Header Ads

La Toyota Scotti 2.0 chiude la seconda fase del Campionato al primo posto


L’Empoli Pallavolo presto al lavoro per creare la nuova squadra nel torneo regionale di serie C
Il Presidente Genova: “Abbiamo dovuto ridimensionare le aspettative ma siamo soddisfatti”. L’allenatore Pocai: “Chiusura della stagione ottima grazie anche alle ragazze Under 18”.
E’ nel complesso buono il bilancio per la Toyota Scotti 2.0., la squadra dell’Empoli Pallavolo che milita nel Campionato regionale di serie C. La formazione guidata da coach Paolo Pocai ha infatti concluso la seconda fase al primo posto della classifica con un totale di 12 punti in sei partite di cui cinque vinte e una, l’ultima in casa contro la Tre Emme Import Export Versilia, persa 1-3. Un risultato, quello del derby finale, ininfluente ai fini della graduatoria delle giallonere, data la loro posizione ai vertici consolidata nel tempo. “Sebbene le aspettative iniziali molto alte non siano state rispettate– spiega il Presidente dell’Empoli Pallavolo, Antonio Genova – siamo ugualmente soddisfatti di essere riusciti a confermare la permanenza nella categoria. Purtroppo i molteplici e gravi infortuni che hanno portato alcune atlete potenzialmente titolari ad abbandonare il torneo in anticipo ci hanno costretto a riorganizzare, per quanto possibile, la squadra. Grazie anche alle capacità umane e tecniche dell’allenatore Pocai siamo stati in grado di arrivare ai nuovi obiettivi ricalibrati a seguito degli eventi, ritrovandoci a gareggiare non più per arrivare al vertice della graduatoria bensì per restare in serie C”. Il ridimensionamento, gioco forza, dei traguardi prefissati dalla società giallonera non ha impedito alle atlete di dare il meglio in una situazione di oggettiva difficoltà, conquistando partita dopo partita la vetta nella seconda fase del Campionato. Fondamentale in questo senso, anche il supporto di alcune giocatrici provenienti dall’Under 18. “A nome dell’Empoli Pallavolo tengo a rivolgere un particolare ringraziamento – sottolinea il Presidente Genova - a tutte le ragazze rimaste che si sono impegnate con grande dedizione e spirito di sacrificio fino alla fine, oltre alle giovanissime della nostra squadra Under 18 che, senza alcuna esitazione, hanno dato la loro disponibilità offrendo così un contributo importante per il raggiungimento dell’obiettivo finale. Adesso ci prenderemo una meritata pausa per poi cominciare a definire obiettivi e squadra per la prossima stagione sportiva, partendo dalla riconferma del tecnico Paolo Pocai con il quale abbiamo iniziato un rapporto che si è dimostrato di reciproca soddisfazione”. Paolo Pocai, classe 1971 ed ex giocatore presso società lucchesi in serie C, è subentrato a metà Campionato al precedente allenatore Mauro Innocenti e ha portato la Toyota Scotti 2.0 a superare la fase critica per l’obiettivo salvezza. “Direi che la chiusura della stagione è stata ottima perché, nonostante la prima parte del torneo non sia andata molto bene, ci siamo presi la rivincita nella fase playout arrivando in vetta alla classifica – dichiara il tecnico giallonero – Sono soddisfatto del lavoro delle mie ragazze, un lavoro lungo e tortuoso considerando che al mio arrivo lo scorso gennaio ho dovuto sistemare la formazione e adottare il mio metodo di gioco. A complicare la situazione sono stati i vari infortuni e anche lo stop dovuto alla pandemia da Covid 19 che certamente non hanno aiutato la continuità della squadra. I frutti comunque sono arrivati a fine stagione e devo dire che le atlete sono state tutte molto brave, svolgendo un buon lavoro così come le compagne dell’Under 18 che si sono unite al gruppo dando un grande aiuto”. Nonostante la recente conclusione del Campionato, coach Pocai è già pronto a rimboccarsi le maniche per poter dare il suo apporto alla costituzione della nuova squadra che affronterà la prossima stagione nel torneo di serie C. “Sono molto contento di restare nell’Empoli Pallavolo che è una bellissima società all’altezza della sua reputazione con il Presidente e lo staff sempre presenti – commenta Pocai – ho instaurato con tutti una fattiva collaborazione. Pensando alla nuova squadra ne vorrei una in grado di lottare per le alte posizioni della classifica e questo in un’ottica di stimolo per le atlete piuttosto che di soddisfazione personale. Dal punto di vista della mia carriera, considero già un bel traguardo dove sono arrivato anche se, naturalmente, meglio si farà e più contenti saremo tutti. Spero di essere all’altezza del compito e fare bene il mio lavoro soprattutto con le giovani per portarle ai livelli più alti”.

Ufficio Stampa
UNIKA Comunicazione e PR
Debora Ragionieri

Nessun commento

Immagini dei temi di Maliketh. Powered by Blogger.