° Montevarchi. Segue la finale 1/2 posto tra le squadre Cus, tutti insieme abbracciati prima di affrontarsi, e via fischio d'inizio di una gara bella e interessante, scambi lunghi e di buon livello tecnico, sempre equilibrata e affrontata con la testa e il cuore. I parziali testimoniano l' ottima prestazione sul campo, seguita da tanti famigliari e tifosi appassionati e soddisfatti di vedere un bel gioco. Vince la gara il Cus 04 per 3 set a 1. Le regole della fase fanno si che solo una squadra della società potrà approdare alla fase regionale, ma siamo orgogliosi di questo risultato e facciamo i nostri complimenti a tutte le nostre bravissime atlete e ai loro Coach: Castagnini Matteo e Baglioni Elisa per le vincitrici 04 medaglia d'oro e a Falchi Matteo e Giulia Pietrini per le vincitrici 05 medaglia d'argento. FORZA CUS!!!

Cus Siena Volley

Serie C. Pallavolo Cascina - Oasi Volley Viareggio 1 - 3.

Le nostre ragazze si sbarazzano anche del Cascina e salgono di diritto nella zona playoff al quinto posto in classifica. Quarta vittoria consecutiva delle Oasine che ieri sera nella città del mobile s'impongono sulla squadra di casa per 3 a 1. Partita dagli alti e bassi, con momenti di buona pallavolo e altri dove gli errori (troppi), hanno inficiato negativamente sui parziali. Comunque, nel primo set, ma sopratutto nell'ultimo, le nostre sotto col punteggio 22 a 16, hanno trovato la forza e la concentrazione di Zuanigh che con una serie di battute insidiosissime ha fatto crollare le locali colpo dopo colpo modificando l'esito del match a nostro favore con il punteggio di 25 a 23. Francesconi schiera la formazione titolare con Lilli alla regia, Innocenti opposto, Lucarelli e Moriconi bande, bruno e Zuanigh centrali e Arduini libero. Primo set con brutta partenza delle nostre che si ritrovano sotto 5 a 1 con Francesconi che deve chiamare il time out per fermare le padroni di casa. Si riparte, ma le nostre ragazze sono troppo nervose e contratte e il Cascina approfitta, vince il primo 25 - 22. Nel frattempo erano entrate Ambrogi su Moriconi e Paolini su Bruno. Cambio campo e trasformazione delle nostre che fanno la partita, giocano più sciolte e molto meglio e lasciamo a 17 le ragazze di Cascina. Anche in questo set Francesconi adopera dei cambi, Risaliti per Innocenti e Pucci per Lilli. Terzo set combattuto, ma le nostre sono più attente e a tratti fanno vedere una buona pallavolo sopratutto con attacchi da opposto e dal centro, perfettamente giostrati dalla regia di Lilli. 20 - 25. Momento di buio nel quarto set fino al 22 - 16 per le avversarie, dove le nostre sembrano tornate con la testa che non ragiona a giocare il primo set; errori fin troppo banali e non da questa squadra, ma poi la luce con le ottime battute di Zuanigh. 25 - 23 e partita archiviata. Certo non si può avere questi momenti di buio se vogliamo lottare per i playoff, ma non dimentichiamoci l'obbiettivo salvezza dell'inizio dell'anno, che a questo punto è molto vicino. Lavorare in palestra per migliorare la parte tecnica certamente, ma Francesconi e tutto lo staff avranno un bel da fare per far capire alle ragazze che ci devono credere di più, perché hanno tutte le qualità per fare bene e raggiungere un risultato che, come si è detto, era impesabile. Forza Oasi sempre.

