Header Ads

Kemas Lamipel in crescita, ma Bergamo espugna il Palaparenti


Quarta sconfitta consecutiva peer la Kemas Lamipel che, al quarto match in dieci giorni, viene battuta a domicilio dalla capolista Bergamo nel match valido quale recupero della quarta giornata di andata del campionato di A2 Credem banca. Partita più combattuta di quella andata in scena una settimana fa in Lombardia tra le due compagini, in cui i “Lupi” mostrano segnali di crescita tecnica e fisica, ma alla lunga sono costretti a cedere il passo contro un avversario più fresco, più rodato ed organizzato. Nel primo parziale si assiste ad un match equilibrato, con la Kemas Lamipel che gioca alla pari contro il più quotato avversario: Walla appare ispirato e la ricezione biancorossa pressochè perfetta. Uno strepitoso Terpin e i tanti errori in battuta dei conciari tengono a galla Bergamo, brava a restare in scia ai “Lupi” (8-7, 16-15, 21-20). Nel finale però sono i padroni di casa a sorridere con la vittoria per 25-22 che arriva dopo ben nove set consecutivi perse nelle ultima tre partite. Da questo momento però la partita cambia, con gli ospiti che registrano la fase di attacco contro una Kemas Lamipel invece molto più fallosa. L’inerzia della partita cambia del tutto e Bergamo prende il largo (6-8, 12-16) andando a vincere in tranquillità il set per 18-25. Il match si riequilibria nel terzo set, ma Bergamo ormai si è registrata e una ricezione perfetta consente a Finoli di chiamare in causa spesso i centrali: dall’altra parte della rete Copelli, Walla e Colli danno il massimo per la i “Lupi”, ma gli ancora troppi errori al servizio non fanno che rendere facile il gioco ai bergamaschi (7-8, 14-16, 19-21) che vanno a vincere 22-25 ribaltando il punteggio. Nel quarto e decisivo set la Kemas Lamipel sembra partire bene (8-6), ma la luce si spenge presto e Bergamo piazza un parziale importante favorito dalle difese di D’Amico e dalla giocate di Terpin e Pierotti. In un amen si vola sul 10-16, preludio del 15-25 finale che non lascia scampo ad una Kemas Lamipel apparsa stremata per il duro sforzo prufuso negli ultimi dieci giorni e dopo un mese di quasi totale inattività. Con questa partita si chiude la fase dei recuperi dei match rimandati nel girone di andata e per i santacrocesi sfuma la possibilità di qualificarsi alla Coppa Italia. In ogni modo per Montagnani e il suo staff tecnico ci sarà adesso la possibilità di lavorare in palestra per far crescere di condizione fisica e tecnica la squadra: con tutto il girone di ritorno da disputare ancora (la Kemas Lamipel ha giocato solo la quarta di ritorno) c’è ampiamente modo di risalire la china e conquistarsi un posto nel playoff.

Andrea Costanzo – Ufficio stampa

Nessun commento

Powered by Blogger.