Header Ads

Siena piu’ in palla, Palaparenti violato per 0-3


Kemas Lamipel Santa Croce: Di Marco, Walla 26, Copelli 6, Festi 3, Prosperi, Colli 6, Sorgente (libero), Acquarone 1, Robbiati 2, Di Silvestre, Caproni n.e, Giannini n.e, Arena n.e. All. Montagnani 
Emma Villas Aubay Siena: Fabroni 1, Romanò 19, Barone 6, Zamagni 6, Yudin 13, Della Lunga 7, Fusco (libero), Panciocco, Fantuazzo, Crivellari n.e, Della Volpe n.e, Ciulli n.e, Truocchio n.e. All. Spanakis 
Successione set: 19-25 in 23′, 14-25 in 22′, 23-25 in 27′. 
Battute sbagliate Kemas Lamipel 13, Aces 6, Muri 4 
Battute sbagliate Emma Villas Aubay 7, Aces 6, Muri 8 
Dopo 30 giorni torna in campo la Kemas Lamipel ma nulla può contro una Emma Villas Aubay molto più in forma, capace di espugnare 0-3 il PalaParenti nel recupero dell’ultima giornata del girone di andata. Troppe le problematiche in casa santacrocese, con tre ragazzi ancora bloccati per Covid e tra i disponibili diversi in ritardo di condizione. Per non rischiare infortuni Montagnani rinuncia a Cappelletti, Acquarone e Di Silvestre regalandogli soltanto scampoli di gara, dando invece fiducia a Di Marco e Prosperi, con Festi che debutta ufficialmente in maglia biancorossa. L’avvio di gara è anche molto buono (6-3, 8-6), ma Siena pian piano prende le misure ai “Lupi” e passa a condurre (14-16), vincendo il set 19-25 nonostante la buona verve di Walla autore di 10 punti personali. Stessa musica nel secondo parziale, con gli ospiti che, trascinati da Fabroni e Romanò, scappano via dopo l’equilibrio iniziale (8-7, 11-16), andando a vincere senza patemi particolari per 14-25. Molto più equilibrio nel terzo set, con la Kemas Lamipel che gioca a viso aperto e senza paura. Montagnani da spazio a Robbiati e concede anche qualche minuto ad un ispirato e voglioso Acquarone: sotto per 6-8 i “Lupi” la ribaltano sul 16-13, ma nel finale sono gli ospiti ad esultare per 23-25 grazie ad un ace di Della Lunga. Poco da recriminare in casa biancorossa per una gara che era fisicamente molto dura a causa dei postumi del virus e del mese di inattività. Adesso bisogna lavorare e pian piano ritrovare la giusta forma, anche se il tempo non è molto e già domenica la Kemas Lamipel è attesa a Bergamo dalla capolista imbattuta in un altro match dall’altissimo quoziente di difficoltà. 

Andrea Costanzo – Ufficio stampa

Nessun commento

Powered by Blogger.