Codipi Dream Volley Pisa-Pallavolo Fucecchio..0-3

Campionato serie C Femminile Codipi Dream Volley Pisa-Pallavolo Fucecchio..0-3..17-25/18-25/17-25..
Formazioni:
Codipi Dream Volley Pisa; Messina, Cresci, Forte, Bonciani, Degl'Innocenti, Pettenon, Cusin, Morelli, Ciampalini, Passiglia(k), Limara(l1), Simoncelli(l2), allenatore Piccinetti.
Pallavolo Fucecchio; Bartalini, Ciabattini(k), Di Carlo, Lupi, Talini, Iacopini, Parisi, De Nisco, Giovannelli, Sentieri, Bartali(l1), Daniele(l2), 1° allenatore Sturiale Francesco, 2° allenatore Lombardi Andrea.
Commento alla gara. Era assolutamente necessario vincere con una prova convincente,e così è stato. L'avversario non era certo irresistibile,ma Fucecchio non ha permesso niente a Pisa. Un 3-0 che si commenta da solo,onore a pisa incitato dall'inizio alla fine dalle compagne di panchina,ma niente ha potuto contro Fucecchio affamato di punti per continuare la corsa salvezza. Ottima la prova in ricezione e difesa del collettivo,tanto che la palleggiatrice ha potuto operare al meglio per distribuire palloni attaccabili. Sturiale e lombardi in settimana hanno lavorato al meglio per preparare il collettivo a questa sfida, dove era proibito sbagliare. Ma veniamo alla gara,parte bene Fucecchio da 0-1 subito 5-1,quattro battute consecutive di Ciabattini con due ace mettono subito sotto Pisa. 8-5/11-6,Le ospiti continuano a tenere a distanza la squadra di casa. Parte centrale della gara Pisa si rifà sotto 14-12/15-14,ma Fucecchio grazie ad una serie di attacchi si porta sul 21-17,da qui alla fine del set solo le ospiti in crescendo chiudono il set 25-17. Secondo set ancora Fucecchio a fare la gara 3-3/6-5/11-6,bravissimo Pisa a ricucire 13-11,ma le Fucecchiesi non si scompongono più di tanto e ripartono come nel primo set 16-11/20-13. Gestiscono il set chiudendo 25-18. Terzo set importante non far rialzare la testa a Pisa,ancora una ottima partenza di Fucecchio 5-2, poi la squadra di casa prende il sopravvento 9-8,ma le ospiti rispondono subito 12-9,per poi andarsene 15-10/18-13. Va detto a onor del vero che Fucecchio non ha mai mostrato segni di debolezza,Pisa ha provato in qualsiasi maniera a scalfire la difesa delle ospiti che hanno sempre risposto in modo esemplare. 20-14/22-14 si attende solo la fine del set, 25-17.

Pallavolo Fucecchio

Montesport Firenze - Rinascita Il Bisonte Firenze 3 - 1

Ancora un passo falso per la rinascita il bisonte. Una partita dalle due facce quella di sabato. I primi due set perdiamo malamente senza mai provare ad opporre resistenza alle avversarie. Poi nel terzo rivediamo la luce e finalmente tutto funziona come sappiamo fare. Il quarto è una battaglia punto punto ma sul 23 pari l’esperienza e la classe di Pistolesi chiudono set ed incontro a favore di montesport. Starting six primo set: Salimbeni-Torrini, vittorini-galanti, Acciarri-meli, Bassilichi libero. Il turno in battuta della ex Viti seguito da quello di Pistolesi piega la nostra ricezione. Il cambio palla non funziona. Finisce 25-7 per montespertoli. Il secondo set è la fotocopia del primo, Vannini prova a cambiare le carte mettendo neri e Lapini ma finisce comunque per montesport 25-14. Nel terzo set partono neri e Lapini. Finalmente riusciamo ad esprimere il nostro gioco. La ricezione mette neri nelle condizioni di distribuire il gioco a tutte le attaccanti. Il muro-difesa diventa una saracinesca e chiudiamo 16-25. Il quarto ci vede lottare punto punto. Montespertoli allunga di 5 lunghezze che recuperiamo nella parte conclusiva del set. Sul 23 pari Pistolesi con una pipe segna il 24-23 ed è sempre lei a chiudere set ed incontro. Tabellini: Vittorini 4, Torrino 19, Meli 7, Acciarri 10, Lapini 8, Neri 1, Gabbrielli, Giuntini, Salimbelini, Galanti, Masini, Giuntini, Ciotoli e Giuntini NE

Grande vittoria per Chiusi, che in tre set e in poco più di un'ora e venti batte il Cus Siena

