Header Ads

Pallavolo Casciavola - Resoconto 1a giornata playoff e playout


SERIE C
Una squadra che non si arrende mai questa PediaTuss che in rimonta supera il Delfino Pescia conquistando i primi punti della poule promozione. Le rossoblù iniziano contratte, vanno sotto 2-0 dopo aver sprecato due palle set nel secondo parziale, ma come l’Araba Fenice risorgono e punto dopo punto iniziano ad imporre la legge del Pala Renault Clas e alla fine conquistano una vittoria più che meritata. Coach Barboni deve rinunciare a Vaccaro e Masotti e porta in panchina due giovanissime del 2006, in campo invece vanno Liuzzo in regia, Gaibotti e Messina di banda, Gori e Lichota centrali, Bella opposto e i due liberi Di Matteo e Tellini che si alternano. Parte subito forte il Delfino Pescia che allunga di quattro punti, la PediaTuss reagisce e grazie ad una bella difesa a muro di Liuzzo si riporta sull’11-12. La formazione di casa è troppo fallosa, ben sei errori in battuta, alle ospiti riesce tutto bene, allungano di nuovo mantenendo il pallino del gioco e alla fine chiudono alla prima palla set sul 17-25 Nel secondo parziale Barboni conferma il sestetto iniziale, ma sul 5-5 opera il primo cambio: dentro Montagnani per Messina, la partita corre sul filo dell’equilibrio con le casciavoline che nel testa a testa emergono nel finale portandosi 24-22. Prima un errore in battuta, poi un attacco fuori, vanificano i set point, Pescia ne approfitta e con un ace sfrutta la palla set che si era a sua volta procurato Sullo 0-2 la partita può sembrare finita, ma non con questa PediaTuss che torna in campo determinata a vendere cara la pelle. L’equilibrio regge fino al 10 pari, poi Gaibotti da posto quattro suona la carica e le rossoblù allungano prima 15-10, poi 19-11 con un bel muro a due Liuzzo-Gaibotti, infine si arriva sul 24-13 ed al secondo set point la PediaTuss accorcia le distanze. Quarto set che è la fotocopia di quello precedente. Grande equilibrio fino al 10-10, poi Messina da posto quattro mette a segno il primo break per le casciavoline che punto dopo punto acquisiscono sempre più fiducia. Due ace consecutivi di Lichota firmano il 14-10, altri due di Gori il 19-13, l’inerzia della partita è tutta dalla parte delle padrone di casa che chiudono al primo set point e portano la partita al tie break. È il terzo quinto set che Bella e compagne giocano nelle ultime quattro partite, i fantasmi dei due persi non spaventano la PediaTuss anche se l’avvio migliore è del Delfino Pescia che arriva al cambio campo 6-8 e addirittura allunga fino al 6-10. L’ingresso di Montagnani per Bella fa cambiare il vento. Con un parziale di 4-0, maturato ancora grazie ad un’ace di Lichota e agli attacchi della premiata ditta Gaibotti-Messina, ben supportate da una Montagnani entrata subito in partita, il set torna in parità. Il finale è vietato ai deboli di cuore: il 12-11 arriva su un attacco lungo delle ospiti che pareggiano subito il conto al termine di uno scambio interminabile. Messina prima riporta avanti la PediaTuss, poi però sbaglia la battuta: 13 pari e tutto da rifare. Il match point arriva grazie ad un attacco di Lichota dal centro. Palla match fruttata alla perfezione prima con una difesa eccellente, poi con un attacco di Gaibotti sul quale nulla può la seconda linea del Pescia. Vince la PediaTuss e miglior viatico alla settimana che porterà al derby con la Pallavolo Cascina non poteva proprio esserci.
PediaTuss Casciavola - Delfino Pescia 3-2 (17-25; 24-26; 25-14; 25-17; 15-13)
PEDIATUSS: Bella, Di Matteo, Gaibotti, Gori, Guidetti, Guttadauro, Lichota, Liuzzo, Messina, Montagnani, Pugliesi, Tellini. All. Luca Barboni; II All. Elisa Viviani; Dir. Acc. Maurizio Viegi.
DELFINO: Biagi, Bontà, Calonaci, Ceragioli, D’Otre, Del Tozzotto, Giannoni, Lunardini, Menicocci, Novelli, Palmentieri, Rossi, Verreschi. All. Bigicchi.
ARBITRO: Franco De Rosa
SERIE D
Inizia nel migliore dei modi la poule salvezza della Renault Clas che va ad espugnare con grande autorità il campo del Valdelsa Virtus. Sul parquet di Poggibonsi per due set non c’è stata assolutamente partita con la formazione di Sabrina Bertini che dopo pochi punti di adattamento alla palestra e alla gara, ha allungato con grande decisione lasciando letteralmente le briciole alle avversarie. Decisamente più combattuto il terzo parziale, la coach rossoblù attinge a piene mani dalla panchina, ma nonostante tutto le Renault Clas resta avanti nel punteggio con una forbice di 3-4 punti di distanza. Sul 20-15 i giochi sembrano fatti, ma uno scatto d’orgoglio della formazione di casa, misto ad un pizzico di rilassatezza delle casciavoline riapre il set fino addirittura ad una palla set per il Valdelsa annullata da un errore in battuta. Passato lo spavento la Renault Clas infila due punti consecutivi e chiude i giochi conquistando tre punti importantissimi nella corsa alla permanenza in serie D.
Valdelsa Virtus vs Renault Clas Casciavola 0-3 (13-25; 6-25; 24-26)
VALDELSA: Addolorati, Ciulli, Fattorini, Favalli, Kumblla, Nesi, Panti, Pepi, Secchi, Tahiri, Tortoli, Ventroni. All. Pecci
RENAULT CLAS: Barsacchi, Benedettini, Biasci, Caciagli, Caponi, Chiarugi, Cini, Corsini, Luppichini, Mori, Paoletti, Pietrini, Rutinelli, Viegi. All. Sabrina Bertini; Dir. Acc. Maurizio

Massimo Corsini
Ufficio Stampa Pallavolo Casciavola / VCC

Nessun commento

Immagini dei temi di Maliketh. Powered by Blogger.