Header Ads

Sconfitta a Novara


Si conclude al PalaIgor di Novara l’intenso mese di gennaio della Savino Del Bene, impegnata in terra piemontese nel suo settimo match in meno di trenta giorni. La squadra Massimo Barbolini, alla terza partita in sette giorni, affronta la Igor Gorgonzola seconda forza del campionato. Per l’occasione coach Barbolini schiera la formazione composta da Malinov al palleggio, Stysiak da opposto, Popovic e Lubian da centrali, Pietrini e Vasileva in banda. Merlo come libero. La Novara di Lavarini scende invece in campo con Hancock, Samrzek da opposto, Bosetti ed Herbots da schiacciatrici, Chirichella e Washington al centro. Sansonna il libero. La Savino Del Bene piazza un allungo nelle fasi iniziali del primo set e con Pietrini si porta sul 3-6. Novara reagisce prontamente e con Washington e Hancock si porta sul -1 (5-6). Popovic e Pietrini tornano ad ampliare il gap scandiccese segnando i punti per il 5-8, ma Novara si aggrappa a Washington e acciuffa il pari sull’8-8. In attacco si vede anche Stysiak che, al rientro da titolare, segna l’8-9 e il 9-10. La Igor Gorgonzola pareggia i conti sul 10-10 e poi con Smarzek costruisce un parziale di 3-1 con cui si issa fino al 13-11. Barbolini chiama il time out, ma Novara non si ferma e va sul +5 (16-11). La Savino Del Bene riduce lo svantaggio sul -3 (18-15) grazie a Popovic e Pietrini. Sempre la stessa Pietrini firma il 19-17 e porta Scandicci a soli due punti di distanza da Novara, poi la formazione di coach Barbolini costruisce il parziale 1-4 con cui sorpassa sul 20-21 la Igor Gorgonzola. Daalderop prontamente pareggia i conti sul 21-21, mentre Scandicci fa 21-22 con Stysiak. Tre errori consecutivi di Scandicci però riportano avanti una Novara che si aggiudica il set 25-22 con il punto decisivo realizzato da Herbots. Dopo essersi aggiudicata la prima frazione la Igor Gorgonzola Novara aggredisce sin da subito il secondo set va sul 2-0 con l’ace di Hancock. La Savino Del Bene insegue e pareggia con Lubian sul 3-3. Washington, Herbots e gli errori in attacco di Scandicci consentono però a Novara di volare sul +4. L’ace di Herbots (9-5) porta al time out di Barbolini, subito seguito da un altro ace della belga di Novara. Stysiak con l’ace del 14-10 e Pietrini con il colpo del 15-11 provano a tenere Scandicci in partita, ma con il muro di Bosetti C. su Stysiak la Igor Gorgonzola torna sul +6 (14-8). La Savino Del Bene non molla, Pietrini e Stysiak affondano i colpi in attacco, e con un punto di Popovic la squadra scandiccese recupera fino al 17-16. Novara modifica il suo assetto con il doppio cambio che vede entrare Battistoni e Zanette al posto di Hancock e Smarzek, mentre poco dopo Barbolini sostituisce entrambe le sue schaicciatrici: fuori Pietrini e Bosetti, dentro Vasileva e Courtney. Dopo i cambi la Savino Del Bene pareggia sul 20-20 e va sul +2 con il 20-22 firmato da Lubian. A questo punto è Lavarini a fermare l’incontro con un time out e Novara dopo la pausa pareggia sul 22-22 con Smarzek e poi si impone per 25-23, sfruttando gli errori di Scandicci e una Smarzek determinante. La terza frazione di gioco inizia nel segno dell’equilibrio. Le due formazioni si trovano in parità sei volte fino al 7-7. Novara si porta sul +2 (9-7) e riesce a mantenere il vantaggio fino al pareggio di Scandicci sul 13-13. Sul 15-14 Barbolini inserisce Bosetti e Pietrini e la Savino Del Bene non solo pareggia con il punto del 16-16 messo a referto da Stysiak, ma passa anche in vantaggio con Vasileva (16-17). Lavarini invece sostituisce Chirichella con Bonifacio e subito la subentrata firma il 17-17. Malinov poco dopo firma il +1 scandiccese (18-19), ma un errore di Vasileva al servizio ed un ace di Bonifacio riportano Novara in comando di una lunghezza (20-19). Nel finale di set Hancock rompe l’equilibrio schiacciando a terra il pallone del 23-21, Novara riesce così ad aggiudicarsi il set con l’ace del 25-22 che chiude la sfida. Sconfitta 3-0 per la Savino Del Bene Scandicci che, archiviati gli impegni in campionato di gennaio, dovrà ora concentrarsi sulle prossime sfide della bolla di CEV Champions League, al via dal 2 febbraio a Schwerin (Germania).
Le parole di coach Barbolini: “Resta un po’ di rimpianto. Abbiamo giocato contro la seconda forza del campionato alla pari, non è abbastanza però. La differenza l’hanno fatta i momenti importanti, nei quali loro sono state più brave di noi. Loro non hanno sbagliato i momenti importanti, noi invece in tutti e tre i set, soprattutto nel primo e secondo, abbiamo concesso troppo. Ovvio che quando giochi con queste squadre gli errori li paghi. Adesso ci dobbiamo dedicare alla bolla di Champions perchè a Scandicci abbiamo fatto un grande lavoro. In Germania dovremo ripartire da zero, pensando a quelli che sono i nostri difetti, ma anche i nostri pregi.”
Igor Gorgonzola Novara – Savino Del Bene Scandicci: 3-0 (25-22, 25-23, 25-22)
Igor Gorgonzola Novara: Populini, Herbots 17, Napodano (L2) n.e., Zanette, Battistoni, Bosetti C. 14, Chirichella 1, Sansonna (L1), Hancock 4, Bonifacio 2, Washington 9, Smarzek 9, Daalderop. All.: Lavarini S.
Savino Del Bene Scandicci: Stysiak 16, Malinov 2, Popovic 7, Pietrini 9, Merlo (L1), Lubian 6, Carocci (L2) n.e., Cecconello n.e., Samadan n.e., Drewniok, Vasileva 6, Bosetti L., Courtney, Camera. All.: Barbolini M.
Arbitri: Salatalippi L. – Simbari A.
Durata: 1 h 26′ (28′, 29′, 29′)
Muri: 5-4
Attacco: 46% – 42%
Ricezione Pos% (Prf %): 52% – 40% (38% – 23%)
Ace: 8-1
MVP: Washington

Savino Del Bene Volley

Nessun commento

Powered by Blogger.