CME Vitt Chiusi – Convergenze Cus Siena 3-0 (25-21;25-14;25-22)
Vitt Chiusi Margaritelli, Meconcelli 10, Distante 7, Chechi 5, Degl'Innocenti, Urbani 8, Mannelli (L), Orlandini 3, Fortunati, Giulianelli (L), Franceschini, Mancini 19, Giacobbe All. Cacciatore
Cus Siena Gigliotti, Barro, Colonnello 10, Mezzedimi 5, Pianigiani 1, Cocchia, Pasqualini, Bova (L), Mancini 2, Romanelli 5, Milanesi, Doda 1, Sassolini, Casini All. Falchi
Arbitri Zaccaria, Pasquini
Grande vittoria per Chiusi, che in tre set e in poco più di un'ora e venti batte il Cus Siena giocando la miglior partita della stagione. Mai in discussione il vantaggio, la Vitt chiude agevolmente una partita fondamentale per il prosieguo del campionato. Con questi tre punti sono sette consecutivi in tre giornate, già due in più rispetto a tutto il girone di andata.
Primo Set
Chiusi a segno in avvio, Siena impatta e parte il punto a punto che prosegue fino al primo break per le ospiti sul 6-8. Le squadre restano comunque a contatto arrivando ai dieci con due punti di divario. Chiusi è costretta a rincorrere ma, eccetto qualche distrazione vende cara la pelle giocando un parziale gagliardo. Il distacco viene annullato agli undici e poi ribaltato in favore della Vitt. Il set prosegue in grande equilibrio, ma è Chiusi in questo frangente ad avere il cambio palla a favore. La Vitt continua a spingere sull'acceleratore e affonda i colpi. Arrivano cinque punti consecutivi e il tabellone recita 19-14. Siena non molla, dal meno cinque risale fino al meno due sul 19-17 e Cacciatore è costretto a chiamare tempo. Non cambia di troppo l'inerzia del momento, anzi Siena rosicchia ancora. Chiusi tiene botta, torna avanti di tre sul 22-19. Fase decisiva del set, Siena prova a stare a galla, ma la Vitt non concede sconti e chiude agevolmente 25-21.
Secondo Set
Al rientro è ancora Chiusi a fare la voce grossa, Siena trova il primo acuto, ma sono sette quelli messi a segno consecutivamente dalle padrone di casa. Il punteggio si dilata sul 7-1 e la formazione ospite chiama time out. Siena va a segno subito, ma è ancora la Vitt ad andare forte. Ai dieci è più sei per le ragazze di Cacciatore, che giocano e fanno divertire il pubblico del PalaCoopersport. Aumenta il divario a otto lunghezze sul 14-6, Siena prova a cambiarla pescando dalla panchina, ma Chiusi è a tratti ingiocabile e va più dieci sul 17-7. Tempo per le ospiti che tentano il difficile rientro, arrivano quattro punti che fanno propendere Cacciatore per fermare di nuovo il gioco. Rassicurante comunque la distanza ai venti, Chiusi più otto e poi ancora a punto per il ventuno. Superate le difficoltà di metà frazione è praticamente un assolo della Vitt. Più undici al set point, Siena ne annulla uno, ma cede 25-14.
Terzo Set
Anche nel terzo parziale Siena trova il primo punto, ma è Chiusi a scappare sul 3-1 e poi a chiudere un'azione interminabile per il più tre. Rientrano le ospiti e impattano a quattro, Vitt di nuovo avanti, ma il set è in equilibrio e le squadre vanno a braccetto fino ai dieci, quando è ancora Chiusi a trovare il break dell'11-9. Siena e un errore delle locali annullano, la Vitt è caparbia e questa volta sono tre i punti consecutivi per il 15-12. Anche in questo caso Siena torna a contatto fino il meno uno, Chiusi affonda, le ospiti trovano di nuovo il pari ai sedici. Equilibrio fino a quota venti e poi ancora sul ventuno. E' subito dopo che arriva il break per le padrone di casa, due vincenti di cui un ace per il 23-21. Siena ferma il gioco, ma è troppo tardi. Chiusi sale a ventiquattro e chiude 25-22.

Asd Vitt Chiusi

Buggiano attacca, ma l'Ambra non molla

Si è conclusa ieri sera, dopo oltre due ore di gioco e 5 set, la difficile gara sul campo dell'Am Flora Buggiano che ha visto ancora una volta trionfare le ragazze dell'Ambra Cavallini Pontedera. Una partita tutt'altro che semplice in cui, per la prima volta in questo campionato, le pontederesi non tornano a casa con punteggio pieno. Iniziano subito molto aggressive le padrone di casa che, anche se con non poca fatica, si aggiudicano il primo parziale. Subito la reazione delle ospiti bianco-blu che lottando punto su punto recuperano e sorpassano portandosi sull'1-2. Ma le avversarie di Buggiano non hanno certo deposto le armi, anzi e con un notevole colpo di coda vincono il quarto parziale e torna il pareggio. Si arriva quindi al quinto e più importante parziale, quello in cui le ragazze di coach Giannotti dimostrano ancora di più di volere con tutte le loro forze questa vittoria e con un bel 10-15 la ottengono chiudendo il match per 2-3. "E' stata una prestazione altalenante, contro una squadra che ha saputo sfruttare bene i nostri cali di concentrazione - commenta coach Fabio Giannotti che aggiunge - Sicuramente si sono preparate molto bene per non ripetere la figura dell'andata, e, favorite dal non avere niente da perdere mentalmente, sono state molto attente e si sono meritate il punto acquisito. Noi continuiamo la nostra marcia senza sconfitte, ma consapevoli che dovremo dare sempre il massimo contro qualsiasi avversario. Brave le mie ragazze nonostante le due ore di battaglia, a rimanere unite anche nel momento decisivo senza concedere niente alle avversarie!"
(25-23, 22-25, 23-25, 25-23, 10-15)
Chericoni 5, Coselli 12, Donati 17, Caverni 23, Ghezzi 0, Danti 14, Kante, Chiti, Focosi, Vichi e Miccoli (libero)

Paradù Donoratico Volley-VVF Grosseto 3-0

Finalmente è arrivata la prima vittoria netta 3-0 delle nostre ragazze di Paradu Donoratico Volley contro le brave ragazze di Vigili del fuoco Grosseto. È stata una vittoria di squadra, in particolare nel secondo set dove le nostre hanno dovuto difendere 3 palle set delle avversarie vincendo alla fine 27-25. Avanti così.
Score: 25-17. 27-25. 25-19

Donoratico Volley

Pol. R. Masi 0 - Sestese Maxitalia Service Jumboffice 3

Partita con poche possibilità per i padroni di casa contro una Sestese vogliosa di rimanere tra i primi posti della classifica. Nei tre set giocati si è rivisto la Sestese di sempre, i giocatori della R. Masi si sono trovati di fronte una squadra ospite in buona forma con la voglia di portarsi via da questa trasferta tre punti: e così è stato. Il primo set è stato combattuto, il team di casa ha cercato di rimanere attaccato agli ospiti fino all’ultimo, R. Masi ha giocato punto a punto, ma l’esperienza di alcuni giocatori della Sestese ha fatto la differenza, e alla fine la spunta la Sestese. Nel secondo parziale la musica cambia, la squadra ospite preme sull’acceleratore e distacca subito i padroni di casa di molti punti, e qui si vede la differenza fra le due squadre. La Maxitalia Service Jumboffice picchia forte, gli avversari non riescono a contenere gli attacchi che gli arrivano da ogni parte, e mollano letteralmente nel finale. Il terzo tempo la R. Masi cerca di reagire passando solo di qualche punto avanti all’inizio, la Sestese reagisce subito e rimette in moto il suo gioco portandosi, già a metà set avanti nel punteggio, e rimettendo in moto il suo gioco fatto di buone giocate, riuscendo a vincere anche questo set.
Le formazioni:
Pol. R. Masi: Allenatore: Brazzini. Bargigli, Cavari J., Cecchini, Corti, Fibbi,C., Fibbi D., Galanti (K), Meli, Tribaldi, Zaccaria, Spremolli (L1), Cavari S (L2),
Sestese Maxitalia Service Jumboffice Allenatore Marchi Stefano e Marconi Massimo. Ammannati 9, Barni 3, Benini 5, Cirocco 29, Fanciullacci 7, Garbelli 1, Giacomelli 49 , Malyutin 30, Marchelli 10 , Marchi (K) 12, Rinaldi 18, Sabatini (L) 8.

Jacopo Primicerio Responsabile stampa
Pallavolo Sestese ASD maschile

Firenze è nostra

In una settimana resa caotica dalla minaccia Coronavirus, in Toscana e nello specifico a Firenze non si arresta il mondo del volley. Al Mandela Forum infatti arriva il derby di Firenze, uno dei match più sentiti di tutta la Serie A1 di volley femminile: Il Bisonte Firenze – Savino Del Bene Scandicci. La sfida per decidere chi prenderà lo scettro di squadra più forte della città vede Il Bisonte scendere in campo con il 6+1 composto da Dijkema da alzatrice, Nwakalor come opposto, Alberti e Fahr come centrali, Foecke e Daalderop in banda e Venturi come libero. La Savino Del Bene di Cristofani, reduce dalla qualificazione ai quarti di CEV Champions League, invece si presenta al derby con la formazione titolare formata da Malinov al palleggio, Sloetjes da opposto, Stevanovic e Lubian al centro, Pietrini e Bricio in banda e Merlo. Nel primo set la Savino Del Bene parte con le marce alte e vola sull’1-7 trascinata da una Stevanovic subito protagonista di tre punti. Il Bisonte non vuole uscire dalla partita e recupera fino a pareggiare sul 14-14. Cristofani chiama così un time out e ottiene una pronta reazione dalla sua squadra che, con un parziale di 1-5 generato da Lubian e Bricio si porta sul +4 (15-19). Le bisontine non mollano e con una murata su Lubian portano il punteggio sul 18-20. La Savino Del Bene non trema e con la pipe di Sloetjes si aggiudica il primo set per 21-25. Il Bisonte inizia il secondo set in maniera determinata e si porta sul 3-1 con una stoccata di Dalderoop. La risposta della Savino Del Bene è rabbiosa e dopo il pareggio di Pietrini (3-3), Bricio mette a referto il muro vincente del 5-8. La seconda frazione è combattuta e sull’11-11 arriva una nuova parità. Firenze trova anche il vantaggio sul 14-13 firmato da Fahr a muro. La Savino Del Bene con un colpo di reni si riporta avanti sul 15-18, ma Firenze non molla e pareggia sul 18-18 costringendo al time out Cristofani. Scandicci rientra in campo bene e Pietrini firma il +2 (18-20). Il secondo set si gioca però sul filo di lana e sul 21-21 le due squadre sono di nuovo in equilibrio. Cristofani ferma nuovamente il set con un time out. Scandicci al ritorno in campo va sotto per 24-22, ma recupera con Pietrini e Bricio (24-24). Inizia così una sfida punto a punto che termina con l’imposizione ai vantaggi per Il Bisonte Firenze (31-29). L’avvio di terzo set sorride ancora a Il Bisonte Firenze (4-1). Scandicci trova però la parità, grazie a Sloetjes, protagonista di tre punti ravvicinati, e Pietrini, autrice del 9-9. La squadra di Cristofani costruisce sette punti di parziale, impreziositi da un ace di Bricio, e si prende il comando del set (9-14). La Savino Del Bene mantiene un vantaggio confortevole e anzi allunga, trascinata da Pietrini, Bricio e dalle difese di Cardullo. Lubian in fast chiude una grande azione scandiccese e fa +8 (13-21) obbligando Cervellin a chiamare “tempo”. Il set si chiude di lì a poco con il punto del 16-25 messo a segno da Lubian con un attacco al centro. Scandicci torna così nuovamente avanti nel conto dei set per 1-2. Vinto il terzo set, la Savino Del Bene comincia il quarto con la determinazione di chi vuole chiudere la gara più velocemente possibile (2-7). Il time out di Cervellin non cambia le cose e anzi la Savino Del Bene continua a segnare: in pipe Bricio mette a terra il 2-10. Il +11 scandiccese è di Pietrini che porta il risultato sul 3-14. Sempre Pietrini è protagonista del 7-18. Il set scivola via senza sussulti, Scandicci sempre in vantaggio si impone per 14-25 e si porta a casa il derby per 1-3. Secondo derby stagionale vinto e tre punti in classifica importanti per la Savino Del Bene che, dopo aver battuto Chieri e Maribor, mette in fila la terza vittoria consecutiva. Enrica Merlo nel post partita: “A prescindere dal derby o meno, la vittoria ci serviva. Abbiamo ancora dei momenti di calo, dobbiamo sempre lavorare, però abbiamo dato una risposta nell’ultimo set. Dobbiamo andare avanti ripartendo dall’ultimo set. Dobbiamo sempre rimanere lì con la testa e non prendere mai momenti di pausa, anche se in alcuni casi siamo in affanno. Sono quelli i momenti che aiutano ad affrontare le situazioni difficili, anche perchè da ora in poi saranno tutte battaglie.”
Il Bisonte Firenze – Savino Del Bene Scandicci: 1-3 (21-25, 31-29, 16-25, 14-25)
Il Bisonte Firenze: Santana n.e., Alberti 8, Poll 2, Foecke 12, Daalderop 15, De Nardi n.e., Turco n.e., Fahr 7, Dijkema 1, Nwakalor 13, Venturi (L1), Maglio 3. All.: Cervellin M.
Savino Del Bene Scandicci: Carraro, Bricio 22, Malinov 2, Kakolewska, Pietrini 20, Merlo (L1), Lubian 12, Sloetjes 18, Cardullo, Molinaro (L2) n.e., Gray 2, Stevanovic 10, Kosareva (L2) n.e.. All.: Cristofani L.
Arbitri: Cappello – Santi
Attacco (Pt%): 32% – 53%
Muri: 12-9
Ace: 5-2
Ricezione (Pos%): 62% – 61%
MVP: Samantha Bricio
Durata: 25′, 33′, 25′, 21′. Tot.: 1h 54′
Spettatori: 3500

Serie B1: è ancora Empoli a spuntarla nel derby

Non si concretizza la rivincita di Bionatura nei confronti della Timenet al Palaramini di Empoli: ci mette del suo, nuovamente , anche la malasorte per Nottolini, che vede infortunarsi alla fine del primo set, la sua più incisiva pedina, l'opposto Sofia Renieri, una garanzia in campo tra le bianconere. Sembrano quindi non avere fine le sventure per la squadra di Becheroni che sebbene intenzionata a scrollarsi di dosso il periodo nero di fine anno, inizia comunque il match a rilento. Si parte con Battellino libero Bresciani al palleggio; centrali Magnelli e Mutti bande Roni e Salvestrini e opposto Renieri . Dopo appena cinque minuti di gioco, Timenet ha già creato un divario di 4 punti (11:7) destinato ad aumentare grazie all’aggressività ed alla miglior sintonia espressa nel campo empolese. Ben presto si va sul 17:11 e da lì, solo un punto ancora riuscirà a realizzare Bionatura, con il pallino del gioco tenuto saldamente in pugno dalla squadra locale, in grado di bloccare ogni iniziativa avversaria. Parte più carica Bionatura al rientro sul parquet, ma sul 2:4 Renieri, che verrà poi sostituita da Maltagliati, è costretta, come anticipato, ad abbandonare il campo per infortunio alla caviglia, incidente che va a complicare una partita già complicata. La Nottolini cerca dopo un avvio molto difficile di mettere in campo tutto quello che ha, con una reazione d’orgoglio tipica delle squadre unite come questa. Fortemente convinte che l’unione faccia la forza, le ragazze di Becheroni si compattano, sopperendo meglio possibile all’imprevista defezione. Ne consegue un parziale combattuto con intensità , dove Bionatura riesce a rimontare dal 20:17 riportando il punteggio in parità, dopodiché le due compagini procedono di pari passo fino allo strappo decisivo delle ospiti che pareggiano il conto ai vantaggi. Ma l’inizio del terzo parziale nasconde anch’esso delle insidie. Un violento scontro tra Roni e Maltagliati produce scompiglio nelle fila capannoresi. Contemporaneamente viene fuori la maggior caratura delle avversarie lasciando ben poco spazio per continuare a lottare. Il set scivola via veloce con il punteggio che propende ampiamente per Empoli (14:6;17:8) decisa ad approfittare del momento critico . Poi un leggero recupero di Bionatura, ma troppo tardivo per porre rimedio al corposo svantaggio. Non demorde Bionatura nel quarto e decisivo frangente di gioco; Becheroni tenta il tutto per tutto: parte con Battellino libero Bresciani al palleggio; centrali la giovane 2001 Mazzuola e Mutti bande Roni e Salvestrini e opposto Magnelli. , tenendo inizialmente il passo di una determinata Empoli; poi sul 7:6 un break di 4 punti riapre una voragine per le bianconere che, nello svolgersi del parziale , non riusciranno a trovare la soluzione per ricucire il gap. Il momento torna a farsi di nuovo molto difficile ma con la grinta e la determinazione che le ragazze hanno sempre dimostrato, confidiamo fortemente di ritornare ancora a stupire. Timenet Pallavolo Empoli - Bionatura Nottolini 3:1 (25:12;24:26;25:16;25:20)

Roster: Battellino (L),Bresciani, Ceragioli, Lunardi,Magnelli,Maltagliati,Mazzuola, Migliorini,Mutti, Renieri, Roni,Salvestrini Staff: Head Coach Alessandro Becheroni; Assistant Coach Matteo Lupetti, Simone Fiori ; Resp. di Squadra Susy Calbini

Fonte: Ufficio Stampa

Castelfranco-BluVolley 3-2

Obbligatorio fare punti. Coach Torracchi sceglie per il derby contro Castelfranco Breschi al palleggio e in diagonale Cheli, centrali Martone e Bianciardi, posti 4 Puccini e Poggi con Chiti libero. Purtroppo manca il nostro capitan Degli Innocenti alle prese con un attacco influenzale. Si gioca punto a punto, non ci sono break! Bella diagonale di Cheli, 13-13. Equilibrio assoluto. Puccini è brava a giocare con le mani del muro, 14-17. Ecco il mini-break. Cheli è una furia di tecnica e potenza, 14-19. Gran turno di battuta dell’ex San Michele! Straordinaria fast di Bianciardi, 15-23! Ace di Poggi, bravissima nel giro dietro, 25-15. Stesso sestetto, stessa grinta: 2-5 Castelfranco cerca di accorciare, 11-12, ma una devastante Cheli trova il parquet da tutte le posizioni, 15-19. Grande prova al centro di Martone e Bianciardi, Puccini cresce punto dopo punto, Poggi è l’equilibrio, Cheli è da favola: 25-20 (Chiti nemmeno menzionata, è il miglior libero della Serie B1). Ottima la distribuzione di Breschi. Terzo set con lo stesso sestetto, Cheli sfonda il muro: 5-2. La BluVolley si porta facile sul 16-11, poi subiamo il solito blackout, Castelfranco ringrazia e si porta sul 23-17. Non hanno portato buon esiti i cambi in regia e Bianchini al posto di Poggi. Chiude meritatamente Castelfranco 25-18. Le padroni di casa hann iniziato a difendere tutto, purtroppo la BluVolley ha perso tutte le sue certezze, padrone di casa che si portano sul 2-2 (25-18) Tie-break Inserite Zingoni al posto di Martone e Bianchini al posto di Poggi ma solo per il giro davanti. Perso 15-13 un tie-break dove, forse, abbiamo giocato meglio. Abbiamo condotto 11-9. Valzer di cambi di Torracchi che però non ha trovato il sestetto giusto per vincere contro una squadra rimessa in pista da un crollo inspiegabile nel terzo set quando la BluVolley si stava avviando a vincere 3-0.

Blu Volley Quarrata

Passo falso della Scotti 2.0 Empoli Pallavolo che perde lo scontro testa-coda contro il Montebianco Volley 1-3

SCOTTI 2.0 EMPOLI PALLAVOLO-MONTEBIANCO VOLLEY 1-3 (25-21, 20-25, 16-25, 19-25)
Sabato scorso abbiamo perduto una grande opportunità per andare in vetta alla classifica , non riuscendo ad approfittare della sconfitta della Folgore San Miniato, un vero peccato. Purtroppo le nostro ragazze non hanno dato luogo ad una prestazione degna di chi occupa la seconda posizione in classifica e dopo aver vinto il primo set non sono riuscite nei successivi set a controbattere alle nostre avversarie, una formazione senza dubbio ben attrezzata con molte atlete tecnicamente dotate e di grande esperienza fortemente motivate. Non abbiamo purtroppo assistito alla solita grinta e voglia di vincere da parte di tutte quante e nonostante i numerosi cambi effettuati non siamo riusciti cambiare le sorti della gara. Tuttavia , considerato che la nostra è una formazione prevalentemente molto giovane , un incidente di percorso ci può anche stare, la “serata no” può capitare a chiunque , a maggior ragione a delle ragazze molte delle quali partecipano per la prima volta ad un campionato di serie C : una sconfitta non cambierà sicuramente il giudizio positivo e la grande soddisfazione in casa giallonera per quanto di straordinario stanno facendo. Nonostante la sconfitta, rimaniamo comunque in piena zona playoff ed abbiamo tutta la settimana per riflettere e per tornare ad essere quella squadra “spavalda” che ci ha abituati a grandi prestazioni. Sabato torneremo a giocare al Palaramini sempre alle ore 21:00 contro A.P. Pallavolo Certaldo e tutti ci aspettiamo una forte e decisa reazione delle nostre ragazze. Il campionato è ancora molto lungo.

Fonte: Empoli Pallavolo

Passo indietro per la Dirimo VBC

ANDERLINI MODENA - DIRIMO VBC CALCI 3-1
Parziali: 25-23, 24-26, 25-21, 25-19
DIRIMO VBC CALCI: Meini, Focosi, Genovesi, Mannucci, Sciabordi, Casarosa G., Batori, Marocchini, Tolomei, Carmignoli, Ferrari, Caciagli, Sasselli, Casarosa S. All. Puccini 2^ All. Adami
Passo indietro per la Dirimo VBC, che nella trasferta di Modena torna a mostrare insicurezze da viaggio, lasciando all’Anderlini l’intera posta. Una involuzione concentrata principalmente nel fondamentale di ricezione, con diverse rotazioni “critiche” nell’arco dei tre set. Con Genovesi ancora out, Puccini sceglie Meini e Ferrari in diagonale, Sciabordi e Mannucci di lato, Marocchini e Batori al centro, Sasselli libero. Gara combattuta, con le locali ordinate e le ospiti ad alternare belle giocate ed errori, momenti felici (ad esempio il finale di secondo set), ed altri gestiti con minor precisione. I coach hanno utilizzato più volte il doppio-cambio (Focosi- Caciagli per Ferrari – Meini) e anche Giulia Casarosa al servizio, ma dopo lo spiraglio di luce della seconda frazione non sono riusciti ad invertire il trend della gara. Classifica sempre ottima ma con un distacco dalla zona play-off che va aumentando ogni week-end.

VBC Calci

Scandicci vince il derby, ma Il Bisonte finalmente è tornato

IL BISONTE FIRENZE 1
SAVINO DEL BENE SCANDICCI 3
IL BISONTE FIRENZE: Santana ne, Alberti 8, Poll 2, Foecke 12, Daalderop 15, De Nardi ne, Turco ne, Fahr 7, Dijkema 1, Nwakalor 13, Venturi (L), Maglio 3. All. Cervellin.
SAVINO DEL BENE SCANDICCI: Carraro, Bricio 22, Malinov 2, Kąkolewska, Pietrini 20, Merlo (L1), Lubian 12, Slöetjes 18, Cardullo, Molinaro (L2) ne, Gray 2, Stevanović 10, Kosareva ne. All. Cristofani.
Arbitri: Cappello – Santi.
Parziali: 21-25, 31-29, 16-25, 14-25.
Note – durata set: 25’, 33’, 25’, 21’; muri punto: Il Bisonte 12, Scandicci 9; ace: Il Bisonte 5, Scandicci 2; spettatori totali: 4000.
Il Bisonte è tornato. E i quattromila spettatori che hanno reso fantastica l’atmosfera del Mandela Forum, se ne sono potuti rendere conto per almeno due set e mezzo. Poi, la superiorità della Savino Del Bene è uscita, e il derby ha preso ancora una volta la direzione di Scandicci, ma Firenze può raccogliere da questo match segnali importanti in vista della fase finale del campionato: il processo di guarigione è iniziato, il gioco sta tornando su livelli interessanti, e adesso l’auspicio è che i miglioramenti continuino. Certo, peccato per quell’1-7 iniziale, che forse ha compromesso il primo set, e peccato anche perché nel terzo, sull’8-4 e con l’inerzia a favore dopo aver vinto il secondo, la luce si è spenta, ma molto è stato merito delle avversarie, che trascinate da una Bricio eletta Mvp con i suoi 22 punti e il 62% in attacco, hanno confermato la propria superiorità, chiudendo poi dopo un quarto set senza storia. Marcello Cervellin parte con Dijkema in regia, Nwakalor opposto, Foecke e Daalderop in banda, Alberti e Fahr al centro e Venturi libero, mentre Cristofani risponde con Malinov in palleggio, Slöetjes opposto, Pietrini e Bricio schiacciatrici laterali, Stevanović e Lubian al centro e Merlo libero. La Savino Del Bene parte decisamente forte con gli attacchi di Pietrini e le fast di Stevanović, e sull’1-6 Cervellin è subito costretto a chiamare il time out: Il Bisonte comincia a carburare, Nwakalor entra in partita con due grandi attacchi (7-10), poi l’ace di Fahr e il diagonale di Daalderop valgono l’11-12, e l’errore in attacco di Sloetjes significa pareggio (14-14) e time out Cristofani. Proprio nel momento di migliore pallavolo di Firenze, entra Cardullo in seconda linea per Pietrini, e insieme a Merlo si mette a difendere tutto, consentendo a Lubian e Bricio (due punti a testa) di riallungare sul + 4 (15-19): un muro di Fahr vale il nuovo – 2 (18-20), Cristofani inserisce Kakolewska per Lubian, poi sul 20-22 Cervellin risponde con Poll per Nwakalor, ma le bisontine, nonostante la prova orgogliosa, non riescono più a rientrare e alla fine è Sloetjes a chiudere 21-25. L’inizio del secondo set è favorevole (3-1), ma poi Scandicci alza il muro e in un amen si porta sul 5-8: Il Bisonte tiene e si riavvicina subito con Daalderop e Nwakalor (10-11), poi pareggia con Alberti (11-11), e allora Cristofani prova il doppio cambio con Carraro e Gray per Sloetjes e Malinov, ma un murone di Fahr su Bricio vale il primo sorpasso (14-13). Qui Firenze spreca un paio di chance e le ospiti riallungano con Bricio (14-16), ma la squadra non molla e Daalderop (8 punti nel set col 70%) con un attacco e un muro impatta di nuovo (18-18) costringendo Cristofani al time out: al rientro Foecke sbaglia la battuta e Pietrini trova il lungolinea del 18-20, ma Cervellin ferma tutto e sul 20-21 inserisce Poll per Nwakalor, con il muro di Alberti che vale il 21-21 e il nuovo time out scandiccese. Sul 22-22 uno scambio lunghissimo viene risolto da Foecke dopo una super difesa di Venturi (23-22), poi Stevanovic mette out la fast ed è 24-22: Pietrini e Bricio annullano i primi due set point consecutivi (24-24), poi in un incredibile finale punto a punto Scandicci ne cancella altri cinque (29-29), ma il muro di Alberti procura l’ottavo (30-29), e al termine di un altro scambio lunghissimo, con Maglio in campo per Dijkema per alzare il muro e quindi senza palleggiatore, Pietrini mette out per il 31-29. L’inerzia è tutta per Il Bisonte, con Daalderop che trascina al 5-2 e Alberti che con fast e ace firma l’8-4: Sloetjes si prende sulle spalle la Savino e accorcia (8-7), poi è Pietrini a trovare il 9-9 e dopo il muro di Lubian Cervellin chiama time out (9-10). Bricio in battuta è letale (9-12), sul 9-13 entra Poll per Nwakalor, ma Scandicci è inarrestabile e Pietrini chiude un parziale di 1-10 per il 9-14: adesso la Savino è ingiocabile, grazie a grandi difese e un super attacco, sul 13-21 di Lubian Cervellin ferma ancora una volta il gioco, ma ormai non c’è più nulla da fare ed è Lubian a chiudere 16-25. Scandicci continua a spingere anche all’inizio del terzo set, soprattutto con un grandissimo muro, e sul 2-7 Cervellin è subito costretto a chiamare time out e a inserire Maglio per Alberti: adesso Il Bisonte, anche per lo straordinario muro-difesa delle avversarie, fa un enorme fatica a mettere il pallone a terra (2-11), sul 3-14 Cervellin chiama un altro time out, ma nonostante una reazione di puro orgoglio il gap è troppo ampio, e alla fine è un errore in battuta di Dijkema a definire il 14-25 finale.
LE PAROLE DI SARA ALBERTI - “Abbiamo giocato un grande secondo set, poi ci siamo spente e loro sono ripartite subito alla grande. Noi abbiamo faticato a rimanere attaccate, ma è già un passo avanti rispetto alle settimane scorse, quindi ripartiamo dai primi due set nei quali abbiamo giocato molto bene e va bene così. Io cerco sempre di trascinare la squadra anche a livello di aggressività: speriamo di continuare così”